PDA

Visualizza versione completa : Case di tolleranza: SI o NO?


Pagine : [1] 2

Frequency
07-05-2008, 16.27.05
Prendo spunto da questo (http://forum.wintricks.it/showpost.php?p=1490937&postcount=244) post di Robbi e dalla sua considerazione mi piacerebbe parlarne e sentire le vostre considerazioni....(quelle di robbi e sbavi le intuisco...:p)

Io sono convinto che si debbano riaprire le case chiuse, o i condomini di piacere, non farebbero male a nessuno, toglierebbero le prostitute (o la maggior parte) dalle strade con la conseguenza di tenere sotto controllo a livello sanitario le ragazze, e garantirebbero cmq la "privacy" dei cittadini...

Perchè diciamocelo, se uno ci vuole andare, che male fa?

Gergio
07-05-2008, 16.34.41
sono passati 4 anni, tanti non ci sono piu', alcuni magari hanno idee e/o esperienze nuove in merito

=> discussione nuova ;)

Frequency
07-05-2008, 16.36.38
sono passati 4 anni, tanti non ci sono piu', alcuni magari hanno idee e/o esperienze nuove in merito

=> discussione nuova ;)


grazie Ge', ho modificato anche il post iniziale....;)

Doomboy
07-05-2008, 16.41.15
Il vero problema in Italia è sempre e solo uno: l'opinione del Vaticano.

Secondo me sarebbe un ottimo modo per:

1) Arginare la tratta delle schiave dai paesi poveri del mondo
2) Tassare i guadagni
3) Effettuare uno screening sanitario delle "operatrici" a tutela di loro stesse prima e dei clienti poi
4) Rendere più sicure le strade delle grandi città, sempre più pericolose a causa delle prostitute che, specie d'estate, si mettono sui bordi delle consolari, seminude, pronte a farsi caricare, ma anche a causare incidenti


Ma tanto non si potrà mai fare.

n@ndo
07-05-2008, 16.41.40
:inn: che é freq ti mancano i bollini per la pensione?

Dav82
07-05-2008, 16.44.43
Il vero problema in Italia è sempre e solo uno: l'opinione del Vaticano.

Secondo me sarebbe un ottimo modo per:

1) Arginare la tratta delle schiave dai paesi poveri del mondo
2) Tassare i guadagni
3) Effettuare uno screening sanitario delle "operatrici" a tutela di loro stesse prima e dei clienti poi
4) Rendere più sicure le strade delle grandi città, sempre più pericolose a causa delle prostitute che, specie d'estate, si mettono sui bordi delle consolari, seminude, pronte a farsi caricare, ma anche a causare incidenti


Ma tanto non si potrà mai fare.


Quoto riga per riga :o

RNicoletto
07-05-2008, 16.48.21
Favorevole ma, come ha già scritto Doom, in Italia non si potrà mai fare. :rolleyes:

Robbi
07-05-2008, 16.48.55
cut...

Io sono convinto che si debbano riaprire le case chiuse, o i condomini di piacere, non farebbero male a nessuno, toglierebbero le prostitute (o la maggior parte) dalle strade con la conseguenza di tenere sotto controllo a livello sanitario le ragazze, e garantirebbero cmq la "privacy" dei cittadini...



Sarebbe sufficiente adottare le norme in vigore nell'Europa Continentale... nulla di più, ma credo che in Italia sia argomentò tabù.. allora meglio in strada alla mercè di papponi, puttanieri e delinquenti vari. Nel Lecchese è la 3° ragazza che trovano buttata in un sacco :(

A quanto pare non si è ancora capito o si fa finta di non capire che la prostituzione si sta piano, piano, ma inesorabilmente spostando su internet.

Siamo letteralmente invasi da siti di zoccole, escort, wing woman con cena e dopocena.
In strada rimarranno solo le sfigate!

Frequency
07-05-2008, 16.49.19
:inn: che é freq ti mancano i bollini per la pensione?



:tie:

n@ndo
07-05-2008, 16.50.24
:D

Frequency
07-05-2008, 16.50.56
ma è sempre colpa del vaticano??
Cioè nel 2008 ci professiamo stato laico e ancora ci facciamo influenzare??? Io non credo sia solo colpa della vicinanza del vaticano...mentalità generale troppo bigotta???

Cioè voglio dire, le case chiuse c'erano 50 anni fa....e il vaticano mi risulta c'era anche allora....

Frequency
07-05-2008, 16.52.08
e aggiungo, un governo di destra come questo, potrebbe innovare qlc?

Doomboy
07-05-2008, 16.53.50
ma è sempre colpa del vaticano??
Cioè nel 2008 ci professiamo stato laico e ancora ci facciamo influenzare??? Io non credo sia solo colpa della vicinanza del vaticano...mentalità generale troppo bigotta???


Il Vaticano fa proprio leva sulla mentalità bigotta e ne trae la propria grande influenza.

Se non te ne fossi ancora reso conto, il Vaticano in Italia fa quello che vuole... le antenne di Cesano ce lo insegnano :mad:



Cioè voglio dire, le case chiuse c'erano 50 anni fa....e il vaticano mi risulta c'era anche allora....

E infatti le hanno chiuse...

Frequency
07-05-2008, 16.56.46
Il Vaticano fa proprio leva sulla mentalità bigotta e ne trae la propria grande influenza.

Se non te ne fossi ancora reso conto, il Vaticano in Italia fa quello che vuole... le antenne di Cesano ce lo insegnano :mad:




E infatti le hanno chiuse...


il fenomeno c'è, è inutile che lor signori lo neghino....

allora è giusto riempire le strade di ragazze e diffondere malattie....

ehi doom guarda che sono d'accordo con te io...;)

n@ndo
07-05-2008, 16.58.12
io credo che,anche sé fosse legale restebbe un qualcosa da nascondere visto che,per la maggior parte i clienti sono uomini sposati.(almeno stando a ciò che si sente nei vari documentari del caso).

Doomboy
07-05-2008, 16.59.34
e aggiungo, un governo di destra come questo, potrebbe innovare qlc?

Seeeee.... la destra è conservatrice per definizione, se non ci sono riusciti i progressisti, che ti aspetti che facciano dall'altra parte? Il massimo che ti puoi aspettare è una sorta di freno all'immigrazione selvaggia, Niente che riguardi direttamente la questione case chiuse.

Doomboy
07-05-2008, 17.01.55
il fenomeno c'è, è inutile che lor signori lo neghino....

allora è giusto riempire le strade di ragazze e diffondere malattie....

ehi doom guarda che sono d'accordo con te io...;)

Lo so che sei d'accordo con me, Frequency. Il punto è che dobbiamo essere disillusi: Il Vaticano sa benissimo che ci sono le prostitute in strada, come del resto sa ancor meglio quante VITE UMANE si potrebbero salvare se si facesse ricerca sulle cellule staminali, come sa anche che una donna ha il DIRITTO di interrompere una gravidanza che non vuole e così via.... eppure? La realtà ce l'hai davanti agli occhi.

Frequency
07-05-2008, 17.05.58
Favorevole ma, come ha già scritto Doom, in Italia non si potrà mai fare. :rolleyes:


il fenomeno è dilagante cmq.
Passate di sera in statale 11 (che conoscerai sicuramente) <--- non per i motivi del 3d eh :D.... è uno schifo...davvero...

Frequency
07-05-2008, 17.06.23
Sarebbe sufficiente adottare le norme in vigore nell'Europa Continentale... nulla di più, ma credo che in Italia sia argomentò tabù.. allora meglio in strada alla mercè di papponi, puttanieri e delinquenti vari. Nel Lecchese è la 3° ragazza che trovano buttata in un sacco :(

A quanto pare non si è ancora capito o si fa finta di non capire che la prostituzione si sta piano, piano, ma inesorabilmente spostando su internet.

Siamo letteralmente invasi da siti di zoccole, escort, wing woman con cena e dopocena.
In strada rimarranno solo le sfigate!


d'accordissimo...

Sbavi
07-05-2008, 17.07.52
Mah io non saprei...

Il lati positivi li conosciamo tutti. Ribadirli serve solo a perdere tempo.

Ma dall'altro lato della medaglia? Vogliamo una Italia come Amsterdam? Essere visti da fuori come un troiaio? A me quest'idea un po mi scoccia..

Meglio bigotti e puliti o liberi e zozzoni? Boh!

RNicoletto
07-05-2008, 17.07.58
A quanto pare non si è ancora capito o si fa finta di non capire che la prostituzione si sta piano, piano, ma inesorabilmente spostando su internet.

Siamo letteralmente invasi da siti di zoccole, escort, wing woman con cena e dopocena.
In strada rimarranno solo le sfigate!Internet RULEZ! (Y)

Questi si che sono servizi a misura d'uomo! :o

Frequency
07-05-2008, 17.08.39
Seeeee.... la destra è conservatrice per definizione, se non ci sono riusciti i progressisti, che ti aspetti che facciano dall'altra parte? Il massimo che ti puoi aspettare è una sorta di freno all'immigrazione selvaggia, Niente che riguardi direttamente la questione case chiuse.


si la mia era piu' una provocazione.....;)

Frequency
07-05-2008, 17.09.48
Lo so che sei d'accordo con me, Frequency. Il punto è che dobbiamo essere disillusi: Il Vaticano sa benissimo che ci sono le prostitute in strada, come del resto sa ancor meglio quante VITE UMANE si potrebbero salvare se si facesse ricerca sulle cellule staminali, come sa anche che una donna ha il DIRITTO di interrompere una gravidanza che non vuole e così via.... eppure? La realtà ce l'hai davanti agli occhi.


si ma non siamo (dovremmo) comandati dalla Chiesa!!!!
Ci saranno pure motivaizoni politiche dietro a questo diniego o no?

Frequency
07-05-2008, 17.10.38
Mah io non saprei...

Il lati positivi li conosciamo tutti. Ribadirli serve solo a perdere tempo.

Ma dall'altro lato della medaglia? Vogliamo una Italia come Amsterdam? Essere visti da fuori come un troiaio? A me quest'idea un po mi scoccia..

Meglio bigotti e puliti o liberi e zozzoni? Boh!


sei mai stato ad Amsterdam???

Fumo e puttane dici tu...

io dico che ho visto ordine, pulizia e marciapiedi sgombri....

Sbavi
07-05-2008, 17.11.12
si ma non siamo (dovremmo) comandati dalla Chiesa!!!!
Ci saranno pure motivaizoni politiche dietro a questo diniego o no?

Ma guarda. Lo Stato mica è scemo. Fa la cresta sulle sigarette e sull'alcol, perchè non dovrebbe farla sulle mignotte?

Frequency
07-05-2008, 17.11.55
ditemi i lati negativi di una legalizzazione della prostituzione....e lasciamo fuori le motivaizoni della chiesa...

Robbi
07-05-2008, 17.12.17
Mah io non saprei...

Il lati positivi li conosciamo tutti. Ribadirli serve solo a perdere tempo.

Ma dall'altro lato della medaglia? Vogliamo una Italia come Amsterdam? Essere visti da fuori come un troiaio? A me quest'idea un po mi scoccia..

Meglio bigotti e puliti o liberi e zozzoni? Boh!

ma te...
Non so a CT, ma hai una mezza idea di cosa c'e' in giro per strada la notte a Milano,tanto per dire una grande città?

La zoccole esistono anche nella pulita e ordinata Svizzera, anzi forse ne hanno anche piu' di noi, ma mica le trovi a Lugano Paradiso che fan girar borsette.. eh! :D

Frequency
07-05-2008, 17.12.58
Ma guarda. Lo Stato mica è scemo. Fa la cresta sulle sigarette e sull'alcol, perchè non dovrebbe farla sulle mignotte?


:act:

Sbavi
07-05-2008, 17.13.04
sei mai stato ad Amsterdam???

Fumo e puttane dici tu...

io dico che ho visto ordine, pulizia e marciapiedi sgombri....


E' innegabile che nell'immaginario collettivo Amsterdam vuol dire solo una cosa..

Dav82
07-05-2008, 17.13.15
Meglio bigotti e puliti o liberi e zozzoni? Boh!

"Bigotti e puliti"... sicuro? Sicuro del "puliti", intendo :o

Sbavi
07-05-2008, 17.15.11
ma te...
Non so a CT, ma hai una mezza idea di cosa c'e' in giro per strada la notte a Milano,tanto per dire una grande città?

La zoccole esistono anche nella pulita e ordinata Svizzera, anzi forse ne hanno anche piu' di noi, ma mica le trovi a Lugano Paradiso che fan girar borsette.. eh! :D


Si ci sono dappertutto. Ma nessuno viene a Milano o Catania per andare a troie. Di contro, in tanti vanno in Olanda solo per quello.

Robbi
07-05-2008, 17.17.33
Pdm
certo che se passasse di qui una "operatrice del settore" ci potrebbe dare info di prima mano :inn:

Doomboy
07-05-2008, 17.17.37
Sbavi io AMO Amsterdam quanto amo Roma. Non la ritengo un puttanaio e per la cronaca quando ci sono stato (anche per non essere indotto in tentazione) al red light district non ci sono stato.

Che sia un puttanaio è un luogo comune.

E comunque sai che c'è? Visto che "Italia mafia spaghetti mandolino", se alla fine ci metti anche "puttanaio" fa poca differenza, ma almeno si vive tutti meglio.

Amen :o

Doomboy
07-05-2008, 17.18.57
Si ci sono dappertutto. Ma nessuno viene a Milano o Catania per andare a troie. Di contro, in tanti vanno in Olanda solo per quello.

No Sbavi. L'italiano medio ad Amsterdam ci va per fumare... ma sono tutte persone già bruciate di loro. Perché chi ad Amsterdam ci va da "sobrio" scopre un popolo ed una città meravigliosi!

Robbi
07-05-2008, 17.19.12
Si ci sono dappertutto. Ma nessuno viene a Milano o Catania per andare a troie. Di contro, in tanti vanno in Olanda solo per quello.

Mah! fino in Olanda? come abitante del nord ovest, faccio 20 km e sconfino, come abitante del nord est, ne faccio anche meno :D

In ipotesi eh! :)

Sbavi
07-05-2008, 17.20.10
Guarda che non ho detto di essere contrario.

Ma analizzare gli aspetti positivi è ciclico e inutile.
Volevo soffermarmi sui possibili aspetti negativi.

Feintool
07-05-2008, 17.23.35
Bel thread.. ma la finestra del sondaggio dov'e'? :mm:

:)


Scherzi a parte sarei favorevole alla apertura delle "case chiuse" che furono abolite dallo scempio della legge Merlin, sono passati svariati lustri e con l'esempio che abbiamo sotto gli occhi ogni giorno penso che sia l'UNICA cosa sensata da fare. In queso modo si applicherebbero regole che tutelino i "benpensanti", i clienti e le stesse prostitute, in fondo chi giudica chi?

Frequency
07-05-2008, 17.24.48
E' innegabile che nell'immaginario collettivo Amsterdam vuol dire solo una cosa..

Si ci sono dappertutto. Ma nessuno viene a Milano o Catania per andare a troie. Di contro, in tanti vanno in Olanda solo per quello.

ma dai sbavi....seriamente...ci sono stato due volte ad amsterdam...sono passato anche dal red district ma non ho visto puttanai....

ti giuro la fama sarà di città di perdizione tra fumo e zoccole, ma la realtà è ben diversa....

Frequency
07-05-2008, 17.25.53
Mah! fino in Olanda? come abitante del nord ovest, faccio 20 km e sconfino, come abitante del nord est, ne faccio anche meno :D

In ipotesi eh! :)


:lol:

Frequency
07-05-2008, 17.26.18
No Sbavi. L'italiano medio ad Amsterdam ci va per fumare... ma sono tutte persone già bruciate di loro. Perché chi ad Amsterdam ci va da "sobrio" scopre un popolo ed una città meravigliosi!


:act:

Feintool
07-05-2008, 17.27.25
Da quanto mi e' riferito in Olanda c'e' piu' "elasticita" su alcune pratiche ma su chi infrange la legge non sono molto teneri mi dicono.

Doomboy
07-05-2008, 17.28.05
ma dai sbavi....seriamente...ci sono stato due volte ad amsterdam...sono passato anche dal red district ma non ho visto puttanai....


aspè... se non hai vito puttanai al red lights vuol dire che era chiuso :D


ti giuro la fama sarà di città di perdizione tra fumo e zoccole, ma la realtà è ben diversa....

Vero. Ti sfido a trovare un amsterdamense UNO fuori ad un coffee shop... sono tutti i nostri amati compatrioti, quelli che riempiono i coffee shop e presumo pure il rld.

Sbavi
07-05-2008, 17.29.57
vabbe che vi devo dire...

E' uscito che Amsterdam è come Lourdes!

Doomboy
07-05-2008, 17.30.23
Vabbè, ma qui non si parla di Amsterdam, dai ;)

Frequency
07-05-2008, 17.39.07
Da quanto mi e' riferito in Olanda c'e' piu' "elasticita" su alcune pratiche ma su chi infrange la legge non sono molto teneri mi dicono.

esatto...

Frequency
07-05-2008, 17.41.06
aspè... se non hai vito puttanai al red lights vuol dire che era chiuso :D



Vero. Ti sfido a trovare un amsterdamense UNO fuori ad un coffee shop... sono tutti i nostri amati compatrioti, quelli che riempiono i coffee shop e presumo pure il rld.


noooo!!!!!
li ho visti, ma sono molto discreti, puliti e ordinati....e guarda caso si sentiva per le strade solo parlare in tedesco italiano o francese...:D

cmq non diventeremo mai come amsterdam quindi tralasciamola.


Non ho ancora trovato nessuno che mi spieghi le motivazioni POLITICHE del no...

Doomboy
07-05-2008, 17.46.06
Dovresti chiederle ai Signori Politici...

exion
07-05-2008, 17.48.42
http://www.repubblica.it/online/politica/casechiuse/schedadue/schedadue.html

Secondo voi sono realistiche queste statistiche? "Solo" 15 a 25 mila prostitute straniere su un totale stimato approssimativamente tra 50 e 75 mila? Cioé meno della metà.

Calcolando, la stima implica dalle 15 alle 20 mila prostitute italiane "per strada".


Io non ci credo. Secondo me non sappiamo niente della prostituzione in Italia.

Frequency
07-05-2008, 17.48.44
Dovresti chiederle ai Signori Politici...

AH, come immaginavo...retaggi cattolici.....:rolleyes:

Feintool
07-05-2008, 17.52.37
AH, come immaginavo...retaggi cattolici.....:rolleyes:

Ah gia'.. quelli che ci vorrebbero tutti ciechi :crying:





:devil:

Sbavi
07-05-2008, 17.54.42
http://www.repubblica.it/online/politica/casechiuse/schedadue/schedadue.html

Secondo voi sono realistiche queste statistiche? "Solo" 15 a 25 mila prostitute straniere su un totale stimato approssimativamente tra 50 e 75 mila? Cioé meno della metà.

Calcolando, la stima implica dalle 15 alle 20 mila prostitute italiane "per strada".


Io non ci credo. Secondo me non sappiamo niente della prostituzione in Italia.

Sono statistiche del 2002. Il fenomeno internet non era dilagante. Quelle cifre, oggi, sono insulse.

Frequency
07-05-2008, 17.56.21
http://www.repubblica.it/online/politica/casechiuse/schedadue/schedadue.html

Secondo voi sono realistiche queste statistiche? "Solo" 15 a 25 mila prostitute straniere su un totale stimato approssimativamente tra 50 e 75 mila? Cioé meno della metà.

Calcolando, la stima implica dalle 15 alle 20 mila prostitute italiane "per strada".


Io non ci credo. Secondo me non sappiamo niente della prostituzione in Italia.



perchè non c'è informazione...se ci fosse piu' informazione su cos'è la prostituzione molte menti bigotte forse vacillerebbero...

tutti moralizzatori in tv o al bar, salvo poi intasare i viali o le statali....

exion
07-05-2008, 17.57.13
Sono statistiche del 2002. Il fenomeno internet non era dilagante. Quelle cifre, oggi, sono insulse.


Allora cercane di più recenti e fai andare avanti la discussione.

infinitopiuuno
07-05-2008, 18.01.30
Se aprissero le case chiuse non ci andrei...troppo scontato dai e poi non mi piace incontrare gente del mio paese..imbarazzante no? :inn:

Da consumatore direi, meglio trovarle online ed anche sulla "strada" dove ci sono delle ragazze stupende e non tutte sono sfruttate, anzi.

E cmq ci sono già negli appartamenti, nei centri sauna e massaggi, dotate di tutti i confort.... ma non pagano le tasse, questo è vero.

exion
07-05-2008, 18.07.30
perchè non c'è informazione...se ci fosse piu' informazione su cos'è la prostituzione molte menti bigotte forse vacillerebbero...

tutti moralizzatori in tv o al bar, salvo poi intasare i viali o le statali....

Parlavo di un'altra cosa. Secondo me quello che vediamo quotidianamente coi nostri occhi non corrisponde alle statistiche "ufficiali".

Se quelle statistiche sono vere, una forma di legalizzazione delle case chiuse è necessaria e urgente.

Ma siccome credo che quelle cifre siano completamente sbagliate, penso che la riapertura dei bordelli sarebbe inutile.

Credo infatti che il 90% delle prostitute siano in strada e inserite in reti mafiose di sfruttamento: se si legalizzano i bordelli, si sgonfia il sistema criminale che si trasferirebbe in altre attività. E' una prostituzione che non si riverserebbe nei bordelli.

Il restante 10% si prostituisce in casa e per scelta. Penso che continuerebbe ad esercitare in casa: i lauti guadagni non dichiarati e la libertà di orari non sarebbero più garantiti nelle case chiuse dove una prostituta diventerebbe una dipendente, un "colletto blu" del sesso.

Purtroppo non ho però nessuna statistica che confermi questo che non è il risultato di complesse ricerche su economie sommerse, ma solo il comune sentire di molti italiani.

Sbavi
07-05-2008, 18.10.53
Allora cercane di più recenti e fai andare avanti la discussione.


Mah, io preferisco "toccare con mano", piuttosto che affidarmi alle cacate dei giornali.

Boh potremmo partire da qua:

http://img398.imageshack.us/img398/2619/immagineyt4.th.png (http://img398.imageshack.us/my.php?image=immagineyt4.png)


E' un forum nato intorno al 2004 credo, ed è diventato pietra miliare del settore. Considerazioni? :)

cippico
07-05-2008, 18.16.46
favorevoli o contrari...la logica secondo me impone di riaprirle...

se si applicasse la logica a questo mondo...a quest'ora non saremmo arrivati al punto di non ritorno...

ciaooo a tutti

Sbavi
07-05-2008, 18.28.48
Parlavo di un'altra cosa. Secondo me quello che vediamo quotidianamente coi nostri occhi non corrisponde alle statistiche "ufficiali".


Purtroppo anche su Wikipedia riportano cifre obsolete (del 2003):
http://it.wikipedia.org/wiki/Prostituzione

Alcuni dati statistici

Secondo un'indagine della commissione Affari sociali della Camera del 2003, le prostitute sarebbero in Italia dalle 50mila alle 70mila. Almeno 25mila sarebbero immigrate, 2mila minorenni e più di 2mila le donne e le ragazze ridotte in schiavitù e costrette a prostituirsi.

Il 65% delle prostitute lavora in strada, il 29,1% in albergo il resto in case private. Il 94,2% delle prostitute sarebbero donne, il 5% da transessuali e lo 0,8% da travestiti.

tant'è che:
L'indagine non calcola il numero di prostituti maschi o escort.

Sbavi
07-05-2008, 18.36.56
Altro punto forse importante.

E' risaputo che l'uomo è attratto dall'illegale, da rischio. E poi, è insaziabile.
Già oggi, in molti si stancano della classica trombata e cercano di soddisfare diversamente le proprie voglie. Vedi il turismo sessuale in Thailandia, la pedofilia..
Non è che la legalizzazione della prostituzione possa farle perdere parte dell'intrinseco potere, ottenendo uno spostamento ulteriore dellle voglie in altri settori, in primis, la pedofilia.

Frequency
07-05-2008, 18.39.19
Parlavo di un'altra cosa. Secondo me quello che vediamo quotidianamente coi nostri occhi non corrisponde alle statistiche "ufficiali".

Se quelle statistiche sono vere, una forma di legalizzazione delle case chiuse è necessaria e urgente.

Ma siccome credo che quelle cifre siano completamente sbagliate, penso che la riapertura dei bordelli sarebbe inutile.



Credo infatti che il 90% delle prostitute siano in strada e inserite in reti mafiose di sfruttamento: se si legalizzano i bordelli, si sgonfia il sistema criminale che si trasferirebbe in altre attività. E' una prostituzione che non si riverserebbe nei bordelli.

Il restante 10% si prostituisce in casa e per scelta. Penso che continuerebbe ad esercitare in casa: i lauti guadagni non dichiarati e la libertà di orari non sarebbero più garantiti nelle case chiuse dove una prostituta diventerebbe una dipendente, un "colletto blu" del sesso.

Purtroppo non ho però nessuna statistica che confermi questo che non è il risultato di complesse ricerche su economie sommerse, ma solo il comune sentire di molti italiani.


non sono d'accordo....con l'avvento della prost online il 50% si è tolta dalla strada ed è finita in siti e in appartamenti...ma che differenza trovi tu scusa???

io parlo delle zoccole sia d'appartamento che le stradali....vogliamo anche parlare di tasse???
Parliamone. sai quanto puo' guadagnare una escort o una prost che riceve in appartamento???
Non ho tariffari o tabelle, ma se 2+2 fa 4 non ci vuole poi molto a far un po' di conti...

Frequency
07-05-2008, 18.41.06
Altro punto forse importante.

E' risaputo che l'uomo è attratto dall'illegale, da rischio. E poi, è insaziabile.
Già oggi, in molti si stancano della classica trombata e cercano di soddisfare diversamente le proprie voglie. Vedi il turismo sessuale in Thailandia, la pedofilia..
Non è che la legalizzazione della prostituzione possa farle perdere parte dell'intrinseco potere, ottenendo uno spostamento ulteriore dellle voglie in altri settori, in primis, la pedofilia.


io non la vedo così....
se legalizzassero la cannabis pensi che chi ne fa uso si sposterebbe alla cocaina o a qlc di piu' potente??

Robbi
07-05-2008, 18.48.46
E' un forum nato intorno al 2004 credo, ed è diventato pietra miliare del settore. Considerazioni? :)

Dovrebbero chiuderlo, ci stan certi loschi figuri :x: :D
il titolare tra l'altro è uno svizzero, che a casa sua ha un giro di squillo o roba del genere, mezzo indagato, mi sembra di aver letto boh!

Beh pero' ormai come caca-mod non sono proprio male :x:... quasi quasi gli chiedo se mi prende in staff

:o

Frequency
07-05-2008, 18.54.36
Dovrebbero chiuderlo, ci stan certi loschi figuri :x: :D
il titolare tra l'altro è uno svizzero, che a casa sua ha un giro di squillo o roba del genere, mezzo indagato, mi sembra di aver letto boh!

Beh pero' ormai come caca-mod non sono proprio male :x:... quasi quasi gli chiedo se mi prende in staff

:o


:D

Sbavi
07-05-2008, 18.57.30
io non la vedo così....
se legalizzassero la cannabis pensi che chi ne fa uso si sposterebbe alla cocaina o a qlc di piu' potente??

Non è affatto la stessa cosa ;)

Robbi
07-05-2008, 19.00.02
Altro punto forse importante.

E' risaputo che l'uomo è attratto dall'illegale, da rischio. E poi, è insaziabile.
Già oggi, in molti si stancano della classica trombata e cercano di soddisfare diversamente le proprie voglie. Vedi il turismo sessuale in Thailandia, la pedofilia..
Non è che la legalizzazione della prostituzione possa farle perdere parte dell'intrinseco potere, ottenendo uno spostamento ulteriore dellle voglie in altri settori, in primis, la pedofilia.

Voglio sperare proprio di no! La pedofilia è il male assoluto e va contrastata e combattuta in ogni modo e in ogni dove, anche se ben sappiamo che è un altro fenomeno in abominevole espansione :(

Chi cerca sesso a pagamento lo dovrebbe fare solo ed esclusivamente, tra persone maggiorenni e consenzienti, senza nessuna altra schifosa tentazione.

Argomento troppo spinoso e doloroso questo, cio' non significa sottovalutarlo e non parlarne, ma con il massimo rispetto e delicatezza!
:)

Sbavi
07-05-2008, 19.11.50
La mala, vedendosi privata delle mignotte, potrebbe buttarcisi a capofitto :(

Robbi
07-05-2008, 19.19.58
Parlavo di un'altra cosa. Secondo me quello che vediamo quotidianamente coi nostri occhi non corrisponde alle statistiche "ufficiali".

Se quelle statistiche sono vere, una forma di legalizzazione delle case chiuse è necessaria e urgente.

Ma siccome credo che quelle cifre siano completamente sbagliate, penso che la riapertura dei bordelli sarebbe inutile.

Credo infatti che il 90% delle prostitute siano in strada e inserite in reti mafiose di sfruttamento: se si legalizzano i bordelli, si sgonfia il sistema criminale che si trasferirebbe in altre attività. E' una prostituzione che non si riverserebbe nei bordelli.

Il restante 10% si prostituisce in casa e per scelta. Penso che continuerebbe ad esercitare in casa: i lauti guadagni non dichiarati e la libertà di orari non sarebbero più garantiti nelle case chiuse dove una prostituta diventerebbe una dipendente, un "colletto blu" del sesso.

Purtroppo non ho però nessuna statistica che confermi questo che non è il risultato di complesse ricerche su economie sommerse, ma solo il comune sentire di molti italiani.

Analisi che mi sento di condividere, ma qualcosa sarebbe lecito tentare comunque

Per certi aspetti mi sembra di sentire il ragionamento di un amico poliziotto che dal suo punto di vista, non senza ragioni oggettive, riferendosi all'argomento droga nelle discoteche e in generale ne fa una questione di "opportunità"

Il ragionamento è più o meno il seguente.

La droga c'e'.. c'è nè sempre di più. Con le forze a disposizione non riusciamo a contenere il fenomeno, è dilagante, per una vera azione repressiva e di indagine ci vorrebbeo forze decuplicate. Una battaglia persa!

Allora, se io so che in quella discoteca si spaccia e lo sappiamo, NON e' nostro interesse rompere le palle più di tanto.. ok di tanto in tanto una retata, ma se gli scassiamo i maroni troppo spesso non eliminiamo il problema, otteniamo solo il risultato di far "esplodere" il fenomeno sul territorio, senza nessuna possibilità di controllo, con tutti i casini che ne conseguono, cittadini incaxxati, proteste ecc..
Li almeno sappiamo che ci sono e li teniamo d'occhio


Desolante è?? Questo è lo Stato che si arrende, ma non senza una evidente valenza socio politica. Puo' non piacere, ma le cose stanno più o meno così!

Per le zoccole credo sia più o meno simile con qualche importante sfumatura relativamente alle implicazioni etico/religiose che sono state sollevate.

Frequency
07-05-2008, 19.23.44
calma calma....la pedofilia è ben altra cosa di una mignotta...

si potrebbe partire così...lotta all'immigraizone clandestina--->inasprimento pene per sfruttamento della prostituzione-----> apertura case chiuse.

Ma per me il primo punto è fondamentale....

Le prostitute, sopratutto quelle straniere, per poter "lavorare" dovrebbero essere schedate registrate e con in visto in regola...

Frequency
07-05-2008, 19.27.06
Analisi che mi sento di condividere, ma qualcosa sarebbe lecito tentare comunque

Per certi aspetti mi sembra di sentire il ragionamento di un amico poliziotto che dal suo punto di vista, non senza ragioni oggettive, riferendosi all'argomento droga nelle discoteche e in generale ne fa una questione di "opportunità"

Il ragionamento è più o meno il seguente.

La droga c'e'.. c'è nè sempre di più. Con le forze a disposizione non riusciamo a contenere il fenomeno, è dilagante, per una vera azione repressiva e di indagine ci vorrebbeo forze decuplicate. Una battaglia persa!

Allora, se io so che in quella discoteca si spaccia e lo sappiamo, NON e' nostro interesse rompere le palle più di tanto.. ok di tanto in tanto una retata, ma se gli scassiamo i maroni troppo spesso non eliminiamo il problema, otteniamo solo il risultato di far "esplodere" il fenomeno sul territorio, senza nessuna possibilità di controllo, con tutti i casini che ne conseguono, cittadini incaxxati, proteste ecc..
Li almeno sappiamo che ci sono e li teniamo d'occhio


Desolante è?? Questo è lo Stato che si arrende, ma non senza una evidente valenza socio politica. Puo' non piacere, ma le cose stanno più o meno così!

Per le zoccole credo sia più o meno simile con qualche importante sfumatura relativamente alle implicazioni etico/religiose che sono state sollevate.


è allucinante quello che hai scritto....:(

Sbavi
07-05-2008, 19.27.22
La droga c'e'.. c'è nè sempre di più. Con le forze a disposizione non riusciamo a contenere il fenomeno, è dilagante, per una vera azione repressiva e di indagine ci vorrebbeo forze decuplicate. Una battaglia persa!

Allora, se io so che in quella discoteca si spaccia e lo sappiamo, NON e' nostro interesse rompere le palle più di tanto.. ok di tanto in tanto una retata, ma se gli scassiamo i maroni troppo spesso non eliminiamo il problema, otteniamo solo il risultato di far "esplodere" il fenomeno sul territorio, senza nessuna possibilità di controllo, con tutti i casini che ne conseguono, cittadini incaxxati, proteste ecc..
Li almeno sappiamo che ci sono e li teniamo d'occhio


Mi sembra un ragionamento del cardello.

Se mi venissero a dire che chiudono un occhio per favori reciproci, tipo: io non ti rompo le palle, tu mi fai entrare dal retro...
allora è plausibile.
Ma chiudere un occhio perchè poi scoppia il fenomeno e i cittadini s'incazzano mi sembra una fesseria stratosferica. Il fenomeno è esploso già da un bel pezzo. Che non ci sono forze sufficenti posso pure crederci, ma detta in quel modo sembra una balla.
Ovvio non tua, del poliziotto :)

Robbi
07-05-2008, 19.37.18
Altro che.
E' la cruda realtà, altrimenti non si capisce perchè io so che li c'e' droga e c'e' sempre, tutti i giorni sotto gli occhi di tutti. Tutti lo sanno tranne i caramba? Dai su non è credibile!

Frequency
07-05-2008, 19.46.44
non ho capito la tua posizione riguardo il tuo ultimo post Robbi....

Robbi
07-05-2008, 20.08.44
In che senso?

Cmq la mia posizione è che sostanzialmente ho una visione disincantata del mondo, voi siete giovani e spero entusiasti, anche un po' naif, ma è giusto così.

Con il tempo si guardano le cose in modo diverso, non credo di avere in tasca la verità... nessuno di noi ce l'ha! Boh! la vita.. le esperienze forse.

Oggi non potrei più tollerare cose che ho visto a Lagos oltre 30 anni fa :( assolutamente OT ma è solo per fare un esempio.

Tornando in topic, sono un uomo che crede fortemente nella legalità, diciamo che mi sento molto più teutonico di mentalità che italiano, ti puoi immaginare come mi sento di fronte ad avvenimenti che non mettono al centro la correttezza e la giustizia, quella formale eh! Istituzionale per intenderci. Gli uomini in quanto tali sono fallaci, talvolta mendaci.. io per primo. L'importante nella vita è la consapevolezza, puoi siamo "veschiche" possono farci digerire di tutto
:)

UG0_BOSS
07-05-2008, 22.01.27
Io continuo ad essere convinto che in ogni caso il modo milgiore per evitare fenomeni del genere (prostituzione, malattie sessuali, droghe leggere, fumo...) non sia quello di ostacolarli con la forza o con le leggi ma di informare le persone e metterle al corrente dei rischi che corrono; poi uno col proprio corpo fa quello che vuole, a patto di non danneggiare gli altri.

Io sono stato fortunato ed ho trovato una prof che di questi argomenti ne parla e ci spiega tutto quello che dobbiamo/vogliamo sapere. Infatti quando mi offrono una sigaretta o una canna rispondo semplicemente no grazie, non fumo senza farmi problemi, perché è una scelta che ho fatto io e di cui vado fiero.
Magari se non fossi stato libero di provare la canna o la sigaretta ed accorgermi che non mi dicono niente adesso sarei tentato dal fumare o addirittura fumatore abituale. Ci sono un sacco di ragazzetti di prima liceo che fumano di corsa i pacchetti da dieci per non farsi beccare dai genitori quando tornano a casa, senza accorgersi che i loro compagni di quarta dopo qualche anno di sigarette puzzano e tossiscono come i vecchi di novant'anni della bocciofila.
Ed allo stesso tempo ci sono un sacco di genitori convinti che il loro atteggiamento proibizionista abbia fatto crescere figli perfetti, mentre invece questi la sera vanno in discoteca a tirare su col naso le piste di cocaina.

Tutto questo per dire cosa? :inn: Che secondo me fare i falsi moralisti non serve a risolvere problemi del genere, mentre invece è evidente che la legalizzazione della prostituzione -e non solo- porterebbe molti vantaggi.

Frequency
08-05-2008, 00.30.51
indubbiamente ci vuole piu' informazione....

facendo salva la libertà di ognuno quindi, non vedo dove stia il problema...anzi vedo solo aspetti positivi...

Frequency
08-05-2008, 00.35.45
In che senso?

Cmq la mia posizione è che sostanzialmente ho una visione disincantata del mondo, voi siete giovani e spero entusiasti, anche un po' naif, ma è giusto così.

Con il tempo si guardano le cose in modo diverso, non credo di avere in tasca la verità... nessuno di noi ce l'ha! Boh! la vita.. le esperienze forse.

Oggi non potrei più tollerare cose che ho visto a Lagos oltre 30 anni fa :( assolutamente OT ma è solo per fare un esempio.

Tornando in topic, sono un uomo che crede fortemente nella legalità, diciamo che mi sento molto più teutonico di mentalità che italiano, ti puoi immaginare come mi sento di fronte ad avvenimenti che non mettono al centro la correttezza e la giustizia, quella formale eh! Istituzionale per intenderci. Gli uomini in quanto tali sono fallaci, talvolta mendaci.. io per primo. L'importante nella vita è la consapevolezza, puoi siamo "veschiche" possono farci digerire di tutto
:)


quindi in sostanza case si mi par di capire....

Robbi
08-05-2008, 08.18.20
Ah beh certo che si! ;)

Robbi
08-05-2008, 08.20.18
Io continuo ad essere convinto che in ogni caso il modo milgiore per evitare fenomeni del genere (prostituzione, malattie sessuali, droghe leggere, fumo...) non sia quello di ostacolarli con la forza o con le leggi ma di informare le persone e metterle al corrente dei rischi che corrono; poi uno col proprio corpo fa quello che vuole, a patto di non danneggiare gli altri.

Io sono stato fortunato ed ho trovato una prof che di questi argomenti ne parla e ci spiega tutto quello che dobbiamo/vogliamo sapere. Infatti quando mi offrono una sigaretta o una canna rispondo semplicemente no grazie, non fumo senza farmi problemi, perché è una scelta che ho fatto io e di cui vado fiero. cut..


(Y) e bravo Ughetto :)

Perusar
08-05-2008, 08.31.13
Beh, 'sto sondaggio? :bastone:

:D

Comunque la politica, se c'è qualcosa che può penalizzare mafia e criminalità, si volta dall'altra parte immediatamente, della serie: "Non sia mai!" :rolleyes:

Frequency
08-05-2008, 08.54.17
Beh, 'sto sondaggio? :bastone:

:D

Comunque la politica, se c'è qualcosa che può penalizzare mafia e criminalità, si volta dall'altra parte immediatamente, della serie: "Non sia mai!" :rolleyes:


EHM.... :timid:
non posso piu' inserirlo....:p

infinitopiuuno
08-05-2008, 09.06.24
Ma quanto interesse intorno a questo argomento.......:)

Robbi
08-05-2008, 09.06.37
EHM.... :timid:
non posso piu' inserirlo....:p

Che sondaggio vuoi mettere? Dammi le opzioni!

Frequency
08-05-2008, 09.10.52
Case di tolleranza. Vorresti che in Italia si riaprissero le case chiuse?
SI o NO

Ecco non è formulato benissimo....:p ho fatto di meglio....

Perusar
08-05-2008, 09.31.24
Ma quanto interesse intorno a questo argomento.......:)

Secondo me se ne parla perchè è un fatto ormai storicizzato al quale non si è mai pensato di dare soluzione, atteggiamento tipico all'italiana, un po' come la mafia ed i rifiuti in Campania: sai benissimo cosa c'è da fare ma nessuno fa mai niente.

n@ndo
08-05-2008, 09.43.39
perché il sesso non é un prodotto di consumo.

Frequency
08-05-2008, 09.49.28
perché il sesso non é un prodotto di consumo.


ok, e cosa proporresti allora per "risolvere" il problema??

infinitopiuuno
08-05-2008, 09.51.12
Facevano parte della nostra cultura e ce l'hanno levata:(

n@ndo
08-05-2008, 09.54.15
ok, e cosa proporresti allora per "risolvere" il problema??
una SERIA educazione sessuale.basta questo.

infinitopiuuno
08-05-2008, 09.55.36
una SERIA educazione sessuale.basta questo.


Con....?

n@ndo
08-05-2008, 09.59.35
chi...?

Doomboy
08-05-2008, 10.00.13
una SERIA educazione sessuale.basta questo.

N@ndo hai una visione quasi utopistica.

Magari bastasse. Ma in Italia chi ptrebbe impartire una SERIA educazione sessuale agli adolescenti? Secondo me, professionisti preparati in materia ce ne sono troppo pochi, in particolare a causa delle solite influenze perbeniste e strumentali che sono tipiche sopratutto delle generazioni "adulte".

n@ndo
08-05-2008, 10.05.02
dom si può essere...ma molto spesso sono le utopie attuate le vere rivoluzioni.
vedi i paesi scandinavi in merito.

infinitopiuuno
08-05-2008, 10.21.09
Ma ogni volta dobbiamo arrampicarci vicino al polo nord? Tra l'altro là è pieno di ubriaconi.

La svizzera da anni e la Germania da 3 o 4...l'Olanda le mette in vetrina(schifo, d'accordo) ed infatti ci sta ripensando.

In Francia non so e non credo ci siano...in spagna con Zapatero ci saranno di sicuro.

Poi quale educazione sessuale e svolta da chi, quando poi i ragazzini e le ragazzine sanno già tutto?

Frequency
08-05-2008, 10.25.43
N@ndo hai una visione quasi utopistica.

Magari bastasse. Ma in Italia chi ptrebbe impartire una SERIA educazione sessuale agli adolescenti? Secondo me, professionisti preparati in materia ce ne sono troppo pochi, in particolare a causa delle solite influenze perbeniste e strumentali che sono tipiche sopratutto delle generazioni "adulte".


doom e nando....ma siamo proprio sicuri che SERVA questa educazione sessuale???
cioè voglio dire, come siamo cresciuti noi???
Io non ho fatto corsi, quello che ho appreso e conosciuto del sesso l'ho appreso e sperimentato da solo...senza nessuno che mi dicesse cosa fare o cosa non fare....
Io credo che serva piu' INFORMARE che educare nelle scuole piuttosto che al catechismo...:rolleyes:
Se parliamo poi di una 70/80 d'anni fà c'erano le "navi scuola" nelle case chiuse....ok è un'estremizzazione...

Doomboy
08-05-2008, 10.29.31
cioè voglio dire, come siamo cresciuti noi???
Io non ho fatto corsi, quello che ho appreso e conosciuto del sesso l'ho appreso e sperimentato da solo...senza nessuno che mi dicesse cosa fare o cosa non fare....


Ti rendi conto che ciò è molto pericoloso? Tu magari hai saputo crescere coscenziosamente in materia di educazione sessuale, e parlo sia in termini teorici che pratici, altri no.

Conosco persone per le quali andare con le prostitute è l'assoluta normalità, che non hanno mai avuto una ragazza, che sanno cosa vuol dire fare sesso in termini "ginnici", ma che non hanno mai fatto l'amore, e alcune hanno quasi quarant'anni....

Pure loro sono cresciuti apprendendo da soli. Eppure non mi sembra sia un buon risultato.

Frequency
08-05-2008, 10.34.55
Poi quale educazione sessuale e svolta da chi, quando poi i ragazzini e le ragazzine sanno già tutto?


(Y)
sanno piu' di noi a volte....:rolleyes:

n@ndo
08-05-2008, 10.46.41
doom e nando....ma siamo proprio sicuri che SERVA questa educazione sessuale???
cioè voglio dire, come siamo cresciuti noi???
Io non ho fatto corsi, quello che ho appreso e conosciuto del sesso l'ho appreso e sperimentato da solo...senza nessuno che mi dicesse cosa fare o cosa non fare....
Io credo che serva piu' INFORMARE che educare nelle scuole piuttosto che al catechismo...:rolleyes:
Se parliamo poi di una 70/80 d'anni fà c'erano le "navi scuola" nelle case chiuse....ok è un'estremizzazione...
io sono convinto di si.
lo dimostra ciò che hai detto,"l'ho appreso da solo"e allora chi è stato/a vittima di abusi???
cosa fà entra a lavorare in una casa chiusa...
bha..

Doomboy
08-05-2008, 10.48.09
(Y)
sanno piu' di noi a volte....:rolleyes:

Ma cosa sanno, Frequency? Pensaci bene. Non è la conoscenza nozionistica del sesso che fa l'esperienza. E' la vita. I ragazzini credono di sapere tutto, ma non sanno niente. Come succedeva a noi da adolescenti e come sempre succederà.

Frequency
08-05-2008, 10.49.31
Ti rendi conto che ciò è molto pericoloso? Tu magari hai saputo crescere coscenziosamente in materia di educazione sessuale, e parlo sia in termini teorici che pratici, altri no.

Conosco persone per le quali andare con le prostitute è l'assoluta normalità, che non hanno mai avuto una ragazza, che sanno cosa vuol dire fare sesso in termini "ginnici", ma che non hanno mai fatto l'amore, e alcune hanno quasi quarant'anni....

Pure loro sono cresciuti apprendendo da soli. Eppure non mi sembra sia un buon risultato.


io non la vedo così nera....per me è sempre un discorso di indole, di carattere, di cultura...
nessuno mi ha insegnato che andare a puttane è sconsigliabile sia per la squallidità (esiste?) del gesto sia per il pericolo che da esso ne puo' derivare, eppure non ci sono mai andato, non ne ho mai sentito il bisogno.
So anche che cmq non disprezzo chi ci va.
E' sicuramente un disagio interiore, un bisogno di sesso insito in ognuno di noi....non tutti hanno la fortuna di poter fare l'amore o cmq sesso con donne "normali"...
Io penso che andare a zoccole sia un'esigenza che si viene a creare nel corso della vita, non una scelta o una mancanza di educazione...

Doomboy
08-05-2008, 10.55.05
Apparte la forma, posso accettare in buona parte la sostanza di quello che dici. Ma ciò non toglie che tutto questo dipende esclusivamente dal libero arbitrio del singolo individuo. Se il senso civico è distorto, distorti saranno certi comportamenti. Però stiamo ancora divagando rispetto alla questione centrale.

Tu stesso hai domandato se sarebbe opportuno o meno riaprire le case di tolleranza, qui non si sta discutendo della prostituzione in se, nè se sia morale o immorale ricorrere al sesso a pagamento. Qui si parla del regolamentare un fenomeno che non a caso è definito "il mestiere più antico del mondo", in barba ai ben pensanti.