PDA

Visualizza versione completa : SONDAGGIO: LE SEI REGOLE D'ORO DELLA MASTERIZZAZIONE


seneca
01-06-2001, 20.45.10
Facciamo un sondaggio:
COSA PENSATE DELLE SEGUENTI SEI REGOLE PER MASTERIZZARE?
1)Se non avete un lettore di CD veloce ed un efficiente masterizzatore, magari di tipo SCSI, evitate di fare copie dirette da Cd-rom, ma lasciate una porzione dell' Hard disk libera per poter creare una copia temporanea del CD da masterizzare. In tal caso, prima di iniziare la masterizzazione, controllare che l' Hard disk non sia troppo frammentato, e se è cosi utilizzare Defrag per deframmentarlo.
2)Utilizzare la simulazione della scrittura per verificare che tutte le impostazioni siano corrette prima di procedere alla masterizzazione vera e propria.
3)Non toccare il masterizzatore durante la scrittura, perché le vibrazioni potrebbero far "saltare" il CD-R che verrebbe irrimediabilmente bruciato dal raggio laser.
4)Non eseguire altre applicazioni durante la masterizzazione, perché l' errore di Buffer Underrun è sempre in agguato. [ Il buffer underrun si verifica se la memoria che contiene i dati prima che vengano scritti rimane, anche se solo per una frazione di secondo infinitesima, vuota; il masterizzatore quindi non ha più dati da scrivere, il processo di scrittura viene interrotto e voi potete buttare il CD-R, visto che il processo di masterizzazione non si può interrompere "di colpo"]. Errori come questo danneggiano irrimediabilmente il CD-R, che andrà solo più bene per attaccarlo allo zaino. Disattivate quindi tutti gli screen saver, gli antivirus e tutti gli altri programmi secondari che lavorano in background occupando risorse di sistema.
5)Non scrivere sul dorso dei CD-R con pennarelli indelebili che potrebbero corrodere lo strato protettivo; usare quindi solo pennarelli a base d' acqua. Inoltre, per far durare a lungo i CD-R, è importante non lasciarli esposti alla luce del sole, perché, a differenza di quelli "di fabbrica", sono piuttosto sensibili alla luce.
6)Ricordatevi infine che un CD che viene creato con un masterizzatore casalingo è inevitabilmente affetto da degli errori, ed è quindi sconsigliato fare la copia di un cd già masterizzato, perché agli errori derivanti dalla prima masterizzazione si aggiungono quelli derivanti dalla seconda. Per limitare gli errori si può masterizzare a bassa velocità e utilizzare CD-R vergini di buona qualità che, comunque, hanno un prezzo piuttosto basso.

SCUSATE LA PROLISSITA':D:D:D

Maui
01-06-2001, 21.10.14
Più che giusto!!!! Però io non uso mai la simulazione di scrittura!!!

bodyzen
01-06-2001, 21.54.40
1. D'accordo
2. Non serve, meglio creare l'immagine (si risparmia tempo)
3. In linea di massima è vero
4. Dipende, io ho il master su controller SCSI, e mentre masterizzo, navigo o ascolto musica
5. Verissimo
6. Non vero,a volte le copie sono meglio degli originali

Ciao :)

Maui
01-06-2001, 22.16.27
Ha ragione bodyzen sulla sesta (Se si ha un ottimo masterizzatore)

bodyzen
01-06-2001, 22.18.50
Certo, hai ragione anche te! :)

fabionapoli
01-06-2001, 22.41.24
D'accordo con Bodyzen, poi se uno vuole può pure mettere un hdd ultra ata 100, vero Bodyzen?:)

Sta malattia non vuole guarire, porca miseria continuiamo a spendere soldi con questi cavoli di pc;)

Montezuma
02-06-2001, 02.35.25
Se uno ha tempo da perdere però può pure farsi una bella masterizzazione a 2x e fare qualcos'altro sul pc ... io su un k6-333 in rete masterizzavo a 2x e navigavo.
Caro Seneca, tu sai benissimo che i miei cd sono buttati dappertutto nella stanza e trattati malissimo ... figuriamoci se vado a cercare un pennarello a base d'acqua, non so manco come sono fatti!!!
All'Auchan ci stanno ancora quegli Acer da 80min a 1000 lire???

bodyzen
02-06-2001, 12.49.45
:) :) :)