PDA

Visualizza versione completa : sii felice mia cara amica


realtebo
27-07-2006, 10.09.45
da qualche parte lo dovevo pur scrivere così ho scelto la mia seconda casa, wintricks...
il 16 settembre si sposa una ragazza a cui ho voleto così tanto bene che neppure io ho mai pensato fossi in grado di provare... è un dolore che dopo 4 anni di matrimonio con una donna eccezionale è ancora lì, latente ma vivo, nel fondo del mio cuore.
ho sempre creduto non che il primo amore non si scorda mai, ma che, invece, un amore vero non può morire. e temo sia così. la mia coscienza, la mia mente, il mio cuore e forse anche ogni fibra del mio corpo non giustificano di certo come l'amore che provo per mia moglie possa convivere con un ricordo così doloroso... non lo so, talvolta mi faccio schifo da solo, ma quello che mi consola è che mia moglie mi conosce bene, ne abbiamo parlato e, almeno, lo sa. certo che non può capire, anche perchè non lo ha mai provato, ne ha un senso forse, però lo sa.
ma non cambia la natura del problema.
non esiste un'altra donna così nell'universo, ve lo giuro. un concentrato di bontà umana, generosità ed un corpo da favola... aveva i suoi difetti, li avrà ancora. ma mi sono innamorato di lei alla follia, fuori misura, ve lo giuro. per 4 anni abbiamo frequentato la stessa compagnia. poi io me ne stavo per andare e mi son dichiarato. lei che aveva solo 17 anni all'epoca mi ha detto che non era pronta per una relazione seria, perchè era chiaro che sia io che lei quando si fa qualcosa per amore la si porta sino in fondo...
per la prima volta in vita mia ho provato un senso di vuoto, quella sera del no. ora quel vuoto, quel buco nero che talvolta assorbe pensieri ed emozioni, quel vortice di sentimenti non comprensibili da me, sentimenti che forse non sono più amore, chi lo sa?, quel fuoco è ancora vivo. ogni ricordo, ogni giorno trascorso insieme, ogni viaggio, ogni discussione, ogni scoperta di aver in comune la visione della vita, li ho chiusi e conservato in un angolo buio del mio cuore.
l'amore che provo per mia moglie è altrettanto forte, ma decisamente diverso. Non per giustificarmi, è che credo che ogni donna sia diversa, e che ogni amore lo sia per conseguenza. amo cose diverse di lei, cose che richiedono un coinvolgimento emotivo non certo minore, ma diverso.
una cosa più di tutte mi manca di quel gioiellino che ora entrerà nel mondo d'oro di un ragazzo che è speciale non meno di lei: la comunione di pensieri e intenti che tanto ci han permesso di legarci l'uno all'altro, fino al fatidico errore della mia vita... Ora ho perso per sempre quella sensazione che non riesco a descrivere.... per sempre.. vivere la vita con una certa filosofia e calma, generosità, desiderio di vivere la vita, non solo di far parte di un ingranaggio, senso di responsabilità anche emotiva verso gli altri, queste sono le cose che per me sono presioze... forse lo so solo ora.
So che fra qualche giorno starò meglio, ma dio come mi fa male saperla di un altro. ringrazio tanto dio di averle fatto trovare un uomo d'oro. anche lui fa parte di quello 0,1% del mondo di cui ci sentivamo parte io e lei... ma lui ha avuto più pazienza, si è fatto avanti tre anni più tardi, dopo aver pianto notti su notti come me per il desiderio di dichiararsi. Come può una donna ridurti così ?
Cosa sto scrivendo ? o meglio, cos'è che sto provando ? rabbia, rancore, dolore, affetto, amore, gioia, tristezza. credo che tutte le parole del mondo non descrivano quella minuscola particella di gioia e dolore rinchiuso nell'angolino del mio cuore....
perchè scrivo ? perchè ? forse per cercare di spiegare a me stesso i sentimenti che provo, forse è solo uno sciocco sfogo... ma perchè sto piangendo !?!? non sopporto questo dolore.... non lo sopporto !

Silence
27-07-2006, 10.20.40
Ti sembrerà strano, ma sono felice per te...ci sono persone che darebbero la vita per provare quelle emozioni.

Hai raccontato davvero tutto, passando quasi dall'odio all'amore...e credo che non potessi usare parole migliori :)

Credo che non si smetta mai di conoscersi...
Credo che tutto ci fortifica...
Credo tu abbia un gran cuore...


...e credo tu sia una gran persona!!!

Forza :)

Sbavi
27-07-2006, 10.21.37
da quest'anno il mio 11 settembre personale sarà il 16 settembre.

Senza rancore, ma sembra troppo presuntuosa ed egoistica una simile affermazione.

realtebo
27-07-2006, 10.27.21
Senza rancore, ma sembra troppo presuntuosa ed egoistica una simile affermazione.

non volevo mancare di rispetto alle vittime dell'11 settembre. era una analogia: come l'11 settembre è stato un colpo doloroso per il mondo intero, un colpo tale da far girare pagina ai libri di storia moderna, così quella data sarà per me un probabile punto di svolta. credo che prima o poi l'anello al suo dito mi farà capire che è parte di un altro mondo.

cmq per rispetto ho cancellato dal post questa frase, perdonatemi. imparatene una lezione: piangersi a dosso fa diventare molto egoisti (od anche egotisti talvolta). scusate

NightMan
27-07-2006, 10.28.30
Senza rancore, ma sembra troppo presuntuosa ed egoistica una simile affermazione.

Sembra effettivamente una frase un pò esagerata, ma, la capisco. A volte la fine di un amore è più dolorosa di un lutto. Io quando mi lasciai con la mia ragazza (poi fortunatamente ci siamo ripresi dopo 6 mesi) ho pianto per settimane.

Silence
27-07-2006, 10.29.50
Mah...io non c'ho trovato nulla nè di egoistico nè di presuntuoso.
Era chiaro che non c'erano riferimenti a quanto successo in america, se non proprio in quel "momento che cambia la vita", di cui parla realtebo.

realtebo
27-07-2006, 10.32.43
Ti sembrerà strano, ma sono felice per te...ci sono persone che darebbero la vita per provare quelle emozioni.


da quella fatidica sera credo di aver perso la volontà, e, perchè no?, forse anche la capacità, di provare delle emozioni così intense. forse come per il fisico, scottandosi perde sensibilità, così anche il nostro cuore perde la capacità di aprirsi ed elaborare emozioni forti.

Vi giuro: perderla ha cambiato la mia vita. non è detto che sia in peggio. ma nulla è più stato uguale. sono uno stupido a star così male, a rimanere legato ad un passato oramai remoto, ad un'altra donna o almeno al suo ricordo. ma è un erba che non riesco a strappare dal mio cuore. è giusto conservare i ricordi quando cozzano con la ragione, con i sentimenti e le persone che ORA ci circondano ? ho sempre creduto di si, ma VOGLIO ricredermi, ce la DEVO fare. non è possibile star così male dopo così tanto tempo.

ho una vita splendida, non solo perchè ho il necessario per vivere, ma perchè non ho nuvole emotive all'orizzonte. e allora perchè mi sono conservato un sacchetto di grandine !?!? perchè mi sto facendo del male ?

realtebo
27-07-2006, 10.33.24
ho rimosso i riferimenti all' 11/9 scusatemi

NightMan
27-07-2006, 10.34.17
Non so perchè ma questo 3D richiama la sensibilità di un Feintool.

Sbavi
27-07-2006, 10.50.56
non volevo mancare di rispetto alle vittime dell'11 settembre. era una analogia: come l'11 settembre è stato un colpo doloroso per il mondo intero, un colpo tale da far girare pagina ai libri di storia moderna, così quella data sarà per me un probabile punto di svolta. credo che prima o poi l'anello al suo dito mi farà capire che è parte di un altro mondo.
cmq per rispetto ho cancellato dal post questa frase, perdonatemi. imparatene una lezione: piangersi a dosso fa diventare molto egoisti (od anche egotisti talvolta). scusate


CMQ..non volevo essere polemico. Un momento di scazzo (D) :)

realtebo
27-07-2006, 11.04.31
Non so perchè ma questo 3D richiama la sensibilità di un Feintool.

cosa vuol dire?

Astro
27-07-2006, 11.08.43
Che Feintool è famoso per la sua sensibilità e il suo rapporto verso la vita.

Una persona piacevola da relazionarsi e da ascoltarla.


Questo tuo intervento si accosta molto ai post che ci trasmette Fein... ;)

Robbi
27-07-2006, 11.17.47
Pvt

:)

Alhazred
27-07-2006, 12.34.33
Real, a leggere il tuo post mi son venuti i brividi, mi è sembrato di leggere ciò che sto passando io in questo periodo. Mi sembra di aver letto una cosa che potrei aver scritto io. C'è una ragazza che conosco da diversi anni, siamo molto legati, le voglio un bene dell'anima e credo lei ne voglia a me. C'è una differenza però, per me questo sentimento si è tramutato in amore, per lei no. Per farti rendere conto di quanto forte sia il mio sentimento per questa ragazza ti dico che ho 29 anni ed ho pianto per amore circa un mese fa... per la prima volta nella mia vita. Non avevo idea di cosa potesse significare, non mi ero mai sentito così. Come te ho confessato i miei sentimenti e non ho avuto la risposta che speravo, credevo che almeno mi sarei sentito meglio dopo averle detto cosa provassi per lei, invece niente, sto peggio di prima. Adesso per paura di farmi male evita di starmi troppo intorno, la sento lontana e questo mi fa più male che averla sempre davanti.
La sola presenza di questa mia amica al mio fianco, senza il bisogno che lei dicesse una parola, mi ha aiutato a superare brutti momenti. Stavo bene solo ad averla di fianco. Paradossalmente averla vicina mi fa passare anche il dolore che provo sapendo di non poterla avere.
So che sta frequendando un'altra persona, pensavo che mai sarei riuscito a vederla insieme ad un altro, lei lo sa ed ha cercato di evitarlo, un po' di tempo fa sapendo che era in giro con questa persona non sono uscito di casa.
Ieri sera, me li sono ritrovati davanti... dentro di me ho sentito il vuoto, nessuna sensazione, nessun sentimento, solo il vuoto. Non lo so questo cosa possa voler dire. Forse è stato anche peggio che aver provato rabbia, odio, rancore o... non lo so, non lo so davvero.
In questo periodo sto provando emozioni mai sentite prima o almeno non di questa intensità.
Io non sono sposato e lei non si sta sposando, come è nel tuo caso, ma credo di poter dire che capisco ciò che stai provando. Neanche io, come te, so più che tipo di sentimenti ci sono dentro me, non riesco più a distinguerli, credo ci siano tutti i sentimenti che si possono provare, ma fusi insieme come a formarne uno nuovo.

Macao
27-07-2006, 13.25.11
@ realtebo

capisco bene... è se sei rimasto in amicizia, è dura prorio...

NightMan
27-07-2006, 14.43.08
Che Feintool è famoso per la sua sensibilità e il suo rapporto verso la vita.
Una persona piacevola da relazionarsi e da ascoltarla.
Questo tuo intervento si accosta molto ai post che ci trasmette Fein... ;)

si, era proprio questo che intendevo dire.

Feintool
27-07-2006, 16.26.35
Comprendo le tue emozioni realtebo, ho attraversato anch'io quel sentiero che spezza il cuore e ti lascia quella malinconia nell'anima e posso dirti che mi sembra quasi di sentirne ogni sua sfumatura. Qualche anno fa' ho avuto una storia simile,anche se le circostanze erano diverse, purtroppo ci siamo spinti ben oltre alla semplice infatuazione e i presupposti erano consistenti, ma per cause non dipendenti da noi la relazione e' finita bruscamente lasciandomi nel mare oscuro della disperazione, da essa pero' ho imparato a trarre forza dal cuore, ho riperscorso tante e tante volte i ricordi, quelli belli e quelli tristi, aprendo ai miei occhi nuovi orizzonti e nuove speranze, nel dificile cammino ho trovato amici meravigliosi che hanno saputo ascoltare (leggere) le mie parole, da loro ho ritrovato il coraggio di ricominciare perche' c'e' sempre un buon motivo per continuare a sperare amico mio.. hai una grande sensibilita' nel cuore sii fiero delle tue emozioni non vergognartene perche' esse saranno il tuo punto di forza che ti aiuteranno a superare ogni ostacolo nella vita, non posso dirti che sara' un percorso facile (nulla nella vita lo e') ma so che alla fine troverai la tua meritata serenita' e il coraggio di vivere la vita nei suoi molteplici aspetti.

Robbi
27-07-2006, 16.33.48
Aspettavo un tuo commento Fein, ormai neanche te lo dico piu'... tanto sai!
(F)

Feintool
27-07-2006, 16.48.55
Aspettavo un tuo commento Fein, ormai neanche te lo dico piu'... tanto sai!
(F)

Sei troppo buono Robbi..

Anche tu comprendi cio' che realtebo ha voluto comunicare e credo che ogni persona che frequenta questo forum capisce i veri sentimenti, anche se celati da un nickname o da post spensierati ognuno ha il dono della comunicazione e questa immensa ricchezza condivisa e' indispensabile per tutti noi.

soulmadx
27-07-2006, 17.09.22
Il tuo post mi ha toccata profondamente ... quasi ha totalmente riaperto una ferita oramai rimarginata da anni.
Vorrei che "lui" avesse scritto e pensasse tutto quello che tu hai scritto, ma è impossibile ed è questo che mi fa un male tremendo.

Se la tua lei leggesse le tue parole, penserebbe che forse a 17 anni sbagliò tutto. Io farei così.

bacio a tutti.
Soul (F)

k501
27-07-2006, 22.07.06
Son cose che lasciano il segno, è proprio il caso di dirlo. Soprattutto è il TUO caso per dirlo, e me ne dispiaccio, perchè non meriti di soffrirne ancora. Io condivido il pensiero di Soul; parlane con tua moglie, sensibile anche lei e intelligente come tu l'hai descritta capirà e ti darà l'appoggio di cui hai bisogno. E soprattutto ti aiuterà a sentirti rinfrancato...
Pensaci; tu solo conosci meglio di chiunque altro tua moglie, io cmq farei così con la..mia, al tuo posto.

(L) (F)

dave4mame
27-07-2006, 23.39.20
uhm... non saprei.
io non credo che sarei in grado di affrontare una nuova relazione (o addirittura una convivenza!) senza essere sinceramente convinto di non portarmi dietro "strascichi" di storie precendenti....
ah, che sia per quello che quando sono single ci rimango per lustri? :)

realtebo
28-07-2006, 10.05.04
Che Feintool è famoso per la sua sensibilità e il suo rapporto verso la vita.
Una persona piacevola da relazionarsi e da ascoltarla.
Questo tuo intervento si accosta molto ai post che ci trasmette Fein... ;)

mai avuto il piacere di incrociarlo. non frequento molto 'off-topic'

realtebo
28-07-2006, 10.07.12
credevo che almeno mi sarei sentito meglio dopo averle detto cosa provassi per lei, invece niente, sto peggio di prima. Adesso per paura di farmi male evita di starmi troppo intorno, la sento lontana e questo mi fa più male che averla sempre davanti.
La sola presenza di questa mia amica al mio fianco, senza il bisogno che lei dicesse una parola, mi ha aiutato a superare brutti momenti. Stavo bene solo ad averla di fianco. Paradossalmente averla vicina mi fa passare anche il dolore che provo sapendo di non poterla avere.


nessuna sensazione, nessun sentimento, solo il vuoto.

cavolo... alhazred, una doverosa stretta di mano ed una pacca sulla spalla.
si... è esattamente così che mi sento. davvero ti capisco !

realtebo
28-07-2006, 10.13.11
è davvero un piacere conoscerti, credo che le nostre strade su questo forum non si siano mai incrociate prima. talvolta le amicizie più interessanti nascono come i fiori nei posti più impensati.

Grazie anche a te della sensibilità e di avermi fatto dono della tua di esperienza. Ho apprezzato molto soprattutto una frase:

ho riperscorso tante e tante volte i ricordi, quelli belli e quelli tristi,

.. forse perchè io ancora non ci riesco. mi fa ancora male. e questo mi ricorda un detto:

dimenticare non vuol dire non ricordare più, bensì ricordare senza soffrire

forse ancora non l'ho dimenticata in questo senso, e forse perchè stavo cercando di ignorare questi ricordi. dovrei farci i conti e scendere a patti con loro. conservali gelosamente e usarli per trarre forza per il futuro

realtebo
28-07-2006, 10.25.07
Il tuo post mi ha toccata profondamente ... quasi ha totalmente riaperto una ferita oramai rimarginata da anni.
...
Se la tua lei leggesse le tue parole, penserebbe che forse a 17 anni sbagliò tutto. Io farei così.


grazie di cuore anche a te, dispiace di averti riaperto una ferita, forse tu ha subito il dolore del lasciarsi... io almeno me lo sono andato a cercare da solo... credo proprio che faccia meno male.

ti prego, però, non dirmi che tu nei suo panni... mi fa un male che non capisco e che non immagini...

realtebo
28-07-2006, 10.32.43
il discorso del dialogo con mia moglie è un vero casotto, ragazzi (e ragazze)

credo che certi strascichi, come diceva dave4mame, non debbano essere portati dentro ad un'altra relazione, figuriamoci in un matrimonio.

Rita, mia moglie, ha accettato di sposarmi anche perchè entrambi eravamo certi che io non provavo più sentimenti 'teneri nei suoi confronti. Ne sono ancora convinto, è che non capisco il dolore che mi provoca ricordarla.

Aggiungo una cosa: da quella sera non siamo più rimasti amici. l'ho cercata ogni tanto, una volta ogni due mesi, andandola a salutare al negozio dove lavorava, ricordandole cmq che ero cmq li se avesse avuto bisogno.. ma così non è stato. Lei ci ha aiutato a traslocare poco dopo il matrimonio, segno di pace, ma quando lei ha traslocato e NESSUNO le ha dato una mano (amici infami, erano tutti 'occupati') non mi ha proprio chiamato, segno di 'stai pure li che è meglio se non ci si vede'.

sapeste quante volte mi sono chiesto LEI cosa provava per me, perchè di questo non abbiamo MAI parlato. Ha detto di non sentirsela, ma non che non provava nulla... sennò perchè evitarmi? in fondo, conoscendola, non me lo aspettavo.

ho concluso che è il dolore che ho subito dopo a farmi ancora male, perchè non riesco a farlo collimare con la ragazza che conoscevo. non so.. proprio non so... sono disorientato.

oggi cmq sto molto meglio, grazie. ieri ero a pezzi. mi fa molto bene parlarne con voi, anche se non sento le vostri voci, avrò sempre questo post nei miei segnalibri...

wilhelm
28-07-2006, 12.06.22
Tanti auguri anche da parte mia! :)

soulmadx
28-07-2006, 14.28.53
grazie di cuore anche a te, dispiace di averti riaperto una ferita, forse tu ha subito il dolore del lasciarsi... io almeno me lo sono andato a cercare da solo... credo proprio che faccia meno male.
ti prego, però, non dirmi che tu nei suo panni... mi fa un male che non capisco e che non immagini...


Non ho subito il trauma di lasciarsi per il semplice motivo che non ci siamo mai messi insieme e come per te non abbiamo mai parlato dei nostri sentimenti.
L'unica frase che lui mi disse fu "Vorrei ma non posso ... non ti voglio bene come pensi tu" Vai a capire che cavolo intendesse ....
E anche lì me la sono cercata io perchè finchè rimaneva amicizia andava tutto bene anche se dentro di me era un continuo soffocare emozioni ... Dal momento che gli ho fatto capire che volevo di più basta ... è andato tutto a p......
Poi è successa una cosa che non mi va di scrivere in public e non ci siamo più rivolti la parola...

Ma è una storia complicata.

realtebo
28-07-2006, 14.50.54
triste la tua situazione, mi dispiace sinceramente

come dicevo con alcuni di voi in pvt è bello avere dei cuori disponibili anche su un forum come questo nato per l'informatica

interceptor
28-07-2006, 14.56.19
..mamma mia questo 3D capita a fagiuolo......... :(

..proprio ieri sera ho visto la "ragazza dei miei sogni" vicina "all'uomo + fortunato del mondo"....

..al momento io sono solo riuscito a "sussurrarle" i miei sentimenti, mi prefiggo l'obiettivo di dichiarare sul serio il tutto, ma la vedo durissima......ho sempre avuto l'incubo di vederla sull'altare ma non al mio fianco e vedo che a qualcuno è già capitato......

..quantomeno sono in numerosa e ottima compagnia :crying: :crying: :crying:

(B)

Feintool
28-07-2006, 15.05.42
è davvero un piacere conoscerti, credo che le nostre strade su questo forum non si siano mai incrociate prima. talvolta le amicizie più interessanti nascono come i fiori nei posti più impensati.
Grazie anche a te della sensibilità e di avermi fatto dono della tua di esperienza. Ho apprezzato molto soprattutto una frase:
.. forse perchè io ancora non ci riesco. mi fa ancora male. e questo mi ricorda un detto:
dimenticare non vuol dire non ricordare più, bensì ricordare senza soffrire
forse ancora non l'ho dimenticata in questo senso, e forse perchè stavo cercando di ignorare questi ricordi. dovrei farci i conti e scendere a patti con loro. conservali gelosamente e usarli per trarre forza per il futuro


Il piacere e' anche mio, come vedi non bisogna sentirsi soli al mondo perche' basta una parola semplice e scopri di avere accanto amici che non sapevi di avere ma che ci sono stati sempre vicino.

Come giustamente hai detto: "ricordare senza soffrire.." questa e' la lezione che la vita insegna, nel tuo cammino hai gioito, pianto, sofferto,amato e ti sei emozionato ancora.. e quando sarai avanti con l'eta' ripercorrerai ancora quei ricordi (belli e meno belli) quasi con rimpianto perche' essi sono parte di te, del tuo patrimonio di esperienze, preziosa e inestimabile gemma che porterai nel cuore con orgoglio. Ogni emozione che si prova nel sentiero della nostra esistenza e' come una piccola stella luminosa, quando ne avrai contate a migliaia ti soffermerai incantato ad osservare quell'immenso cielo stellato, comprendendone ogni piccola sfumatura.

Robbi
28-07-2006, 15.10.06
Fein....

Feintool
28-07-2006, 15.13.41
Caro Robbi.. tu sei sempre troppo buono con me.. ;)

interceptor
28-07-2006, 15.14.36
Il piacere e' anche mio, come vedi non bisogna sentirsi soli al mondo perche' basta una parola semplice e scopri di avere accanto amici che non sapevi di avere ma che ci sono stati sempre vicino.
Come giustamente hai detto: "ricordare senza soffrire.." questa e' la lezione che la vita insegna, nel tuo cammino hai gioito, pianto, sofferto,amato e ti sei emozionato ancora.. e quando sarai avanti con l'eta' ripercorrerai ancora quei ricordi (belli e meno belli) quasi con rimpianto perche' essi sono parte di te, del tuo patrimonio di esperienze, preziosa e inestimabile gemma che porterai nel cuore con orgoglio. Ogni emozione che si prova nel sentiero della nostra esistenza e' come una piccola stella luminosa, quando ne avrai contate a migliaia ti soffermerai incantato ad osservare quell'immenso cielo stellato, comprendendone ogni piccola sfumatura.


..grande! :act:

Robbi
28-07-2006, 15.16.39
Caro Robbi.. tu sei sempre troppo buono con me.. ;)

ma non e' vero Fein, :) non e' questione di bonta'!

Le tue parole toccano sempre il cuore e non solamente il mio, come vedi!

Alhazred
28-07-2006, 16.52.05
...finchè rimaneva amicizia andava tutto bene anche se dentro di me era un continuo soffocare emozioni ... Dal momento che gli ho fatto capire che volevo di più basta ... è andato tutto a p......
Ho la seria impressione che pian piano stia accadendo anche a me e alla mia amica, spero di sbagliarmi, spero non sia il naturale corso degli eventi in questi casi.
Finché non ho detto nulla riuscivo a comportarmi da amico e spesso passavamo del tempo insieme, adesso che le ho confessato i miei sentimenti non riesco più a comportarmi nello stesso modo. Non ci riesco perché adesso lei sa cosa realmente penso, mi privo di molte cose per paura che fraintenda i miei gesti o le mie parole... per rimediare a questa cosa le ho confessato anche questa mia paura, niente da fare, non mi ha aiutato a superarla, anche avendoglielo detto non me ne sono liberato. Mi sembra che più cerco di spiegarle la situazione, più le cose peggiorano e più la sento lontana.
Spero che il rapporto riesca a ricostruirsi, lei dice che non è cambiato niente, siamo sempre e comunque amici, fino a prima che le dicessi tutto mi considerava un fratello, non è vero che non è cambiato niente, le cose stanno cambiando purtroppo e spero non degenerino... intanto fra un paio di settimane dovremo andare a Tokyo insieme, forse aveva ragione lei che avrei dovuto dirle tutto prima di organizzare il viaggio, o dopo il nostro ritorno, ma purtroppo gli eventi non me l'hanno permesso e forse lei non mi ha pienamente capito su questo.

Feintool
28-07-2006, 17.35.38
ma non e' vero Fein, :) non e' questione di bonta'!
Le tue parole toccano sempre il cuore e non solamente il mio, come vedi!

In verita' posso dirti che ognuno di voi ha nel cuore queste emozioni e questi pensieri dolcissimi, la delicatezza dell'anima non appartiene a pochi, io ne parlo e scrivo, dico cio' che alberga nella mia anima ma sono convinto che e' pensiero plurale solo che alle volte si ha timore di essere giudicati e ci si chiude magari indossando una maschera che ci renda piu' spigliati agli occhi del mondo ma l'animo nobile resta ed e' patrimonio comune.

Feintool
28-07-2006, 17.45.44
Ho la seria impressione che pian piano stia accadendo anche a me e alla mia amica, spero di sbagliarmi, spero non sia il naturale corso degli eventi in questi casi.
Finché non ho detto nulla riuscivo a comportarmi da amico e spesso passavamo del tempo insieme, adesso che le ho confessato i miei sentimenti non riesco più a comportarmi nello stesso modo. Non ci riesco perché adesso lei sa cosa realmente penso, mi privo di molte cose per paura che fraintenda i miei gesti o le mie parole... per rimediare a questa cosa le ho confessato anche questa mia paura, niente da fare, non mi ha aiutato a superarla, anche avendoglielo detto non me ne sono liberato. Mi sembra che più cerco di spiegarle la situazione, più le cose peggiorano e più la sento lontana.
Spero che il rapporto riesca a ricostruirsi, lei dice che non è cambiato niente, siamo sempre e comunque amici, fino a prima che le dicessi tutto mi considerava un fratello, non è vero che non è cambiato niente, le cose stanno cambiando purtroppo e spero non degenerino... intanto fra un paio di settimane dovremo andare a Tokyo insieme, forse aveva ragione lei che avrei dovuto dirle tutto prima di organizzare il viaggio, o dopo il nostro ritorno, ma purtroppo gli eventi non me l'hanno permesso e forse lei non mi ha pienamente capito su questo.


Un consiglio, sii te stesso in ogni situazione, parla sempre con serena sincerita' senza illuderti su cio' che potrebbe essere inarrivabile. Forse le mie parole ti potranno sembrare un po' crudeli ma tu hai bisogno di essere amato e non compatito, forse la tua ricerca della donna che possa essere la tua compagna di vita ti sta comunicando un messaggio, ti sta dicendo che la direzione che vuoi prendere e' errata e solo tu puoi capire, la risposta la puoi sentire dentro di te e probabilmente non vuoi ascoltarla per paura di cio' che dice. Coraggio amico mio la donna che ti amera' esiste e vedrai che la incontrerai , quando la guarderai negli occhi sentirai che l'attesa e' finita e sara' amore.

realtebo
28-07-2006, 19.49.04
mi unisco al consiglio qui sopra di Fein. Sii sincero, e se questo non pagherà subito, la vita te ne darà modo di essere fiero più avanti.

si dice che un uomo è una frazione: il rapporto tra ciò che in realtà è e quello checrede di essere.

Forse è così anche ogni relazione interpersonale: se prendi una valutazione oggettiva di una relazione allo stato attuale e la dividi per quello che tu pensi e vorresti che sia, talvolta ottieni un valore troppo piccolo.

incomprensibile? si, fose. quel che voglio dire è che talvolta sono le nostre proiezioni a non farci assaporare quanto di bello già stringiamo fra le mani.
Quando ero adolescente sono riuscito a non far scivolare un amicizia con una ragazza (la migliore amicizia, la più intima, la più comprensiva, che io abbia mai stretto) in qualcosa di 'più'. Sai perchè ? Secondo me l'amicizia è la più elevata forma di amore, perchè disinteressata, generosa, e sincera. L'ho accompagnata sino all'altare (destino eh eh) ed ho anche evitato che si lasciasse dopo aver trovato, anche lei, un uomo d'oro. (Tra parentesi credo di portare fortuna alle mie amiche !)

Scusa se parlo di nuovo di me, fein è più bravo a mantenere il distacco, e non solo con le parole. Volevo solo dirti che capisco il dolore che provi, sia per il 'no', sia perchè so cosa vuol dire perdere anche una presioza amica.

Alhazred
28-07-2006, 21.39.10
Un consiglio, sii te stesso in ogni situazione, parla sempre con serena sincerita' senza illuderti su cio' che potrebbe essere inarrivabile...
mi unisco al consiglio qui sopra di Fein. Sii sincero, e se questo non pagherà subito, la vita te ne darà modo di essere fiero più avanti...
Credo abbiate ragione ed è quello che ho intenzione di fare. Il problema è che la cosa è troppo recente e ancora non mi riesce, vedo le cose ancora in modo alterato forse. Ho troppe paure e troppi dubbi in questo momento per comportarmi normalmente, mi sembra di sbagliare ogni cosa io faccia.
Con un po' di tempo mi passerà.
:)

Alhazred
28-07-2006, 21.41.49
...
Scusa se parlo di nuovo di me, fein è più bravo a mantenere il distacco, e non solo con le parole. Volevo solo dirti che capisco il dolore che provi, sia per il 'no', sia perchè so cosa vuol dire perdere anche una presioza amica.
Ma figurati, sto facendo lo stesso anch'io. Credo che raccontare e sentirsi raccontare esperienze analoghe possa aiutare, almeno a me sta facendo piacere seguire questo thread. :)

Feintool
29-07-2006, 00.09.52
Tranquillo Alhazred, i timori si dissolveranno piano piano, lascia che il tempo ti insegni a trovare l'equilibrio e scoprirai che la risposta ai dubbi insormontabili che ora ti rendono triste la conoscevi gia' ma che non potevi sentirla prima..

http://nix.bertollo.net/smiles/triste3.gif

Deep73
31-07-2006, 17.42.38
L'unica frase che lui mi disse fu "Vorrei ma non posso ... non ti voglio bene come pensi tu" Vai a capire che cavolo intendesse ....


A me pare chiaro... e scusa il tono goliardico, mi pare una frase presa spiccicata da Aragorn verso Éowyn :)