PDA

Visualizza versione completa : Ritirati giocattoli Mattel


Robbi
07-09-2007, 08.30.00
<p align="center"><img hspace="0" src="http://www.falabella.com/iconos/campanas/2456253/barbie340x300.jpg" align="baseline" border="0"></p><p><strong>News atipica!</strong></p><p>Sono sette i giochi ritirati in Italia dalla Mattel a seguito delle indagini sull’utilizzo di vernici non conformi a causa di livelli di piombo non consentiti. Sul totale di 11 giocattoli richiamati - 8 accessori della linea Barbie e 3 giocattoli Fisher-Price (nessuna bambola Barbie è compresa nel richiamo) - Mattel precisa che “in Italia i giochi oggetto di questo richiamo volontario sono 7, per un totale di 27.473 pezzi”. </p><p><br>In Italia i giocattoli interessati dal richiamo sono, per quanto riguarda la linea Barbie, parti di alcuni accessori: i cagnolini, i gattini e la borsetta che fanno parte di alcuni “mini arredi”. Uno solo gioco Fisher Price oggetto del richiamo: è la locomotiva trasporto merci del gioco Geotrax. </p><p>Mattel ricorda che per tutte le informazioni relative ai prodotti oggetto di richiamo e alle procedure di restituzione dei giocattoli, i consumatori italiani possono contattare Mattel al numero verde 800.113711 (attivo tutti i giorni, inclusi sabato e domenica, dalle 9 alle 20), consultare il sito dell’azienda <a href="http://www.service.mattel.com">www.service.mattel.com</a> oppure scrivere una e-mail a <a href="mailto:CostumerSrv.Italia@mattel.com">CostumerSrv.Italia@mattel.com</a>. </p><p><br /><br /><a href="http://www.wintricks.it/framer.php?url=http://www.adoc.org/index/it/comunicati.show/sku/2683/GIOCHI+PERICOLOSI%3A+L.html" target="_blank"> <li>Altre Info</li> </a><br /><br />

Darja
17-10-2007, 10.24.57
PECHINO (Reuters) - Gli ordini di giocattoli cinesi sono in aumento con l'avvicinarsi del Natale nonostante una serie di ritiri dal mercato che hanno scosso la fiducia nella qualità degli articoli di produzione cinese, ha detto oggi il numero uno dell'ente che si occupa della sicurezza delle merci del Paese.

Milioni di giocattoli prodotti in Cina sono stati ritirati quest'anno, per lo più a causa dei livelli troppo alti di piombo nella vernice e in altre componenti, suscitando proteste sulla bassa qualità dei prodotti che minaccerebbe la salute dei consumatori.

Ma Li Changjiang, a capo dell'Amministrazione generale per la supervisione della qualità, ispezione e quarantena, ha detto che i proprietari delle fabbriche nella provincia meridionale di Guangdong, cuore della produzione manifatturiera cinese, gli hanno riferito che gli affari stanno registrando un'impennata.

"Mi hanno detto 'i nostri ordini vanno benissimo', i lavoratori devono fare gli straordinari o non si potranno soddisfare gli ordini", ha detto Li ai giornalisti. "Quando l'ho sentito, sono rimasto scioccato".

I problemi con prodotti made in China hanno spinto il maggior produttore di giocattoli del mondo, Mattel, a ritirare circa 21 milioni di giocattoli fabbricati nel Paese quest'anno. Un dirigente Mattel si è poi scusato con la Cina per i problemi che il ritiro di merce dal mercato ha provocato.


Fonte (http://today.reuters.it/news/newsArticle.aspx?type=entertainmentNews&storyID=2007-10-17T060623Z_01_CIN719733_RTRIDST_0_OITLR-CINA-GIOCATTOLI-NATALE.XML)

Darja
07-11-2007, 12.18.23
Mattel ha di nuovo ritirato dal mercato migliaia di giocattoli potenzialmente dannosi per i bambini. Si tratta di prodotti della serie Fisher-Price, nello specifico sono “Laugh & Learn” e “Learning Kitchen”. In questo caso, piccole parti che potevano staccarsi dai giochi avrebbero potuto creare rischi di soffocamento per i piccoli.

Solo in Europa il ritiro ha interessato 17mila pezzi immessi sul mercato anche in Italia, oltre che in Germania, Austria, Gran Bretagna e Irlanda.
I pezzi, fabbricati in Messico, tolti dal mercato mondiale sono complessivamente circa 155mila. Annunciando il richiamo dal mercato dei 155.000 pezzi ritenuti pericolosi, la società ha precisato che dei pezzi che hanno interessato l’Europa, in Italia ne sono stati richiamati 4.900 giocattoli, in Gran Bretagna e Irlanda sono stati 7mila pezzi, in Germania 4.900 e in Austria 394. I prodotti ritirati, tutti della linea Fisher-Price, si aggiungono ai milioni già richiamati dalla Mattel negli ultimi mesi. Le Autorità europee e americane stanno valutando la possibilità di rendere più rigida la regolazione in materia di sicurezza dei giocattoli. Giovedì il Commissario per la protezione dei consumatori, Meglena Kuneva, sarà a Washington proprio per discutere della questione.


Fonte (http://www.tuttoconsumatori.it/archivio/2007/11/mattel_nuovo_ri_1.shtml)

cippico
07-11-2007, 18.15.14
questi bei furbini...imparino che ogni tanto essere onesti forse rende di piu'...

in quanto ai giocattoli...li darei ai figli di chi ha voluto tutto questo...intendo...risparmiare facendo fare tutto in cina...

li non badano tanto alle regole e alla sicurezza...sia x i prodotti sia x gli operai...

l'importante e' il guadagno...sulla pelle di chi lavora,di chi compra e di chi perdera' il lavoro x la concorrenza spietata...cmq oltre i limiti della legalita' e umanita'...

vorrei che andassero tutti a gambe all'aria..

ciaooo