PDA

Visualizza versione completa : Gli utenti P2P più ingenui si fanno identificare


salazar
12-10-2007, 13.39.14
Un trio di ricercatori dell’Università della California-Riverside ha svolto una ricerca per stabilire quante sono le possibilità di un utente di servizi P2P di essere beccato dai proprietari dei contenuti.

Da un articolo di Ars Technica apprendiamo che la conclusione, allarmante per gli “scaricatori” illegali accaniti, è che gli utenti più sprovveduti che non usano le blocklist si farebbero rintracciare il 100% delle volte, scambiando dati con dei finti utenti.

I risultati della ricerca svolta a partire dal 2006 da Anirban Banerjee, Michalis Faloutsos e Laxmi Bhuyan raccogliendo più di 100 GB di informazioni di header TCP dai networks P2P.

http://arstechnica.com/news.ars/post/20071010-p2p-researchers-use-a-blocklist-or-you-will-be-tracked-100-of-the-time.html