PDA

Visualizza versione completa : [ALTRO] Di chi è il software?


Maxdesck
30-04-2007, 18.57.46
Ho un quesito da porvi...
Da giorni discuto con un amico sulla titolarità dello sfruttamento economico di un software costruito da zero su commissione del cliente. Mi spiego meglio: Il cliente è in possesso di un preventivo che cita "Realizzazione e implementazione di un sito e-Commerce" a questo si aggiunge il dettaglio delle varie parti del sito. Il sito è stato costruito completamente su indicazione del cliente, e prima di iniziare i lavori è stato stilato un progetto di massima (Ma è ben definito) accettato dalle parti. a lavoro finito, il sito è stato pubblicato sul server del mio amico. Ora il cliente ha chiesto il sorgente del sito perché deve far effettuare alcune modifiche al sito dai suoi dipendenti, ed ha espresso la volontà di riutilizzarlo a suo piacimento per la gestione di più aziende della quale lui è titolare, e sostiene che i diritti di utilizzazione economica restano comunque suoi a quindi potrebbe addirittura rivenderlo, anche se per caso il software fosse protetto da diritto d'autore, ma il mio amico si rifiuta di dargli il sorgente sostenendo che il software, le librerie, la grafica sono protette da diritto d'autore. Dopo che è pervenuta una lettera da parte di un legale ha deciso di inviarli il sito su dvd, ma ha criptato tutte le librerie che controllano il Beck End ed ha questo ha allegato una licenza d'uso. Dopo neanche due settimana gli e arrivata una denuncia. Io gli ho detto di patteggiare ma lui continua ad insistere che tanto la avrà vinta lui. Voi che ne ditte?
:wall: :wall: :wall: :wall:

Gigi75
30-04-2007, 19.48.28
dipende dal contratto. detto così potrebbe avere ragione sia l'uno sia l'altro.


se il contratto nulla disponde in merito (sceme le parti) lo si deve interpretare..tenendo conto che i programmi sono dei programmatori "nei limiti attribuiti" :)

Maxdesck
30-04-2007, 20.15.53
non c'è nessun contratto perché non si era mai parlato di licenza d'uso. E qui che il mio amico ha fatto una cazzata. e il preventivo parla di realizzazione e non di concessione di licenza d'uso. In questo caso la legge dice che i diritti sono del committente, e lui lo sa perchè nella lettera, l'avocato cita espressamente gli articoli del codice civile che dicono questo.

Gigi75
01-05-2007, 04.23.29
il contratto c'è sempre..che sia verbale o scritto un contratto c'è :)

Mi sembra da quanto dici che in questo caso il preventivo può essere considerato il contratto..e insomma..ti dai la risposta da solo :)

LoryOne
01-05-2007, 14.52.26
il software, le librerie, la grafica sono protette da diritto d'autore


Lo dice lui, oppure ha carta che canta ?
Sul suo contratto è specificato che il committente ha diritto di proprietà sul sorgente ?
Vedi, un contro è realizzare cio che ti viene chiesto con verifica del funzionamento da parte del committente, un altro è fornire il sorgente per le modifiche.
Credo che se il tuo amico possedesse davvero i diritti di copyright, il committente sarebbe tenuto a pagargli una quota in più per potrlo modificare a suo piacimento.

Flavio58
26-05-2007, 19.06.29
Se lo hai fatto su sua specifica e su sua richiesta ... ma ai tuoi costi il software è suo !
Mi spiego meglio.
Io in alcuni casi dove ho visto la possibilità di usare orizontalmente il software ho deciso di fare pagare molto meno il software riservandomi il diritto di poterlo rivendere per i fatti miei.
Se il software invece l'ho fatto pagare tariffa piena i diritti anche sui sorgenti sono rimasti al committente.
Mi sembra anche corretto in quanto non posso pretendere che il cliente mi paghi lo sviluppo di un software che poi io voglio trattare per i fatti miei e lui alla fine dopo aver pagato il software si triva in braghe di tela.
So che il mercato del software è ormai in mano a mau mau pero' io personalmente credo in una correttezza professionale.
AL limite concederei i sorgenti al cliente e chiederei l apossibilità di usarli per conto mio.
Poi come ho detto è anche una questione di buon senso sul costo del software.
Se quello ti ha dato 300€ per un intero sito io sarei per dirgli di comprarsi una bicicletta e di pedalare ...
Se invece sei stato pagato 10.000€ il discorso è diverso....
Rimane anche delicata la questione dell'idea alla base.
Se il cliente ti ha istruito a creare un software con suluzione altamente professionali .. beh li la questione si complica in quanto lui potrebbe rivendicare anche l'idea....

n@ndo
27-05-2007, 20.52.52
secondo me il tuo amico ha ragione.
il lavoro commissionato è di propietà del commissionante,fino a quando resta cosi com'è,ulteriori modifiche ne deve dare obligo ha chi lo ha creato.
http://www.siae.it/documents/BG_normativa_leggedirittoautore.pdf
da leggere
contenuto e durata del diritto di autore capo III punto 12/12bis

Maxdesck
07-06-2007, 18.57.47
Salve,
Io sono d'accordo con voi, la cosa in questo periodo è andata avanti, infatti hanno deciso di trovare un accordo. Solo che oramai il mio amico e nella merda... Gli ha creato tropi danni, e ha perfino commesso un reato penale (perseguibile d'ufficio) contravvenendo alla legge sulla privacy in relazione al data base del cliente!!!
Occhio Ragazzi, scrivete tutto!!!

Dimenticavo, leggete nella legge sul diritto d'autore la sezione 5 Programmi per Elaboratore...

E chiaro, no?

Alexsandra
14-06-2007, 23.30.20
perchè non giri attorno alla trappola. :)

Esempio :

il signor X commisiona a te quello che hai citato, X rivendica dei diritti su di te, ma se tu trovi il signor Y e ti fai fare una fattura che ti ha venduto le librerie per far girare il software ?

allora risulta che X è proprietario del software ma .... non gira senza le librerie ... :)

Io farei una proposta (tramite legale ...PS. meglio cambiarlo :) ) se vuoi le librerie le devi comprare da Y, tu non puoi essere denunciato per violazione contrattuale, il tuo amico ha fatto male a spedire il dvd (anche se criptato) in questi casi la miglior cosa da fare è .... non agire, aspettare e vedere che mosse fà, in giudizio tiri fuori la fattura e.... chiedi anche i danni

comunque funziona, te lo garantisco (è successa anche a mè :devil: ) solo che .... programmando ... una ruota di scorta non proprio legale si può mettere ....o no!!!

auguri

Alexsandra
14-06-2007, 23.32.48
.... Solo che oramai il mio amico e nella merda... Gli ha creato tropi danni, e ha perfino commesso un reato penale (perseguibile d'ufficio) contravvenendo alla legge sulla privacy in relazione al data base del cliente!!!.....non avevo letto bene questo post, lascia perdere la legge dei diritti d'autore, che ha fatto?

avrà mica violato il db da remoto? spiega meglio cosa ha fatto

Maxdesck
15-06-2007, 19.37.24
Salve!!!
Tengo a precisare che il "Furbetto" è stato il mio amico, quindi è inutile cercare scappatoie ormai impossibili visto che nel lavoro consegnato (Criptato) le librerie c'erano, ed anche qua, non esiste nessun foglio dove si parli di librerie di terzi concesse in licenza d'uso. Il data base e violato e vulnerabile da sempre. Il committente non ha la possibilità di modificare la password d'accesso al Beck End (password conosciuta dal mio amico) e tutti i datti personali dei clienti del committente sono in possesso anche del personale, ed inoltre non consente di essere in regola con la legge sulla privacy. Solo per questo, hanno chiesto una cifra esorbitante!!! La legge è chiara!!!