PDA

Visualizza versione completa : 24 ore di Le Mans 2006


TyDany
16-06-2006, 18.36.57
L’Audi vuole entrare nella storia, è il primo passo lo ha già fatto con la conquista della pole position a Le Mans, per la prima volta un prototipo diesel partirà dalla prima posizione sul circuito della Sarthe. A compiere l’impresa è Dindo Capello, che con 3’30”466 si mette davanti all’altra Audi, quindi prima fila tutta della casa tedesca che mette così già a segno un’importante risultato dal punto di vista del ritorno di immagine e pubblicitario.

Nella terza sessione di qualifica il duello era stato serrato tra le Pescarolo e le Audi, l’aveva spuntata di poco Collard lasciando pensare che anche nell’ultima qualifica la Pescarolo avrebbe preceduto l’Audi, ma le macchine argentee come tutti immaginavano si erano un po’ nascoste e sono scese con i tempi, mentre le Pescarolo non sono riuscite a ripetere i crono delle prove libere che restano i migliori. Così alle vetture francesi tocca la seconda fila, ma in una 24 ore questo prestigio a parte non è un problema se la Pescarolo avrà possibilità di vittoria contro i panzer Audi le potrà far valere lo stesso. In GT1 grande lotta ovviamente tra Aston Martin e Corvette, in entrambe le sessioni la spunta l’Aston il miglior tempo va alla macchina di Enge-Turner-Piccini, davanti all’altra DBR9 e alla Corvette, un po’ indietro di qualche posizione la Vette di Papis. Da segnalare la buona posizione di partenza in 17° fila della Lamborghini Murcielago di Apicella.
Di seguito lo schieramento di partenza.

1. fila
Capello-Kristensen-McNish (Audi R10) - Audi - 3'30"466
Biela-Pirro-Werner (Audi R10) - Audi - 3'30"584
2. fila
Collard-Minassian-Comas (Pescarolo-Judd) - Pescarolo - 3'32"584
Montagny-Helary-Loeb (Pescarolo-Judd) - Pescarolo - 3'32"990
3. fila
Nakano-Kurosawa-Gounon (Courage-Mugen) - Courage - 3'34"120
Lammers-Yoong-Johansson (Dome-Judd) - Racing for Holland - 3'34"864
4. fila
CampbellWalter-Ortiz-Gabbiani (Creation-Judd) - Creation - 3'36"469
Nielsen-Elgaard-Andersen (Zytek) - Zytek - 3'39"252
5. fila
Primat-Fassler-Peter (Courage-Judd) - Swiss Spirit - 3'40"182
Hancock-Fisken-Frei (Courage-Mugen) - Courage - 3'40"443
6. fila
Berridge-Evans-Owen (Lola-AER) - Chamberlain - 3'40"467
Newton-Erdos-Wallace (Lola-AER) - RML - 3'41"555
7. fila
Field-Halliday-Dayton (Lola-AER) - Intersport - 3'43"869
Short-Barbosa-Moseley (Radical-Judd) - Rollcentre - 3'44"324
8. fila
Amaral-De Castro-Hugehs (Lola-AER) - Chamberlain - 3'45"732
Barazi-Vergers-Cunningham (Courage-AER) - Epsilon - 3'47"467
9. fila
Andre-Clairay-Bouvet (Courage-Ford) - Belmondo - 3'48"846
Macaluso-Lally-James (Courage-AER) - Miracle - 3'50"826
10. fila
Kiesa-Moller-Pickering (Lister Storm) - Lister Storm - 3'50"940
Enge-Turner-Piccini (Aston Martin) - Aston Martin - 3'52"015
11. fila
Sarrazin-Lamy-Ortelli (Aston Martin) - Aston Martin - 3'52"561
Gavin-Beretta-Magnussen (Corvette) - Corvette - 3'53"100
12. fila
MacAllister-Rostan-Pullan (Pilbeam-Judd) - Bruneau - 3'53"285
Babini-Gollin-Pescatori (Aston Martin) - Scuderia Italia - 3'53"611
13. fila
Pergl-Kox-Vasiliev (Ferrari 550) - Menx - 3'53"781
Fellows-O'Connell-Papis (Corvette) - Corvette - 3'53"993
14. fila
Mowlem-Borcheller-Fittipaldi (Saleen) - Acemco - 3'54"476
Policand-Goueslard-Alphand (Corvette) - Alphand - 3'55"629
15. fila
Terada-Timpany-Binnie (Lola-Zytek) - Binnie - 3'56"123
Hahn-Morris-Leroch (Courage-Judd) - G Force - 3'56"452
16. fila
Gosselin-Ojjeh-Ragues (Courage-Ford) - Belmondo - 3'56"460
Piquet-Garcia-Brabham (Aston Martin) - Cirtek - 3'57"776
17. fila
Sugden-Vann-Smith (Ferrari 550) - Cirtek - 3'59"822
Apicella-Hinoi-Yamanishi (Lamborghini Murcielago) - Jloc - 4'00"287
18. fila
Roussel-Hauchard-Briche (WR-Peugeot) - Welter - 4'00"775
Gardel-Bornhauser-Blanchemain (Ferrari 550) - Larbre - 4'01"920
19. fila
Narac-Dumas-Riccitelli (Porsche) - Imsa - 4'03"438
Niarchos-Kirkaldy-Mullen (Ferrari 430) - Ecosse - 4'04"596
20. fila
Nielsen-Farnbacher-Ehret (Porsche) - Seikel - 4'04"897
Van Overbeek-Neiman-Long (Porsche) - Flying Lizard - 4'05"266
21. fila
Bergmeister-Jonsson-Krohn (Porsche) - White Lightning - 4'05"700
Crevels-Dumbreck-Coronel (Spyker) - Spyker - 4'06"299
22. fila
Maxwell-Jeannette-Milner (Panoz) - Panoz - 4'06"642
Bleekemolen-Hezemans-Kane (Spyker) - Spyker - 4'07"939
23. fila
Pompidou-Thyrring-Ried (Porsche) - Sebah - 4'08"688
Tomlinson-Dean-Kimber Smith (Panoz) - Panoz - 4'12"043
24. fila
Collin-Yamaji-Nishizawa (Porsche) - Taisan Advan - 4'14"477
Lambert-Lefort-Iannetta (Porsche) - Gordon - 4'16"246
25. fila
Yamagishi-Konopka-De Fournoux (Porsche) - T2M - 4'17"342
P.Bourdais-Cloet-Sharpe (Porsche) - Del Bello - 4'23"547

Da: www.motorsportsblog.it

TyDany
19-06-2006, 17.13.14
Grande vittoria dell’Audi R10 annunciata ma ugualmente eclatante per quello che rappresenta a livello di rivoluzione tecnica nelle gare di durata. Il motore diesel se ce n'era bisogno ormai è completamente sdoganato anche nelle competizioni, se la 12 ore di Sebring poteva essere un episodio Le Mans non lo è di certo. Non è stata una doppietta e non ha vinto Kristensen questi sono gli unici elementi che non sono stati scontati e potevano esserlo, vittoria di Pirro-Biela-Werner, grande risultato del pilota italiano che si conferma uno dei più validi piloti endurance del mondo.

Seconda la Pescarolo-Judd di Montagny-Helary-Loeb, le macchine francesi poco hanno potuto contro le corazzate tedesche ma hanno fatto comunque una gran gara, sempre presenti e pronte a sfruttare qualche defaillance degli avversari, terza l’altra Audi del recordman Kristensen. Quarta assoluta e prima in GT1 è ancora una volta l’incredibile e velocissima Corvette, tra le lmp 2 la prima in ottava posizione è la Lola-AER di Newton-Erdos-Wallace, mentre in GT2 grande risultato della Panoz di Tomlinson-Dean-Kimber Smith, non ha vinto una Porsche, e questo e già un evento. Approfondiremo ancora su MSB la cronaca e i risultati di questa competizione.
Di seguito la classifica.

1. Biela, Pirro, Werner (Audi R10 V12 TDI) - Audi Sport - 380 giri
2. Helary, Loeb, Montagny (Pescarolo C60H Judd) - Pescarolo - 376
3. Capello, Kristensen, McNish (Audi R10 V12 TDI) - Audi Sport - 367
4. Gavin, Beretta, Magnussen (Corvette C6-R) - Corvette Racing 355
5. Collard, Comas, Minassian (Pescarolo C60H Judd) - Pescarolo - 352
6. Enge, Turner, Piccini (Aston Martin DBR9 ) - Aston Martin - 350
7. Alphand, Policand, Gouaslard (Corvette C5-R ) - Luc Alphand -346
8. Erdos, Newton, Wallace (Lola EX264 AER) - RML - 343
9. Brabham, Bouchut, Garcia (Aston Martin DBR9 ) - Russian Age - 343
10. Sarrazin, Lamy, Ortelli (Aston Martin DBR9) - Aston Martin - 342
11. Borcheller, Mowlem, Fittipaldi (Saleen S7R) - ACEMCO - 337
12. Fellows, O'Connell, Papis (Corvette C6-R) - Corvette Racing - 327
13. Binnie, Timpany, Terada (Lola B05/40 Zytek) - Binnie - 326
14. Macaluso, Gue, James (Courage C65 AER) - Miracle - 324
15. Dean, Tomlinson, Hughes (Panoz Esperante) - Team LNT - 321
16. Nielsen, Farnbacher, Ehret (Porsche 911 GT3-RSR) - Seikel - 320
17. Kinch, Niarchos, Mullen (Ferrari 430 GT) - Scuderia Ecosse - 311
18. Neiman, van Overbeek, Long (Porsche 911 GT3-RSR) - Flying L- 309
19. Field, Halliday, Dayton (Lola B05/40 AER) - Intersport - 297
20. Barbosa, Moseley, Short (Radical SR9 Judd) - Rollcentre - 294
21. Barazi, Vergers, Cunningham (Courage C65 AER) - Epsilon - 294
22. Nishisawa, Yamaji, Collin (Porsche 911 GT3-RSR) - Taisan - 291
23. Apicella, Y'shi, Hinoi (Lamgorghini Murcielago R-GT) - JLOC - 283
24. Ianneta, Lambert, Lefort (Porsche 911 GT3-RSR) - Ice Pol - 282
25. Nielsen, Elgaard, Anderson (Zytek 06S) - Zytek Engineering - 269
26. Evans, Owen, Berridge (Lola B05/40 AER) - Chamberlain - 267
27. Rostan, MacAllister, Pullan (Pilbeam MP93 Judd) - Pierre Bruneau - 244

Da: www.motorsportsblog.it