PDA

Visualizza versione completa : Innamorarsi online? No grazie


Robbi
26-05-2008, 08.27.06
http://www.mondomodablog.com/wp-content/uploads/2008/04/cuore-swarov.JPG



L'amore online? Dura poco ed è cieco. Questa volta lo asserisce un gruppo di ricercatori australiani. Secondo le indagini svolte da un team di medici di Canberra, infatti, gli incontri che avvengono grazie a Internet spesso non durano perché le persone finiscono per scegliere partner non adatti e creano legami emotivi prima di incontrarsi faccia a faccia. A prendere gli abbagli maggiori, per gli psicologi australiani, sono le donne.

Il gentil sesso, a quanto emerge dalla ricerca, è particolarmente suscettibile a trovare l'uomo sbagliato, perché tende a lasciarsi attrarre da commenti arguti e belle email. E alcuni uomini, in quanto ad affabulazione, sarebbero imbattibili, facendo credere realtà che non esistono.

Solo perché scrivono una bella frase, non significa che gli uomini siano proprio i principi azzurri dei sogni. Inoltre sono sempre più numerosi i ragazzi (e non solo) che usano il concetto di rete, inviando la stessa e-mail a dozzine di donne nella speranza che una possa rispondere. Difficilmente una persona dirà per esempio di essere un alcolizzato di mezza età, sposato e senza soldi. Tutti tendono a presentarsi come un "ottimo affare" e a vendere bene la propria mercanzia

Secondo gli studiosi, è più facile per la gente investire velocemente a livello emotivo in una relazione online perché non si ha una immagine completa della persona con cui ci si stanno scambiando email o chat. In questo modo si riesce a vivere una relazione "virtuale" confinata nel limbo del "proibito".

La cosa più importante da ricordarsi è prendere un contatto reale il prima possibile se si è interessati a qualcuno, per capire se una vera relazione è possibile.
Il rischio, in caso contrario, potrebbe essere un amaro risveglio. E la possibilità che il principe possa rivelarsi solo...un rospo.




Altre Info (http://news.wintricks.it/framer.php?ID=25567)

RunDLL
26-05-2008, 09.06.50
Concordo. Ho avuto esperienza di due fidanzamenti con ragazze conosciute on line, ti accorgi, ad un certo punto, di stare con una persona che in realtà non conosci, diversa, che non ti piace.
Da allora, ormai sono passati vari anni, ho perso ogni voglia, al contrario solo il pensiero mi nausea, di chattare tanto è vero che non mai più successo.

TheGynius
26-05-2008, 09.16.25
Farò parte di una minoranza, visto che la donna che ora è mia moglie l'ho conosciuta online (niente siti di dating, una community generica), così come online si sono conosciute altre coppie che conosco.
Per la mia esperienza conoscersi online corrisponde a conoscersi in discoteca, a un matrimonio o componendo un numero a caso col telefono: è solo un altro modo per conoscere una persona. Da lì in poi dipende da come fai evolvere il rapporto, che questo sia di amicizia, amore o altro.

Thor
26-05-2008, 09.27.43
allora sono anche io della minoranza, dato che pure mia moglie l'ho conosciuta online in una delle prime chat virtuali.. :)

..è un modo come un altro, può andar bene oppure no..secondo me è inutile farci tante analisi sopra ;)

Popi
26-05-2008, 09.28.10
Ci sono troppe variabili in gioco quando due persone si incontrano, sia su Internet che al bar dell'angolo. Il mondo si è evoluto; vent'anni fa bastava andare, ad esempio, in passeggiata ad Arenzano per incontrare qualche ragazzina con la quale instaurare un rapporto di coppia, mentre oggi la paggeggiata di Arenzano è stata sostituita da qualche chat o programma di instant messaging. Adesso, come allora, ci vuole una gran dose di fortuna e sperare di aver trovato la persona giusta.

RNicoletto
26-05-2008, 10.30.46
Tutti tendono a presentarsi come un "ottimo affare" e a vendere bene la propria mercanziaTUTTI! Uomini E donne. :o

http://img341.imageshack.us/img341/321/chatjpgz86qxz52db66cq9.jpg (http://imageshack.us)

http://img156.imageshack.us/img156/1186/incontriviainternetxb3.jpg (http://imageshack.us)

:D

Sbavi
26-05-2008, 10.33.26
Io preferisco la vita reale, la strada. Vai da quelle che battono il marciapiede, sganci un trentone e stai tranquillo 20 minuti.

(Y)

leofelix
26-05-2008, 12.53.41
E' curioso constatare che ricerche di questo genere vengano effettuate quasi sempre da studiosi anglofoni: australiani, inglesi, americani.. e mai da un italiano.
Sarà che noi non abbiamo tradizioni di origine puritana alla spalle? Mumble Mumble

Glacier
26-05-2008, 14.44.24
E' curioso constatare che ricerche di questo genere vengano effettuate quasi sempre da studiosi anglofoni: australiani, inglesi, americani.. e mai da un italiano.
Sarà che noi non abbiamo tradizioni di origine puritana alla spalle? Mumble Mumble
Già noi abbiamo solo tradizioni di origine puttanesca... :x: :x:

leofelix
27-05-2008, 22.14.22
Già noi abbiamo solo tradizioni di origine puttanesca... :x: :x:

non ti posso dare tutti i torti considerando che Romolo e Remo sarebbero stati figli di una Lupa.. conoscendo poi cosa era di fatto un Lupanare per gli antichi romani.
Due più due fa inevitabilmente quattro :devil:

Lorenzo3
29-05-2008, 00.33.58
Io preferisco la vita reale, la strada. Vai da quelle che battono il marciapiede, sganci un trentone e stai tranquillo 20 minuti.

(Y)
:rolleyes: la vita reale.