PDA

Visualizza versione completa : [Politica & co.] Il nuovo miracolo italiano?


Pagine : 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 [19] 20

Golia
26-02-2007, 09.46.32
Avete messo da parte i "Dico"? Bravi complimenti. Sentite ora come la vostra famiglia è più unita, nell'armonia e nell'Amore di Dio? :inn:

Si si...soprattutto Casini,Calderoli e Berlusconi sono in buona fede...loro la parola DIVORZIO neanche sanno cosa vuol dire :devil:

Alla facciazza dell'unita della famiglia :inn:

infinitopiuuno
26-02-2007, 11.37.43
(ASCA) - Roma, 26 feb - ''E' opportuno che ci sia una continuita' di governo, questo e' certo . La fase internazionale e' assai delicata. E in situazioni come queste, lo dico anche per esperienza personale, sono necessari dei governi in carica che siano nel pieno dei loro poteri. E poi, sono soddisfatto dell'accantonamento dei matrimoni omosessuali''. Lo dice il senatore a vita, Giulio Andreotti, in un'intervista a Repubblica. Andreotti giudica ''positivo'' il nuovo programma su cui ha lavorato la maggioranza: ''Ho notato con piacere che certi punti non fanno piu' parte degli obiettivi dell'esecutivo'', riferendosi dell'assenza dei Dico dal dodecalogo del premier, Romano Prodi. ''Ho visto - osserva - che i matrimoni omosessuali, diciamo cosi', sono stati accantonati. E questo e' condivisibile. Dunque penso che non dovrebbero esserci difficolta' per il governo ad andare avanti''. ''Penso - spiega il senatore a vita - che non dovrebbero esserci difficolta' per il raggiungimento del quorum necessario ad ottenere la fiducia. Anch'io penso, come ha giustamente sottolineato il Quirinale, che non ci siano alternative a questo esecutivo. Che la situazione e' tale che risulta difficile trovare una soluzione diversa, almeno per adesso''.

In Yahoo notizie

infinitopiuuno
26-02-2007, 11.39.09
Shhhhhhhhh :o

Povero De Gregorio, spero si rimetta :)




Roma, 26 feb . (Adnkronos) - "Non votero' la fiducia al governo Prodi giovedi' in Senato. Il premier avrebbe potuto guidare lui stesso una fase nuova; ma presentarsi con un esecutivo identico, senza nessun segnale di rinnovamento e' un errore clamoroso, perche' il Paese si sarebbe aspettato segnali di novita'". Lo ha affermato il senatore Sergio De Gregorio, presidente della commissione Difesa del Senato e leader nazionale del movimento politico Italiani nel mondo, nel corso della trasmissione 'Viva voce', condotta da Giuseppe Cruciani, in onda su Radio 24. :inn:

infinitopiuuno
26-02-2007, 11.41.12
'''Vispo Tereso' della politica'': Follini ancora sotto attacco

ADN Kronos - Dom 25 Feb


Roma, 25 feb . (Adnkronos/Ign) - Marco Follini 'vispo Tereso', ''il suo sputo tiene insieme la maggioranza''. E' ancora nel mirino del centrodestra il leader dell'Italia di Mezzo che ieri ha annunciato il suo sostegno al governo Prodi, rinviato al Parlamento per la verifica di fiducia. Parlando del prossimo voto al Senato, il leghista Roberto Calderoli parla di ''pseudo maggioranza'', ''letteralmente tenuta insieme da uno sputo, dallo sputo di Follini''. "Non so se la settimana prossima ci sarà davvero una maggioranza e questo dubbio - aggiunge - deve averlo anche il centrosinistra, visto che il voto di fiducia al Senato verrà posticipato a giovedì per attendere il rientro dall'estero della senatrice a vita Montalcini". Il portavoce di Silvio Berlusconi, Paolo Bonaiuti, parla della durata del governo Prodi in un'intevista al Giornale Radio Rai. "E' difficile scommettere sui minestroni riscaldati. Soprattutto perché al massimo qui c'è l'aggiunta di qualche prezzemolo. Niente di più". E su Marco Follini, Bonaiuti attacca: "E' un 'vispo Tereso' della politica che svolazza da una parte all'altra con quel vizio insopportabile di dare lezioni". ''Solidarietà'' a Marco Follini arriva dal segretario della Quercia Piero Fassino. "La destra non sa far altro che aggredire i suoi avversari politici per coprire il vuoto di idee e di proposte", sottolinea il leader Ds.

(Adnkronos)

Perchè si vota Giovedì???? :mm: :mm:

Dav82
26-02-2007, 11.47.14
Fanno il dibattito mercoledì, voto giovedì; alla Camera dibattito giovedì e voto venerdì... saranno i soliti tempi tecnici della politica...

infinitopiuuno
26-02-2007, 11.50.45
'''Vispo Tereso' della politica'': Follini ancora sotto attacco

ADN Kronos - Dom 25 Feb


"Non so se la settimana prossima ci sarà davvero una maggioranza e questo dubbio - aggiunge - deve averlo anche il centrosinistra, visto che il voto di fiducia al Senato verrà posticipato a giovedì per attendere il rientro dall'estero della senatrice a vita Montalcini".
Perchè si vota Giovedì???? :mm: :mm:

Che coalizione forte! :jump: :jump: :jump:

Perusar
26-02-2007, 11.53.29
Perchè si vota Giovedì???? :mm: :mm:

Da quello che ho sentito bisogna aspettare che a Scalfaro passi l'influenza.
Pensa un po' come siamo ridotti...

Robbi
26-02-2007, 11.53.31
Perchè si vota Giovedì???? :mm: :mm:

perche' aspettano la Montalcini che ritorna da un viaggio all'estero.
ormai sono alla farsa, alla pantomina! :rolleyes:

Cioe' il Governo della quinta potenza industriale al mondo si basa sul voto di una Signora (con tutto il rispetto) di 97 anni!! :eek:

L'avevo gia' detto qualche giorno fa... questi azzeccagarbugli dopo aver toccato il fondo, stanno cominciando a scavare
:rolleyes:

Perusar
26-02-2007, 11.55.18
Cioe' il Governo della quinta potenza industriale al mondo si basa sul voto di una Signora (con tutto il rispetto) di 97 anni!! :eek:


Già...

:wall:

Dav82
26-02-2007, 11.56.15
Dai raga che la Montalcini arriva a 102 :p

Perusar
26-02-2007, 11.56.18
saranno i soliti tempi tecnici della politica...

magari..., qui ci vuole il geriatra e un pallottoliere... :devil:

Dav82
26-02-2007, 11.57.22
Eheh, io c'ho provato a fregare Paolino :D

Robbi
26-02-2007, 11.58.30
Fanno il dibattito mercoledì, voto giovedì; alla Camera dibattito giovedì e voto venerdì... saranno i soliti tempi tecnici della politica...

Ma stai scherzando???
Napolitano e' stato chiarissimo "tempi brevissimi".

E' sufficente che il Presidente del Senato metta in agenda e la votazione si poteva pure fare ieri!
Aspettano la Montalcini!! :anger:

Un vulnus per la democrazia!!

Dav82
26-02-2007, 12.00.33
Leggi il post sopra :p

;)



non usare "vulnus" che altrimenti ti chiamo "Ilvio" :inn: (tra l'altro è l'unica parola latina che il nostro ex premier sa usare con cognizione di causa... per il resto lasciamo perdere :D)

Robbi
26-02-2007, 12.11.06
Invece lo uso sì!
Dovresti usarlo pure tu e tutti quelli che credono che e' ora di farla finita' di farsi prendere per il c@lo da questa classe politica senza piu' vergogna ne ritegno!!

NightMan
26-02-2007, 12.19.03
Invece lo uso sì!
Dovresti usarlo pure tu e tutti quelli che credono che e' ora di farla finita' di farsi prendere per il c@lo da questa classe politica senza piu' vergogna ne ritegno!!

si Robbi ora mi piaci. Facciamo la rivoluzione!

http://www.isymbolz.com/misc/other/OT033-che-guevara.jpg

biologist1972
26-02-2007, 12.30.17
Ma stai scherzando???
Napolitano e' stato chiarissimo "tempi brevissimi".

E' sufficente che il Presidente del Senato metta in agenda e la votazione si poteva pure fare ieri!
Aspettano la Montalcini!! :anger:

Un vulnus per la democrazia!!
(Y) (Y)

Robbi
26-02-2007, 12.50.40
si Robbi ora mi piaci. Facciamo la rivoluzione!

http://www.isymbolz.com/misc/other/OT033-che-guevara.jpg

:o
la' dove sorge il sol dell'avvenir....


LOL :D

infinitopiuuno
26-02-2007, 15.08.49
Leggi il post sopra :p

;)



non usare "vulnus" che altrimenti ti chiamo "Ilvio" :inn: (tra l'altro è l'unica parola latina che il nostro ex premier sa usare con cognizione di causa... per il resto lasciamo perdere :D)

E ad personam? :)

infinitopiuuno
26-02-2007, 15.12.05
...e per il bene dell'Italia smantelleremo le reti Mediaset, ivi comprese le aziende dell'indotto e quindi anche robbi.

... e lacontabilità verrà fatta unicamente dai sindacati e dalle Coop Rosse, previa iscrizione, così porre fine alla parola commercialista e quindi anche Infy.


...e per gli avvocati smantelleremo qualcosa...ancora non sappiamo... :o

NightMan
28-02-2007, 16.43.08
Praparatevi! Leggendo degli interventi di alcuni rappresentanti del centro sinistra italiano, soprattutto sul tema dei Dico, sento puzza di bruciato e sono pessimista sulla votazione ma anche sulla tenuta a breve termine di un governo così composto. Secondo me, stasera il governo cade e si va a nuove elezioni molto presto. In questo caso io mantengo la mia promessa: Voterò Silvio Berlusconi.
Sta gente non merita più il mio voto. :(

Dav82
28-02-2007, 16.44.11
Se ci fossero le scommesse alla SNAI, penso che la caduta sarebbe data a 1.10, non di più... sentendo anche le ultime indiscrezioni su Andreotti e soprattutto Pallaro...

Robbi
28-02-2007, 16.44.15
Sono tutto un fremito
:D

k501
28-02-2007, 16.50.12
Oggi è arrivato l'aumento ISTAT sull'affitto! Se solo potessi andarmene da questo paese...

infinitopiuuno
28-02-2007, 17.46.09
Non dovrebbe cadere. I numeri ci sono e pochi partitivogliono andare a rivotare.

Durerà poco, questo sì, (per me non doveva nemmeno partire senza "larghe intese") ma la riforma della legge elettorale la chiedono in tanti.

A meno che, dopo aver visto la "morte in faccia", tutti facciano retromarcia su certe posizioni: l'hanno fatta Diliberto e il PRC...potrà farla anche Mastella.

Dav82
28-02-2007, 17.57.06
Ho fatto i conti col mio sempre fido foglio excel e siamo proprio lì lì.
I voti in capo alla maggioranza sono 159, da cui togliere eventualmente Pallaro, Turigliatto e Fisichella, per arrivare a 156. I senatori a vita sicuri del voto a favore sono 4 (Ciampi, Colombo, Montalcini e Scalfaro), e si arriva a 160.
La maggioranza, con plenum del senato, è a 161, ma forse Andreotti e Pininfarina non ci saranno, facendo scendere la maggioranza a 160.

Staremo a vedere, vedendo bene i numeri (a differenza del mio post sopra), probabilmente la fiducia ci sarà...
Poi può pure essere che votano "Sì" tutti e 159 (maggioranza degli eletti a 158), e pure 6 senatori a vita (tutti tranne Cossiga) e si arriva a 165...


Che brutto spettacolo.

Dav82
28-02-2007, 18.34.03
Andreotti non parteciperà al voto. Non si asterrà, proprio non parteciperà al voto, facendo scendere il quorum.

Dav82
28-02-2007, 18.35.43
Turigliatto, turandosi il naso, annuncia il voto favorevole alla fiducia.

infinitopiuuno
28-02-2007, 18.36.43
http://www.vocinelweb.it/faccine/speciali/pag3/47.gif

Dav82
28-02-2007, 18.41.08
Cmq è scandaloso ciò che si evince dall'intervento di Andreotti: i laici non impongono le unioni di fatto ai cattolici, che possono sempre sposarsi; i cattolici, o meglio le loro rappresentanze politiche e - purtroppo - religiose, impongono a tutti gli altri una visione religione-oriented. Sì, perché gli altri tipi di unione non sono concordi con la morale cattolica... le altre unioni sono "deviate, di valore minore" ...

Vomito.

Dav82
28-02-2007, 18.46.53
Follini annuncia la fiducia al Governo.

NightMan
28-02-2007, 18.47.36
Turigliatto, turandosi il naso, annuncia il voto favorevole alla fiducia.

se lo incontro per strada gli turo un altro orifizio :mad:

Dav82
28-02-2007, 18.48.50
se lo incontro per strada gli turo un altro orifizio :mad:

Ti sei perso la Littizzetto domenica sera? :D

NightMan
28-02-2007, 18.50.13
Ti sei perso la Littizzetto domenica sera? :D

si, che ha detto?

infinitopiuuno
28-02-2007, 18.50.24
Follini annuncia la fiducia al Governo.


Dovesse andar male...è la sua fine....anche se in politica ci si parla prima e avrà limonato con l'Udeur o con i DS...mah...

Dav82
28-02-2007, 18.53.09
si, che ha detto?

Una roba tipo:

"Ma torna al tuo roseto con 800 rose e non venire a smin@@iarci in senato... altrimenti sai le rose dove te le metto eh? O vuoi che chiamo Luxuria e ci pensa lui???"


Stavo rotolollando :D

NightMan
28-02-2007, 19.00.07
Una roba tipo:

"Ma torna al tuo roseto con 800 rose e non venire a smin@@iarci in senato... altrimenti sai le rose dove te le metto eh? O vuoi che chiamo Luxuria e ci pensa lui???"


Stavo rotolollando :D


:D:D:D

TURIAMO TURIGLIATTO!!! :inn: :inn: :inn:

infinitopiuuno
28-02-2007, 19.09.44
Ansa: solo 157 senatori del CS! :jump: :jump:

Dav82
28-02-2007, 19.10.56
I miei conti dicono 159 ;) (più i senatori a vita)

NightMan
28-02-2007, 19.11.30
Ansa: solo 157 senatori del CS! :jump: :jump:

davvero?

vabbè... meglio così va. Non sopporto le agonie.

infinitopiuuno
28-02-2007, 19.12.06
I miei conti dicono 159 ;)


Sì ma hanno dato la purga (I fascisti :o) a due di Rifondazione:)

Dav82
28-02-2007, 19.13.43
Se è per questo l'hanno data pure a quelli dell'Udeur, a Follini etc...


E' questo che non mi va, fra le altre cose...

mao
28-02-2007, 19.36.49
aiut! certo che figuraccia schifosa che ci fanno... spero veramente nel miracolo, ma so bene che in ogni caso non durerà a lungo.

Tra l'altro speravo nella legge sul conflitto d'interesse, oltre che in una nuova legge elettorale.

exion
28-02-2007, 19.40.42
Cmq è scandaloso ciò che si evince dall'intervento di Andreotti: i laici non impongono le unioni di fatto ai cattolici, che possono sempre sposarsi; i cattolici, o meglio le loro rappresentanze politiche e - purtroppo - religiose, impongono a tutti gli altri una visione religione-oriented. Sì, perché gli altri tipi di unione non sono concordi con la morale cattolica... le altre unioni sono "deviate, di valore minore" ...

Vomito.


Quel che supera ogni intendimento è come diamine sia possibile che così tanta gente che, nei propri atti quotidiani, non applica nessuno degli insegnamenti e degli esempi della religione, sia poi sempre pronta a seguire alla lettera le indicazioni politiche dei vescovi e del papa.

Non mi riferisco ovviamente ad Andreotti ma alle persone comuni che si professano o si credono cattoliche.

Non c'è secondo me in Europa popolo che travisi più del popolo italiano il messaggio cristiano nei propri atti quotidiani, quelli banali che fanno di un popolo una nazione. Eppure non c'è altro paese al mondo in cui la chiesa cattolica abbia un tale peso nelle scelte politiche del paese.
Allora mi chiedo: il Vaticano oggi, come entità statale in rapporto allo Stato italiano, è la sede terrena di un organo religioso, il clero cattolico, oppure è una forza politica esterna e al tempo stesso interna, in tutti i sensi, allo stato italiano?

Il caso italiano è davvero bizzarro per me e meriterebbe forse analisi.

Dav82
28-02-2007, 19.43.32
Eh... Porta Pia, Porta Pia...

Dav82
28-02-2007, 20.36.27
Pallaro ha votato sì.

Dav82
28-02-2007, 20.45.20
Turigliatto ha votato sì.

Dav82
28-02-2007, 20.58.18
Fisichella ha votato sì.

Dav82
28-02-2007, 20.59.43
Dav-conteggio:

Votanti 319
Maggioranza 160

Favorevoli 162
Contrari 157
Astenuti 0

Il Senato approva



Hanno votato a favore 158 senatori eletti, la maggioranza, contro 156 senatori eletti che hanno espresso voto contrario (e ai voti favorevoli ci sarebbe da aggiungere quello del presidente Marini, che solo in Italia non vota, mentre nelle "grandi democrazie" ha invece un voto decisivo).

Dav82
28-02-2007, 21.07.22
Dav-conteggio confermato, il Senato approva.

mao
28-02-2007, 21.27.55
per ora è andata. Domani il risultato alla camera è scontato. vediamo al prossimo decreto di rifinanziamento sull'afghanistan che succede...

Billow
28-02-2007, 21.51.52
Allegra musichina in tema SANREMO (http://www.infw.com.br/velho/musicas/italianas/chesara.mid)
[Satura quidem tota nostra est ] - Quintiliano :devil:

Romano mio che stai su al quirinale
Compresso tra Follini e Turigliatto
i crumiri e l'abbandono ,
son la tua malattia
Romano mio ti voto e vado via
che sarà che sarà che sarà
che sarà della mia vita chi lo sa
voto tutto o forse niente
da domani si vedrà
e sarà sarà quel che sarà

Romano mio ti han votato anche sta volta
Sperando in un ritiro dall'afghanistan
ti han dato appuntamento
al senato, quando non lo so
ma so soltanto che non rivoterò
che sarà che sarà che sarà
che sarà della mia vita chi lo sa
con me porto la CADREGA
e se le tasse AUMENTERO'
il paese al medio evo porterò


I compagni miei son quasi tutti via
e gli altri lasceranno dopo me
peccato perché stavo bene in loro compagnia
ma tutto passa tutto se ne va

che sarà che sarà che sarà
che sarà della mia vita chi lo sa
voto tutto o forse niente
da domani si vedrà
e sarà sarà quel che sarà
che sarà che sarà che sarà
che sarà della mia vita chi lo sa
voto tutto o forse niente
da domani si vedrà
e sarà sarà quel che sarà
Che sarà sarà

NightMan
28-02-2007, 23.06.59
Allegra musichina in tema SANREMO (http://www.infw.com.br/velho/musicas/italianas/chesara.mid)
[Satura quidem tota nostra est ] - Quintiliano :devil:

Romano mio che stai su al quirinale
Compresso tra Follini e Turigliatto
i crumiri e l'abbandono ,
son la tua malattia
Romano mio ti voto e vado via
che sarà che sarà che sarà
che sarà della mia vita chi lo sa
voto tutto o forse niente
da domani si vedrà
e sarà sarà quel che sarà

Romano mio ti han votato anche sta volta
Sperando in un ritiro dall'afghanistan
ti han dato appuntamento
al senato, quando non lo so
ma so soltanto che non rivoterò
che sarà che sarà che sarà
che sarà della mia vita chi lo sa
con me porto la CADREGA
e se le tasse AUMENTERO'
il paese al medio evo porterò


I compagni miei son quasi tutti via
e gli altri lasceranno dopo me
peccato perché stavo bene in loro compagnia
ma tutto passa tutto se ne va

che sarà che sarà che sarà
che sarà della mia vita chi lo sa
voto tutto o forse niente
da domani si vedrà
e sarà sarà quel che sarà
che sarà che sarà che sarà
che sarà della mia vita chi lo sa
voto tutto o forse niente
da domani si vedrà
e sarà sarà quel che sarà
Che sarà sarà
http://www.vocinelweb.it/faccine/biggrin/32.gif


e io cretino che pure mi son cantato tutta la canzone :D

zen67
01-03-2007, 12.06.53
C'è poco da fare anche per chi crede in una giustizia sociale più equa per tutti e dunque ha votato a sx ( :devil: :devil: :devil: )

Questo governo è una papera zoppa che può cadere quando a sti babbioni (nostri dipendenti strapagati :mad: ) gli gira....
Un grazie alla legge elettorale in vigore attualmente e a chi la voluta così proprio per creare questa situazione per il proprio tornaconto elettorale .... :grrr:

Non so se sia una bufala però:
sembra che qualcosa di schifo lo abbia fatto anche questo governo e sia passato sotto silenzio... (attenzione!! con voto bipartisan, dunque anche della dx )

Sembra che dopo 3 anni di legilsatura sti puzzoni si possano meritare la pensione :anger: :anger: :anger:

In sto caso dx e sx assieme mi fanno vomitare!!!

exion
01-03-2007, 12.25.34
Quanta fretta, ma dove corri; dove vai
se ci ascolti per un momento, capirai,
lui il Silvio, ed io il Prodi, stiamo in societ…
di noi ti puoi fidar...

Puoi parlarci delle tue tasse, dei tuoi guai
i migliori in questo campo, siamo noi
una ditta specializzata, dacci il voto e vedrai
che non ti pentirai...

Noi assegniamo poltrone e non sbagliamo mai
noi sapremo sfruttare le tue qualit…
dacci solo la preferenza e ti iscriviamo al concorso
per la celebrit…!...

Non vedi che un vero affare
non perdere l'occasione
se no poi te ne pentirai
non capita tutti i giorni
di avere due consulenti
due leader, che si fanno
in quattro per te!...

Avanti, non perder tempo, vota qua
soltanto un'altra elezione, una formalit…
tu ci cedi tutti i diritti
e noi faremo di te
un divo del parlamento!...

Non vedi che Š un vero affare
non perdere l'occasione
se no poi te ne pentirai
non capita tutti i giorni
di avere due consulenti
due leader, che si fanno
in quattro per te!...

Quanta fretta, ma dove corri; dove vai
che fortuna che hai avuto a votare per noi
lui Š il gatto, ed io la volpe, stiamo in societ…
di noi ti puoi fidare!....di noi ti puoi fidar!

mao
01-03-2007, 13.20.58
@zen67:
non vorrei sbagliare perché non so nulla di tale legge, però mi pare di ricordare che precedentemente bastavano pochi mesi di legislatura, max. 18 (?), per permettere ai deputati/senatori di percepire la pensione a vita. Quindi si tratterebbe di un provvedimento "in meglio".
Resta il fatto che una pensione a vita per 5 anni di servizio può risultare esagerato.

Robbi
01-03-2007, 13.46.45
Per la precisione meta' legislatura piu' un giorno (30 mesi) + 1 gg.
la prende pure Gerry Scotti :p

A memoria dovrebbero essere 4.500.000 del vecchio conio :mm:

wilhelm
01-03-2007, 13.53.48
http://www.corriere.it/Primo_Piano/Economia/2007/03_Marzo/01/deficit.shtml

L'anno prima era al 4,1%
Rapporto deficit/pil 2006: schizza al 4,4%
Però al netto degli oneri straordinari si attesta al 2,4%. Pil 2006 +1,9%: il massimo degli ultimi sei anni

ROMA - Impennata del rapporto deficit/pil nel 2006. Secondo l'Istat il rapporto è salito al 4,4%, dal 4,1% del 2005. Però al netto degli oneri straordinari (rimborsi Iva sulle auto aziendali e l'accollo diretto del debito di Infrastrutture Spa, ex Ispa) si attesta al 2,4%. I rimborsi Iva, stabiliti da una sentenza della Corte di Giustizia europea, pesano per quasi 16 miliardi di euro, l'Ispa per poco meno di 13 miliardi di euro. A questi va inoltre aggiunta la retrocessione alla società di cartolarizzazione dei crediti agricoli per 734 milioni di euro. L'ultima stima ufficiale del governo per il deficit 2006 era del 4,8% ma teneva conto solo della sentenza europea sui rimborsi dell'Iva auto e non dei debiti della Tav, né della cartolarizzazione dei crediti di contributi sociali dovuti dai lavoratori agricoli. Senza la sentenza Iva la stima scendeva al 3,6%. Il 4,4% è il rapporto massimo registrato del 1996 (fu del 7%).
Secondo i parametri di stabilità europei di Maastricht, il rapporto non dovrebbe superare, se non temporaneamente, il 3%.
PIL +1,9% - Nel 2006 il prodotto interno lordo (Pil) italiano ha mostrato un incremento dell'1,9%, il massimo degli ultimi sei anni, contro il misero +0,1% del 2005. L'Istat specifica che questi dati sono non corretti per gli effetti di calendario.
SALDO PRIMARIO +0,2% - Il saldo primario, cioè l'indebitamento al netto della spesa per interesse, è risultato positivo nel 2006 e pari allo 0,2% del Pil, «in peggioramento rispetto allo 0,4% dell'anno 2005 ed all'1,3% del 2004». Lo rende noto l'Istat sottolineando che, al netto degli oneri straordinari il saldo primario nel 2006 sarebbe risultato pari al 2,2%.

PRESSIONE FISCALE AL 42,3% - La pressione fiscale è cresciuta nel 2006 di 1,7 punti percentuali al 42,3%.

Dav82
01-03-2007, 14.14.02
La pressione fiscale è aumentata anche perché c'è più gente che paga le tasse; contrariamente a quanto può sembrare dal nome, la pressione fiscale non è "l'aliquota media, più le varie imposte indirette etc" :)

Il rapporto deficit/pil, come appunto riportato dall'articolo, è andato su perché il caro Giulio (o chi peV lui) aveva messo in conto delle entrate che sono poi state giudicate inammissibili, e quindi da rimborsare, da parte dell'unione europea... e mica bruscolini: 16 miliardi di euro. Sull'Ispa non sono informato invece :mm:

infinitopiuuno
01-03-2007, 16.17.26
Gnegnè gnegnè gnegnè:)

NightMan
01-03-2007, 17.05.23
16:59 Prc, esplode il caso Turigliatto

"Siamo tutti Turigliatto". E' la risposta di Sinistra critica, componente di minoranza del Prc, alla decisione di allontanamento dal partito del senatore Franco Turigliatto presa dal Collegio nazionale di garanzia dopo le vicende del mercoledì delle Ceneri a Palazzo Madama. "Sono commosso per la solidarietà che ho ricevuto - dice Turigliatto, che conferma le sue dimissioni da senatore - e che non mi sarei mai aspettato così forte. Sono molto addolora, mi fa male questa espulsione che però penso faccia male anche al partito. Pensavamo che le espulsioni fossero una cosa del passato, ma non è così. Il mio gesto è stato un atto normale ".


Ma cosa vogliono ora questi?
Un partito è una squadra. Chi rema contro la squadra va tagliato fuori. Turigliatto ha fatto un cosa che nell'etica politica è squallidissima. Va cacciato fuori!

infinitopiuuno
01-03-2007, 18.45.52
Turigliatto è un pacifista vero: è stato coerente. Non è colpa sua se i senatori sono pochini.

Di fronte ad un'eventuale caduta del Governo doveva votare sì per il discorso della squadra: su questo concordo.

exion
01-03-2007, 20.04.01
A me piacerebbe capire una cosa: ma questa foga pacifista integralista, i comunisti italiani da dove la fanno derivare?

Non c'è e non c'è mai stato altro partito comunista al mondo che facesse del pacifismo il suo principale, e quasi unico, argomento di lotta politica......

crazy.cat
01-03-2007, 20.12.25
Turigliatto ha fatto un cosa che nell'etica politica è squallidissima.
E' vero, uno che usa il cervello, che ha il coraggio di dire una sua idea e di andare fino in fondo per difenderla deve essere eliminato.

Molto meglio lui, di tutti quelli di sinistra che hanno tanto detto che non vogliono la guerra, non vogliono le basi e tutto quello che hanno predicato, però la fiducia e il rifinanziamento alle missioni lo votano poi lo stesso altrimenti vanno a casa e torna al governo il demonio.

NightMan
02-03-2007, 00.01.59
E' vero, uno che usa il cervello, che ha il coraggio di dire una sua idea e di andare fino in fondo per difenderla deve essere eliminato.

Molto meglio lui, di tutti quelli di sinistra che hanno tanto detto che non vogliono la guerra, non vogliono le basi e tutto quello che hanno predicato, però la fiducia e il rifinanziamento alle missioni lo votano poi lo stesso altrimenti vanno a casa e torna al governo il demonio.

No crazy, scusa il termine ma non prendiamoci per il culo per favore. Ognuno è libero di pensare e agire come vuole ed io non nego a Turigliatto questo diritto. Il centrosinistra tutto da questo punto di vista è molto più democratico delle destre. Ognuno nel nostro schieramento è libero di parlare e dire le cose che vuole anche troppo ma tutti hanno sottoscritto un patto con gli elettori e tutti devono sottostare ai dettami della coalizione o almeno del partito di appartenenza.
1)Turigliatto è contro la guerra ok, ma votando contro la missione in Afghanistan ha sfiduciato il governo. Se questo governo cade, la palla passa alle destre che sono pro-guerra e quindi il suo voto è PRO-guerra.
2)Turigliatto è stato eletto con un sistema proporzionale senza preferenza. Nessuno lo ha votato per le sue idee personali ma per la posizione del partito quindi lui è ancora più obbligato a non remare contro.
3)Se proprio non condivideva la posizione poteva uscire dall'aula abbassando il quorum. Il suo è stato un voto contor Prodi e pro Berlusconi.

Silence
02-03-2007, 00.35.57
A me piacerebbe capire una cosa: ma questa foga pacifista integralista, i comunisti italiani da dove la fanno derivare?

Non c'è e non c'è mai stato altro partito comunista al mondo che facesse del pacifismo il suo principale, e quasi unico, argomento di lotta politica......

Perchè...hai mai visto il comunismo?

Io ho solo visto sempre terrorismo spacciato per comunismo.

Silence
02-03-2007, 00.44.16
E' vero, uno che usa il cervello, che ha il coraggio di dire una sua idea e di andare fino in fondo per difenderla deve essere eliminato.

Molto meglio lui, di tutti quelli di sinistra che hanno tanto detto che non vogliono la guerra, non vogliono le basi e tutto quello che hanno predicato, però la fiducia e il rifinanziamento alle missioni lo votano poi lo stesso altrimenti vanno a casa e torna al governo il demonio.


Una persona che ha il coraggio di dire la sua idea, se non è d'accordo, si dimette e esce di scena, non aspetta di andare in aula a sfiduciare.

Seconda cosa...sai perfettamente che l'attuale sinistra in realtà è una corsia d'ingresso per la nuova Dc (che ha fatto 60 anni di danni), hai sottoscritto un programma...adesso che succede? Ti sei accorto solo ora che le posizioni della vera sinistra non sono applicabili? Mi spiace, più che coerenza io ci vedo solo propaganda.

Ps. Tengo a ribadire comunque, per chi non mi conosce, che Prodi lo userei volentieri come spazzolone da cesso!

Silence
02-03-2007, 00.48.22
Ognuno nel nostro schieramento è libero di parlare e dire le cose che vuole anche troppo ma tutti hanno sottoscritto un patto con gli elettori e tutti devono sottostare ai dettami della coalizione o almeno del partito di appartenenza.

Il fantomatico patto sottoscritto è, come si sa, un falso clamoroso, poichè...l'eletto non ha alcun vincolo con gli elettori e sostanzialmente non risponde a loro. Se uno viene eletto e poi cambia radicalmente modo di pensare e agire, purtroppo può tranquillamente farlo.

Uno dei tanti paradossi del nostro paese!

Silence
02-03-2007, 00.50.36
Ogni disastro non ha mai un solo colpevole. E’ sempre il risultato di una catena di eventi. Cominciamo dall'inizio:

Qualche mese fa, Berlusconi teme di perdere le elezioni e cambia la legge elettorale con una porcata.

Poi il 49% degli elettori lo vota ancora nonostante 5 anni fallimentari.

Poi vince d’un soffio l’Unione.

Poi nasce una maggioranza debole, specie al Senato.

Poi è urgente fare la Finanziaria e gliela lasciano fare.

Poi il Partito Democratico stenta a nascere.

Poi la Chiesa vuole bloccare il Partito Democratico per evitare la deriva laicista su eutanasia, pacs, eccetera.

Poi i DS subiscono a sinistra il pressing dei pacifisti, che raccolgono sempre più consensi su temi sensibili come Vicenza e Afghanistan.

Poi nei DS Mussi minaccia la scissione e la confluenza a sinistra.

Che fare? Cedere alla sinistra pacifista sulla politica estera o restare amico di Condoleeza Rice? Era il dilèmma di D’Alema. Era il dalèmma.

A questo punto del poker, D’Alema, che è permaloso come un campo minato, va a vedere:-Se si va sotto al Senato, tutti a casa.-

E così è stato.

Cade il governo Prodi, e subito tutti i commentatori, i tg e i talk-show a dare la colpa ai due senatori di sinistra che non hanno votato, Turigliatto e Rossi.

Ma è un falso. Se anche i due avessero votato a favore, infatti, in base al regolamento del Senato la soglia dei voti necessari si sarebbe alzata di uno: quindi un voto sarebbe comunque mancato.

Nessuno lo ha spiegato agli italiani, di cui sono stati però subito raccolti tutti gli sfoghi indignati e delusi. Una manipolazione da manuale. Metodo ormai testato, lo stesso con cui ci hanno venduto la guerra in Iraq.

C’è anche chi ha dato la colpa ai due senatori a vita che si sono astenuti, Andreotti e Pininfarina. Possiamo dare la colpa ad Andreotti e Pininfarina? Oh, mi piacerebbe: sarebbe come comprare una scarpa col calzino incorporato. Ma non sarebbe del tutto vero, nonostante Andreotti si sia scusato ("Se sapevo che cadeva il governo avrei votato diversamente.") usando la stessa faccia con cui dieci anni fa negò di conoscere i cugini Salvo.

E' stato dunque un complotto? No, politica all'italiana. Prodi poteva benissimo non dimettersi. Lo ha fatto per metterci il carico da 90 e ottenere il risultato che voleva: i 12 punti che "rilanciano" l'azione di governo, con Pdci e Rifondazione che chiedono scusa e uggiolano nell'angolino dove li hanno cacciati. Cai cai cai!

Ci avevano impiegato quattro anni per redigere il programma dell'Unione! Adesso in un giorno sbucano fuori dodici punti che spostano al centro l'azione di governo. Ci ritroviamo con un governo Prodi-Vaticano. D'Alema: "La politica della testimonianza la lascio a Franca Rame." Che cinismo! Ma se uno in politica non testimonia gli ideali in cui crede, perchè fa politica? Per tradire se stesso? No, e infatti D'Alema esprime i propri. D'Alema: "Certa sinistra non serve all'Italia". E' la sinistra che tutti bollano come "radicale" per coprirla di ignominia. E' la sinistra pacifista. E' la sinistra.

E' la sinistra che non vuole il Partito Democratico: equivale al 12% ( Pdci, Rifondazione, Verdi + correntone DS ).

Un politico che usa la sua maggioranza con arroganza è un politico mediocre e D'Alema lo è. Infatti i DS si stanno sfasciando.

Come ministro degli Esteri, poi, D'Alema, come Blair, ha ben poco di sinistra: quand'era capo del governo autorizzò i bombardamenti in Kosovo dicendo che c'entrava l'Onu e non era vero ( tutti adesso concordano sul fatto che quei bombardamenti non erano necessari, era meglio una più energica azione diplomatica, come sostenevano i pacifisti; per fermare Milosevic, che aveva massacrato 2000 civili, le bombe Nato di D'Alema ne massacrarono altri diecimila! );

così come adesso D'Alema sostiene che in Afghanistan c'entra l'Onu E NON E' VERO: le nostre truppe sono sotto il comando del Pentagono. Il ministro della Difesa Parisi ha detto al Tg2:"Quella in Afghanistan è una missione militare per la pace in una situazione che presenta molti tratti che richiamano la guerra." Sono io, o questa frase di Parisi presenta molti tratti che richiamano la stronzata?

Siamo in guerra, nonostante la nostra Costituzione lo vieti. Una guerra in cui i talebani vengono accolti come liberatori nel sud del Paese! Con gli USA che ammettono di non sapere quando potrà finire, e che forse si farà la guerra all'Iran! Che ci stiamo a fare là, se non la guerra per conto terzi? Facciamo quello che vuole Bush, ma 10 anni fa gli USA erano CON Saddam, oggi contro. Erano CON i talebani, oggi contro. Si decidano, o il resto del mondo penserà che D'Alema non abbia una politica estera!

Tutti a parlare di "responsabilità" agitando il ricatto dello spauracchio berlusconiano. "Zitti tutti! Buoni! Volete che torni Berlusconi?" No di certo, ma le soluzioni sono almeno due, non c'è solo la vostra.

La Repubblica ha scomodato addirittura il filosofo Galimberti per spiegare che una politica responsabile tiene conto delle conseguenze. Il pacifismo è allora irresponsabile? O immaturo, come sostiene sempre D'Alema? Votare in favore della guerra è tenere conto delle conseguenze?

Ma alla pace hanno mai dato una vera possibilità? Non mi pare, mentre le loro "soluzioni responsabili" finora hanno solo aggravato i problemi e provocato centinaia di migliaia di morti. Tutto per lucrare sulle condotte di gas e petrolio in quella regione.

Come vedete, il disastro è una catena di eventi. Lo so che sembra folle, ma vi assicuro che aveva un senso quando la settimana scorsa me l’ha spiegato, Cossiga.

NightMan
02-03-2007, 01.03.32
Il fantomatico patto sottoscritto è, come si sa, un falso clamoroso, poichè...l'eletto non ha alcun vincolo con gli elettori e sostanzialmente non risponde a loro. Se uno viene eletto e poi cambia radicalmente modo di pensare e agire, purtroppo può tranquillamente farlo.

Uno dei tanti paradossi del nostro paese!

era quell'etica politica che prima cercavo di spiegare.

Perusar
02-03-2007, 08.24.13
E' vero, uno che usa il cervello, che ha il coraggio di dire una sua idea e di andare fino in fondo per difenderla deve essere eliminato.

Molto meglio lui, di tutti quelli di sinistra che hanno tanto detto che non vogliono la guerra, non vogliono le basi e tutto quello che hanno predicato, però la fiducia e il rifinanziamento alle missioni lo votano poi lo stesso altrimenti vanno a casa e torna al governo il demonio.

(Y) (Y)
editato: il programma dell'ULIVO parlava solo di IRAQ (anche se il concetto era quello: ritiro immediato...) sul principio sono comunque d'accordo con Crazy.cat

wilhelm
02-03-2007, 08.52.39
1)Turigliatto è contro la guerra ok, ma votando contro la missione in Afghanistan ha sfiduciato il governo. Se questo governo cade, la palla passa alle destre che sono pro-guerra e quindi il suo voto è PRO-guerra.

Davvero opinabile questo passaggio: almeno se posto in termini di pro e contro.


Il suo è stato un voto contor Prodi e pro Berlusconi.

Ma possibile che ogni volta la questione dev'essere su questo piano? Sembra unicamente che sia un governare all'contrario di quello che farebbe Berlusconi, che il faro da seguire sia l'antiberlusconismo piuttosto che tanti altri obiettivi...




Posto stringato ma adesso devo scappare.

wilhelm
02-03-2007, 08.53.09
Il fantomatico patto sottoscritto è, come si sa, un falso clamoroso, poichè...l'eletto non ha alcun vincolo con gli elettori e sostanzialmente non risponde a loro. Se uno viene eletto e poi cambia radicalmente modo di pensare e agire, purtroppo può tranquillamente farlo.

Uno dei tanti paradossi del nostro paese!

(Y)(Y)(Y) (E il grassetto ce l'ho messo io per enfatizzare)

exion
02-03-2007, 23.38.01
Eradicare la miseria, rifiutare strenuamente che si possa morire di fame e di freddo, soffocare qualsiasi forma di violenza.

In un mondo che si vuole moderno, adulto, in un mondo indubbiamente consapevole di sé e della sua Storia, non è più accettabile, non è più ammissibile che si possa morire di fame e di freddo.

Oggi, non abbiamo più diritto ad avere né fame né freddo....


Questo è l'unico programma politico accettabile oggi. Tutto il resto è medioevo.

infinitopiuuno
03-03-2007, 14.15.56
Quale mondo..? Quello italiano...europeo del noddd? Americano? Ah..intendevi cinese:) O forse mediorentale ma da che parte? L'africa???? Il sudamerica!!!:)
No i giapponesi no....però la russia moderna...:o

NightMan
05-03-2007, 12.00.44
Davvero opinabile questo passaggio: almeno se posto in termini di pro e contro.



Io la mettevo in termina di pura "Logica", cioè valutando azioni e conseguenze. E' ovvio che Turigliatto sia contro la guerra ma ogni mossa ha delle conseguenze e, quando la si esegue, bisogna valutarle. Turigliatto, secondo il suo pensiero, vota CONTRO la guerra ma il suo voto si esprime come una sfiducia a questo governo. Se sfiducia questo governo da una spinta clamorosa al governo alternativo di B. che tra i suoi punti principali ha proprio le missioni che, secondo il suo pensiero sono, PRO guerra.

Ma possibile che ogni volta la questione dev'essere su questo piano? Sembra unicamente che sia un governare all'contrario di quello che farebbe Berlusconi, che il faro da seguire sia l'antiberlusconismo piuttosto che tanti altri obiettivi...


Governare al contrario di quello che farebbe Berlusconi???
MAGARI!!! :D
Tu hai visto qualche mossa di sinistra ultimamente? :mm:

RNicoletto
05-03-2007, 12.10.04
Cade il governo Prodi, e subito tutti i commentatori, i tg e i talk-show a dare la colpa ai due senatori di sinistra che non hanno votato, Turigliatto e Rossi.

Ma è un falso. Se anche i due avessero votato a favore, infatti, in base al regolamento del Senato la soglia dei voti necessari si sarebbe alzata di uno: quindi un voto sarebbe comunque mancato.

Nessuno lo ha spiegato agli italiani, di cui sono stati però subito raccolti tutti gli sfoghi indignati e delusi. Una manipolazione da manuale. Metodo ormai testato, lo stesso con cui ci hanno venduto la guerra in Iraq.
In effetti questa cosa non la sapevo. :o

infinitopiuuno
05-03-2007, 16.33.12
Ieri sera ho visto W l'Italia su rai 3. Credo trattassero delle amministrative di Catanzaro.

Conclusione:
1)Se l'Italia funzionasse bene, i politici non saprebbero cosa fare.
2)Non ci sono più colori o ideologie; solo persone che fanno favori in cambio di voti.
3)I cd trombati della politica non si lamentano troppo soprattutto se c'è il ballottaggio a breve: i loro voti permetteranno loro un posto alla ASL o da qualche parte.
4) Cercate di fare qualche associazione, anche sportiva: vi verranno a bussare alla porta con dei regali.

infinitopiuuno
06-03-2007, 15.30.20
CEI: DOPO 16 ANNI SI CHIUDE L'ERA DI RUINI:(


Eminence....:(

UG0_BOSS
06-03-2007, 15.36.29
CEI: DOPO 16 ANNI SI CHIUDE L'ERA DI RUINI :(

...non credo mi mancherà ;)

Silence
06-03-2007, 15.37.42
CEI: DOPO 16 ANNI SI CHIUDE L'ERA DI RUINI:(


Eminence....:(

Vedi che Dio esiste...ha solo parecchio lavoro e a volte arriva tardi!

:jump: :jump: :jump:

Dav82
06-03-2007, 15.38.06
Ahhhhhh, liberazione :D
Uno peggio di lui è difficile trovarlo... però non si sa mai cosa può uscire dal cilindro :o
Cmq c'è sempre il suo capo, quindi...

infinitopiuuno
06-03-2007, 15.41.41
Era un punto di riferimento per tutti:(

Dav82
06-03-2007, 15.43.26
Era un punto di riferimento per tutti:(


Dal mio punto di vista... punto di riferimento non ti dico per cosa :D :p


Però non ci sarà più nessuno che mi consiglia se scegliere panettone o pandoro :( :D

biologist1972
06-03-2007, 15.54.37
Vedi che Dio esiste...ha solo parecchio lavoro e a volte arriva tardi!

:jump: :jump: :jump:
:idea::idea:



;)

Silence
06-03-2007, 23.33.05
L'ottimo :rolleyes: intervento della senatrice (avete capito bene...senatrice) della margherita Paola Binetti.

Fonte (http://www.repubblica.it/2007/02/sezioni/politica/coppie-di-fatto-4/binetti-polemica/binetti-polemica.html)


Non capisco...ormai si parla alla cazzo (scusate l'enfasi).
Questa sarebbe la sinistra? Ma per favore...e quei pochi che dicono, o provano a dire cose sensate, sono ormai etichettati come "sinistra radicale".

Signora Binetti, è pregata di accomodarsi alle prossime elezioni dove meglio le si addice...il nuovo partito democratico mi sembra appropriato, data l'eccelsa presenza di menti giovani e tolleranti.

Che Dio abbia pietà di lei, almeno la metà di quanta ne ho io!

Dav82
06-03-2007, 23.41.53
Marò :rolleyes:

Ma mandatela a fare la perpetua di Ruini piuttosto che la senatrice :rolleyes:

NightMan
06-03-2007, 23.57.58
L'ottimo :rolleyes: intervento della senatrice (avete capito bene...senatrice) della margherita Paola Binetti.

Fonte (http://www.repubblica.it/2007/02/sezioni/politica/coppie-di-fatto-4/binetti-polemica/binetti-polemica.html)


Non capisco...ormai si parla alla cazzo (scusate l'enfasi).
Questa sarebbe la sinistra? Ma per favore...e quei pochi che dicono, o provano a dire cose sensate, sono ormai etichettati come "sinistra radicale".

Signora Binetti, è pregata di accomodarsi alle prossime elezioni dove meglio le si addice...il nuovo partito democratico mi sembra appropriato, data l'eccelsa presenza di menti giovani e tolleranti.

Che Dio abbia pietà di lei, almeno la metà di quanta ne ho io!


lessi su repubblica della polemica tra lei e Grillini. Signora Binetti ma non si vergogna nemmeno un pochettino di quello che va blaterando?

infinitopiuuno
07-03-2007, 11.49.32
Occorrerà osservare se le maggioranze variabili insieme alle convergenze "parallele", di Andreottiona memoria, daranno indirettamente unità e compostezza all'esecutivo.

Prendiamo atto che la sorte non è dalla nostra dato che il rapimento del giornalista e la recrudescenza di atti violenti in Afghanistan, partoriranno altri dissidenti che verranno allontanati dai Partitti di riferimento.

La situazione è grave ma responsabilmente cercheremo delle maggioranze coagulanti e centriste sempre nell'ambito della crescita del paese. Nostra priorità è non mollare la cadrega, ricordiamocelo tutti. :x:

Robbi
07-03-2007, 11.54.17
Ottimo post di servizio Paolino!
Ma soprattutto te lo appoggio (ahiaaaaa) per il riferimento alla cadrega!
Vero faro nella notte nell'azione politica parlamentare!! :x:
:D

Billow
07-03-2007, 14.01.24
NON volevo scriverla, ma l'ho segnalata ai + intimi ;)

SEMBRA e ripeto SEMBRA... da voci di corridoio (leggi EUROPARLAMENTARI)

che il governo potrebbe cadere a 1/2 mandato + 1 giorno :mm:

vi chiederete perchè ??
perchè visti i molti trombati nei vari partiti , sembra ci sia un tacito accordo tra magg. e opposizione, per mantenere il tutto in piedi fino al gg. in cui questi signori riceveranno una LAUTA pensione a spese nostre
1/2 mandato + 1 gg. appunto... :(

ora voci di corridoio si , voci di corridoio no...


dà molto da pensare :mad:
CADREGA IMPERAT

infinitopiuuno
07-03-2007, 14.54.23
Mi sembra circolasse già nel 2006 questa vocina di corridoio...2 anni e mezzo più un giorno poi altri due anni di contributi volontari e la ricca pensione.

Ma ora sono nei guai grossi e non ce la faranno..o almeno spero. Meglio l'anarchia che Bersani e Visco in casa, imho.

exion
07-03-2007, 18.46.57
Giusto ribadire un no forte e chiaro ai DICO.

Giusto difendere il santissimo matrimonio dalle bordate quotidiane con cui il mondo laicista e ateo cerca di sfondare i valori e l'etica occidentale cristiana.

Direi di più. Io vieterei il matrimonio alle coppie che fanno uso di preservativo e pillola. Vieterei il matrimonio a coloro che si sposano per fornicare e peccare ancziché per procreare.

Infatti essi si sposano con gli stessi intenti e le stesse motivazioni per cui le coppie omosessuali e le coppie in concubinaggio decidono di vivere assieme: il peccato, la lussuria, la fornicazione.

Essi mettono in pericolo ancor di più il matrimonio che non gli omosessuali! Infatti lo svuotano di valore dal suo interno, lo calpestano, giurando Amore eterno e reciproco sostegno davanti a Dio... Poi però al buio dell'alcova si lasciano andare a piaceri lussuriosi e carnali, offrendo devote attenzioni al dio preservativo e alla santissima pillola per non avere figli e potere, se lo vogliono, ricominciare a fornicare liberamente il giorno dopo e tutti gli altri del calendario.

NightMan
07-03-2007, 18.52.22
NON volevo scriverla, ma l'ho segnalata ai + intimi ;)

SEMBRA e ripeto SEMBRA... da voci di corridoio (leggi EUROPARLAMENTARI)

che il governo potrebbe cadere a 1/2 mandato + 1 giorno :mm:

vi chiederete perchè ??
perchè visti i molti trombati nei vari partiti , sembra ci sia un tacito accordo tra magg. e opposizione, per mantenere il tutto in piedi fino al gg. in cui questi signori riceveranno una LAUTA pensione a spese nostre
1/2 mandato + 1 gg. appunto... :(

ora voci di corridoio si , voci di corridoio no...


dà molto da pensare :mad:
CADREGA IMPERAT

è una voce che gira dal giorno successivo alle elezioni. Mi sa che in parte è vera, in parte è esagerata.

Dav82
07-03-2007, 19.03.07
Giusto ribadire un no forte e chiaro ai DICO.

Giusto difendere il santissimo matrimonio dalle bordate quotidiane con cui il mondo laicista e ateo cerca di sfondare i valori e l'etica occidentale cristiana.

Direi di più. Io vieterei il matrimonio alle coppie che fanno uso di preservativo e pillola. Vieterei il matrimonio a coloro che si sposano per fornicare e peccare ancziché per procreare.

Infatti essi si sposano con gli stessi intenti e le stesse motivazioni per cui le coppie omosessuali e le coppie in concubinaggio decidono di vivere assieme: il peccato, la lussuria, la fornicazione.

Essi mettono in pericolo ancor di più il matrimonio che non gli omosessuali! Infatti lo svuotano di valore dal suo interno, lo calpestano, giurando Amore eterno e reciproco sostegno davanti a Dio... Poi però al buio dell'alcova si lasciano andare a piaceri lussuriosi e carnali, offrendo devote attenzioni al dio preservativo e alla santissima pillola per non avere figli e potere, se lo vogliono, ricominciare a fornicare liberamente il giorno dopo e tutti gli altri del calendario.


(Y) (Y) (Y)


Io proporrei anche l'installazione obbligatoria di webcam, collegate a uno speciale ufficio in Vaticano, in modo che possa essere controllata in maniera diretta, continua e insindacabile l'integrità morale del matrimonio :o

biologist1972
07-03-2007, 21.06.09
Giusto ribadire un no forte e chiaro ai DICO.

Giusto difendere il santissimo matrimonio dalle bordate quotidiane con cui il mondo laicista e ateo cerca di sfondare i valori e l'etica occidentale cristiana.

Direi di più. Io vieterei il matrimonio alle coppie che fanno uso di preservativo e pillola. Vieterei il matrimonio a coloro che si sposano per fornicare e peccare ancziché per procreare.

Infatti essi si sposano con gli stessi intenti e le stesse motivazioni per cui le coppie omosessuali e le coppie in concubinaggio decidono di vivere assieme: il peccato, la lussuria, la fornicazione.

Essi mettono in pericolo ancor di più il matrimonio che non gli omosessuali! Infatti lo svuotano di valore dal suo interno, lo calpestano, giurando Amore eterno e reciproco sostegno davanti a Dio... Poi però al buio dell'alcova si lasciano andare a piaceri lussuriosi e carnali, offrendo devote attenzioni al dio preservativo e alla santissima pillola per non avere figli e potere, se lo vogliono, ricominciare a fornicare liberamente il giorno dopo e tutti gli altri del calendario.
http://www.vocinelweb.it/faccine/confuse/12.gif

biologist1972
07-03-2007, 21.10.53
articolo tratto da "Il Corriere della Sera"

Le dichiarazioni del vice ministro dell'Economia Vincenzo Visco
«Entrate in crescita anche nel 2007»
«Buona parte delle maggiori entrate 2006 è strutturale, grazie alle politiche e agli indirizzi amministrativi del Governo»
http://www.corriere.it/Hermes%20Foto/2007/03/07/0JEAEXGC--130x150.jpg
ROMA - «L'Italia ha accumulato così tanti debiti che per smaltirli ci vorranno alcune generazioni». È la sostanza dell'intervento del vice ministro dell'Economia, Vincenzo Visco, al convegno della Legacoop. «Siamo riusciti in un'impresa che sembrava impossibile: riequilibrare il bilancio pubblico nel 2006». Secondo Visco «Non possiamo essere del tutto tranquilli anche se c'è una ripresa congiunturale e abbiamo avuto una crescita del 2%. Tutto ciò rende più tranquilla la vita e le aspettative della gente, ma questo non significa che il peggio è passato».
DIMENTICANZE - Il vice ministro ha precisato poi che c'è «una scarsissima consapevolezza» in particolare nella classe dirigente. «Dimenticano elementi strutturali difficili, dimenticano il debito pubblico e pensano a come spendere quello che forse c'è. Corriamo il rischio di continuare a oscillare come ubriachi tra crisi finanziarie e risanamento. Appena le cose vanno meglio - c'è stato un surplus delle entratre di 8,6 miliardi di euro a partire dalla seconda metà del 2006 - si dimenticano gli elementi strutturali di difficoltà».
In valori assoluti, ha spiegato, «la crescita delle entrate tributarie della pubblica amministrazione nel 2006 rispetto al 2005 è stata di 37,7 miliardi». Di questi, circa 29 miliardi erano già inclusi nelle stime della Relazione Previsionale e Programmatica di settembre mentre «8,6 miliardi risultano in aggiunta a quanto allora stimato». Di questi 8,6 miliardi extra, «3,5 miliardi sono dovuti ad un aumento delle entrate lorde dello stato, 2,5 miliardi sono dovuti a minori rimborsi, compensazioni ed altre poste correttive e circa 2,6 miliardi a maggiori entrate degli enti locali».

ENTRATE CRESCONO ANCHE NEL 2007 - Il trend delle entrate nei primi mesi di quest'anno confermano il «buon andamento» registrato nel 2006 ha poi aggiunto Visco. Questa tendenza, ha aggiunto, sembrerebbe confermare il fatto che «buona parte delle maggiori entrate 2006 è strutturale e che una parte significativa deve essere spiegata con le politiche e con gli indirizzi amministrativi del Governo». Ma, ha precisato, un maggior gettito strutturale anche per quest'anno potrebbe essere registrato «a condizione che quanto previsto dalla finanziaria sia compiutamente approvato e realizzato». Maggiori entrate, ha aggiunto, potranno derivare anche da un tasso di crescita più elevato del previsto, «sebbene questo rappresenti un miglioramento ciclico più che strutturale».
BASTA AUMENTO TASSE - Visco è contrario a un ulteriore incremento delle tasse: «Il calo della pressione fiscale è prioritaria in tempi brevi. Abbiamo una società con grossissimi problemi sociali, ci sono situazioni di bisogno e povertà. Ci si trova stretti in una tenaglia da cui non è facile districarsi. Per questo serve la stabilità del governo e un consenso politico».

Secondo il vice ministro, le maggiori entrate fiscali dipendono dalle loro politiche e non da quelle del governo precedente. bah :mm:

exion
07-03-2007, 22.57.25
articolo tratto da "Il Corriere della Sera"

Le dichiarazioni del vice ministro dell'Economia Vincenzo Visco
«Entrate in crescita anche nel 2007»
«Buona parte delle maggiori entrate 2006 è strutturale, grazie alle politiche e agli indirizzi amministrativi del Governo»
http://www.corriere.it/Hermes%20Foto/2007/03/07/0JEAEXGC--130x150.jpg
ROMA - «L'Italia ha accumulato così tanti debiti che per smaltirli ci vorranno alcune generazioni». È la sostanza dell'intervento del vice ministro dell'Economia, Vincenzo Visco, al convegno della Legacoop. «Siamo riusciti in un'impresa che sembrava impossibile: riequilibrare il bilancio pubblico nel 2006». Secondo Visco «Non possiamo essere del tutto tranquilli anche se c'è una ripresa congiunturale e abbiamo avuto una crescita del 2%. Tutto ciò rende più tranquilla la vita e le aspettative della gente, ma questo non significa che il peggio è passato».
DIMENTICANZE - Il vice ministro ha precisato poi che c'è «una scarsissima consapevolezza» in particolare nella classe dirigente. «Dimenticano elementi strutturali difficili, dimenticano il debito pubblico e pensano a come spendere quello che forse c'è. Corriamo il rischio di continuare a oscillare come ubriachi tra crisi finanziarie e risanamento. Appena le cose vanno meglio - c'è stato un surplus delle entratre di 8,6 miliardi di euro a partire dalla seconda metà del 2006 - si dimenticano gli elementi strutturali di difficoltà».
In valori assoluti, ha spiegato, «la crescita delle entrate tributarie della pubblica amministrazione nel 2006 rispetto al 2005 è stata di 37,7 miliardi». Di questi, circa 29 miliardi erano già inclusi nelle stime della Relazione Previsionale e Programmatica di settembre mentre «8,6 miliardi risultano in aggiunta a quanto allora stimato». Di questi 8,6 miliardi extra, «3,5 miliardi sono dovuti ad un aumento delle entrate lorde dello stato, 2,5 miliardi sono dovuti a minori rimborsi, compensazioni ed altre poste correttive e circa 2,6 miliardi a maggiori entrate degli enti locali».

ENTRATE CRESCONO ANCHE NEL 2007 - Il trend delle entrate nei primi mesi di quest'anno confermano il «buon andamento» registrato nel 2006 ha poi aggiunto Visco. Questa tendenza, ha aggiunto, sembrerebbe confermare il fatto che «buona parte delle maggiori entrate 2006 è strutturale e che una parte significativa deve essere spiegata con le politiche e con gli indirizzi amministrativi del Governo». Ma, ha precisato, un maggior gettito strutturale anche per quest'anno potrebbe essere registrato «a condizione che quanto previsto dalla finanziaria sia compiutamente approvato e realizzato». Maggiori entrate, ha aggiunto, potranno derivare anche da un tasso di crescita più elevato del previsto, «sebbene questo rappresenti un miglioramento ciclico più che strutturale».
BASTA AUMENTO TASSE - Visco è contrario a un ulteriore incremento delle tasse: «Il calo della pressione fiscale è prioritaria in tempi brevi. Abbiamo una società con grossissimi problemi sociali, ci sono situazioni di bisogno e povertà. Ci si trova stretti in una tenaglia da cui non è facile districarsi. Per questo serve la stabilità del governo e un consenso politico».

Secondo il vice ministro, le maggiori entrate fiscali dipendono dalle loro politiche e non da quelle del governo precedente. bah :mm:


Sì in effetti è vero, faceva più ridere la barzelletta di "40 anni di comunismo in Italia ci hanno rovinati!", mi sbellicavo proprio.

exion
07-03-2007, 22.58.36
Comunque questo articolo del Corriere ha un vago sapore di dejà vu.... :mm: http://niappanige.supereva.it/mmm.gif





articolo tratto da "Il Giornale"

Le dichiarazioni del vice ministro dell'Economia Giulio Tremonti
«Entrate in crescita anche nel 2005»
«Buona parte delle maggiori entrate 2004 è strutturale, grazie alle politiche e agli indirizzi amministrativi del Governo»
http://www.lastampa.it/redazione/cmssezioni/politica/200603images/tremonti.jpg
ROMA - «L'Italia ha accumulato così tanti debiti che per smaltirli ci vorranno alcune generazioni». È la sostanza dell'intervento del vice ministro dell'Economia, Giulio Tremonti, al convegno della Legacoop. «Siamo riusciti in un'impresa che sembrava impossibile: riequilibrare il bilancio pubblico nel 2004». Secondo Tremonti «Non possiamo essere del tutto tranquilli anche se c'è una ripresa congiunturale e abbiamo avuto una crescita del 2%. Tutto ciò rende più tranquilla la vita e le aspettative della gente, ma questo non significa che il peggio è passato».
DIMENTICANZE - Il vice ministro ha precisato poi che c'è «una scarsissima consapevolezza» in particolare nella classe dirigente. «Dimenticano elementi strutturali difficili, dimenticano il debito pubblico e pensano a come spendere quello che forse c'è. Corriamo il rischio di continuare a oscillare come ubriachi tra crisi finanziarie e risanamento. Appena le cose vanno meglio - c'è stato un surplus delle entratre di 8,6 miliardi di euro a partire dalla seconda metà del 2004 - si dimenticano gli elementi strutturali di difficoltà».
In valori assoluti, ha spiegato, «la crescita delle entrate tributarie della pubblica amministrazione nel 2004 rispetto al 2004 è stata di 37,7 miliardi». Di questi, circa 29 miliardi erano già inclusi nelle stime della Relazione Previsionale e Programmatica di settembre mentre «8,6 miliardi risultano in aggiunta a quanto allora stimato». Di questi 8,6 miliardi extra, «3,5 miliardi sono dovuti ad un aumento delle entrate lorde dello stato, 2,5 miliardi sono dovuti a minori rimborsi, compensazioni ed altre poste correttive e circa 2,6 miliardi a maggiori entrate degli enti locali».

ENTRATE CRESCONO ANCHE NEL 2005 - Il trend delle entrate nei primi mesi di quest'anno confermano il «buon andamento» registrato nel 2004 ha poi aggiunto Tremonti. Questa tendenza, ha aggiunto, sembrerebbe confermare il fatto che «buona parte delle maggiori entrate 2004 è strutturale e che una parte significativa deve essere spiegata con le politiche e con gli indirizzi amministrativi del Governo». Ma, ha precisato, un maggior gettito strutturale anche per quest'anno potrebbe essere registrato «a condizione che quanto previsto dalla finanziaria sia compiutamente approvato e realizzato». Maggiori entrate, ha aggiunto, potranno derivare anche da un tasso di crescita più elevato del previsto, «sebbene questo rappresenti un miglioramento ciclico più che strutturale».
BASTA AUMENTO TASSE - Tremonti è contrario a un ulteriore incremento delle tasse: «Il calo della pressione fiscale è prioritaria in tempi brevi. Abbiamo una società con grossissimi problemi sociali, ci sono situazioni di bisogno e povertà. Ci si trova stretti in una tenaglia da cui non è facile districarsi. Per questo serve la stabilità del governo e un consenso politico».

RNicoletto
08-03-2007, 11.14.48
Io proporrei anche l'installazione obbligatoria di webcam, collegate a uno speciale ufficio in Vaticano, in modo che possa essere controllata in maniera diretta, continua e insindacabile l'integrità morale del matrimonio :o
E non dimentichiamoci della mitica dott.ssa Schlesinger (http://www.wintricks.it/forum/showthread.php?p=352937#post352937). :x: