PDA

Visualizza versione completa : [Politica & co.] Addio miei Prodi!


Pagine : 1 2 3 4 5 6 7 [8] 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21

Billow
27-03-2008, 10.39.55
Secondo il regolamento è possibile entrare nel seggio con una tanica di benzina verde?

provo a indovinare :D :D

Piaggio Ciao usato = 100 €
Modifica al serbatoio per contenere 20 lt = 30 €
Accendino Bic = 1 €
Pieno di Benzina = 40 €

_____________________

far saltare un seggio elettorale

Priceless :D

per tutto il resto c'è

http://wpage.unina.it/sicilian/bruno/mastercard.jpg

mao
27-03-2008, 11.15.18
mah, io non capisco quale sia l'utilità di rompere le palle al seggio: i componenti sono reclutati tra gli elettori, in genere giovani studenti, i militari solitamente sono ragazzetti al servizio di leva, al massimo c'è qualche carabiniere o poliziotto, pure scocciato, i messi comunali sono impiegati del comune cooptati ad hoc, a volte disperati perché alla creatura a casa chi je dà da magnà...

insomma, secondo me ci sarebbero altri sistemi per far arrivare le proteste.

Avendo fatto spessissimo lo scrutatore, so che ogni tanto si presenta la vecchietta di turno che si rivolge ai componenti del seggio dicendo "ahò, je lo dovete dì a sti politici che le cose così nun vanno, che co' ste penzioni noi nu je la famo a arivà a la fine der mese, che cce stanno troppi partiti che nun ze ne pò ppiù, che so' quarant'anni che votamo, votamo e nun cambia gnente, e mo' se semo pure 'n po' rotti li cojjoni" come se presidente e scrutatori fossero personalmente in contatto con i politici.

Anche la verbalizzazione della protesta... al massimo la leggerà qualche giovane magistrato alla corte d'appello durante i riscontri dei verbali, ma non credo che giungerà mai alla commissione elettorale del parlamento...


ho detto

exion
27-03-2008, 11.16.39
mah, io non capisco quale sia l'utilità di rompere le palle al seggio: i componenti sono reclutati tra gli elettori, in genere giovani studenti, i militari solitamente sono ragazzetti al servizio di leva, al massimo c'è qualche carabiniere o poliziotto, pure scocciato, i messi comunali sono impiegati del comune cooptati ad hoc, a volte disperati perché alla creatura a casa chi je dà da magnà...

insomma, secondo me ci sarebbero altri sistemi per far arrivare le proteste.

Avendo fatto spessissimo lo scrutatore, so che ogni tanto si presenta la vecchietta di turno che si rivolge ai componenti del seggio dicendo "ahò, je lo dovete dì a sti politici che le cose così nun vanno, che co' ste penzioni noi nu je la famo a arivà a la fine der mese, che cce stanno troppi partiti che nun ze ne pò ppiù, che so' quarant'anni che votamo, votamo e nun cambia gnente, e mo' se semo pure 'n po' rotti li cojjoni" come se presidente e scrutatori fossero personalmente in contatto con i politici.

Anche la verbalizzazione della protesta... al massimo la leggerà qualche giovane magistrato alla corte d'appello durante i riscontri dei verbali, ma non credo che giungerà mai alla commissione elettorale del parlamento...


ho detto


Se ce ne sono 50 in tutta Italia, no. Se ce ne fossero 1 milione, si, giungono eccome.

Billow
27-03-2008, 11.17.09
si Mao è una battuta... :D
bisognerebbe andare al quirinale, mica prendersela con gli studenti liceali che fanno gli scrutatori ;)

Robbi
27-03-2008, 11.29.28
Anche la verbalizzazione della protesta... al massimo la leggerà qualche giovane magistrato alla corte d'appello durante i riscontri dei verbali, ma non credo che giungerà mai alla commissione elettorale del parlamento...




Beh non e' mica sempre vero!

vedi immagine (by Billow)
http://www.riforme.net/img/GiuntaElezioni2002.gif

Billow
27-03-2008, 11.39.52
Robbi..
un'IMG + grande non c'era ??? :D :D

correggo io

Robbi
27-03-2008, 11.52.56
LOL :D
E' che l'ho presa dal sito direttamente, poi ho provato a ridurla con quel coso lì imagequalchecosa, ma mi si è impallato tutto :lol: e ho lasciato perdere

Gigi75
27-03-2008, 11.53.38
Robbi..
un'IMG + grande non c'era ??? :D :D

correggo io


:lol: :lol: :lol:

k501
27-03-2008, 14.37.50
A me per posta hanno mandato questo messaggio, che riporto solo per diritto di cronaca anche a voi:


<La scelta della data del 13 aprile, per il voto in alternativa a quella del
6 di aprile può apparire casuale ma non lo è affatto: votando il 6 aprile, infatti, i parlamentari alla prima legislatura non rieletti non avrebbero maturato la pensione, votando invece come stabilito dal Consiglio dei Ministri il 13 aprile, ovvero una settimana dopo, acquisiranno la pensione.
''E poi parlano di voler fare l'election day per ridurre i costi della politica - ironizza - Ben altri saranno i costi di queste pensioni, non solo in meri termini quantitativi, ma anche per il messaggio dato al Paese, perchè questo è il tipico esempio di come fatta la legge viene subito trovato l'inganno''.>

Poi la mail continua a caratteri maiuscoli quanto segue:

<MORALE DELLA FAVOLA 300.000.000 (sì avete letto bene: TRECENTOMILIONI, chiaramente di EURo) DI COSTI PER QUESTA GENTE CHE DOPO POCHISSIMI MESI SENZA FAR NULLA HANNO GIA' LA PENSIONE ED E' DI PLATINO (ALLA FACCIA DEI PENSIONATI CHE DOPO UNA VITA DI LAVORO PER MANGIARE RACCATTANO LA VERDURA RIMASTA A TERRA NEI MERCATI).>

Robbi
27-03-2008, 18.30.44
Non so come definire gli interventi di Travaglio, so che molti lo querelano , ma puntualmente perdono le cause, questo parla con "le carte"

Malpensa e Alitalia, visto che tutti in sti giorni sembrano far finta di non ricordarsi una mazza, alcuni cenni giornalistici, giusto per non farsi prendere per il cu@o!



KpAzU424Cco

Gigi75
27-03-2008, 18.33.17
Di Pietro tra un po' querela pure la nonna :D

Aò bello.. questa è la politica mica l'aula di un tribunale!

Gigi75
27-03-2008, 18.41.39
16:40 Di Pietro: "Ridicolo il veto su di me Guardasigilli"

Antonio Di Pietro torna, dal suo blog, sulle polemiche legate "alle mie osservazioni su un veto ad personam su di me per il ministero della Giustizia" osservando che a quelle parole "sono seguite numerose, scomposte e anche ridicole dichiarazioni di esponenti politici, in particolare del centro sinistra".

ok abbiamo capito come andrà tra lui e il cs :D

Gigi75
27-03-2008, 18.44.28
bella prova di egoismo che stanno dando i nostri atleti..
Rosolino: "Non boicotto" Ma Sarkozy tuona ancora
In vista dei Giochi di Pechino, l'azzurro dei record alimenta il fronte del no: "Sono quattro anni che aspetto e io le gare le voglio fare. Quello che possiamo fare noi atleti è dare il segnale di pace più grande del mondo". Il presidente francese: "Consulterò gli altri Paesi della Ue prima di decidere se andare o meno"


qui c'è gente oppressa che muore.. e questo pensa alla sua preparazione.. mah...

Robbi
27-03-2008, 18.52.12
16:40 Di Pietro: "Ridicolo il veto su di me Guardasigilli"

cut...o abbiamo capito come andrà tra lui e il cs :D

Credo che la faccenda si risolverà da sola, perchè per essere Ministro (almeno nel caso di Di Pietro) le Elezioni bisogna vincerle e Uolter i numeri non ce li ha! :D

Non credo che Berlusconi lo coopti nel CD :D

Dav82
28-03-2008, 08.32.11
http://www.corriere.it/Fotogallery/Tagliate/2008/03_Marzo/27/SANTA/5.JPG




Maronn... mi son visto sta foto di prima mattina, volevo condividere il piacere con voi :o

k501
28-03-2008, 11.09.50
http://www.corriere.it/Fotogallery/Tagliate/2008/03_Marzo/27/SANTA/5.JPG




Maronn... mi son visto sta foto di prima mattina, volevo condividere il piacere con voi :o

Beh... In confronto al primo piano quel che ci sta dietro, in fatto di apparire, è decisamente meglio! :lol:

infinitopiuuno
28-03-2008, 11.20.16
http://www.corriere.it/Fotogallery/Tagliate/2008/03_Marzo/27/SANTA/5.JPG




Maronn... mi son visto sta foto di prima mattina, volevo condividere il piacere con voi :o



Ma è stata lei?

infinitopiuuno
28-03-2008, 11.21.30
Ieri sera ho visto annozero...credo che non voterò..fanno tutti schifo. :grrr:

Dav82
28-03-2008, 12.39.28
I'm Piddì :01:
su forza tutti insieme, I'm Piddì! :01:

Con la Binetti perché
per me il cilicio è
proprio irrinunciabileee-eeeeee :01:



:D

(sulla melodia di YMCA, come il recente video di 02pd.it :p)

UG0_BOSS
28-03-2008, 15.41.12
Ma è stata lei?

:lol: :lol: :lol:

Dav82
28-03-2008, 17.22.34
Ma è stata lei?


LOL :lol:
Non l'avevo letta :D

k501
28-03-2008, 17.49.31
Io mi son rotto le p@lle. E' sempre la solita minestra riscaldata, non cambia nulla! Mi fan così schifo...
Se penso che i nostri nonni si son fatti un mazzo tanto... Se penso a tutta quella gente che ha combattuto guerre per non lasciare il paese assogettato da popolazioni straniere (vedi austroungarici come ultmio esempio) e noi ci lasciamo continuamente condizionare da personalità politiche interne che fanno solo i loro interessi... Mi vien una rabbia.

RNicoletto
28-03-2008, 17.50.09
qui c'è gente oppressa che muore.. e questo pensa alla sua preparazione.. mah...Sarkozy è rimasta comunque una voce fuori dal coro; nessun altro in Europa (e men che meno in America :rolleyes:) ha avuto il coraggio di dire la parola "boicottaggio". :grrr:

Che SCHIFO! :inkaz:

Gigi75
28-03-2008, 17.52.55
Sarkozy è rimasta comunque una voce fuori dal coro; nessun altro in Europa (e men che meno in America :rolleyes:) ha avuto il coraggio di dire la parola "boicottaggio". :grrr:

Che SCHIFO! :inkaz:


come non quotarti :timid:

ah..gli sponsor.. :grrr:

Dav82
28-03-2008, 18.05.56
http://cgi.ebay.it/ALITALIA-CORDATA-ITALIANA-ADOTTIAMOLA-TUTTI_W0QQitemZ120239158854QQihZ002QQcategoryZ1234 16QQssPageNameZWDVWQQrdZ1QQcmdZViewItem

:lol:

Gigi75
28-03-2008, 18.08.53
quello che si dice azionariato popolare :p

UG0_BOSS
28-03-2008, 18.48.43
Silvio fa i nomi degli imprenditori interessati alla cordata:
[...] La Stampa aveva riportato in prima pagina un virgolettato del Cavaliere: «Ligresti, Benetton, naturalmente Mediobanca. E ce ne sono molti altri, come l'Eni che ha tante risorse». Aziende e banche che venivano indicati come i nomi italiani che dovevano prendere parte alla cordata per non far cadere Alitalia nella mani di Air France-Klm dopo che mercoledì il leader del Pdl aveva annunciato che la cordata sarebbe stata resa nota «a giorni».

...peccato che poco dopo arrivino le smentite da parte degli interessati! :devil:

LE SMENTITE - [...] prima Mediobanca per bocca di un portavoce «Non c'è allo studio alcuna ipotesi di cordata nè di ingresso nel capitale di Alitalia» e poi l'Eni per bocca dell'amministratore delegato Paolo Scaroni «Alitalia non è oggi nell'agenda di Eni» smentivano ogni possibile intreressamento all'acquisizione della compagnia aerea. In serata la famiglia Benetton ha fatto sapere di «non aver avviato iniziative finalizzate alla presentazione di un’offerta, anche in cordata con altri soggetti, per l’acquisizione della società Alitalia».

...quindi logicamente Silvio fa retromarcia :devil: :devil:

IL DIETROFRONT DEL CAVALIERE - Berlusconi però, incassate le smentite dell'Eni prima e di Mediobanca poi, aveva fatto retromarcia. L'articolo di prima pagina della Stampa? Invenzioni giornalistiche. «I nomi che sono apparsi sui giornali sono indiscrezioni o supposizioni da parte giornalistica» spiegava ancora il Cavaliere.

In conclusione:


Le parole di Veltroni scatenavano la reazione di Berlusconi che interveniva nuovamente sulla vicenda. «Io non ho inventato nulla, io non ho mai fatto nomi» spiegava Berlusconi.



Fonte: http://www.corriere.it/economia/08_marzo_27/berlusconi_nomi_cordata_4ffcdfdc-fbdb-11dc-9a60-00144f486ba6.shtml

Dav82
28-03-2008, 19.54.44
18:42 Berlusconi: "Almeno 4 ministri su 12 saranno donne"

"Per quel che mi riguarda, ma sono sicuro che anche Gianfranco Fini condivide, su 12 ministri della squadra del nostro governo almeno 4 saranno donne che siederanno con noi nel consiglio dei ministri e ci daranno dono delle loro particolari abilità".



Non poteva usare espressione più equivoca :D :D

NightMan
28-03-2008, 20.03.54
18:42 Berlusconi: "Almeno 4 ministri su 12 saranno donne"

"Per quel che mi riguarda, ma sono sicuro che anche Gianfranco Fini condivide, su 12 ministri della squadra del nostro governo almeno 4 saranno donne che siederanno con noi nel consiglio dei ministri e ci daranno dono delle loro particolari abilità".



Non poteva usare espressione più equivoca :D :D

Credo che qui non basterà il sorriso per diventare ministra.... :devil:

Robbi
28-03-2008, 20.04.00
almeno 4 saranno donne che siederanno con noi nel consiglio dei ministri e ci daranno dono delle loro particolari abilità".



Non poteva usare espressione più equivoca :D :D

Guarda tutto si può dire di Berluscao, ma non che stia a zero in fatto di donne, di sicuro non sceglierà fighe spaziali tipo Rosi Bindi o Livia Turco :x: li serve Prodi :D
Ma poi per giocare a "faccia di pietra" va bene pure la Brambilla, gia con la Carfagna.. mhh 5/6 bambini si possono pure fare :)

exion
28-03-2008, 20.45.15
Number one, 12 ministri non bastano.

Number two, 4 su 12 è una cazzata che non meritava neanche di essere rilevata.

Una su due è una notizia. Quattro su dodici, sai che sforzo.

Dav82
28-03-2008, 21.01.42
Dici che modificano subito la Bassanini? :o

mao
28-03-2008, 21.15.45
non credo, sarebbe l'ennesimo schiaffo agli elettori. Ma comunque, anche con 12 ministri, sarebbero in grado di fare le peggio cose

Dav82
29-03-2008, 02.14.08
Cmq interessanti gli sbalzi su e giù delle quotazioni di Alitalia in questi giorni... chissà chi è che ci ha speculato :o Chissà :o


Cordata sì, cordata no, la terra dei cachi :01:

Dav82
29-03-2008, 03.23.04
Guardatelo... è una perla!

S9X5mn5VnwQ


perché sono anche potenti fisicamente a volte i vigili"
E quindi? :lol:


Ma veniamo alla parte più interessante...

ad una signora, in una famosa località.. di sci, che non citiamo, si è avvicinata a un vigile per chiedere "Scusi, volevo un'informazione"... "si fermi!", è finita che poi c'era un problema sul seggiolino, col bambino, eccetera... 10 punti tolti e 300 euro di multa
Mh... sapete chi è la "signora"? Con buona probabilità, diciamo quasi con certezza, risponde al nome di Sveva Fede... come dite? Il cognome vi suona familiare? :D
Ecco la cronaca: http://www.gazzettino.it/VisualizzaArticolo.php3?Luogo=Belluno&Codice=3731278&Data=2008-03-27&Pagina=8&Hilights=sveva, in totale guida contromano, revisione scaduta, scorrette norme di sicurezza per il trasporto del pargolo. Fra le altre cose la signora, a quanto riporta il Gazettino, è stata anche accusata di resistenza, ingiuria, minacce e omissione di generalità. En plein :x:

Cmq... 7 minuti di tg per una questione personale! :eek:

Ed ecco come va avanti la faccenda (http://it.youtube.com/watch?v=UokHUjnUqJU&feature=related) :eek: e, successivamente, le scuse di Fede (http://it.youtube.com/watch?v=MEKM6lBsSVY&feature=related), "non per timori personali"... sarà, ma il sindacato dei vigili urbani era già, giustamente, sul piede di guerra :o


Sul satellite!!! Mandiamolo sul satellite quest'uomo!! :jump: :jump: :jump:
Purtroppo però una delle prossime mosse del nuovo governo sarà: "Più Mediaset per tutti! Meno vigili per tutti!"


Italia sì, Italia no, se famo du spaghi :01:

mao
29-03-2008, 09.48.25
Cmq interessanti gli sbalzi su e giù delle quotazioni di Alitalia in questi giorni... chissà chi è che ci ha speculato :o Chissà :o


guarda io c'ho pensato ma non me la sono sentita: troppe sospensioni, rischiavo di tenermi dei titoli dal valore di carta straccia. Non amo il rischio su queste cose.


Ah, piuttosto, prendendole un po' come dei futures, potrebbe essere una buona cosa comprare azioni mediaset... :devil: :devil:

infinitopiuuno
29-03-2008, 10.51.27
Cmq interessanti gli sbalzi su e giù delle quotazioni di Alitalia in questi giorni... chissà chi è che ci ha speculato :o Chissà :o




Sarebbe stato bello conoscere prima l'ora esatta dell'intervento di Padoa(Alitalia ha alcune settimane di liquidità poi S-ciòpa) e la successiva smentita dell'altro ministro(liquidità fino a fine anno)...poichè ricordiamocelo.."purtroppo" questi sono ancora al Governo:)

Se non bastasse si inseriscono pure le ipotetiche cordate di Berlusconi, sono d'accordo....c'è da guadagnare/perdere tantissimo.

Dav82
30-03-2008, 05.25.59
Il nostro prossimo Ministro dell'economia

ZYR2x0qPuLs


Italia (L) Giulio

exion
30-03-2008, 14.00.46
Incredibile....


Ormai i giornalisti non verificano nemmeno più le notizie... Stanno in ufficio, aspettano i comunicati stampa delle grandi aziende che ricevono per email, e li pubblicano tali e quali....

http://www.repubblica.it/news/ired/ultimora/2006/rep_nazionale_n_3025077.html?ref=hpsbdx1

Ma è un articolo o una pubblicità per Aeroporti di Roma, Enac e Alitalia? :mm:



Che schifo!!

infinitopiuuno
30-03-2008, 16.38.29
Il nostro prossimo Ministro dell'economia



Italia (L) Giulio


Gradissimo!!:D:D e ci somiglia pure :x:


Io avevo detto in tempi non sospetti "vendiamo la sicilia a gheddafi"...:o

infinitopiuuno
30-03-2008, 16.40.39
Direi che l'Italia è spaccata in TRE: Nord, Roma e Sud a giudicare da quanto viene scritto sull'alitalia.

infinitopiuuno
30-03-2008, 16.48.51
Veltroni in queste settimane ha detto:

-Aumentiamo le pensioni in anticipo sul PDL che dopo rincorre;)

-Aiutiamo le piccole medie imprese che rappresentano l'ossatura italiana ecc.

-Dobbiamo garantire il salario minimo legale (ma poi aggiunge) aiutanto le imprese ecc...

-I voti della mafia non li vogliamo perchè noi vogliamo che il sud possa liberarsi ecc

Insomma ha solleticato tutti gli interessi possibili e immaginabili e credo che questo modo di far propaganda in Italia, lo porti a notevoli risultati di voto.

Lo avevo sottovalutato ma credo che possa avverarsi il miracolo stile Obama poichè è giovane e può rappresentare ai più, il nuovo che rompe con la vecchia politica: poi in questo marasma ce la può fare considerando che ha difeso i 40enni e 50enni senza lavoro(altra tragedia italiana)

Gli mancano i disabili e gli extracommunitari...ma si fa così in campagna elettorale;)

Robbi
30-03-2008, 20.42.56
cut...

Lo avevo sottovalutato ma credo che possa avverarsi il miracolo stile Obama poichè è giovane e può rappresentare ai più, il nuovo che rompe con la vecchia politica: poi in questo marasma ce la può fare considerando che ha difeso i 40enni e 50enni senza lavoro(altra tragedia italiana)



Mamma mia Paolo, se questo rappresenta il "nuovo" io sono un pischello implume :D
Capisco il tuo ragionamento, politicamente e strategicamente sa muoversi bene nell'arena senza utilizzare quelle "sparate" tanto care al suo avversario.

Ma Uolter sebbene giovane anagraficamente, proviene dall' establishment del Partito Comunista, negli anni ha scalato tutte le gerarchie interne al partito, che ricordo erano rigidissime.

Se si guarda tra quello che politicamente la sinistra ha a disposizione attualmente, la scelta è la migliore possibile, questo senza ombra di dubbio ;)

infinitopiuuno
31-03-2008, 11.42.16
Lo so robbi ma in campagna elettorale una fetta della popolazione va a fiuto.

E se riesce a spostare 3-4 punti degli indecisi dalla sua parte vince o pareggia.

Gli stavo riconoscendo un'insospettata capacità politica..mica dico che è uno nuovo.

Ma quelli vecchi sono gli altri che non possono più dare addosso a Prodi o ad un governo di sole tasse ecc.

In ogni caso è dura....chissà come voteranno gli italiani all'estero? Sempre ammesso che arrivino le schede elettorali:p

Robbi
31-03-2008, 11.48.14
Una vittoria di Berluscao alla Camera
e un bel pareggino al Senato, ma qui l'esito è molto incerto (piccoli partiti, calcoli strani, caxxi e mazzi)
Cosi' siamo punto e a capo :D

Feintool
31-03-2008, 12.06.25
L'incertezza sull'orientamento politico del popolo italiano e' ormai una realta' assodata, confusi dai media per anni e dall'emergere di "losche trame di palazzo" hanno allontanato le persone dalla cultura patriottica e il senso civico, pochi sono coloro che resistono ad un piu' cauto ragionamento mirato ma purtroppo questo e' insufficente,metaforicamente parlando: ormai la diga ha ceduto e ha esondato.. ora cercare di fermare le acque con le mani non solo e' inutile ma poco costruttivo. Io sono molto deluso da cio' che si comunica ai giovanissimi perche' in fondo gli viene tolta la dignita' e il rispetto, non gli si comunica i valori autentici che sara' per loro la chiave della convivenza nel futuro, li irretiscono con il valore del superfluo e poi una volta maggiorenni ci si stupisce che sono confusi su come o cosa votare in politica..
Diamo loro la possibilita' di cambiare VERAMENTE le cose in meglio e forse questo "Bel Paese" avra' una prospettiva piu' concreta per un futuro piu' prospero.

RNicoletto
31-03-2008, 12.52.57
In ogni caso è dura....chissà come voteranno gli italiani all'estero? Sempre ammesso che arrivino le schede elettorali:pProbabilmente così (http://www.beppegrillo.it/2008/03/italia_rialzati_a_90_gradi.html). :D

infinitopiuuno
31-03-2008, 14.51.38
Gli italiani fuggiti all'estero non hanno pace. I politici li perseguitano ovunque siano. In questi giorni hanno la casella della posta piena di facce di noti pregiudicati e prescritti. I vicini li guardano con sospetto. Ricevere un volantino con la faccia di Cuffaro o di Carra in alcuni Paesi può significare l'epulsione. I postini tedeschi e inglesi hanno chiesto l'indennità vomito. Provate voi a recapitare migliaia di volte la faccia dello psiconano. Giorno dopo giorno. Provateci... :x:


http://www.beppegrillo.it/2008/03/italia_rialzati_a_90_gradi.html

Dav82
31-03-2008, 19.32.03
Posti di semi-servizio... per la serie "Salviamoci dal Porcellum", dai suoi risvolti allucinanti e dalla sue conseguenze difficilmente prevedibili o comprensibili a prima vista ;)


Molto probabilmente per la prima volta nella mia vita voterò "Komunista" :D

Camera PD, Senato Sinistra-Arcobaleno (SA)... no, non è che sono ammattito, è che ho fatto un po' di previsioni, conteggi, calcoli, etc etc :o

Do per assodato il fatto che l'unico partito che posso votare è PD; voterei pure Di Pietro, ma osti.. poi mi piazza lì un altro De Gregorio :wall: Almeno di qua so già che c'è gente come la Binetti, mi metto il cuore in pace. Do anche per assodato che, per me, il ritorno di Berlusconi è il male peggiore e qualsiasi altra soluzione, compresa Calderoli primo ministro :eek:, è migliore. Dando per assodato pure che la Camera ormai è nelle mani del popolo della (sua?) libertà (provvisoria?), l'unico modo per raggiungere lo scopo di cui sopra è puntare sul Senato.

Il voto al Senato avviene su base regionale, mi sun Lumbaard, perciò vediamo un po' la situazione in Lombardia, dove si assegnano 47 senatori.


Il sistema di assegnazione dei seggi è abbastanza semplice, riassumiamo brevemente: si prendono i partiti che superano l'8% dei voti validi (e saranno PdL+Lega, PD e forse SA), e si assegnano i seggi in maniera proporzionale rispetto alle percentuali ottenute. Ad esempio:

PdL = 60%, PD = 25%, SA = 10%
Seggi PdL = 47 * 60 / (60+25+10) = 29,68 => 30
Seggi PD = 47 * 25 / (60+25+10) = 12,37 => 12
Seggi SA = 47 * 10 / (60+25+10) = 4,95 => 5

A questo punto, se il partito di maggioranza ottiene seggi in quantità pari o superiore rispetto al premio di maggioranza regionale (=arrotonda.eccesso(47 * 0,55) = 25,85 => 26), ci si ferma qui (come in questo caso), altrimenti si assegnano d'ufficio 26 seggi a questo partito di maggioranza, e si redistribuiscono i rimanenti fra gli altri partiti, con lo stesso metodo di prima. Per esempio:

PdL = 45%, PD = 35%, SA = 10%
Seggi PdL = 47 * 45 / (45+35+10) = 23,5 => 26 (premio di maggioranza)

e gli altri due si dividono i 21 senatori rimanenti, basandosi sui voti "validi" rimanenti (35+10):

Seggi PD = 21 * 35 / (35+10) = 16,33 => 16
Seggi SA = 21 * 10 / (35+10) = 4,66 => 5


Ovviamente, più è ampia la quantità di voti validi per i partiti di minoranza, più bassa è la percentuale di voti del partito di maggioranza sul totale dei voti validi, ergo minore sarà il numero di seggi che quest'ultimo conquisterà. (a meno del premio di maggioranza... ma in Lombardia è quasi certo che il PdL supererà il 55% dei voti validi ai fini dell'assegnazione dei seggi).

Se la SA non supererà l'8%, la percentuale di voti validi/"utili" del PdL sarà più alta rispetto al caso in cui SA superi questo limite, e di conseguenza saranno di più i senatori che le spetteranno... e io di certo non voglio questo :o


Alle ultime politiche, in Lombardia Rifondazione + Verdi + PdCI hanno ottenuto l'11,6%... stando a un sondaggio regionale attualmente SA è data al 6%, ma francamente mi sembra veramente poco... altre stime parlano di 8%, virgola più - virgola meno... per cui un voto dato a SA può essere effettivamente utile per farle superare la soglia di sbarramento e far prendere meno senatori lombardi al PdL.

Ovviamente c'è anche la possibilità che, nel caso SA non superi la soglia, i voti "spostati" da PD (o simili) verso SA siano effettivamente voti persi, e - facendo diminuire la percentuale del PD - facciano prendere un ulteriore extra-seggio al PdL.
Questa eventualità è possibile e, ammettendo che lo 0,5% dei votanti faccia questo "voto disgiunto", c'è circa il 15% di probabilità che si concretizzi: non c'è una "zona di percentuali" ben precisa dove questo avverrà, ma il tutto dipenderà dai resti e dai conseguenti arrotondamenti nel calcolo dei seggi... per cui non si possono fare previsioni più dettagliate, ma solo dare una probabilità globale.


Dall'altro lato, se il voto disgiunto va effettivamente a buon fine, il PdL perde verosimilmente 3 seggi rispetto a quelli che conquisterebbe senza SA oltre la soglia di sbarramento... e in questo caso non ci sarebbe da fare il discorso di prima, del seggio in più per il PdL per via della minore percentuale del PD, perché comunque il totale dei voti validi sarebbe dato da PdL + PD + SA, conteggiando quindi anche i voti "spostati".
Proprio questi 3 senatori in più potrebbero dare una maggioranza certa a Ilvietto... così come i 3 senatori non conquistati potrebbero affossarlo definitivamente :)


Ci penserò ancora un po', perché dare il mio voto a Bertinotti... beh, bisogna pensarci bene! Però, a parer mio, il gioco vale la candela :o

mao
31-03-2008, 19.40.25
sì, il gioco vale la candela

Qui a Roma invece è diverso: il Lazio è ancora incerto tra PD e PDL al senato, ergo per non rischiare di andar sotto bisogna votare per il PD ad entrambe le camere.

Dav82
31-03-2008, 19.55.56
sì, il gioco vale la candela

Qui a Roma invece è diverso: il Lazio è ancora incerto tra PD e PDL al senato, ergo per non rischiare di andar sotto bisogna votare per il PD ad entrambe le camere.


Yes (Y) :)

Nelle regioni "in bilico" (Liguria, Umbria, Marche, Lazio, Abruzzi, Basilicata, Sardegna e forse Calabria) chi vuole evitare un governo Ilvio-quater farebbe una scelta astuta votando per il PD; dove invece la regione è sicuramente persa ma con SA sull'orlo dell'8% (forse Piemonte [ma la SA dovrebbe essere già sul 9 e rotti], Campania), conviene votare SA al Senato; dove la regione è sicuramente persa e con l'UDC vicino alla soglia (Veneto), forse forse - turandosi il naso a piene mani, converrebbe votare UDC per far passare il PdL da 15 a 14 senatori (premio di maggioranza del Veneto), ma... qua siamo proprio al limite.

Nelle altre regioni "sicure" (Toscana, Emilia), uno 0,5% in più o in meno a SA non cambia la posta in tavola, difficilmente riuscirebbe a spostare (ai resti) un senatore da PdL a SA.
Discorso analogo per le altre regioni.


Purtroppo per moltissime regioni mancano sondaggi regionali decenti su questo aspetto...

Dav82
31-03-2008, 20.38.16
Una mattina, mi son svegliato, e ho bruciato il tricolor...

http://notizie.alice.it/notizie/politica/2008/03_marzo/31/elezioni_castagnetti_bossi_contro_tricolore_berlus coni_che_dice,14423586.html?pmk=nothppol


Commento? No, dai.

Feintool
31-03-2008, 20.45.39
Una mattina, mi son svegliato, e ho bruciato il tricolor...

http://notizie.alice.it/notizie/politica/2008/03_marzo/31/elezioni_castagnetti_bossi_contro_tricolore_berlus coni_che_dice,14423586.html?pmk=nothppol


Commento? No, dai.


No si commenta da sola una aberrazione mentale simile. :grrr:

exion
31-03-2008, 21.47.58
Posti di semi-servizio... per la serie "Salviamoci dal Porcellum", dai suoi risvolti allucinanti e dalla sue conseguenze difficilmente prevedibili o comprensibili a prima vista ;)


Molto probabilmente per la prima volta nella mia vita voterò "Komunista" :D

Camera PD, Senato Sinistra-Arcobaleno (SA)... no, non è che sono ammattito, è che ho fatto un po' di previsioni, conteggi, calcoli, etc etc :o

Do per assodato il fatto che l'unico partito che posso votare è PD; voterei pure Di Pietro, ma osti.. poi mi piazza lì un altro De Gregorio :wall: Almeno di qua so già che c'è gente come la Binetti, mi metto il cuore in pace. Do anche per assodato che, per me, il ritorno di Berlusconi è il male peggiore e qualsiasi altra soluzione, compresa Calderoli primo ministro :eek:, è migliore. Dando per assodato pure che la Camera ormai è nelle mani del popolo della (sua?) libertà (provvisoria?), l'unico modo per raggiungere lo scopo di cui sopra è puntare sul Senato.

Il voto al Senato avviene su base regionale, mi sun Lumbaard, perciò vediamo un po' la situazione in Lombardia, dove si assegnano 47 senatori.


Il sistema di assegnazione dei seggi è abbastanza semplice, riassumiamo brevemente: si prendono i partiti che superano l'8% dei voti validi (e saranno PdL+Lega, PD e forse SA), e si assegnano i seggi in maniera proporzionale rispetto alle percentuali ottenute. Ad esempio:

PdL = 60%, PD = 25%, SA = 10%
Seggi PdL = 47 * 60 / (60+25+10) = 29,68 => 30
Seggi PD = 47 * 25 / (60+25+10) = 12,37 => 12
Seggi SA = 47 * 10 / (60+25+10) = 4,95 => 5

A questo punto, se il partito di maggioranza ottiene seggi in quantità pari o superiore rispetto al premio di maggioranza regionale (=arrotonda.eccesso(47 * 0,55) = 25,85 => 26), ci si ferma qui (come in questo caso), altrimenti si assegnano d'ufficio 26 seggi a questo partito di maggioranza, e si redistribuiscono i rimanenti fra gli altri partiti, con lo stesso metodo di prima. Per esempio:

PdL = 45%, PD = 35%, SA = 10%
Seggi PdL = 47 * 45 / (45+35+10) = 23,5 => 26 (premio di maggioranza)

e gli altri due si dividono i 21 senatori rimanenti, basandosi sui voti "validi" rimanenti (35+10):

Seggi PD = 21 * 35 / (35+10) = 16,33 => 16
Seggi SA = 21 * 10 / (35+10) = 4,66 => 5


Ovviamente, più è ampia la quantità di voti validi per i partiti di minoranza, più bassa è la percentuale di voti del partito di maggioranza sul totale dei voti validi, ergo minore sarà il numero di seggi che quest'ultimo conquisterà. (a meno del premio di maggioranza... ma in Lombardia è quasi certo che il PdL supererà il 55% dei voti validi ai fini dell'assegnazione dei seggi).

Se la SA non supererà l'8%, la percentuale di voti validi/"utili" del PdL sarà più alta rispetto al caso in cui SA superi questo limite, e di conseguenza saranno di più i senatori che le spetteranno... e io di certo non voglio questo :o


Alle ultime politiche, in Lombardia Rifondazione + Verdi + PdCI hanno ottenuto l'11,6%... stando a un sondaggio regionale attualmente SA è data al 6%, ma francamente mi sembra veramente poco... altre stime parlano di 8%, virgola più - virgola meno... per cui un voto dato a SA può essere effettivamente utile per farle superare la soglia di sbarramento e far prendere meno senatori lombardi al PdL.

Ovviamente c'è anche la possibilità che, nel caso SA non superi la soglia, i voti "spostati" da PD (o simili) verso SA siano effettivamente voti persi, e - facendo diminuire la percentuale del PD - facciano prendere un ulteriore extra-seggio al PdL.
Questa eventualità è possibile e, ammettendo che lo 0,5% dei votanti faccia questo "voto disgiunto", c'è circa il 15% di probabilità che si concretizzi: non c'è una "zona di percentuali" ben precisa dove questo avverrà, ma il tutto dipenderà dai resti e dai conseguenti arrotondamenti nel calcolo dei seggi... per cui non si possono fare previsioni più dettagliate, ma solo dare una probabilità globale.


Dall'altro lato, se il voto disgiunto va effettivamente a buon fine, il PdL perde verosimilmente 3 seggi rispetto a quelli che conquisterebbe senza SA oltre la soglia di sbarramento... e in questo caso non ci sarebbe da fare il discorso di prima, del seggio in più per il PdL per via della minore percentuale del PD, perché comunque il totale dei voti validi sarebbe dato da PdL + PD + SA, conteggiando quindi anche i voti "spostati".
Proprio questi 3 senatori in più potrebbero dare una maggioranza certa a Ilvietto... così come i 3 senatori non conquistati potrebbero affossarlo definitivamente :)


Ci penserò ancora un po', perché dare il mio voto a Bertinotti... beh, bisogna pensarci bene! Però, a parer mio, il gioco vale la candela :o


Mi viene il mal di testa solo a vedere la "forma" del post..... :fool:

Come fate ad andare ancora a votare in queste condizioni?

Dav82
31-03-2008, 21.51.32
Beccatevi questa!!! :eek:

Siamo al delirio!!!


18:45 Fini, requisiti minimi per candidatura premier

"Tra le tante cose da fare nella prossima legislatura sarà necessario prevedere che per candidarsi alla guida del Paese si debbano avere dei requisiti di consenso minimi già accertati": lo ha detto il leader di An Gianfranco Fini oggi in una conferenza stampa a Genova definendo questa campagna elettorale "abnorme" anche per l'alto numero di candidati a presidente del consiglio



Oddio, nel '94 un certo esemplare della specie Homo Sapiens Sapiens non avrebbe cominciato a romperci i @@, però sarebbe una norma DELIRANTE!

mao
31-03-2008, 22.07.08
Pura follia.

Tra l'altro, a rigor di termini, quelli che comunemente si chiamano candidati alla presidenza del consiglio secondo la legge sono "capi della lista" o "capi della coalizione". E questo perché il presidente del consiglio dei ministri non è eletto ma nominato dal presidente della repubblica.

NightMan
31-03-2008, 22.15.33
Beccatevi questa!!! :eek:

Siamo al delirio!!!


18:45 Fini, requisiti minimi per candidatura premier

"Tra le tante cose da fare nella prossima legislatura sarà necessario prevedere che per candidarsi alla guida del Paese si debbano avere dei requisiti di consenso minimi già accertati": lo ha detto il leader di An Gianfranco Fini oggi in una conferenza stampa a Genova definendo questa campagna elettorale "abnorme" anche per l'alto numero di candidati a presidente del consiglio



Oddio, nel '94 un certo esemplare della specie Homo Sapiens Sapiens non avrebbe cominciato a romperci i @@, però sarebbe una norma DELIRANTE!


UP :o


"Il nuovo partito fondato da Berlusconi in piazza San Babila?
Comportarsi nel modo in cui sta facendo Berlusconi non ha niente a che
fare con il teatrino della politica: significa essere alle comiche
finali. Da queste mie parole, volutamente molto nette, voglio che sia a
tutti chiaro che, almeno per quel che riguarda il presidente di An, non
esiste alcuna possibilità che An si sciolga e confluisca nel nuovo
partito di Berlusconi... Berlusconi con me ha chiuso, non pensi di
recuperarmi, io al contrario di lui non cambio posizione. Se vuole fare
il premier, deve fare i conti con me, che ho pure vent'anni di meno.
Mica crederà di essere eterno... Lui a Palazzo Chigi non ci tornerà
mai. Per farlo ha bisogno del mio voto, ma non lo avrà mai più. Mai. Si
faccia appoggiare da Veltroni"


(Gianfranco Fini, 18 novembre 2007)



badate a chi votate ;)

Gigi75
31-03-2008, 23.45.36
Ma vi dirò non mi sembra tutta sta follia.
Intanto stiamo parlando del nulla. Il giudizio sulla proposta dipende da quali sarebbero questi requisiti.

Nella pratica non cambierebbe nulla perchè mai la mancanza di questi requisiti ostocolerebbe un candidato premier vincente.

Trovo che non sarebbe malvagia a condizione che ci fossero dei requisiti seri.

Ad esempio in passato un magistrato non poteva fare politica (neppure dopo aver lasciato la magistratura).
Ecco questo ad es sarebbe un requisito secondo me serio.

Perusar
01-04-2008, 08.17.30
Beccatevi questa!!! :eek:

Siamo al delirio!!!


18:45 Fini, requisiti minimi per candidatura premier

"Tra le tante cose da fare nella prossima legislatura sarà necessario prevedere che per candidarsi alla guida del Paese si debbano avere dei requisiti di consenso minimi già accertati": lo ha detto il leader di An Gianfranco Fini oggi in una conferenza stampa a Genova definendo questa campagna elettorale "abnorme" anche per l'alto numero di candidati a presidente del consiglio


Questo è proprio fuso... :fool:

sei, sette, otto, nove legislature ed ecco il risultato... :rolleyes:

Robbi
01-04-2008, 09.03.15
cut..

Il sistema di assegnazione dei seggi è abbastanza semplice,
Ad esempio:

PdL = 60%, PD = 25%, SA = 10%
Seggi PdL = 47 * 60 / (60+25+10) = 29,68 => 30
Seggi PD = 47 * 25 / (60+25+10) = 12,37 => 12
Seggi SA = 47 * 10 / (60+25+10) = 4,95 => 5

A questo punto, se il partito di maggioranza ottiene seggi in quantità pari o superiore rispetto al premio di maggioranza regionale (=arrotonda.eccesso(47 * 0,55) = 25,85 => 26), ci si ferma qui (come in questo caso), altrimenti si assegnano d'ufficio 26 seggi a questo partito di maggioranza, e si redistribuiscono i rimanenti fra gli altri partiti, con lo stesso metodo di prima. Per esempio:

PdL = 45%, PD = 35%, SA = 10%
Seggi PdL = 47 * 45 / (45+35+10) = 23,5 => 26 (premio di maggioranza)

e gli altri due si dividono i 21 senatori rimanenti, basandosi sui voti "validi" rimanenti (35+10):

Seggi PD = 21 * 35 / (35+10) = 16,33 => 16
Seggi SA = 21 * 10 / (35+10) = 4,66 => 5


cut..

Dav , ma stai scherzando vero? :wall: A te sta roba sembra semplice
ma looool :D:D

Va che gli italiani son mica tutti come D'Alema e Mussi che hanno fatto la Normale a Pisa.

La verità alla fine è che alla gente di sti tecnicismi del menga frega poco.
Vota in base alle proprie convinzioni, saranno ben pochi quelli che alla fine voteranno per far perdere l'altro o andando con un bigino dentro la "gabina" :D elettorale, per capire che casso deve fare.

I have a dream.
Spero che Casini e Bertinotti, in talune regioni superando l'8% facciano un bello scherzone al tappetto, poi si che ci mettiamo a ridere :x:

exion
01-04-2008, 09.34.01
Non riesco a crederci :rolleyes:

RNicoletto
01-04-2008, 10.34.57
Berlusconi peggiora. :D

Gigi75
01-04-2008, 11.34.24
Spero che Casini e Bertinotti, in talune regioni superando l'8% facciano un bello scherzone al tappetto, poi si che ci mettiamo a ridere :x:


io invece spero che Casini sparisca dal Parlamento, lui e quella specie di socialisti (nel senso peggiore del termine) travestiti da cattolici.

Sarebbe un passo in avanti per un Parlamento un poco poco migliore.

E dire che due anni fa quasi mi convinceva.. si vede che ero disperato :D

Robbi
01-04-2008, 11.55.58
io invece spero che Casini sparisca dal Parlamento, lui e quella specie di socialisti (nel senso peggiore del termine) travestiti da cattolici.
E invece mi sa che te lo devi tenere :D
Ieri dal Vespone millantava sondaggi pazzechi che ora non puo' divulgare a norma di legge!
vedrai che cmq di voti ne prende ;)

Perusar
01-04-2008, 11.56.57
Casini non può uscire dal parlamento.

Lo sai chi è sua moglie?

Gigi75
01-04-2008, 12.00.55
E invece mi sa che te lo devi tenere :D
vedrai che cmq di voti ne prende ;)

ahimè ne sono certo :crying:

Casini non può uscire dal parlamento.
Lo sai chi è sua moglie?

Quale? la uno, la due o la treeee? :D
http://data.kataweb.it/kpm2x/field/image/kpmimage/2328663

Perusar
01-04-2008, 12.46.12
:D

Dav82
01-04-2008, 15.07.05
Dav , ma stai scherzando vero? :wall: A te sta roba sembra semplice
ma looool :D:D

Va che gli italiani son mica tutti come D'Alema e Mussi che hanno fatto la Normale a Pisa.


Ho capito che non tutti hanno fatto la Normale :D e se è per questo non l'ho frequentata neppure io :D, ma qua basta la terza media eh :o (oltre a due minuti di attenzione, ma forse la maggioranza degli italiani preferisce seguire due minuti della prima stronzata in tv, piuttosto che capire che fine fa il proprio voto...)
Ci son da fare due proporzioni e stop... se la gente non sa fare neppure sti conti da bambino di 13 anni possiamo pure chiudere la baracca e trasferisci in un paese africano a scelta, ché forse loro sono a un livello superiore...

Ben pensandoci però, il livello dell'italiano medio in questo ambito è veramente da quinto, sesto, settimo mondo, scegliete voi... sarebbe interessante condurre una semplice indagine: fermare a caso un migliaio di persone in tutta Italia e chieder loro di calcolare una percentuale.. non so: come si può rappresentare in termini percentuali 14 rispetto a 56... so che mi metterei a piangere, sul serio :(


Perché poi ci lamentiamo dei politici... certo, però ragazzi, se non si capiscono neanche ste cose di base... addio :crying:

infinitopiuuno
01-04-2008, 15.10.02
Vota Ferrara e non sbagli più;)

mao
01-04-2008, 15.14.50
mumble mumble... 25%

aspetta, c'è una cosa che non mi ricordo: una volta che al primo partito è stato assegnato il 55% dei seggi di una regione, come viene ripartito il resto tra gli altri partiti che hanno superato la soglia dell'8%? qual è la proporzione?

Dav82
01-04-2008, 15.28.48
In maniera proporzionale rispetto ai voti che hanno preso, con i "seggi frazionari" assegnati secondo il metodo del quoziente e dei più alti resti, non con il metodo D'Hondt. Ora scappo che devo fare lezione, torno dopo :p

exion
01-04-2008, 15.32.49
Sono indeciso se votare la lista 'Radice di 2 con Veltroni' oppure la lista 'Berlusconi per la Matematica Discreta' :o

Robbi
01-04-2008, 15.41.38
Perché poi ci lamentiamo dei politici... certo, però ragazzi, se non si capiscono neanche ste cose di base... addio :crying:

Non si capiscono perchè sono fatte apposta per NON essere capite.
Una legge elettorale deve essere semplice e il sistema al Senato non lo è!



Art. 17. – 1. L’ufficio elettorale regionale procede ad una prima attribuzione provvisoria dei seggi tra le coalizioni di liste e le liste di cui all’articolo 16, comma 1, lettera b), in base alla cifra elettorale circoscrizionale di ciascuna di esse. A tale fine divide il totale delle cifre elettorali circoscrizionali di ciascuna coalizione di liste o singola lista di cui all’articolo 16, comma 1, lettera b), per il numero dei seggi da attribuire nella regione, ottenendo così il quoziente elettorale circoscrizionale. Nell’effettuare tale divisione non tiene conto dell’eventuale parte frazionaria del quoziente. Divide poi la cifra elettorale circoscrizionale di ciascuna coalizione di liste o singola lista per il quoziente elettorale circoscrizionale. La parte intera del quoziente così ottenuto rappresenta il numero dei seggi da assegnare a ciascuna coalizione di liste o singola lista. I seggi che rimangono ancora da attribuire sono rispettivamente assegnati alle coalizioni di liste o singole liste per le quali queste ultime divisioni hanno dato i maggiori resti e, in caso di parità di resti, a quelle che abbiano conseguito la maggiore cifra elettorale circoscrizionale; a parità di quest’ultima si procede a sorteggio.

2. L’ufficio elettorale regionale verifica quindi se la coalizione di liste o la singola lista che ha ottenuto il maggior numero di voti validi espressi nell’ambito della circoscrizione abbia conseguito almeno il 55 per cento dei seggi assegnati alla regione, con arrotondamento all’unità superiore.
3. Nel caso in cui la verifica di cui al comma 2 abbia dato esito positivo, l’ufficio elettorale regionale individua, nell’ambito di ciascuna coalizione di liste collegate di cui all’articolo 16, comma 1, lettera b), numero 1), le liste che abbiano conseguito sul piano circoscrizionale almeno il 3 per cento dei voti validi espressi. Procede quindi, per ciascuna coalizione di liste, al riparto, tra le liste ammesse, dei seggi determinati ai sensi del comma 1. A tale fine, per ciascuna coalizione di liste, divide la somma delle cifre elettorali circoscrizionali delle liste ammesse al riparto per il numero di seggi già individuato ai sensi del comma 1, ottenendo così il relativo quoziente elettorale di coalizione. Nell’effettuare tale divisione non tiene conto dell’eventuale parte frazionaria del quoziente. Divide poi la cifra elettorale circoscrizionale di ciascuna lista ammessa al riparto per il quoziente elettorale di coalizione. La parte intera del quoziente così ottenuta rappresenta il numero dei seggi da assegnare a ciascuna lista. I seggi che rimangono ancora da attribuire sono rispettivamente assegnati alle liste per le quali queste ultime divisioni hanno dato i maggiori resti e, in caso di parità di resti, alle liste che abbiano conseguito la maggiore cifra elettorale circoscrizionale; a parità di quest’ultima si procede a sorteggio. A ciascuna lista di cui all’articolo 16, comma 1, lettera b), numero 2), sono attribuiti i seggi già determinati ai sensi del comma 1.
4. Nel caso in cui la verifica di cui al comma 2 abbia dato esito negativo, l’ufficio elettorale regionale assegna alla coalizione di liste o alla singola lista che abbia ottenuto il maggior numero di voti un numero di seggi ulteriore necessario per raggiungere il 55 per cento dei seggi assegnati alla regione, con arrotondamento all’unità superiore.
5. I restanti seggi sono ripartiti tra le altre coalizioni di liste o singole liste. A tale fine, l’ufficio elettorale regionale divide il totale delle cifre elettorali di tali coalizioni di liste o singole liste per il numero dei seggi restanti. Nell’effettuare tale divisione non tiene conto dell’eventuale parte frazionaria del quoziente così ottenuto. Divide poi la cifra elettorale di ciascuna coalizione di liste o singola lista per tale quoziente. La parte intera del risultato così ottenuto rappresenta il numero dei seggi da assegnare a ciascuna coalizione di liste o lista singola. I seggi che rimangono ancora da attribuire sono rispettivamente assegnati alle coalizioni di liste e alle singole liste per le quali queste ultime divisioni abbiano dato i maggiori resti e, in caso di parità di resti, a quelle che abbiano conseguito la maggiore cifra elettorale circoscrizionale.
6. Per ciascuna coalizione l’ufficio procede al riparto dei seggi ad essa spettanti ai sensi dei commi 4 e 5. A tale fine, per ciascuna coalizione di liste, divide il totale delle cifre elettorali circoscrizionali delle liste ammesse al riparto ai sensi dell’articolo 16, comma 1, lettera b), numero 1), per il numero dei seggi ad essa spettanti. Nell’effettuare tale divisione non tiene conto dell’eventuale parte frazionaria del quoziente così ottenuto. Divide poi la cifra elettorale circoscrizionale di ciascuna lista per quest’ultimo quoziente. La parte intera del risultato così ottenuto rappresenta il numero dei seggi da attribuire a ciascuna lista. I seggi che rimangono ancora da attribuire sono rispettivamente assegnati alla lista per la quale queste ultime divisioni abbiano dato i maggiori resti e, in caso di parità di resti, a quelle che abbiano conseguito la maggiore cifra elettorale circoscrizionale.
7. Il presidente dell’ufficio elettorale regionale proclama eletti, nei limiti dei seggi ai quali ciascuna lista ha diritto, i candidati compresi nella lista medesima, secondo l’ordine di presentazione.
8. Qualora una lista abbia esaurito il numero dei candidati presentati nella circoscrizione regionale e non sia quindi possibile attribuire tutti i seggi ad essa spettanti, l’ufficio elettorale regionale assegna i seggi alla lista facente parte della medesima coalizione della lista deficitaria che abbia la maggiore parte decimale del quoziente non utilizzata, procedendo secondo un ordine decrescente. Qualora due o più liste abbiano una uguale parte decimale del quoziente, si procede mediante sorteggio».



Io non credo di essere proprio un rincoglionito totale, ma una cosa del genere per me è un'offesa, alla mia poca intelligenza.
Questa non e' una cosa seria. Questa è una presa per il cu@o.
Una legge elettorale dovrebbe in linea di massima recitare cosi':
Chi prende un voto piu' degli altri VINCE!

Preciso in linea di massima, perchè sembra che fare un sistema elettorale semplice in Italia sia impossibile!
Ps Mao vedi se questo soddifa la tua domanda, un estratto di cui sopra




Anche per il Senato è previsto un articolato sistema di soglie di sbarramento - applicato però su base regionale e non nazionale - per le coalizioni e le singole liste collegate e per le liste non coalizzate. Sono ammesse al riparto: 1) le coalizioni che abbiano ottenuto a livello regionale almeno il 20 per cento dei voti validi espressi, avendo al loro interno almeno una lista collegata che abbia conseguito il 3 per cento; 2) le singole liste non coalizzate che abbiano ottenuto a livello regionale almeno l'8 per cento dei voti validi espressi; 3) le singole liste facenti parte di coalizioni ''sotto soglia'' ma che abbiano ottenuto sul piano regionale almeno l'8 per cento dei voti espressi.

Nella disciplina degli sbarramenti non sono previste norme specifiche a tutela delle minoranze linguistiche, a differenza del T.U. Camera.

Inoltre, all'interno delle coalizioni sono ammesse al riparto solo le singole liste collegate che abbiano conseguito a livello regionale almeno il 3 per cento dei voti validi, secondo quanto regolato, rispettivamente, al comma 3 e al comma 6 dell’articolo 17 del citato decreto legislativo n. 533 del 1993: la diversa formulazione letterale dei due commi (applicabili rispettivamente alle regioni in cui non è scattato ovvero è scattato il premio di maggioranza) non giustifica diverse conclusioni tra le due fattispecie, secondo le determinazioni assunte dalla Giunta delle elezioni e delle immunità parlamentari del Senato il 21 gennaio 2008. Il riparto è effettuato con il sistema dei quozienti naturali interi e dei più alti resti.

Il premio di coalizione (o di lista) regionale è volto ad assicurare almeno il 55 per cento dei seggi regionali alla coalizione (o alla lista) che abbia ottenuto più voti. Come per la Camera, non è richiesto il raggiungimento di una soglia minima di consenso elettorale per ottenere il premio. Il sistema dunque - a differenza di quello valevole per la Camera - non assicura di per sé la maggioranza assoluta dei seggi dell'Assemblea del Senato alla coalizione (o lista) che abbia conseguito più voti sul piano nazionale, poiché può sempre accadere che i singoli premi regionali si compensino tra loro.

exion
01-04-2008, 16.20.43
A me quel che fa incazzare è che la legge attuale, avevano promesso, doveva garantire governabilità, stabilità, maggioranze certe.

E' successo tutto l'opposto. Ma proprio completamente l'opposto.

E ora si ripresentano davanti agli elettori, con l'arroganza pure di dire "votate utile" :rolleyes:

Dav82
01-04-2008, 18.00.11
Robbi, che il testo di legge sia scritto in maniera abbastanza complessa è un dato di fatto... è palese :) Come è palese che, in linea di massima, qualsiasi legge in Italia sia scritta in maniera abbastanza complessa, alle volte incomprensibile.

D'altra parte, non si può neanche ridurre tutto a una sola riga, l'algoritmo di calcolo previsto è sì semplice, ma prevede alcuni passaggi e alcuni casi speciali (che raramente si verificano, certo, ma visto che sono previsti vanno descritti con chiarezza) che necessitano di una spiegazione dettagliata e non buttata lì alla carlona dicendo "chi prende più voti vince, gli altri prendono i seggi che rimangono"... un procedimento matematico ha bisogno di un preciso rigore formale.
Questo accadrebbe anche con il sistema elettorale più stupido che ci sia, il proporzionale puro. Bisogna pur sempre spiegare:
Come dividere i seggi fra i partiti
Come assegnare eventuali resti
Come proclamare gli eletti in base alle liste presentate nelle varie circoscrizioni

e gira e rigira, un po' di paragrafi vengono fuori.


Certo, se la legge fosse stata scritta da un matematico e non da un medico prestato alla politica sarebbe stato meglio :D Sarebbe risultata quasi sicuramente più lineare e comprensibile. E pure su questo siamo tutti d'accordo... ma in ogni caso il testo di legge non è così sovrabbondante come si pensa rispetto ai passaggi algoritmici da effettuare: basta prendersi la premura di spendere 10 minuti per leggere. Io non ho mica impiegato di più per capire come i distribuiscono i seggi fra le varie coalizioni, anzi... se poi uno vuol vedere come, una volta assegnati i seggi a una coalizione, vengono assegnati i seggi ai singoli partiti di quella coalizione, la cosa si fa un po' più complessa.. ma neanche tanto! Perché il meccanismo usato è *sempre lo stesso*... nulla di nuovo da imparare :)


Ripeto: il testo di legge può sembrare complesso, e forse un po' lo è anche; può essere in alcune parti contraddittorio, e secondo me in alcune lo è (vedere mio post di poco meno di due anni fa circa la mancata assegnazione di senatori alla rosa nel pugno), e da qui la necessità di far scrivere 'sto tipo di cose a un matematico e non a un medico; però non è così terribilmente complicato :o

Robbi
01-04-2008, 19.18.58
D'altra parte, non si può neanche ridurre tutto a una sola riga,
Taglio per brevità Dav ;)
E su questo siamo d'accordo, la mia semplificazione nasce dall'esigenza di una maggior comprensibilità possibile


Dici bene che la legge è stata scritta da un dentista e si vede, si occupasse di carie :D
Capisco pure tutto il resto del ragionamento, ma non si considera che l'Italia non è solo composta da matematici, informatici e similia, la stragrande maggioranza della popolazione ha più di 60 anni e andargli a raccontare che tutto sommato l'algoritmo è semplice, mi sa tanto di presa per il cu@o :D

Credo che anzichè utilizzare linguaggi "burocratesi" che pochi comprendono per fare leggi e norme, con continui richiami ad altri leggi, commi, codici e codicilli, un bailamme inestricabile, si potesse utilizzare un linguaggio più semplice, seppur nella complessità intrinseca della materia, si farebbe buona cosa.

Negli altri paesi ci riescono, perche' da noi no? Magari cominciando a ridurne anche la produzione sovrabondante, che so.. utilizzando il sistema dei testi unici.

Osti la Francia se non ricordo male ha meno della metà delle nostre leggi, ma non mi sembra che per questo sia meno democratica!

exion
01-04-2008, 21.45.10
Robbi, che il testo di legge sia scritto in maniera abbastanza complessa è un dato di fatto... è palese :) Come è palese che, in linea di massima, qualsiasi legge in Italia sia scritta in maniera abbastanza complessa, alle volte incomprensibile.

D'altra parte, non si può neanche ridurre tutto a una sola riga, l'algoritmo di calcolo previsto è sì semplice, ma prevede alcuni passaggi e alcuni casi speciali (che raramente si verificano, certo, ma visto che sono previsti vanno descritti con chiarezza) che necessitano di una spiegazione dettagliata e non buttata lì alla carlona dicendo "chi prende più voti vince, gli altri prendono i seggi che rimangono"... un procedimento matematico ha bisogno di un preciso rigore formale.
Questo accadrebbe anche con il sistema elettorale più stupido che ci sia, il proporzionale puro. Bisogna pur sempre spiegare:
Come dividere i seggi fra i partiti
Come assegnare eventuali resti
Come proclamare gli eletti in base alle liste presentate nelle varie circoscrizioni

e gira e rigira, un po' di paragrafi vengono fuori.


Certo, se la legge fosse stata scritta da un matematico e non da un medico prestato alla politica sarebbe stato meglio :D Sarebbe risultata quasi sicuramente più lineare e comprensibile. E pure su questo siamo tutti d'accordo... ma in ogni caso il testo di legge non è così sovrabbondante come si pensa rispetto ai passaggi algoritmici da effettuare: basta prendersi la premura di spendere 10 minuti per leggere. Io non ho mica impiegato di più per capire come i distribuiscono i seggi fra le varie coalizioni, anzi... se poi uno vuol vedere come, una volta assegnati i seggi a una coalizione, vengono assegnati i seggi ai singoli partiti di quella coalizione, la cosa si fa un po' più complessa.. ma neanche tanto! Perché il meccanismo usato è *sempre lo stesso*... nulla di nuovo da imparare :)


Ripeto: il testo di legge può sembrare complesso, e forse un po' lo è anche; può essere in alcune parti contraddittorio, e secondo me in alcune lo è (vedere mio post di poco meno di due anni fa circa la mancata assegnazione di senatori alla rosa nel pugno), e da qui la necessità di far scrivere 'sto tipo di cose a un matematico e non a un medico; però non è così terribilmente complicato :o

Una legge elettorale la dovrebbe scrivere un umanista, e non un matematico, perché il risultato delle elezioni non è un semplice conteggio ma il destino di una nazione.

Robbi
01-04-2008, 22.09.57
Gia'.
Basti vedere la riforma della scuola scritta da Giovanni Gentile, un filosofo fascista, e' durata 60 anni . Poi e' arrivata la Moratti con i suoi caxxo di debiti formativi che ti potevi portare pure nella tomba, ha messo le basi per creare una scuola di somari. Non sai un casso? Bocciato Ostia! :mad:
Forse Fioroni, una qualche pezza l'ha messa.. forse :rolleyes:

Dav82
01-04-2008, 23.20.25
Una legge elettorale la dovrebbe scrivere un umanista, e non un matematico, perché il risultato delle elezioni non è un semplice conteggio ma il destino di una nazione.

Permettimi di dire che è un'osservazione che non c'azzecca un beneamato :o

Gigi75
01-04-2008, 23.31.16
Forse Fioroni, una qualche pezza l'ha messa.. forse :rolleyes:

In compenso però ha dato una bella lezione di clientela.. (e io pago)

Leggi questo fatto, ovviamente semi taciuto dalla stampa. Me lo raccontò mesi fa un dirigente di un ufficio pubblico che ho conosciuto per lavoro.

L’ultimo atto del ministro Fioroni Piazzare «esperti» della sinistra (http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=237350)

PS: molti dei nuovi incaricati - due mesi prima - sono casualmente della zona in cui si presenta in lista - due mesi dopo... :act:

mao
01-04-2008, 23.34.33
ma berlusconi è proprio DIPINTO sotto i capelli!?!?!?

oddio che schifo...

Cacciavite
01-04-2008, 23.48.18
...Poi e' arrivata la Moratti con i suoi caxxo di debiti formativi che ti potevi portare pure nella tomba...

Prima della Moratti c'è stata la riforma Berlinguer...
E' da lì che hanno iniziato a fare danno. La Moratti lo ha amplificato.
Fioroni non ha fatto altro che continuare...

Gigi75
01-04-2008, 23.50.40
Ti quoto cacciavite. Il danno di Berlinguer http://www.camera.it/parlam/leggi/99124l.htm, una legge con cui l'ha messo a quel posto alla povera gente, lavoratori non certo dai floridi stipendi..

:rolleyes:

mao
02-04-2008, 00.57.40
la tinta del berlusca mi ha ispirato questo:

Dav82
02-04-2008, 03.45.21
Taglieremo l'ICI... avete capito bene: taglieremo l'ICI! :o

Dav82
02-04-2008, 03.48.13
http://files.splinder.com/2a03faa97bfeff5d854c6bc444b1f607.jpeg

Perusar
02-04-2008, 08.19.41
cut...

Certo, se la legge fosse stata scritta da un matematico e non da un medico prestato alla politica sarebbe stato meglio :D Sarebbe risultata quasi sicuramente più lineare e comprensibile.

...cut


cut...
Dici bene che la legge è stata scritta da un dentista e si vede, si occupasse di carie :D
Capisco pure tutto il resto del ragionamento, ma non si considera che l'Italia non è solo composta da matematici, informatici e similia, la stragrande maggioranza della popolazione ha più di 60 anni e andargli a raccontare che tutto sommato l'algoritmo è semplice, mi sa tanto di presa per il cu@o :D

...cut

Non si capiscono perchè sono fatte apposta per NON essere capite.
Una legge elettorale deve essere semplice e il sistema al Senato non lo è!


E' vera la terza, secondo me. Le leggi le fanno gli avvocati, altro che i dentisti. Cosa credete, che in parlamento ci sia la lobby dei dentisti o di qualche altra categoria professionale? :x:
Il fatto è sono volutamente incomprensibili e, a volte, farraginose. Altrimenti loro che ci stanno a fare? Con questo sistema si creano lavoro vita natural durante. con poche leggi, semplici da applicare e di indubbia interpretazione, che te ne fai di 1000 parlamentari + regioni + province + comuni + n corpi di polizia + n ministeri elefantiaci dove i dipendenti timbrano e se ne vanno a spasso + un sistema giudiziario degno del pianeta delle scimmie e via cantando? E un meccanismo che si autosostenta per sopravvivere.

Robbi
02-04-2008, 08.25.42
In compenso però ha dato una bella lezione di clientela.. (e io pago)

Leggi questo fatto, ovviamente semi taciuto dalla stampa. Me lo raccontò mesi fa un dirigente di un ufficio pubblico che ho conosciuto per lavoro.

L’ultimo atto del ministro Fioroni Piazzare «esperti» della sinistra (http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=237350)

PS: molti dei nuovi incaricati - due mesi prima - sono casualmente della zona in cui si presenta in lista - due mesi dopo... :act:

Per carità non lo discuto, il mio riferimento era alle "pezze" messe alla riforma della Moratti, tutto qui. Ma poi, oh! stiamo parlando pur sempre di un democristiano, sono "inciucisti" di default :D

Perusar
02-04-2008, 08.29.42
Gia'.
Basti vedere la riforma della scuola scritta da Giovanni Gentile, un filosofo fascista, e' durata 60 anni . Poi e' arrivata la Moratti con i suoi caxxo di debiti formativi che ti potevi portare pure nella tomba, ha messo le basi per creare una scuola di somari. Non sai un casso? Bocciato Ostia! :mad:
Forse Fioroni, una qualche pezza l'ha messa.. forse :rolleyes:

Prima della Moratti c'è stata la riforma Berlinguer...
E' da lì che hanno iniziato a fare danno. La Moratti lo ha amplificato.
Fioroni non ha fatto altro che continuare...

Gli esami di riparazione li ha aboliti, nel 1995, il democristiano D'Onofrio, il saggio che non sa i congiuntivi, durante il primo governo Berlusconi.

http://www.repubblica.it/2007/07/sezioni/scuola_e_universita/servizi/fioroni-riparazione/torna-esame-riparazione/torna-esame-riparazione.html

Ricordo la Moratti in tv che un giorno disse: "abbiamo pochi laureati, dobbiamo farne laureare di più" :fool: Ricordo anche la possente reazione dei docenti universitari onesti: uno (1)... che annunciò le sue dimissioni...
e poi abolire il latino?
Neanche in Cina...

Ricordate bene
1) Popolazione ignorante+ 2) Leggi incomprensibili = oligarchia salva e prosperante

Robbi
02-04-2008, 08.37.06
Taglieremo l'ICI... avete capito bene: taglieremo l'ICI! :o

Ma non era toglieremo? vuoi dire che ho capito male? :x:
Sempre detto io... una vocale e da uomo illuminato, diventi un Komunista in 4 e 4 otto :D

Robbi
02-04-2008, 08.47.29
Le leggi le fanno gli avvocati, altro che i dentisti. Cosa credete, che in parlamento ci sia la lobby dei dentisti o di qualche altra categoria professionale? :x:


Beh! un momento. Per me puo' pure averla scritta il portaborse di Calderoli, ma l'attuale legge elettorale è sua, per cui nel bene e nel male se ne assume la responsabiltà.
Eh osti, se no diventa troppo facile, così si giustifica tutto.

Cmq sì credo che le lobby in parlamento esistano, e tante pure :D

mao
02-04-2008, 09.29.32
credo che la battuta si riferisse alla professione civile di Calderoli.


...che peraltro non è un dentista ma un odontotecnico...

infinitopiuuno
02-04-2008, 09.50.35
Grande Fini ieri sera..mi ha tirato su il morale:)

Cacciavite
02-04-2008, 10.36.28
...Ricordo la Moratti in tv che un giorno disse: "abbiamo pochi laureati, dobbiamo farne laureare di più" :fool: Ricordo anche la possente reazione dei docenti universitari onesti: uno (1)... che annunciò le sue dimissioni...

Che la Moratti abbia sbagliato tutto nella riforma è indubbio, però per quanto riguarda almeno questo discorso aveva ragione (discorso in sè).
Purtroppo l'università italiana è allo sfascio e il cinismo del corpo docenti/rettore nel mettere in difficoltà il laureando è spaventoso.
Oltre al fatto che ogni università godendo della propria autonomia non fa altro che creare varie realtà che non hanno a che fare niente tra di loro. Non per altro la Riforma 270 un pò è anche mirata a mettere una toppa a questi problemi, solo che invece di risolverli ne crea altri.
Ci vorrebbe una bella ristesura totale e un ripulisti a livello docenti/personale.

Robbi
02-04-2008, 10.54.57
credo che la battuta si riferisse alla professione civile di Calderoli.


...che peraltro non è un dentista ma un odontotecnico...

Beh, no, sono sicuro che è laureato in medicina, mi pare di ricordare che faccia il dentista, ma non ci metto la mano sul fuoco :mm:

Tom Sawyer
02-04-2008, 12.08.49
credo che la battuta si riferisse alla professione civile di Calderoli.


...che peraltro non è un dentista ma un odontotecnico...

Laureato in medicina e chirurgia col voto di 110 e lode, medico ospedaliero maxillo-facciale

http://it.wikipedia.org/wiki/Roberto_Calderoli

RNicoletto
02-04-2008, 12.21.51
Laureato in medicina e chirurgia col voto di 110 e lode, medico ospedaliero maxillo-facciale

http://it.wikipedia.org/wiki/Roberto_CalderoliMa voi vi fareste mettere le mani in bocca da Calderoli?? :fool:

Sbavi
02-04-2008, 12.35.53
Dal Mario Brega della destra? Manco morto :D

mao
02-04-2008, 13.07.39
si ventila un rinvio delle elezioni per la riammissione della DC di Pizza.



Questo potrebbe giovare a Veltroni, nuocere a Berlusconi

















...e scassarci la minchi@ a noi

Perusar
02-04-2008, 13.26.36
In Spagna hanno votato anche con i terroristi... mah... :rolleyes: