PDA

Visualizza versione completa : Navigatori GPS e POI


Feintool
31-10-2007, 19.50.50
Per i possessori di navigatori satellitari GPS QUI (http://www.poigps.com/) troverete i POI (punti di interesse) per aggiornare il vostro navigatore.

n@ndo
01-11-2007, 15.50.24
Le tempeste solari schermano il GPS

La Cornell Univerity ha scoperto un legame tra brillamenti e perdite di segnale

Una analisi della Cornell University statunitense indica che i brillamenti del nostro Sole - forti emissioni di materiale dalla superficie solare, meglio indicati tecnicamente come 'flare' - possono causare problemi nella ricezione dei segnali satellitari GPS.
Un ricercatore della Cornell University ha scoperto casualmente che durante due brillamenti la potenza dei segnali GPS che stava ricevendo erano calati sensibilmente e in modo proporzionale alla 'forza' del singolo brillamento: un flare di 70 secondi ha causato una flessione della potenza del 40%, uno di 15 minuti una flessione del 50%. Dopo le necessarie verifiche, la Cornell University ha approfondito e reso pubblica la scoperta.

Dato che i brillamenti sono imprevedibili - ce ne possono essere molti in un giorno come uno o due la settimana - è e sarà difficile escogitare qualche sistema per compensare la perdita di potenza dei segnali GPS. Due strade sono, secondo la ricerca della Cornell, teoricamente praticabili: aumentare la potenza del segnale emesso dai satelliti o riprogettare i ricevitori in modo che seguano anche segnali deboli.
Entrambe le opzioni sono però molto complesse e difficilmente saranno adottate.

L'unica soluzione è essere consci del problema e tenerne conto quando si sa che il Sole sarà particolarmente attivo: la Cornell sottolinea in questo senso che nel biennio 2011-2012 saremo nel prossimo periodo di massima attività solare e si prevede che il segnale GPS possa anche essere ridotto del 90% per diverse ore.
http://www.nwi.it/showPage.php?template=notizie&id=8978&art_corr=1

Feintool
01-11-2007, 23.18.23
Le tempeste solari schermano il GPS

La Cornell Univerity ha scoperto un legame tra brillamenti e perdite di segnale

Una analisi della Cornell University statunitense indica che i brillamenti del nostro Sole - forti emissioni di materiale dalla superficie solare, meglio indicati tecnicamente come 'flare' - possono causare problemi nella ricezione dei segnali satellitari GPS.
Un ricercatore della Cornell University ha scoperto casualmente che durante due brillamenti la potenza dei segnali GPS che stava ricevendo erano calati sensibilmente e in modo proporzionale alla 'forza' del singolo brillamento: un flare di 70 secondi ha causato una flessione della potenza del 40%, uno di 15 minuti una flessione del 50%. Dopo le necessarie verifiche, la Cornell University ha approfondito e reso pubblica la scoperta.

Dato che i brillamenti sono imprevedibili - ce ne possono essere molti in un giorno come uno o due la settimana - è e sarà difficile escogitare qualche sistema per compensare la perdita di potenza dei segnali GPS. Due strade sono, secondo la ricerca della Cornell, teoricamente praticabili: aumentare la potenza del segnale emesso dai satelliti o riprogettare i ricevitori in modo che seguano anche segnali deboli.
Entrambe le opzioni sono però molto complesse e difficilmente saranno adottate.

L'unica soluzione è essere consci del problema e tenerne conto quando si sa che il Sole sarà particolarmente attivo: la Cornell sottolinea in questo senso che nel biennio 2011-2012 saremo nel prossimo periodo di massima attività solare e si prevede che il segnale GPS possa anche essere ridotto del 90% per diverse ore.
http://www.nwi.it/showPage.php?template=notizie&id=8978&art_corr=1


Ipotesi interessante, almeno dal punto di vista scientifico, personalmente penso che se il mio navigatore accusa qualche dèfaillance non crea un enorme problema. Altro discorso riguarda la navigazione marittima e quella degli aeromobili ma essendo equipaggiati con strumenti alternativi e pilotati da persone esperte (almeno spero :inn: ) si trovera' un modo per ovviare al problema.

[OT]