PDA

Visualizza versione completa : Jerry


nikzeno
22-06-2001, 09.27.27
Jerry era il tipo di persona che si ama e si odia.
Era sempre di buon umore ed aveva sempre qualcosa di positivo da dire.
Quando qualcuno gli domandava come stava, rispondeva: "Se stessi meglio, scoppierei!".
Era un manager unico, con un gruppo di camerieri che lo seguivano ogni volta che
prendeva la gestione di un nuovo ristorante.
Il motivo per cui i camerieri lo seguivano era che Jerry aveva un grande
atteggiamento positivo. Era un motivatore naturale, se un dipendente aveva la
luna storta, Jerry era li' a spiegargli come guardare al lato positivo della situazione.
Trovavo il suo stile molto strano e quindi un giorno gli dissi "Adesso basta!
Spiegami come fai ad essere sempre cosi' positivo, qualunque cosa succeda?"
Lui mi rispose "Vedi, io sono cosi', quando mi sveglio la mattina mi dico oggi hai
una scelta da fare: puoi decidere di essere di buon umore o di cattivo umore, e
scelgo di essere di buon umore. Tutti i giorni mi capita qualcosa di spiacevole,
posso fare la vittima oppure imparare qualcosa dai problemi, io scelgo di
imparare. Ogni giorno qualcuno viene da me a lamentarsi, io posso scegliere di
subire passivamente le sue lamentele o di trovare il lato positivo della cosa,
beh, io scelgo sempre il lato positivo della vita.
"Si, vabe', dissi io, "ma non e' sempre cosi facile!"
"Si invece," disse Jerry, "la vita e' tutta fatta di scelte. A parte le
necessita' piu' o meno fisiologiche in ogni situazione c'e' una scelta da fare.
Sei tu a scegliere come reagire in tutte le situazioni, a decidere come la
gente puo' influire sul tuo umore.
Sei tu che scegli se essere di buon umore o di cattivo umore, e quindi in
definitiva come vivere la tua vita.

Per molto tempo dopo quell'incontro, ripensai a quello che Jerry aveva detto,
poi un giorno lasciai il business della ristorazione e mi dedicai ad un altra
attivita' in proprio; mi persi di vista con Jerry ma spesso ripensai a lui quando mi trovavo nella
situazione di scegliere nella vita invece che subirla.
Diversi anni dopo, venni a sapere che Jerry aveva commesso un errore
imperdonabile per un gestore di ristorante: aveva lasciato la porta posteriore
del ristorante aperta una mattina, ed era stato attaccato da tre rapinatori armati;
mentre cercava di aprire la cassaforte, le sue mani sudate e tremanti dalla
paura non riuscivano a trovare la combinazione ed i rapinatori, presi dal
panico, gli avevano sparato
ferendolo gravemente. Fortunatamente Jerry era stato soccorso rapidamente e
portato immediatamente al pronto soccorso. Dopo 18 ore di intervento chirurgico
ed alcune settimane di osservazione, Jerry era stato dimesso dall'ospedale con
frammenti di pallottole ancora nel suo corpo.

Incontrai Jerry circa sei mesi dopo l'incidente, quando gli chiesi come andava
mi disse "Se stessi meglio, scoppierei - Vuoi dare un'occhiata alle cicatrici?"
Declinai l'invito, ma gli chiesi che cosa gli era passato per la testa durante
la terribile esperienza. "La prima cosa che pensai fu che avrei dovuto chiudere
la porta posteriore del ristorante" mi disse Jerry, "poi, quando ero gia' stato
colpito e mi trovavo per terra, mi ricordai che avevo due scelte: potevo
scegliere di vivere o di morire."
Jerry continuo': " Gli infermieri furono bravissimi.
Continuavano a dirmi che andava tutto bene. Ma fu quando mi portarono sulla barella in
sala operatoria e vidi le espressioni sulle facce dei dottori e degli assistenti, che mi spaventai veramente, potevo leggere nei loro occhi "quest'uomo e' gia' morto!">
" ...dovevo assolutamente fare qualcosa"
"E cosa hai fatto?" gli domandai
"C'era questa infermiera veramente grassa che continuava a farmi domande, e mi
chiese se ero allergico a qualche cosa." "Si!", io risposi, a quel punto tutti
dottori e le assistenti si fermarono ad aspettare che finissi la mia risposta...
Io presi un respiro profondo e con tutte le mie forze gli
gridai "Sono allergico alle pallottole!" ... Mentre ancora ridevano aggiunsi
"Sto scegliendo di vivere. Operatemi come se fossi un vivo, non come fossi gia' morto".
Jerry e' sopravvissuto grazie alle capacita' dei chirurghi, ma anche grazie al suo atteggiamento positivo.

Ho imparato da lui che tutti i giorni abbiamo la scelta di vivere pienamente.

Trinity
22-06-2001, 15.36.23
;) Grazie Nick. (K)

nikzeno
22-06-2001, 16.02.31
Scusate se è lunga, ma mi sembrava molto degna di essere postata :)

Nemesi
22-06-2001, 19.14.15
bella bella! :)

nikzeno
23-06-2001, 21.55.12
C'è qualcuno tra voi ke riesce ad essere altrettanto positivo (o ke ci prova, se non altro) ?

Trinity
23-06-2001, 21.59.49
:)...Ci sto provando da un pò Nik...ci sto provando. ;) (K)

nikzeno
23-06-2001, 22.03.42
Brava Trinity! (F) Non è facile immagino!
Già ottenuto qualche risultato? (Y)

Nemesi
23-06-2001, 22.17.24
c'è stato un momento della mia vita in cui credo di esserlo stata (forse un po'meno di così), ma poi le cose sono cambiate, e di molto.

Trinity
23-06-2001, 22.18.43
Sì...qualche risultato l'ho già ottenuto ;)

Ora riesco a non passare le mie giornate "inutilmente" e quando arrivo a sera e tiro le somme,cerco di vedere il positivo.
E quando mi succede qualcosa che prima avrei giudicato male,cerco cmq di trarne insegnamento.
Mi sto convincendo sempre di più che il nostro destino forse è già segnato,ma sta solo a noi cercare di renderlo vivibile il più possibile.
Dipende solo da noi.

Io ho deciso che non voglio più incazzarmi per delle sciocchezze.
Ho deciso di cercare di vedere solo il bello di quello che ho intorno.
Non posso continuare a vedere solo ciò che non mi va.

Parliamone ancora. ;)

:) (K)

nikzeno
23-06-2001, 22.39.26
Originally posted by Nemesi
c'è stato un momento della mia vita in cui credo di esserlo stata (forse un po'meno di così), ma poi le cose sono cambiate, e di molto.

Un evento negativo è riuscito a far cambiare a tal punto il tuo atteggiamento? é davvero un peccato! :(
Nn pensi di poter tornare ad essere come prima?



Trinity: e bello ciò ke dici! :)
Io ho un atteggiamento un po' diverso, ma mi comporto così più per istinto che con intenzione. Verso le situazioni negative reagisco un po' come uno stoico, con un'"assenza di passioni", mi accorgo ke riesco ad anlizzare le cose in modo distaccato e freddo, e a trovare risposte abbastanza razionali.
Però nn sono molto contento di questo comportamento, in primo luogo perchè a volte è "fallace", e quando "canna" sono dolori, e poi perchè qundo funza, ripensando alle emozioni ke nn ho provato, nn mi sembra quasi di essere un essere umano. é una situazione un po' strana...

Nemesi
24-06-2001, 13.40.34
Originally posted by nikzeno
Un evento negativo è riuscito a far cambiare a tal punto il tuo atteggiamento? é davvero un peccato! :(
Nn pensi di poter tornare ad essere come prima?
[/B]

Non è stato un evento, il mio periodo "positivo"è venuto dopo uno veramente "negativo" e mi ero resa conto che tanto le cose peggio di così non potevano andare e io non avevo nessun potere di farle cambiare. Però per fortuna ho realizzato che una cosa la potevo cambiare e cioè il mio punto di vista: NON PUO'PIOVERE PER SEMPRE! Quindi le cose hanno cominciato a girare al meglio, io stavo bene, ho trovato per la prima volta un'equilibrio e mi sentivo bene con me stessa e con gli altri. Nessuno e niente potevano farmi male, ero io che decidevo e manco a dirlo, volevo stare bene. Ma le cose sono in continuo cambiamento, magari incontri qualcuno e ti trovi prima di accorgertene in una situazione nella quale non riesci più ad avere completamente il controllo, devi affidarti a qlc altro e sperare che vada bene. Ma non sempre è così, la maggir parte delle persone quando ha accesso ai tuoi sentimenti spesso ti fa male anche senza volerlo e allora.....

Nexus-pro
24-06-2001, 14.30.11
La storia non l'ho letta, ma se dite che è bella e che è interessante faccio senza e mi fido di voi.
Nik: non è un'offesa, solo che i messaggi lunghi mi annoiano, di qualsiasi cosa trattino.

Nemesi
24-06-2001, 14.50.58
..allora le cose cambiano.Sapevo che sarebbero cambiate,pensavo ne valesse la pena, ma a distanza di tempo non ne sono più tanto convinta. Ora faccio fatica a ricordarmi come si fa, ma sono di nuovo alla ricerca di quell'equilibrio. Spero di non essere stata troppo pesante, patetica o che altro....quello che ho crecato di dire è che credo che se si vogliono vivere davvero tutti i momenti che la vita offre bisogna mettere in conto che si soffre anche, perchè è nell'ordine naturale delle cose provare dei sentimenti che non sempre sono controllabili e soprattutto piacevoli. Non penso sia impossibile essere come Jerry, ma è difficile non perdersi d'animo. L''importante è provarci.

nikzeno
24-06-2001, 18.58.47
Originally posted by nexus-pro
La storia non l'ho letta, ma se dite che è bella e che è interessante faccio senza e mi fido di voi.
Nik: non è un'offesa, solo che i messaggi lunghi mi annoiano, di qualsiasi cosa trattino.


Mi dispiace per te, non sai cosa ti perdi! e non solo per la storia qui sopra, ma in generale. Leggere è fondamentale (ed insegna anche a scrivere ;) )

Nemesi, da come parli sembra una cosa recente, forse basterà solo un po' di tempo

In ogni caso, anche certe sofferenze forse meritano di essere vissute perchè insegnano qualcosa. Questo è il lato positivo che ci trovo io, sei d'accordo?

Nemesi
25-06-2001, 14.51.35
[i]
Nemesi, da come parli sembra una cosa recente, forse basterà solo un po' di tempo

In ogni caso, anche certe sofferenze forse meritano di essere vissute perchè insegnano qualcosa. Questo è il lato positivo che ci trovo io, sei d'accordo? [/B]



Sono d'accordissimo, ma penso che questo discorso venga quando le cose sono passate e superate, o bruciano un po'meno e non nel momento in cui le vivi. Sono convinta che tutto passa, ma ha bisogno del suo tempo ;)

Daniela
25-06-2001, 19.08.31
Bella storia Nik. ;) :)

Non sono proprio come Jerry ma sono, alla fine, una persona di natura positiva, o perlomeno ho un forte spirito di sopravvivenza.

Quando sento che tutto va alla deriva e non vedo un appiglio, mi dico che ce la devo fare, se non altro per mettergliela in quel posto a chi non mi sopporta. E' un'espressione un po' triviale ma rende l'idea. Trovo sempre un motivo per continuare a combattere.
E uno questi sono le persone che amo, che stanno male quanto me nel vedermi giù. E allora mi faccio forza per loro, anche quando non ne ho. Anzi, il più delle volte mento su come sto realmente quando vedo che qualcuno a cui tengo ha bisogno della mia forza e del mio spirito (quello che gli inglesi definiscono "soul provider")... sono fatta così.

Ogni tanto mi si scaricano le pile, soffro come un cane e ho bisogno di stare da sola, ma poi torno più forte di prima. La vita è ciclica, il tempo è ciclico, dopo la notte viene sempre il giorno e dietro le nuvole splende comunque il sole.

:)

ralfone
25-06-2001, 19.36.26
Originally posted by nexus-pro
Nik: non è un'offesa, solo che i messaggi lunghi mi annoiano, di qualsiasi cosa trattino.


Mi è appena capitata una cosa strana leggendo questa frase: mi si era bloccata la mente sulle ultime parole e continuavo ad immaginarmi un trattino (come questo: - ) che voleva dire qualcosa, ma non ci riusciva e per questo nexus-pro lo istigava a dire qualsiasi cosa. C'ho messo un casino a sbloccarmi.
Dopotutto è una cosa positiva...

Ehi! Sto imparando :)

ralfone
25-06-2001, 19.44.26
Cavolo! Ho trovato un modo per essere positivo al massimo... :)
Ogni tanto mi guardo questa foto e ritorno al meglio. Secondo voi è un buon metodo?

P.S. Non sto scherzando del tutto :D

http://www.famousbabes.com/pics119/cameron/cameron31.jpg

SHEWOLF
26-06-2001, 05.31.20
Originally posted by ralfone
Cavolo! Ho trovato un modo per essere positivo al massimo... :)
Ogni tanto mi guardo questa foto e ritorno al meglio. Secondo voi è un buon metodo?

P.S. Non sto scherzando del tutto :D


Che dire? E' la solita storia del bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto.......

Se al posto di quella mettessi la foto dichidicoio non mi sentirei affatto meglio, perchè non lo posso avere......:p:p:p

Daniela
26-06-2001, 10.48.36
Originally posted by SHEWOLF

Che dire? E' la solita storia del bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto.......

Se al posto di quella mettessi la foto dichidicoio non mi sentirei affatto meglio, perchè non lo posso avere......:p:p:p

Appunto... :(

Quindi il metodo foto non lo uso più! :p ;)

ralfone
26-06-2001, 11.17.47
EH si! In effetti è proprio così... (W)

Però magari sognare qualche volta può far star bene. (S)