PDA

Visualizza versione completa : Ecopass: ma serve veramente?


Robbi
25-02-2008, 14.51.00
Personalmente, ma senza le adeguate conoscenze, ho sempre pensato che l'ecopass, NON fosse un provvedimento ambientale, ma una ulteriore tassa, mascherata per ciucciare soldi ai cittadini.

Ora, in meno di 2 mesi, Milano ha già esaurito il bonus per 2008 delle norme UE che fissano in 35 giorni all'anno, la possibilità di sforare da determinati parametri.
Nei giorni precedenti l'introduzione del provvedimento, si sbandieravano dati ottimistici con troppa disinvoltura. La dura realtà e' sotto gli occhi di tutti
in questi giorni a Milano siamo oltre 4 volte i limiti consentiti :eek:

A Milano si dice: Alura?? Se fem? Sifulum? (http://www.corriere.it/vivimilano/cronache/articoli/2008/02_Febbraio/25/inquinamento_record.shtml)
Sono disposto a spegnere il riscaldamento, vengo a lavorare con i mezzi, la domencia non vado in giro se non a piedi o in bici, e se ho freddo, mi prendo a schiaffi da solo così mi riscaldo :inkaz:

Moratti? Pirellone? Ambientalisti d'assalto?
Che casso devo fare? Ditemelo voi! :wall:

Thor
25-02-2008, 14.59.39
bisognerebbe, dati alla mano, fare una manifestazione contro il provvedimento!! :mad:

se non serve ad abbassare l'inquinamento, non serve a nulla!

Robbi
25-02-2008, 15.25.47
AAAAHAHAHAHHAH!!!! :D:D:D
http://www.corriere.it/vivimilano/politica/articoli/2008/02_Febbraio/25/moratti_ecopass.shtml
Ma questo passaggio ha dello straordinario!


«Ecopass funziona - ha affermato il sindaco a margine della presentazione del progetto di teleriscaldamento nel quartiere San Siro - perchè quest'anno il trentacinquesimo giorno di superamento della soglia di inquinamento è avvenuto più tardi che negli anni passati e le concentrazioni a Milano di Pm10 sono inferiori agli anni scorsi e più basse rispetto ad altre città dell'area critica.

Cioe' vorrei capire: spaccia come un successo il fatto che nel 2008 il raggiungimento della fatidica soglia sia stato raggiunto con qualche giorno di ritardo rispetto al 2007? dopo neanche 50 giorni dall'inizio dell'anno?? :eek: :eek: E se alla fine dell'anno i giorni anzichè essere 132 come nel 2007 saranno 150, che palle racconterà alla gente?
Che ai milanesi gli fumano i maroni a sentir ste stron@ate e le soglie del PM 10 si innalzano?

Ma vai a casa! :mad:

Robbi
27-02-2008, 13.40.13
Il verde Monguzzi propone di estendere l'ecopass a tutta la zona omogenea milanese e a tutte le auto.
Questo qua mi piacerebbe incontrarlo, per capire se e' cosi' di suo, o spara ca@ate a nastro per giustificare uno stipendio

Billow
27-02-2008, 14.48.13
:eek:
ma uno che vive in brianza... (a caso :D ) e lavora a Milano , deve pagare l'ecopass ogni volta ???


mi sembra un assurdità :mm:

Thor
27-02-2008, 14.54.13
l'ecopass serve solo se entri nella cerchia interna di Milano, che in realtà non è molto grande.

l'assurdo è che se in un giorno entri ed esci 4 volte..devi pagare 4 volte!

Billow
27-02-2008, 15.12.00
Da noi hanno chiuso il centro per troppo inquinamento, si può girare con
- EURO 4
- motorini Euro 2
- Diesel Euro4 + FAP
- oppure in 3 a bordo

l'altro giorno ho cercato di far salire due vecchiette sul gippone.. le ho invitate a prendere un caffè in centro, a fare un giro in corso..
ma queste han chiamato i VIGILI. :D :D


ma guarda tu :inkaz:

Dav82
27-02-2008, 15.42.59
l'assurdo è che se in un giorno entri ed esci 4 volte..devi pagare 4 volte!

Almeno questo no, dai :p
http://www.comune.milano.it/dseserver/ecopass/ingresso_giornaliero.html

Poi concordo su tutto il resto :o (d'altra parte aggiungo un grandissimo "e chi se ne frega", con la mia punto vado dappertutto sempre e comunque :inn: )

Thor
27-02-2008, 15.45.26
gut. ma mi pareva che all'inizio si pagasse ad entrata :)

Robbi
27-02-2008, 16.40.20
:eek:
ma uno che vive in brianza... (a caso :D ) e lavora a Milano , deve pagare l'ecopass ogni volta ???


mi sembra un assurdità :mm:

LOL :D a parte ciò. Ma e' l'assurdita della proposta. L'area omogenea milanese, si estende anche in parte alle province di Como, Varese e Lecco, sono un sacco di comuni, densamente popolati, altamente produttivi, ma questo pseudo politico, ha una vaga idea della ricaduta negativa in termini economici? Ha valutato i costi complessivi sia per le imprese che per i singoli cittadini ? :eek: Ma chi paga?? :eek:

Mettere un simile provvedimento significa sostanzialmente 2 cose.

1) Non avere la benchè minima idea di come si fa e cosa si fa per affrontare un problema delicato come quello dell'inquinamento nei grandi centri urbani.

2) il solito problema della politica, che si ricollega poi al punto precedente: sparare caxxate a caso, senza senso, senza possibilità di pratica applicazione. Piutttosto che rimboccarsi le maniche seriamente e cominciare a pensare che che se non si mettono in campo provvedimenti strutturali SERI, e non ste pagliacciate, non se ne esce.

Non sono un esperto, ma forse andare in qualche grande città dell'Europa continentale e chiedere cosa casso hanno fatto loro.. no??. Poi ovvio che ci sono le emergenze da affrontare, ma senza una pianificazione di cosa serve fare è tutto inutile.
Parole, chiacchere per dar aria a i denti.

I Verdi poi.. buoni.. sono capaci di andare in Carnia e rompere i cogli@@i ai boscaioli, che per secoli si sono curati il loro bosco e dirgli, cosa devono e cosa non devono tagliare.

Dav82
27-02-2008, 16.54.44
Non sono un esperto, ma forse andare in qualche grande città dell'Europa continentale e chiedere cosa casso hanno fatto loro.. no??.


La Moratta è andata a Londra :D Però ho il vago sospetto che o a Londra hanno una cassata tipo la nostra, oppure è lei che non mica capito tanto bene :D

ottobre_rosso
27-02-2008, 17.05.06
Il provvedimento e' solo un pretesto per fare cassa. Se lo scopo fosse davvero quello di ottenere una riduzione dell'inquinamento farebbero dei controlli (severi, non alla barlafùs...) sul riscaldamento: non e' possibile che in certi uffici (traggo esempio dal mio dove vi lavoro, 600 mq :eek: di uffici all'americana...) ci siano 23, 24 o, addirittura, 25º in inverno, e si debbano tenere le finestre aperte affinche' la temperatura non salga ulteriormente. Inoltre occorrerebbe mettere qualcosa sull'altro piatto della bilancia: non si puo' "vietare" alle persone il transito all'interno della cinta muraria senza ne' potenziare ne' migliorare il trasporto pubblico. :inkaz:

Lionsquid
27-02-2008, 20.38.02
...cut.... non e' possibile che in certi uffici (traggo esempio dal mio dove vi lavoro, 600 mq :eek: di uffici all'americana...) ci siano 23, 24 o, addirittura, 25º in inverno, e si debbano tenere le finestre aperte affinche' la temperatura non salga ulteriormente....cut....:



uso criminoso d'energia !!!

ma le bollette del gas non le pagano?? :mm:

RNicoletto
28-02-2008, 10.44.22
Qui ci sta benissimo l'ultimo single di Elio e Le Storie Tese! :D

EnUHdlSJe8E

Robbi
28-02-2008, 10.58.29
La Moratta è andata a Londra :D Però ho il vago sospetto che o a Londra hanno una cassata tipo la nostra, oppure è lei che non mica capito tanto bene :D

Guarda pensavo più' a città come Colonia, o Monaco, per non parlare di Oslo, dove han buttato tutto il traffico e il casino sottoterra.
Certo sono progetti a lunga scadenza, ma se mai si comincia.
Boh! poi non so, credo intervengano anche situazioni locali particolari. Milano in alcuni punti ha la falda acquifera a 4 metri sottoterra, credo sia cmq un problema fare opere molto complesse. Poi vabbe, ma ci sono gli ingegneri apposta per questo no? Che si sveglino!

einemass
28-02-2008, 12.31.08
far pagare l'ecopass è una porcata. Anche se l'inquinamento si abbassa, la cosa è antidemocratica.

n@ndo
28-02-2008, 13.33.54
io vivo a 20 metri dentro la zona protetta,e posso dire che non è+ cambiato niente.il traffico è intenso come prima.sarà che ci sono pochissime auto,ormai più vecchie di 7 anni,ma quelle che resistono pagano.quindi come soluzione mi sembra nà stronz@@a anche perche è più che raddoppiato il traffico dei camion sulla cerchia,a chi era convinto che avrebbe abbassato l'inquinamento/traffico ora deve fare i conti con chi deve lavorare in centro ora ha incluso il pass :D (e si,il pass del camion del muratore è a spesa del cliente)per non parlare poi dei parcheggi...fanno sempre più marciapiedi larghi togliendo spazio al pargheggio.

Robbi
29-02-2008, 13.37.46
e posso dire che non è+ cambiato niente.il traffico è intenso come prima.sarà che ci sono pochissime auto,ormai più vecchie di 7 anni,ma quelle che resistono pagano.

Ti posso dire la mia di sensazione. L'unica cosa che ho notato venendo da fuori, e' un certo calo del traffico, almeno nell'orario in cui mi muovo (7/8 della mattina), ma come sai, non arrivo a Milano, mi fermo un po' prima
:)

n@ndo
01-03-2008, 10.20.55
è solo un'impressione,in realtà il calo del traffico è dovuto al periodo.dopo le festività natalizie c'è sempre stato meno traffico.l'avessero fatto il primo dicembre invece di gennaio la cosa sarebbe stata moolto diversa.infatti febbraio con il periodo della moda ha ripreso alla grande.

ottobre_rosso
05-03-2008, 10.10.48
avete sentito ieri a "Striscia la notizia"? per accedere al P.S. del Fatebenefratelli, situato 50m all'interno della zona soggetta all'ecopass, occorre pagare 5€ di ticket.

mi limito ad un semplice ed educato (N)

n@ndo
09-03-2008, 23.52.56
sembra che funzioni...
Ecopass: Osservatorio di Milano, errori nella lettura targhe
Sono 160mila multe per 11 mln di euro, migliaia di ricorsi
(ANSA)- MILANO, 9 MAR- Per l'Osservatorio di Milano l'incapacita' del cervellone di Ecopass a Milano di rilevare i numeri delle targhe rende inesigibili le multe. Per esempio il cervellone scambia spesso le lettere, la C con la G. 'Si tratta di 160.000 multe dal 2 gennaio al 20 febbraio per 11 milioni di euro - sostiene il direttore dell' osservatorio Massimo Todisco - Sono in partenza migliaia di ricorsi da parte dei cittadini che si trovano multati ingiustamente'.

Robbi
12-03-2008, 21.28.09
ahhahhhhaha! :D che sòla!
Mi spiace solo per qui poveri cristi incappati nell'italica inefficienza

n@ndo
13-03-2008, 07.49.52
da notare che,il ritmo è di 5.000 multe al giorno.