PDA

Visualizza versione completa : Link da rete aziendale verso rete domestica


wang
27-07-2007, 17.28.19
xxxxxxxx

Thor
27-07-2007, 18.00.02
no che non puoi. al max ti puoi collegare al tuo pc e usare quello come se fossi lì, ma non usare la tua connessione per scaricare in ufficio..

Tecno214
27-07-2007, 18.46.37
Premesso che non sono un supertecnico e che ho nozioni di configurazione di reti abbastanza base (per intenderci, sono in grado di configurare correttamente una piccola lan wi-fi domestica e fornirgli un minimo di protezione dalle intrusioni, ma non sono in grado di fare molto di più…) Pongo una domanda a cui non ho trovato risposta nemmeno gironzolando un po’ su internet.

Scenario:
- Connessione domestica: rete wirless formata da modem adsl (sempre connesso) a cui è collegato un router wi-fi

- Connessione ufficio: grande lan aziendale, di cui ovviamente non sono amministratore, con gateway verso il mondo internet, ovviamente però esiste una black list molto corposa di siti internet che non riesco a consultare (come ad esempio quello della “gazzetta dello sport” :D) e, ovviamente, non riesco ad usare il mio software preferito di p2p che è winmx

Secondo voi è possibile dalla lan aziendale connettermi alla mia lan domestica (ho ip statico e sicuramente non è sulla black list) e usare quella come “ponte” per andare su internet oppure per usare il mio software di p2p?

Il contrario è sicuramente possibile farlo, nel senso che quando da casa (o da altra qualsiasi connessione internet disponibile) mi devo collegare alla lan dell’ufficio (ad esempio per consultare la posta o accedere all’intranet) riesco a farlo con una VPN (il software è di CheckPoint, usato in abbinamento ad una securId, quegli aggeggini che ti cambiano i codici ogni minuto….)

Ciao e grazie :)

PS: ho visto che un utente ha aperto un 3d con il problema opposto al mio (da casa vs rete aziendale), la mia esperienza di uso del software che cito per la VPN è più che positiva…

Ma dico io.....
Invece di lavorare trovate anche il tempo di pensare a questi artifizi?!?
Il bello è che quando poi succedono casini noi admin dobbiamo fare il "tappabuchi" della situazione!
Mah.....

Fumettos
28-07-2007, 03.31.22
Ma dico io.....
Invece di lavorare trovate anche il tempo di pensare a questi artifizi?!?
Il bello è che quando poi succedono casini noi admin dobbiamo fare il "tappabuchi" della situazione!
Mah.....
:act: :wall:

...e cmq non sapete che figata aver attivato i log in ufficio (PC condiviso da più utenti per ogni reparto e quindi privacy dell'utente non violata ;) ) vedere come sono calate le visite a siti strani dopo i primi report in amministrazione e relative "caz*iate" al reparto responsabile di usi non pertinenti l'attività lavorativa.

A volte basta veramente "caz*iarne uno per educarne 100" ;)

Doomboy
28-07-2007, 13.56.38
Ragazzi, sono il primo a scoraggiare certi comportamenti, inquanto sysad anche io.

Però vi prego di mantenere le discussioni sul piano tecnico, senza giudicare o fare la morale. Diamo consigli, questo si. Però sempre evitando la sterile polemica.

Grazie a tutti e buon proseguimento (B)


:)

Tecno214
30-07-2007, 09.16.48
Perdonami la polemica ma penso che in certi casi, più che mantenersi sul tecnico sia "abbastanza" obbligato far capire, in un modo o in un altro, che certi comportamenti oltre che controproducenti per la propria figura professinale, possono essere lesivi anche per la ditta con la quale si lavora...
Immaginate un caso "Peppermint" esteso magari ad una ditta dove una persona si diletta nel peer to peer...
Ad andarci di mezzo sarebbe l'ip della ditta e, successivamente, la ditta stessa intestataria dell'ip. Più naturalmente, dopo un bel pò di lavoro da parte degli admin di sistema, anche l'utente che ha provocato il misfatto.
Quindi rimango dell'idea che, retorica od esagerazione a parte, sia da parte mia che da parte di Fumettos, le prese di posizione in certi casi debbano essere abbastanza nette (un pò come le richieste di crack o di siti warez, per intenderci!).

P.S. ALcune volte il peer to peer è usato da una ditta in modo del tutto legale (scambio di contgenuti tra sedi remote per esempio)...
In certi casi però non vedo la necessità di bloccarne o limitarne l'esecuzione quindi non mi sembra il caso dell'utente che ha postato.

(Mi scuso di nuovo con Doomboy per la polemica, non succederà più!)

Tornando invece a parlare del lato tecnico non creado che si possa usare la propria connessione casalinga come una sorta di gateway per far uscire la connessione ad internet.
Spostando il "gateway predefinito" sul router casalingo di fatto facciamo cadere la VPN in essere che si appoggia sulla Internet aziendale rendendo l'operazione non possibile (mio personale parere senza averlo però provato)!

wang
30-07-2007, 10.48.26
Ok, capito che il forum ha un "taglio" diverso da quello strettamente tecnico... ..scusate il disturbo.

Per rispetto cancello il mio post visto che ognuno gestisce casa propria come crede, e migro verso altri lidi dove la conoscenza non viene usata per ingabbiare gli utenti (sudditi?) in virtuali "regimi di polizia" moderni.

La storia si ripete sempre, sia nella realtà "reale" che nella realtà "virtuale"... ...come dicevano i buoni Megadeth in Symphony of destruction:
"You take a mortal man,
And put him in control
Watch him become a god
Watch peoples heads a'roll"

Ciaoooo...

wang
30-07-2007, 10.52.19
PS: In ogni caso complimenti per il forum e per il sito, entrambi sono fatti bene ed i gestori sono competenti.

Thor
30-07-2007, 10.56.42
chiudo la discussione, dato che il primo post è stato cancellato dall'utente che lo ha inviato.