PDA

Visualizza versione completa : [Politica & co.] Il miracolo e' gia' finito?


Pagine : 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 [18] 19 20 21

Silence
09-01-2008, 11.04.47
Sui pm10 mi sono espresso male, intendevo far riferimento ai parametri di misurazione delle emissioni degli inceneritori.

In effetti pm10 ne escono secondo norma, non in eccesso, sono le restanti nanoparticelle che non sono monitorate a rappresentare il pericolo di morte maggiore.

Fumettos
09-01-2008, 11.13.04
Sostanzialmente ai piani alti forse non hanno capito che la gente NON vuole le discariche (e i conseguenti inceneritori/termovalorizzatori) vicino casa...
Le devi fare? Ok, falle, ma lontano dai centri abitati cazzo!!! ... e scusate il francesismo...

protter
09-01-2008, 11.20.48
Sui pm10 mi sono espresso male, intendevo far riferimento ai parametri di misurazione delle emissioni degli inceneritori.

In effetti pm10 ne escono secondo norma, non in eccesso, sono le restanti nanoparticelle che non sono monitorate a rappresentare il pericolo di morte maggiore.

ancora non ci capiamo.
io non mi riferisco alla quantità di pm10 prodotta dagli inceneritori, ma da quella immessa nell'atmosfera da altre attività umane; riscaldamento, trasporti (questi ultimi provocano anche morti da incidenti).

seguendo lo stesso ragionamento, dovremmo chiudere tutti i termosifoni e cominciare a girare in bicicletta.

Fumettos
09-01-2008, 12.12.42
Il pm di Milano, Ilda Boccassini, si è dimessa dall'Associazione nazionale magistrati. (http://www.ansa.it/opencms/export/site/notizie/rubriche/daassociare/visualizza_new.html_15234585.html)
...La lettera in cui è scritto che Ilda Boccassini "con la presente si dimette dall'Associazione Nazionale Magistrati", e chiude con un "ossequi" non contiene alcuna motivazione della scelta compiuta dal pm milanese.

Una signora!!! A prescindere dai motivi una signora veramente... :act:

Per chi non la conoscesse...

Dopo la laurea in Giurisprudenza entra in magistratura, con funzioni effettive, nel 1979 prestando servizio alla Procura della Repubblica di Milano. Si occupa, quasi subito, di criminalità organizzata.

La sua prima inchiesta di rilevanza nazionale viene denominata Duomo Connection e ha come oggetto l'infiltrazione mafiosa nell'Italia settentrionale. L'inchiesta è portata avanti con la collaborazione di un gruppo di investigatori guidati dall'allora tenente Ultimo, il capitano divenuto poi famoso per l'arresto di Totò Riina. Sono gli anni delle prime collaborazioni anche con il Giudice Giovanni Falcone, che sfocerà in un legame di profonda amicizia.

All'inizio degli anni novanta entra in rotta di collisione con altri colleghi del pool antimafia milanese, ne viene estromessa dall'allora Procuratore Capo Francesco Saverio Borrelli, ma porta comunque a termine il processo sulla Duomo Connection. Dopo le stragi di Capaci e Via D'Amelio, nel 1992, chiede di essere trasferita a Caltanissetta dove vi rimane per circa tre anni sulle tracce degli assassini di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. Collabora nuovamente con Ultimo alla cattura di Riina e scopre, in collaborazione con altri magistrati applicati a quelle indagini, mandanti ed esecutori delle stragi Falcone e Borsellino. Dopo una breve parentesi alla Procura di Palermo torna a Milano e, su richiesta del Procuratore Borrelli, si occupa dell'inchiesta denominata Mani pulite insieme ai colleghi Antonio Di Pietro, Gherardo Colombo, Piercamillo Davigo e Francesco Greco, seguendo in particolare gli sviluppi delle inchieste riguardanti Silvio Berlusconi e Cesare Previti.

Da Wikipedia (http://it.wikipedia.org/wiki/Ilda_Boccassini)

zen67
09-01-2008, 13.50.50
se ne è semplicemente andata via schifata....

Silence
09-01-2008, 16.20.21
ancora non ci capiamo.
io non mi riferisco alla quantità di pm10 prodotta dagli inceneritori, ma da quella immessa nell'atmosfera da altre attività umane; riscaldamento, trasporti (questi ultimi provocano anche morti da incidenti).

seguendo lo stesso ragionamento, dovremmo chiudere tutti i termosifoni e cominciare a girare in bicicletta.


E che significa...se una cosa si può evitare è bene che lo si faccia, o la facciamo perchè tanto esistono altre forme di inquinamento e allora pace?!

Ecco perchè parlo di politiche ambientali.
Esistono delle alternative?
Si...e allora che si sfruttino, non che si continui con la vecchia politica del lasciar fare, perchè prima o poi ne pagheremo il conto.

Tu ce lo vorresti un inceneritore sotto casa tua?
Io no...la scienza e i progressi tecnologici servono proprio a migliorare la vita (o almeno dovrebbe essere quello lo scopo).

protter
09-01-2008, 18.07.34
e che te devo di?
tieniti la spazzatura, allora :)

Dav82
09-01-2008, 18.24.25
Per cui sì a una revisione della 194, ma solo per togliere questa pagliacciata dell'obiezione di coscienza.


http://espresso.repubblica.it/dettaglio-local/Dirottate-a-Savona-per-abortire/1951449/6


VERGOGNA!!!

Silence
09-01-2008, 19.55.45
e che te devo di?
tieniti la spazzatura, allora :)

:D :D :D


No seriamente dai...ti ho capito, come spero tu abbia capito me, rimarco solo il fatto che devono darsi una mossa.
Le soluzioni ci sono, devono solo smetterla di fare gli interessi dei privati arraffasoldi (e sò di che parlo visto che da me uno ha inquinato mezzo territorio e si è fatto miliardi con gli appalti e le tangenti).

Investire nel futuro è d'obbligo non si può ignorare più.

Se la gente si incazza e sfascia tutto...beh, io tifo per loro. :)

protter
09-01-2008, 20.23.46
beh... così non solo ti rimane la spazzatura ma pure il cassonetto sfasciato...
come dire? cornuto e mazziato.

per me tanto di cappello a quella gente che è scesa in strada non per bruciare ma almeno per cominciare ad accumulare l'immondizia in cumuli ordinati...

Robbi
09-01-2008, 20.39.26
Investire nel futuro è d'obbligo non si può ignorare più.



Ma sai che ti do ragione?? Ma scusa ci conosciamo?? :mm:
Ahhh si o marido da Zoira :rolleyes:
Come xe?? tudo bem??
LOL :D misto de triestin e de portugues :x:

Seriamente.

E' tanto vero ciò che dici che non e' piu' possibile ignorare le generazioni future. Oggi si viaggia a vista senza pensare che se oggi produco "rumenta" di qualsiasi tipo sia : riciclabile, non assimilabile, tecnologica, e magari anche culturale , non faccio un danno a me stesso, ma ai miei figli o ai miei nipoti. Ormai e' un imperativo programmare e razionalizzare a qualsiasi livello.

Un esempio su tutti, tangibile, visto che ci ha toccato recentemente.
Ricordate il Millenium Bug?? Inutile che vi spieghi cosa ha rapprentato... oltre che ad essere un caca-mod, sono poco avvezzo alle cose dell'informatica; ma una cosa so, prendo da Wikipedia che e' meglio:

Principalmente, il rischio derivava dalla possibilità che fossero ancora in uso rappresentazioni sintetiche della data, con le sole ultime due cifre per indicare l'anno. Questo metodo era stato in effetti molto utilizzato nella "preistoria" informatica, quando la memoria era scarsa e costosa. In queste condizioni, un sistema affetto dal bug avrebbe frainteso "2000" con "1900", con conseguenze difficili da immaginare.

Questo per dire cosa?? Che per fattori contingenti, legati ad una serie di variabili, si tende a pensare: Bon!! saranno cassi di quelli che arriveranno fra 50 anni!!

Ennò! Il risultato di quello che ho linkato quale e' stato?? Qualche Miliardo di dollari spesi per adeguare sistemi che per la maggior parte hanno avuto un impatto vicino allo zero siderale! Forse con il senno di poi 50 prima potevano spendere qualche dollaro in piu' per delle memorie che fossero in grado di gestire 4 cifre anzichè 2??
Non lo so!

Una cosa so!! Non possiamo più permetterci di vivere in questo modo, senza pensare a quelli che vengono dopo!
Non è pensabile, non e' corretto, ma soprattutto NON e' intelligente!

Fumettos
09-01-2008, 21.47.08
...
Non possiamo più permetterci di vivere in questo modo, senza pensare a quelli che vengono dopo!
Non è pensabile, non e' corretto, ma soprattutto NON e' intelligente!
Mi viene in mente "un mondo dove il processo irreversibile di involuzione dell'intelligenza umana giunge al culmine, con il genere umano che, notevolmente regredito, non riesce più a trovare la soluzione ai più svariati problemi, come la carestia e lo smaltimento dei rifiuti." (Idiocracy (http://it.wikipedia.org/wiki/Idiocracy))... :crying:

...e io non ho il tempo di pensare a chi verrà... mi sembra di vivere la fase terminale, il culmine del problema citato prima... sto già incasinato di mio, figuriamoci pensare ad altri!!! :wall:

Silence
09-01-2008, 21.48.46
Mi conosci mi conosci stardone! :D :D :D


Comunque...dal blog di Grillo...

Il Pecoraro Espiatorio

Si è aperta la caccia al Pecoraro Scanio. E’ lui il colpevole. Non Bassolino, non la Jervolino, non i presidenti del Consiglio degli ultimi quindici anni, non la Camorra, non le imprese del Nord che hanno smaltito i rifiuti tossici in Campania per risparmiare, non chi ha preso i miliardi di euro dalla Comunità Europea per opere mai realizzate, non le municipalizzate politicizzate, non i partiti, non la giunta regionale, non le giunte provinciali, non i sindaci contigui alla criminalità organizzata, non chi non ha permesso la raccolta differenziata, non i magistrati che non hanno indagato, non i giornalisti che non hanno denunciato, non i parlamentari campani che stanno a Roma, non le ASL, non chi deve controllare i prodotti alimentari, non chi deve controllare l’inquinamento dell’aria.
Nessuna, nessuna stramaledetta istituzione è responsabile di una Regione rovinata, con scorie radioattive sotto i campi di pomodori e un incremento di malati di tumori spaventoso.
La colpa è dei Verdi, di chi vuole acqua pulita, aria pulita, carne, uova e mozzarella senza diossina. La colpa è di chi vuole un parco, un albero, una spiaggia senza liquami, depuratori funzionanti.
La colpa è di chi vuole la raccolta differenziata, rifiuti zero.La colpa è di chi pensa che i campani siano una popolazione civile come le altre che può ottenere gli stessi risultati per l’ambiente dei danesi o dei californiani.
La colpa è di chi dice la verità sugli inceneritori e sul Cip6, la tassa sulla nostra bolletta dell’Enel, che ha sottratto miliardi di euro alle energie rinnovabili per regalarli ai petrolieri.
Uno dei più grandi fallimenti politici della Repubblica Italiana è stato trasformato in un problema di ordine pubblico. Bassolino regna con De Gennaro alla sua destra.
I colpevoli sono il Pecoraro Espiatorio e tutti gli abitanti di Pianura ai quali era stato promesso che la discarica non sarebbe più stata riaperta.

Fumettos
09-01-2008, 22.09.42
Lo prenderei con le pinze... però è verosimigliante...

“La discarica di Pianura appartiene ai Di Francia così come tutti i terreni dell’area compresa la località Pisani. Sono anche i proprietari della discarica di Giuliano - racconta l'uomo che vive qui da quando è nato, e che quindi conosce ogni singola pietra del posto - quando doveva partire la bonifica di Bagnoli, le loro discariche erano state individuate per sversare i rifiuti provenenti dall’ex area industriale, ma a parte la tossicità dei rifiuti e la protesta dei cittadini, l’operazione non andò a buon fine anche perché all’epoca ai Di Francia non fu concesso il certificato antimafia, requisito necessario per chi gestisce discariche”. E poi, racconta del “ ruolo” di Giorgio Di Francia, l´erede della Di.Fra.Bi chiusa il 4 gennaio 1996. Oggi è titolare di Cic (Centro italiano costruzioni) con interessi in zona e in Brasile. L´acronimo deriva dai cognomi di due cognati (Di Francia e Di Biase) che si allearono con l´impresa La Marca, che gestiva i rifiuti per conto del Comune.

La famiglia Di Francia è stata sempre in contrapposizione con una famiglia di Secondigliano, gestore a sua volta di discariche e mezzi per la filiera dei rifiuti. Questa famiglia si oppone alla riapertura della discarica di Pianura, per ovvi “motivi di concorrenza”. D’altro canto i Di Francia, come spiega il nostro testimone: “dopo la chiusura di Pianura hanno registrato un notevole calo delle loro attività e introiti, e spingono ora per farla riaprire”.

Fonte (http://www.ecostiera.it/index.php?option=com_content&task=view&id=1284&Itemid=1&Itemid=1&sectionid=&idvis=1)

Perusar
10-01-2008, 08.18.32
vabbè va, fatevi quattro risate:

http://www.corriere.it/cronache/08_gennaio_09/zenobi_mele_deputato_festino_hard_0d796dda-bebc-11dc-bd24-0003ba99c667.shtml

protter
10-01-2008, 09.02.34
io invece per questa non rido proprio.

http://ansa.it/opencms/export/site/visualizza_fdg.html_16064981.html

e complimenti agli scugnizzi che ancora una volta sono riusciti a ficcarlo nello sfintere al resto d'italia.

Dav82
13-01-2008, 18.08.56
http://www.ansa.it/site/notizie/awnplus/topnews/news/2008-01-13_113183876.html

"Mastella conferma la richiesta di portare lo sbarramento della legge elettorale al 10% ma va approvata la legge Gentiloni sulle tv"



Soglia al 10%... quindi ha già inciuciato con Casini per fare un nuovo partito? :mm: Perché ok Ceppaloni :D ma su base nazionale il povero Mastella farà fatica a fare il 2% :o

E Gentiloni? :mm:

Perusar
15-01-2008, 08.29.16
xlyt_wcJowc

Clap clap clap! Bravooooooo...

Da noi si dice:
"A tiè propria 'n paiaz!"

:grrr:

Dav82
15-01-2008, 10.28.14
Ehhhhhhhh, in effetti... lui si ritira dalla politica, MA ANCHE punta a fare il premier :o

Sinceramente, ora come ora, è l'unico che possa avere qualche speranza... ma ragàss, non so se riuscirò a turarmi il naso per votarlo :rolleyes:

Perusar
15-01-2008, 10.31.10
E' tutto tuo, accomodati pure... magari con una bella proporzionale...

BLEAH!

Dav82
15-01-2008, 10.36.24
Non farmici pensare :crying: :crying: :crying:
Cmq, se la cosa rimane così com'è, il mio voto se lo scorda ;) Solo in caso di grandi cambiamenti riuscirei *forse* a mettermi una molletta al naso :o

infinitopiuuno
15-01-2008, 15.13.50
Papa no gratito alla Sapienza:o

Censuraaaaa :crying:

Dav82
15-01-2008, 15.27.46
Jaaaaaaa! Pofero papa censurato ta kruppo ti komunistelli zenza falori! Lui no potere mai mai mai parlare, mai nezuno ke lo 'zkolta, mai telefisione fa fetere qvello ke lui tice, mai mai, tanto kativa telefisione! Anke ciornali, mai parlare ti lui, krante zantità!

Pofero papa :crying: :crying:

exion
15-01-2008, 16.31.37
Pofero davvero...

Questo linciaggio aprioristico e politico fa disonore al Sapere, che i contestatori pretendono voler difendere...

Qualcuno lo ha invitato. Lui venga, dica quello che ha da dire, e semmai dopo se sarà il caso, si criticherà e lui per ciò che ha detto, e chi lo ha invitato per avergli dato l'opportunità di dirlo in quella sede.

Ma finché nessuno sa cosa ha intenzione di dire, è assurdo alzare le barricate in questo modo.

Robbi
15-01-2008, 16.44.36
Lo appoggio (sempre metaforicamente) a Mat.

Personalmente non provo nessuna tensione nel sapere quello che il Papa ha in mente di dire, anche se una mezza idea ce l'ho.

Che parli, anche perche' cosi' facendo, sa molto di censura preventiva, e questa non e' MAI una cosa bella, soprattutto se viene da ambienti, come quello universatario, dove la divulgazione del sapere dovrebbe essere un aspetto prioritario, poi caso mai lo si contesti!

Ma qualcuno sa perche' prima i docenti e dopo gli studenti contestano tanto 'sta visita? :confused:

Sbavi
15-01-2008, 16.47.40
Ma qualcuno sa perche' prima i docenti e dopo gli studenti contestano tanto 'sta visita? :confused:

Perchè sono rincoglioniti. Stanno tenendo proprio un comportamento da Vaticano. Magari cercano un posto di lavoro all'Avvenire e si stanno facendo belli, chissà..

real7
15-01-2008, 16.51.08
Ma qualcuno sa perche' prima i docenti e dopo gli studenti contestano tanto 'sta visita? :confused:
se la memoria non mi tradisce,
prima di diventare papa, diede ragione alla chiesa quando processò Galilei,
i particolari non li conosco

Robbi
15-01-2008, 17.05.24
se la memoria non mi tradisce,
prima di diventare papa, diede ragione alla chiesa quando processò Galilei,


Ah! ostia! Un pensiero moderno :D
Una ragione in più per farlo parlare :)

exion
15-01-2008, 18.37.26
Fantastico.. Visita annullata :rolleyes:

Così adesso potrà fare ancora di più la vittima, potrà dire ancora di più "fisto? Io non ho potuto parlare a unifersità Sapienza, c'è odio kontro kiesa..."

Non potevano fargli favore maggiore buttandolo fuori così! :rolleyes:

Che babbi! :wall:

Dav82
15-01-2008, 18.40.59
17:52 Annullata la visita per salvaguardare l'immagine del Papa

Un problema più di immagine che di sicurezza per l'incolumità del santo padre. La visita del papa alla Sapienza sarebbe stata annullata, per motivi di opportunità legati più che altro all'effetto che avrebbe potuto avrere una contestazione verso il Santo padre, ripresa dalle telecamere e che avrebbe fatto rapidamente il giro del mondo. E' questo quanto riferito da alcune fonti che hanno preso parte questa mattina al comitato provinciale per la sicurezza, al quale hanno ha partecipato anche la gendarmeria vaticana



Poverino non è abituato a vedersi contestare... nell'immaginario collettivo ci sono solo folle festanti che sventolano gioiose le bandierine bianco-gialle e gridano il loro amore per il papa :)
In effetti la decisione di annullare la visita è arrivata appena dopo che è stato accordato agli studenti il permesso di manifestare il proprio dissenso contro questa visita papale (ricordiamo che in origine tutta la zona doveva rimanere off-limits per permettere la parata di stelle)

exion
15-01-2008, 18.50.51
17:52 Annullata la visita per salvaguardare l'immagine del Papa

Un problema più di immagine che di sicurezza per l'incolumità del santo padre. La visita del papa alla Sapienza sarebbe stata annullata, per motivi di opportunità legati più che altro all'effetto che avrebbe potuto avrere una contestazione verso il Santo padre, ripresa dalle telecamere e che avrebbe fatto rapidamente il giro del mondo. E' questo quanto riferito da alcune fonti che hanno preso parte questa mattina al comitato provinciale per la sicurezza, al quale hanno ha partecipato anche la gendarmeria vaticana



Poverino non è abituato a vedersi contestare... nell'immaginario collettivo ci sono solo folle festanti che sventolano gioiose le bandierine bianco-gialle e gridano il loro amore per il papa :)
In effetti la decisione di annullare la visita è arrivata appena dopo che è stato accordato agli studenti il permesso di manifestare il proprio dissenso contro questa visita papale (ricordiamo che in origine tutta la zona doveva rimanere off-limits per permettere la parata di stelle)

Dav, le università sono luoghi di scambio di idee e di pensieri, aperte sul mondo e sul sapere in divenire.

Chiuderne le porte a chicchessia per pura ideologia politica è degno di una classe studentesca da repubblica bananiera.

exion
15-01-2008, 19.04.37
E ovviamente la Banda Bassotti, Fini, Pera, Mastella, Casini, Ferrara ora ci si butta a capofitto.... :rolleyes:

Ahò, ma come state messi.... :rolleyes:

Dav82
15-01-2008, 19.04.57
"Benedetto XVI: "Scienza senza Dio minaccia per tutta l'umanità"


Questo non è un pensiero... è un'oscenità ;)
Come molte altre che questo "grande filosofo" va blaterando da tempo...

wilhelm
15-01-2008, 19.27.21
se la memoria non mi tradisce,
prima di diventare papa, diede ragione alla chiesa quando processò Galilei,
i particolari non li conosco

Io ho sentito dire che questa era la contestazione, ma in realtà è infondata e si riferisce a una mezza frase priva del contesto e di tutta l'altra metà del discorso che completa e chiarisce il significato di quanto sopra.

A questo punto sarebbe interessante e opportuno recuperare l'intero discorso altrimenti tutto ciò mi pare quanto mai pretestuoso.

IMHO

exion
15-01-2008, 19.44.04
"Benedetto XVI: "Scienza senza Dio minaccia per tutta l'umanità"


Questo non è un pensiero... è un'oscenità ;)
Come molte altre che questo "grande filosofo" va blaterando da tempo...

Ah siamo perfettamente d'accordo... Ma le grandi azioni politiche richiedono anche grande capacità di pensiero! E i contestatori della Sapienza probabilmente pensano troppo poco.

Sul piano dei valori, cosa hanno ottenuto? Di impedire al papa di venir dire alla Sapienza quello che ripete tutte le settimane da un palco ormai (ahimé) molto più autorevole che è San Pietro? Bel risultato. Avevano paura di cosa? Di non saper ribattere con le argomentazioni del sapere all'oscurantismo papale?

Sul piano politico cosa hanno ottenuto? Di far passare il papa per una vittima messa a tacere dagli irreducibili comunisti? Complimenti! Bel risultato davvero! Fini e Ferrara e gli altri si leccano già i baffi (Y)

Dai Dav, non sta in piedi sta contestazioni, a nessun livello... E' una pura presa per i fondelli ideologica degli ultimi stalinisti d'Europa. Solo l'Italia ce ne ha ancora...

Fumettos
15-01-2008, 20.38.29
Ma è il papa che ha rinunciato ad andare, mica gli "stalinisti" che non l'hanno fatto venire...

E cmq... che se ne stia per i fatti suoi... peccato solo per la mancata immagine del papa contestato che non potrò più vedere, registrare e rivedere... e rivedere... e rivedere... e godere... :P

exion
15-01-2008, 20.50.42
Ma è il papa che ha rinunciato ad andare, mica gli "stalinisti" che non l'hanno fatto venire...

E cmq... che se ne stia per i fatti suoi... peccato solo per la mancata immagine del papa contestato che non potrò più vedere, registrare e rivedere... e rivedere... e rivedere... e godere... :P


E certo! Ha rinunciato dopo che gli hanno prospettato lo scenario di striscioni urla e uova marce in Aula Magna.

Per altro per lui è fantastico perché può dire: "non ci sono potuto andare".

Fantastico proprio...

infinitopiuuno
15-01-2008, 20.51.38
"Benedetto XVI: "Scienza senza Dio minaccia per tutta l'umanità"


Questo non è un pensiero... è un'oscenità ;)
Come molte altre che questo "grande filosofo" va blaterando da tempo...



Il Papa ha fregato gli studenti della Sapienza...sta cosa mi ricorda certe efficaci strategie militari:)

La frase sopra è riferita a quella branca della scienza che si occupa della vita.

Pensa alla clonazione: chi dovrebbe dire sì o no? Una commissione etica composta dalla bindi, zichichi o dalla Montalcini e da Baffino?

Non dico, da ateo, che la Chiesa ha diritto all'ultima parola...soprattutto questa ultima chiesa così chiusa e medioevale(no ai condom, aborto ecc.) ma qualche "paletto" alla genetica va messo o no? O lasciamo in mano le decisioni all'industrie farmaceutiche e ad attempati professori comprati peggio delle puttane? Tanto so non mi rispondi:p

Quindi non è, in questo senso un'oscenità se la religione mette il naso su questioni così delicate.

infinitopiuuno
15-01-2008, 20.55.37
"Benedetto XVI: "Scienza senza Dio minaccia per tutta l'umanità"


Questo non è un pensiero... è un'oscenità ;)
Come molte altre che questo "grande filosofo" va blaterando da tempo...



Ha pure detto che la religione cattolica è l'unica religione VERA! Alla faccia dell'ecumenismo :anger: ...sto crucco.. ma ora ha guadagnato points.

Robbi
15-01-2008, 22.34.58
"Benedetto XVI: "Scienza senza Dio minaccia per tutta l'umanità"


Questo non è un pensiero... è un'oscenità ;)


Beh! ma dai Dav, cosa vuoi che dica il Papa? Magari che gli piace la gnocca?? :D Mi si permetta l'iperbole.

Certo, anche per me è una bestialita' visto che mi baso sul riscontro scientifico per motivare un progresso umano e che lo stesso non ritengo mi venga infuso per volontà divina, ma cosi’ e’ facile!

Ma dov’è' finito il grande pensiero laico che l'illuminismo ha assunto esso stesso come faro traente delle propria medesima essenza??

Ma su! Sa tanto di oscurantismo mediovale alla rovescia. Ma che insegnano agli studenti sti docenti? Arroccati in una sorta di filosofia teoretica che capiscono solo loro! Fuori dal tempo, fuori dal contesto, perlomeno su questo tema!

Stasera ho sentito un docente della Sapienza, firmatario del documento contro la visita del Papa rispondere alla domanda di un giornalista che semplicemente chiedeva Ma perche'?

Se ero li io gli tiravo un cartone in faccia :inkaz:. Una risposta che non ha capito manco lui. Parole, per non dire nulla e una paraculesca difesa del tipo, si mi dispiace che il Papa, non partecipi ecc. ecc... ma io rimango dell’idea che la sua visita non sia opportuna all’inizio dell’ anno accademico!! :eek:
Ma che coglione! Gli avete tirato un assists da qui alla fine del Secolo!:rolleyes: Gia’ li vedo i titoli dei giornali di domani non solo in Italia: “Il Papa NON puo’ parlare!! Ne avete fatto un martire!

Ma non capisco. Perche' una contestazione preventiva, anche se legittima?

Il Papa piaccia o non piaccia rappresenta una così alta Istituzione, non solo Ecclesiale,che deve poter parlare LI-BE-RA-MEN-TE!

Ma qual'e' la paura delle menti del mondo Accademico? Il Proselitismo? La coercizione delle anime?? Il pulpito mediatico? Cosa??

Ma che parli!! E se deborda dal suo campo, che personalmente intendo come la salvezza delle anime e di chi ci crede, lo si contesti nel merito, motivando oggettivamente, scientificamente, laicamente il pensiero liberale, ma su un piano di dignita’ paritetica, non pregiudiziale come hanno fatto fino ad ora.

Cosi' è solo censura della peggior specie, quella che i Sigg.ri docenti e universitari non tollererebbero quando dispensano il loro "sapere"!

Dav82
15-01-2008, 22.50.46
edit: il mio post non sta bene sulle pagine di wt.

Robbi
15-01-2008, 22.57.59
Ma che c'entra se il Papa parla dal suo pulpito? E a te frantuma i maroni perche' sei antiecclesiale.
Ma su, ma non capisci che sono due cose diverse?
Ma cos'e' questo atteggiamento oscurantista, siccome a te sta sulle palle non puo' tenere un discorso in una università??
ma siamo matti! :eek:

Rifletti un attimo e cerca di postare un pensiero non da pasdaran, ma da persona intelligente quale sei!

Dav82
15-01-2008, 22.58.31
La mia posizione quella è, e quella rimane.

Robbi
15-01-2008, 22.59.54
Ottimo personalmente mi frega meno di un casso!
Mi spiace vederti cosi' arrocato!

exion
16-01-2008, 09.31.25
Beh! ma dai Dav, cosa vuoi che dica il Papa? Magari che gli piace la gnocca?? :D Mi si permetta l'iperbole.

Certo, anche per me è una bestialita' visto che mi baso sul riscontro scientifico per motivare un progresso umano e che lo stesso non ritengo mi venga infuso per volontà divina, ma cosi’ e’ facile!

Ma dov’è' finito il grande pensiero laico che l'illuminismo ha assunto esso stesso come faro traente delle propria medesima essenza??

Ma su! Sa tanto di oscurantismo mediovale alla rovescia. Ma che insegnano agli studenti sti docenti? Arroccati in una sorta di filosofia teoretica che capiscono solo loro! Fuori dal tempo, fuori dal contesto, perlomeno su questo tema!

Stasera ho sentito un docente della Sapienza, firmatario del documento contro la visita del Papa rispondere alla domanda di un giornalista che semplicemente chiedeva Ma perche'?

Se ero li io gli tiravo un cartone in faccia :inkaz:. Una risposta che non ha capito manco lui. Parole, per non dire nulla e una paraculesca difesa del tipo, si mi dispiace che il Papa, non partecipi ecc. ecc... ma io rimango dell’idea che la sua visita non sia opportuna all’inizio dell’ anno accademico!! :eek:
Ma che coglione! Gli avete tirato un assists da qui alla fine del Secolo!:rolleyes: Gia’ li vedo i titoli dei giornali di domani non solo in Italia: “Il Papa NON puo’ parlare!! Ne avete fatto un martire!

Ma non capisco. Perche' una contestazione preventiva, anche se legittima?

Il Papa piaccia o non piaccia rappresenta una così alta Istituzione, non solo Ecclesiale,che deve poter parlare LI-BE-RA-MEN-TE!

Ma qual'e' la paura delle menti del mondo Accademico? Il Proselitismo? La coercizione delle anime?? Il pulpito mediatico? Cosa??

Ma che parli!! E se deborda dal suo campo, che personalmente intendo come la salvezza delle anime e di chi ci crede, lo si contesti nel merito, motivando oggettivamente, scientificamente, laicamente il pensiero liberale, ma su un piano di dignita’ paritetica, non pregiudiziale come hanno fatto fino ad ora.

Cosi' è solo censura della peggior specie, quella che i Sigg.ri docenti e universitari non tollererebbero quando dispensano il loro "sapere"!


Caro Robbi, è semplicemente un ordine politico.

Mi immagino i genii di Rifondazione durante una riunione di segreteria nazionale, che parlano e discutono animosamente della legge elettorale. Come fanno a tirarsi fuori dalla brutta situazione in cui sono? PD e Forza Italia discutono tra loro, i comunisti rimangono fuori dalla faccenda, che fare? Come mettere in difficoltà Vletroni & Co. per far saltare tutto?
Poi uno dice all'altro "ma non avevi un amico, un prof, alla Sapienza?" E l'altro: "ah si si, come no...". "Eh... Prova un pò a chiamarlo, vedi se riusciamo a mobilitare qualche iscritto al partito per far saltare la visita del papa".

Detto fatto.


In Italia non succede più nulla, non si muove foglia, senza che ci sia dietro uno scopo politico. Altro che sapere!

Perusar
16-01-2008, 09.31.48
Napoli, ai domiciliari la moglie di Mastella

Sandra Lonardo, presidente del Consiglio Regionale della Calabria, è accusata di tentata concussione

http://www.corriere.it/politica/08_gennaio_16/moglie_mastella_domiciliari_d88eb2da-c409-11dc-8fe5-0003ba99c667.shtml


... e comunque può succedere solo in Italia...

Fumettos
16-01-2008, 10.53.43
Il presidente del consiglio regionale della Campania, Sandra Lonardo, moglie del ministro della Giustizia, Clemente Mastella, raggiunta al telefono dall'ANSA, ha detto di non avere alcuna notizia di un provvedimento di arresti domiciliari nei suoi confronti.

Ma cavolo... o la si arresta o no... che senso ha far trapelare queste notizie ancora prima che il provvedimento venga notificato?!?!
Mettiamo il caso che io voglio premunirmi... mi metto in condizione di farmelo notificare tra 24 ore, parto per un viaggio, sistemo quello che devo prima di farmelo notificare... io non capisco...

wilhelm
16-01-2008, 10.59.59
Caro Robbi, è semplicemente un ordine politico.

Mi immagino i genii di Rifondazione durante una riunione di segreteria nazionale, che parlano e discutono animosamente della legge elettorale. Come fanno a tirarsi fuori dalla brutta situazione in cui sono? PD e Forza Italia discutono tra loro, i comunisti rimangono fuori dalla faccenda, che fare? Come mettere in difficoltà Vletroni & Co. per far saltare tutto?
Poi uno dice all'altro "ma non avevi un amico, un prof, alla Sapienza?" E l'altro: "ah si si, come no...". "Eh... Prova un pò a chiamarlo, vedi se riusciamo a mobilitare qualche iscritto al partito per far saltare la visita del papa".

Detto fatto.


In Italia non succede più nulla, non si muove foglia, senza che ci sia dietro uno scopo politico. Altro che sapere!

Credimi che ero arrivaot alla stessa conclusione! (Y)

Ripensavo invece alla frase "La scienza senza Dio è una minaccia all'umanità."

Ci ripensavo perché qui è stata citata e se ne è discusso un paio di pagine fa ma per come la leggo può essere interpretata.

La scienza senza Dio è la scienza senza un proprio Dio, qualunque esso sia: trascendente - come il Dio cristiano e di molte altre religioni - oppure un insieme di precetti morali e di regole dettati dalla coscienza personale, dal buon senso di ciascuno, ecc. ecc.

Per esempio: anche la tecnologia nucleare è frutto della scienza e delle scoperte, ma senza un minimo di autocontrollo dove porterebbe? E non lo pongo certo io questo problema ma lo stesso Einstein si era reso conto delle potenzialità, anche distruttive, delle nuove scoperte.


Quindi è questa secondo me la corretta lettura della frase di cui sopra!

(B)

wilhelm
16-01-2008, 11.02.59
Ma cavolo... o la si arresta o no... che senso ha far trapelare queste notizie ancora prima che il provvedimento venga notificato?!?!
Mettiamo il caso che io voglio premunirmi... mi metto in condizione di farmelo notificare tra 24 ore, parto per un viaggio, sistemo quello che devo prima di farmelo notificare... io non capisco...


Beh: io farei così se dovessi dare l'impressione a chi guarda che sto agendo e che "La legge è uguale per tutti" ma faccio in maniera che sembri che il mio operato per far rispettare la legge sia ostacolato da sfortuna/cause di forza maggiore/fughe di notizie...

infinitopiuuno
16-01-2008, 11.09.26
La mia posizione quella è, e quella rimane.


Intransigente e dogmatico:o


No Dav tvb...e poi non credere che le mie posizioni VERE siano così distanti dalle tue.


Solo che a me "me rimbalza" e a te "te incaxxa"(non ho trovato l'equivalente romano). :)

wilhelm
16-01-2008, 11.35.35
Dimissioni di Mastella.

http://www.corriere.it/politica/08_gennaio_16/mastella_camera_ba9070ac-c418-11dc-8fe5-0003ba99c667.shtml

exion
16-01-2008, 11.36.51
Credimi che ero arrivaot alla stessa conclusione! (Y)

Ripensavo invece alla frase "La scienza senza Dio è una minaccia all'umanità."

Ci ripensavo perché qui è stata citata e se ne è discusso un paio di pagine fa ma per come la leggo può essere interpretata.

La scienza senza Dio è la scienza senza un proprio Dio, qualunque esso sia: trascendente - come il Dio cristiano e di molte altre religioni - oppure un insieme di precetti morali e di regole dettati dalla coscienza personale, dal buon senso di ciascuno, ecc. ecc.

Per esempio: anche la tecnologia nucleare è frutto della scienza e delle scoperte, ma senza un minimo di autocontrollo dove porterebbe? E non lo pongo certo io questo problema ma lo stesso Einstein si era reso conto delle potenzialità, anche distruttive, delle nuove scoperte.


Quindi è questa secondo me la corretta lettura della frase di cui sopra!

(B)


Non puoi fare astrazione del ruolo della persona che pronuncia la frase.

Il papa si considera rappresentante di Dio in terra. Ergo, se Dio non comunica con noi umani per via diretta, l'unico tramite possibile per conoscere la volontà di Dio in Terra è, nell'ottica cattolica, il papa stesso.
Come conseguenza, la frase in questione afferma che solo il papa e, per emanazione, la chiesa cattolica hanno diritto di ultima parola sull'etica scientifica, ponendosi al di sopra di qualsiasi altra istanza umana. E questo non è accettabile nel nostro ordinamento civile, laico e separato dalle chiese, perché è un fatto di fede, non di convivenza civile.

wilhelm
16-01-2008, 11.55.24
Non puoi fare astrazione del ruolo della persona che pronuncia la frase.

Il papa si considera rappresentante di Dio in terra. Ergo, se Dio non comunica con noi umani per via diretta, l'unico tramite possibile per conoscere la volontà di Dio in Terra è, nell'ottica cattolica, il papa stesso.

Sul fatto che Dio non comunichi con noi umani per via diretta non sono d'accordo: ognuno può (sottolineo può) sentire la presenza Dio nella sua vita, dentro di sé, nel mondo che lo circonda...
Però a questo punto cadiamo nell'ambito del sentire personale e delle coscienza e fede individuale, temi sui quali possiamo limitarci a un confronto di opinioni e idee ma nulla più, proprio perché specificatamente attinenti la sfera del personale.

Come conseguenza, la frase in questione afferma che solo il papa e, per emanazione, la chiesa cattolica hanno diritto di ultima parola sull'etica scientifica, ponendosi al di sopra di qualsiasi altra istanza umana.

Per quello che ho appena detto questo tuo modo di vedere la questione è nettamente contrapposto al mio, ma la questione è a monte, a livello spirituale.

E questo non è accettabile nel nostro ordinamento civile, laico e separato dalle chiese, perché è un fatto di fede, non di convivenza civile.

Qui però dico che lo scienziato Laico faccia il suo lavoro senza problemi, se il Papa parla lui non deve sentirsi interessato perché non è fedele: nessuno gli manderà le guardie svizzere ad arrestarlo (accadeva nel passato e questo lo sappiamo tutti); però lo scienziato Cattolico riceve il messaggio e lo fa suo: a questo punto deciderà lui, sulla base della propria fede/coscienza/sentimento cosa fare, tanto il mondo è dei peccatori: il Papa dà il messaggio e i fedeli scelgono se seguirlo al 10%, 20%, 90%...
Stessa cosa per il legislatore: il Papa dà il messaggio che raggiungerà i legislatori credenti; se questi poi avranno il coraggio delle loro azioni lo ascolteranno o meno, e se saranno convinti che il meglio per il paese è non ascoltarlo dovrebbero fare a meno di ascoltarlo, ma ahimé dai nostri politici pallemosce questo non me lo aspetto.
Però se si tocca il tema delle religioni bisogna accettare il fatto che queste non conoscono i confini politici, ma solo il credo delle persone che ascoltano.

Perusar
16-01-2008, 12.13.56
Sul fatto che Dio non comunichi con noi umani per via diretta non sono d'accordo: ognuno può (sottolineo può) sentire la presenza Dio nella sua vita, dentro di sé, nel mondo che lo circonda...
Però a questo punto cadiamo nell'ambito del sentire personale e delle coscienza e fede individuale, temi sui quali possiamo limitarci a un confronto di opinioni e idee ma nulla più, proprio perché specificatamente attinenti la sfera del personale.


Per quello che ho appena detto questo tuo modo di vedere la questione è nettamente contrapposto al mio, ma la questione è a monte, a livello spirituale.


Qui però dico che lo scienziato Laico faccia il suo lavoro senza problemi, se il Papa parla lui non deve sentirsi interessato perché non è fedele: nessuno gli manderà le guardie svizzere ad arrestarlo (accadeva nel passato e questo lo sappiamo tutti); però lo scienziato Cattolico riceve il messaggio e lo fa suo: a questo punto deciderà lui, sulla base della propria fede/coscienza/sentimento cosa fare, tanto il mondo è dei peccatori: il Papa dà il messaggio e i fedeli scelgono se seguirlo al 10%, 20%, 90%...
Stessa cosa per il legislatore: il Papa dà il messaggio che raggiungerà i legislatori credenti; se questi poi avranno il coraggio delle loro azioni lo ascolteranno o meno, e se saranno convinti che il meglio per il paese è non ascoltarlo dovrebbero fare a meno di ascoltarlo, ma ahimé dai nostri politici pallemosce questo non me lo aspetto.
Però se si tocca il tema delle religioni bisogna accettare il fatto che queste non conoscono i confini politici, ma solo il credo delle persone che ascoltano.

(Y)(Y)(Y)

protter
16-01-2008, 12.18.01
povero mastella... per mettere a tacere lo scandalo del papa ha dovuto sacrificare la moglie...

exion
16-01-2008, 12.21.50
Sul fatto che Dio non comunichi con noi umani per via diretta non sono d'accordo: ognuno può (sottolineo può) sentire la presenza Dio nella sua vita, dentro di sé, nel mondo che lo circonda...
Però a questo punto cadiamo nell'ambito del sentire personale e delle coscienza e fede individuale, temi sui quali possiamo limitarci a un confronto di opinioni e idee ma nulla più, proprio perché specificatamente attinenti la sfera del personale.


Questo è il tuo giustissimo punto di vista, intimo e personale. Non è però il punto di vista della chiesa cattolica. Esempio semplicissimo: se tu avessi tra i tuoi cari un paralitico che, dal giorno all'indomani, dopo 24 ore ininterrotte di preghiera si rimettesse a camminare, penseresti forse a un miracolo. Però dal punto di vista della chiesa cattolica non avresti il diritto a definirlo tale finché il caso del tuo parente non fosse esaminato, e riconosciuto come miracolo, da un tribunale ecclesiastico. Nella chiesa cattolica, tu sei libero di sentire ciò che credi, ma solo il clero ha il diritto di definire sacro o meno ciò che tu hai provato.




Per quello che ho appena detto questo tuo modo di vedere la questione è nettamente contrapposto al mio, ma la questione è a monte, a livello spirituale.


Oh bella! :D
Guarda che questa non è un'opinione mia o tua su cui ci sia da dibattere:D
E' il punto di vista della chiesa cattolica: Dio sta al di sopra di tutto e di tutti. Prima viene Dio, poi la famiglia, e solo dopo ma molto dopo, viene tutto il resto. Almeno: questo è quello che mi hanno insegnato per anni i preti a catechismo! Non me lo sono mica inventato io.
E se nel rispettare questa gerarchia divina rigidissima si viengono a creare delle sofferenze umane in terra, pace... "Sono le vie imperscrutabili del Signore che vogliono questo"...



Sulla parte finale del tuo post non replico, perché non voglio riaprire l'eterna diatriba tra libertà di fede e libertà di espressione, tema fin troppo abusato qui e di cui conosciamo a menadito le nostre rispettive posizioni ;)

mao
16-01-2008, 13.16.00
... Solo che a me "me rimbalza" e a te "te incaxxa"(non ho trovato l'equivalente romano). :)


a Roma si direbbe "te rode".


accantonando la vicenda del papa, direi che la grande notizia sia invece le dimissioni di mastella.

Ma finché non è definitivo non ci credo.

RNicoletto
16-01-2008, 15.07.55
Telegraficamente:
sbagliato (in questo momento) invitare Ratzinger alla Sapienza;
sbagliato contestare il suo intervento a priori.Per il resto:
Dimissioni di Mastella.

http://www.corriere.it/politica/08_gennaio_16/mastella_camera_ba9070ac-c418-11dc-8fe5-0003ba99c667.shtml:dance:

Fumettos
16-01-2008, 16.29.34
PRODI RESPINGE DIMISSIONI
MASTELLA: "DECIDERO' POI" (http://www.ansa.it/opencms/export/site/visualizza_fdg.html_13419128.html)

Lo sapevo che non poteva essere vero... :wall:

mao
16-01-2008, 16.49.57
trenta arresti in campania tra gli esponenti dell'Udeur.


Altro che respingere le dimissioni, qui Mastella se ne deve proprio andare vergognandosi!

UG0_BOSS
16-01-2008, 17.10.09
Ma su! Sa tanto di oscurantismo mediovale alla rovescia. Ma che insegnano agli studenti sti docenti? Arroccati in una sorta di filosofia teoretica che capiscono solo loro! Fuori dal tempo, fuori dal contesto, perlomeno su questo tema!

[...]

Il Papa piaccia o non piaccia rappresenta una così alta Istituzione, non solo Ecclesiale,che deve poter parlare LI-BE-RA-MEN-TE!

[...]

Cosi' è solo censura della peggior specie, quella che i Sigg.ri docenti e universitari non tollererebbero quando dispensano il loro "sapere"!
A mio parere il Papa è una figura particolare: esponente massimo della Chiesa cattolica, e dopo tutto quello che questa istituzione ha fatto negli anni contro la scienza ed il progresso, partendo dal Medioevo fino ad arrivare ad oggi con la moratoria sull'aborto :rolleyes:... mi pare che più che un insulto al cattolicesimo questo sia un insulto alla scienza.

Detto sinceramente, mi lasciano senza parole le affermazioni che si leggono sui giornali di "oscurantismo nei confronti del Papa"... quando tutte le domeniche (come minimo) i telegiornali dedicano almeno un servizio alle affermazioni di Ratzinger durante l'angelus, ripetendolo praticamente a reti unificate. A me pare che di voce in capitolo la Chiesa ne abbia fin troppa.



E poi, dara la parola al Papa per la lezione d'apertura, soprattutto questo papa:
"Benedetto XVI: "Scienza senza Dio minaccia per tutta l'umanità"
sarebbe un'oltraggio alla laicità della scienza, che se avesse seguito i dettami della Chiesa sarebbe ancora ferma al duecento.

In fondo, non credo che tutti sarebbero d'accordo se uno scienziato andasse a parlare di aborto e preservativi al posto del Papa dopo la messa domenicale in Piazza S.Pietro.

infinitopiuuno
16-01-2008, 19.28.42
E' anche un Papa che ha criticato l'Illuminismo...di recente è diventato un noglobal però...mah...ad ogni modo il Woytila o quello prima, aveva chiesto scusa per i danni ed i crimini commessi dalla chiesa nel medioevo ed anche a Galileo G.


No a tutto...sì solo all'astinenza. Ma dovrebbe essere un Papa di transizione quindi aspettiamo ma quello che dovrebbe preoccupare di più il mondo scientifico italiano è quello relativo alla "ricerca".


Astronomi, matematici e fisici laci(sti), se ne dovrebbe fregare di quello che dice.


Le generazioni precedenti potevano sfogarsi ( e lo facevano molto più di adesso) poichè avevano il comunismo alle spalle.


Ora non resta nulla...ed il consumismo ha mostrato i suoi limiti e nessuno sa che direzione prendere...resta solo il giusto risentimento nei confronti di questi nuovi restauratori.....l'importante, credo, è che la rabbia non sfoci in fanatismo... magari violento.

infinitopiuuno
16-01-2008, 19.30.44
PRODI RESPINGE DIMISSIONI
MASTELLA: "DECIDERO' POI" (http://www.ansa.it/opencms/export/site/visualizza_fdg.html_13419128.html)

Lo sapevo che non poteva essere vero... :wall:

Se non si dimette, dopo il discorsone in parlamento, supera Berlusconi di 3 metri quadri di faccia di q..lo... :inn:

Robbi
16-01-2008, 19.50.45
LOL :D ma da Mastella cosa ci si puo' aspettare??
Ne parlavo con il Bigna in mensa oggi!

Lui sosteneva che avrebbe accettato di NON dimettersi per il grande senso dello Stato che e' in lui (ironico eh?)
Io che se fa una cosa del genere, prendo il primo treno per Ceppaloni e lo sputo nella faccia.
Eh casso sta soddisfazione non me la possono negare! :x:

Dav82
16-01-2008, 20.03.40
Se non si dimette, dopo il discorsone in parlamento, supera Berlusconi di 3 metri quadri di faccia di q..lo... :inn:


Solo di 3? :D :D :D

Io direi che siamo direttamente sui kmq :D

In effetti, dato il personaggio, anche l'ipotesi del "Bigna" amico di Robbi era possiblissima...

Robbi
16-01-2008, 20.23.56
cut.. partendo dal Medioevo fino ad arrivare ad oggi con la moratoria sull'aborto :rolleyes:... mi pare che più che un insulto al cattolicesimo questo sia un insulto alla scienza.

Ma certo Ughetto, questo e' un Papa di transizione, non dimenticare cosa ha fatto prima di assurgere all'altare di Pietro. Era il teologo dell'ortodossia cattolica, da un uomo cosi' non ci si possono aspettare grandi aperture, ma non e' questo il problema.


E poi, dara la parola al Papa per la lezione d'apertura soprattutto questo papa cut...



Ecco e' qua che esce una sorta di pensiero censorio.

Mi spiego. Vorrei capire, perche' veramente e' un mio limite per quale motivo un Papa non puo' parlare in una Università, o meglio perche mai taluni docenti mettono in atto atteggiamenti come quello di scrivere una lettera al Rettore di protesta per questo evento, ma vorrei una motivazione oggettiva, non pregiudiziale, non mi si puo' dire: ha tanto spazio, i TG parlano solo di lui, spara una marea di cazzate.

NO! Questa e' censura preventiva bella e buona, la si puo' girare come si vuole, ma non trovo altre parole.

Le Universita' le Accademie, dovrebbero incentivare il libero pensiero, non escluderlo, qualunque esso sia, anzi meglio se contrastante, financo apologetico, c'e' piu' spazio alla discussione, alla crescita in generale e anche alla propria formazione personale. E' crescere ascoltare uno che non la pensa come te, ti arricchisce, ti fortifica e ti da motivazioni e argomentazioni per controbattere una tesi e/o un pensiero.

E' assurdo avere paura di ciò che oggi puo' dire o non puo' dire il Papa, nella nostra societa' occidentale poi.... secolarizzata ormai da secoli. Il Papa per molti, forse non per tutti certo, e' un punto di riferimento un valore, di questo bisogna avere rispetto e considerazione, non si può non considerare. Io poi ho una personalissima mia idea di cosa potrebbero e dovrebbero fare i cattolici oggi, ma non e' questo il contesto per evidenziarlo.

Forse ha ragione chi dice che e' una bieca operazione di palazzo per distrarre l'attenzione da altri problemi. Se cosi' provo un senso di tristezza ancora maggiore , quando si reprime una voce, a maggior ragione se non conforme al proprio pensiero, si fa una cosa sempre sbagliata.

:)

UG0_BOSS
16-01-2008, 23.02.28
Mi spiego. Vorrei capire, perche' veramente e' un mio limite per quale motivo un Papa non puo' parlare in una Università, o meglio perche mai taluni docenti mettono in atto atteggiamenti come quello di scrivere una lettera al Rettore di protesta per questo evento, ma vorrei una motivazione oggettiva, non pregiudiziale, non mi si puo' dire: ha tanto spazio, i TG parlano solo di lui, spara una marea di cazzate.
Penso che la protesta nasca dal fatto che una figura religiosa come quella del Papa sia in contrasto con l'idea laica di scienza... oltretutto, una lezione importante come quella dell'anno accademico ha anche un valore simbolico.

Forse ha ragione chi dice che e' una bieca operazione di palazzo per distrarre l'attenzione da altri problemi.
Questo in fondo è molto probabile: ormai si ricorre spesso a qualche episodio eclatante per guadagnarsi un po' di pubblicità sui giornali.

Se cosi' provo un senso di tristezza ancora maggiore , quando si reprime una voce, a maggior ragione se non conforme al proprio pensiero, si fa una cosa sempre sbagliata.

:)
Alla fine è vero che tutti devono essere liberi di esprimersi, però ci sono luoghi e momenti più o meno adatti per farlo. E a mio parere quello non è né il luogo, né il momento in cui dar la parola al Papa.

:)

UG0_BOSS
16-01-2008, 23.22.25
Comunque tra Mastella, tutti i politici solidali e Berlusconi non so chi sia più sbalorditivo O_o

Il povero Mastella costretto alle dimissioni da parte della perfida magistratura, mezzo parlamento intento a manifestare solidarietà verso l'innocente Ministro della giustizia e -dulcis in fundo- il piccolo Silvio che è da anni che cerca di dirlo che la magistratura è cattiva, ma nessuno gli ha mai maifestato solidarietà come a Clemente. Cattivi :(

Già, perché il centrodestra ha approfittato del discorso di Mastella per ripetere la litania sullo strapotere della magistratura. In prima linea, ovviamente, Silvio Berlusconi: «Il ministro della Giustizia – ha spiegato Berlusconi nell’esprimere la sua solidarietà al Guardasigilli – ha detto oggi in Parlamento le stesse cose che dico io ormai da molti anni e che mi hanno fruttato gli attacchi non solo della magistratura, ma anche di tanta parte della maggioranza di governo». «Che faranno e che diranno adesso questi signori – va avanti il leader del Ppl – davanti alla drammatica denuncia del Ministro della giustizia? La condividono? E come mai in Parlamento tutti hanno dato a lui la solidarietà che non hanno mai dato a me?»

Fonte (http://www.unita.it/view.asp?IDcontent=72130)

Feintool
16-01-2008, 23.24.32
Il mio unico commento al fatto di cronaca riguardante il pontefice e' che e' giusto lasciare il libero pensiero a qualunque sia la fede religiosa (e non si parla solo di cattolici) purche' questa sia rispettosa del pensiero antagonista, rispettosa dell'individuo (uomo, donna di qualunque colore di pelle) e apolitica. Se queste qualita' si rispecchiano in ogni sacerdozio cattolico o di altra fede professata allora ben venga "l'opinione" ma se ci sono anche solo piccole riserve in merito allora ci si deve preparare al contrasto, con dignita' e senza strumentalizzare niente e nessuno.

exion
17-01-2008, 08.13.54
....


Alla fine è vero che tutti devono essere liberi di esprimersi, però ci sono luoghi e momenti più o meno adatti per farlo. E a mio parere quello non è né il luogo, né il momento in cui dar la parola al Papa.

:)

Ma l'invito al papa non è mica venuto giù dal cielo... L'ha fatto il Rettore...

zen67
17-01-2008, 10.07.27
Il ministro della Giustizia Clemente Mastella è indagato nell'ambito dell'inchiesta della procura di Santa Maria Capua Vetere su un presunto giro di affari e favori. Il guardasigilli si era dimesso stamattina in seguito agli arresti domiciliari per sua moglie, Sandra Lonardo, presidente del Consiglio regionale della Campania, accusata di tentata concussione.

Il Gip ha emesso 23 ordinanze di custodia - quattro in carcere e 19 domiciliari - e tre sospensioni contro politici e amministratori regionali. Tra i destinatari, due assessori della Regione Campania, alcuni consiglieri dell'Udeur, il sindaco e il prefetto di Benevento, il consuocero dei Mastella. Alla Lonardo si contesterebbe una nomina nell'ospedale di Caserta. Mastella aveva annunciato le dimissioni - poi confermate, nonostante che Prodi, ringraziato per la fiducia, le avesse respinte - parlando alla Camera.

Il ministro per i Rapporti con il Parlamento Vannino Chiti, riferendo al Senato, gli ha espresso la solidarietà di tutto il governo. Solidarietà pressoché unanime anche da maggioranza e opposizione.

NOTIFICA A MEZZO STAMPA? E' GIALLO
C'é voluta mezza giornata, dalle 8:35 alle 14:30, perché la notizia degli arresti domiciliari per Sandra Lonardo Mastella arrivasse ufficialmente alla diretta interessata, cioé con una pattuglia di carabinieri che portava l'ordinanza firmata dal giudice di Santa Maria Capua Vetere. Nelle sei ore precedenti, che per la presidente del consiglio regionale della Campania e moglie del ministro della giustizia erano stati disposti gli arresti domiciliari era solo un'indiscrezione giornalistica.

Battuta dalle agenzie di stampa, ripresa da giornali radio e Tg, commentata da politici di primo piano, l'indiscrezione aveva già causato le dimissioni del ministro guardasigilli, respinte dal presidente del Consiglio. Il procuratore di Santa Maria Capua Vetere, Mariano Maffei, assediato dai cronisti, si era limitato a precisare che "nessun provvedimento è stato notificato", "se c'é violazione del segreto, l'autore sarà perseguito penalmente".

Per il ministro Mastella, stando alle persone che gli sono state vicine, si è trattato di un risveglio burrascoso. Subito dopo aver saputo la notizia degli arresti domiciliari alla moglie, il ministro ha convocato a casa sua i collaboratori più stretti. Accantonato il discorso sullo stato della Giustizia, che avrebbe dovuto leggere alla Camera dei Deputati (e nel pomeriggio al Senato) e che poi è stata solo depositata, Mastella ha scritto di getto a penna il duro intervento con il quale ha annunciato le sue dimissioni. Riversato su computer portatili, il discorso è stato poi stampato in alcune copie e solo in un secondo momento duplicato per i giornalisti di tutte le testate. Il cambiamento di programma ha fatto saltare la presenza del Guardasigilli alle 9 nella sede del ministero per il giuramento delle agenti di polizia penitenziaria. Intanto nei palazzi della politica sono cominciate a circolare le voci di dimissioni. A parlare esplicitamente del' ipotesi, intorno alle 10, è stato al Senato il leghista Roberto Castelli, ex ministro della Giustizia. Mastella, atteso alla Camera alle 10:40, arriva con un po' di ritardo poco prima delle 11 e anche alcuni deputati parlano di dimissioni. Pochi minuti dopo il ministro "getta la spugna".

A Ceppaloni, nel frattempo, Sandra Lonardo continua a rimanere all' oscuro del provvedimento che la riguarda. Poco dopo le 9:30, già attorniata dai cronisti, dice di non sapere nulla. Alle 11:30, con accanto il suo avvocato Titta Madia, ribadisce: "Sono ancora una donna libera". Passano meno di due ore e alle 13:30 il procuratore di Santa Maria Capua Vetere, Mariano Maffei, dice: "Nessun provvedimento é stato notificato alla Mastella. Anzi, vorrei sapere chi ha diffuso la notizia". Maffei, che dovrà lasciare l' incarico tra 11 giorni, viene chiamato in causa dal ministro per vicende "che lambiscono suoi stretti parenti": il riferimento rimanderebbe al nipote Sandro De Franciscis, presidente della Provincia di Caserta. Un tempo dell' Udeur, De Franciscis è diventato segretario provinciale del Partito Democratico e nell' ottobre scorso aveva tentato senza successo di conquistare la segreteria regionale. Dopo gli interventi dell' Aula, Mastella si riunisce con i suoi colleghi di partito e di maggioranza. Poi, poco prima delle 14 va a Palazzo Chigi da Prodi. Il presidente respinge le sue dimissioni. Il ministro ringrazia il premier ma spiega: "Ora devo stare accanto a mia moglie. Ogni decisione verrà dopo".

Solo mezz' ora dopo, alle 14:30, tre uomini della polizia giudiziaria di Santa Maria Capua Vetere notificano a Sandra Lonardo Mastella gli arresti domiciliari. Una singolare circostanza contribuisce ad alimentare le voci sulla sospetta fuga di notizie sull' inchiesta. Uno dei provvedimenti di custodia cautelare in carcere emessi dal gip riguarda l' ingegner Carlo Camilleri, suocero di uno dei figli di Mastella, ma l'uomo da ieri sera è ricoverato per un improvviso malore nell' ospedale Rummo di Benevento.
Da oggi è piantonato da agenti della polizia penitenziaria.

La moglie ha detto che è stata messa in mezzo perchè cattolica..:D :D

zen67
17-01-2008, 10.08.28
.... sento un forte movimento di stomaco...



:VOMIT:

exion
17-01-2008, 13.20.30
GOVERNO: MASTELLA, DAREMO APPOGGIO ESTERNO

Clemente Mastella ha annunciato, nel corso di una conferenza stampa a Benevento, l'appoggio esterno dell'Udeur al governo. "Saremo esigenti", ha spiegato Mastella, "e non come prima che abbiamo accettato compromessi".

http://www.repubblica.it/news/ired/ultimora/2006/rep_nazionale_n_2837845.html?ref=hpsbdx3

Ah! Pure esigente adesso! :wall:

zen67
17-01-2008, 13.38.41
siamo in mano a dei pezzi di

exion
17-01-2008, 13.40.15
MI chiedevo cosa fosse sta bozza Bianco....

http://www.lastampa.it/multimedia/multimedia.asp?p=1&pm=1&IDmsezione=17&IDalbum=7420&tipo=#mpos


Allucinante! Tu voti, ma il tuo voto alla fine non sai assolutamente a chi sia servito e a fare cosa.... 4 sistemi di voto diversi per 2 camere, con non so quante eccezioni, riporti, ricalcoli, riassestamenti....

Che vergogna! Ma che vergognaaaaa!

zen67
17-01-2008, 14.23.15
se la giocano per restar sempre la...:o



puah al peggio non c'è mai fine..


alle prox elezioni o dipietro o qualche lista civica di grillo voto..... zen ha parlato.

Robbi
17-01-2008, 14.38.57
MI chiedevo cosa fosse sta bozza Bianco....


Una schifezza! :rolleyes:
Un condensato di vecchie norme, talune gia' vigenti con il vecchio proporzionale, forse l'unica norma degna di nota e' l'obbligatorietà di dichiarare prima del voto il nome del premier e il programma

infinitopiuuno
17-01-2008, 14.48.24
Questa volta "borla" giù...dopo qualche batostina in Senato, il ciclista dovrà prenderne atto e passare al voto e conseguentemente far governare le "destre" e giù olio di ricino:o

Fumettos
17-01-2008, 15.35.17
alle prox elezioni o dipietro o qualche lista civica di grillo voto..... zen ha parlato.
(Y) :act:
Di Pietro forever... questa volta tradirò il cavaliere... :inn:

RNicoletto
17-01-2008, 17.18.39
La vicenda dell'indagine giudiziarie intorno a Mastella & Co. è di una tristezza infinita da qualsiasi parte la si guardi. :crying:

Il quadro che emerge non è sorprendente, semplicemente certifica tutti quelli che fino ad oggi erano ritenuti solo stereotipi della politica italiana (Grillo sarà ingrassato di 5 kg. leggendo gli stralci delle intercettazioni). Il clientelismo, la corruzione, la continua ricerca del potere personale e di partito, la totale assenza di competenza, etica, senso del dovere, senso dello Stato, ecc...

Io non posso/voglio condannare Mastella & Co. ancor prima di un processo e relativa sentenza. Tuttavia mi disgusta :grrr: la corsa bi-partisan che c'è stata per testimoniare solidarietà.

esdisu
17-01-2008, 17.25.52
(Y) :act:
Di Pietro forever... questa volta tradirò il cavaliere... :inn:
In Italia si parla solo e sempre di elezioni :anger: , e i problemi si accumulano più della spazzatura. :wall:

wilhelm
17-01-2008, 18.04.59
Comunque pensavo che siamo davvero un paese molto strano:

Ci sono paesi dove la classe politica fa il suo lavoro con molto più rispetto per i cittadini, con molto più rispetto reciproco e molta più serietà e senso di responsabilità nei confronti dello Stato. Se poi qualcuno viene coinvolto in uno scandalo la parte opposta ne approfitta per silurarlo!

Qui invece passano il tempo a difendere le logiche di partito e a contrastare aprioristicamente le posizioni altrui, agire con il più totale menefreghismo verso gli elettori, lasciare il paese allo sbando. Però se qualcuno viene toccato da uno scandalo o da un'inchiesta ecco che tutti, senza distizione di parte, gli fanno da scudo e lo difendono.

Se non è una casta questa...

Che paese... :(

protter
17-01-2008, 18.11.24
ma... questo paese non dovrebbe garantire la presunzione di innocenza di qualunque indiziato?

exion
17-01-2008, 20.31.00
ma... questo paese non dovrebbe garantire la presunzione di innocenza di qualunque indiziato?


Sul piano strettamente legale, assolutamente sì. Se così non fosse, sarebbe già in galera.

Sul piano politico, è diverso. Perché comunque questi personaggi, che vivono di intrecci di vita pubblica e interessi privati, nascondono dei segreti di Pulcinella.

Come ai tempi di Tangentopoli. Dal 1982 al 1992, per un decennio intero, tutta l'Italia sapeva. Era una tale foglia di fico, l'onestà autoproclamata dei politici, che non passava giorno che non ci fossero decine di allusioni chiarissime su stampa e televisione, di giornalisti e comici, di analisti e privati cittadini, sul malaffare DC e sull'arrivismo corrotto dei socialisti. E lo sapevamo tutti (oddio, metaforicamente perché io avevo tra i 5 e i 15 anni...) perché lo vivevamo sulla nostra pelle, quando c'era da chiedere un permesso in comune, da fare un atto in provincia, ogni qualvolta avevamo a che fare un politico.

Ci sono voluti 10 anni per che quel che era noto, ma sottaciuto, diventasse azione in giustiza, e altri 10 anni ancora, a volte anche di più, per arrivare a delle condanne in tribunale.

Ma ti pare che si sarebbe potuto aspettare gli anni 2000, con le condanne definitive, per dire che gente come Forlani, De Mita, Martelli e altri non erano più degni di governare il paese? Non credo proprio.

Per Mastella è uguale. Tutti sanno che è il campione assoluto del voto di scambio. Tutti sanno che l'UDEUR, partito senza storia, senza valori definiti, senza un posizionamento politico chiaro e definitivo, è lo strumento dei suoi mastruzzi: non può avere altri scopi.

E tu credi che un simile personaggio dovrebbe restare a capo del Ministero di Grazia e Giustizia come se nulla fosse, aspettando che nel 2018 venga giudicato? Mi pare inconcepibile. Mi pare persino inconcepibile che tale personaggio sia diventato un giorno ministro.

Allora: sicuramente innocente e libero di fare quello che vuole della sua vita fino a prova contraria. Ma non di governare il paese. Perché chi governa un paese democratico (e serio come vorremmo fosse l'Italia) non solo deve essere innocente, ma deve anche essere al di sopra di ogni possibile sospetto.

Robbi
17-01-2008, 20.57.59
Eh mi piace il Mat pensiero, mi piace!

Io nel decennio che citi, avevo gia' l'eta' di Matusalemme :x: Me li ricordo bene questi figli prediletti.

Clemente figlio di Cirino
Pierferdi figlio di Forlani
Tabacci figlio di Marcora
MMmhhh :mm: la memoria mi fa inganno... e Gava?? che figlio aveva?? Vito, Giovanardi? Mmhhh
LOL :D tanti, tanti
E Mancini che ha governato la Calabria per 20 anni??
Vado avanti? :crying:

Ostia!! :eek:
Andreotti!! sempre presente! :D Salvo Lima lo stramaledice dall'Inferno

Dav82
17-01-2008, 21.00.42
Tutti che hanno figli e figliocci... e il povero Andreotti no! :crying:

Ma... ma... sarà mica che al posto del pancione.. quella gobba lì... :p

Perusar
18-01-2008, 08.21.29
GOVERNO: MASTELLA, DAREMO APPOGGIO ESTERNO

Clemente Mastella ha annunciato, nel corso di una conferenza stampa a Benevento, l'appoggio esterno dell'Udeur al governo. "Saremo esigenti", ha spiegato Mastella, "e non come prima che abbiamo accettato compromessi".

http://www.repubblica.it/news/ired/ultimora/2006/rep_nazionale_n_2837845.html?ref=hpsbdx3

Ah! Pure esigente adesso! :wall:

Si, "esigente sui valori" ha detto... :fool:

Eh si eh... praticamente più sei indagato, più sei credibile, più meriti rispetto. E tutti: "Bravooo, bravoooo... clap... clap..." :grrr:

Quoto wilhelm :(

... e del resto, ormai, che ci sia una cricca che si copre le spalle da sola è fin troppo evidente:

Troppi assenti in FI, «graziato» Bassolino (http://www.corriere.it/politica/08_gennaio_17/stoppata_mozione_anti_bassolino_85fc9a20-c506-11dc-8929-0003ba99c667.shtml)

per sdrammatizzare:

Nonciclopedia solidale con Mastella e famiglia
(http://nonciclopedia.wikia.com/wiki/NonNews:Nonciclopedia_solidale_con_Mastella_e_fami glia)
:D

protter
18-01-2008, 09.23.10
Sul piano strettamente legale, assolutamente sì. Se così non fosse, sarebbe già in galera.

Sul piano politico, è diverso. Perché comunque questi personaggi, che vivono di intrecci di vita pubblica e interessi privati, nascondono dei segreti di Pulcinella.

Come ai tempi di Tangentopoli. Dal 1982 al 1992, per un decennio intero, tutta l'Italia sapeva. Era una tale foglia di fico, l'onestà autoproclamata dei politici, che non passava giorno che non ci fossero decine di allusioni chiarissime su stampa e televisione, di giornalisti e comici, di analisti e privati cittadini, sul malaffare DC e sull'arrivismo corrotto dei socialisti. E lo sapevamo tutti (oddio, metaforicamente perché io avevo tra i 5 e i 15 anni...) perché lo vivevamo sulla nostra pelle, quando c'era da chiedere un permesso in comune, da fare un atto in provincia, ogni qualvolta avevamo a che fare un politico.

Ci sono voluti 10 anni per che quel che era noto, ma sottaciuto, diventasse azione in giustiza, e altri 10 anni ancora, a volte anche di più, per arrivare a delle condanne in tribunale.

Ma ti pare che si sarebbe potuto aspettare gli anni 2000, con le condanne definitive, per dire che gente come Forlani, De Mita, Martelli e altri non erano più degni di governare il paese? Non credo proprio.

Per Mastella è uguale. Tutti sanno che è il campione assoluto del voto di scambio. Tutti sanno che l'UDEUR, partito senza storia, senza valori definiti, senza un posizionamento politico chiaro e definitivo, è lo strumento dei suoi mastruzzi: non può avere altri scopi.

E tu credi che un simile personaggio dovrebbe restare a capo del Ministero di Grazia e Giustizia come se nulla fosse, aspettando che nel 2018 venga giudicato? Mi pare inconcepibile. Mi pare persino inconcepibile che tale personaggio sia diventato un giorno ministro.

Allora: sicuramente innocente e libero di fare quello che vuole della sua vita fino a prova contraria. Ma non di governare il paese. Perché chi governa un paese democratico (e serio come vorremmo fosse l'Italia) non solo deve essere innocente, ma deve anche essere al di sopra di ogni possibile sospetto.

anzitutto grazie per la risposta, arguta e pacata; temevo il linciaggio mediatico.

premetto che il nostro eroe sta notevolmente sulle scatole anche a me.
aggiungo che quando ho sentito il suo nome associato a "guardasigilli" ho avuto un tuffo al cuore.
sono certo che sia "IL" votoscambista; se anche non lo fossi basterebbe sentire i commenti dei compaesani alla notizia della notizia.
in un paese civile (ma anche semplicemente in uno che non abbia a capo un primo ministro che comincia a credersi "IL GIUSTO") sarebbe già a casa.

però.
però..

in prima battuta diciamo che mastella si è dimesso SUBITO (ok, con tanto di scena madre e di arroganza inaudita....).
senz'altro un atto dovuto ma che altri, prima di lui, hanno tranquillamente evitato; cosa non da poco visto che oltrettutto in questo momento pare non ci siano imputazioni a suo carico "personale" (e anche per le imputazioni a carico di altri devono ancora essere prodotte prove).

questo dal punto di vista politico.
dal punto di vista personale ho letto su queste pagine atti di accusa (e di condanna!) che francamente mi sembrano precorrere un tantino i tempi...

zen67
18-01-2008, 12.07.21
.. un altro ministro della giustizia inquisito che non si è dimesso... :mm:

chi??

protter
18-01-2008, 12.20.09
era un "altri" generico, non riferito alla posizione del guardasigilli ;)

zen67
18-01-2008, 12.22.52
ahh perchè nella sua posizione.. (oramai a 90° :devil: ) un mi sembra ci si sia trovato ancora qualcheduno di quelli là....

è tutto uno schifio...:o

protter
18-01-2008, 12.29.28
beh, oddio, abbiamo avuto presidenti del consiglio indagati...

zen67
18-01-2008, 14.06.23
parlavo dei guardiasigilli...;)

mao
18-01-2008, 15.49.21
qualche riflessione.

dimissioni di mastella: un atto dovuto, niente da applaudire (il problema è che siamo abituati ormai da anni ai vari berlusconi e previti...).

appoggio esterno "sta ceppa": è ovvio dopo le dimissioni, non c'è nessun altro UDEUR con incarichi governativi. L'unico sottosegretario si è dimesso a dicembre per motivi familiari e dopo tre giorni è stato arrestato per corruzione e concussione.

attacco ai giudici: questo è gravissimo, anche se siamo avvezzi ormai a decenni di comportamenti analoghi. Se è innocente si faccia giudicare, che paura ha!?

Al di là della questione mastelliana, questa è una bella gatta da pelare per la maggioranza e il governo, perché l'UDEUR può "ricattare". E anche se dovesse morire il partito, mancherebbero i numeri della maggioranza al senato, e quindi addio riforme di qualsiasi tipo.

E se vince la destra, secondo me possiamo dire addio a qualsiasi tentativo di recupero economico, riforme istituzionali, dignità nazionale, ecc. ecc.

AIUT!

protter
18-01-2008, 15.57.01
appoggio esterno credo voglia dire che i rappresentanti dell'udeur voteranno a favore delle proposte della maggioranza...

Dav82
18-01-2008, 17.27.52
http://www.corriere.it/politica/08_gennaio_18/berlusconi_sacca_rinvio_bb174efa-c5d6-11dc-8434-0003ba99c667.shtml

Chiesto il rinvio a giudizio per Berlusconi, contestato il reato di corruzione nell'ambito dell'inchiesta sulle "segnalazioni" di attrici a Saccà (testi telefonata 1 (http://www.corriere.it/cronache/07_dicembre_20/telefonate_berlusconi_sacca_f2618cd4-af08-11dc-8fe5-0003ba99c53b.shtml) e telefonata 2 (http://www.corriere.it/politica/07_dicembre_20/berlusconi_sacca_seconda_conversazione_4bf0f9ea-af15-11dc-8fe5-0003ba99c53b.shtml), e/o ascolta (http://mediacenter.corriere.it/MediaCenter/action/player?uuid=dec4e6f0-af24-11dc-8fe5-0003ba99c53b))


Chiesto il rinvio a giudizio anche per Saccà.

Dav82
18-01-2008, 17.51.46
Mafia, Cuffaro condannato a cinque anni

http://images.corriere.it/Media/Foto/2008/01/18/cuffo169.jpg

Condannato per favoreggiamento a Cosa Nostra e rivelazioni di segreti d'ufficio senza aggravanti.



http://www.corriere.it/cronache/08_gennaio_18/mafia_cuffaro_ad9affa4-c5dd-11dc-8434-0003ba99c667.shtml

Dav82
18-01-2008, 17.53.16
Il governatore della Sicilia Totò Cuffaro è stato dichiarato colpevole di favoreggiamento semplice e condannato a 5 anni di reclusione e interdizione perpetua dai pubblici uffici. Nel processo per le 'talpe' alla Direzione distrettuale antimafia, il presidente della Regione era imputato di favoreggiamento aggravato a Cosa Nostra e rivelazione di segreto. Cuffaro, contrariamente a quanto egli stesso aveva annunciato, ha assistito alla lettura della sentenza nell'aula bunker di Pagliarelli.



http://www.repubblica.it/2007/10/sezioni/cronaca/cuffaro-processo/cuffaro-sentenza/cuffaro-sentenza.html

Fumettos
18-01-2008, 18.58.43
A Cuffaro è stata applicata anche la pena accessoria dell'interdizione dai pubblici uffici.
...
"Sono confortato, non sono colluso con la mafia e per questo resto presidente della Regione. Da domani torno al lavoro". Queste le prime parole dell'esponente dell'Udc.

Ma come... non deve essere interdetto?!?! Ma pija per il culo?!?!

Perusar
19-01-2008, 09.53.33
http://images.corriere.it/Media/Foto/2008/01/19/CUFFA169.jpg

:act:

Sotto un altro!

Bravoooooo clap, clap... solidarietà... clap clap... giustizia deviata... clap clap...

NANIA: «NOTIZIA RASSICURANTE» - «Che il presidente della Regione Siciliana non sia mafioso o colluso con la mafia è un primo significativo passo ed una notizia rassicurante per i siciliani e la politica» ha detto in una nota il vicepresidente dei senatori di An, Domenico Nania, in merito alla sentenza sul processo «Talpe in Procura». «Auguro al presidente Cuffaro - aggiunge Nania - che nei successivi gradi di giudizio cadano le altre accuse a suo carico».