PDA

Visualizza versione completa : Spesa troppo cara? Ci pensa un sms


Robbi
29-04-2008, 08.08.51
http://www.cellularmagazine.it/blog/wp-content/uploads/2007/12/romanzo_sms.jpg



Basta un Sms per sapere se ti stanno fregando quando fai la spesa. E' infatti sufficiente inviare un messaggio con il cellulare al numero 47947 , indicando il nome del prodotto alimentare che si sta acquistando e il servizio «Sms consumatori» risponderà immediatamente, indicando il prezzo di vendita rilevato giornalmente e suddiviso nelle tre macro aree Nord, Centro e Sud.

E' un'iniziativa voluta dal ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali che ha predisposto un elenco di 84 prodotti alimentari a largo consumo contemplati nel paniere.

Il ministro delle Politiche agricole Paolo de Castro sostiene che attraverso questo nuovo servizio si consolida il dialogo tra istituzioni e cittadini in particolare nell'ambito del controllo dei prezzi.

Rosario Trefiletti, presidente di Federconsumatori, crede che questo sia uno strumento formidabile, che assume particolare rilevanza in relazione a una situazione caratterizzata da una particolare tensione sui prezzi e nella quale il potere di acquisto delle famiglie è particolarmente in crisi.






Altre Info (http://news.wintricks.it/framer.php?ID=25282)

Nessun-Dorma
29-04-2008, 08.50.33
Iniziativa interessante, ma anzichè far spendere circa 12 Euro (84 prodotti * 15 euro/cent) in sms per sapere se compro al prezzo corretto, mettete le stesse info per es. su televideo che è di libero accesso a tutti. No?

rondix
29-04-2008, 09.25.12
Giustissimo, ancora meglio che sia accessibile attraverso il Televideo. Aggiungo che per essere completamente efficace ci dovrebbe essere anche il doppio prezzo sullo scaffale di vendita sia quello originario del bene (acquistato al produttore) oltre quello al consumatore (per i prodotti freschi di origine agricola) . Ma chi vende non vuole farlo e si oppone (ma guarda un po' :inkaz: ) Link (http://www.report.rai.it/R2_popup_articolofoglia/0,7246,243%255E1077906,00.html)

Davide71
29-04-2008, 10.22.48
Giustissimo, ancora meglio che sia accessibile attraverso il Televideo. Aggiungo che per essere completamente efficace ci dovrebbe essere anche il doppio prezzo sullo scaffale di vendita sia quello originario del bene (acquistato al produttore) oltre quello al consumatore (per i prodotti freschi di origine agricola) . Ma chi vende non vuole farlo e si oppone (ma guarda un po' :inkaz: )[/URL]

Beh, e' giusto che si opponga, non siamo mica nel Paese dei Balocchi; trovo stupidi discorsi del genere, il negoziante apre un'attività ed e' egli che decide che prezzi fare, non il consumatore (che tira sempre ad abbassare il prezzo verso il basso) che non conosce minimamente le tasse che deve pagare l'imprenditore, e che magari vuole fargli pure i conti in tasca :fool: :mm: , ma stai scherzando!? :wall:

byezzz

marck
29-04-2008, 10.31.13
Diciamo che a me basterebbe che i conti in tasca glieli facesse lo Stato facendogli pagare tutte le tasse... e che non facciano continuamente e sistematicamente evasione fiscale come spesso purtroppo mi capita di vedere tra i piccoli imprenditori/negozianti/professionisti (per le grandi catene ritengo il problema sia assai più ridimensionato)

rondix
29-04-2008, 13.07.44
Beh, e' giusto che si opponga, non siamo mica nel Paese dei Balocchi; trovo stupidi discorsi del genere ..... Basta aver visto la puntata di Report o leggerla al link che ho allegato per capire qual'e' il discorso veramente stupido..... mi preme dire oltretutto che credo ci sia una differenza sostanziale fra chi vuole guadagnare, sacrosanto, e chi straguadagnare ..... Vicino dove abito c'e' un forno che vende il pane direttamente al pubblico ed ha un cartello dove dice quanto costa a lui la farina e a quanto poi fa' pagare il pane, 2 euro al Kg.... c'e' sempre la fila e ci guadagna ....... non aggiungo altro ... ;)

Dav82
29-04-2008, 15.50.25
Vicino dove abito c'e' un forno che vende il pane direttamente al pubblico ed ha un cartello dove dice quanto costa a lui la farina e a quanto poi fa' pagare il pane, 2 euro al Kg.... c'e' sempre la fila e ci guadagna ....... non aggiungo altro ... ;)


Già... mentre i panettieri che sono vicino a casa mia lo vendono a 4,5 €/kg o anche qualcosa di più. Pane comune, s'intende. E Corsico è a uno tiro di schioppo da dove abito io, per cui non è neanche un problema di "prezzi diversi in luoghi diversi".

Ovviamente a 4,5 €/kg se lo tengono loro, lo si compra da qualche altra parte dove costa meno :)

Cecco
29-04-2008, 18.08.37
Iniziativa interessante, ma anzichè far spendere circa 12 Euro (84 prodotti * 15 euro/cent) in sms per sapere se compro al prezzo corretto, mettete le stesse info per es. su televideo che è di libero accesso a tutti. No?

No, il servizio è assolutamente gratuito.

Davide71
30-04-2008, 08.49.12
Diciamo che a me basterebbe che i conti in tasca glieli facesse lo Stato facendogli pagare tutte le tasse... e che non facciano continuamente e sistematicamente evasione fiscale come spesso purtroppo mi capita di vedere tra i piccoli imprenditori/negozianti/professionisti (per le grandi catene ritengo il problema sia assai più ridimensionato)

Glieli fa gia' lo Stato i conti in tasca, quando ci sono da far pagare le tasse state tranquilli che in Italia vengono pagate, perlomeno dalle piccole e medie aziende, il ladrocigno avviene dalla grande SRL alla mega SPA, magari ungendo pure le persone giuste la fai franca; evadi alla faccia delle persone che realmente si spaccano in quattro per pagare le varie tasse facendo sacrifici e salti mortali inimmaginabili. Con l'Euro le PMI (piccole e medie imprese) e gli artigiani sono stati ulteriormente tartassati, per la serie:

"Se riesci a pagare le tasse, bene! Altrimenti chiudi "baracca e burattini" e dei tuoi dipendenti e dei tuoi familiari non ce ne frega niente.

Per me non e' un caso che il costo dell'Euro sia raddoppiato col cambio lira/euro. La Lira non valeva un fico secco, ed ora con l'Euro la nostra moneta e' piu' forte sui mercati excomunitari, ma pure europei, a scapito delle classi piu' deboli.

byezzz

LuiTrd
30-04-2008, 12.11.22
...il negoziante apre un'attività ed e' egli che decide che prezzi fare, non il consumatore (che tira sempre ad abbassare il prezzo verso il basso)...


Se tu avessi seguito la puntata di Report in questione, avresti capito che la stessa cosa è stata detta nel servizio... però riguardava il prezzo dei beni alla produzione, che vengono decisi dal grossista al momento dell'acquisto, e non dal produttore. Allore se dobbiamo fissare una regola deve valere per tutti!

...che non conosce minimamente le tasse che deve pagare l'imprenditore, e che magari vuole fargli pure i conti in tasca :fool: :mm: , ma stai scherzando!? :wall:

Io sono un lavoratore dipendente, e, l'anno scorso, 730 alla mano, ho guadagnato 34.700 € lordi, ed ho dovuto versare 11.000 € tra tasse e contributi. Puoi dirmi tu quanto hai guadagnato e quanto hai versato?

rondix
30-04-2008, 21.24.54
...... prezzo dei beni alla produzione, che vengono decisi dal grossista al momento dell'acquisto, e non dal produttore ...... Confidavo che qualcuno sottolineava successivamente questa differenza importante e sostanziale .... grazie (Y) Aggiungo che lungo la Giambellino a Milano un negozio di panetteria che ha cominciato un ribasso graduale dei prezzi diversificando l'offerta di prodotti sta' aumentando i profitti .... (Y) (Y) (Y) (Y) (Y)

Davide71
02-05-2008, 09.14.25
Se tu avessi seguito la puntata di Report in questione, avresti capito che la stessa cosa è stata detta nel servizio... però riguardava il prezzo dei beni alla produzione, che vengono decisi dal grossista al momento dell'acquisto, e non dal produttore. Allore se dobbiamo fissare una regola deve valere per tutti!


Io sono un lavoratore dipendente, e, l'anno scorso, 730 alla mano, ho guadagnato 34.700 € lordi, ed ho dovuto versare 11.000 € tra tasse e contributi. Puoi dirmi tu quanto hai guadagnato e quanto hai versato?

Capisco benissimo il punto, ma io parlo di PMI finali non di grossisti, ma di chi compra dai grossisti, quindi a quanto pare sono da condannare i grossisti, ma non solo a quanto pare. (perche' pagare un paio di nike 160 €uro e' proprio da idioti, scarpe non cucite a mano, solo incollate [come le nuove Timberland, che costano come 10 anni fa, ma ora sono incollate non cucite, quindi durano meno e valgono meno] e scarso valore reale e tecnico).
Io non sono un imprenditore e guadagno molto meno di te (MS e' zona depressa, siamo a livelli del meridione come disoccupazione), quindi sono d'accordo con Voi in tutto, ma se in Italia va storto tutto di qualcuno sarà la colpa, non solo di alcuni (MOLTI) speculatori, ma sopraTTuTTo di chi ci governa, che e' incapace di prendere decisioni drastiche atte a migliorare la vita del cittadino, ed a ridurre il debito italiano nei confronti della Stato e della CEE.

byezzz

crib
06-05-2008, 10.05.26
interessante la discussione...cmq intervengo solo per dire (riferendomi al primo post) che ho letto che gli sms ricevuti e inviati sono gratuiti.
http://www.smsconsumatori.it/domande.asp