PDA

Visualizza versione completa : Politica & co.: full throttle! [Parte II]


Pagine : 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 [16] 17 18 19 20

Silence
20-03-2006, 19.21.15
Originariamente inviato da Cecco
Stiamo attenti, questa legge elettorale che tutti o quasi definiscono schifosa è stata in realtà sognata da quasi tutti i partiti.
Pensate alla loro difficoltà nei collegi uninominali quando si doveva decidere la candidatura, considerate le enormi spese elettorali da affrontare, oggi è un pò una pacchia e si ritorna alla centralità dei singoli partita.
D'altra parte è fatto salvo il maggioritario.

Posso capire il tuo discorso ma non sostenerlo quando quello che si è fatto è andato contro il referendum della gente vera.

Lo spreco di soldi semmai è stato li e ancora una volta ha messo a nudo uno strumento, il referendum, che ci vogliono far credere serva e sia un privilegio, ma in realtà non incide per niente...imho...in questi ultimi anni ovviamente, qui non metto in discussione le lotte per divorzio/aborto, anche se hanno provato a metter bocca anche la.

Cecco, posso anche capire il discorso che fai sulle leggi ad-personam, ma voglio solo aggiungere che in questi 5 anni Berlusconi ha avuto 6 prescrizioni...quindi tutto questo complotto dei magistrati io non ce lo vedo ;)

Quando aboliremo questa legge stupida, che il Berlusca ha ben pensato di modificare accorciando i tempi, peculiarità di un'Italia malata, ed epureremo i delinquenti dal parlamento (come già ha fatto la magistratura con gli ex membri della p2)...allora saremo davvero una NAZIONE degna di rispetto.

Robbi
20-03-2006, 19.25.25
Originariamente inviato da Cecco


cut.
Il punto è che seppure non possiamo escludere apriori che Berlusconi non abbia commesso qualche irregolarità nel suo passato imprenditoriale, allo stesso modo alcune azioni eclatanti giudiziarie poi rilevatesi del tutto insussistenti non possono non far intravedere un qualche interesse politico di cui francamente non abbiamo bisogno e che alla fine può finire
per deligittimare un organo istituzionale in cui i cittadini hanno bisogno di credere.
Ciao

Mi inserisco nel discorso per confermare questa linea di pensiero.
Berlusconi paga una sorta di peccato originale, non avendo ai tempi di tangentopoli, mandato i suoi amministratori davanti alla porta di Di Pietro a cantare come uccellini, anzi si difese strenuamente, ipotizzando di essere addirittura una sorta di mosca bianca della grande imprenditoria italiana.

De Benedetti e le sue aziende ne furono coinvolti, Agnelli e la Fiat pure... cosa fecero questi signori??, Sicuramente molto piu' avvezzi a questo tipo di situazioni che coinvolgono le logiche di potere dei palazzi romani, che non "l'ingenuo" brianzolo.

De Benedetti si presento' spontaneamente e fu addirittura arrestato, scontando qualche giorno di galera, Agnelli mando il suo AD Romiti a vuotare il sacco. E magicamente tutto fini'!! O quasi!!

Risultato: a questi signori fu risparmiata la gogna politico/giudiziaria/mediatica che invece e' stata comminata a Berlusconi e alla sue aziende.
Il suo errore fu quello di non ammettere cio' che oggettivamente era difficile persino pensare di sostenere come tesi difensiva,

Per esempio ammettendo episodi di corruzione minori, come il pagamento di somme a ufficiali della GdF per edulcorare i controlli su alcune Societa', probabilmente si sarebbe risparmiato anni e anni di guai! In questo senso a mio giudizio c'e' stato accanimento , per avere poi dei risultati tutto sommato deludenti dal punto di vista giudiziario.

Berlusconi e' fondamentalmente un imprenditore, non un politico, ancora oggi pecca in atteggiamenti da vero naif, vedi il caso Annunziata o lo sfogone che ha avuto come risultato , di far ricompattare le fila alla classe dirigente di confindustria, ormai divisa su tutto!!



Torni a fare quello che sa!!

Cecco
20-03-2006, 19.28.33
Originariamente inviato da ssj


Non l'ho visto ma immagino il tenore. Cmq a Napoli ho visto di sfuggita un manifesto di un partito di destra destra che più o meno sloganeggiava così "loro (il cs ndr) vogliono i gay, noi no!" e questo per loro era un motivo di vanto... ecco perchè non riesco a votarli.

Beh, i cretini non hanno partito!

Cecco
20-03-2006, 19.31.22
Ragazzi, vorrei continuare in questo bellissimo e civilissimo dialogo che siamo intrattenendo, rispondere a tristezza ed agli altri, purtroppo devo allontanarmi, certamente domani riprenderemo. Ciao a tutti

Silence
20-03-2006, 19.48.17
Tranquillo Cecco...a domani :)

TyDany
20-03-2006, 19.50.02
Originariamente inviato da ssj


Il problema dei partiti poteva risolversi attuando un sistema maggioritario ancora più netto di quello precedente, invece questo governo, pur di non assicurare una netta maggioranza agli avversari e per garantire gli interessi di un piccolissimo partito ha optato per un ritorno ad un sistema proporzionale che gli italian avevano già bocciato nel referendum del 93 (mi sembra)

Il problema sono in nostri politici, la maggior parte in politica da prima che io nascessi, e non il sistema elettorale...

NightMan
21-03-2006, 01.10.22
Originariamente inviato da TyDany
Il problema sono in nostri politici, la maggior parte in politica da prima che io nascessi, e non il sistema elettorale...

Sulla qualità della classe politica concordo pienamente. Sono pochi i politici che apprezzo e rispetto veramente sia a sinistra che a destra (e ce ne sono anche a destra, lo ammetto). Sul sistema purtroppo non riesco a cambiare la mia idea. Secondo me, ma è una mia opinione, il ritorno al proporzionale è stato solo inutile e dannoso per la governabilità di questo paese.
Ma torniamo all'argomento di questi giorni...
Secondo voi, cosa ha portato di buono al premier il suo intervento al congresso di confindustria?

NightMan
21-03-2006, 01.47.59
Azz, ieri mi ero perso questo sul sito di Beppe Grillo:


"Il New Labour deve riconoscere che Berlusconi è il diavolo".
Martin Jacques
16/3/2006
The Guardian

" Non dovremmo essere sorpresi che il New Labour sia stato coinvolto in uno scandalo a causa di Silvio Berlusconi. C’è qualcosa di totalmente prevedibile in ciò. Tony Blair fu felice di avere Berlusconi, insieme con il precedente primo ministro José Maria Aznar, come alleato al tempo della rottura tra Europa e Stati Uniti, nei mesi precedenti all’invasione anglo-americana dell’Iraq. Ha visto in Berlusconi un valido alleato per la sua politica estera pro-Bush. Infatti, è stato più vicino a Berlusconi di altri leader di centro sinistra come il precedente cancelliere tedesco Gerhard Schröder. Questo senso di affinità ha perfino assunto una dimensione personale e familiare, con l’ospitalità data da Berlusconi alla famiglia Blair durante le vacanze. Blair ha chiaramente un rapporto politico e personale con Berlusconi e questo ha influenzato il New Labour: Berlusconi è considerato un uomo con cui si può fare business.
Ciò disturba profondamente. Come può il New Labour valutare Berlusconi in questa luce? Come è possibile che non veda e rifletta sulla maligna influenza che ha sulla democrazia italiana? Berlusconi è il fenomeno politico più pericoloso in Europa. Rappresenta la più seria minaccia alla democrazia nell’Europa occidentale dal 1945.

Si potrebbe obiettare che l’estrema destra rappresentata da figure apertamente razziste e xenofobe come Jean-Marie Le Pen e Jörg Haider sia un pericolo ancora maggiore, ma queste figure sono marginali nella scena politica europea. Berlusconi non lo è. La democrazia si basa sulla separazione tra i diversi poteri: politico, economico, culturale e giudiziario.
La proprietà da parte di Berlusconi dei maggiori canali televisivi, e il suo controllo della RAI durante il suo Governo, insieme con la sua volontà di utilizzare il potere dei media per le sue ambizioni politiche, hanno minato la democrazia. Egli ha anche cambiato le leggi a suo piacimento, grazie alla sua maggioranza in Parlamento, per proteggere i suoi interessi personali e sottrarsi ai tribunali.

...

continuate a leggere qui: http://www.beppegrillo.it/2006/03/no_comment.html
link dell'editoriale del guradian (in inglese ovviamente): http://www.guardian.co.uk/comment/story/0,,1731932,00.html


Sputtanato anche dagli "amici" inglesi... Povero Ilvio :D :D :D

Nothatkind
21-03-2006, 09.24.54
Originariamente inviato da ssj

Ma torniamo all'argomento di questi giorni...
Secondo voi, cosa ha portato di buono al premier il suo intervento al congresso di confindustria?

Semplicemente il fatto che alle domande ha risposto Tremonti, mentre Ilvio, che aveva detto che non sarebbbe venuto, si è potuto presentare dopo, a "giochi fatti", facendo la sua bella entrata ad effetto e facendo il solito comizio elettorale. Non è un uomo da contraddittorio, lo sappiamo da decenni, e quindi calca la mano su quello che sa fare: i comizi.

:S

infinitopiuuno
21-03-2006, 09.49.13
Un po' invidio la stampa estera...hanno il tempo di preoccuparsi degli altri...noi qua sempre a parlare di BERLUSCONIIIIII eccheppalle!

Robbi
21-03-2006, 10.36.40
Originariamente inviato da infinitopiuuno
Un po' invidio la stampa estera...hanno il tempo di preoccuparsi degli altri...noi qua sempre a parlare di BERLUSCONIIIIII eccheppalle!

Speriamo che il 10 aprile lo mandino a casa... cosi' almeno questa commedia tragica sara' finita!

Pensa che c@@o!! :eek: potremo parlare per 5 anni (se dura) di Prodi e delle meraviglie del suo governo... sino a la'... dove sorge il sol dell'avvenir!! :D
Non vedo l'ora... :devil: certo che parlare del "vuoto penumatico" e' dura!! :rolleyes:

:D

Flying Luka
21-03-2006, 10.50.23
Dubito che SE vince Prodi si riuscirà parlare di lui per 5 anni.

Se dura 1 anno sarà già tanto... e SE siamo fortunati lo rimandano subito a Bruxelles a fare danni! :devil:

Silence
21-03-2006, 11.59.20
Originariamente inviato da Nothatkind


Semplicemente il fatto che alle domande ha risposto Tremonti, mentre Ilvio, che aveva detto che non sarebbbe venuto, si è potuto presentare dopo, a "giochi fatti", facendo la sua bella entrata ad effetto e facendo il solito comizio elettorale. Non è un uomo da contraddittorio, lo sappiamo da decenni, e quindi calca la mano su quello che sa fare: i comizi.

:S


Ma quel mattacchione di silviuccio (per dirla alla Benigni) si è davvero portato 200 persone ad applaudirlo all'incontro con gli industriali?


:D :D :D

exion
21-03-2006, 12.07.54
Originariamente inviato da Tristezza



Ma quel mattacchione di silviuccio (per dirla alla Benigni) si è davvero portato 200 persone ad applaudirlo all'incontro con gli industriali?


:D :D :D


Ma silviuccio (per dirla alla Begnini) è al corrente del fatto che quando se la prende con certa gente lui non deride quelle persone ma le centinaia di migliaia di persone che lavorano per le loro aziende?

Io capisco benissimo la preziosità e l'importanza per l'Italia delle PMI. Però anche la grande industria produce ricchezza e impiego. Sono due aspetti, grande e piccola industria, complementari e inseparabili.

L'idea di mettere l'una contro l'altro è semplicemente ridicola. Tanto più che Berlusconi fa parte a tutti gli effetti della grande industria, e di quella è rappresentativo in quanto imprenditore, sebbene da politico si finga amico degli artigiani.

Silence
21-03-2006, 12.34.54
Originariamente inviato da exion



Ma silviuccio (per dirla alla Begnini) è al corrente del fatto che quando se la prende con certa gente lui non deride quelle persone ma le centinaia di migliaia di persone che lavorano per le loro aziende?

Io capisco benissimo la preziosità e l'importanza per l'Italia delle PMI. Però anche la grande industria produce ricchezza e impiego. Sono due aspetti, grande e piccola industria, complementari e inseparabili.

L'idea di mettere l'una contro l'altro è semplicemente ridicola. Tanto più che Berlusconi fa parte a tutti gli effetti della grande industria, e di quella è rappresentativo in quanto imprenditore, sebbene da politico si finga amico degli artigiani.

Che fai mi copi le frasi? :D :D :D

Comunque (Y)

Cecco
21-03-2006, 17.58.52
Originariamente inviato da Tristezza


Posso capire il tuo discorso ma non sostenerlo quando quello che si è fatto è andato contro il referendum della gente vera.

Lo spreco di soldi semmai è stato li e ancora una volta ha messo a nudo uno strumento, il referendum, che ci vogliono far credere serva e sia un privilegio, ma in realtà non incide per niente...imho...in questi ultimi anni ovviamente, qui non metto in discussione le lotte per divorzio/aborto, anche se hanno provato a metter bocca anche la.

Cecco, posso anche capire il discorso che fai sulle leggi ad-personam, ma voglio solo aggiungere che in questi 5 anni Berlusconi ha avuto 6 prescrizioni...quindi tutto questo complotto dei magistrati io non ce lo vedo ;)

Quando aboliremo questa legge stupida, che il Berlusca ha ben pensato di modificare accorciando i tempi, peculiarità di un'Italia malata, ed epureremo i delinquenti dal parlamento (come già ha fatto la magistratura con gli ex membri della p2)...allora saremo davvero una NAZIONE degna di rispetto.

I referendum sono andati spesso delusi, ricorderai quello sulla responsabilità dei giudici, sulle trattenute sindacali, sopratutto quando v'è l'opportunità politica. Quelli, molto importanti, che hai richiamato(divorzio-aborto) sono andati a segno poichè non intaccavano interessi superiori, salvo ovviamente la posizione della Chiesa.
Tra le assoluzioni di Berlusconi, ci saranno come ricordi anche le sei prescrizioni, ma pure tantissime con formula piena ed in particolare quella clamorosa relativa a quel mai dimenticato avviso di garanzia a Napoli.
Non è una questione a mio parere di complotti, si discute sulla politicizzazione della magistratura e questo è problema serio. Credo sia stato all'epoca un grave errore quello di creare associazioni con chiari riferimenti politici dal momento che da più parti sì è sempre detto che il magistrato deve non solo essere indipendente ma anche apparire tale.
Mi pare normale che se fossi uomo politico di sinistra non mi farebbe piacere essere giudicato da un giudice appartenente ad una corrente di destra fosse anche quel giudice il migliore possibile.
Credo infine tu debba ammettere che il cs si è opposto in maniera feroce a qualsiasi legge fatta dal cd in qualsiasi campo, si è parlato a volte di atto illiberale, di attentato alla costituzione, di sfregio democratico, parole grosse sempre su argomanti grandi e piccoli. E dunque ove vincesse il cs ci dovremmo aspettare l'abrogazione di tutte queste norme, invece già so che così non sarà, forse anche per quella norma che richiami.
Dico anzi che se quella legge non fosse stata fatta dal governo di cd e dunque sospetta di favorire il premier, il cs avrebbe potuto proporla richiamandone l'alto valore sociale e morale non essendo giusto che un cittadino debba passare la propria vita in tribunale. Ciao

Cecco
21-03-2006, 18.21.03
Originariamente inviato da TyDany


Il problema sono in nostri politici, la maggior parte in politica da prima che io nascessi, e non il sistema elettorale...

(Y) Straconcordo. Il problema è che in italia è ancora forte il contrasto politico, pur di vincere si imbarcherebbe chiunque mentre abbiamo visto in francia le prese di distanze del cd da le pen, in germania del cs dai comunisti. Se davvero si arriverà ai partiti unici, beh in tal caso potremo diventare un pò più normali a patto che questi partiti abbiano programmi cui debbano solo eventualmente aderire formazioni minori senza esercitare quel potere ricattatorio che altrimenti ci devasterà.

Cecco
21-03-2006, 18.36.41
Originariamente inviato da exion



Ma silviuccio (per dirla alla Begnini) è al corrente del fatto che quando se la prende con certa gente lui non deride quelle persone ma le centinaia di migliaia di persone che lavorano per le loro aziende?

Io capisco benissimo la preziosità e l'importanza per l'Italia delle PMI. Però anche la grande industria produce ricchezza e impiego. Sono due aspetti, grande e piccola industria, complementari e inseparabili.

L'idea di mettere l'una contro l'altro è semplicemente ridicola. Tanto più che Berlusconi fa parte a tutti gli effetti della grande industria, e di quella è rappresentativo in quanto imprenditore, sebbene da politico si finga amico degli artigiani.

Mi spiace exion ma dici cose ed attribuisci intenzioni che mai berlusconi ha avuto. Il problema è sotto gli occhi di tutti e mai nascosto da berlusconi, problema che gli ha sempre alienato le simpatie della grande industria a cominciare dai suoi rapporti con agnelli.
Lui come imprenditore avrà pure goduto di appoggi politici ma mai appoggi di stato, le sue imprese quando in rosso non sono state sovvenzionate dai contribuenti.
E dunque dal suo primo apparire in politica è sempre stato contro tal genere di impresa col paracadute, quando ci sono utili incassano i soci mentre le perdite le pagano i cittadini.
Verosimile dunque da parte dei grandi industriali, quelli delle prime file tanto per capirci, attendersi qualcosa in più da Prodi e dal cs che può sicuramente contare maggiormente sui sindacati.
Legittimo, intendiamoci, difendere i propri interessi e difatti la media piccola impresa tendenzialmente è sulle posizioni del cd sapendo perfettamente che potrà almeno contare su qualcuno che imposte e tasse tende a ridurle piuttosto che ad aumentarle. Alle ultime elezioni andò diversamente solo xchè a capo di confindustria c'era un certo D'Amato parte di quella piccola/media impresa.

Silence
21-03-2006, 18.48.13
Originariamente inviato da Cecco
Tra le assoluzioni di Berlusconi, ci saranno come ricordi anche le sei prescrizioni, ma pure tantissime con formula piena ed in particolare quella clamorosa relativa a quel mai dimenticato avviso di garanzia a Napoli.
Non è una questione a mio parere di complotti, si discute sulla politicizzazione della magistratura e questo è problema serio. Credo sia stato all'epoca un grave errore quello di creare associazioni con chiari riferimenti politici dal momento che da più parti sì è sempre detto che il magistrato deve non solo essere indipendente ma anche apparire tale.

A mio avviso è invece grave il pensare alla politicizzazione della magistratura, che è un organo di controllo ma che è comunque composto da uomini non da dei. Grazie a Montesquieu, quando ci fu la divisione dei poteri è sempre stato il potere politico a tentare di assogettare la magistratura, mai il contrario. Quando questo avviene, si ha quello che si può definire un regime.
L'errore nel giudicare d'altro canto, ci può essere comunque, solo non capisco perchè se c'è di mezzo Berlusconi automaticamente la magistratura è politicizzata. Poi permettimi, fra guardare le assoluzioni con formula piena e le vergognose prescrizioni, io sinceramente do molta più importanza a quest'ultime, che un certo modo di far tv (grazie Gasparri), ha contribuito a far passare come "il reato non è stato commesso". Facci caso...quanti pensano che Andreotti sia stato assolto, nel senso che non aveva commesso il fatto? Tutti...ma se ci si informa si vede che non è così.


Credo infine tu debba ammettere che il cs si è opposto in maniera feroce a qualsiasi legge fatta dal cd in qualsiasi campo, si è parlato a volte di atto illiberale, di attentato alla costituzione, di sfregio democratico, parole grosse sempre su argomanti grandi e piccoli. E dunque ove vincesse il cs ci dovremmo aspettare l'abrogazione di tutte queste norme, invece già so che così non sarà, forse anche per quella norma che richiami.
Dico anzi che se quella legge non fosse stata fatta dal governo di cd e dunque sospetta di favorire il premier, il cs avrebbe potuto proporla richiamandone l'alto valore sociale e morale non essendo giusto che un cittadino debba passare la propria vita in tribunale. Ciao

Il mio punto di vista invece è che il cs non abbia fatto opposizione proprio per nulla, la loro incapacità di organizzare una minima difesa allo strapotere mediatico di Berlusconi, è stata manifesta già nel primo governo del cs, quando si pensò bene di non fare la legge sul conflitto di interessi...sappiamo poi bene come è andata.
Su una cosa siamo perfettamente concordi...se andrà al governo il cs non ci sarà nessuna abrogazione delle leggi fatte.Qualcuno ricorda i favori che il cs confessò di aver fatto a mediaset durante il periodo triste di malgoverno (perchè quello fu)? Che cosa ci si può aspettare? La verità è che ognuno è consapevole della necessità che l'altro sopravviva per continuare una bagarre politica che serve solo a scambiarsi poltrone e divani, perchè come rialzarsi da questa grave crisi non lo sa nessuno.

Cecco
21-03-2006, 19.13.42
Tu davvero credi tristezza che il vecchio pentapartito sia scomparso per propria volontà o volontà popolare?
Tangentopoli non ha rincorso i reati commessi da singoli uomini politici (tant'è che poi ne sono risultate tantissime assoluzioni) ma ha di fatto condannato i partiti politici.
Per quanto vogliamo parlar male di andreotti, quanti italiani hanno davvero pensato al suo coinvolgimento mafioso od a lui quale mandante dell'omicidio del giornalista pecorelli?
Quanti anni di galera hanno fatto i pluriaccusati mannino, cirino pomicino, gava, scotti, ecc.. forse l'errore di craxi è stato quello di scappar via, alla fine se la sarebbe cavicchiata.
Insomma, per quanto abbia schifato la prima repubblica, per quanto abbia sempre cercato di vedere le cose con obiettività, mah non riesco a vedere tangentopoli disgiunta da un'operazione politica mascherata dietro un'aspetto morale che cmq non attiene la funzione della magistratura.

exion
21-03-2006, 22.41.24
Originariamente inviato da Cecco


Mi spiace exion ma dici cose ed attribuisci intenzioni che mai berlusconi ha avuto. Il problema è sotto gli occhi di tutti e mai nascosto da berlusconi, problema che gli ha sempre alienato le simpatie della grande industria a cominciare dai suoi rapporti con agnelli.
Lui come imprenditore avrà pure goduto di appoggi politici ma mai appoggi di stato, le sue imprese quando in rosso non sono state sovvenzionate dai contribuenti.
E dunque dal suo primo apparire in politica è sempre stato contro tal genere di impresa col paracadute, quando ci sono utili incassano i soci mentre le perdite le pagano i cittadini.
Verosimile dunque da parte dei grandi industriali, quelli delle prime file tanto per capirci, attendersi qualcosa in più da Prodi e dal cs che può sicuramente contare maggiormente sui sindacati.
Legittimo, intendiamoci, difendere i propri interessi e difatti la media piccola impresa tendenzialmente è sulle posizioni del cd sapendo perfettamente che potrà almeno contare su qualcuno che imposte e tasse tende a ridurle piuttosto che ad aumentarle. Alle ultime elezioni andò diversamente solo xchè a capo di confindustria c'era un certo D'Amato parte di quella piccola/media impresa.

Cecco.... ti porto ormai talmente tanta stima e tanto rispetto, e mi fa così tanto piacere rivederti qui, che non posso che dirti e riconoscere che hai ragione :)

exion
21-03-2006, 22.45.53
Originariamente inviato da Cecco


(Y) Straconcordo. Il problema è che in italia è ancora forte il contrasto politico, pur di vincere si imbarcherebbe chiunque mentre abbiamo visto in francia le prese di distanze del cd da le pen, in germania del cs dai comunisti. Se davvero si arriverà ai partiti unici, beh in tal caso potremo diventare un pò più normali a patto che questi partiti abbiano programmi cui debbano solo eventualmente aderire formazioni minori senza esercitare quel potere ricattatorio che altrimenti ci devasterà.

In Francia i socialisti e i comunisti hanno anche preso nettamente le distanze dal mondo no-global/trotskista/radicale di sinistra.

Troppo radicali per i socialisti, troppo spontaneisti per il PCF, molto ingessato nel suo ruolo di ultimo vero partito comunista europeo e poco incline alle spinte "movimentiste".
E' anche questo isolamento delle forze più radicali di sinistra il motivo della sconfitta di Jospin alle presidenziali del 2002.

Sostanzialmente in Francia hanno già fatto, a destra come a sinistra, ciò che inevitabilmente andrà fatto prima o poi anche in Italia. Solo mi preoccupa che questo momento pare ancora molto lontano.

Robbi
21-03-2006, 22.54.51
Originariamente inviato da exion


Cecco.... ti porto ormai talmente tanta stima e tanto rispetto, e mi fa così tanto piacere rivederti qui, che non posso che dirti e riconoscere che hai ragione :)

Hai detto una bella cosa Mat!
(Y) Spero che Cecco voglia restare a confrontarsi, anche se come dice lui... mancano i suoi storici avversari
;)

Silence
21-03-2006, 23.48.57
Originariamente inviato da Cecco
Per quanto vogliamo parlar male di andreotti, quanti italiani hanno davvero pensato al suo coinvolgimento mafioso od a lui quale mandante dell'omicidio del giornalista pecorelli?

Credo che debbo ribadire un concetto espresso nel mio precedente post...alla base sta l'informazione. Alle volte basta un niente per far apparire le cose in maniera distorta, e credo che nessuno, soprattutto in fininvest, si sarebbe mai sognato di parlare in un certo modo dell'uomo più potente d'Italia (riconosciuto colpevole di collusione mafiosa, mi pare fino al '92 e SENATORE A VITA).


Quanti anni di galera hanno fatto i pluriaccusati mannino, cirino pomicino, gava, scotti, ecc.. forse l'errore di craxi è stato quello di scappar via, alla fine se la sarebbe cavicchiata.

E qui invece alla base ci sono le leggi, non i magistrati, che purtroppo non legiferando ma semplicemente giudicando non vedo come possano essere accusati di qualcosa. E comunque sottolineo ancora che la grande epurazione, dalla magistratura, degli ex piduisti avvenne proprio in quel perido.


Insomma, per quanto abbia schifato la prima repubblica, per quanto abbia sempre cercato di vedere le cose con obiettività, mah non riesco a vedere tangentopoli disgiunta da un'operazione politica mascherata dietro un'aspetto morale che cmq non attiene la funzione della magistratura.

Qua non so cosa rispondere, che devo dirti, preferisco pensare che i tempi fossero maturi e che qualcosa si fosse mosso, piuttosto che asserire che, in fondo, era già stato tutto deciso a tavolino.

Comunque Cecco complimenti, esponi le tue idee con semplicità ed è un piacere confrontarsi con persone come te. :)

Gigi75
22-03-2006, 00.31.46
C'è poco da fare.. più sento Diliberto è più lo ammiro e sono d'accordo con lui.

Ma perchè appoggia quel nonsenso di Mortadella!:crying:

NightMan
22-03-2006, 01.06.44
Originariamente inviato da Gigi75
C'è poco da fare.. più sento Diliberto è più lo ammiro e sono d'accordo con lui.

Ma perchè appoggia quel nonsenso di Mortadella!:crying:

Caspita lo sai che è la stessa cosa che ho detto a mio padre guardando Porta a Porta?
Mamma mia, sto in totale confusione! So soltanto chi NON voglio votare!
Vorrei ancora mantenermi su un voto moderato come ho sempre fatto votando partiti di centro ma quest'anno non riesco a non apprezzare certi discorsi che fanno persone come Diliberto e Bertinotti ma anche qualcosa detta dalla Bonino, da Boselli o da Di Pietro...
Mi sa che quest'anno uno di questi si becca il mio voto.

NightMan
22-03-2006, 01.23.03
ps: intanto nella cdl continuano a litigare:

Se perdiamo Berlusconi non più capo Cdl

Marco Follini va all'attacco. «In caso di sconfitta della Cdl alle elezioni del 9 e 10 aprile Berlusconi non sarà il leader dell'opposizione» scandisce il leader centrista. E la polemica nel centrodestra si gonfia.
Follini non fa mistero di non aver condiviso l'invettiva di Vicenza contro i vertici di Confindustria. «Un errore - la definisce - Confindustria non rientra tra i nostri avversari». La missione d'altronde è chiara: uscire dal cono d'ombra del Cavaliere. «Certo che sostituirei Berlusconi! L'ho sostenuto più volte e non ho cambiato idea», taglia corto l'ex vicepremier. Che alla provocazione di chi gli propone un paragone tra Berlusconi e Masaniello ribatte sicuro: «Tra Masaniello che incitava le plebi e Cavour che con diplomazia tesseva la tela dell'unità nazionale, il modello da seguire deve essere Cavour». «Ma chi tra Prodi e Berlusconi giudica più moderato?» insiste Emilio di Clusone. «Casini» risponde sorridendo Follini che comunque non si sbilancia troppo su chi dovrà raccogliere il testimone del Cavaliere.

Testo integrale qui: http://www.corriere.it/Primo_Piano/Politica/2006/03_Marzo/21/follini.shtml

e le reaazioni degli "alleati":

Calderoli: «Vada con l'opposizione»
Tra le reazioni più dure alle affermazioni dell'on.Marco Follini durante un chat su Corriere.it riguardo a un Berlusconi che non sarebbe leader di una CdL all'opposizione , è arrivata in serata quella dell'ex ministro leghista Calderoli: «Alla luce di questi cinque anni trascorsi e dell'esperienza che ci siamo fatti, vorrei chiedere a Follini una cosa: perché non prendi spunto da quello che ha fatto Diego Della Valle e non ti dimetti per andare direttamente dall'altra parte, con il centrosinistra?». L'ex ministro delle Riforme Roberto Calderoli ha commentato così la presa di posizione di Marco Follini dell'Udc contro Berlusconi e contro la devolution. «Visto che per l'ennesima volta Follini prende le distanze dal premier - aggiunge Calderoli - dalla politica del centrodestra e critica la devolution perché non lascia perdere e passa con l'opposizione? Forse sarebbe meglio...».
BONDI IRONICO - «Abbiamo avuto oggi un'ulteriore conferma della saggezza, della lungimiranza e della generosità dell'onorevole Follini». È il commento evidentemente ironico del coordinatore nazionale di Forza Italia Sandro Bondi alle dichiarazioni rilasciate dall'ex segretario Udc Marco Follini al "Corriere.it".
LA RUSSA: «NON SEMBRA UN ALLEATO» - «Non commento le parole di un alleato anche quando sembrano tutto fuorchè la parole di un alleato...». Il capogruppo di An alla Camera Ignazio La Russa ha commentato così quanto detto da Marco Follini a proposito dell'intervento di Berlusconi a Vicenza e della devolution.
CESA: «SOLIDARIETA' UNANIME DELL'UDC» - In serata, dopo una giornata di polemiche sulle gfrasi di Follini, è arrivato il commento di Lorenzo Cesa, che lo ha sostituito nel ruolo di segretario dell'Udc. «Non capisco il nervosismo degli alleati sulle dichiarazioni rilasciate da Marco Follini. Le sue parole - ha affermato il segretario dell'Udc - sono scomode ma rappresentano un punto di vista che è nel centrodestra e che merita rispetto». «Mi auguro che gli amici del centrodestra non vogliano perdere anche il contributo critico ma importante di Marco Follini. In ogni caso - aggiunge Cesa - gli alleati devono sapere che Follini ha la solidarietà unanime dell'Udc».

Testo integrale qui: http://www.corriere.it/Primo_Piano/Politica/2006/03_Marzo/21/Reazioni_follini.shtml

afterhours
22-03-2006, 02.47.14
GENOVA - Contestazioni a Genova durante il comizio di Silvio Berlusconi al Carlo Felice. Nella piazza De Ferrari, davanti al teatro, si sono raggruppati 5-600 ragazzi, molti giovanissimi: erano studenti, alcuni appartenevano all'area dei Disobbedienti, ai centri sociali, ai movimenti antagonisti e a Rifondazione Comunista. Ci sono stati momenti di tensione, poi la polizia ha caricato. I giovani sono fuggiti dopo aver lanciato alcune bottiglie di plastica contro le forze dell'ordine e contro le vetrine dei negozi. Il questore ha ordinato un altro paio di cariche di allegerimento.

Striscioni e slogan contro il premier. "Berlusconi spacciatore di illusioni" si leggeva su uno striscione innalzato dai giovani che agitavano foulard rossi con la foto di Che Guevara. Poliziotti e carabinieri in assetto antisommossa si sono schierati con i caschi, gli scudi e i manganelli davanti ai portici del teatro Carlo Felice. I manifestanti hanno continuato a battere sui tamburi e urlare insulti nei confronti del presidente del Consiglio. Ad un certo punto un signore anziano si è messo provocatoriamente tra la polizia e gli studenti leggendo il quotidiano Libero alimentando ancor più le proteste dei manifestanti.

Una ferita. Davanti all'ingresso del teatro c'erano alcune centinaia di persone che non erano riuscite a entrare nella sala dove parlava il premier. Si è temuto il peggio. Nelle cariche della polizia, una quindicenne, figlia di un medico dell'ospedale San Martino, è rimasta contusa: è stata ricoverata in terapia intensiva per un trauma cranico e facciale. Sottoposta ad una Tac, risultata negativa, e medicata con numerosi punti di sutura, rimarrà in osservazione per altre 24 ore.

Alla fine del comizio di Berlusconi, il pubblico che affollava il teatro Carlo Felice è stato fatto defluire da una via laterale per timore che venisse in contatto con i contestatori. I sostenitori di Forza Italia che hanno seguito il comizio nel teatro non si sono accorti degli incidenti accaduti all'esterno.

"Sei finto, vergogna". Berlusconi è uscito poco dopo per andare in albergo e più tardi è ritornato in piazza De Ferrari per un aperitivo con i suoi sostenitori a palazzo Ducale. Si è riaccesa la contestazione: qualcuno ha tirato lattine contro l'auto di Silvio Berlusconi. Da un gruppo sparuto di giovani si sono alzate grida di sfregio: "Hai paura a Genova, Berlusconi", "Sei finto, vergogna".

Battibecco con un giovane contestatore. Un altro giovane ha urlato contro l'auto blu: "Evviva Vittorio Mangano!" l'ex stalliere del premier legato a Cosa nostra. Berlusconi sceso dall'auto, si è avvicinato con foga al giovane, gli ha puntato l'indice contro e gli ha detto: "Tu non ti puoi permettere, tu sei un coglione!".

Silence
22-03-2006, 03.18.51
I miei commenti li potete trovare nell'altro thread...quello su milano, anche se qua la cosa mi sembra mooooolto meno grave.

Solo due cose, che orgoglio deve essere farsi dare del "coglione" da Berlusconi. :D :D :D

E poi...certo che il vecchietto col giornale però...ecchecazz :rolleyes:

nikzeno
22-03-2006, 07.26.32
Originariamente inviato da Gigi75
C'è poco da fare.. più sento Diliberto è più lo ammiro e sono d'accordo con lui.

Ma perchè appoggia quel nonsenso di Mortadella!:crying:
Si ma ragazzi, resta pur sempre un comunista... è uno che non ha il senso della realtà.

Uno che si infila nei cortei dove si grida 10-100-1000 Nassirya...
uno che da ministro della giustizia è andato a ricevere con tutti gli onori una ex-terrorista negli USA...
Uno che non condanna ma difende i regimi del mondo, quello cubano, quello cinese ecc. ecc..
Un comunista che va in vacanza alle Seichelles portandosi dietro tutta la famiglia e la scorta, pagata dallo stato...

Quando dice qualcosa di sensato lo considero una coincidenza.





Mortadella è un nonsense, ma ha ragione ssj quando dice che Berlusconi è un pericolo per la democrazia, e ci sta mettendo gli uni contro gli altri. Un presidente del consiglio dovrebbe avere anche un livello minimo di qualità morali... Davvero altri 5 anni suoi non sono più sostenibili.

Mandiamolo a casa, e la destra la prox volta ci proporrà qualcosa di meglio.

Gigi75
22-03-2006, 12.24.45
Ma lascia stare ste polemiche idiote (apparte il fatto che io non l'ho mai visto urlare ciò che dici).
Da ministro della Giustizia, per ciò che mi ricordo fece benissimo (ero ancora all'uni ma ovviamente seguivo molto le questioni giustizia).
Uno che si professa comunista, siccome non è un prete, può fare quello che vuole.
Per me un politico deve essere una persona capace di prospettare soluzioni, non avere una vita morigerata.
E' politica, nè filosofia nè fede.

Io parlo e voglio ascoltare di problemi reali e soluzioni prospettate.
E ciò che dice mi trova d'accordo.

Credo sia ora di finirla di cascare nel gioco di chi dice "tu sei alleato di fascisti e tu di comunisti".

Tu vai a donne con Ruini e tu lo vuoi crocifiggere.
Tutte vaccate.

Parliamo di problemi concreti. Dovrebbe essere politica.


PS: se voterò Berlusconi, sarà colpa di Prodi, non certo di Diliberto.

Robbi
22-03-2006, 12.55.17
Originariamente inviato da nikzeno

Si ma ragazzi, resta pur sempre un comunista... è uno che non ha il senso della realtà.

Oh signùr! questo assioma/postulato sarebbe da approfondire.

Perche' parimenti potrei dire che tu vivendo a Lund SE di contatto con l'italica realta' ne hai ben poco!! Ma sono sufficientemente avveduto per dirti che la mia e' solo una bonaria provocazione ovviamente, e tu intelligentemente come tale la leggerai.

Te pensa che il Faustino ha recentemente fatto pubblica abiura della proprieta' statale dei mezzi di produzione, :eek: ci manca solo che mandi in soffitta anche il centralismo democratico e come comunista ha chiuso!!

Come vedi non e' cosi' scollegato dalla realta'! :D
Pensa si dice anche che lo abbiano sentito dire in un comizio che la proprieta' privata NON e' piu' un furto!
MA CHE KOMUNISTA E'!!
Gia vedo il buon Karletto rivoltarsi nella tomba!! CHE TEMPI!!! CHE TEMPI!! :D

:)

ah! dimenticavo sono d'accordo con Gigetto!! :p

nikzeno
22-03-2006, 13.20.27
Uè Gigi, ti sei alzato male stamattina?

Stronzate un par di ciuffoli, anche i gesti simbolici contano.
E se pretendo le dimissioni di un ministro che fa il cretino mostrando magliette provocatorie, di quell'altro che è sospettato di spionaggio, di quello che dà del nazista ai suoi colleghi olandesi, certamente non vorrei rivedere ministro uno che è andato all'aeroporto a rendere omaggio ad una terrorista e prende parte a cortei di esagitati, senza condannare gli slogan imbecilli ed offfensivi.

Se poi vuoi parlare di proposte concrete benissimo:
Diliberto vuole cancellare la Moratti: non sono d'accordo, è una riforma che ha molti nei, ma che può facilmente essere migliorata.

Vuole cancellare la legge Biagi: non sono d'accordo. Va anzi completata secondo quelle che erano le direttive originali di Biagi

Vuole il ritiro immediato delle truppe dall'Irak: non sono d'accordo. Lasceremmo il paese in balia dei terroristi.

Ha spiegato che «Cuba non viene attaccata perché c’è una presunta "dittatura" » (sic) ma «perché è un simbolo per tutti coloro che nel mondo non si sono arresi....

Per me, Diliberto, no grazie.

Diceva bene Exion, in Francia sono riusciti a scrollarsi di dosse le frange estremiste di ogni schieramento, noi chissà quando ci arriveremo...

nikzeno
22-03-2006, 13.32.24
Originariamente inviato da robbi
Oh signùr! questo assioma/postulato sarebbe da approfondire.

Nè assioma nè postulato, solo la mia personalissima opinione.

Scusa Robbi, non me ne volere, ma su questo sono d'accordo col Belusca, non mi spiego come oggi sia ancora possibile rifarsi all'ideologia comunista, e non tanto per i milioni di morti provocati, ma proprio partendo dall'analisi dei testi di Marx... sono quantomeno anacronistici.



Emmenomale che il Faustino si sta un po' moderatizzando, infatti non mi è dispiaciuto troppo sentirlo parlare da Vespa per certe questioni legate a tasse ed economia... mi chiedo se sia sufficiente però... e mi chiendo anche che cacchio tenga a fare l'aggettivo comunista nel nome del partito, a sto punto

The_Prof
22-03-2006, 13.56.41
Ho rivisto con piacere i post di Cecco, che leggo dal lontano 2001, sul contenuto dei quali e' impossibile essere in disaccordo, sia per la pacatezza dell'esposizione, sia per le loro verità incontrovertibili.

@robbi
Mi dispiace, ma il buon Faustino non la pensava cosi' durante il suo intervento in Cina, davanti alle massime autorità politiche.
Il suo discorso da vetero-comunista ha suscitato ilarità, ed un alto funzionario cinese ha esposto ad un giornalista inglese, l'augurio che se ne torni in Italia, unico paese dove puo' fare dei proseliti.

@gigi

Vuoi delle proposte economiche ?
Leggi nel programma dell'Unione, l'abbattimento del cuneo fiscale, e la proposta di uniformare la tassazione sulle rendite al 20%, per bilanciare la voce di spesa.
E poi leggi un giornale di finanza serio, non schierato come il Sole, e vedrai in che razza di ginepraio si sono cacciati.

Ma poi siete tutti sicuri, che per formare il nuovo Governo, si presenteranno al Quirinale, Berlusconi o Prodi ?

Ciao ed a risentirci all' 11 aprile :D

dave4mame
22-03-2006, 14.02.02
c'è una cosa che non mi quaglia.

se ho ben capito prodi ridurrebbe subito, di botto, sto cacchio di cuneo (e qualcuno dei suoi ha lasciato intendere che parte di quei soldini finirebbero nelle tasche dei lavoratori... scemata immane).

sempre se ho ben capito lo finanzierebbe tassando rendite finanziare al 20%.
ora, rendite significa in gran parte titoli di stato; titoli che sono già piazzati sul mercato e che vengono periodicamente rimpiazzati da nuove emissioni.

per avere il gettito fin da subito mr prodi cosa intende fare? applicare il 20% anche alle vecchio emissioni?

Dav82
22-03-2006, 14.02.45
Originariamente inviato da The_Prof

Ciao ed a risentirci all' 11 aprile :D

Già... 10 aprile alle 15:00... aspettavo sto momento da tanto, per vedere il faccione di Emilio Fede... e invece sono impegnato :crying: :crying: :D

Robbi
22-03-2006, 14.20.23
No no! non te ne voglio se parli male di Berlusconi :D anzi!!

Originariamente inviato da nikzeno

ma proprio partendo dall'analisi dei testi di Marx... sono quantomeno anacronistici.


E' proprio questo l'errore che si tende a fare quando ci si addentra in questo tipo di argomenti.

Gli scritti di Marx, che NON era un Komunista, ma un filosofo, vanno letti con gli occhi dell'uomo della seconda meta' dell'800... non con i nostri. Credo fermamente che fossero parecchio condivisibili per chi si emendava da una realta' rurale/contadina per inserirsi nella prima fase di una nascente societa' che iniziava a fondare le sue radici nella prima era della modernizzazione industriale.

Tale societa' era devastante per le palesi contraddizioni socio/politico/economiche: una vita di privazione cadenzata da tempi di lavoro disumani, salari da fame, nessun tipo di tutela. Insomma una vita miseranda, nessuna prospettiva di crescita e/o sviluppo.

Emmenomale che il Faustino si sta un po' moderatizzando, infatti non mi è dispiaciuto troppo sentirlo parlare da Vespa per certe questioni legate a tasse ed economia... mi chiedo se sia sufficiente però... e mi chiendo anche che cacchio tenga a fare l'aggettivo comunista nel nome del partito, a sto punto

Eh eh eh!! Ma non e' che il Faustino puo' fare cio' che vuole dentro Rifondazione. C'e' un 40% di minoranza interna, Ferrando e soci per intenderci, che crede ancora fermamente negli ideali del Socialismo reale come sbocco alla perfetta Societa' comunista! A questi qua fargli digerire che Trotzsky e' morto da quasi un secolo e' dura!!

:)

Robbi
22-03-2006, 14.32.21
Originariamente inviato da The_Prof
.

@robbi
Mi dispiace, ma il buon Faustino non la pensava cosi' durante il suo intervento in Cina, davanti alle massime autorità politiche.
Il suo discorso da vetero-comunista ha suscitato ilarità, ed un alto funzionario cinese ha esposto ad un giornalista inglese, l'augurio che se ne torni in Italia, unico paese dove puo' fare dei proseliti.



Cesarone.. dove vai fino all'11 aprile?? stai qua'!! :D

Rinfrescami la datazione, perche' non mi ricordo di questo episodio! E' recente o come credo parecchio in la' nel tempo??

Comunque si certo... ma con questo ragionamento allora anche Fini non avrebbe "dignita' politica" Da Fiuggi in poi, essendo stato per anni il figlioccio politico di Almirante che tanto distante da Mussolini non era!
:)

dave4mame
22-03-2006, 14.50.20
robbi: dal punto di vista sociale non lo so; ma da quello economico il das kapital è uno schiocchezzaio impressionante...

Gigi75
22-03-2006, 14.53.32
Originariamente inviato da nikzeno
Uè Gigi, ti sei alzato male stamattina?

Assolutamente no. La critica non era per te, ma a chi ogni giorni ci propina questa fuffa per bisogni di primaria importanza.

Stronzate un par di ciuffoli, anche i gesti simbolici contano.

Contano, ma preferisco parlare di cose a cui do maggiore priorità :)

Per me, Diliberto, no grazie.

Infatti io dicevo per me :)

Diceva bene Exion, in Francia sono riusciti a scrollarsi di dosse le frange estremiste di ogni schieramento, noi chissà quando ci arriveremo...

Spero mai se il risultato sono Rutelli, Prodi e Mastella.

In parlamento ci sono pochissime persone valutate dalla stragrande maggioranza delle persone come persone di valore (a prescindere dalle opinioni politiche) ed in particolare Fini e Bertinotti.

Chissà perchè pià al centro si va e meno talentuose sono le persone :)

Gigi75
22-03-2006, 14.55.04
Originariamente inviato da nikzeno

Nè assioma nè postulato, solo la mia personalissima opinione.

Scusa Robbi, non me ne volere, ma su questo sono d'accordo col Belusca, non mi spiego come oggi sia ancora possibile rifarsi all'ideologia comunista, e non tanto per i milioni di morti provocati, ma proprio partendo dall'analisi dei testi di Marx... sono quantomeno anacronistici.

Stai capovolgendo la questione.

Tu dici: persona X inquadrato come comunista
Comunista = canonestorico negativo
Perciò

Persona X = persona negativa


Io invece sto ascoltando quello che dice sui problemi reali e valuto a mente libera se mi trova d'accordo :)

Gigi75
22-03-2006, 14.56.55
Originariamente inviato da The_Prof
@gigi

Vuoi delle proposte economiche ?
Leggi nel programma dell'Unione, l'abbattimento del cuneo fiscale, e la proposta di uniformare la tassazione sulle rendite al 20%, per bilanciare la voce di spesa.
E poi leggi un giornale di finanza serio, non schierato come il Sole, e vedrai in che razza di ginepraio si sono cacciati.

Si infatti, quella del cuneo fiscale, pur capendo molto poco di questioni economiche, mi sembra una proposta demagogica.
Fatta solo perchè così Mortazza può sfoderare il suo sorrisone mentre la dice.

A me non convice neppure un po :rolleyes:

infinitopiuuno
22-03-2006, 15.09.08
Originariamente inviato da dave4mame
c'è una cosa che non mi quaglia.

se ho ben capito prodi ridurrebbe subito, di botto, sto cacchio di cuneo (e qualcuno dei suoi ha lasciato intendere che parte di quei soldini finirebbero nelle tasche dei lavoratori... scemata immane).

sempre se ho ben capito lo finanzierebbe tassando rendite finanziare al 20%.
ora, rendite significa in gran parte titoli di stato; titoli che sono già piazzati sul mercato e che vengono periodicamente rimpiazzati da nuove emissioni.

per avere il gettito fin da subito mr prodi cosa intende fare? applicare il 20% anche alle vecchio emissioni?

Non quadra a molti ed infatti prima Rutelli poi Diliberto e Mastella non hanno risposto.

Anzi i due ieri sera se avessero potuto si sarebbero smolecolizzati ma l'importante, come dice Mastella, è mandare via Berlusconi il resto si vedrà....

La cosa bruttina è che riguarda tutti noi...non è una partita di calcio che si va a perdere o vincere.

Tassare i titoli di stato significa aumentare il valore degli stessi sul mercato e quindi il debito pubblico, poichè già non hanno appeal e se vengono maggiormente tassati, lo avranno di meno.

Vero che all'estero vengono tassati mediamente di più e vero anche che se ci deve essere una ultima spiaggia dalla quale poter attingere i soldi, si può passare anche di lì, MA dovrebbero dirlo chiaramente e Mastella non deve guardare la telecamera dicendo agli italiani che non toccheranno i loro risparmi e Diliberto non dovrebbe essere preparato solo sulle beghe e i danni fatti dal Governo di CD...dovrebbe anche saper governare e dare risposte concrete.

Pensavo si dividessero sulla Tav o sulla politica estera..si stanno dividendo sui B.O.T.:p

infinitopiuuno
22-03-2006, 15.13.44
Inoltre Diliberto e Mastella.....De Michelis e il partito repubblicano...alla faccia del nuovo che avanza!:D :D :D

NightMan
22-03-2006, 15.28.32
Lo scontro si fa acceso:

L'Ira di Forza Italia contro Violante
Il deputato diessino: «C'era un giro di mafia vicino al premier»

Nuova fiammata dell'infuocata campagna elettorale. A gettare benzina sul fuoco le parole pronunciate stamattina da Luciano Violante che hanno scatenato l'ira di Forza Italia. Il capogruppo diessino a Montecitorio, commentando la rabbia del premier contro un manifestante ieri sera a Genova, ha detto: «Mangano era lo stalliere mafioso del Presidente del Consiglio...c'è un giro di mafia vicino a lui...e il ragazzo ha quindi toccato i nervi scoperti di Berlusconi». Successivamente Violante ha precisato di aver voluto dire che «c'era un giro di mafia vicino al premier e non c'e»: «Il giro c'era - ha affermato - e non so se c'è ancora».

L'IRA DI FORZA ITALIA - Contro l'ex presidente della Camera, «colpevole» di aver pronunciato parole che, alle orecchie degli azzurri, pesano come pietre, arriva una pioggia di repliche targate Forza Italia. Apre il capogruppo azzurro alla Camera, Elio Vito che afferma: «Ancora una volta la volgarità e la menzogna contraddistinguono le dichiarazioni di Violante. Ora sappiamo chi vuole avvelenare la campagna elettorale e alimentare lo scontro».

«Le parole di Violante sono terrificanti. Non è possibile dare una risposta normale a un'affermazione eversiva» tuona il segretario nazionale della Dc Gianfranco Rotondi che propone: «È urgente che Berlusconi convochi un vertice della Cdl oggi stesso. La coalizione deve rispondere con una manifestazione di piazza entro 48 ore, l'Italia deve sapere che è governata da persone per bene contro cui si scagliano le infami accuse del comunismo giudiziario. Lo dice uno che ha stima di Violante e non è sospettabile di pregiudizio verso di lui».

...

continua qui: http://www.corriere.it/Primo_Piano/Politica/2006/03_Marzo/22/violante.shtml


Ora, siamo sereni, seri e sinceri...
Ma che c'hanno tano da inca**arsi sti lacchè del presidente del consiglio?
I rapporti tra Berlusconi e Mangano sono sempre stati chiari e dimostrati. Si sa che Mangano era lo stalliere di Berlusconi e che era un mafioso. Ciò non implica che il premier sia un mafioso ma di sicuro che aveva intorno a se, magari anche alla lontana, un giro di persone che con la mafia ci andava a nozze. osa ha detto Violante di più o di meno? Di che dovrebbe scusarsi?
E' sempre la solita storia. In questo paese certi argomenti non si possono affrontare. Luttazzi è stato fatto fuori perchè aveva invitato Travaglio che si era messo a parlar di Mangano, idem per Santoro. Ma la vogliamo smettere? Berlusconi chiarisca definitivamente sta vicenda con la magistratura e nessuno potrà più dir nulla. In caso contrario, ogfni commento, anche malizioso sarà lecito.

Robbi
22-03-2006, 15.32.38
Originariamente inviato da dave4mame
robbi: dal punto di vista sociale non lo so; ma da quello economico il das kapital è uno schiocchezzaio impressionante...

Uhhh! l'avro' letto 30 anni fa! :eek: il modello economico che proponeva si anteponeva in chiave critica rispetto ai massimi esponenti dell'epoca: Adamo Smith e David Ricardo. che poi di fatto sono i padri della moderna economia, in questo senso un paragone non e' assolutamente proponibile.

Il contesto in cui secondo me va letto e' una sommatoria di "valori" nei quali riconoscersi nella societa' dell'epoca.

Per come l'ho interpretato io, slegare la parte sociale, da quella politica a quella economica, destruttura tutta l'opera.
Pero' che ricordi... e che pippe mentali con il materialismo storico e la teoria del plusvalore!!!! :D

succhione
22-03-2006, 15.36.22
...x l'ennesima volta ci troviamo a scegliere...come detto da qualcuno ( Grillo )..tra il peggio..ed il leggermente meno peggio....

...le persone di questa tornata sono le stesse del reimpasto della precedente legislatura ( a sx )..a dx le abbiamo conosciute....
..al centro ci sono i soliti noti, algli estremi, contestatori, capaci di smuovere gli animi di cittadini stufi....

......

Robbi
22-03-2006, 16.00.58
Originariamente inviato da succhione
...x l'ennesima volta ci troviamo a scegliere...come detto da qualcuno ( Grillo )..tra il peggio..ed il leggermente meno peggio....

cut..

Cio' che dici e' vero, ma in me comincia ad albergare una devastante convinzione, anzi e' da parecchio che penso sia cosi'.

Un popolo che NON e' in grado di esprimere una valida classe dirigente, e' perche' questo in buona sostanza si merita.

Noi siamo cosi'!Con qualche rara voce fuori dal coro (Grillo)

Solo per citare un esempio: Perche' i tedeschi che votino per la CDU o la SPD non hanno i nostri casini e riescono a mettere insieme politiche per lo piu' condivise??
Perche sono seri!
Se non funzionano vanno a casa!! E la Societa' civile ha dentro di se la capacita' di produrre e rinnovare una classe dirigente.

Noi ci ritroviamo con gente, da dx a sx , che non e' manco degna di portate la borsa a quelli di prima! Dico questo con la morte nel cuore, pensando a come il CAF ha ridotto questo paese, ma questi sono peggio. nettamente peggio!

Cecco
22-03-2006, 16.17.53
Originariamente inviato da exion


Cecco.... ti porto ormai talmente tanta stima e tanto rispetto, e mi fa così tanto piacere rivederti qui, che non posso che dirti e riconoscere che hai ragione :)

Adesso non esagerare, mi fa però piacere e naturalmente ricambio il piacere di ridialogare.

Cecco
22-03-2006, 16.23.40
Originariamente inviato da robbi


Hai detto una bella cosa Mat!
(Y) Spero che Cecco voglia restare a confrontarsi, anche se come dice lui... mancano i suoi storici avversari
;)

Robbi quella frase che avevi colto esprimeva solo il dispiacere di non vedere + persone cui mi ero affezionato, noto anzi che qui il confronto è è ancora + intenso di prima e sopratutto di grande correttezza e civiltà.
Sono stato per molto tempo impegnatissimo e queste discussioni richiedono anche un certo stato d'animo oltre che disponibilità. Sono lieto di riesserci.

Cecco
22-03-2006, 16.25.43
Originariamente inviato da Tristezza


Credo che debbo ribadire un concetto espresso nel mio precedente post...alla base sta l'informazione. Alle volte basta un niente per far apparire le cose in maniera distorta, e credo che nessuno, soprattutto in fininvest, si sarebbe mai sognato di parlare in un certo modo dell'uomo più potente d'Italia (riconosciuto colpevole di collusione mafiosa, mi pare fino al '92 e SENATORE A VITA).



E qui invece alla base ci sono le leggi, non i magistrati, che purtroppo non legiferando ma semplicemente giudicando non vedo come possano essere accusati di qualcosa. E comunque sottolineo ancora che la grande epurazione, dalla magistratura, degli ex piduisti avvenne proprio in quel perido.



Qua non so cosa rispondere, che devo dirti, preferisco pensare che i tempi fossero maturi e che qualcosa si fosse mosso, piuttosto che asserire che, in fondo, era già stato tutto deciso a tavolino.

Comunque Cecco complimenti, esponi le tue idee con semplicità ed è un piacere confrontarsi con persone come te. :)

Ehi ma qui esagerando in stima mi farete diventare comunista! :)

Flying Luka
22-03-2006, 16.28.54
Originariamente inviato da Cecco


Ehi ma qui esagerando in stima mi farete diventare comunista! :)

Speriamo proprio di no! ;)

Cecco
22-03-2006, 16.33.50
Originariamente inviato da Gigi75
Ma lascia stare ste polemiche idiote (apparte il fatto che io non l'ho mai visto urlare ciò che dici).
Da ministro della Giustizia, per ciò che mi ricordo fece benissimo (ero ancora all'uni ma ovviamente seguivo molto le questioni giustizia).
Uno che si professa comunista, siccome non è un prete, può fare quello che vuole.
Per me un politico deve essere una persona capace di prospettare soluzioni, non avere una vita morigerata.
E' politica, nè filosofia nè fede.

Io parlo e voglio ascoltare di problemi reali e soluzioni prospettate.
E ciò che dice mi trova d'accordo.

Credo sia ora di finirla di cascare nel gioco di chi dice "tu sei alleato di fascisti e tu di comunisti".

Tu vai a donne con Ruini e tu lo vuoi crocifiggere.
Tutte vaccate.

Parliamo di problemi concreti. Dovrebbe essere politica.


PS: se voterò Berlusconi, sarà colpa di Prodi, non certo di Diliberto.

Potrei capire il tuo ragionamento trovandoti al cospetto di Bertinotti, persona di gran cultura e signorilità mai nemico ma sempre avversario ostico, rispettato a 360°, Diliberto è persona assai diversa, dirà pure quelle che chiami verità ma ha l'abilità di dirle sempre in maniera aggressiva e sgradevole sì da farle apparire propagandistiche + che sincere. Bene invece per il voto a berlusconi, ciao :)

Robbi
22-03-2006, 16.34.34
:D
Il tuo avatarro istituzionale Cecco e' sensazionale!
Berlusconi con l'aureola una vera icona! :D

The_Prof
22-03-2006, 16.36.22
Originariamente inviato da dave4mame
c'è una cosa che non mi quaglia.

se ho ben capito prodi ridurrebbe subito, di botto, sto cacchio di cuneo (e qualcuno dei suoi ha lasciato intendere che parte di quei soldini finirebbero nelle tasche dei lavoratori... scemata immane).

sempre se ho ben capito lo finanzierebbe tassando rendite finanziare al 20%.
ora, rendite significa in gran parte titoli di stato; titoli che sono già piazzati sul mercato e che vengono periodicamente rimpiazzati da nuove emissioni.

per avere il gettito fin da subito mr prodi cosa intende fare? applicare il 20% anche alle vecchio emissioni?

Proprio oggi sul Sole, c'è un articolo esaustivo su come intendono procedere.
Comunque il gettito iniziale preventivato di circa 5 miliardi à già sceso a 2 miliardi, e come scritto da un altro giornale finanziario piu' serio, se questa riforma andrà in porto, potranno ricavare circa 800 milioni.

Ciao :)

Cecco
22-03-2006, 16.36.45
Originariamente inviato da The_Prof
Ho rivisto con piacere i post di Cecco, che leggo dal lontano 2001, sul contenuto dei quali e' impossibile essere in disaccordo, sia per la pacatezza dell'esposizione, sia per le loro verità incontrovertibili.

@robbi
Mi dispiace, ma il buon Faustino non la pensava cosi' durante il suo intervento in Cina, davanti alle massime autorità politiche.
Il suo discorso da vetero-comunista ha suscitato ilarità, ed un alto funzionario cinese ha esposto ad un giornalista inglese, l'augurio che se ne torni in Italia, unico paese dove puo' fare dei proseliti.

@gigi

Vuoi delle proposte economiche ?
Leggi nel programma dell'Unione, l'abbattimento del cuneo fiscale, e la proposta di uniformare la tassazione sulle rendite al 20%, per bilanciare la voce di spesa.
E poi leggi un giornale di finanza serio, non schierato come il Sole, e vedrai in che razza di ginepraio si sono cacciati.

Ma poi siete tutti sicuri, che per formare il nuovo Governo, si presenteranno al Quirinale, Berlusconi o Prodi ?

Ciao ed a risentirci all' 11 aprile :D

Ciao prof, che vuoi, un pò di propaganda preelettorale, stavolta ce n'è davvero bisogno. Scherzo, un gran piacere risentirti

The_Prof
22-03-2006, 16.39.13
Originariamente inviato da Dav82


Già... 10 aprile alle 15:00... aspettavo sto momento da tanto, per vedere il faccione di Emilio Fede... e invece sono impegnato :crying: :crying: :D

Non mi dirai che partecipi alle olimpiadi di matematica :D :D

dave4mame
22-03-2006, 16.49.46
Originariamente inviato da The_Prof


Proprio oggi sul Sole, c'è un articolo esaustivo su come intendono procedere.
Comunque il gettito iniziale preventivato di circa 5 miliardi à già sceso a 2 miliardi, e come scritto da un altro giornale finanziario piu' serio, se questa riforma andrà in porto, potranno ricavare circa 800 milioni.

Ciao :)


mi par di capire che dovranno spremere da qualche altra parte...

succhione
22-03-2006, 16.55.49
Originariamente inviato da robbi


Cio' che dici e' vero, ma in me comincia ad albergare una devastante convinzione, anzi e' da parecchio che penso sia cosi'.

Un popolo che NON e' in grado di esprimere una valida classe dirigente, e' perche' questo in buona sostanza si merita.

Noi siamo cosi'!



...se io e te..e chissà quanti altri, la vediamo "chiara" la questione, significa che manca solo quella determinazione popolare al cambiamento...
...i movimenti nascono quasi sempre x caso, dalle piccole discussioni...
...credo sia solo questione di tempo...
....i tempi matureranno, purtroppo, poichè comporterà uno stato di malessere "vero" generale.....

The_Prof
22-03-2006, 16.56.59
Originariamente inviato da robbi


Cesarone.. dove vai fino all'11 aprile?? stai qua'!! :D

Rinfrescami la datazione, perche' non mi ricordo di questo episodio! E' recente o come credo parecchio in la' nel tempo??

Comunque si certo... ma con questo ragionamento allora anche Fini non avrebbe "dignita' politica" Da Fiuggi in poi, essendo stato per anni il figlioccio politico di Almirante che tanto distante da Mussolini non era!
:)

Non e' recente, si era svolto durante uno sciopero nazionale dei giornalisti della carta stampata in difesa della libertà di pensiero :D

Almeno Allenza Nazionale ha tolto dal simbolo del partito ogni riferimento al fascismo.

In questi ultimi anni Almirante si sta' rivoltando nella tomba, vedendo il partito di Fini assomigliare sempre di piu' ad una corrente moderata dei DS.

Ciao :

Robbi
22-03-2006, 16.57.03
@succhione
Sperèm!

:)

Robbi
22-03-2006, 17.03.09
Originariamente inviato da The_Prof


Almeno Allenza Nazionale ha tolto dal simbolo del partito ogni riferimento al fascismo.

Si si ricordo... che casini nacquero sulla decisione di togliere la fiamma dal simbolo, si rischio' la scissione con Teodoro Bontempo.

In questi ultimi anni Almirante si sta' rivoltando nella tomba, vedendo il partito di Fini assomigliare sempre di piu' ad una corrente moderata dei DS.

Ciao :

Eh gia' Giorgione, mi sa non approverebbe! :)

Ma andiamo alle cose di sostanza...
Faustino quand'e' che ti decidi e diventi definitivamente socialdemocratico?? :D

The_Prof
22-03-2006, 17.05.30
Originariamente inviato da dave4mame

mi par di capire che dovranno spremere da qualche altra parte...

Infatti possono prelevare solo dai lavoratori dipendenti, rivedendo le aliquote, e magari aggiungendo una patrimoniale.

Robbi
22-03-2006, 17.06.45
Notavo:
Con il ritorno di Cecco al dibattitto attivo, il Prof e il sottoscritto, non c'e' che dire la sezione politica e' da ospedale geriatrico! :D:D
Se poi ci mettiamo dave e Luka, che tanto sgarzelli non sono




WT il vecchio che avanza!!

:D:D:D

Cecco
22-03-2006, 17.13.14
Quando nel 2001 berlusconi presentò quell'ambiziossimo contratto dentro di me pensavo non ce l'avrebbe fatta. Lo pensavo sopratutto per la questione fiscale, xchè temevo che gli italiani evasori nel dna non si sarebbero fermati neppure di fronte ad aliquote da paradiso fiscale al 23 e 33%. La cosa mi preoccupava xchè si sarebbe rischiato la bancarotta.
In effetti fu quasi subito chiaro dagli scenari internazionali, dall'andamento delle economie europee, dai fallimenti a catena di grandi società in danno degli investitori, dall'aggressività dei paesi emergenti che quel programma doveva essere rivisto.
Alla fine non mi meraviglia se l'aria è cambiata ma personalmente ritengo sia stata almeno una gran cosa il fatto che il governo non ci abbia messo le mani in tasca in un periodo così difficile, poichè, proprio a causa di quell'evasione fiscale, qui ogni tassa incide sopratutto se non solo sui cittadini + onesti.
Questo lungo preambolo per venire al problema che state affrontando, il cuneo fiscale e le risorse per sostenere il provvedimento.
Quindi nuove tasse, e passi solo per l'aliquota al 20% sulle rendite finanziarie che però nasce, lo ricorderete, da una sortita demagogica che giustificava l'inasprimento per colpire i grandi capitali, per capirci quel vorticoso giro di miliardi prodotto dai furbetti del quartierino. E però stamane su 24ore si chiariva il quadro, forse dovrebbero essere esentati i patrimoni inferiori a 100.000,00 €. Capite? 100.000 € magari racimolati in una vita ed investiti in bot equiparati a decine, centinaia milioni di € passati di mano in pochi secondi!
Si dice poi, lo si dice da quando son nato, che risorse verranno dalla lotta all'evasione fiscale. Ammettiamo che siano bravissimi, vi rendete conto che se oggi pesco un evasore per togliergli il maltolto devo attendere l'esito di tre sentenze, diciamo 5 anni alla meglio, cioè quando scade il mandato.
E poi rimetteranno in piedi l'odiosa tassa di succesione anche qui demagogicamente riferendosi alle grandi fortune, vedrete alla fine sarà tassato tutto salvo la prima casa mentre le grandi fortune sono già salvaguardate da società inscatolate. Ed in ogni caso bisognerà attendere e sperare nei decessi di uomini agiati altrimenti i pochi introiti saranno assorbiti dalla macchina statale.
Posso sbagliarmi naturalmente, ma se quel che ho detto è vero posso votarli?

succhione
22-03-2006, 17.21.35
Originariamente inviato da Cecco

Questo lungo preambolo per venire al problema che state affrontando, il cuneo fiscale e le risorse per sostenere il provvedimento.

... cioè quando scade il mandato.


..la butto:
...i provvedimenti, in linea di massima sono quasi sempre il risultato di un'analisi approfondita...
..ora, se la sx predilige tassare X...e la dx Y...ci ritroviamo ogni 4/5 anni ca..punto e accapo...
..l'azienda Italia non è amministrata da una coperativa..ma da un "collegio" di ragionieri a tempo...

Gigi75
22-03-2006, 17.24.51
Originariamente inviato da Cecco


Potrei capire il tuo ragionamento trovandoti al cospetto di Bertinotti, persona di gran cultura e signorilità mai nemico ma sempre avversario ostico, rispettato a 360°, Diliberto è persona assai diversa, dirà pure quelle che chiami verità ma ha l'abilità di dirle sempre in maniera aggressiva e sgradevole sì da farle apparire propagandistiche + che sincere. Bene invece per il voto a berlusconi, ciao :)

Non so, è una questione soggettiva evidentemente. Perchè a me Diliberto fa esattamente un altro effetto.

Per capirci, il contrario di Tremonti che anche se dice una verità assoluta la dice in un modo che proprio non ti scende giù :)

Su Bertinotti (Y)

Gigi75
22-03-2006, 17.26.45
Originariamente inviato da robbi
WT il vecchio che avanza!!


Appro di questo. Complimenti (un po' a tutti, ma in questo caso) all'Unione che schiera in attacco ....udite udite...



CIRINO POMICINO!!


:rolleyes:

Ma la dignità di guardarci in faccia e dire: amici cari, tra le mie fila io candido CIRINO POMICINO!!

Eh no, meglio parlare di balle!:rolleyes:

dave4mame
22-03-2006, 17.29.05
povero landruncolo anche lui...
ha appena avuto un infarto in diretta tv :D

Cecco
22-03-2006, 17.30.32
Originariamente inviato da The_Prof


Non e' recente, si era svolto durante uno sciopero nazionale dei giornalisti della carta stampata in difesa della libertà di pensiero :D

Almeno Allenza Nazionale ha tolto dal simbolo del partito ogni riferimento al fascismo.

In questi ultimi anni Almirante si sta' rivoltando nella tomba, vedendo il partito di Fini assomigliare sempre di piu' ad una corrente moderata dei DS.

Ciao :

Il tuo ultimo capoverso è un capolavoro, è il pensiero degli amici di AN: sì forse prima ci chiamavano fascisti, ma oggi cosa siamo, democristiani, senza offesa, o che altro?
Vada per il lungo percorso verso la legittimazione (sua), ma quali nuovi orizzonti ha dato al partito?
Bravissimo per carità, fine politico, tutto sommato il rovescio della medaglia di d'alema, anche un pò presuntuosello ed arrogante.
Si chiedeva a d'alema "dicci qualcosa di sinistra", chiediamo a fini solo "dicci qualcosa".
E non parliamo di Almirante che ho personalmente conosciuto e guardato in quei profondi occhi azzurri intrisi d'onestà materiale ed intellettuale.
Avrà partecipato alla repubblica sociale, avrà gridato alla pena di morte contro i delitti più efferrati, ma quanto calore!

Flying Luka
22-03-2006, 17.32.42
Proporrei di ripristinare la monarchia e di far rientrare i Savoia.

Che ne dite? :p

Cecco
22-03-2006, 17.33.23
Originariamente inviato da Gigi75


Non so, è una questione soggettiva evidentemente. Perchè a me Diliberto fa esattamente un altro effetto.

Per capirci, il contrario di Tremonti che anche se dice una verità assoluta la dice in un modo che proprio non ti scende giù :)

Su Bertinotti (Y)

E difatti mi suscita lo stesso sentimento quantunque non possa non ammettere la sua preparazione. Un pò come fini e d'alema di cui sopra.

Cecco
22-03-2006, 17.35.23
Originariamente inviato da Flying Luka
Proporrei di ripristinare la monarchia e di far rientrare i Savoia.

Che ne dite? :p

Quelli poi proprio non si sopportano, ma non per le loro idee, ci mancherebbe, parlo del livello intellettuale.

Cecco
22-03-2006, 17.36.43
Originariamente inviato da Gigi75


Appro di questo. Complimenti (un po' a tutti, ma in questo caso) all'Unione che schiera in attacco ....udite udite...



CIRINO POMICINO!!


:rolleyes:

Ma la dignità di guardarci in faccia e dire: amici cari, tra le mie fila io candido CIRINO POMICINO!!

Eh no, meglio parlare di balle!:rolleyes:

Una domanda seria xchè davvero non lo so: Ma ora da che parte sta?

The_Prof
22-03-2006, 17.39.04
Originariamente inviato da infinitopiuuno

Tassare i titoli di stato significa aumentare il valore degli stessi sul mercato e quindi il debito pubblico, poichè già non hanno appeal e se vengono maggiormente tassati, lo avranno di meno.


La proposta originaria era di uniformare le rendite finanziarie al 20%.
In primis ridurre la tassazione sui depositi bancari dal 27 al 20% .
In secondo luogo aumentare la tassazione di tutte le altre rendite finanziarie dal 12,5% al 20%
E qui il discorso si complica maledettamente.
Bisogna prendere in considerazioni tutti i prodotti finanziari, BOT, plusvalenze azionarie, fondi, ecc.
Attualmente la trattenuta viene eseguita dagli intermediari abilitati, in modo assolutamente trasparente ed indolore.
In pratica chi detiene prodotti finanziari non deve assolvere a nessun obbligo fiscale.
Bisogna inoltre considerare i prodotti sicuri come i bot o i fondi d'investimento obbligazionarii, e i prodotti azionari soggetti sempre ad un rischio di perdita del capitale, non essendoci inoltre in Italia da parte delle imprese una politica di alta distribuzione degli utili verso i possessori di azioni.
Si vorrebbe inoltre eliminare la compensazione tra plusvalenze e minusvalenze.

Una delle ultime ipotesi e' quella di mantenere la tassazione attuale per i piccoli risparmiatori, e per i cosidetti cassettisti, e, mantendendo l'attuale ritenuta d'imposta, costringere a pagare il maggior onere nella dichiarazione dei redditi.
Questo va benissimo, visto che in Italia l'evasione fiscale e' trascurabile :D
Comunque si continua a discutere nella Fabbrica del Professore, ed alla fine il cuneo fiscale non sarà a favore degli imprenditori, ma sarà trasformato in supposta per tutti i lavoratori dipendenti ed i pensionati al minimo.


Ciao :)

Cecco
22-03-2006, 17.41.09
Originariamente inviato da succhione


..la butto:
...i provvedimenti, in linea di massima sono quasi sempre il risultato di un'analisi approfondita...
..ora, se la sx predilige tassare X...e la dx Y...ci ritroviamo ogni 4/5 anni ca..punto e accapo...
..l'azienda Italia non è amministrata da una coperativa..ma da un "collegio" di ragionieri a tempo...

Bravissimo, questo è l'altro punto. Cinque anni di politica visti in una certa maniera, leggi e riforme in questa direzione. Arriva l'altro che la pensa al contrario, leggi e riforme in senso opposto e così via fino alla distruzione del paese.
Possibile mai poi quando sei all'interno di un'europa che ti detta praticamente tutte le regole?

The_Prof
22-03-2006, 17.44.42
Originariamente inviato da robbi
Notavo:
Con il ritorno di Cecco al dibattitto attivo, il Prof e il sottoscritto, non c'e' che dire la sezione politica e' da ospedale geriatrico! :D:D
Se poi ci mettiamo dave e Luka, che tanto sgarzelli non sono




WT il vecchio che avanza!!

:D:D:D

Con il ritorno di Cecco al dibattito attivo, invece mi sono reso conto di quanto erano giustificate le mie insufficienze in Italiano al liceo classico :D

Ritornando seri che vuoi che ne capiscano di politica tutti questi giovincelli sbarbati :D :D

Robbi
22-03-2006, 19.21.56
Originariamente inviato da The_Prof

Con il ritorno di Cecco al dibattito attivo, invece mi sono reso conto di quanto erano giustificate le mie insufficienze in Italiano al liceo classico :D

Ritornando seri che vuoi che ne capiscano di politica tutti questi giovincelli sbarbati :D :D

Ti ho mai detto che ti amo!! :D

Ho letto velocemente le ultime risposte. Non c'e' neanche gusto, :eek: in 3 post avete rappresentato uno spaccato della nostra Italietta che va al di la' di tanti giri di parole, ai quali purtroppo ci hanno abituato i nostri apprendisti stregoni della politica. Non ho nulla da aggiungere.

Vedremo che cosa sapranno fare i prossimi "regnanti".

:)

Gigi75
22-03-2006, 19.40.26
Originariamente inviato da Cecco


Una domanda seria xchè davvero non lo so: Ma ora da che parte sta?

Se non ho capito male con Mastella (gli ultimi avvistamenti erano con l'Udeur ma potrebbe pure essere Margherita.. boh!:confused: )

Gigi75
22-03-2006, 19.44.09
Originariamente inviato da The_Prof

Ritornando seri che vuoi che ne capiscano di politica tutti questi giovincelli sbarbati :D :D

Se è vero che i danni di oggi sono per causa di chi votava 20 anni fa..:p

:tie: :inn: (D)

Robbi
22-03-2006, 19.46.27
Originariamente inviato da Gigi75


Se è vero che i danni di oggi sono per causa di chi votava 20 anni fa..:p

:tie: :inn: (D)

No! carino:o :p
Noi abbiamo sempre votato BENE!!

:D

Robbi
22-03-2006, 19.48.04
Originariamente inviato da Gigi75


Se non ho capito male con Mastella (gli ultimi avvistamenti erano con l'Udeur ma potrebbe pure essere Margherita.. boh!:confused: )

Chi? Mastellone?? The king of paraculs??

Eddai CS no!! Udeur (per il momento)
;)

edit.. NOOOOO! letto bene adesso, si parla di Cirino!!
Boh! non lo so ma ai tempi della DC era nella componente di sinistra, per cui, per sillogismo....
;)

Robbi
22-03-2006, 21.08.23
Stasera da Mentana a Matrix:
Faustino Vs Gianfranco
Finalmente 2 che sanno parlare di politica, senza fare liste della spesa come i leaders di riferimento! :eek: :rolleyes: :cool:

Lo guardero' perche' penso che con molta cortesia e savoir à faire (??)
si meneranno come due muratori!!

:D

Dav82
22-03-2006, 23.07.22
Mizzeca.. scontro fra la più volpe della dx contro uno dei più tegnìsi della sx (assieme a Diliberto e Fassino che certo non sono bambascioni :p)... prevedo botte da orbi :D

Nothatkind
24-03-2006, 12.05.01
http://gisa.openvlog.com/index.php?code=e727fa59ddefcefb5d39501167623132

LOOOOOLLLLL :D :D

Dav82
24-03-2006, 12.10.51
Oddio :eek: :rolleyes:

Flying Luka
24-03-2006, 12.35.43
BRUXELLES. Per Silvio Berlusconi «Prodi non conta nulla» perchè «la voce in capitolo nella sinistra ce l'hanno i leader dei tre partiti comunisti». Conversando con i giornalisti a Bruxelles prima di partecipare alla giornata conclusiva del Consiglio europeo, il premier ha sferrato un attacco al leader dell'Unione che a suo dire non potrà influire sulle decisioni del suo schieramento: «Gli hanno regalato come elemosina cinque parlamentari e avesse almeno avuto l'accortezza di metterci una donna dentro...».

Berlusconi se l'è anche presa con quello che ha definito un «sistema da parte della sinistra italiana di dire e magari di scrivere una cosa per poi immediatamente correggerla quando si accorgono di aver toccato un tasto delicato per la sensibilità degli italiani». Il premier ha fatto l'esempio di Prodi a 'Porta a portà che ha parlato di un ripristino della tassa di successione sui patrimoni da 250 mila euro in sù, «subito dopo l'ufficio stampa, viste le reazioni, ha corretto raddoppiando l'entità» e «oggi addirittura dicono che il provvedimento varrà solo per le grandi fortune». «Quale attendibilità possono avere le parole di Prodi che non soltanto afferma e smentisce se stesso ma oltretutto non ha alcuna voce in capitolo?», ha domandato retoricamente il presidente del Consiglio

http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/politica/200603articoli/3497girata.asp

Flying Luka
24-03-2006, 12.36.09
MESTRE (VE) «Il presidente del Consiglio non ha niente da dire agli italiani, non si misura sulle cose e sui problemi e continua semplicemente ad alzare la tensione, la polemica politica, lo scontro. Questo perchè pensa, alzando lo scontro, di raccogliere qualche voto in più». È quanto ha sottolineato Piero Fassino a margine di un incontro politico svoltosi quest'oggi in centro a Mestre, nell'ambito del tour elettorale in Veneto del segretario dei Ds.

«Penso che Berlusconi si sbagli -ha continuato Fassino- e comunque noi su questo terreno di rissa non lo seguiremo. Noi stiamo facendo la campagna elettorale parlando agli italiani dei problemi che riguardano la loro vita: i figli, la casa, la scuola, la sanità, il lavoro, il fisco. Di tutto questo dobbiamo parlare e di questo abbiamo parlato così siamo sicuri che la gente voterà per noi e non per Berlusconi».

http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/politica/200603articoli/3497girata.asp

nikzeno
24-03-2006, 12.42.25
Originariamente inviato da Nothatkind
http://gisa.openvlog.com/index.php?code=e727fa59ddefcefb5d39501167623132

LOOOOOLLLLL :D :D
Madonnina Santa! :eek::eek::eek:

Flying Luka
24-03-2006, 12.45.02
Intanto, in previsione di una vincita del CS e di una conseguente MAZZATA FISCALE, ecco quanto sta accadendo:


Il timore della reintroduzione della tassa di successione dà già lavoro a molti notai: “Crescita esponenziale”
-----------------------------------------------------------------------
Roma. Il fronte sul quale Silvio Berlusconi potrebbe rovesciare i pronostici è quello fiscale. La politica fiscale dell’Unione è il punto più debole del programma della colazione guidata da Romano Prodi.
Nelle 280 pagine su cui il centrosinistra ha trovato il compromesso, si propongono alcune soluzioni che rischiano un impatto impopolare: innanzitutto la revisione delle aliquote sulle rendite finanziarie al 20 per cento circa, che punirebbe i titoli di stato e gli investimenti azionari (oggi i rendimenti sono tassati al 12,5 per cento), ma alleggerirebbe il carico sugli interessi maturati sui conti correnti (oggi l’aliquota è al 27 per cento, ma questo tipo di depositi va riducendosi perché assai poco conveniente).
Una simile manovra consentirebbe di reperire 2,5 miliardi di euro, da destinare immediatamente nel disegno di Romano Prodi alla riduzione del cuneo fiscale sul costo del lavoro. Giulio Tremonti ha sostenuto che c’è un rischio di fuga di capitali.
La settimana scorsa ne hanno parlato il Sole 24 Ore e, sul Foglio, la rubrica “Scenari” di Carlo Pelanda. Il giornale della Confindustria, sotto il titolo “Indizi di fuga per i capitali”, citando esperti che “preferiscono mantenere l’anonimato, ha scritto di una nuova fioritura di holding lussemburghesi e di patrimoni messi al riparo oltrefrontiera: fenomeno “in atto da svariati mesi”, ma che “il programma dell’Ulivo e le mire di alcuni membri della coalizione di centrosinistra, con proclami e richiami espliciti a nuove tassazioni su redditi e patrimoni”, hanno contribuito a rafforzare.
I timori non riguardano soltanto i patrimoni che possono permettersi le complesse (e costose) procedure di fuga. Una parte dell’opinione pubblica teme anche gli effetti generali delle politiche di sacrificio caldeggiate da Romano Prodi, e l’annuncio già fatto di un intervento sulle norme che regolano la successione. L’imposta di successione – abolita nel 2001 dal governo Berlusconi – colpiva gli assi ereditari il cui valore superava i 350 milioni di lire, in percentuali diverse a seconda dell’entità degli assi stessi e del grado di parentela intercorrente tra l’erede e il dante causa. Oggi, come prima avveniva quando non si sforava la no tax area, si pagano solo le tasse di trascrizione, che qualora si tratti di beni immobili ammontano, semplificando, al 3 per cento del valore catastale. Prodi si è espresso a favore di una reintroduzione dell’imposta solo per i più ricchi, prevedendo un tetto di applicabilità di 500 mila euro. Questa prospettiva sta innescando un improvviso rinnovato interesse per le donazioni. Dice Antonio Tamborrino, presidente dei commercialisti italiani: “Non abbiamo ancora fatto un monitoraggio preciso della situazione, ma il fenomeno esiste, ed è chiaramente percepibile nelle richieste dei clienti”. Anche i notai non hanno ancora attivato un monitoraggio. Paolo Piccoli, presidente del consiglio nazionale del notariato spiega che la categoria non ha ancora registrato ufficialmente nulla. (Personalmente il suo studio a Trento non ha registrato incrementi delle donazioni).

Un atto facilmente annullabile
Il Foglio ha provato a contattare direttamente alcuni notai nel Lazio. Su poco più di 40 contatti è risultato che il 20 per cento circa degli studi notarili ha effettivamente subito un “aumento esponenziale” delle richieste di pratiche di donazione. Ecco qualche esempio. Dallo studio notarile Caraffa, Roma, dicono: “Sì da qualche tempo a questa parte c’è stato un aumento delle donazioni, soprattutto per quanto riguarda le case abitate dai figli che sono di proprietà dei genitori”. Dallo studio Cesarini, Roma, osservano: “C’è stato un sensibile aumento delle richieste di effettuare donazioni sia di case in città che fuori città, per paura che le seconde case vengano colpite di più”. Studio Flamini, Roma: “C’è stato un forte aumento delle donazioni anche a favore di coniugi più giovani”. Anche lo studio Salerno, sempre Roma, ha registrato un aumento delle donazioni: “Sebbene – dice l’intervistata – qui si faccia sempre presente che questo è un negozio giuridico facilmente annullabile. Un altro 15 per cento degli intervistati opera in zone prevalentemente rurali e non ha avvertito il fenomeno. Il restante 65 per cento dichiara di essere sostanzialmente nella media degli atti stipulati, ma di avere riscontrato un aumento delle richieste di informazioni.

http://www.ilfoglio.it/articolo.php?idoggetto=27280

exion
24-03-2006, 13.58.06
Percé la sinistra pensa ai lavoratori prima di tutto.

Tanti nuovi posti di lavoro nel settore notarile :D

NightMan
24-03-2006, 16.18.34
Intanto i sondaggi continuano a dare le stesse risposte. A meno di 20 giorni dalle elezioni politiche, ecco la situazione:

http://img118.imageshack.us/img118/2882/barometro2jg.jpg

Immagine screenshootata dal sito http://brunik.altervista.org

nikzeno
24-03-2006, 16.26.52
E nel frattempo il Beppe getta un'ombra sul regolare svolgimento delle elezioni...

www.beppegrillo.it

Gigi75
24-03-2006, 16.28.58
La situazione è pazzescamente magmatica.
Con ipotesi distanti anni luce.

A seconda degli indecisi cambia tutto.
1. maggioranza risicata del cd
2. maggioranza piena del cs
3. maggioranza piena del cd (con esclusione della LEGA!)

mah.. chi ci capisce è bravo :)

Sbavi
24-03-2006, 16.28.59
Originariamente inviato da ssj
Intanto i sondaggi continuano a dare le stesse risposte. A meno di 20 giorni dalle elezioni politiche, ecco la situazione:

http://img118.imageshack.us/img118/2882/barometro2jg.jpg

Immagine screenshootata dal sito http://brunik.altervista.org

Si dice da un bel po, e penso sarà così. Queste elezioni saranno decise dagli "indecisi".

NightMan
24-03-2006, 16.36.45
Originariamente inviato da nikzeno
E nel frattempo il Beppe getta un'ombra sul regolare svolgimento delle elezioni...

www.beppegrillo.it

ho letto anche io. credo di no, ma qualche fondamento c'è. io sinceramente non "sperimenterei" il voto elettronico in un'occasione così importante. già berlusconi, quando perse le elezioni europee del 2004 disse che tutti gli scrutatori erano marionette in mano alla sinistra, figuriamoci se ci affidiamo al pc, noto strumento in mano ai comunisti.

NightMan
24-03-2006, 16.39.42
Originariamente inviato da Gigi75
La situazione è pazzescamente magmatica.
Con ipotesi distanti anni luce.

A seconda degli indecisi cambia tutto.
1. maggioranza risicata del cd
2. maggioranza piena del cs
3. maggioranza piena del cd (con esclusione della LEGA!)

mah.. chi ci capisce è bravo :)

invece per i sondaggisti la situazione è chiarissima. non vota mai il 100% della popolazione (anche se quest'anno mi aspetto il pienone) ed i primi a mancare sono proprio gli indecisi. Se il 9 aprile sarà una bella giornata gli indecisi saranno tutti in vacanza ;)

NightMan
24-03-2006, 16.43.24
ps: cmq da qualche altra parte ho letto che tra gli indecisi, il 60% è tendenzialmente di sinistra (ora cerco la fonte), quindi pure se si smuovesse la massa di indecisi non dovrebbe combinare chissà quali scompigli.

NightMan
24-03-2006, 16.45.34
Originariamente inviato da Gigi75


Appro di questo. Complimenti (un po' a tutti, ma in questo caso) all'Unione che schiera in attacco ....udite udite...



CIRINO POMICINO!!


:rolleyes:

Ma la dignità di guardarci in faccia e dire: amici cari, tra le mie fila io candido CIRINO POMICINO!!

Eh no, meglio parlare di balle!:rolleyes:

scusa ma a me risulta che si è candidato col centrodestra insieme a Caldoro (PSI+DC partito di De Michelis e Rotondi, alleato col polo)