PDA

Visualizza versione completa : Come sarÓ il nostro futuro?


Robbi
23-11-2007, 08.55.45
<p align="center"><img class="" alt="" src="http://data1.blog.de/blog/m/mc-rima/img/mano_version2_small.jpg" /></p><p><strong>News Atipico/ Futurista!</strong></p><p align="justify">In tempi di fosche previsioni sul futuro economico e sociale dell&rsquo;umanit&agrave;, forse vale la pena volgere uno sguardo speranzoso verso la scienza e la tecnologia per cercare di comprendere quale futuro ci attende. Social Technologies ha stilato una lista delle dodici aree che pi&ugrave; beneficeranno dell&rsquo;evoluzione tecnologica entro il 2025 e ci racconta cosa cambier&agrave; e come cambier&agrave;.</p><p align="justify">La medicina sar&agrave; personalizzata: grazie alla mappatura del genoma umano si va verso terapie sempre pi&ugrave; ad personam. La scienza medica accrescer&agrave; il proprio sapere sulla correlazione tra geni specifici e future malattie. Si prevede che ottenere la propria mappa genetica coster&agrave; all&rsquo;incirca mille dollari.&nbsp; <br />Una medicina domestica sar&agrave; invece possibile grazie a kit che analizzeranno i nostri parametri biologici. &nbsp;Inoltre avremo a disposizione una sorta di super io virtuale che ci dir&agrave; come tenere sotto controllo il peso e a quale regime alimentare attenerci.</p><p align="justify">La distribuzione di energia elettrica passer&agrave; dall&rsquo;attuale modello centralizzato a uno pi&ugrave; localizzato, grazie all&rsquo;ausilio di generatori da attivare in caso di maggior richiesta di energia, il tutto coadiuvato da avanzate forme di immagazzinamento e nuove strategie di gestione. I biocarburanti potranno rimpiazzare quelli tradizionali, attraverso la creazione di vegetali geneticamente modificati per produrre maggiore energia. L&rsquo;acqua &egrave; di fatto gi&agrave; un problema per l&rsquo;intera umanit&agrave;. Meno del 2 per cento delle riserve idriche dell&rsquo;intero pianeta &egrave; costituito da acque perfettamente pulite, ma la maggior parte di queste sono congelate ai poli. Il futuro &egrave; molto semplice: bisogna imparare a risparmiarla, mantenerla pulita e aumentare la desalinizzazione dell&rsquo;acqua di mare, ovviando in questo caso al maggior consumo di energia elettrica necessaria all&rsquo;operazione attraverso la produzione di energia alternativa.</p><p align="justify"><br />I principali gas a uso domestico, metano e biossido di carbonio, presentano la difficolt&agrave; di controllare e misurare il loro impatto inquinante. Entro il 2025 gli esperti prevedono che l&rsquo;opera di monitoraggio sar&agrave; attendibile ed efficiente. L&rsquo;agricoltura beneficer&agrave; dell&rsquo;avanzamento degli studi genetici. La manifattura continuer&agrave; sulla strada della cosidetta &laquo;mass customization&raquo;, vale a dire la capacit&agrave; di produrre piccole quantit&agrave; di prodotti specifici in modo economicamente redditizio.</p><p align="justify">Il &nbsp;computer assumer&agrave; un ruolo ancora pi&ugrave; centrale nella vita di tutti noi: ogni strumento, dalla lavastoviglie all&lsquo;allarme di casa, sar&agrave; controllato dal pc cos&igrave; come il telefono e la tv.&nbsp;I nanomateriali, alla base delle nanotecnologie, cambieranno la propria funzione e da passivi diventeranno attivi grazie all&lsquo;uso di valvole, interruttori, pompe, motori e altri componenti. La sicurezza far&agrave; notevoli passi avanti, favorita, per esempio, dall&rsquo;uso di videocamere autonome e dotate di algoritmi in grado di interpretare correttamente e identificare qualunque comportamento umano.</p><p align="justify">I trasporti infine saranno resi pi&ugrave; razionali e sicuri grazie a reti, sistemi di informazione e, ovviamente, grazie a internet. Avremo automobili dotate di sensori che convoglieranno tutte le informazioni a un computer di bordo e treni ad alta velocit&agrave; di nuova generazione. Ecco come sar&agrave; il mondo tra appena diciotto anni. Forse.</p><br /><a href="http://www.wintricks.it/framer.php?url=http://www.socialtechnologies.com/FileView.aspx?fileName=PressRelease11052007.pdf" target="_blank">Altre Info </a><br /><br /><br /><br /><br />

rondix
24-11-2007, 11.08.05
Molto piu' di 18 anni penso, in passato si erano fatte delle previsioni simili ma sempre smentite ..... Mettere daccordo i bisogni di tutti con uno sviluppo sostenibile e' sempre stato un grande problema. Basta sfogliare questo sito per rendersene conto: http://www.sviluppoeconomico.gov.it/ :x:

RNicoletto
26-11-2007, 09.13.12
Su alcuni aspetti ci credo anch'io (medicina, domotica e trasporti), ma su altri sono assolutamente scettico (distribuzione dell'energia e biocarburanti). :o

protter
26-11-2007, 10.43.16
ho da qualche parte un articolo di scienza e vita nuova del 1980 intitolato "ritagliate questa pagina e rileggetela tra 20 anni".

si parlava di fine della dipendenza dal petrolio, robot in grado di fare le pulizie di casa, di base stabile sulla luna e di inizio del terraforming su marte...

tutto ci˛ - ripeto - per l'anno 2000.