PDA

Visualizza versione completa : Leggere! Pericolo Trust!


k501
03-04-2006, 09.10.35
della notizia me ne sono solo accorto sabato... Dal momento che era il primo d'aprile, vorrei tanto sperare che si tratti di uno scherzo! Ho visitato il sito:

http://www.no1984.org/

e sinceramente mi sembra ben strutturato per sembrare una bufala!
Che ne pensate?

:mad:

Thor
03-04-2006, 09.16.14
che è da un bel po' che se ne parla, anche a proposito dei nuovi sistemi operativi ms..fino ad ora, però..nulla di fatto.

k501
03-04-2006, 12.24.52
Arrivo sempre tardi... :eek:

zen67
04-04-2006, 11.41.24
Vedo anche io questo 3d ora ho letto un po di link e resto :eek: :eek:

quando prenderò :rolleyes: un nuovo hw mi informerò che non abbia niente del genere...

il massimo far pagare la gente e limitare l'utilizzo di ciò che comprano a quello che decidono quelli che hanno impostato il sw o l'hw comprato...:mad:

boicott boicott boicott boicott (W)

per i nuovi so, dopo anni di resistenza (sofferta) con 98, ho dovuto acettare xp se pensano di farmi ciucciare un'altro so con anco questi tc o come cacchio si chiamano si sbagliano...:o

penso prima o poi dovrò iniziare a studiarmi qualche bella distribuzione del pengo...

atreyu
06-04-2006, 17.08.36
k501 ha scritto:
---------
della notizia me ne sono solo accorto sabato...

Credo che ne sentiremo parlare sempre più spesso appena uscirà il nuovo SO MS. Peraltro, purtroppo, non è solo MS ad adottare la tecnologia "fidata" (trusted e/o trusting cmputing), ma tutta una pletora di grandi produttori mondiali dell'informatica e dell'entertainment industry in genere.

Se sei a digiuno ti consiglio di leggere un paio di articoli interessanti per "profani" (come me), introduttivi al "magnifico mondo simil-orwelliano":

1) Guida a Palladium per profani (http://www.zeusnews.it/index.php3?ar=stampa&cod=4528)
2) Guida a Palladium per profani (2) (http://www.zeusnews.it/index.php3?ar=stampa&cod=4532)
3) Grane politiche per Palladium (http://www.zeusnews.it/index.php3?ar=stampa&cod=4636&numero=999)
4) Piano con quell'ascia, George (http://www.zeusnews.it/index.php3?ar=stampa&cod=4686)

Se invece vuoi qualcosa di più "fresco" puoi leggere:
1) «Attenti a Microsoft 2008: potrebbe violare la privacy» (http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=79843)
2) Si fa allarmismo sul Trusted Computing? (http://punto-informatico.it/p.asp?i=58685)
3) 1984.org risponde sul Trusted Computing (http://punto-informatico.it/p.asp?i=58715&r=PI)

La mia posizione personale? Ovviamente SONO ASSOLUTAMENTE CONTARIO A TUTTO CIO' CHE LEDA E LIMITI LE LIBERTA' PERSONALI... in qualsiasi forma la limitazione si voglia manifestare! E non lo dico per difendere il file sharing (che neppure pratico), o simili quisquilie, ma semplicemente perché bisogna ben vigilare affinché le legittime tutele dei propri diritti da parte dei produtori in genere, non si tramutino in limitazioni estremamente penalizzanti per gli utenti-consumatori!!!

atreyu
08-04-2006, 17.44.24
TCG (già TCPA)

Altri due interessantissimi link per approfondire il tema in oggetto.

1) Untrusted/ Addomesticare la belva (http://punto-informatico.it/p.asp?i=58641&p=1&r=PI)
5 pagine fitte ma scorrevoli... da non perdere per capire a fondo il problema. Linguaggio semplice ed accessibile anche ai non tecnici.
...cito...
Consumatori allo sbaraglio (pagina 5 di 5) (http://punto-informatico.it/p.asp?i=58641&p=5&r=PI)
«•• In ultima analisi, tuttavia, quello che è veramente necessario per addomesticare la belva Trusted Computing è una aperta discussione democratica che porti ad un deciso intervento dei governi nazionali e delle associazioni dei consumatori, due entità che finora sono rimaste del tutto latitanti.
•• Il Trusted Computing è una tecnologia potenzialmente in grado di sconvolgere la nostra vita quotidiana ed il mercato. Di conseguenza il suo uso deve essere deciso e regolamentato dagli organi di governo delle nazioni interessate, non dalle aziende private che dominano il mercato.»
di Alessandro Bottoni (pubblicato su Punto Informatico, ven. 31/03/06)

2) Trusted Computing: Promesse e rischi (http://www.no1984.org/Trusted_Computing%3a_Promesse_e_rischi#head-b0692c61afb3d6ac7ec3c36f7d8362f739b64aaf) di Seth Schoen.

Infine, per chi deve rinnovare il "parco macchine" (così, in realtà, le letture proposte diventano 3... :))
3) Untrusted/ Guida all'acquisto di sistemi TC-free (http://punto-informatico.it/p.asp?i=58522&r=PI)