PDA

Visualizza versione completa : Bomba a Nassiriya, morto anche superstite MSU (Update)


Cricchia
27-04-2006, 08.35.56
Almeno quattro i morti: tre militari italiani e un rumeno. Un ferito grave . L'ordigno contro un convoglio con cinque persone

http://us.news3.yimg.com/us.i2.yimg.com/p/nm/20060427/2006_04_27t030558_450x269_us_iraq_italy.jpg?x=380&y=227&sig=rA6U3Kkm0z2QQeioU.UlGQ--

NASSIRIYA - Almeno quattro morti nell'esplosione di un ordigno avvenuta questa mattina a Nassiriya. Secondo fonti militari verso le 7,30 ora italiana un ordigno è esploso al passaggio di un convoglio del contingente internazionale. Uno dei mezzi - una camionetta italiana - è stato colpito e ci sarebbero dei morti, probabilmente quattro di cui due quasi certamente nostri connazionali. Le altre vittime - morti e feriti - potrebbero essere militari rumeni.

Secondo fonti dell'agenzia Ansa nell'esplosione sarebbero morti tre carabinieri italiani e un militare rumeno e ci sarebbero altri feriti italiani, di cui uno grave.

L'ultima «azione ostile» nei confronti dei militari italiani si era avuta solo 5 giorni fa: un ordigno posto ai lati della carreggiata, fatto esplodere, anche in quel caso, al passaggio di un convoglio. Ma si parlò di una bomba a basso potenziale e di un'azione che poteva dunque essere soltanto dimostrativa.

http://www.corriere.it/Primo_Piano/Cronache/2006/04_Aprile/27/iraq.shtml


:((F)

wilhelm
27-04-2006, 08.39.10
(F)

gardy77
27-04-2006, 08.57.10
prevedo già una serie di polemiche sulla presenza dei militari italiani in Iraq :rolleyes:


:( (F)

interceptor
27-04-2006, 09.08.32
(F) (F) (F) (F) :(

Robbi
27-04-2006, 09.09.23
:( (F)

nikzeno
27-04-2006, 09.48.01
(F)

Giorgius
27-04-2006, 09.49.28
http://www.rainews24.rai.it/ran24/immagini/ciampi_31122005.jpg

"Sgomento e immenso dolore" e' stato espresso dal capo dello Stato Carlo Azeglio Ciampi, dopo aver appreso dal ministero della Difesa le prime notizie del grave attentato di Nassiriya. Il presidente della Repubblica e' in costante contatto con le autorita' competenti sugli sviluppi della vicenda.

Leggi: http://www.rai.it/news/articolornews24/0,9219,4314949,00.html

Nothatkind
27-04-2006, 09.50.34
(F)

Giorgius
27-04-2006, 09.53.59
L'ESPLOSIONE A NASSIRIYA ALLE 8.50 ORA LOCALE

http://www.rai.it/Contents/news/rai.it/carabinierinassiryaart.jpg

Roma, 27 apr. (Apcom) - Anche se non è ancora giunta una comunicazione ufficiale il Pm Franco Ionta ha deciso di aprire un fascicolo di inchiesta sull'attentato che ha coinvolto alcuni militari italiani a Nassiriya...

Leggi: http://notizie.virgilio.it/notizie/search/index.html?filter=foglia&nsid=11907722&mod=foglia

Giorgius
27-04-2006, 10.01.27
E' stato un ordigno posto al centro della carreggiata a provocare questa mattina a Nassiriya quattro morti - tre militari italiani e un rumeno - e almeno un ferito grave.

http://www.interet-general.info/IMG/nassiriyaitaliens1aout2004-1-10.jpg

Questa la ricostruzione ufficiale dell'accaduto fatta dallo Stato maggiore della Difesa:

"Alle 8:50 ora locale (le 6.50 ora italiana), lungo una strada a sud ovest dell'abitato di An Nasiriyah, una pattuglia del Contingente italiano composta da quattro veicoli protetti del Reggimento carabinieri della MSU (Multinational Specialized Unit) con a bordo un Ufficiale dell' Esercito, 15 militari dell' Arma dei carabinieri ed un graduato della Polizia Militare rumena venivano coinvolti nell' esplosione di un ordigno posto al centro della carreggiata"...

Leggi: http://www.rai.it/news/articolonews/0,9217,121595,00.html

Cricchia
27-04-2006, 10.40.15
Nassiriya: i nomi dei caduti
Sono il capitano dei paracadutisti Nicola Ciardelli e il Maresciallo Capo Franco Lattanzio i due morti italiani - di cui finora è stata resa nota l'identità - nell'attentato a Nassiriya. Fonti militari che hanno divulgato i nomi delle vittime precisano che le famiglie sono state avvertite.
Nicola Ciardelli, 34 anni, capitano dell'185esimo Rao della brigata folgore a Nassiriya era ufficiale di collegamento del pjoc (provincial joint operation centrer). Ciardelli era nato a Pisa l'11 settembre del 1972. Coniugato con Giovanna aveva un figlio di pochi mesi. Lascia i genitori Stefano e Antonella, e due sorelle Federica e Francesca.
Del maresciallo Capo dei carabinieri Franco Lattanzio si sa al momento che prima di andare in Iraq prestava servizio a Chieti.

http://www.corriere.it/Primo_Piano/Cronache/2006/04_Aprile/27/caduti_scheda.shtml


Stato maggiore: i nomi delle vittime italiane
Sono il capitano Nicola Ciardelli, del reggimento Artiglieria paracadutista di Livorno, il maresciallo capo dei carabinieri Franco Lattanzio, del comando provinciale di Chieti, e il maresciallo capo dei carabinieri Carlo De Trizio, effettivo nel nucleo radiomobile di Roma, i tre italiani morti nell'esplosione avvenuta questa mattina a Nassiriya, in Iraq. Lo comunica lo Stato maggiore della Difesa. Nell'attentato è rimasto ferito molto gravemente il maresciallo del comando provinciale carabinieri di Padova, Enrico Frassinito. E' ricoverato all'ospedaled da campo italiano.

Il militare romeno morto aveva 28 anni
Il militare romeno morto insieme a tre italiani nell'attacco a Nassiriya era il caporale Hancu Bogdan e aveva 28 anni, secondo quanto fa sapere il ministero della Difesa romeno.
Bogdan faceva parte della Polizia militare formata da 100 uomini e ospitata a Camp Mittica.

http://www.repubblica.it/2006/04/dirette/sezioni/esteri/iraq/attentatonassisriya/index.html

Thor
27-04-2006, 11.06.03
(F)

Astro
27-04-2006, 11.20.07
No, di nuovo no... :(

K[o]dy
27-04-2006, 11.46.07
Sono triste e sconvolto per l'accaduto... mi ha colpito nel cuore... :(
Contemporaneamente, penso con sdegno a chi gioirà stupidamente di quest’evento...



(F)

Giorgius
27-04-2006, 12.11.04
Questa la conclusione cui sono giunti gli artificieri analizzando gli ordigni 'improvvisati', i cosiddetti IED (Improvised Explosive Device)...

Leggi: http://www.adnkronos.it/3Level.php?cat=Esteri&loid=1.0.406267749

Feintool
27-04-2006, 12.18.30
Sono sgomento, sono vicino alle famiglie dei caduti per questa tremenda sciagura della follia umana.(F)

Frequency
27-04-2006, 12.23.59
(F)

zen67
27-04-2006, 12.24.23
una grande tristezza,

nessuna polemica, vorrei solo che non ci fosse più nemmeno la possibilità di queste morti assurde...

Fëanor
27-04-2006, 12.45.54
sarà contento chi cantava...

(F)

Cricchia
27-04-2006, 12.47.27
Originariamente inviato da Fëanor
sarà contento chi cantava...

(F)

spero che si strozzi :mad:

NightMan
27-04-2006, 16.47.23
Originariamente inviato da K[o]dy
Sono triste e sconvolto per l'accaduto... mi ha colpito nel cuore... :(
Contemporaneamente, penso con sdegno a chi gioirà stupidamente di quest’evento...



(F)

Nessun uomo sano di mente può giorire per un evento come questo. Si può essere pro o contro la nostra presenza militare in Iraq ma di fronte alla tragedia il cordoglio non ha colore politico. Non è tempo di polemiche quindi ora pensiamosolo a dar conforto alle vittime poi si discuterà di questioni come il ritiro o la trasformazione di questa missione.

(F)

Dav82
27-04-2006, 16.48.54
:(

Billow
27-04-2006, 16.52.37
(F) (F)

dave4mame
27-04-2006, 17.08.15
era una missione di guerra (G-U-E-R-R-A); in guerra la gente muore.
cerchiamo di ficcarcelo in testa una buona volta.

o si mandano i contingente (e si accettano le perdite) o non si mandano.


se Ciampi prova sgomento e dolore poteva non ratificare l'invio delle truppe.

(e non provate ad equipararmi agli stronzi che cantavano 10 100 1000 nassirya...)

Fëanor
27-04-2006, 17.16.18
nessuno ti equipara a nessuno, ma c'è differenza tra il prendere atto di una situazione di guerra e quindi provare pena per le famiglie e il gioire per la morte di 3 ragazzi...

TyDany
27-04-2006, 18.11.28
(F) Per le vittime, un NO COMMENT ad alcuni commenti, per rispetto.

Gigi75
27-04-2006, 18.14.58
Originariamente inviato da dave4mame
era una missione di guerra (G-U-E-R-R-A); in guerra la gente muore.
cerchiamo di ficcarcelo in testa una buona volta.

o si mandano i contingente (e si accettano le perdite) o non si mandano.


se Ciampi prova sgomento e dolore poteva non ratificare l'invio delle truppe.

(e non provate ad equipararmi agli stronzi che cantavano 10 100 1000 nassirya...)

(Y)

Davanti alle morti ingiuste, evitabili e non accettabili, non mi sento di essere ipocrita, e un (F) per me non basta!

Moltissimi di quei ragazzi sono persone delle mie terre partiti per cercare un buon guadagno per loro e per la loro famiglia (F) :(

Giorgius
27-04-2006, 18.38.01
ROMA - E' stata individuata sul sito internet Al Hesbah.org una rivendicazione dell'attentato di Nassiriya fatta dalle Brigate Imam Hussein. La rivendicazione e' stata rintracciata su un sito islamista, ritenuto riconducibile al terrorista giordano Abu Musab al Zarqawi. Lo stesso gruppo sarebbe composto da baathisti, che potrebbero essere seguaci del leader di al Qaida in Iraq. L'autenticita' del documento e' al vaglio degli esperti. (Agr)

Gigi75
27-04-2006, 18.39.26
Al Zarqawi, lo stesso di Nassiriya..

Giorgius
27-04-2006, 18.40.17
''A CASA AVEVA CHIAMATO IERI SERA, IO L'AVEVO SENTITO A PASQUA''

Verona, 27 apr - (Adnkronos) - ''L'ultima volta che ha chiamato a casa e' stato ieri sera. Io invece l'ho sentito a Pasqua, aveva detto che la situazione stava peggiorando, che tirava una brutta aria. Alla fine Enrico pero' ha fatto il suo dovere: restando li''. Sono le parole di Giuseppe, fratello di Enrico Frassanito, il maresciallo del nucleo operativo dei Carabinieri di Verona ferito gravemente stamani a Nassiriya, in Iraq.

K[o]dy
27-04-2006, 21.45.27
Originariamente inviato da ssj


Nessun uomo sano di mente può giorire per un evento come questo. Si può essere pro o contro la nostra presenza militare in Iraq ma di fronte alla tragedia il cordoglio non ha colore politico. Non è tempo di polemiche quindi ora pensiamosolo a dar conforto alle vittime poi si discuterà di questioni come il ritiro o la trasformazione di questa missione.

(F)
Ti do ragione, non intendevo fare nessuna polemica.
Volevo solo fare una preoccupante considerazione, sul fatto che di gente non "sana di mente" ne ho visti cortei numerosi...

The_Prof
28-04-2006, 10.49.41
(F) (F)

Gigi75
03-05-2006, 17.27.57
Iraq, funerali dei soldati caduti
è bufera su Pecoraro che ride
Su Libero e il Giornale la foto del verde che scherza con Vasco Errani. Cdl: "Indecente"
http://www.repubblica.it/2006/05/sezioni/politica/pecoraro-scanio-nassiriya/pecoraro-scanio-nassiriya/pecoraro-scanio-nassiriya.html

http://www.repubblica.it/2003/e/gallerie/politica/pecoraro-nassiriya/franceschi80573260305124742_big.jpg

Vero!Trovo indecente ANCHE il fatto che si usi una foto di un funerale, QUEL funerale, per condurre una campagna politica...

Astro
03-05-2006, 17.31.43
Originariamente inviato da Gigi75
Vero!Trovo indecente ANCHE il fatto che si usi una foto di un funerale, QUEL funerale, per condurre una campagna politica...

Penso che l'indecenza sia più nel fatto che rida che nel fare politica sulla foto...

Gigi75
03-05-2006, 17.32.45
Mah.. trovo sconcertanti entrambe le cose, specchio e riflesso di chi era presente per obblighi di convenienza :rolleyes:

Astro
03-05-2006, 17.35.01
Originariamente inviato da Gigi75
Mah.. trovo sconcertanti entrambe le cose, specchio e riflesso di chi era presente per obblighi di convenienza :rolleyes:

ah, beh su questo... :rolleyes:


vedere esponenti politici, che con la religione cattolica non hanno nulla a che fare, presenti al funerale solo perché era "'dobbligo" mi faceva venire il voltastomaco...

Silence
03-05-2006, 17.59.05
Chissà se Dio perdonerà mai...

se perdonerà i carnefici primari (quelli che hanno ucciso i nostri fratelli)...

se perdonerà i carnefici secondari (quelli che li hanno mandati a morire)...

se perdonerà quelli che si mascherano dietro bandiere colorate e inneggiano slogan senza capirne il senso...




Se perdonerà mai la nostra società, per la quale ormai, la vita di un uomo vale 70 dollari al barile.

:( :( :(

(F)

NightMan
03-05-2006, 18.03.37
Originariamente inviato da Astro


Penso che l'indecenza sia più nel fatto che rida che nel fare politica sulla foto...

E' brutto il fatto che si rida e si scherzi a dei funerali così importanti, così come è brutto che si strumentalizzi la "gaffe" di un avversario politico a fini propagandistici. Cmq sia ci son cose più gravi ed importanti delle risate di Pecoraro.

K[o]dy
03-05-2006, 20.21.27
Ci sono delle famiglie distrutte. Genitori che non rivedranno i propri figli. Mogli che non vedranno il loro marito e bambini, che non abbracceranno mai più, mai più il proprio padre.

pecoraro se la ride... non credo che ci sia niente da aggiungere...

Silence
03-05-2006, 20.47.28
Originariamente inviato da ssj


E' brutto il fatto che si rida e si scherzi a dei funerali così importanti, così come è brutto che si strumentalizzi la "gaffe" di un avversario politico a fini propagandistici. Cmq sia ci son cose più gravi ed importanti delle risate di Pecoraro.

Boh forse sono io che sbaglio, ma non credo che al mondo esistano funerali importanti e meno importanti.

E non trovo nemmeno brutto che a dei funerali si scherzi...a me è capitato, come ho visto fare ad altri. Capita che in certi momenti si incontrino persone e che si giosca con loro di determinati accadimenti, che nulla hanno a che vedere ne sminuiscono, l'importanza del funerale.

E' successo anche al funerale di alcuni miei cari e non ci ho visto nulla di strano...il fatto che due persone, si incontrino e si scambino sorrisi e risate, anche nel mentre della funzione, non mi ha dato fastidio...sapevo che queste persone partecipavano comunque al mio cordoglio.

E' tanto strano, una volta tanto, non vederci del malessere dietro? L'avrei accettato anche dal nano pelato...giusto per rendere l'idea. :)

Piuttosto è la strumentalizzazione che mi fa ridere...ma tanto da giornali come "LIBERO" e "IL GIORNALE" che ti vuoi aspettare? :rolleyes:

Astro
03-05-2006, 20.51.21
Originariamente inviato da K[o]dy
Ci sono delle famiglie distrutte. Genitori che non rivedranno i propri figli. Mogli che non vedranno il loro marito e bambini, che non abbracceranno mai più, mai più il proprio padre.

pecoraro se la ride... non credo che ci sia niente da aggiungere...

Esatto... (Y)

Flying Luka
03-05-2006, 20.53.13
Originariamente inviato da Tristezza


[cut]

Piuttosto è la strumentalizzazione che mi fa ridere...ma tanto da giornali come "LIBERO" e "IL GIORNALE" che ti vuoi aspettare? :rolleyes: Premesso che la penso come voi, su una cosa - mi consenta - non sono d'accordo con te Tristy.

Sono sicuro che se fosse successo a Berlusconi, giornali tipo Unità et similia ci avrebbero sguazzato dentro per mesi.

Dai Tristy, siamo onesti. Le scorrettezze giornalistiche in ambito politico non conoscono colore né bandiera! ;)

Silence
03-05-2006, 20.55.22
Originariamente inviato da Flying Luka
Premesso che la penso come voi, su una cosa - mi consenta - non sono d'accordo con te Tristy.

Sono sicuro che se fosse successo a Berlusconi, giornali tipo Unità et similia ci avrebbero sguazzato dentro per mesi.

Dai Tristy, siamo onesti. Le scorrettezze giornalistiche in ambito politico non conoscono colore ne bandiera! ;)

Ah si, questo è poco ma sicuro...lo sai come la penso e sai che non ho il salame sugli occhi :)

Io parlavo per me, era la mia opinione, come sempre...e, come detto...lo avrei accettato anche dal portatore nano. :)

Gigi75
03-05-2006, 21.45.36
Originariamente inviato da Tristezza


Boh forse sono io che sbaglio, ma non credo che al mondo esistano funerali importanti e meno importanti.

E non trovo nemmeno brutto che a dei funerali si scherzi...a me è capitato, come ho visto fare ad altri. Capita che in certi momenti si incontrino persone e che si giosca con loro di determinati accadimenti, che nulla hanno a che vedere ne sminuiscono, l'importanza del funerale.

E' successo anche al funerale di alcuni miei cari e non ci ho visto nulla di strano...il fatto che due persone, si incontrino e si scambino sorrisi e risate, anche nel mentre della funzione, non mi ha dato fastidio...sapevo che queste persone partecipavano comunque al mio cordoglio.

E' tanto strano, una volta tanto, non vederci del malessere dietro? L'avrei accettato anche dal nano pelato...giusto per rendere l'idea. :)

Piuttosto è la strumentalizzazione che mi fa ridere...ma tanto da giornali come "LIBERO" e "IL GIORNALE" che ti vuoi aspettare? :rolleyes:

Sono d'accordo con te in generale.
Però in questo caso Pecoraro non sta lì in veste personale, di amico, parente, collega..

.. sta lì per rappresentare l'abbraccio di uno Stato ferito compartecipe del dolore della famiglia.
E non si rappresenta certo con quella immagine..aveva delle responsabilità maggiori di un qualunque cittadino ad un qualunque funerale.

Se poi non voleva assumersi questo compito.. se ne stava a casa (e in questo caso faceva cosa migliore)

Robbi
03-05-2006, 22.04.14
Non ho letto tutto e quel poco velocemente.
Sono d'accordo con Giggi.
Il signor Pecoraro non sta li perche' e distrutto dal dolore, svolge una funzione istituzionale. Sia almeno serio e professionale rappresenta lo Stato.

Se no se ne stia a casa sua.. fa piu' bella figura :mad:

Rispetto, bisogna avere rispetto per chi ha pagato con la vita!
(F)

Robbi
03-05-2006, 22.06.42
Scusate, ho letto talmente velocemente che ho ripeturo le stesse cose di Gigi, ma viene dal cuore

Scusate ancora

TyDany
03-05-2006, 22.19.16
Originariamente inviato da Tristezza
cut
se perdonerà i carnefici secondari (quelli che li hanno mandati a morire)...

cut

Scusa la domanda ma non resisto proprio, molti dei nostri soldati in Iraq sono volontari, perchè affibbiare sempre la colpa a chi li ha mandati? :mm:

Sull'immagine di Pecoraro Scanio non commento anche perchè so di non poter essere imparziale, non lo digerisco proprio...

TyDany
03-05-2006, 22.20.46
Originariamente inviato da Flying Luka
Premesso che la penso come voi, su una cosa - mi consenta - non sono d'accordo con te Tristy.

Sono sicuro che se fosse successo a Berlusconi, giornali tipo Unità et similia ci avrebbero sguazzato dentro per mesi.

Dai Tristy, siamo onesti. Le scorrettezze giornalistiche in ambito politico non conoscono colore né bandiera! ;)

Senza dimenticare vignette e prese per i fondelli in trasmissioni e teatri...

TyDany
04-05-2006, 11.36.32
Nonostante la fotografia che li ritrae mentre ridono ai funerali degli eroi di Nassirya, Alfonso Pecoraro Scanio e Vasco Errani non si scusano. Anzi il leader dei Verdi e il governatore Ds dell'Emilia Romagna attaccano il Giornale che l'ha pubblicata in prima pagina.
E gridano alla «strumentalizzazione» e allo «sciacallaggio». Invece i parenti dei caduti sono indignati dal comportamento dei due politici di centrosinistra: «Vergogna». Tra i messaggi a Prodi anche quello di un familiare degli eroi:
«Questo è un rappresentante del suo governo. Le famiglie di Nassirya ringraziano».

Gigi75
04-05-2006, 11.43.05
Originariamente inviato da TyDany


Scusa la domanda ma non resisto proprio, molti dei nostri soldati in Iraq sono volontari, perchè affibbiare sempre la colpa a chi li ha mandati? :mm:

Molti per necessità..altrimenti spiegami come mai il 90% sono del sud.
C'è anche chi si vende un rene per necessità.. :(

TyDany
04-05-2006, 11.53.30
Originariamente inviato da Gigi75


Molti per necessità..altrimenti spiegami come mai il 90% sono del sud.
C'è anche chi si vende un rene per necessità.. :(

Mi dispiace Gigi ma su questo non sono molto daccordo, è come se quando muore un pompiere, un carabiniere o un poliziotto si addossasse la colpa a chi li ha mandati a spegnere quell'incendio e a fare quell'arresto ecc... al posto di chi ha magari appiccato un incendio doloso o a chi ha sparato.
Quando uno sceglie il proprio lavoro, sa i rischi a cui può andare incontro. Pensa ad esempio ai minatori, corrono rischi enormi, prendono una paga da fame e se dovessero morire nessuno li chiamerà mai eroi!

E la cosa che più mi da ai nervi è che sull'Iraq ci gioca un casino la sinistra, sinistra che scese in guerra in Bosnia e lì si bombardò pure, altro che palle su missione di pace o non missione di pace, in quel caso di pace non lo era di sicuro.

Per quanto riguarda Scanio e il suo amichetto, come detto forse da te, dubito che fossero al funerale perchè addolorati, erano lì in veste ufficiale e, anche loro, hanno scelto un lavoro e dovrebbero sapere cosa comporta. In questi anni tanto si è criticato Berlusconi per le sue gaffe e l'atteggiamento poco istituzionale, il comportamento di quei due non solo è stato poco istituzionale ma anche molto irrispettoso IMHO.

wilhelm
04-05-2006, 12.27.54
Originariamente inviato da TyDany


Mi dispiace Gigi ma su questo non sono molto daccordo, è come se quando muore un pompiere, un carabiniere o un poliziotto si addossasse la colpa a chi li ha mandati a spegnere quell'incendio e a fare quell'arresto ecc... al posto di chi ha magari appiccato un incendio doloso o a chi ha sparato.
Quando uno sceglie il proprio lavoro, sa i rischi a cui può andare incontro. Pensa ad esempio ai minatori, corrono rischi enormi, prendono una paga da fame e se dovessero morire nessuno li chiamerà mai eroi!

E la cosa che più mi da ai nervi è che sull'Iraq ci gioca un casino la sinistra, sinistra che scese in guerra in Bosnia e lì si bombardò pure, altro che palle su missione di pace o non missione di pace, in quel caso di pace non lo era di sicuro.

Per quanto riguarda Scanio e il suo amichetto, come detto forse da te, dubito che fossero al funerale perchè addolorati, erano lì in veste ufficiale e, anche loro, hanno scelto un lavoro e dovrebbero sapere cosa comporta. In questi anni tanto si è criticato Berlusconi per le sue gaffe e l'atteggiamento poco istituzionale, il comportamento di quei due non solo è stato poco istituzionale ma anche molto irrispettoso IMHO.

(Y) Rabbia, solo rabbia, molta rabbia. :mad:

Silence
04-05-2006, 15.09.34
Originariamente inviato da TyDany


Scusa la domanda ma non resisto proprio, molti dei nostri soldati in Iraq sono volontari, perchè affibbiare sempre la colpa a chi li ha mandati? :mm:

Sull'immagine di Pecoraro Scanio non commento anche perchè so di non poter essere imparziale, non lo digerisco proprio...

Dai Ty non mi far dire cose che già sai, perchè ti reputo una persona sveglia.

Certo che sono volontari, ma molti di loro, se non tutti, sono stati convinti che fosse una missione umanitaria...è così? :rolleyes:

Silence
04-05-2006, 15.11.14
Originariamente inviato da Gigi75


Molti per necessità..altrimenti spiegami come mai il 90% sono del sud.
C'è anche chi si vende un rene per necessità.. :(

Infatti...basta vedere l'esercito americano, in maggioranza composto da persone che scelgono l'esercito per vivere.

Silence
04-05-2006, 15.16.56
Originariamente inviato da Gigi75


Sono d'accordo con te in generale.
Però in questo caso Pecoraro non sta lì in veste personale, di amico, parente, collega..

.. sta lì per rappresentare l'abbraccio di uno Stato ferito compartecipe del dolore della famiglia.
E non si rappresenta certo con quella immagine..aveva delle responsabilità maggiori di un qualunque cittadino ad un qualunque funerale.

Se poi non voleva assumersi questo compito.. se ne stava a casa (e in questo caso faceva cosa migliore)

Non mi trovi d'accordo qua, per l'esempio che ho citato qualche post fa.
Dimentichiamo che siamo tutti uomini.

L'immagine di una persona, magari felice per un episodio accaduto ad un amico, dovrebbe avere tutto questo risalto?
Dovrebbe pregiudicare il cordoglio che uno ha di fronte a fatti del genere?

Dici che era li in rappresentanza dello stato...ne sono sicuro, come sono sicuro che li c'era anche l'uomo, che in un momento particolare partecipava emotivamente ad un episodio a noi sconosciuto.

Come poi questo voglia dire automaticamente sminuire l'importanza del funerale, non lo capisco proprio.

Astro
04-05-2006, 15.20.51
Originariamente inviato da Tristezza


Dai Ty non mi far dire cose che già sai, perchè ti reputo una persona sveglia.

Certo che sono volontari, ma molti di loro, se non tutti, sono stati convinti che fosse una missione umanitaria...è così? :rolleyes:


No...

Cricchia
04-05-2006, 15.22.29
Originariamente inviato da Tristezza

....

E non trovo nemmeno brutto che a dei funerali si scherzi...a me è capitato, come ho visto fare ad altri. Capita che in certi momenti si incontrino persone e che si giosca con loro di determinati accadimenti, che nulla hanno a che vedere ne sminuiscono, l'importanza del funerale.

E' successo anche al funerale di alcuni miei cari e non ci ho visto nulla di strano...il fatto che due persone, si incontrino e si scambino sorrisi e risate, anche nel mentre della funzione, non mi ha dato fastidio...sapevo che queste persone partecipavano comunque al mio cordoglio.

... boh, Tristezza, io ti dico che se dovessi andare al funerale di mio amico e/o parente ( :tie: :tie: e :tie: ) e vedo qualcuno che se la ride, beh, stai sicuro che dopo il funerale quel qualcuno non sarebbe più un mio amico..

forse sbaglio, ma il rispetto, in questi casi è ancora più importante, secondo me.

poi, non me ne frega niente di sapere chi è quello che ride, se è in veste ufficiale o mascherato da amico.. se è un politico di destra o sinistra, ma a me quella foto proprio non piace (N)

Astro
04-05-2006, 15.25.39
Originariamente inviato da Cricchia
boh, Tristezza, io ti dico che se dovessi andare al funerale di mio amico e/o parente ( :tie: :tie: e :tie: ) e vedo qualcuno che se la ride, beh, stai sicuro che dopo il funerale quel qualcuno non sarebbe più un mio amico..

forse sbaglio, ma il rispetto, in questi casi è ancora più importante, secondo me.


(Y)

Il rispetto per il dolore di un altro ti impone di non ridere.

Se poi ci tieni a quella persona che è defunta (sennò che ci vai a fare al funerale? :mad: ) non credo che ti venga da ridere... Sorridere forse, ma non ridere, e di gusto.

Io parlo al di sopra delle parti... Non faccio politica.

Silence
04-05-2006, 15.27.55
Originariamente inviato da Cricchia
boh, Tristezza, io ti dico che se dovessi andare al funerale di mio amico e/o parente ( :tie: :tie: e :tie: ) e vedo qualcuno che se la ride, beh, stai sicuro che dopo il funerale quel qualcuno non sarebbe più un mio amico..

forse sbaglio, ma il rispetto, in questi casi è ancora più importante, secondo me.

Sarà, ma quello che poi ho visto ridere al funerale di un mio caro, poi alla fine mi ha abbracciato commosso e dispiaciuto. Secondo te avrei dovuto avercela con lui perchè poco fa rideva?

No...quello che ho pensato è che qualcuno forse gli aveva dato una bella notizia, ed era contento.

Questo però non aveva influito minimamente su quanto fosse triste per me.

Avrei dovuto etichettarlo come un'irrispettoso? Sono stato felicissimo per lui quando, giorni dopo, mi ha raccontato cosa gli era successo.

Ma conta così tanto l'apparire? Conta così tanto da farci esprimere giudizi così importanti su fatti che noi ignoriamo?

Cricchia
04-05-2006, 15.33.03
Originariamente inviato da Tristezza


Sarà, ma quello che poi ho visto ridere al funerale di un mio caro, poi alla fine mi ha abbracciato commosso e dispiaciuto. Secondo te avrei dovuto avercela con lui perchè poco fa rideva?

No...quello che ho pensato è che qualcuno forse gli aveva dato una bella notizia, ed era contento.

Questo però non aveva influito minimamente su quanto fosse triste per me.

Avrei dovuto etichettarlo come un'irrispettoso? Sono stato felicissimo per lui quando, giorni dopo, mi ha raccontato cosa gli era successo.

Ma conta così tanto l'apparire? Conta così tanto da farci esprimere giudizi così importanti su fatti che noi ignoriamo?

non si tratta di apparire.. secondo me si tratta di essere egoisti ridendo per qualcosa di bello mentre un tuo caro amico sta soffrendo... non poteva aspettare a ridere? c'è un tempo per tutto, e quello di un funerale non è il tempo di ridere.
poi, ovviamente mi riferisco al tuo esempio non conoscendo nulla.. quindi forse non dovrei neanche permettermi di dire nulla..

cmq, mi dispiace, io la vedo così... forse poi la mia colpa è quella di essere impulsiva.. probabilmente sbaglio io

;)

Astro
04-05-2006, 15.37.10
Originariamente inviato da Tristezza
Ma conta così tanto l'apparire? Conta così tanto da farci esprimere giudizi così importanti su fatti che noi ignoriamo?


Che c'entra l'apparire? Non si riesce a ridere quando si è addolorati...

E cmq come detto è mancanza di rispetto...


Spero che non offenda nessuno scrivendo queste cose... ;)

Nothatkind
04-05-2006, 15.40.55
Adesso però mi pare si stia esagerando un po'...

D'accordo che ad un funerale "ufficiale", di Stato, dovrebbe esistere una certa etichetta da rispettare; fossi in Pecoraro ed Errani mi scuserei quantomeno per aver dato un'immagine negativa in un momento del genere.

Tuttavia da qui a formulare giudizi sulla consistenza della moralità dei suddetti mi pare eccessivo. E se fossero tra le persone più sensibili e più attaccate ai propri cari? e se si strappassero i capelli di fronte a defunti a loro vicini? Saranno stati dei cazzoni a farsi beccare a ridacchiare davanti al fotografo, e per questo li deploro; tuttavia sono ragionevolmente certo che a quel funerale il 5% era realmente dispiaciuto, il 95% era lì per motivi di visibilità, e fra questi una fetta consistente pensava ai cazzi propri.

Ok per la condanna "istituzionale", ma quella personale mi sembra fuori luogo :)

Silence
04-05-2006, 15.43.27
No figurati...qua non c'è uno che sbaglia e uno nel giusto, quello che cerco semplicemente di spiegare col mio esempio, è che siamo comunque esseri umani, a prescindere che siamo operai, intellettuali, politi, etc.

Mi è capitata questa scena ad un funerale di un mio caro, ma non per questo ho dato così peso a quello che ho visto.

Sapevo del cordoglio che mi si manifestava e quella scena di gioia non mi ha turbato affatto...alle volte il funerale è anche un posto dove incontrarsi (paradossale ma vero) e riabbracciarsi...e perchè no, anche riavvicinarsi (mi piace pensarla così).

Non ci vedo niente, se non quel giudizio aprioristico di condanna che può essere dettato dall'impulsività e dal fatto di non conoscere bene i fatti....quindi sbagliato.

Ma, come ripeto, da quotidiani tipo LIBERO e IL GIORNALE, non mi aspetto nulla.

Piccola domanda...i famigliari delle vitime hanno detto nulla in proposito?

Silence
04-05-2006, 15.45.36
Originariamente inviato da Astro



Che c'entra l'apparire? Non si riesce a ridere quando si è addolorati...

E cmq come detto è mancanza di rispetto...


Spero che non offenda nessuno scrivendo queste cose... ;)

Astro ma per favore...tu riusciresti a sentirti male per una persona che nemmeno conosci? NO!!!

Quindi che cavolo c'azzecca il dolore? Nulla!!!

Questo però non vuol dire non capirlo.

Flying Luka
04-05-2006, 15.47.40
Tristy dai! :)

Non dico essere triste e piangere per qualcuno che non si conosce, ma almeno per rispetto verso parenti e amici ... insomma la risatina è davvero fuori luogo.

Silence
04-05-2006, 15.50.40
Originariamente inviato da Flying Luka
Tristy dai! :)

Non dico essere triste e piangere per qualcuno che non si conosce, ma almeno per rispetto verso parenti e amici ... insomma la risatina è davvero fuori luogo.

Luka, io parlo solo di cose che mi sono già successe e, non per questo, ho dato dell'irrispettoso a qualcuno.

Ero felice per lui, per un momento che nulla aveva a che vedere con quello che si stava commemorando, e che per questo non lo sminuiva in alcun modo.

Tutto qua. :)

PS. Skype? ;)

Astro
04-05-2006, 15.53.43
Originariamente inviato da Tristezza


Astro ma per favore...tu riusciresti a sentirti male per una persona che nemmeno conosci? NO!!!

Quindi che cavolo c'azzecca il dolore? Nulla!!!

Questo però non vuol dire non capirlo.



Ok, scusa, io ora ero entrato in un aspetto più generale...


Se parliamo di Pecoraro, doveva limitarsi a non ridere in quella maniera, ma l'ha fatto che almeno si scusi con i familiari, anche in maniera privata...

Silence
04-05-2006, 16.01.26
Originariamente inviato da Astro




Ok, scusa, io ora ero entrato in un aspetto più generale...

(B)

exion
04-05-2006, 16.13.43
E' vero comunque che c'è gente che non ha alcun rispetto per il lutto, il dolore dei famigliari e il sacrificio umano.

La magistratura italiana non potrà ad esempio mai indagare e rendere giustizia sulla morte di Calipari. Non potrà mai dire alla moglie come e perché suo marito è morto: l'"alleato" ritiene più importante la tranquilità ad ogni costo del proprio personale all'estero piuttosto che il rispetto dei defunti e la verità dei tribunali, pur imperfetta ma almeno consolatoria per i famigliari.

http://www.repubblica.it/2006/04/sezioni/esteri/iraq85/calipari-no-nomi-usa/calipari-no-nomi-usa.html

Questa mi pare una mancanza di rispetto di gran lunga più grave di una risatina scappata ad un funerale.

TyDany
04-05-2006, 16.53.59
Originariamente inviato da Tristezza


Dai Ty non mi far dire cose che già sai, perchè ti reputo una persona sveglia.

Certo che sono volontari, ma molti di loro, se non tutti, sono stati convinti che fosse una missione umanitaria...è così? :rolleyes:

Umanitaria forse no, ma nemmeno di guerra come si cerca di farla passare da chi in guerra ce li ha mandati davvero in Bosnia...

TyDany
04-05-2006, 16.57.55
Originariamente inviato da Tristezza


Astro ma per favore...tu riusciresti a sentirti male per una persona che nemmeno conosci? NO!!!

Quindi che cavolo c'azzecca il dolore? Nulla!!!

Questo però non vuol dire non capirlo.

NO e in tal caso non andrei al suo funerale a ghignarmela bellamente, me ne starei a casa mia a farmi i cavoli miei... se invece fossi costretto ad andarci per una carica che ricopro cercherei almeno di fare la persona serai e di essere rispettoso.

TyDany
04-05-2006, 17.02.10
Originariamente inviato da exion
E' vero comunque che c'è gente che non ha alcun rispetto per il lutto, il dolore dei famigliari e il sacrificio umano.

La magistratura italiana non potrà ad esempio mai indagare e rendere giustizia sulla morte di Calipari. Non potrà mai dire alla moglie come e perché suo marito è morto: l'"alleato" ritiene più importante la tranquilità ad ogni costo del proprio personale all'estero piuttosto che il rispetto dei defunti e la verità dei tribunali, pur imperfetta ma almeno consolatoria per i famigliari.

http://www.repubblica.it/2006/04/sezioni/esteri/iraq85/calipari-no-nomi-usa/calipari-no-nomi-usa.html

Questa mi pare una mancanza di rispetto di gran lunga più grave di una risatina scappata ad un funerale.

Questo IMHO è un discorso che non centra una cippa con quello di Pecoraro Scanio, è sbagliatissimo anche questo, anche se non avevo dubbi che finisse così visto che gli U.S.A. da sempre cercano, come dici tu, di garantire il proprio personale militare, ma è un discorso che non si può paragonare con quello della ghignata al funerale.
Qui gli americani difendono i proprio interessi, giusti o sbagliati che siano, là Pecoraro Scanio ha fatto una minchi@ta è non ha nemmeno avuto il buon gusto di scusarsi.

Flying Luka
04-05-2006, 17.03.24
Originariamente inviato da exion
E' vero comunque che c'è gente che non ha alcun rispetto per il lutto, il dolore dei famigliari e il sacrificio umano.

La magistratura italiana non potrà ad esempio mai indagare e rendere giustizia sulla morte di Calipari. Non potrà mai dire alla moglie come e perché suo marito è morto: l'"alleato" ritiene più importante la tranquilità ad ogni costo del proprio personale all'estero piuttosto che il rispetto dei defunti e la verità dei tribunali, pur imperfetta ma almeno consolatoria per i famigliari.

http://www.repubblica.it/2006/04/sezioni/esteri/iraq85/calipari-no-nomi-usa/calipari-no-nomi-usa.html

Questa mi pare una mancanza di rispetto di gran lunga più grave di una risatina scappata ad un funerale.

Che c'entra scusa?

Pensi forse che, in caso contrario, l'Italia o la Francia, alleati o non, non avrebbero fatto lo stesso difendendo prima i propri interessi?

Gigi75
04-05-2006, 17.19.09
Originariamente inviato da Tristezza



Dici che era li in rappresentanza dello stato...ne sono sicuro, come sono sicuro che li c'era anche l'uomo, che in un momento particolare partecipava emotivamente ad un episodio a noi sconosciuto.

Come poi questo voglia dire automaticamente sminuire l'importanza del funerale, non lo capisco proprio.

Si ma la professionalità richiede che in certe occasioni l'uomo si faccia da parte.
Come se in Tribunale in una causa importante mi distraessi raccontando barzellette con un amico..

In quel caso la figuraccia la farei io..e il cliente che rappresento non sarebbe molto contento della mia professionalità.

Non è questione di immagine.. ma segno di massima attenzione per gli interessi che rappresento.

In grande vale per un politico :)

Gigi75
04-05-2006, 17.20.18
Originariamente inviato da TyDany


Mi dispiace Gigi ma su questo non sono molto daccordo, è come se quando muore un pompiere, un carabiniere o un poliziotto si addossasse la colpa a chi li ha mandati a spegnere quell'incendio e a fare quell'arresto ecc... al posto di chi ha magari appiccato un incendio doloso o a chi ha sparato.
Quando uno sceglie il proprio lavoro, sa i rischi a cui può andare incontro. Pensa ad esempio ai minatori, corrono rischi enormi, prendono una paga da fame e se dovessero morire nessuno li chiamerà mai eroi!

E la cosa che più mi da ai nervi è che sull'Iraq ci gioca un casino la sinistra, sinistra che scese in guerra in Bosnia e lì si bombardò pure, altro che palle su missione di pace o non missione di pace, in quel caso di pace non lo era di sicuro.

Per quanto riguarda Scanio e il suo amichetto, come detto forse da te, dubito che fossero al funerale perchè addolorati, erano lì in veste ufficiale e, anche loro, hanno scelto un lavoro e dovrebbero sapere cosa comporta. In questi anni tanto si è criticato Berlusconi per le sue gaffe e l'atteggiamento poco istituzionale, il comportamento di quei due non solo è stato poco istituzionale ma anche molto irrispettoso IMHO.

Come dice Tristy.. un pompiere fa una cosa sacrosanta e tanto di cappello a chi va e a chi lo manda.
Un militare avrebbe dovuto fare una missione umanitaria, ed invece "esporta democrazia".

E allora siccome è un dente di un grande meccanismo che non comanda..c'è da prendersela con chi lo manda :)

Gigi75
04-05-2006, 17.22.58
Originariamente inviato da exion
E' vero comunque che c'è gente che non ha alcun rispetto per il lutto, il dolore dei famigliari e il sacrificio umano.

La magistratura italiana non potrà ad esempio mai indagare e rendere giustizia sulla morte di Calipari. Non potrà mai dire alla moglie come e perché suo marito è morto: l'"alleato" ritiene più importante la tranquilità ad ogni costo del proprio personale all'estero piuttosto che il rispetto dei defunti e la verità dei tribunali, pur imperfetta ma almeno consolatoria per i famigliari.

http://www.repubblica.it/2006/04/sezioni/esteri/iraq85/calipari-no-nomi-usa/calipari-no-nomi-usa.html

Questa mi pare una mancanza di rispetto di gran lunga più grave di una risatina scappata ad un funerale.

Sono d'accordo con te, ma per me l'unica cosa che hanno in comune queste vicende è che qualcuno è morto.
per il resto hanno tali e tante circostanze diverse che non sono paragonabili.

Oltre che il concorso del "più indegno" mi sembra alla fine un gioco senza molto senso :)

TyDany
04-05-2006, 17.41.42
Originariamente inviato da Gigi75


Come dice Tristy.. un pompiere fa una cosa sacrosanta e tanto di cappello a chi va e a chi lo manda.
Un militare avrebbe dovuto fare una missione umanitaria, ed invece "esporta democrazia".

E allora siccome è un dente di un grande meccanismo che non comanda..c'è da prendersela con chi lo manda :)

Il militare fa il militare, non solo le missioni umanitarie, gli possono capitare queste come gli può capitare una guerra vera come quando andarono a bombardare in Bosnia.
Come dicevo sopra questa non sarà una missione di pace ma di sicuro, per gli italiani, non è nemmeno una guerra ;)

exion
04-05-2006, 17.55.06
Originariamente inviato da Flying Luka


Che c'entra scusa?

Pensi forse che, in caso contrario, l'Italia o la Francia, alleati o non, non avrebbero fatto lo stesso difendendo prima i propri interessi?

Non lo so, non sono un indovino. Certo è che ci rimmarrei male nello stesso modo. Anzi di più.

Silence
05-05-2006, 18.08.00
Originariamente inviato da TyDany


Umanitaria forse no, ma nemmeno di guerra come si cerca di farla passare da chi in guerra ce li ha mandati davvero in Bosnia...

Ah no? :mm:

Son contento che tu riesca a vedere differenze, io invece trovo deprorevole, a differenza di alcuni, le posizioni dell'allora gioverno del Cs e questo del Cd.

Le guerre sono guerre, se poi vogliono metterci "umanitarie" vicino, per pulirsi la coscienza dal sangue dei nostri ragazzi, che facciano pure.

Per me, la parola "guerra" accostata alla parola "umanitaria" è un puro e semplice ossimoro.

Giorgius
07-05-2006, 20.04.30
VERONA - E' morto poco fa Enrico Frassanito, il maresciallo dei carabinieri unico superstite dell'attentato del 27 aprile a Nassiriya, in Iraq, contro i militari del contingente italiano. Frassanito era appena rientrato da Kuwait City. (Agr)

TyDany
07-05-2006, 22.56.05
Originariamente inviato da Tristezza


Ah no? :mm:

Son contento che tu riesca a vedere differenze, io invece trovo deprorevole, a differenza di alcuni, le posizioni dell'allora gioverno del Cs e questo del Cd.

Le guerre sono guerre, se poi vogliono metterci "umanitarie" vicino, per pulirsi la coscienza dal sangue dei nostri ragazzi, che facciano pure.

Per me, la parola "guerra" accostata alla parola "umanitaria" è un puro e semplice ossimoro.

Se per te tra le due non c'è differenza è inutile che andiamo avanti, probabilmente hai visto gli italiani bombardare l'Iraq, io no.

P.S. E cmq ritengo che allora ci voleva che è una delle poche cose buone fatte da quel governo di cs