PDA

Visualizza versione completa : Morto Milosevic


einemass
11-03-2006, 13.19.40
Morto l'ex presidente jugoslavo Slobodan Milosevic

Aja - L'ex leader jugoslavo e serbo Slobodan Milosevic, 64 anni, è morto nel carcere del Tribunale penale internazionale dell'Aja per problemi cardiaci.

L'ex presidente era accusato di crimini di guerra contro l'umanità e del genocedio perpetrato durante la guerra tra croati e serbi tra il '91 e il '95 e per episodi di violenza ordinati durante la guerra del Kosovo tra il '98 e il '99.

FONTE (http://www.repubblica.it)

Robbi
11-03-2006, 13.28.36
(F)

exion
11-03-2006, 14.19.20
credo che se questo tribunale internazionale aspetta ancora un pò a emanare qualche verdetto, non gli rimarrà molto da giudicare

Ludwig
11-03-2006, 15.08.00
Milosevic era sotto processo per crimini di guerra, crimini contro l'umanità e genocidio per il suo ruolo nelle guerre in Croazia e in Bosnia (1991-1995) e in Kosovo (1998-1999)

un fiore proprio per tutti?

Nothatkind
11-03-2006, 15.12.58
Di sicuro è morto e a me i processi postumi mi fanno solo ridere. Quando il sistema giustizia è così lento non c'è altro da fare che mettersi a sbattere la testa contro il muro.

Fëanor
11-03-2006, 16.52.24
ROMA - L' ex presidente Slobodan Milosevic era detenuto nel carcere di Scheveningen in esecuzione di un provvedimento restrittivo emesso contro di lui dal Tribunale penale istituito per perseguire i crimini di guerra compiuti nei Balcani, nel corso del processo di disgregazione dell' ex Jugoslavia.

L'atto di accusa, emesso contro Milosevic il 27 maggio 1999, é composto da 41 pagine nelle quali vengono ricostruiti episodi di "pulizia etnica", massacri e altri crimini contro la popolazione albanese del Kosovo avvenuti fra il primo gennaio ed il 20 maggio 1999. Eccone in sintesi gli elementi principali.

- CAPI D'IMPUTAZIONE: sono quattro, tre per crimini contro
l' umanità (omicidio, deportazione e persecuzione sulla base di
motivi politici, razziali, e religiosi) ed uno per crimini di
guerra.

- LE ACCUSE: Milosevic era stato incriminato per "avere
pianificato, istigato, ordinato ed eseguito o favorito" la
sistematica campagna di terrore, violenza e pulizia etnica
compiuta dalle forze jugoslave in Kosovo. Per i crimini di cui
era accusato, doveva rispondere sia sotto il profilo della
responsabilità diretta e personale sia per aver omesso - vista
la posizione di "autorità superiore" - di prendere le misure
necessarie per prevenire i crimini stessi.

- I REATI: Milosevic è accusato della deportazione di 740.000
albanesi kosovari e dell'omicidio di 340 persone, identificate
una per una in un elenco allegato al documento.

- GLI EPISODI: l'atto di accusa elenca un lungo 'itinerario' di
atti di violenza perpetrati dall'esercito e dai gruppi
paramilitari serbi in Kosovo. Il documento dettaglia sette
massacri: un particolare rilevante è che solo quello di
Racak (15 gennaio 1999), in cui furono uccisi 45 kosovari, è in
data anteriore all'avvio dei bombardamenti della Nato. Gli altri
sei sono tutti compresi fra il 25 marzo ed il 2 aprile scorso.
Tra i massacri di cui era stato chiamato a rispondere, quelli
nei villaggi di Bela Crkva (77 persone, fra cui 10 donne e
bambini), Velika Krusa (105 uomini e ragazzi uccisi e bruciati),
Dakovica (26 persone, fra cui 19 donne e bambini, in due diverse
occasioni), Crkolez (20 morti) ed Izbica (circa 130 uomini
giustiziati). Lungo è anche l'elenco delle azioni di pulizia
etnica, con bombardamenti, saccheggi ed incendi di villaggi,
deportazioni sotto la minaccia delle armi ed altri atti di
violenza. Altri luoghi in cui si sarebbero verificati episodi
legati alle violente etniche sono quelli di Dakovica, Kosovska
Mitrovica, Orahovac, Pec, Pristina, Prizren, Urosevac.

- LE PROVE: Sono basate su testimonianze dirette raccolte sul
territorio dagli investigatori del Tpi e su altro materiale
fornito dai governi alleati, verosimilmente sulla base di
'intelligence'.


ha avuto quello che meritava.
uno schifoso assassino in meno sulla terra

Gigi75
11-03-2006, 18.31.31
(F)

Cosa c'è sotto? :(

Fëanor
11-03-2006, 18.32.44
MA COME FATE A METTERE UN FIORE!!!!!!!!!!

Gigi75
11-03-2006, 18.33.54
Be' è morta una persona, in circostanze non chiare (perciò sospetto sia un assassinio).. come faccio a NON mettere un fiore per un morto ammazzato? :rolleyes:

Fëanor
11-03-2006, 18.39.00
ma cavolo!
è come mettere un fiore sulla tomba di hitler

ma siamo matti?

quando morirà bin laden faremo una veglia per lui?
gesù...

exion
11-03-2006, 19.22.46
in effetti anche a me un fiorellino qui... :p

Tanto più che era malato da tempo, spesso non era presente in aula proprio perché in cattive condizioni di salute. Non ci vedo nulla di tanto incoerente nella sua morte.

Inoltre, fosse anche stato ammazzato, avrei un moto di riprovazione e di sdegno nei confronti di chi avesse disonorato le regole democratiche e del diritto. Ma della sorte di Milosevic, lui sì vero nemico pubblico dell'Europa, altro che Saddam, me ne importa davvero ben poco.

Gigi75
11-03-2006, 19.36.49
Originariamente inviato da Fëanor
ma cavolo!
è come mettere un fiore sulla tomba di hitler

ma siamo matti?

quando morirà bin laden faremo una veglia per lui?
gesù...

No aspetta, io in primo luogo non mi sento di parlare male di una persona appena morta.
Posso dare un giudizio storico negativo...come ovviamente è quello su Milosevic, ma imprecare sul corpo ancora caldo di una persona non ci riesco. Non mi fa sentire bene con me stesso.

In più: se è una morte spontanea amen, non mi dolgo di certo (ma non impreco), se non lo è, allora è una ingiustizia che mi porta a posare un fiore.

Anche se trovo i processi storici ingiusti e ridicoli, lo avrei preferito innanzi ad una morte violenta; se invece è una morte naturale, ripeto, amen.

:)

exion
11-03-2006, 19.49.20
Originariamente inviato da Gigi75


No aspetta, io in primo luogo non mi sento di parlare male di una persona appena morta.
Posso dare un giudizio storico negativo...come ovviamente è quello su Milosevic, ma imprecare sul corpo ancora caldo di una persona non ci riesco. Non mi fa sentire bene con me stesso.

In più: se è una morte spontanea amen, non mi dolgo di certo (ma non impreco), se non lo è, allora è una ingiustizia che mi porta a posare un fiore.

Anche se trovo i processi storici ingiusti e ridicoli, lo avrei preferito innanzi ad una morte violenta; se invece è una morte naturale, ripeto, amen.

:)

non condivido, ma capisco ;)

Flying Luka
11-03-2006, 19.52.43
Con tutto il rispetto parlando per chi, per motivi idelogici - politici - umanistici - sociali - ecc... ecc... , ha voluto mettere un fiore, ma io però:

1) non posso non approvare Feanor
2) non riesco ad essere d'accordo con Gigi.

Mi pare ovvio il rispetto verso una persona morta, verso chiunque muoia; su questo non ci piove. Ma da qui a postare un fiorellino, fiorellino che, per inciso, nel ns. gergo forumense ha sempre avuto un significato di dispiacere, cordoglio e tristezza .... insomma, c'è ne vuole. Mi sembra un filo eccessivo.

Piuttosto sto zitto.

Per carità: nessuna polemica o qualsivoglia forma di critica e/o giudizio verso chi l'ha fatto, sia chiaro. Era solo una considerazione. :) (B)

Robbi
11-03-2006, 20.40.44
Originariamente inviato da Fëanor
MA COME FATE A METTERE UN FIORE!!!!!!!!!!

Perche' di fronte alla morte sono abituato a togliermi il cappello!!

Questo non significa giustificare quello che ha fatto

Ho inoltre motivazioni che non intendo riportare qui sul perche' ho messo un fiore. Non e' ne il luogo ne il momento ne il contesto corretto.

A chi interessa il mio parere in privato sono sempre disponibile
:)

Cricchia
11-03-2006, 20.58.59
sarà.. ma io non provo nessuna pena per questo tiranno... ne per la sua malattia, ne per la sua morte... :rolleyes:

sarò cattiva? forse...

mi chiedo cosa ne pensino le 340 famiglie (e sicuramente sono di più se consideriamo non solo le vittime assassinate) rimaste senza uno dei propri cari per mano di questo assassino

infinitopiuuno
11-03-2006, 22.14.46
E' la seconda volta che quoto Cricchia oggi..:mm:


robbi..io no...il cappello me lo tengo sul capo specialmente in questi giorni, dato che sta piovendo m..rda da tutte le parti:p

wilhelm
12-03-2006, 10.50.44
Originariamente inviato da Ludwig
Milosevic era sotto processo per crimini di guerra, crimini contro l'umanità e genocidio per il suo ruolo nelle guerre in Croazia e in Bosnia (1991-1995) e in Kosovo (1998-1999)

un fiore proprio per tutti?

Già, pensavo lo stesso!

Gigi75
12-03-2006, 14.26.22
Originariamente inviato da Cricchia
mi chiedo cosa ne pensino le 340 famiglie (e sicuramente sono di più se consideriamo non solo le vittime assassinate) rimaste senza uno dei propri cari per mano di questo assassino

Cosa vuoi che pensino? Ovviamente saranno felici, o forse no visto che leggo che è stata morte naturale.

Mi sembra scontato, no? :)

Cricchia
12-03-2006, 14.34.27
Originariamente inviato da Gigi75


Cosa vuoi che pensino? Ovviamente saranno felici, o forse no visto che leggo che è stata morte naturale.

Mi sembra scontato, no? :)

si, ovviamente... però forse la mia era più una frecciatina (spiegata male)..

Gigi, non me ne volere, ma ti faccio un esempio, brutto lo so, ma è per farti capire: se tra le vittime di questo personaggio ci fosse stato uno dei tuoi cari o una persona alla quale tieni, il fiore lo avresti messo ugualmente? avresti comunque provato compassione?

ecco, io in queste circostanze mi metto sempre nei panni di chi ha dovuto subire, e mi chiedo quale sarebbe stata la mia reazione alla notizia della morte di Milosevic...

Flying Luka
12-03-2006, 14.45.32
Originariamente inviato da Cricchia


si, ovviamente... però forse la mia era più una frecciatina (spiegata male)..

Gigi, non me ne volere, ma ti faccio un esempio, brutto lo so, ma è per farti capire: se tra le vittime di questo personaggio ci fosse stato uno dei tuoi cari o una persona alla quale tieni, il fiore lo avresti messo ugualmente? avresti comunque provato compassione?

ecco, io in queste circostanze mi metto sempre nei panni di chi ha dovuto subire, e mi chiedo quale sarebbe stata la mia reazione alla notizia della morte di Milosevic...

E' un discorso vecchio come il mondo, che sto portando avanti con Gigi da anni, ma senza soluzione di sorta.

Ammiro l'equlibirio e l'essere super partes di Gigi, ma pure io gli ho spesso domandato, in threads ben più "pesanti" e da alta tensione (pedofilia, pena di morte, ecc... ecc... ) se riuscirebbe a rimanere così retto e freddamente distaccato se toccato nel vivo dei propri affetti.

@ Gigi senza polemica eh! (B)

Si sta solo parlando. :)

Cricchia
12-03-2006, 14.48.25
certo Lù, ho capito benissimo e neanche la mia voleva essere una polemica ;)

spero che Gigi non se la sia presa... (F):)

Flying Luka
12-03-2006, 14.49.34
No non se la prende, altrimenti lo cazzio! :o



:D:D:D

Gigi75
12-03-2006, 15.05.36
Originariamente inviato da Cricchia


si, ovviamente... però forse la mia era più una frecciatina (spiegata male)..

Gigi, non me ne volere, ma ti faccio un esempio, brutto lo so, ma è per farti capire: se tra le vittime di questo personaggio ci fosse stato uno dei tuoi cari o una persona alla quale tieni, il fiore lo avresti messo ugualmente? avresti comunque provato compassione?

ecco, io in queste circostanze mi metto sempre nei panni di chi ha dovuto subire, e mi chiedo quale sarebbe stata la mia reazione alla notizia della morte di Milosevic...

Per farla breve. Se a giudicare gli assassini dovessimo mettere le vittime, o i loro parenti, noi non avremmo mai giustizia, perchè ovviamente le vittime sono mosse solo da una furia cieca, ovvero da vendetta. Umanissima e giustissima vendetta. Ma non giustizia.

Io non avrei trovato GIUSTO che fosse stato ammazzato. Non trovo giusa la pena di morte, figuriamoci un assassinio.
Mentre ovviamente le vittime, probabilmente, sarebbero ben felici di questo. Anzi avessero potuto farlo loro l'avrebbero fatto da tempo.

ma intanto la giustizia è tale perchè lascia questo compito ad un insensibile creatura come lo Stato, e non consegna i carnefici alla furia delle vittime.

Perciò, sinceramente, a me sembra un discorso che non regge quello delle vittime. Nessuno mette in discussione l'umanità della loro furia. Non ho colto volutamente la frecciatina, perchè proprio non la reputo tale.
Mai potrò mettere in discussione l'umanità della loro reazione.

Ma io, che per fortuna non sono condizionato dallo stesso desiderio di vendetta dovuto a quello che hanno patito, posso ben comprendere dove finisce la giustizia e dove inizia la vendetta.

:)

Gigi75
12-03-2006, 15.06.55
Originariamente inviato da Flying Luka
riuscirebbe a rimanere così retto e freddamente distaccato se toccato nel vivo dei propri affetti.

Ovviamente no :)

Come non potrebbe un giudice giudicare l'assassino dei propri figli :)

NO prob, anche io sto solo parlando :) (D)

NightMan
12-03-2006, 16.08.05
ma quali fiori? :eek: :eek: :eek:
qui c'è da festeggiare! :01: :01: :01:

Cricchia
12-03-2006, 20.52.36
Originariamente inviato da Gigi75


Per farla breve. Se a giudicare gli assassini dovessimo mettere le vittime, o i loro parenti, noi non avremmo mai giustizia, perchè ovviamente le vittime sono mosse solo da una furia cieca, ovvero da vendetta. Umanissima e giustissima vendetta. Ma non giustizia.

Io non avrei trovato GIUSTO che fosse stato ammazzato. Non trovo giusa la pena di morte, figuriamoci un assassinio.
Mentre ovviamente le vittime, probabilmente, sarebbero ben felici di questo. Anzi avessero potuto farlo loro l'avrebbero fatto da tempo.

ma intanto la giustizia è tale perchè lascia questo compito ad un insensibile creatura come lo Stato, e non consegna i carnefici alla furia delle vittime.

Perciò, sinceramente, a me sembra un discorso che non regge quello delle vittime. Nessuno mette in discussione l'umanità della loro furia. Non ho colto volutamente la frecciatina, perchè proprio non la reputo tale.
Mai potrò mettere in discussione l'umanità della loro reazione.

Ma io, che per fortuna non sono condizionato dallo stesso desiderio di vendetta dovuto a quello che hanno patito, posso ben comprendere dove finisce la giustizia e dove inizia la vendetta.

:)

ho capito cosa vuoi dire, e forse, anzi probabilmente hai ragione nel dire che non dovrebbero essere le vittime o i parenti delle stesse a giudicare il colpevole.. però rimango convinta del fatto che un mostro del genere che ha ucciso (o cmq ha fatto uccidere) migliaia di persone, per me non merita compassione...

ripeto, sbaglierò, sarò cattiva, forse non obiettiva, ma non posso cmq dimenticare il male che ha fatto e il dolore che immagino, continua a divorare i parenti delle sue vittime :(

quando leggo cose del genere

Circa 740.000 civili, tutti albanesi kossovari, sono stati espulsi con la forza, le loro case e villaggi sono stati requisite o distrutte. Sulla strada della deportazione forzata verso le province confinanti molti sono stati uccisi, stuprati, derubati e privati dei loro documenti.

mi viene un nervoso incredibile... :mad:

se qualcuno ne ha voglia, provi a leggere cosa ha fatto Milosevic => click (http://www.studiperlapace.it/view_news_html?news_id=20041031100311)

è raccapricciante

Flying Luka
12-03-2006, 21.15.31
:eek: :(

A confronto, Nicolai ed Elena Causescu sembrano due santi.

Silence
13-03-2006, 13.01.45
E poi dicono che non esiste la pietà divina...per il mio modo di vedere le cose, molta gente meriterebbe di vivere e non di morire.

succhione
14-03-2006, 17.42.52
...ma...ma....ma.....
....quando è successo ???
..Sono sempre i meglio che se ne vanno !?