PDA

Visualizza versione completa : Laptop a 150 Usd


Robbi
20-11-2006, 13.14.05
<p align="center"><img style="WIDTH: 330px; HEIGHT: 225px" height="225" hspace="0" src="http://i.n.com.com/i/ne/p/2006/L1000326_360x270.jpg" width="330" align="baseline" border="0"></p><p align="left"><p align="left">E' stato realizzato il primo computer portatile a 150 Dollari su iniziativa di una Ong Statunitense.</p><p align="left">In pratica il sogno del fondatore di One laptop for child, Nicholas Negroponte,_ del Massachusetts Institute of Techology e' quello di fornire un portatile per ogni bambino povero del mondo!</p><p align="left">L'azienda Taiwanese che ha creato il prodotto, ha lavorato sulle dimensioni (grande quanto un libro), e sul risparmio di energia. Il portatile e' dotato di 128 mb di Ram e 512 mb di flash memory.</p><p align="left"><br /><a href="http://www.wintricks.it/framer.php?url=http://news.com.com/A+100+laptop+prototype+for+150/2100-1003_3-6136387.html?tag=cd.top" target="_blank"> <li>FONTE</li> </a><br />

Billow
20-11-2006, 13.17.14
;)

mariuzz
20-11-2006, 14.06.16
I 6 milioni di bambini che ogni anno muoiono di fame saranno contenti di sapere che le Ong spendono soldi e risorse per fargli avere dei portatili..

..Peccato che nel terzo mondo sono pochi i fortunati ad avere la corrente e ai 6 milioni di bambini che nel 2007 moriranno di fame pi che un Pc gli serve un pezzo di pane!!

Questi simpatici giocattolini li troveremo a breve su Ebay e simili e verranno comprati da noi "ricchi occidentali" per far giocare i nostri figli..

farok
20-11-2006, 18.18.42
Sono pienamente d'accordo

johnny99
20-11-2006, 22.37.21
Ragazzi,quando questi personaggi dicono di voler aiutare i bambini poveri, ho come l'impressione che prendano il terzo mondo per il k..o, e che a molti occidentali la cosa serva solo a mettere in pace la coscenza.. :anger:

RNicoletto
21-11-2006, 09.09.31
I 6 milioni di bambini che ogni anno muoiono di fame saranno contenti di sapere che le Ong spendono soldi e risorse per fargli avere dei portatili..
Questa iniziativa non pensta per tutti i paesi del Terzo Mondo; in particolare la cosa pensata per posti come India o Brasile (cosidetti Paesi Emergenti) dove il problema della fame parzialmente superato ma, a causa delle dimensioni di queste nazioni, diventa difficile portare istruzione e cultura ai villaggi sparsi sul territorio.

Ovvio che non puoi pensare di portare subito questa cose in paesi come Etiopia o Congo, devastati da fame, epidemie e guerre. :(

..Peccato che nel terzo mondo sono pochi i fortunati ad avere la corrente e ai 6 milioni di bambini che nel 2007 moriranno di fame pi che un Pc gli serve un pezzo di pane!!
Infatti diversi prototipi di questi PC funzionavano ad energia solare. Quello indicato nella news di cui sopra consuma comunque pochissima energia proprio per il motivo da te indicato.

Questi simpatici giocattolini li troveremo a breve su Ebay e simili e verranno comprati da noi "ricchi occidentali" per far giocare i nostri figli..
Spero la tua ipotesi si riveli sbagliata. Spero che la tecnologia sappia trovare una strada per aiutare questi paesi.

robmura76
21-11-2006, 11.02.00
secondo la logica che meglio sfamarli che istruirli allora perch sprecare soldi a costruire scuole....

Robbi
21-11-2006, 11.55.35
Una teoria economica che ha tra i capostipiti Geremy Rifkin, sostiene che oggi non ha piu' senso il possesso fisico dei beni, come indicatore del benessere e dello sviluppo di una societa'. Piuttosto e' spostandosi verso l'accesso ai beni/servizi, con conseguente aumento della conoscenza che si aiuteranno fattivamente e a casa loro i Paesi poveri del terzo e quarto mondo!

In buona sostanza, credo che nessuno sufficientemente accorto, possa sostenere che una soluzione passi solo da un massiccio apporto tecnologico e favore dei paesi poveri, come forse questa iniziativa sottointende.
Cio' deve essere necessariamente contestualizzato con la soddisfazione di bisogni primari quale il diritto alla nutrizione e non solo.

Per essere chiari: per quanto possa sembrare assurdo il possesso di un computer da parte di un reietto che nulla ha oltre la propria pelle, se questa idea e' supportata da un paritario accrescimento delle condizioni di vita dell'individuo, questa idea/teoria ha una sorta di fondamento logico.

Solo la conoscenza, applicata a sistemi di sviluppo VERI!! Non aiuti a pioggia che nella maggiore delle ipotesi, finiscono nella mani di qualche capobastone locale, puo' portare fuori dal tunnel paesi endemicamente poveri.
Da qui' la necessita' di scuole, idee, progetti, avanzamento tecnologico, ecc.

A mio giudizio in questo modo sara' forse possibile in un futuro si spera ravvicinato, permettere una presa di coscienza delle popolazioni, affinche' si liberino definitivamente di quella sorta' di schiavitu' economico/politica che attanaglia questi paesi, ma lo devono fare loro Non si puo' esportare la nostra democrazia, magari con le bombe!!
La rimozione dei vari dittatori sparsi in giro per il mondo, organici a certi disegni di sfruttamento delle risorse, e' condizione necessaria. L'avvio di una Societa' il piu' possibile democratica,e' altrettanto necessaria per una speranza di sviluppo, contrariamente solo fame e miseria!

Ogni anno 5/6 milioni di bambini muoiono di fame, questa e un'onta, una vergogna per l'umanita'. :(

Se passare ANCHE attraverso l'invio di un pc puo' servire a riscattare questo abominio anche in minima parte ... allora ben venga!!