PDA

Visualizza versione completa : Motogp 2008


Pagine : [1] 2 3 4 5

TyDany
19-11-2007, 14.47.57
Bene bene, anno nuova vita nuova :p ... visto che sono già ampiamente iniziati i test per la nuova stagione... topic fresco fresco ;)

Ecco la lista ufficiale dei piloti per il 2008 ;)

Ducati Marlboro Team (Ducati Desmosedici GP8 - Bridgestone)
#1 Casey Stoner
#33 Marco Melandri

Repsol Honda Team (Honda RC212V - Michelin)
#69 Nicky Hayden
#26 Daniel Pedrosa

Fiat Yamaha Team (Yamaha M1 800 - Bridgestone/Michelin)
#46 Valentino Rossi
#48 Jorge Lorenzo

Hanspree Honda (Honda RC212V - Bridgestone)
#3 Alex De Angelis
#56 Shinya Nakano

Rizla Suzuki Motogp (Suzuki GSVR - Bridgestone)
#7 Chris Vermeulen
#65 Loris Capirossi

Kawasaki Racing Team (Kawasaki ZX-RR - Bridgestone)
#21 John Hopkins
#13 Anthony West

Honda LCR (Honda RC212V - Michelin)
#14 Randy De Puniet

Tech 3 Yamaha (Yamaha M1 800 - Michelin)
#5 Colin Edwards
#52 James Toseland

Konica Minolta Honda (Honda RC212V - Michelin)
#4 Andrea Dovizioso

Pramac D'Antin Motogp (Ducati Desmosedici GP? - Bridgestone)
#24 Toni Elias
#50 Sylvian Guintolì

TyDany
19-11-2007, 14.49.11
Ed ecco il calendario dei test prestagionali e della stagione 2008 ;)

TEST

Valencia 05-07 Novembre 2007
Sepang 15-17 Novembre 2007
Jerez 27-29 Novembre 2007
Sepang 22-24 Gennaio 2008
Phillip Island 30 Gennaio - 1 Febbraio 2008
Sepang 5-7 Febbraio 2008

CAMPIONATO

9 Marzo - Qatar - Doha/Losail
30 Marzo - Spagna - Jerez de la Frontera
13 Aprile - Portogallo - Estoril
4 Maggio - Cina - Shanghai
18 Maggio - Francia - Le Mans
1 Giugno - Italia - Mugello
8 Giugno - Catalogna - Montmelo
22 Giugno - Gran Bretagna - Donington Park
28 Giugno - Olanda - Assen
13 Luglio - Germania - Sachsenring
20 Luglio - Stati Uniti - Laguna Seca
17 Agosto - Repubblica Ceca - Brno
31 Agosto - San Marino - Misano
14 Settembre - ??? - Indianapolis
28 Settembre - Giappone - Motegi
5 Ottobre - Australia - Phillip Island
19 Ottobre - Malesia - Sepang
26 Ottobre - Comunitat Valenciana - Valencia

RNicoletto
20-11-2007, 10.27.03
Fiat Yamaha Team (Yamaha M1 800 - Bridgestone/Michelin)
#46 Valentino Rossi
#?? Jorge LorenzoPerché a fianco a Lorenzo hai messo i punti interrogativi??

ottobre_rosso
20-11-2007, 11.24.35
Perché a fianco a Lorenzo hai messo i punti interrogativi??

penso perche' non abbia ancora deciso quale nº assegnarsi.

ottobre_rosso
20-11-2007, 11.26.09
Ma la Dunlop non seguira' piu' la MotoGp?

ottobre_rosso
20-11-2007, 13.04.40
Dopo lo stop forzato nella stagione 2007, l'ex Campione del Mondo 125cc e 250cc, Manuel Poggiali, è pronto al suo rientro nel Motomondiale con il team Campetella Racing.

Il pilota 24enne guiderà un'Aprilia LE dividendo il box con l'italiano Fabrizio Lai.
La scelta della moto non è casuale per il sammarinese, che ha voluto a tutti i costi ritornare con lo stesso marchio del suo glorioso successo di cinque anni fa.

"Sono molto felice di tornare a gareggiare. Non vedo l'ora di poter lottare nuovamente con i miei rivali sull'Aprilia con la quale ho vinto il Campioneto del Mondo nel 2003", ha dichiarato Poggiali.

"Siamo molto contenti di aver trovato un accordo con Manuel perchè lui è un pilota di prima classe e può darci molto. Siamo convinti che insieme possiamo disputare una buona stagione, ricca di buoni risultati", ha invece aggiunto Eros Braconi, team manager del Campetella Racing.

Poggiali ha vinto 5 gare in 45 partenze nella classe 250cc.

TyDany
20-11-2007, 14.38.02
Perché a fianco a Lorenzo hai messo i punti interrogativi??

Se il punto di domanda è dopo il pilota è perchè non è ancora sicuro, in motogp sono tutti certi ma in sbk qualcuno manca, mentre se è dopo il # è perchè non so ancora che numero avrà ;)

TyDany
20-11-2007, 14.38.50
Ma la Dunlop non seguira' piu' la MotoGp?

A quanto pare no, io ho questi abbinamenti moto-gomme e la Dunlop non c'è!

ottobre_rosso
20-11-2007, 14.48.17
A quanto pare no, io ho questi abbinamenti moto-gomme e la Dunlop non c'è!

peccato: verso fine stagione aveva mostrato buoni progressi...

TyDany
20-11-2007, 18.07.48
peccato: verso fine stagione aveva mostrato buoni progressi...

Si parlava di un abbinamento con la moto di Roberts e motori Ducati... è sembrata fin da subito fantascienza ma tantè... rispetto alla Superbike, dove l'elenco piloti l'ho fatto io in base alle varie notizie, questi sono gli iscritti ufficiali, quindi poco ci scappa :p ... Non sono sicuro solo sui numeri e sulle gomme perchè non erano segnate ;)

ottobre_rosso
29-11-2007, 09.34.04
Si è chiusa in anticipo per Casey Stoner la seconda giornata di test a Jerez, a causa di una caduta alla curva numero tre in cui ha riportato la sospetta lesione del legamento acromioclavicolare della spalla sinistra. Al pilota australiano è stato applicato un tutore in clinica mobile ed è tornato in hotel a riposare.

Marco Melandri ha lavorato intensamente tutta la giornata sulla ciclistica e sulle sospensioni girando solo con gomme da gara ed alla fine della giornata era molto soddisfatto delle soluzioni trovate.

Casey Stoner, 1'40.833 (32 giri)
"Oggi stava andando tutto molto bene, e come da programma, avevamo cominciato i test delle gomme quando purtroppo, alla curva numero tre sono caduto battendo la spalla sinistra. Dato che ho sentito subito un dolore molto forte sono andato in clinica dove mi hanno applicato un tutore ed una fasciatura. Domani vedremo come mi sentirò anche se penso che sarà molto difficile che possa continuare a provare".

TyDany
29-11-2007, 15.46.36
Casey è caduto due volte in due giorni, speriamo non riprenda una vecchia abitudine... ma ha molto impressionato Niccolò Canepa, in Ducati lo considerano un signor collaudatore, ha sviluppato lui la 1098 che ha portato al titolo superstock e ha iniziato lui lo sviluppo della 1200 su cui ora sta lavorando Bayliss, però va anche piuttosto forte, considerato che non ha usato gomme da tempo e che è la prima volta che sale sulla D16!

ottobre_rosso
30-11-2007, 09.44.53
3^ giornata di test collettivi


1. Dani Pedrosa (Honda) 1.38.562 (72 giri)
2. Nicky Hayden (Honda) 1.38.848 (77)
3. Jorge Lorenzo (Yamaha) 1.39.464 (89)
4. Andrea Dovizioso (Honda) 1.39.747 (74)
5. Shinji Nakano (Honda) 1.40.121 (68)
6. Colin Edwards (Yamaha) 1.40.181 (50)
7. Alex De Angelis (Honda) 1.40.185 (58)
8. James Toseland (Yamaha) 1.40.213 (63)
9. Randy De Puniet (Honda) 1.40.398 (58)
10. John Hopkins (Kawasaki) 1.40.984 (38)
11. Valentino Rossi (Yamaha) 1.41.538 (40)
12. Marco Melandri (Ducati) 1.41.619 (81)
13. Tady Okada (Honda) 1.41.715 (50)
14. Niccolò Canepa (Ducati) 1.41.793 (53)
15. Anthony West (Kawasaki) 1.42.343 (64)
16. Shinichi Itoh (Ducati) 1.43.647 (67)
17. Vittoriano Guareschi (Ducati) 1.44.694 (42)

ottobre_rosso
05-12-2007, 10.21.20
Sono stati completati i lavori di stesura del manto d'asfalto delle due nuove curve realizzate all'interno del tracciato di Indianapolis per favorire la sicurezza dei piloti della Moto Gp.

Sebbene ci sia ancora molto lavoro da fare, come il posizionamento dei guard rail e delle altre barriere di protezione, il direttore dei lavori, Kevin Forbes, garantisce che tutto sarà completato ampiamente in anticipo rispetto alla gara, che è prevista per il 14 settembre.

I rappresentanti della Dorna hanno già fatto visita al circuito dell'Indiana per ispezionare il lavoro e sono rimasti colpiti dall'ottima fattura dei lavori già svolti e dalla loro rapidità.

http://www.pctunerup.com/up/results/_200712/20071205101835_Indy.jpg



Ecco il commento di Franco Uncini, uno dei responsabili della sicurezza: "Hanno fatto un lavoro fantastico, apportando dei grandi miglioramenti in termini di sicurezza. Siamo soddisfatti del disegno che è stato scelto per queste due curve. Dovremo tornare qui per l'ispezione definitiva, ma per adesso mi sembra che tutto stia procedendo per il verso giusto".

Ecco alcune immagini dei lavori:

http://www.pctunerup.com/up/results/_200712/20071205101902_indy2.jpg

http://www.pctunerup.com/up/results/_200712/20071205101926_indy3.jpg

http://www.pctunerup.com/up/results/_200712/20071205101944_indy4.jpg

ottobre_rosso
13-12-2007, 11.09.17
Valentino Rossi ha fatto capire chiaramente di non gradire troppi aiuti elettronici sulle Moto Gp, spiegando che questi stanno facendo diventare il ruolo del pilota sempre più marginale.

Rossi è stato molto critico nei confronti di questi dispositivi ed ha dichiarato che secondo lui non permettono ai piloti di fare la differenza come una volta.

"Quest'anno Casey (Stoner) ha fatto veramente un gran lavoro e non ci sono dubbi che sia un gran pilota. Però lui è il primo campione della generazione del traction control, perchè il modo in cui lo utilizza è davvero incredibile" ha detto Valentino.

"Per i piloti della vecchia generazione come me, Marco Melandri e Loris Capirossi non è facile capire la moto: bisogna essere molto coraggiosi per usare il sistema al meglio".

"E' difficile avere fiducia in questo sistema, perchè non è umano".

"Da pilota della vecchia generazione, quando un ingegnere ti dice che puoi tranquillamente aprire il gas completamente a metà curva, l'istinto è di rispondergli: perchè non lo fai tu?!...E' facile dirlo dai box!".

"Per noi è questa la parte più difficile, perchè siamo cresciuti senza aiuti. Per Casey invece è tutto più facile perchè ha debuttato in Moto Gp nell'era dell'elettronica, quindi per lui questa è la prassi".

TyDany
13-12-2007, 11.36.27
Sul discorso di base posso essere daccordo con Rossi, preferisco le moto imbizzarrite e vedere i piloti che le dominano, però poi mi sembra l'ennesima scusa per "giustificare" il fatto che Stoner e la Ducati abbiano vinto il titolo. Se per le vecchie generazioni è così tanto difficile, mi piacerebbe sapere come Valentino si spieghi il fatto che, a detta di tutti, compresi gli avversari, il pilota che meglio utilizza elettronica e controllo di trazione in SBK, fidandosi tantissimo del sistema ed aprendo sempre e comunque il gas è un certo Troy Bayliss, quasi 39 anni secondo l'anagrafe australiana. :mm:

ottobre_rosso
13-12-2007, 11.47.53
Troy Bayliss, quasi 39 anni secondo l'anagrafe australiana. :mm:

se ti sentisse Rossi direbbe che Troy ha sempre mentito all'anagrafe e, in realta', e' un baldo 25enne...

TyDany
13-12-2007, 12.35.37
se ti sentisse Rossi direbbe che Troy ha sempre mentito all'anagrafe e, in realta', e' un baldo 25enne...

Eh eh... dal modo in cui corre lo si potrebbe anche pensare :p

Comunque adesso, "polemica" a parte, non ho nessuna intenzione di negare il vero, tipo che per chi sale dalla 250 sia molto più facile di una volta, o che l'elettronica in certe situazioni appiattisca un pò i valori, però, appunto, appiattisce, ora dire che un qualsiasi giovincello che sale dalla 250 trovi più facile guidare queste moto rispetto ad uno che le guida da anni mi sembra un pò l'ennesima scusa dopo motori Ducati truccati, benzina nascosta nel telaio, gomme di pietra, ecc ecc.

Come dicevo sopra gli addetti ai lavori in Superbike sono concordi sul fatto che uno dei punti di forza di Troy Bayliss in questi ultimi due anni sia il modo in cui si fida del controllo di trazione e viene usata anche come spiegazione della differenza enorme di prestazioni con gli altri ducatisti. Lo ha detto spesso anche Chili in telecronaca, giusto per fare un nome, e in certi punti di certe piste lo si vede anche ad occhio. Che poi questà virtù di Troy sia nata dalla necessità di farsi staccare il meno possibile dalle più potenti quattro cilindri è opinione meno condivisa ma comunque più volte ipotizzata. Tant'è, fatto sta che il "vecchietto" non solo non ha difficoltà a sfruttare il controllo di trazione ma, anzi, ne ha fatto un punto di forza.
Mi piacerebbe poter chiedere a Rossi cosa ne pensa di questa cosa. Io potrei azzardare un ipotesi ma non lo faccio perchè sono di parte :inn:

TyDany
16-12-2007, 20.28.31
Ho aggiornato la lista dei piloti secondo la entry list ufficiale della Dorna, compresi i numeri di gara ;)

TyDany
22-12-2007, 19.13.14
Edwards sulla questione gomme...
“Non credo che per la Michelin Valentino sia una grossa perdita.
Con il costruttore francese quest’anno correranno piloti di grande talento e assoluto valore con i quali sarà possibile puntare concretamente al titolo mondiale”.
“Rossi in Yamaha ha sempre utilizzato gomme completamente differenti dagli altri tre top rider supportati dal gommista transalpino. Io, Nicky Hayden e Dani Pedrosa potremo concentrarci molto di più sullo sviluppo delle mescole rispetto a quanto fatto in passato.
Ho provato a guidare con le sue gomme (da Edwards definite di cemento…) ma i risultati sono sempre stati nettamente inferiori a quelli da me ottenuti con i normali pneumatici. Non credo onestamente che la Bridgestone si concentri più del dovuto per costruire un prodotto perfetto per la Yamaha.
Kawasaki e Suzuki lavorano da tempo con l’azienda nipponica, senza contare che alla fine saranno Casey Stoner e la Ducati ad occuparsi della gran parte dello sviluppo.”

Io non aggiungo altro...

Lionsquid
22-12-2007, 20.40.06
e che devi aggiungere...

se con le gomme di "cemento" Vale sta davanti a Colin il 99% delle volte ...che altro vuoi aggiungere!!


concordo invece sulle considerazioni fatte sullo sviluppo gomme, ... assisteremo al crepuscolo del campione se non troverà feeling con le bridgestone, che sicuramente e giustamente avranno un'occhio di riguardo per la ducati

oppure, se troverà feeling, assisteremo al sempre grande Vale sempre tra i primi e gli altri a pari moto 4 curve indietro

giusto pure considerare che la michelin farà di tutto per dare il meglio di se per rispondere alle critiche (LEGGITTIMISSIME) di Vale (non dimenticate 2 GP persi per gomme che saltavano i pezzi o bruciate a metà gara), per cui aspettiamoci sopprattutto un Pedrosa molto pericoloso

... ;)

TyDany
05-01-2008, 12.46.31
In una recente intervista rilasciata Jeremy Burgess, capotecnico Yamaha, difende la scelta del suo “assistito” sulla questione gomme: “Valentino ha voglia di riconquistare la corona nella classe regina.
Sa molto bene che per farlo è necessario migliorare alcune cose e che senza cambiamenti rispetto alla scorsa stagione sarebbe molto difficile raggiungere questo obiettivo.
Si è trovato nelle condizioni di giocarsi le ultime carte affermando ‘ bene, se non ho le Bridgestone la prossima stagione non correrò ‘. Rossi è molto importante per questo sport, in qualsiasi pista del mondo ha la capacità di attirare un numero elevatissimo di tifosi.
E’ giusto che cerchi di ottenere il meglio per se ed i suoi supporters. Non c’è niente di strano relativamente a quanto è successo. Io parlerei di una semplice negoziazione: Valentino voleva lavorare con Bridgestone e la Bridgestone si è dimostrata subito disponibile ad accogliere Rossi nella sua scuderia.”

Devo provare a dire al mio capo se non mi dai un aumento non lavoro :D

ottobre_rosso
05-01-2008, 14.38.36
In una recente intervista rilasciata Jeremy Burgess, capotecnico Yamaha, difende la scelta del suo “assistito” sulla questione gomme: “Valentino ha voglia di riconquistare la corona nella classe regina.
Sa molto bene che per farlo è necessario migliorare alcune cose e che senza cambiamenti rispetto alla scorsa stagione sarebbe molto difficile raggiungere questo obiettivo.
Si è trovato nelle condizioni di giocarsi le ultime carte affermando ‘ bene, se non ho le Bridgestone la prossima stagione non correrò ‘. Rossi è molto importante per questo sport, in qualsiasi pista del mondo ha la capacità di attirare un numero elevatissimo di tifosi.
E’ giusto che cerchi di ottenere il meglio per se ed i suoi supporters. Non c’è niente di strano relativamente a quanto è successo. Io parlerei di una semplice negoziazione: Valentino voleva lavorare con Bridgestone e la Bridgestone si è dimostrata subito disponibile ad accogliere Rossi nella sua scuderia.”


ma come... non affermava il contrario subito dopo il cambio partner gomme da parte di Rossi? che coerenza... :mm:

ottobre_rosso
22-01-2008, 13.53.57
La notizia del giorno ai test di Sepang è la caduta di Dani Pedrosa. Il vice campione del mondo è stato vittima di un brutta incidente, dalla quale sembra essere uscito malconcio: ha perso il controllo della sua Honda alla curva 11 e nella carambola la moto ha anche preso fuoco.

Per lo spagnolo c'è una frattura alla mano destra, si parla del secondo metacarpo, ed è già previsto il suo rientro in Spagna per un consulto medico, nel quale verrà valutata l'entità dell'infortunio e i tempi di recupero: questo potrebbe essere un bel problema per la Honda.

Il più veloce nella prima giornata di test collettivi è stato invece Randy De Puniet: il pilota francese della Team LCR si è portato al comando negli ultimi passaggi, superando proprio Pedrosa, che era stato saldamente al comando fin dalla mattinata.

Bene le Suzuki che chiudono al terzo e al quarto posto con Chris Vermeulen e Loris Capirossi, giusto davanti alla Ducati del campione del mondo in carica, Casey Stoner.

Sesto tempo invece per Valentino Rossi, autore anche di una caduta in mattinata, che con le gomme Bridgestone è il primo dei piloti Yamaha, anche se Colin Edwards è stato più lento di lui per meno di un decimo.

Attardati i rookie: Jorge Lorenzo, anche lui caduto in mattinata, è nono, Andrea Dovizioso è dodicesimo e Alex De Angelis è quattordicesimo.

Peggio di loro però se la passa Marco Melandri: il pilota della Ducati ha beccato ben 2 secondi di distacco dal compagno di squadra!


Sepang (MAL), 22 gennaio 2008

1^ giornata di test collettivi
1. De Puniet Honda 2:01.377, 68 giri
2. Pedrosa Honda 2:01.864, 47
3. Vermeulen Suzuki 2:02.074, 57
4. Capirossi Suzuki 2:02.416, 61
5. Stoner Ducati 2:02.457, 36
6. Rossi Yamaha 2:02.490, 44
7. Edwards Yamaha 2:02.549, 29
8. Hayden Honda 2:02.558, 85
9. Lorenzo Yamaha 2:02.563, 43
10. Nakano Honda 2:02.622, 63
11. Hopkins Kawasaki 2:02.628, 62
12. Dovizioso Honda 2:02.783, 52
13. Toseland Yamaha 2:03.264, 45
14. De Angelis Honda 2:03.301, 47
15. West Kawasaki 2:03.387, 51
16. Jacque Kawasaki 2:03.863, 53
17. Elias Ducati 2:03.954, 55
18. Melandri Ducati 2:04.414, 52
19. Canepa Ducati 2:05.580, 48
20. Guintoli Ducati 2:06.00, 36
21. Serizawa Kawasaki 2:23.590, 6

TyDany
22-01-2008, 17.43.28
Ducati ferme mezza giornata ai box per problemi di elettronica :eek: ... pare che il firewall di windows bloccasse la benzina e quindi la moto non si avviasse, hanno provato a disabilitarlo ed installare quello symantec, a quel punto la benzina passava ma per farci stare il sistema all inclusive "giallo" bisognava occupare quasi tutto il serbatoio e la moto si spegneva subito... allora hanno chiamato Dav che ha fatto un bel formattone e installato Linux che però era incompatibile con le centraline perchè non si trovavano i driver... alla fine, su consiglio di Rossi, hanno montato le Bridgestone ed è andato tutto a posto :o

:D

TyDany
24-01-2008, 00.59.17
SECONDA GIORNATA (2 di 3):

1. Randy DE PUNIET (Honda) 2:01.139
2. Colin EDWARDS (Yamaha) 2:01.327
3. Valentino ROSSI (Yamaha) 2:01.437
4. Jorge LORENZO (Yamaha) 2:01.583
5. Casey STONER (Ducati) 2:01.638
6. John HOPKINS (Kawasaki) 2:01.874
7. Loris CAPIROSSI (Suzuki) 2:01.917
8. Andrea DOVIZIOSO (Honda) 2:02.006
9. Shinya NAKANO (Honda) 2:02.095
10. Nicky HAYDEN (Honda) 2:02.102
11. James TOSELAND (Yamaha) 2:02.276
12. Chris VERMEULEN (Suzuki) 2:02.371
13. Anthony WEST (Kawasaki) 2:02.579
14. Alex DE ANGELIS (Honda) 2:02.914
15. Toni ELIAS (Ducati) 2:03.311
16. Marco MELANDRI (Ducati) 2:03.380
17. Olivier JACQUE (Kawasaki) 2:03.462
18. Sylvain GUINTOLI (Ducati) 2:04.217
19. Tamaki SERIZAWA (Kawasaki) 2:04.382
20. Niccolò CANEPA (Ducati) 2:04.427

ottobre_rosso
24-01-2008, 16.00.32
Grande prestazione di Nicky Hayden nel terzo giorno di test collettivi della Moto Gp a Sepang: l'ex campione del mondo infatti ha stracciato il vecchio record della pista, fatto segnare da Valentino Rossi nel 2006.

Il pilota della Honda sembra voler approfittare dell'infortunio di Dani Pedrosa per prendere in mano le redini della squadra e oggi ha montato le gomme da tempo, sparando questo giro incredibile.

Alle sue spalle, non troppo staccato, c'è il campione del mondo Casey Stoner, anche lui autore di un ottimo giro con la gomma da tempo che gli era valso la leadership per buona parte della giornata.

Dietro alla Ducati dell'australiano ci sono le due Yamaha gommate Michelin di Colin Edwards e Jorge Lorenzo: lo spagnolo, dunque, sembra si stia adattando in fretta alla Moto Gp, inoltre per il momento le coperture francesi sembrano aver trovato una migliore alchimia con la moto della casa del diapason, visto che Rossi ha chiuso solo al sesto posto, dietro anche alla Kawasaki di John Hopkins.

In crescita anche gli altri rookie Andrea Dovizioso e James Toseland, che oggi si sono spartiti rispettivamente il settimo e l'ottavo tempo, giusto davanti alle due Suzuki di Chris Vermeulen e Loris Capirossi.

Dopo le grandi performance dei giorni scorsi, invece, scivola nelle retrovie Randy De Puniet, solamente undicesimo.

Infine proseguono le difficoltà di Marco Melandri: il pilota della Ducati ha abbassato i suoi riferimenti di circa sette decimi rispetto a ieri, ma anche oggi non è riuscito ad andare oltre al quattordicesimo tempo.


3º giorno di test collettivi

1. Hayden Honda 2:00.326, 77 giri
2. Stoner Ducati 2:00.660, 27
3. Lorenzo Yamaha 2:00.766, 63
4. Edwards Yamaha 2:01.179, 34
5. Hopkins Kawasaki 2:01.198, 42
6. Rossi Yamaha 2:01.425, 48
7. Dovizioso Honda 2:01.447, 51
8. Toseland Yamaha 2:01.745, 45
9. Vermeulen Suzuki 2:01.748, 70
10. Capirossi Suzuki 2:01.778, 62
11. De Puniet Honda 2:01.873, 56
12. Nakano Honda 2:02.032, 38
13. De Angelis Honda 2:02.198, 37
14. Melandri Ducati 2:02.725, 58
15. West Kawasaki 2:02.978, 39
16. Elias Ducati 2:02.995, 67
17. Jacque Kawasaki 2:03.030, 40
18. Guintoli Ducati 2:03.628, 39
19. Canepa Ducati 2:03.703, 49
20. Serizawa Kawasaki 2:04.354, 27

ottobre_rosso
24-01-2008, 16.06.00
Secondo quanto è stato riportato dal sito ufficiale della MotoGp, Dani Pedrosa è stato visitato questa mattina presso la clinica Dexeus di Barcellona, nella quale è già stato operato nel pomeriggio.

Lo spagnolo è finito sotto i ferri del Dr. Xavier Mir, che ha rassicurato tutti sulla perfetta riuscita dell'intervento, ma non ha saputo dare una tempistica precisa per il recupero.

"Il recupero funzionale avverrà nelle prossime 72 ore" ha spiegato. "Per quanto riguarda i tempi per il ritorno all'attività sportiva non posso fare delle previsioni, perchè alcune volte gli sportivi riescono a recuperare in tempi incredibilmente stretti. Ma nella maggior parte dei casi un infortunio del genere richiede sei settimane".

Purtroppo per la Honda, dunque, la situazione peggiora rispetto al quadro iniziale che parlava di tre o quattro settimane. Infatti se lo stop dovesse essere realmente di sei settimane, Pedrosa non potrà risalire in moto prima dell'esordio stagionale in Qatar.

TyDany
24-01-2008, 17.04.49
Brutta tegola, spero che Dani si rimetta al meglio e prima possibile :)

Billy_B
26-01-2008, 13.08.27
Scusate se m'intrometto. Ma dopo la parentesi in SBK, Max Biaggi non sarebbe dovuto rientrare nei ranghi della MotoGP ?!...

TyDany
26-01-2008, 13.52.48
E' in sbk anche nel 2008 con la Ducati del team Sterilgarda di Marco Borciani ;)

ottobre_rosso
27-01-2008, 15.06.03
Aggiungo anche che lui avrebbe voluto tornarci in Motogp, ma... diciamo che non è ben accetto nell'ambiente. :o

Billy_B
27-01-2008, 21.28.45
Ero convinto che non avesse trovato una moto ufficiale e/o competitiva a sufficienza X i suoi gusti. Comunque meglio la Ducati che la Suzuki, anche se si è difeso bene nel 2007!...

ottobre_rosso
27-01-2008, 21.34.36
meglio la Ducati che la Suzuki,

su quello non ci giurerei: almeno l'anno scorso aveva in mano un mezzo ufficiale, con questa Ducati non sarà la stessa musica.

ottobre_rosso
27-01-2008, 21.44.56
E' successo di tutto nell'ultima giornata di test a Sepang. Valentino Rossi esagera: impegnato allo spasmo nella simulazione di gara il Dottore fa un giro quasi in apnea prima di rientrare ai box senza forze. I ragazzi del team devono mettergli una busta di ghiaccio in testa per rianimarlo.

Nel frattempo sfocia una lite tra i tecnici di Rossi e quelli di Lorenzo. Il telimetrista di Valentino, al tentativo di mettere il naso nel box 'amico', viene cacciato in malo modo. Va sottolineato come i due box siano separati da un muro, voluto da Bridgestone e Michelin, che forniscono, rispettivamente, Rossi e Lorenzo.

Alla fine, palacate le tensioni, Rossi ha commentato i test. "Il primo test dell'anno è sempre difficile, fa molto caldo e le condizioni sono estreme. Abbiamo fatto un buon lavoro, abbiamo effettuato una simulazione e visto il potenziale delle gomme".

"Ho provato diverse carcasse di pneumatici, un nuovo telaio più agile, il motore evoluto, che è più veloce ma che deve ancora migliorare e la nuova elettronica che gestisce gestisce sia la fase di accelerazione che di frenata. In quest'utimo punto abbiamo fatto i miglioramenti più interessanti; ora faccio meno fatica a fermare la moto".

TyDany
27-01-2008, 23.24.42
QUesta me l'ero persa, ancora non è iniziato il mondiale e già si menano? :D:rolleyes:

RNicoletto
28-01-2008, 16.06.39
QUesta me l'ero persa, ancora non è iniziato il mondiale e già si menano? :D:rolleyes:Azz... la vedo brutta! :(

Lionsquid
28-01-2008, 17.33.43
QUesta me l'ero persa, ancora non è iniziato il mondiale e già si menano? :D:rolleyes:


perchè, avevi dubbi??? lorenzo è il tipo che fa girare le balle forte!! :D:D

la pista dirà (e le gomme) se lorenzo è in grado di impensierire valentino...

imho, la michelin quest'anno fà un mazzo tanto a tutti

non è detto che vale riesca a trovare il feeling giusto subito con le bridgestone che ha tanto voluto

.... non vedo l'ora :D

ottobre_rosso
29-01-2008, 13.20.09
Marco Melandri ha ammesso che l'adattamento alla Ducati Desmosedici per ora è stato molto più duro di quanto potesse aspettarsi.

Dopo diversi anni con la Honda, il pilota romagnolo è passato alla casa di Borgo Panigale, ma per il momento fa veramente fatica a trovare il giusto feeling con la moto e la differenza di passo con il suo compagno Casey Stoner è notevole.

"L'adattamento alla Desmosedici per ora è stato un ostacolo più duro di quanto potessi pensare" ha detto Melandri alla Gazzetta dello Sport. "Per il momento comunque non ho guardato ai tempi, ho solo cercato di adattarmi il più possibile alla moto. Inoltre i test invernali non sono mai stati il mio forte".

Il pilota italiano ha provato anche a spiegare quali sono i problemi che lo affliggono maggiormente.

"Sono molto sensibile e di solito cerco di fare dei piccoli cambiamenti, ma qui ogni passo è grande. Sono ancora un pò rigido nella guida perchè faccio fatica a trovare il giusto feeling sull'anteriore, perchè con la Honda avevo un altro bilanciamento dei pesi".

"Ho cercato di lavorare sulla distribuzione del peso, ma ora dovremo lavorare anche sulle sospensioni: le Ohlins che ci sono sulla Ducati sono molto differenti dalle Showa che ho usato fino all'anno scorso, quindi mentre guido sento delle sensazioni strane".

"Infine, vorrei cambiare qualcosa a livello di motore, perchè abbiamo davvero tanta potenza, ma questa è piuttosto difficile da gestire".

Melandri però non si abbatte e spiega che qualora fosse necessario è pronto ad adattare il suo stile di guida alla moto.

"La verità è che, dopo aver cercato di adattare la moto al mio stile di guida, forse è il momento di provare ad adattarmi io alla moto, provando a guardare cosa fa Casey, cioè imparando ad utilizzare il gas in un'altra maniera. Comunque gli ingegneri sembrano aver capito di cosa ho bisogno, e fortunatamente posso tornare subito in moto a Phillip Island".

TyDany
29-01-2008, 14.14.49
Eh... ma Casey l'anno scorso ha vinto solo per le gomme...

skizzo
30-01-2008, 08.07.50
"La verità è che, dopo aver cercato di adattare la moto al mio stile di guida, forse è il momento di provare ad adattarmi io alla moto, provando a guardare cosa fa Casey, cioè imparando ad utilizzare il gas in un'altra maniera".

:rolleyes:

skizzo
30-01-2008, 08.09.11
Eh... ma Casey l'anno scorso ha vinto solo per le gomme...

Certo :o

:D

ottobre_rosso
30-01-2008, 09.15.15
:rolleyes:

quoto il tuo scetticismo, skizzo.

E' il caso di dirlo: quando non si sa' piu' che pesci pigliare...

skizzo
30-01-2008, 10.04.46
quoto il tuo scetticismo, skizzo.

E' il caso di dirlo: quando non si sa' piu' che pesci pigliare...

Più che altro ha passato un anno a lamentarsi che la moto non andava, che l'anteriore funzionava male etc etc...
Adesso alla Ducati non sarebbe assolutamente credibile, visto quello che ha mostrato l'anno scorso, per cui è costretto ad ammettere che FORSE dipende da lui e tocca a lui capire la moto, non il contrario :D

ottobre_rosso
30-01-2008, 14.43.16
Condizioni climatiche ideali con sole e temperature intorno ai 25 C° hanno caratterizzato il primo dei tre giorni test iniziati oggi a Phillip Island, in Australia, da Casey Stoner e Marco Melandri insieme alla maggior parte dei team MotoGP.

E' stata una giornata positiva per entrambi i piloti del Ducati Marlboro Team che hanno girato solo in configurazione gara ottenendo ottimi riscontri.

Stoner in particolar modo ha percorso 29 giri sul passo di 1'30 mentre si dedicava a prove di set up e di gomme, ricavando ottime sensazioni dai nuovi pneumatici Bridgestone. In continuo miglioramento sono anche le condizioni della spalla infortunata a fine novembre a Jerez, tanto che oggi ha percorso in totale 73 giri.

Molto soddisfatto anche Marco Melandri che oggi ha effettuato ben 99 giri nel corso dei quali è riuscito a fare buoni progressi nella messa a punto di base della sua GP8 sia per quanto riguarda la ciclistica che il motore, senza peraltro montare i nuovi pneumatici da gara della Casa giapponese, che comincerà a provare domani.

Casey Stoner (Ducati Marlboro Team), giro più veloce 1'30.178 (73 giri)
"Oggi è andato tutto molto bene, ho trovato un ottimo feeling con la moto appena abbiamo messo le ruote in pista. Le nuove Bridgestone, che ci avevano dato già riscontri positivi a Sepang, si sono rivelate ottime anche qui a Phillip Island: tra tutte una in particolare migliora molto il comportamento della moto in uscita di curva, soprattutto nell'ultima parte del tracciato. Abbiamo fatto un bel passo in avanti anche grazie ad alcune modifiche all'anteriore che hanno reso la moto più stabile, migliorando nel contempo anche un po' la trazione, tanto che il mio miglior tempo è arrivato senza spingere al limite e con una gomma che aveva già 17 giri. Sono molto soddisfatto anche dell'ultima versione del motore e della risposta che mi da in accelerazione in uscita di curva. Le condizioni sono state praticamente perfette per tutto il giorno e solo nel pomeriggio si è alzato un po' di vento. In ogni caso, la carena più piccola che avevamo usato in gara ad ottobre, ha neutralizzato anche questo problema. Alla fine la spalla mi faceva un po' male perchè questa pista, piena di curve veloci, richiede una guida molto fisica ma mi sento comunque meglio che in Malesia".

Marco Melandri (Ducati Marlboro Team), miglior tempo 1'30.869 (99 giri)
"Oggi sono davvero contento perchè finalmente sento che sto guidando la moto piuttosto che farmi portare da lei. Sapevamo che a Phillip Island sarebbe andata meglio e così è stato. Il feeling è stato buono fin dai primi giri grazie anche alle cose che avevamo capito nei test precedenti. Probabilmente a Sepang avevo cercato di cambiare troppo il bilanciamento della moto cercando di renderla simile a quella che guidavo in passato, mentre qui siamo riusciti a trovare un buon set up di base che l'ha resa più maneggevole in curva e meno nervosa. Sono contento anche se non siamo ancora al 100%. Abbiamo infatti in programma altre prove sulla distribuzione dei pesi e vogliamo continuare a lavorare sull'elettronica per migliorare ulteriormente l'erogazione della potenza. Domani poi cominceremo anche i test di gomme. In ogni caso qui abbiamo davvero cominciato bene".

ottobre_rosso
31-01-2008, 13.32.02
Il Campione del Mondo Casey Stoner è stato il più veloce nel secondo giorno del secondo test MotoGP del 2008, con le prime ore del giovedì caratterizzate dalla pioggia scesa a Phillip Island e solo qualche ora di sole verso la fine del giorno.

Il pilota del Ducati Marlboro ha siglato il suo miglior giro in 1 ' 29.938 con pneumatici da gara nell'ultima ora del giorno, nel suo 43esimo giro di 45, che ha migliorato anche la prestazione di ieri. Ancora una volta molte bene le reclute della MotoGP 2008 Alex de Angelis (Honda Gresini) e Andrea Dovizioso (JiR Team Scot) che hanno concluso rispettivamente al secondo e terzo posto – De Angelis solo mezzo secondo dietro a Stoner e Dovizioso staccato di 1.136s dal campione del mondo in carica.

Il nuovo compagno di squadra De Angelis, Shinya Nakano, sembra si stia divertendo da quando si è unito all'Honda Gresini visto il suo quarto miglior tempo di giornata, mentre il pilota del Repsol Honda Nicky Hayden completa la top cinque. La mattinata è stata condizionata dalla pioggia, e sino alle 11 solo 11 piloti erano scesi in pista, con la coppia del Rizla Suzuki Loris Capirossi e Chris Vermeulen, il pilota del Ducati Marlboro Marco Melandri e l ' inglese James Toseland del Yamaha Tech3 che hanno preferito rimanere ai box.

La temperatura dell'aria era di 16 gradi mentre l'asfalto ha toccata i 19 gradi. La pioggia ha dato ai Team la possibilità di provare per la prima volta quest'anno i pneumatici da bagnato, e i tempi erano circa 10 secondi più lenti confronto a quelli con pista asciutta.

Ci sono state un paio di cadute con la pista scivolosa, Dovizioso è scivolato senza alcune conseguenze, mentre John Hopkins si è procurato una forte contusione al muscolo dell'inguine. Il ragazzo della Kawasaki è stato sottoposto a primi controlli nel centro medico di Phillip Island per poi trasferirsi all'ospedale di Melbourne per avere ulteriori controlli per questo delicato infortunio.

Nessun pilota è sceso in pista tra l ' una e le due, con le squadre che hanno preferito sfruttare le condizioni della pista per fare la pausa pranzo. Verso le 3 il sole ha sostituito le nuvole aiutando il circuito ad asciugarsi velocemente.

Phillip Island MotoGP 2008 winter test – secondo giorno – migliori tempi sul giro (numero di giri percorsi)

1. STONER, DUCATI MARLBORO - 1'29.938 (45)
2. DE ANGELIS, HONDA GRESINI - 1'30.449 (54)
3. DOVIZIOSO, JiR TEAM SCOT - 1'31.074 (60)
4. NAKANO, HONDA GRESINI - 1'31.316 (74)
5. HAYDEN, REPSOL HONDA TEAM - 1'31.373 (72)
6. TOSELAND, YAMAHA TECH3 - 1'31.451 (55)
7. MELANDRI, DUCATI MARLBORO - 1'31.478 (80)
8. CAPIROSSI, RIZLA SUZUKI - 1'31.545 (62)
9. DE PUNIET, LCR HONDA - 1'31.575 (72)
10. EDWARDS, YAMAHA TECH3 - 1'31.593 (44)
11. VERMEULEN, RIZLA SUZUKI - 1'31.774 (50)
12. WEST, KAWASAKI RACING - 1'32.242 (75)
13. ELIAS, ALICE TEAM - 1'32.246 (59)
14. GUINTOLI, ALICE TEAM - 1'32.431 (64)
15. HOPKINS, KAWASAKI RACING - 1'42.130 (27)

ottobre_rosso
01-02-2008, 13.28.22
Ora che è stato in grado di riprendere la vetta, Casey Stoner sembra non volerla più lasciare: il campione del mondo infatti è stato il più veloce anche nella terza ed ultima sessione di test collettivi della Moto Gp a Phillip Island.

L'australiano della Ducati ha realizzato un incredibile 1:28.777, battendo il miglior tempo realizzato da Nicky Hayden nel 2006.

Alle sue spalle c'è proprio Kentucky Kid che però ha beccato un distacco di circa un secondo, nonostante abbia montato anche le gomme da tempo, così come James Toseland che per la prima volta si è affacciato nelle primissime posizioni.

Continua a mostrarsi in grande forma anche Andrea Dovizioso che chiude al quarto posto anche l'ultima giornata, davanti all'altra Yamaha di Colin Edwards.

Alex De Angelis invece perde un pò di terreno, scivolando al settimo posto dopo le grandi prestazioni dei primi due giorni, mentre Marco Melandri ripiomba nelle retrovie: il pilota della Ducati ha chiuso solo con il dodicesimo, mettendosi dietro solamente Loris Capirossi ed Anthony West.



Phillip Island (AUS), 1 febbraio 2008

3^ giorno di test collettivi


1. Stoner Ducati 1:28.777, 51 giri
2. Hayden Honda 1:29.734, 102
3. Toseland Yamaha 1:29.754, 89
4. Dovizioso Honda 1:29.780, 90
5. Edwards Yamaha 1:29.795, 56
6. Vermeulen Suzuki 1:30.216, 73
7. De Angelis Honda 1:30.438, 91
8. Nakano Honda 1:30.728, 89
9. Elias Ducati 1:30.966, 97
10. De Puniet Honda 1:30.978, 115
11. Guintoli Ducati 1:30.983, 58
12. Melandri Ducati 1:31.377, 108
13. Capirossi Suzuki 1:31.508, 75
14. West Kawasaki 1:31.957, 90

ottobre_rosso
01-02-2008, 13.35.35
Nessuno ha mai girato più veloce di lui a Phillip Island. Il tempo "monstre" di Casey Stoner (1'28.777) nell'ultimo dei tre giorni di test a Phillip Island è infatti il più veloce nella storia del circuito australiano.

Il campione del mondo lo ha ottenuto al 25° di 51 giri, usando gomme da qualifica, ma anche la successiva simulazione di gara, è stata impressionante. Dopo il giro di lancio Stoner non ha mai superato la soglia del minuto e trenta, per 23 giri di fila. Ha interrotto il long run con tre tornate di anticipo sul previsto date le alte temperature raggiunte dall'asfalto (47°C) nel soleggiato pomeriggio australiano, ma alla fine la sua soddisfazione era evidente.

Abbastanza soddisfatto anche Marco Melandri che ha preferito continuare a cercare un buon feeling con la sua moto in configurazione gara piuttosto che provare il giro secco con gomme da qualifica. Oggi ha percorso una maratona di 108 giri, compresa una simulazione di gara che gli ha permesso di raccogliere dati molto utili.

Per entrambi adesso ci sono due settimane di riposo prima del prossimo importante appuntamento in Spagna, a Jerez, per i test ufficiali della MotoGP in programma dal 16 al 18 febbraio.

Casey Stoner (Ducati Marlboro Team), giro più veloce 1:28.777 (51 giri)
"La simulazione di gara, con una delle nuove gomme Bridgestone è andata davvero molto bene anche se l'ho interrotta tre giri prima del previsto. Oggi infatti la temperatura dell'asfalto era parecchio più alta rispetto alla gara dell'anno scorso e la differenza si sentiva. Ciononostante sono riuscito a rimanere sull'1.30 basso e questo dimostra quanto bene stiano lavorando in Giappone. Sono molto contento anche della gomma da qualifica che era dello stesso tipo dell'anno scorso. E' un'ottima cosa che la moto non sia completamente diversa da quella del 2007 perché questo ci ha consentito di trovare già un'eccellente base con cui iniziare la stagione. La nuova versione del motore ha un'erogazione migliore, soprattutto in basso, e questo mi aiuta ad essere più veloce e in maniera più costante, oltre ad aumentare la durata delle gomme. E' stata una buona sessione di test ma adesso sono contento di avere due settimane di pausa per allenarmi in palestra. La spalla è ok, è solo un po' debole e mi fa un po' male perché finora non ho potuto esercitarmi come si deve ma adesso lavoriamo anche su questo".

Marco Melandri (Ducati Marlboro Team), miglior tempo 1:31.377 (108)
"Quest'ultima giornata è stata particolarmente intensa sia per me sia per la mia squadra. Abbiamo continuato il lavoro sul bilanciamento della moto e poi ci siamo dedicati alle prove di gomme. L'anteriore è ok, mentre ho qualche difficoltà con il grip sul posteriore. Per il momento non ci sono grosse differenze di prestazione quando uso una gomma nuova rispetto ad una usata quindi in quest'area abbiamo ancora un bel margine. Nel pomeriggio ho fatto un long-run e anche se i tempi non erano velocissimi abbiamo imparato molte cose. Sappiamo cosa ci serve per progredire, a partire da un maggior grip per migliorare la velocità in percorrenza di curva. Siamo sulla direzione giusta e sono sicuro che nei prossimi test di Jerez faremo un ulteriore passo in avanti. Adesso però mi serve un po' di relax perché queste sono state due settimane di grandissimo lavoro".

RNicoletto
01-02-2008, 18.05.52
Dopo il giro di lancio Stoner non ha mai superato la soglia del minuto e trenta, per 23 giri di fila. Ho capito... anche per quest'anno non ce ne sarà per nessuno! :cool:

TyDany
02-02-2008, 00.23.47
Leggetevi l'articolo di motonline e di come le Bridgestone siano in crisi, le qualfiche vanno come quelle da gara ma non durano un giro, mentre quelle da gara hanno seri problemi di durata... su tutte le moto... tranne quella col numero 1 perchè pare che Stoner sia l'unico a riuscire a sfruttarle come si deve ma... aspettate i prossimi test con presente Rossi e salterà fuori che a Stoner danno gomme che agli altri non danno... ci potrei scommettere che salterà fuori questa accusa...

Dav82
02-02-2008, 00.25.29
ci potrei scommettere che salterà fuori questa accusa...

Ma è palesemente vero, dai.. è lampante :o










:inn: :p

TyDany
02-02-2008, 00.36.56
Ma è palesemente vero, dai.. è lampante :o










:inn: :p

Eccerto, e non dimentichiamoci che la Ducati ha un 1000cc camuffato da 800cc, nasconde della benzina nel telaio e ha delle gomme ricavate da un composto misto di Vinavil, Attack e Colla vinilica :o:D:rolleyes:

ottobre_rosso
14-02-2008, 09.49.53
Dani Pedrosa ha avuto l'ok dai medici per ritornare in sella alla sua Honda in occasione dei test ufficiali della Moto Gp di questo fine settimana a Jerez.

Il pilota spagnolo si era fratturato la mano destra nel corso dei test del mese scorso a Sepang, ma ora l'infortunio sembra solo un brutto ricordo.

Infatti, secondo quanto riporta il sito ufficiale della Moto Gp, il Dottor Xavier Mir della clinica Dexeus di Barcellona ha confermato a Pedrosa che la sua mano ormai è guarita quanto basta per permettergli di tornare sulla sua RC212V.

TyDany
14-02-2008, 10.04.16
Ottima notizia (Y)

TyDany
17-02-2008, 13.12.33
Fra meno di un ora, su Italia 1, coclusione dei test Irta a Jerez, ultima ora in cui, come tutti gli anni, ci sarà in palio una BMW ;)

ottobre_rosso
18-02-2008, 08.19.46
http://www.sportautomoto.it/cgi-bin/images/news/Stoner-Bmw.jpg
Casey Stoner riparte da dove aveva lasciato, cioè guidando alla grande la sua Ducati nel time attack di Jerez de la Frontera, portando così a casa una bellissima Bmw Z4M.

La cosa impressionante è che con la pista bagnata, che andava man mano asciugando, il campione del mondo ha fatto segnare il suo tempo nel primo quarto d'ora, quando c'era molto umido per terra.

Nel finale, quando hanno iniziato a montare le gomme intermedie al posteriore, gli altri si sono avvicinati al tempo dell'australiano: alle sue spalle c'è il celeberrimo rivale Valentino Rossi, che però ha beccato 1,3 secondi di distacco.

Terzo tempo per Nicky Hayden che si è messo dietro la Kawasaki di un ottimo Anthony West, che sul bagnato riesce sempre a dare il meglio di se.

La cosa curiosa, dunque, è che nelle prime quattro posizioni ci sono quattro moto differenti. A chiudere la top five invece c'è Andrea Dovizioso, migliore tra i rookie scesi in pista oggi.

Settimo e decimo tempo per Loris Capirossi e Marco Melandri: il pilota della Ducati è sceso in pista nonostante la contusione all'anca rimediata in una caduta questa mattina.

Come avevamo già anticipato questa mattina, John Hopkins e Dani Pedrosa hanno alzato bandiera bianca a causa del persistente dolore causato dagli infortuni di cui sono stati vittima nei precedenti test invernali.

RNicoletto
18-02-2008, 13.05.05
Casey Stoner riparte da dove aveva lasciato, cioè guidando alla grande la sua Ducati nel time attack di Jerez de la Frontera, portando così a casa una bellissima Bmw Z4M.Si conferma quanto avevo ipotizzato: Stoner+Ducati+Bridgestone=VITTORIA! :act:

ottobre_rosso
18-02-2008, 13.17.22
se due mesi fa', in occasione dei primi test, si poteva sperare ad una futura crescita degli altri team in modo da "ricucire' un minimo il gap con Stoner , ora le speranze sono pressoche' vane. Vedo un campionato simile a quello scorso

TyDany
18-02-2008, 15.56.05
Bhè aspettate un attimo, con l'asciutto, sabato, Stoner con le qualifiche era in difficoltà mentre con le gomme da gara ha tenuto un tempo vicino a quello di Rossi che è stato il migliore. Le prove di ieri non sono assolutamente indicative, si correva in situazione di pista molto particolare e molti non hanno voluto rischiare. Casey voleva la macchina, è entrato e ha pestato pesante, lo si è visto dal modo in cui volentava la Desmo16. Ma di certo non rifilerà un secondo e mezzo a tutti ;)
P.S. QUello che mi piace è che il suo stile di guida assomiglia sempre di più a quello di Troy, una Ducati trattata rudemente, pieghe al limite della fisica, moto imbizzarrita e gas aperto a prescindere... a noi Ducatisti piacciono così :p

n@ndo
18-02-2008, 19.46.21
a proposito...
Michael Schumacher, sette volte campione del mondo di Formula Uno ma grande amante anche delle moto, potrebbe partecipare a un gran premio della classe MotoGp dell'ormai imminente Mondiale, in sella a una Ducati.
http://it.eurosport.yahoo.com/18022008/45/test-2008-schumi-in-motogp-ducati.html

ottobre_rosso
18-02-2008, 20.34.36
Michael Schumacher, sette volte campione del mondo di Formula Uno ma grande amante anche delle moto, potrebbe partecipare a un gran premio della classe MotoGp dell'ormai imminente Mondiale, in sella a una Ducati.
http://it.eurosport.yahoo.com/18022008/45/test-2008-schumi-in-motogp-ducati.html

già, come no! :cool:

ottobre_rosso
18-02-2008, 20.52.57
Nicky Hayden si è confermato il più veloce anche nella terza ed ultima giornata di test ufficiali della Moto Gp sul tracciato di Jerez.

La giornata era iniziata sotto una leggera pioggia, ma con il passare delle ore la pista si è asciugata consentendo ai piloti di abbassare le prestazioni e arrivare a girare su tempi migliori rispetto a quelli di sabato.

Il pilota americano della Honda infatti ha abbassato di quasi 4 decimi il riferimento realizzato due giorni fa, precedendo di circa mezzo secondo gli arrembanti debuttanti Jorge Lorenzo ed Andrea Dovizioso.

Quarto tempo per Randy De Puniet che con le gomme da tempo si continua a confermare uno dei più veloci del lotto e precede Valentino Rossi che anche lui dovrebbe aver montato una gomma morbida a fine giornata.

Vale ha poi commentato: "Oggi si scivolava molto, quindi abbiamo lavorato soprattutto sull'elettronica, ma anche sulle gomme. La cosa che mi sorprende è che siamo molto veloci in rettilineo: in parte è dovuto al miglioramento che abbiamo fatto a livello di motore, ma in parte è dovuto alle gomme Bridgestone che mi permettono di accelerare prima".

Sesto piazza per James Toseland, risalito in moto dopo la caduta: il dolore alla caviglia quindi doveva essere piuttosto sopportabile.

Solo settimo invece il campione del mondo Casey Stoner, che però ha realizzato il suo miglior tempo a circa metà della distanza che ha percorso, quindi è probabile che stesse lavorando sull'assetto da gara.

Ottavo e nono tempo, rispettivamente con Alex De Angelis e Shinya Nakano, per le due Honda del Team Gresini, mentre a chidere la top ten c'è la Suzuki di Loris Capirossi.

Loris è alle prese con l'eccessivo consumo delle gomme: "Per fare le curve dobbiamo piegare molto, quindi la parte di gomma che lavora è molto ristretta: è questo il problema che ci affligge principalmente, ma stiamo cercando di provvedere per risolverlo".

Solo 13^ invece Marco Melandri, che ha chiuso la giornata alle spalle anche della moto clienti di Sylvain Guintoli.

Come avevamo già detto in mattinata, sono tornati in pista anche Dani Pedrosa e John Hopkins, anche se il loro lavoro è stato meno intenso rispetto a quello dei colleghi.

Lo spagnolo ha completato 35 passaggi, chiudendo 16^, mentre il pilota della Kawasaki è 18^ con appena 17 passaggi all'attivo.

ottobre_rosso
25-02-2008, 19.03.41
Secondo quanto riportato da Autosport, la Russia vorrebbe entrare nel calendario della MotoGp entro i prossimi due anni.

A Volokolamsk, a 80 chilometri da mosca, infatti ci sarebbe in progetto un nuovo circuito e a capo delle struttura ci sarà Hans Geist, ex direttore dell'A1 Ring.

Con fondi provenienti dalla Russia, ma anche da investitori esteri, Geist avrebbe già fatto realizzare un progetto con la supervisione di Hermann Tilke, in modo che questo venga realizzato con standard da Formula Uno.

Tuttavia, Geist ha spiegato che il suo obiettivo non è la Formula Uno, ma che ritiene molto interessanti la MotoGp e il DTM.

"La Formula Uno non è il nostro obiettivo principale" ha detto Geist. "Certo che se però la Formula Uno dovesse interessarsi, ne saremmo felici".

"Ma noi non siamo disperati per questo. Il tracciato è adatto a qualsiasi tipo di gara, infatti ci piacerebbe ospitare la MotoGp e il DTM".

Il tracciato di Volokolamsk avrà una capacità di 100.000 e dovrebbe aprire i battenti nel 2010.

ottobre_rosso
29-02-2008, 13.51.33
Sono bastati circa 45 minuti a Casey Stoner per prendere le misure al circuito di Losail, in Qatar, illuminato dai cinque milioni e mezzo di watt di luce artificiale dei riflettori posti lungo la pista ed accesi ufficialmente nel corso di una speciale cerimonia, prima dell'inizio delle prove alle 18:00 ora locale.
Meno di un'ora è stata sufficente al campione del mondo per girare in 1'55"368, sotto il record della pista, e lasciare il primo degli avversari a quasi tre secondi.
Alla fine della prima giornata i tempi si sono avvicinati ma Stoner è rimasto l'unico ad aver girato sotto l'1'56"0, percorrendo ben 61 giri con il giro più veloce in 1'55"330.

"La prima impressione è quella di giocare al videogame "Need for Speed"! Di sicuro è molto diverso da come siamo abituati. Non è né peggio né meglio, ma molto differente. La cosa più interessante è che essendo la visibilità più bassa, perlomeno per quello che riguarda le "imperfezioni" dell'asfalto, ci si deve fidare molto di più del proprio istinto. Come inizio comunque non è male!", ha dichiarato soddisfatto il pilota australiano al termine del primo vero test sulla pista del Qatar.

Chi pare essersi trovato pure a suo agio è lo spagnolo Jorge Lorenzo, secondo a fine giornata (o forse sarebbe meglio dire "serata") seguito dalla Honda LCR del francese Randy De Puniet.
Andrea Dovizioso continua intanto a stare nelle posizioni che contano girando a quasi 8 decimi da Stoner e precedendo la prima delle M1 Tech 3 con in sella il campione uscente della Superbike, James Toseland.

Bene anche il sammarinese Alex De Angelis, sesto con la Honda del team Gresini, seguito dalla Kawasaki di Hopkins e dall'altro spagnolo Dani Pedrosa con la Repsol Honda ufficiale.
Solamente nono Valentino Rossi che chiude a quasi 1"5 dal rivale della Ducati, precedendo l'ex compagno di squadra Colin Edwards e la Ducati di Toni Elias.

Non brilla neanche Nicky Hayden (1'57"010), seguito da Nakano e dalle due Suzuki di Chris Vermeulen e Loris Capirossi.
Anche Marco Melandri resta parecchio indietro, chiudendo la classifica in 16esima posizione davanti solamente a Sylvain Guintoli ed Anthony West.

MotoGP - Test Qatar, Classifica Day 1:

01. Casey Stoner - Ducati Marlboro - 1'55"330
02. Jorge Lorenzo - Fiat Yamaha Team - 1'56"019
03. Randy De Puniet - LCR Honda MotoGP - 1'56"062
04. Andrea Dovizioso - JiR Team Scot MotoGP - 1'56"121
05. James Toseland - Tech 3 Yamaha - 1'56"251
06. Alex De Angelis - San Carlo Honda Gresini - 1'56"571
07. John Hopkins - Kawasaki Racing - 1'56"614
08. Dani Pedrosa - Repsol Honda - 1'56"621
09. Valentino Rossi - Fiat Yamaha Team - 1'56"749
10. Colin Edwards - Tech 3 Yamaha - 1'56"762
11. Toni Elias - Alice Team - 1'57"007
12. Nicky Hayden - Repsol Honda - 1'57"010
13. Shinya Nakano - San Carlo Honda Gresini - 1'57"223
14. Chris Vermeulen - Rizla Suzuki MotoGP - 1'57"522
15. Loris Capirossi - Rizla Suzuki MotoGP - 1'57"551
16. Marco Melandri - Ducati Marlboro - 1'57"593
17. Sylvain Guintoli - Alice Team - 1'57"644
18. Anthony West - Kawasaki Racing - 1'57"787

Gallery: MotoGP - Test Losail, 28-29/02 (http://www.racingworld.it/moto/foto.asp?id_gallery=477&stagione=2008&percorso=motogp_test02_losail)

skizzo
07-03-2008, 11.47.39
Ma...sbaglio o questo weekend comincia la motogp?
:confused:

ottobre_rosso
07-03-2008, 13.52.58
non sbagli, correranno domenica sera con le luci artificiali (http://www.racingworld.it/moto/foto.asp?id_gallery=477&stagione=2008&percorso=motogp_test02_losail)

ottobre_rosso
07-03-2008, 14.37.39
La direzione gara del Gp del Qatar ha già un piano alternativo qualora dovesse piovere: la gara, che al momento è prevista alle 23 infatti potrebbe essere anticipata ad un orario che consenta di avere ancora luce.

"Dobbiamo guardare le previsioni, che al momento indicano che c'è lo 0% di possibilità di pioggia, ma in caso di precipitazioni sposteremo il via della gara" è stato spiegato.

Nonostante possa sembrare improbabile, il circuito del Qatar è già stato colpito dalla pioggia in passato, sia nella prima uscita della Moto Gp nel 2004, che in quella della Superbike nel 2005.

Chiaramente correre con l'illuminazione potrebbe essere problematico in caso di pioggia, perchè si potrebbero creare dei riflessi pericolosi per i piloti: questo problema ovviamente non esiste con la luce del giorno.

ottobre_rosso
07-03-2008, 21.50.31
Il primo appuntamento della stagione con il Motomondiale è fissato per venerdì 7 marzo alle ore 01.05 con la sintesi delle prove libere del Gran Premio del Qatar, che sidisputerà per la prima volta in assoluto in notturna.

Si tratta di una novità senza precedenti per il mondo delle due ruote. L’operazione si avvarrà del progetto di illuminazione più grande al mondo mai realizzata per un evento sportivo, per garantire l’ottima visibilità ai piloti in ogni punto della pista.

Sabato 8 marzo, al via la diretta delle prove ufficiali. Alle ore 20.00 (- 2 ore rispetto al Qatar) Italia 1 si collegherà con il circuito di Losail per trasmettere la diretta della classe 125. Alle ore 20.55, andranno in onda le prove ufficiali dei campioni della classe MotoGp.A seguire,alle ore 22.10 Italia 1 trasmetterà la diretta della classe 250.

Domenica 9 marzo

- ore 19.00 (- 2 ore rispetto al Qatar), Italia 1 trasmetterà la telecronaca del Gran Premio del Qatar iniziando con la diretta della gara della classe 250.

- ore 20.10, andrà in onda la sintesi della classe 125

- ore 20.40 sarà la volta campioni della MotoGp.

TyDany
08-03-2008, 00.10.26
QUALIFICHE PRIMO GIORNO

1. Casey STONER - DUCATI - 1'55.442
2. Jorge LORENZO - YAMAHA - 1'55.453
3. James TOSELAND - YAMAHA - 1'55.812
4. Colin EDWARDS - YAMAHA - 1'55.942
5. Andrea DOVIZIOSO - HONDA - 1'55.963
6. Alex DE ANGELIS - HONDA - 1'56.120
7. Randy DE PUNIET - HONDA - 1'56.234
8. Chris VERMEULEN - SUZUKI - 1'56.279
9. Valentino ROSSI - YAMAHA - 1'56.395
10. Loris CAPIROSSI - SUZUKI - 1'56.922
11. Dani PEDROSA - HONDA - 1'56.962
12. Shinya NAKANO - HONDA - 1'57.011
13. Nicky HAYDEN - HONDA - 1'57.045
14. Marco MELANDRI - DUCATI - 1'57.091
15. Toni ELIAS - DUCATI - 1'57.311
16. John HOPKINS - KAWASAKI - 1'57.416
17. Anthony WEST - KAWASAKI - 1'57.934
18. Sylvain GUINTOLI - DUCATI - 1'58.500

ottobre_rosso
08-03-2008, 22.34.53
Grande colpo di Jorge Lorenzo che porta a casa la sua prima pole position in Moto Gp al debutto.

Il pilota spagnolo della Yamaha ha demolito il record della pista, abbassando di oltre un secondo la pole position dello scorso anno e sfruttando al meglio le sue gomme da tempo.

Indubbiamente le coperture morbide della Michelin hanno fatto la differenza rispetto alle Bridgestone, infatti a completare la prima fila ci sono le due Yamaha della Tech 3, con James Toseland secondo e Colin Edwards terzo, mentre Valentino Rossi è solamente settimo.

Il campione del mondo Casey Stoner apre la seconda fila, in quarta posizione, e lui è stato l'emblema della crisi Bridgestone con le gomme da tempo, infatti fino a che tutti hanno girato con le gomme da gara era tranquillamente al comando.

A dividere la seconda fila con lui ci saranno le due Honda di Randy De Puniet e Nicky Hayden, mentre in terza con Rossi ci saranno Dani Pedrosa e Andrea Dovizioso.

Dodicesimo tempo, giusto davanti a Loris Capirossi, per Alex De Angelis e la sua Honda del Team Gresini.

Notte fonda invece per Marco Melandri: il pilota della Yamaha non riesce ad andare oltre alla sedicesima piazza, beccando ben due secondi di distacco dal suo caposquadra

TyDany
08-03-2008, 23.22.27
SCHIERAMENTO DI PARTENZA

1. Jorge LORENZO - YAMAHA - 1'53.927
2. James TOSELAND - YAMAHA - 1'54.182
3. Colin EDWARDS - YAMAHA - 1'54.499

4. Casey STONER - DUCATI - 1'54.733
5. Randy DE PUNIET - HONDA - 1'54.818
6. Nicky HAYDEN - HONDA - 1'54.880

7. Valentino ROSSI - YAMAHA - 1'55.133
8. Dani PEDROSA - HONDA - 1'55.170
9. Andrea DOVIZIOSO - HONDA - 1'55.185

10. John HOPKINS - KAWASAKI - 1'55.263
11. Chris VERMEULEN - SUZUKI - 1'55.540
12. Alex DE ANGELIS - HONDA - 1'55.692

13. Loris CAPIROSSI - SUZUKI - 1'56.070
14. Toni ELIAS - DUCATI - 1'56.251
15. Shinya NAKANO - HONDA - 1'56.434

16. Marco MELANDRI - DUCATI - 1'56.730
17. Sylvain GUINTOLI - DUCATI - 1'57.198
18. Anthony WEST - KAWASAKI - 1'57.445

skizzo
08-03-2008, 23.35.43
Beh...buffa griglia, con le tre Yamaha NON Rossi in prima fila :D
Bello anche vedere Toseland e Lorenzo davanti...sarà anche per la bontà delle gomme da qualifica michelin (vedremo quindi domani), ma han fatto un figurone quei due lì davanti :)

Lionsquid
09-03-2008, 01.02.24
son contento per Toseland, un pò meno per Lorenzo, non sono assolutamente un suo fan, mentre è emblematico vedere colin davanti a vale :)

TyDany
09-03-2008, 12.27.22
Sono contento per James che è un gran manico, anche se basta vedere la griglia per rendersi conto come le Michelin da qualifica siano nettamente superiori alle Bridgestone... l'unico che riesce a farle andare è un certo Stoner :p ... cmq stasera in gara dovrebbe essere un altra storia, a far impressione è Lorenzo che ha anche un gran passo gara!

NightMan
09-03-2008, 12.50.25
Vedendo la griglia di partenza La Yamaha sembra in forma.... vabbè poi la gara è una'altra cosa però.... Forza Valentino ;)

ottobre_rosso
09-03-2008, 14.59.03
Le Michelin hanno dimostrato di aver una gomma da gara fenomenale, almeno per le condizioni "anomale" in cui sono state utilizzate (ricordiamo la bassa temperatura dovuta all'orario serale). Resta da vedere il loro comportamento in gara.

Comunque mi sarebbe piaciuto vedere la faccia di Rossi dopo aver visto la posizione delle altre tre Yamaha :devil:

Capirossi non mi meraviglia più di tanto in quella posizione, viceversa Melandri il quale, nonostante il tempo trascorso e i test effettuati, non è tuttora riuscito a trovare il giusto feeling con la moto. Spero si riprenda

skizzo
09-03-2008, 16.18.24
Le Michelin hanno dimostrato di aver una gomma da gara fenomenale...
Resta da vedere il loro comportamento in gara.

:confused:


:D

ottobre_rosso
09-03-2008, 16.27.21
:confused:


:D


ostrega, volevo dire da tempo... :wall: :inn:

Silence
09-03-2008, 21.49.18
E si riparte dalla Ducati...grande il cangurino...anche quest'anno, si spera, sarà rosso!!! :jump: :jump: :jump:

TyDany
09-03-2008, 22.51.31
GARA

Che i giapponesi stiano cercando di far limitare il regime di rotazione dei motori per svantaggiare le Ducati, camuffandola da misura per la sicurezza, è noto, ma dopo oggi probabilmente si inventaranno una regola per vietare di correre ai piloti australiani con la moglie che si chiama Adriana. In Qatar le Bridgestone, oltre che in qualifica, sono in difficoltà anche in gara, basta scorrere l'ordine d'arrivo per rendersene conto, anche Rossi, il fenomeno che guida sopra i problemi, è costretto a correre indifesa ma, c'è un ma, perchè Stoner e la sua Ducati non se ne accorgono e tirano fuori una gara mostruosa! Casey è monumentale, un mostro, solo negli ultimi giri, a gara finita, molla un pò un ritmo stellare! L'unico a tenere il ritmo dell'asutraliano per due terzi di gara è uno stupefacende Lorenzo che a fine gara candidamente ammette "...oggi Stoner e la Ducati sono stati troppo forti, soprattutto Stoner..." una dichiarazione che gli fa onore dopo una gara da campione. A chiudere il podio è Pedrosa che in mezzo ad una collezione di telai, motori e problemi e con una mano non ancora guarita porta a casa un gran risultato. Il primo giù dal podio è un altre debuttante di lusso un Andrea Dovizioso che negli ultimi due giri regola Valentino Rossi da grande campione, già, Vale, messo in difficoltà dalle tanto desiderate Bridgestone, alla fine, deve arrendersi ad un quinto posto, spinto dalla Yamaha dell'anno scorso di un altro debuttante spaziale, James Toseland, che a suon di sportellate, con una moto molto più lenta in rettilineo arriva a ridosso di Rossi staccando il compagno di squadra Edwards. Ottavo Capirossi che dopo tanti problemi nei test porta a casa un buon risultato. Per quattro debuttanti spaziale ce ne è uno deludente, Alex De Angelis che finisce la sua gara nella ghiaia. Deludentissime le altre Ducati con Melandri che migliora il suo ritmo solo sul finale agguantanto un undicesimo posto per il rotto della cuffia. Dalla prossima gara si torna a far sul serio con l'asfalto caldo e condizioni che potranno essere più veritiere per il resto del campionato.

RNicoletto
09-03-2008, 23.18.59
Stoner + Ducati = (Y)

Gran gara di Lorenzo e di Pedrosa :act: (ricordo che quest'ultimo è ancora convalescente e la moto ha cominciato a guidarla una settimana fa).

Alhazred
09-03-2008, 23.28.47
Scusate, ma della gara la cosa che mi è rimasta più impressa è San Brembo :lol:

Anche l'ultimo giro tra Rossi e Dovizioso però :p

skizzo
09-03-2008, 23.36.51
Beh...Lorenzo mi fa un po' paura...e non è che mi ispiri molta simpatia.
Toseland mi è piaciuto.
Rossi non tanto.
Melandri...c'era?
Capirossi...come sopra.

Bravi i "nuovi".
Irraggiungibile come sempre Stoner.

Ma...a voi è piaciuta la gara in notturna?
A me si, le moto sembrano ancora più belle.

ottobre_rosso
10-03-2008, 08.56.32
Scusate, ma della gara la cosa che mi è rimasta più impressa è San Brembo :lol:

Anche l'ultimo giro tra Rossi e Dovizioso però :p

E' vero: perfino Cereghin e' rimasto a bocca aperta dopo la battuta di Meda.

Complimenti non solo ai tre sul podio, ma anche a Dovizioso per aver reso interessante gli ultimi giri.
Molto belli i sorpassi di Toseland ai danni di Lorenzo (stile SBK...) e di Dovizioso su Rossi nell'ultimo (o penultimo?) giro.

ottobre_rosso
10-03-2008, 09.01.16
Beh...Lorenzo mi fa un po' paura...e non è che mi ispiri molta simpatia.
Toseland mi è piaciuto.
Rossi non tanto.
Melandri...c'era?
Capirossi...come sopra.

Bravi i "nuovi".
Irraggiungibile come sempre Stoner.

Ma...a voi è piaciuta la gara in notturna?
A me si, le moto sembrano ancora più belle.

la gara in notturna, forse per la novita', mi e' piaciuta.
Toseland dimostra il suo talento.
Rossi? non so' nemmeno cos'abbia detto nel dopogara (colpa delle gomme? della moto? delle luci? dell'asfalto troppo freddo?...)
Capirossi e' arrivato ottavo, ma a oltre 30" da Stoner, un po' troppo.
Melandri? davvero triste vederlo arrancare in fondo.

Vedremo la prossima gara, quando si tornera' a correre nelle "solite" condiizoni.

;)

skizzo
10-03-2008, 09.47.04
Rossi? non so' nemmeno cos'abbia detto nel dopogara

Io ho deciso che - per quanto possibile - guarderò solo la pista, e cercherò di evitare ogni dichiarazione.
Però mi son beccato quella di Stoner, e la risposta - SACROSANTA ( :) ) - che ha dato, quando gli han chiesto se pensa che quest'anno sarà "meno facile" dell'anno scorso :rolleyes:

Doomboy
10-03-2008, 11.28.26
Ragazzi, grande gara! Grandissimi gli "esordienti" (Y)

Spettacolo bello. Bella anche la notturna, anche se mi sarei aspettato un asfalto ancora più umido, con conseguenti voli...

Mi spiace per Marco! Spero raggiunga presto un buon feeling con la Desmo... :(

TyDany
10-03-2008, 13.12.32
Io mi auto censuro sulle dichiarazioni di Rossi nel dopogara... dico solo che ogni gara che passa mi piace sempre meno e che, IMHO, il suo problema non sono moto, gomme e compagnia, è che ha perso l'umiltà.
Lorenzo è un esordiente in motogp e l'ho sempre considerato uno sbruffoncello ma ieri al suo più titolato compagno di squadra ha già insegnato qualcosa, l'onestà intelettuale, ammettere candidamente che Stoner e la Ducati erano imprendibili e che grossa parte del merito è stato di Casey gli fa davvero onore.
E comunque penso che per Rossi sarà molto più difficile battere questi in confronto a gente come Gibernau e Biaggi, e non sto parlando di capacità di guida, Rossi li ha sempre battuti mentalmente, cosa che con questi "ragazzetti" fatica a fare perchè non hanno timore reverenziale e sono fortissimi di testa. Basti vedere come Dovizioso l'ha studiato e poi uccellato alla grande. Rossi quando gli hanno chiesto se secondo lui questi avversari sono più forti di quelli degli scorsi anni ha sostanzialmente sbuffato, dicendo che il problema è che lui non è a posto con la moto, appena sarà a posto se la giocherà senza problemi... probabile, anzi, facile, ma il non voler ammettere che ha avversari tosti e dare sempre la colpa a gomme, moto, marziani e via dicendo non gli rende onore, lo rende poco simpatico e sicuramente non gli servirà a batterli. Forse non se ne rende conto ma se continua di questo passo finirà per diventare come il tanto odiato Biaggi... congratulazioni.
P.S. Questo non toglie che ritengo Rossi come uno dei candidati al titolo e che è quello che temo di più come avversario di Stoner, non sto mettendo in discussione le sue doti di guida....

Lionsquid
10-03-2008, 14.49.40
bella gara, gran stoner e gran lorenzo, toseland si è mostrato... anche rossi, ha voluto la bicicletta nuova e adesso deve pedalare!

la gara in notturna non mi è piaciuta neanche un pò, speriamo resti un caso isolato

skizzo
10-03-2008, 19.24.49
...e via dicendo non gli rende onore, lo rende poco simpatico e sicuramente non gli servirà a batterli. Forse non se ne rende conto ma se continua di questo passo finirà per diventare come il tanto odiato Biaggi...

(Y)
Dici che qualcuno riuscirà mai a farglielo sapere? :rolleyes:

Vedremo come evolverà il campionato...ma secondo me Stoner non lo piglia nessuno.

TyDany
10-03-2008, 20.05.37
(Y)
Dici che qualcuno riuscirà mai a farglielo sapere? :rolleyes:

Vedremo come evolverà il campionato...ma secondo me Stoner non lo piglia nessuno.

Per la prima cosa non so e cmq, che ci crediate o no, mi spiace, ho sempre tifato per Rossi e avrei continuato a farlo senza problemi, in fondo io sono Ducatista ma ad esempio quest'anno tifo anche per Toseland e Dovizioso perchè mi piacciono molto... purtroppo il dottore dall'anno scorso continua a perdere punti e non mi piace più molto, peccato :(

Per il campionato secondo me è ancora presto, le condizioni in questa gara erano molto particolari, 16 gradi sull'asfalto senza pioggia dubito che li vedranno ancora, tra l'altro la Honda è indietro ma non ci metterà molto ad arrivare, anche Rossi prenderà le misure alle Bridgestone e i nuovi arrivati hanno impressionato. Certo Stoner fa paura, questo è innegabile, però parlare di una replica dello scorso anno mi sembraun pò prematuro ;)

Tommy_hell
10-03-2008, 21.11.06
La cosa che mi è piaciuta di più e che un campione della superbike arriva e subito mette scompiglio ;) (tra l'altro con una moto vecchia di un anno.....)

Grande James Toseland, io lo seguo da quando correva e vinceva con Ducati in SKB: e sempre stato un grande campione (Y)

Che se lo mettano bene in testa nel motomondiale: quelli della Superbike non sono secondi a nessuno ;)




P.S.

Valentino Rossi: paga le tasse ................ :tie::devil:

TyDany
10-03-2008, 22.17.29
SBK rulez :o

RNicoletto
11-03-2008, 12.17.51
Ma...a voi è piaciuta la gara in notturna?
A me si, le moto sembrano ancora più belle.Confermo! (Y)

Il "rosso lucente" della Ducati di Stoner era davvero spettacolare sotto quelle luci. :cool:

skizzo
11-03-2008, 14.37.24
Confermo! (Y)

Il "rosso lucente" della Ducati di Stoner era davvero spettacolare sotto quelle luci. :cool:


Non era bella solo la ducati ;)
Certo che la Yamaha di Toseland e compagno sono veramente brutte con quei colori :eek:


@TyDany
Certo, vedremo.
Però quando parlavo di Stoner parlavo di Stoner, non di Ducati e Bridgestone.
:)

TyDany
11-03-2008, 14.52.40
Boh, a me la gara in notturna mi sembra solo una gran pagliacciata ma vabbè...

Tommy_hell
11-03-2008, 19.56.29
Boh, a me la gara in notturna mi sembra solo una gran pagliacciata ma vabbè...

Ne era stato parlato anche per quanto riguarda la F1: il fatto è che in questo periodo in cui si parla tanto di risparmio energetico, non sembra una cosa così in linea con questo principio: dover illuminare a giorno un intero autodromo per una "semplice" gara di moto o di macchine, ecco ...... un consumo di energia folle e immane ;)

Sembra tanto una cosa fine a se stessa :)

Cmq l'ambientazione della gara è stata molto bella :)

TyDany
11-03-2008, 20.08.21
Ne era stato parlato anche per quanto riguarda la F1: il fatto è che in questo periodo in cui si parla tanto di risparmio energetico, non sembra una cosa così in linea con questo principio: dover illuminare a giorno un intero autodromo per una "semplice" gara di moto o di macchine, ecco ...... un consumo di energia folle e immane ;)

Sembra tanto una cosa fine a se stessa :)

Cmq l'ambientazione della gara è stata molto bella :)

Si ma oltre a questo non vedo il motivo per cui far correre i piloti in condizioni strambe (temperature basse, luce artificiale, tardo orario), tra la'ltro in Qatar che giorno o notte mette 4 gatti sulle tribune... intendiamoci io amo gare come la 24 ore Le Mans e Daytona, la 12 ore di Sebring e così via, e mi piacciono anche le gare endurance di moto, ma hanno un loro senso, qui non ne capisco il senso... mi sento molto vicino a Flammini, durante la gara in Qatar delle SBK gli hanno chiesto se anche loro erano interessati nei prossimi anni a correre in notturna, serafico ha risposto "Abbiamo già abbastanza spettacolo in pista, non ci serve cercarne dell'altro"....

Lionsquid
11-03-2008, 23.35.22
Boh, a me la gara in notturna mi sembra solo una gran pagliacciata ma vabbè...



Ne era stato parlato anche per quanto riguarda la F1: il fatto è che in questo periodo in cui si parla tanto di risparmio energetico, non sembra una cosa così in linea con questo principio: dover illuminare a giorno un intero autodromo per una "semplice" gara di moto o di macchine, ecco ...... un consumo di energia folle e immane ;)

Sembra tanto una cosa fine a se stessa :)

Cmq l'ambientazione della gara è stata molto bella :)


quoto entrambi (Y)

eccetto per la "bellezza", francamente, curiosità a parte, preferisco quelle alla luce del sole o sotto la pioggia

skizzo
12-03-2008, 08.06.28
Ehm...forse trascuriamo il fatto che se è stata fatta in notturna è "solo" per ragioni legate a pubblicità/visibilità etc...$ quindi. E quindi i 5.000.000 di watt impiegati (mi pare d'aver letto), pista fredda, asfalto umido (?) etc sono fattori TRASCURABILI per chi decide. Almeno hanno avuto il buon senso di chiedere anche ai piloti cosa ne pensavano.
In ogni caso c'entra poco lo sport...e quindi: certo! è stata una gran pagliacciata.
Però non m'è dispiaciuta, e non ci sono stati neanche problemi.

Se la fanno in Qatar vuol dire che probabilmente c'è qualcuno lì che ama la MotoGP e che ha abbastanza soldi da convincere la MotoGP a correre lì :P