PDA

Visualizza versione completa : Volkwagen: 2007 - Paglia come biocarburante


Giorgius
14-01-2006, 10.31.46
http://www.ct.infn.it/~ifts/images/bioetanolo.gif

La benzina? Arriva dalla paglia - Ecco la sfida della Volkwagen

Dopo la colza e altre strampalate idee arriva la benzina dalla paglia. Il caro petrolio stuzzica l'ingegno, ma qui non si tratta di uno scherzo: il progetto è serissimo. D'altra parte la sfida dell'industria automobilistica oggi è quella di far viaggiare le loro vetture con carburanti rigenerabili stagione per stagione. Così la Volkswagen tedesca, la casa automobilistica che guida la classifica delle vendite in Europa occidentale, si prepara a produrre bio-carburante dai prodotti di scarto dei campi coltivati...

Leggi: http://www.repubblica.it/2006/a/motori/gennaio2006/benzinapaglia/benzinapaglia.html

Lionsquid
14-01-2006, 11.43.17
(Y) bella idea...

ma sarà comunque una produzione di etanolo finalizzato all'additivazione delle benzine piuttosto che un'uso esclusivo dell'etanolo come bio-combustibile con tutto ciò che comporta (rendimenti + bassi, maggiori consumi, leggera riduzione emissione di NOx, riduzione della CO2)

anche i volumi produttivi saranno di pochi punti in percentuale, ma l'idea apre la strada ad una nuova impresa, ..la produzione di bio-combustibile e un governo serio dovrebbe incentivare moltissimo con forti sgravi fiscali (per i produttori) e riduzione dell'accise (per i consumatori) su tali tipi di combustibile

teteski uber alles :)

infinitopiuuno
14-01-2006, 18.06.56
Come per l'olio di colza, mi sorge il dubbietto: si procederà alla deforestazione per produrre del vegetale che sostituisce la benzina?

Lionsquid
14-01-2006, 21.08.43
Originariamente inviato da infinitopiuuno
Come per l'olio di colza, mi sorge il dubbietto: si procederà alla deforestazione per produrre del vegetale che sostituisce la benzina?

no... qui non è necessario creare piantagioni apposite come la colza, ma sfruttare i residui di piantagioni esistenti (tra cui la colza)

è un vero recupero di parti che andrebbero disperse o diversamente utilizzate

ma proprio per questa caratteristica non potrà fornire quote importanti...

a meno che non sia davvero vantaggiosa produrla