PDA

Visualizza versione completa : Un' acqua OGM per la grande sete?


Robbi
04-06-2008, 08.25.52
http://www.professioni.info/POVOL/PICnew/1301c.jpg



News Atipica!

C'è anche l'acqua potabile geneticamente modificata, nella quale frammenti di materiale genetico sono utilizzati per bloccare la replicazione di virus e batteri, e quindi per purificarla. La tecnica, ancora sperimentale, è stata presentata a Boston nel congresso della Società Americana di Microbiologia.

Nei test finora eseguiti nella Duke University , i ricercatori sono riusciti a bloccare l'attività di un fungo molto comune nell'acqua. Un metodo come questo, secondo gli studiosi, permetterebbe di risolvere il problema della sicurezza dell'acqua potabile nei Paesi in via di sviluppo.

La tecnica si basa sulla cosiddetta interferenza dell'Rna e consiste nell'azionare interruttori molecolari (micro-Rna) per accendere o spegnere l'atttività di geni. Finora utilizzata in molti campi della ricerca biomedica, per la prima volta questa tecnica viene applicata in campo ambientale.




Maggiori Info (http://news.wintricks.it/framer.php?ID=25670)

Thor
04-06-2008, 08.40.46
fantastico! (Y)

Popi
04-06-2008, 12.16.37
Gli OGM dovrebbero essere messi al bando. Non si deve stravolgere il corso della Natura, manipolando e creando alimenti con la pretesa di sostituirli a ciò con il quale il nostro organismo si è sviluppato/evoluto nel corso del tempo. E non mi vengano a dire che con l'OGM si risolvono i problemi correlati a malattie, allergie, intolleranze a altre corbellerie; si tratta solo di un business per le solite multinazionali che oramai si sono accapparrate quasi tutto (Unilever, Novartis, Nestlè e altre), e che grazie a stratagemmi vari riescono a incanalare maggiori guadagni, a spese del povero coltivatore che grazie al seme "Terminator" potrà fare un solo raccolto, e dai semi ricavati da quello stesso raccolto non potrà ricavarne un altro, costringendolo così a ricomprare le sementi dalla stessa multinazionale.
Non fatevi abbindolare, fate una ricerca in rete per scoprire quali sono gli alimenti contenenti componenti geneticamente modificati, non fatevi attirare da nomi altisonanti e storici, perchè sono quelli che vi danno della vera e propria plastica da mangiare o da bere.

Max_ita
04-06-2008, 12.34.54
Penso che dipende essenzialmente dall'uso che se ne fa... se questa tecnica venisse applicata in determinati contesti sociali dove questi batteri hanno un impatto maggiore sono favorevole.

rossimarko
04-06-2008, 14.26.49
Rimango sempre perplesso di fronte a queste scoperte. Invece che puntare sul non inquinamento si punta su tecniche che cercano di mettere delle pezze a posteriori.

Un po' come hanno fatto con l'agricoltura. C'è un bellissimo servizio di report in cui facevano vedere che un agricoltore aveva piantato le mele celtiche originarie della nostra zona, e non aveva bisogno di dargli nessun trattamento. Quelle che invece compriamo tutti i giorni, importate dall'america, necessitano di un sacco di trattamenti perchè se no si ammalano. Questa scelta per lui si è tradotta in un vantaggio economico perchè non deve spendere niente per i trattamenti o altro.

Il servizio lo trovate qui: http://www.report.rai.it/R2_popup_articolofoglia/0,7246,243%255E1077906,00.html

roberto45
04-06-2008, 14.30.25
Ho sempre sospettato di quanti mi volevano salvare, anche contro la mia volontà; le religioni con i testi sacri, rituali e sacerdoti si somigliano tutte nei rifiuti del nuovo e diverso. Ogni crociata è sospetta e, comunque, è dettata dalla ignoranza e dalla presunzione! Dall'origine dei tempi tutte le cellule viventi si scambiano frammenti di DNA favorendo la diversificazione e l'addattamento del vivente al mutevole ambiente. Posso assentire nell'abborrire certe forme abnormi di commercializzazioni ma fino a prova contraria siamo dotati del libero arbitrio e sento mio DOVERE lasciare anche che qualcuno sbagli. Al bando dovrebbero essere messi solamente coloro che detengono la VERITA' ASSOLUTA.

Siddhartha
04-06-2008, 15.29.05
Gli OGM dovrebbero essere messi al bando. Non si deve stravolgere il corso della Natura, manipolando e creando alimenti con la pretesa di sostituirli a ciò con il quale il nostro organismo si è sviluppato/evoluto nel corso del tempo. E non mi vengano a dire che con l'OGM si risolvono i problemi correlati a malattie, allergie, intolleranze a altre corbellerie; si tratta solo di un business per le solite multinazionali che oramai si sono accapparrate quasi tutto (Unilever, Novartis, Nestlè e altre), e che grazie a stratagemmi vari riescono a incanalare maggiori guadagni, a spese del povero coltivatore che grazie al seme "Terminator" potrà fare un solo raccolto, e dai semi ricavati da quello stesso raccolto non potrà ricavarne un altro, costringendolo così a ricomprare le sementi dalla stessa multinazionale.
Non fatevi abbindolare, fate una ricerca in rete per scoprire quali sono gli alimenti contenenti componenti geneticamente modificati, non fatevi attirare da nomi altisonanti e storici, perchè sono quelli che vi danno della vera e propria plastica da mangiare o da bere.


Quoto in pieno (Y)

UG0_BOSS
04-06-2008, 15.34.49
Beh ma ragazzi non si parla di un OGM vero e proprio, anche perché l'acqua non ha geni da modificare :p

Se non ho capito male l'articolo parla di introdurre una sequenza di codice genetico in grado di "integrarsi" con l'RNA dei batteri per disattivare i geni che li rendono pericolosi, rendendoli quindi inoffensivi.
Mentre gli OGM "classici" contengono una manipolazione direttamente nel DNA dell'alimento, ma è un discorso diverso.

Horatio
04-06-2008, 16.52.11
A questo tipo di OGM, che come ha accennato Ugo non è una manipolazione genica vera e propria, sono perfettamente d'accordo, se davvero aiutasse a risolvere i problemi di reperibilità di acqua potabile e purificata nei paesi in via di sviluppo. Quando poi si comincia a parlare di veri organismi transgenici, allora c'è sì da discutere sulle sue utilità e insieme dei danni che può provocare :jump:
ciao a tutti :)

SMH17
04-06-2008, 17.16.28
Beh ma ragazzi non si parla di un OGM vero e proprio, anche perché l'acqua non ha geni da modificare :p

Se non ho capito male l'articolo parla di introdurre una sequenza di codice genetico in grado di "integrarsi" con l'RNA dei batteri per disattivare i geni che li rendono pericolosi, rendendoli quindi inoffensivi.
Mentre gli OGM "classici" contengono una manipolazione direttamente nel DNA dell'alimento, ma è un discorso diverso.

Esattamente ;)

Comunque sia trovo avvilente che ci sia gente che sia contraria all'ingegneria genetica a priori, così come trovo deleterio che varie persone che evidentemente sono totalmente ignoranti in materia dicano che sia anticristiano, pericoloso ecc. ecc. ......e poi ci si meraviglia che galileo sia stato messo al rogo perchè sosteneva la teoria copernicana :inkaz:

k501
04-06-2008, 17.19.09
L'anno scorso ho visto una dimostrazione della protezione civile (con il gruppo alpini) che filtravano l'acqua da un torrente in provincia di Vicenza, quindi non proprio "pulito". Ma non ricordo se si trattava di OGM. Ma dopo averla raccolta e filtrata era bevibile.

GringoTM
04-06-2008, 21.10.24
E' chiaro che quella RNA-Interferasi una volta nell'organismo
non verrà assimilata dall'organismo, nella stessa maniera in
cui i Prioni non interferiscono con il parenchima neuronale
dell'umano.....

ORA MI SENTO PIU AL SICURO !!! :wall:

Il rischio che quelle sequenze di RNA in natura vadano a
creare più danni è quasi una certezza, finche la cosa è
teorica anche va bene, ma quelle Sequenze di RNA non
avranno a che fare solo con muffe, ma con una variante
tale di forme viventi che alla fine prima o poi qualcosa le
utilizzerà a loro favore.

Usando Antibiotici di tutti i tipi anche solo per rendere la
biancheria più pulita e igienica abbiamo creato ben 5 ceppi
di batteri Indistruttibili, alcuni dei quali soppravvivono anche
a oltre 100°.

FEBBRE e ANTIBIOTICI per loro sono niente !

Il problema non è l'invenzione, ma l'uso che se ne fa, e
buttarle alla merce della selezione naturale, prima o poi
qualche film dell'orrore potrebbe diventare la pura realtà.

Popi
05-06-2008, 00.18.57
Il problema non è l'invenzione, ma l'uso che se ne fa, e
buttarle alla merce della selezione naturale, prima o poi
qualche film dell'orrore potrebbe diventare la pura realtà.

Tanto per rimanere in tema consiglio a tutti di guardare il film "28 settimane dopo" (il sequel di "28 giorni dopo") .

RNicoletto
05-06-2008, 12.28.57
Comunque sia trovo avvilente che ci sia gente che sia contraria all'ingegneria genetica a priori, così come trovo deleterio che varie persone che evidentemente sono totalmente ignoranti in materia dicano che sia anticristiano, pericoloso ecc. ecc. ......e poi ci si meraviglia che galileo sia stato messo al rogo perchè sosteneva la teoria copernicana :inkaz:Sfortunatamente mi trovo a quotare il tuo discorso. :(

Popi
05-06-2008, 14.53.29
Io non sono contrario per partito preso, ma sono soltanto dell'opinione che forzare la mano alla natura sia pericoloso.

UG0_BOSS
05-06-2008, 15.12.13
Il rischio che quelle sequenze di RNA in natura vadano a
creare più danni è quasi una certezza, finche la cosa è
teorica anche va bene, ma quelle Sequenze di RNA non
avranno a che fare solo con muffe, ma con una variante
tale di forme viventi che alla fine prima o poi qualcosa le
utilizzerà a loro favore.

Sono due discorsi diversi. Con gli antibiotici uccidi tutti i batteri eccetto quei pochi resistenti, che quindi hanno più terreno a disposizione e possono tranquillamente riprodursi generando colonie di batteri resistenti all'antibiotico.
Con questa tecnica non fai altro che sopprimere un gene nei batteri nocivi, quindi non ci sono casi di batteri resistenti... ed eventuali batteri resistenti dovrebbero competere con gli altri organismi presenti nel nostro corpo.

Popi
05-06-2008, 19.33.21
COLTIVAZIONI TRANSGENICHE:
CONSUMATORI E AGRICOLTORI CONTINUANO A DIRE NO!
RAPPORTO 2006

L’immagine rosea delle coltivazioni di OGM che l’ISAAA (International Service for the
Acquisition of Agri-Biotech Applications), un organismo finanziato dalle industrie
biotech, sta cercando di dipingere per agricoltori e consumatori, contrasta con la
massiccia e costante opposizione da parte di consumatori, agricoltori, autorità a
livello locale e regionale, governi nazionali e addirittura importanti aziende alimentari.
Il 2006 è stato un altro anno di forte opposizione a coltivazioni e alimenti OGM. Di
seguito illustriamo alcuni esempi di problematiche per l’industria biotech dello scorso
anno. Questo elenco non è esaustivo, è solo un indicatore della tendenza generale:
I governi voltano le spalle agli OGM

• Dopo otto anni di massiccia coltivazione di soia OGM, la Romania diventa la
prima nazione ad intraprendere la strada della decontaminazione vietando la
coltivazione della soia transgenica. Il divieto è scattato il 1° gennaio 2007.
L’ISAAA asserisce che nel 2005 la Romania ha coltivato 125.000 ettari di soia
OGM. Giusto per fare un esempio di come l’ISAAA gonfia le statistiche, il
governo rumeno ha ufficializzato che si è trattato di 87.000 ettari nel 2005, e
comunque diventeranno zero ettari quest’anno.

• L’anno scorso l’ISAAA ha elencato l’Iran fra i Paesi che hanno coltivato OGM a
livello commerciale. In realtà questo significa plasmare la realtà in modo
decisamente eccessivo. Allo stato attuale l’Iran non sta coltivando né ha
approvato alcun OGM a livello commerciale. Il governo ha affermato inoltre che
non ci sono neppure campi sperimentali autorizzati per riso transgenico.
Gli agricoltori dicono NO!

• Agricoltori da tutto il mondo continuano a lanciare messaggi di forte rifiuto alle
aziende biotech, anche estirpando campi di colture transgeniche. Il 2006 ha visto
proteste di agricoltori in India, Francia e Filippine, giusto per fare alcuni esempi
di Paesi dove i produttori stanno attivamente rifiutando le biotecnologie in ambito
agricolo.

• Come risposta allo scandalo della contaminazione del riso LL601 della Bayer,
l'associazione dei produttori di riso della California e un grande trasformatore di
riso dello Stato, il Sunwest Foods, hanno chiesto di proibire qualsiasi coltivazione
di riso OGM in California, campi sperimentali compresi.
Il rifiuto dei Governi verso nuovi OGM è aumentato

• Nel 2006, il Comitato di Biosicurezza del governo cinese ha nuovamente
richiesto ulteriori dati e valutazioni sulla sicurezza del riso transgenico,
posticipando quindi la decisione per l’approvazione a livello commerciale di
almeno un altro anno. Ciò equivale a un altro schiaffo per l’industria biotech che
indica la Cina come un modello da adottare.

• Nel 2006 in Brasile, nonostante i continui tentativi dell’industria biotech di far
approvare il mais transgenico, la commissione incaricata (CTNBIO), ha
ripetutamente rimandato l’approvazione.

• In Sudafrica, l’organismo incaricato di deliberare sugli OGM, ha negato l’autorizzazione per campi sperimentali di sorgo transgenico per ragioni legate alla biosicurezza, temendo che la possibile contaminazione, da parte del sorgo OGM, metta in grave rischio le varietà locali di sorgo. Nel frattempo, un istituto di ricerca statunitense molto vicino alla Monsanto, il Danforth Center, ha annunciato che le loro varietà di manioca OGM – propagandate come una soluzione al problema della fame in Africa – hanno perso la resistenza al virus del mosaico della manioca africana che era stata introdotta attraverso l’ingegneria genetica.

• In India la Corte Suprema ha deliberato un divieto temporaneo per tutti i campi
sperimentali di OGM.

• Diverse province filippine si sono ufficialmente dichiarate aree OGM free.

• Nell’Unione Europea 172 regioni e 4500 enti locali si sono dichiarate aree OGM
free, ben quindici solo in Italia. Una o più varietà di OGM sono al momento
vietate in sette Paesi europei. Negli ultimi giorni del 2006, i ministri dell’ambiente
europei hanno votato, raggiungendo la maggioranza qualificata, di mantenere in
vigore il bando austriaco sul mais transgenico della Monsanto.

• L’Iran sta predisponendo la propria legislazione sulla biosicurezza e non
permetterà alcuna coltivazione di OGM fino a quando non sarà in vigore.
Una continua mancanza di fiducia è la norma nel mercato globale

• La Kraft Foods, il secondo maggior produttore di alimenti a livello mondiale, si è
impegnata a fornire solo prodotti non-ogm in Cina, a partire dal 1° gennaio 2007.

• In Russia, il maggior importatore di soia (Sodruzhestvo), si è dichiarato OGM
free.

• In seguito allo scandalo del riso OGM della Bayer, ampi settori dell’industria del
riso si sono impegnati di restare OGM free, compreso Ebro Puleva, il più grande
trasformatore di riso a livello mondiale.

• Gli operatori del riso dei due principali Paesi esportatori, Tailandia e Vietnam,
hanno firmato un accordo che li impegna a restare OGM free. Il governo
tailandese sta attivamente sostenendo lo status OGM free dell’industria risicola
nazionale, sfruttando le opportunità offerte dai nuovi mercati, aperti in seguito alla
contaminazione del riso OGM della Bayer delle forniture statunitensi.

• L’All India Rice Exporters’ Association ha chiesto formalmente al governo indiano
di vietare campi sperimentali di riso OGM negli stati dove si coltiva riso basmati.
La contaminazione causa importanti perdite economiche.

• Negli Stati Uniti, produttori, trasformatori e commercianti a livello globale di riso
hanno subito pesanti perdite in quanto le quotazioni del riso hanno registrato la
maggiore caduta da sempre e l’esportazione di riso in Europa si è praticamente
bloccata in seguito alla scoperta delle contaminazioni con riso transgenico
illegale degli stock di riso a grana lunga.
La tecnologia è impantanata.

• L’industria biotech finora è riuscita a commercializzare OGM con due sole
caratteristiche principali: la resistenza agli erbicidi e agli insetti.

• Il rifiuto di consumatori e agricoltori al cibo OGM ha limitato l’industria a solo
quattro colture principali, coltivate principalmente per utilizzare fibre o per uso
mangimistico: soia, cotone, colza e mais. La papaia è riconosciuta come un
fallimento economico nelle poche isole statunitensi dove è coltivata. I tentativi
fatti per introdurre alimenti base come riso o frumento OGM, si sono impantanati
a causa del forte rifiuto da parte di consumatori e agricoltori.

• Dopo dieci anni di coltivazione a livello commerciale di OGM, la gran parte di
queste sono ancora concentrate in un piccolo numero di Paesi. Nel 2006, la gran
parte delle coltivazioni OGM erano concentrate in solo quattro Paesi: USA, Argentina, Brasile e Canada. Il 70 per cento delle semine avviene in USA e Argentina.

2006 – Un anno di contaminazioni
Mentre l’ISAAA è ansiosa di vantarsi degli OGM coltivati a livello globale, ha
finora taciuto sulla questione della contaminazione. Il 2006 è stato anche l’”Anno
della Contaminazione” causate dagli OGM. Il principale scandalo dell’anno è stata la
doppia contaminazione del riso in Cina e Stati Uniti, con riso contaminato ritrovato
ampiamente nel mercato europeo. L’industria del riso statunitense è stata duramente
colpita e le esportazioni verso l’Europa praticamente cessate.
[Ulteriori esempi si possono trovare sul sito:www.gmcontaminationregister.org]
2007 e la decade successiva – cosa possiamo aspettarci?

• Continuo rifiuto del mercato di nuove colture OGM. L’industria non sarà in
grado di convincere i consumatori a mangiare frumento o riso transgenico, e i
governi dei principali Paesi produttori come India e Cina continueranno a
negare l’approvazione di questi alimenti base. Il rifiuto dei consumatori si
estenderà ad altre colture attualmente in fase di studio.

• Nuovi fallimenti. Piante infestanti con la caratteristica della resistenza agli
erbicidi vengono attualmente trovate in tutti i Paesi dove colture OGM con
tale resistenza vengono coltivate. Il continuo uso di un unico erbicida a ampio
spettro faciliterà lo sviluppo di nuove infestanti. Nell’arco di dieci anni le
colture Roundup Ready diverranno obsolete. Un processo simile avverrà per
coltivazioni su larga scala di colture Bt resistenti agli insetti.

• Ulteriori e costose contaminazioni. Il mais Starlink e il riso LLRICE601
sono solo l’inizio. La prossima decade vedrà nuovi casi di contaminazione e
ulteriore decremento della fiducia dei consumatori nei confronti dell’industria
biotech. Una leggera “svista” nel settore degli OGM farmaceutici negli Stati
Uniti, potrebbe causare la contaminazione della filiera alimentare con un
farmaco non destinato al consumo umano.
Informazioni sull’ISAAA e il loro rapporto annuale

• Dati e analisi forniti dall’ISAAA vengono ampiamente citati nei media per
sostenere l’asserzione che gli OGM stanno guadagnando consenso a livello
globale. L’ISAAA è un organismo finanziato dalle industrie biotech. Fra i
finanziatori sono incluse anche le maggiori aziende di sementi OGM, che sono le
principali beneficiarie dell’ingegneria generica applicata all’agricoltura, includendo
Monsanto, Syngenta, Bayer e Pioneer. Per ulteriori dettagli sui finanziatori
dell’ISAAA, fare riferimento a: http://www.isaaa.org/

• L’ISAAA ha sfruttato con successo il fatto che non esiste una fonte ufficiale di
statistiche a livello globale sulle colture OGM per guadagnarsi pubblicità gratuita
per promuovere gli OGM.

• L’interpretazione che l’ISAAA offre dei dati annuali relativi all’area destinata alle
colture transgeniche tende sempre a mostrare sostegno verso gli OGM senza
considerare un’interpretazione approfondita dei dati.

SMH17
09-06-2008, 23.10.51
lo sai che la pasta che mangiamo credo quasi tutti è prodotta da oltre dieci anni solo con una varietà di grano chiamata Creso che è praticamente un OGM? Perchè su questo non ho mai sentito fiatare nessuno?
La gente è spaventata dall'ingegneria genetica semplicemente perchè correnti contrarie stanno facendo un gran rumore a riguardo, andrebbe certo adottato un criterio sulle sue applicazioni ma dire che non va applicata perchè è antietico o contro Dio secondo me è ridicolo, con l'ingegneria genetica l'uomo può aprire la strada a nuovi orizzonti che fino a qualche decennio fà erano ritenuti impensabili.
Perchè tagliare le p***e al progresso?

Popi
09-06-2008, 23.30.15
Sei sicuro che gli alimenti genericamente modificati non siano nocivi per il tuo orgasnismo? E' meglio quindi tagliarsi le pa**e da soli, mangiando OGM in nome di un ipotetico progresso all'insegna delle nuove scoperte, oppure è meglio tagliarle a chi vuol farci mangiare plastica e ci guadagna sopra miliardi, facendo si che in futuro l'uomo abbia da soffrire per patologie correlate agli OGM delle quali non se ne sa ancora nulla?
Quanti sono i cibi OGM che non conosciamo, in quanto chi li produce se ne guarda bene dal pubblicizzarlo? Quanti paesi stanno ripudiando l'ingegneria genetica alimentare perchè non sono ancora state scoperte eventuali ripercussioni sul corpo umano?
Ed infine perchè il numero delle api in Italia sta diminuendo? Forse perchè a causa delle coltivazioni OGM non riescono più a trovare il "pane per i loro denti" e muoiono così di fame o migrano verso altri lidi (e ricordati che gli animali non sbagliano, loro sentono se il cibo che gli si mette davanti ha qualcosa che non va)?

http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplrubriche/scienza/grubrica.asp?ID_blog=38&ID_articolo=25&ID_sezione=243&sezione=News

SMH17
11-06-2008, 00.20.34
Sei sicuro che gli alimenti genericamente modificati non siano nocivi per il tuo orgasnismo? E' meglio quindi tagliarsi le pa**e da soli, mangiando OGM in nome di un ipotetico progresso all'insegna delle nuove scoperte, oppure è meglio tagliarle a chi vuol farci mangiare plastica e ci guadagna sopra miliardi, facendo si che in futuro l'uomo abbia da soffrire per patologie correlate agli OGM delle quali non se ne sa ancora nulla?
Quanti sono i cibi OGM che non conosciamo, in quanto chi li produce se ne guarda bene dal pubblicizzarlo? Quanti paesi stanno ripudiando l'ingegneria genetica alimentare perchè non sono ancora state scoperte eventuali ripercussioni sul corpo umano?
Ed infine perchè il numero delle api in Italia sta diminuendo? Forse perchè a causa delle coltivazioni OGM non riescono più a trovare il "pane per i loro denti" e muoiono così di fame o migrano verso altri lidi (e ricordati che gli animali non sbagliano, loro sentono se il cibo che gli si mette davanti ha qualcosa che non va)?

http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplrubriche/scienza/grubrica.asp?ID_blog=38&ID_articolo=25&ID_sezione=243&sezione=News


Non sto dicendo che nessun ogm può essere dannoso alla salute ma che l'ingegneria genetica e gli studi devono proseguire così che venga dimostrato cosa va bene e cosa invece è pericoloso, non ci devono venire spiattellati OGM sulla tavola senza i dovuti controlli e le dovute sperimentazioni(anche se è da parecchio che succede), ma fermando l'ingegneria genetica fermi il progresso e con ogni probabilità le industrie ti continueranno comunque a spiattellare roba potenzialmente pericolosa tant è vero che allo stato attuale i pesticidi stanno facendo molto più danno degli OGM ad esempio. L'uso di pennicellina e di antibiotici in genere ha creato batteri più resistenti ma farci ammazzare da batteri mezzasega sarebbe stato meglio? quante vite sono state salvate con queste scoperte?