PDA

Visualizza versione completa : Politica & co.: full throttle! [Parte II]


Pagine : 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 [12] 13 14 15 16 17 18 19 20

Gigi75
09-03-2006, 12.40.46
Originariamente inviato da nikzeno
Mbè!?

A fare le domande a Berlusconi dovrebbero metterci uno dell'Unità e a fare le domande a Prodi uno del Giornale.
Solo così si può avere un'intervista seria, dove saltino fuori le magagne di uno e dell'altro. Mi sembra lapalissiano :o
(Ma che bel vocabolo che ho usato, adesso cerco sul dizionario cosa vuol dire, poi casomai edito)

Seee figurati se accettano. I confronti li fanno per fare bella figura, convincere gli indecisi verso uno o l'altro.
Mica fare figure di cacca entrambi ed invogliare la gente a non votare :p

nikzeno
09-03-2006, 12.43.14
Hai ragione. Ma dovrebbero costringerli a farlo.
In Inghilterra fanno così. Domande a raffica e senza esclusione di colpi bassi.

afterhours
09-03-2006, 18.34.07
alcuni candidati famosi:

-Giulia Bongiorno, avvocato, Alleanza Nazionale
- Oliviero Toscani, fotografo, La Rosa nel Pugno
- Margherita Hack, astrofisica, Pdc
- Franca Rame, attrice, Italia dei valori
- Vittorio Cecchi Gori, produttore, Lega Nord
- Manuela di Centa, ex campionessa di fondo, Forza Italia
- Rita Pavone, cantante, Italia nel mondo
- Pippo Franco, attore, Dc-Nuovo Psi
- Mara Carfagna, soubrette, Forza Italia
- Salvatore Stefio, guardia del corpo in Iraq, Alleanza Nazionale
- Umberto Guidoni, astronauta, Comunisti italiani

afterhours
09-03-2006, 18.56.47
Ho visto approvare in Parlamento la legge sul falso in bilancio il giorno dopo l'11 settembre. Di corsa, per onorare con il nostro lavoro - così ci venne detto - i morti di New York.

Ho visto la commissione giustizia del Senato prolungare i suoi lavori dopo la mezzanotte per tre leggi in cinque anni: per il falso in bilancio, per la Cirami, per l'immunità delle più alte cariche dello Stato.

Ho visto aprire l'ultima legislatura con una legge ad personam, quella che abolisce l'imposta di successione sui patrimoni più grandi. E l'ho vista chiudere con una legge ad personam, quella che abolisce l'appellabilità delle sentenze di assoluzione.

Ho visto il Parlamento decidere quali magistrati possono o non possono restare in servizio, alzando e abbassando l'età pensionabile secondo le convenienze: fuori Borrelli dentro Carnevale.

Ho visto il Parlamento decidere quali magistrati possono dirigere gli uffici giudiziari più delicati. Insomma, ho visto il Parlamento scegliere i giudici.

Ho visto più di mezzo Senato applaudire in piedi l'appoggio alla guerra preventiva in Iraq. Ho visto la standing ovation della maggioranza e i sorrisi di festa, in attesa dei bombardamenti dei giorni dopo.

Ho visto sbeffeggiare le senatrici che si battevano per le quote rosa. Le ho viste sommerse dagli sberleffi della maggioranza. Le ho sentite chiamare "vacca" e "gallina".

Ho visto togliere ai giudici di pace la competenza sugli incidenti stradali più gravi. Lavoravano troppo velocemente creando problemi alle assicurazioni. Anche alla Mediolanum.

Ho visto portare nel Parlamento repubblicano una legge per equiparare le brigate nere di Salò ai combattenti delle forze armate e ai partigiani.

Ho visto violare il regolamento del Senato anche sei volte in due giorni. Ho visto violare la Costituzione in presenza della seconda autorità dello Stato. A volte invocando precedenti inesistenti. Altre volte senza precedenti.

Ho visto un parlamentare svenire a un passo dall'infarto per l'indignazione, di fronte al numero legale ottenuto più volte senza pudore. L'ho visto steso a terra, insultato e fischiato dagli avversari che lo accusavano di perdere tempo.

Ho visto censurare o bloccare negli uffici interrogazioni critiche verso il governo o verso esponenti della maggioranza; ho visto funzionari solerti mutilare i diritti costituzionali dei parlamentari.

Ho visto rifare mezza Costituzione come niente, da personaggi senza storia. Per liberare da ogni controllo di garanzia e da ogni contrappeso il potere di chi vince le elezioni. Per mettere lo Stato ai piedi dell'uomo più ricco e potente del paese.

Ho visto barattare pubblicamente in aula l'unità del Paese con gli interessi televisivi del Capo del Governo.

Ho visto un senatore votare per cinque, per dare alla sua maggioranza il numero legale. Ho visto tollerare anche quindici voti di assenti per volta.

Ho visto stabilire il tempo massimo di un giorno per discutere in seconda votazione la riforma di mezza Costituzione.

Ho visto fischiare in un'aula parlamentare il Capo dello Stato mentre il presidente del Senato leggeva il testo del rinvio alle Camere della legge di riforma dell'ordinamento giudiziario.

Ho visto scritto nella relazione ufficiale della commissione antimafia che la mafia non porta voti, che il controllo del voto da parte di Cosa Nostra è "uno dei miti più a lungo e pervicacemente sostenuti".

Ho visto Giovanni Falcone commemorato sull'autostrada per Punta Raisi, località Cinisi, da un ministro che aveva sostenuto che dobbiamo convivere
con la mafia.

Ho visto un ministro definire il carcere di Cagliari un albergo a cinque stelle pochi giorni prima che vi si uccidessero due detenuti.

Ho visto leggi importanti e sulle quali era stata annunciata una dura opposizione votate in Senato alla presenza di poche decine di esponenti della minoranza.

Ho visto decine di senatori dell'opposizione lavorare seriamente ed essere trattati come incapaci o complici del governo. Ho visto sospetti ingiusti. Ho visto fiducie ingiuste.

Ho visto uomini dello Stato oggetto di insolenze e di accuse sanguinose, grazie a un uso prepotente della immunità parlamentare.

Ho visto chiamare tutti i manifestanti di Genova violenti e terroristi e assicurare ufficialmente che nel carcere di Bolzaneto non ci furono violenze. Ho visto negare una commissione d'inchiesta su Genova per non interferire con il lavoro della magistratura. Ho visto dimenticare questo principio per istituire la commissione Telekom Serbia.

Ho visto ridere in faccia alla richiesta di maternità o paternità assistite di persone non felici.

Ho visto esibire i fazzoletti padani a un metro dal tricolore sulle bare nei funerali di Stato.

Ho visto prolungare la durata del Parlamento per uso personale. Per ottenere l'impunità in un processo, per monopolizzare le televisioni.

Così ho visto sfregiare, nel mio Paese, il più grande simbolo della democrazia.

Nando Dalla Chiesa

afterhours
09-03-2006, 19.07.03
Duello in tv, buonanotte Romano
Satira preventiva di Michele Serra

Gli staff di di Prodi e Berlusconi si sono incontrati per stabilire le modalità dell'attesissimo faccia a faccia televisivo sulla Rai

In una riunione congiunta a Roma, gli staff di Prodi e Berlusconi si sono incontrati per stabilire le modalità dell'attesissimo faccia a faccia televisivo sulla Rai, a reti unificate. Lo staff di Prodi era composto da due persone, una delle quali è rimasta chiusa in ascensore e non ha potuto partecipare alla riunione. Quello di Berlusconi era formato da circa un centinaio tra pubblicitari, registi, consulenti, portaborse, body-guards, esperti militari, truccatrici, artificieri, cartomanti, ipnotizzatori e assaggiatori di veleni, che si sono presentati al summit percorrendo il centro della capitale a piedi, nella spettacolare formazione a testuggine, protetta sui lati dagli arcieri.
La bozza presentata da Berlusconi, secondo indiscrezioni, proponeva le seguenti modalità. Berlusconi seduto in uno studio azzurro, su un trono maya recentemente avuto in dono dal presidente del Guatemala, sotto una pioggia di petali di rosa. Prodi collegato telefonicamente dalla sua casa di Bologna: il suo volto apparirà in un angolino del video, in basso a sinistra, rappresentato dalla fototessera del suo passaporto. Indignata la reazione dei prodiani: la fototessera del passaporto di Prodi, purtroppo, è difettosa perché la macchinetta automatica scattò nel momento in cui Prodi si era voltato per leggere le scritte oscene tracciate col pennarello alle sue spalle. Nell'immagine si vede Prodi di nuca, con il colletto della giacca scompigliato, e sulla parete dietro di lui la scritta 'Nunzia lo succhia'. Per giunta, la fotografia è quasi interamente cancellata da un timbro della dogana belga, e sulla guancia sinistra di Prodi, l'unica porzione della faccia vagamente visibile, c'è una scritta bilingue, in francese e in fiammingo.
Nel nome della par condicio, i prodiani hanno dunque chiesto a Berlusconi di sostituire la fototessera del passaporto con quella della patente, molto piccola ma ben riuscita: lo sguardo appare molto spaventato dal flash, ma lui è ben pettinato e sorride. La richiesta è stata considerata ragionevole.
Trovato l'accordo sulla posizione dei due candidati in studio, si è dunque passati alla delicatissima questione dei tempi a disposizione. I berlusconiani, per evitare interruzioni che renderebbero incomprensibili le rispettive posizioni, hanno proposto un'ora a testa: la prima ora, dalle 21 alle 22, per Berlusconi, la seconda, dopo le interruzioni pubblicitarie, il telegiornale, il meteo, l'oroscopo e un film sulla guerra di Corea, a disposizione di Prodi, dalle 2 alle 3 del mattino, garantendo così al leader del centrosinistra di non essere interrotto perché Berlusconi, a quell'ora, è già andato a dormire.
Secondo questa proposta, il match avrebbe dunque questa scansione: alle 21 sigla (l'inno di Mameli eseguito in studio dallo stesso premier, che si accompagna al pianoforte). Poi il premier, seduto sul trono maya, parla per un'ora mentre vicino alla sua scarpa sinistra appare la fototessera di Prodi. Alle 22 un'ovazione registrata segna l'uscita dallo studio del premier, sottolineata da una suggestiva coreografia del Cirque su Soleil: dieci trapeziste nude sollevano verso il cielo il premier sulle note di 'Je t'aime, moi non plus'.
Il tempo di risistemare lo studio, che apparirà completamente vuoto, e con i riflettori spenti, circa due ore dopo la mezzanotte, è il turno della fototessera di Prodi, in basso a sinistra sul teleschermo buio, che rimarrà in fermo immagine per un'ora esatta mentre il discorso del capo ulivista passa in sovrimpressione. Lo staff di Prodi, pur ammettendo la sostanziale parità del tempo concesso a ciascuno dei due contendenti, ha però preteso, con fermezza, i seguenti ritocchi: la fototessera di Prodi non deve essere coperta dal logo 'Raiuno', come proposto dal pool di registi di Berlusconi. Il discorso in sovrimpressione di Prodi dovrà essere trascritto da un uomo di fiducia dell'Ulivo e non, come proposto da Forza Italia, da un immigrato cinese. Infine, quando alle tre di notte sarà finito anche l'intervento di Prodi, la sigla di chiusura non dovrà assolutamente essere quella indicata da Berlusconi (che aveva scelto l'inno nazionale cambogiano), ma un brano a scelta degli esperti dell'Ulivo, che dovrà tenere conto dei gusti musicali delle varie componenti del centrosinistra.

infinitopiuuno
09-03-2006, 19.09.29
Non ho mai letto tanta retorica....ed alcune cavolate.

exion
09-03-2006, 19.31.22
Originariamente inviato da infinitopiuuno
Non ho mai letto tanta retorica....ed alcune cavolate.

Ma come... Non ti piace quella bella anafora chilometrica alla Kipling? :p

Gigi75
09-03-2006, 19.33.32
Originariamente inviato da afterhours
Duello in tv, buonanotte Romano
Satira preventiva di Michele Serra

Gli staff di di Prodi e Berlusconi si sono incontrati per stabilire le modalità dell'attesissimo faccia a faccia televisivo sulla Rai


L'apoteosi del nulla. Questa è la politica che dovremo votare? :(

Nothatkind
09-03-2006, 22.40.46
Da Vespa, la Mussolini contro Luxuria

"Meglio fascista che frocio". Così Alessandra Mussolini si è rivolta a Vladimir Luxuria a "Porta a porta". All'insulto lanciato da Mussolini, Luxuria replica pronta: "Dopo il culattone di Tremaglia, il frocio della Mussolini. Grazie". Ad innescare, quasi involontariamente, lo scontro è stato Antonio Di Pietro che, per primo, ha detto ad Alessandra Mussolini "sei fascista" ed ha ottenuto come risposta un "e io me ne vanto".

Il casus belli scoppia per una osservazione di Luxuria: "Chi si vanta di essere fascista mi preoccupa. Volete mandare al confino gli omosessuali?", ha chiesto l'esponente del Prc. "Io mi preoccupo per chi brucia le bandiere italiane e grida 10, 100, 1000 Nassiryia", replica Mussolini investendo Luxuria con una serie di "vergogna, vergogna, vergogna". Per poi partire con l'affondo: "Si veste da donna e crede di poter dire quello che vuole. Meglio fascista che frocio".

Il celodurismo della Lega
E dire che il candidato di Rifondazione pensava di doversela vedere con il celodurismo leghista del ministro Castelli ed invece Vladimir Luxuria si è trovato di fronte la "furia" Alessandra Mussolini. La trasmissione è iniziata in salita. Si è partiti infatti con il benvenuto del ministro leghista: "Signor Guadagno", dice Castelli rivolgendosi rivolgendosi al maschile al candidato Prc. "Se mi chiama il signore Guadagno per offendermi, non attacca", cerca di bloccare Luxuria. "Non voglio offendere il signore, ma mi dica come chiamarlo: lui, lei...", incalza l'esponente del Carroccio. Il candidato transessuale taglia corto: "Mi dia del loro".

Schermaglie che suoneranno quasi come gentilezze dopo l'affondo finale della nipote del Duce.

da tgcom.it, ma sarà battuta ovunque, immagino...

Che tristezza con la T maiuscola.

exion
09-03-2006, 23.08.35
Dopo lunga e attenta riflessione, ponderati tutti i pro e tutti i contro, bilanciata l'emotività del momento con la razionalità costante di una vita, credo che tutto sommato voterò Forza Italia.... http://niappanige.supereva.it/mmm.gif

Sì... Credo sia la scelta giusta.

Robbi
09-03-2006, 23.57.47
Originariamente inviato da exion
credo che tutto sommato voterò Forza Italia....
Sì... Credo sia la scelta giusta.

Ehhh! si! :eek: e anche exion ce lo siamo giocato.. andato, perduto :o
peccato.. era un bravo utente, ma ormai e' stato attratto dal lato oscuro :D e da li non si torna indietro.

pensa, proprio ora che Luka si e' convertito all'islam e tutte le sere legge qualche sura del Corano., ospita in casa un marocchino e a pure preso la tessera di rifondazione :D

ciao ciao exion... e' stato bello!
:p :)

afterhours
10-03-2006, 01.27.52
Originariamente inviato da Nothatkind
Da Vespa, la Mussolini contro Luxuria

"Meglio fascista che frocio". Così Alessandra Mussolini si è rivolta a Vladimir Luxuria a "Porta a porta". All'insulto lanciato da Mussolini, Luxuria replica pronta: "Dopo il culattone di Tremaglia, il frocio della Mussolini. Grazie". Ad innescare, quasi involontariamente, lo scontro è stato Antonio Di Pietro che, per primo, ha detto ad Alessandra Mussolini "sei fascista" ed ha ottenuto come risposta un "e io me ne vanto".

Il casus belli scoppia per una osservazione di Luxuria: "Chi si vanta di essere fascista mi preoccupa. Volete mandare al confino gli omosessuali?", ha chiesto l'esponente del Prc. "Io mi preoccupo per chi brucia le bandiere italiane e grida 10, 100, 1000 Nassiryia", replica Mussolini investendo Luxuria con una serie di "vergogna, vergogna, vergogna". Per poi partire con l'affondo: "Si veste da donna e crede di poter dire quello che vuole. Meglio fascista che frocio".

Il celodurismo della Lega
E dire che il candidato di Rifondazione pensava di doversela vedere con il celodurismo leghista del ministro Castelli ed invece Vladimir Luxuria si è trovato di fronte la "furia" Alessandra Mussolini. La trasmissione è iniziata in salita. Si è partiti infatti con il benvenuto del ministro leghista: "Signor Guadagno", dice Castelli rivolgendosi rivolgendosi al maschile al candidato Prc. "Se mi chiama il signore Guadagno per offendermi, non attacca", cerca di bloccare Luxuria. "Non voglio offendere il signore, ma mi dica come chiamarlo: lui, lei...", incalza l'esponente del Carroccio. Il candidato transessuale taglia corto: "Mi dia del loro".

Schermaglie che suoneranno quasi come gentilezze dopo l'affondo finale della nipote del Duce.

da tgcom.it, ma sarà battuta ovunque, immagino...

Che tristezza con la T maiuscola.



appena vista.




:eek: :p

Flying Luka
10-03-2006, 01.33.42
Originariamente inviato da robbi


Ehhh! si! :eek: e anche exion ce lo siamo giocato.. andato, perduto :o
peccato.. era un bravo utente, ma ormai e' stato attratto dal lato oscuro :D e da li non si torna indietro.

pensa, proprio ora che Luka si e' convertito all'islam e tutte le sere legge qualche sura del Corano., ospita in casa un marocchino e a pure preso la tessera di rifondazione :D

ciao ciao exion... e' stato bello!
:p :)

:o

...e hai dimenticato di dire che ormai mi nutro prevalentemente di donner kebab! :inn:

infinitopiuuno
10-03-2006, 09.15.21
Originariamente inviato da exion
Dopo lunga e attenta riflessione, ponderati tutti i pro e tutti i contro, bilanciata l'emotività del momento con la razionalità costante di una vita, credo che tutto sommato voterò Forza Italia.... http://niappanige.supereva.it/mmm.gif

Sì... Credo sia la scelta giusta.

In Msn mi avevi detto che votavi rifondazione per via di luxuria...http://niappanige.supereva.it/mmm.gif

nikzeno
10-03-2006, 09.22.44
Originariamente inviato da infinitopiuuno


In Msn mi avevi detto che votavi rifondazione per via di luxuria...http://niappanige.supereva.it/mmm.gif
Poi si è ricordato di Cecchi Paone... :o

Nothatkind
10-03-2006, 15.15.36
Cmq è innegabile che anche la sinistra del centrosinistra si stia spostando verso il centro. Ecco, uffa, si è esaurita la spinta propulsiva della Rivoluzione d'Ottobre :o :D

Scherzi a parte, mi pare che Rifondazione stia diventando un partito "di governo", e stia perdendo in parte ciò che era qualche anno fa. Per contro mi sembra, invece, che siano proprio i Comunisti Italiani, nati da una scissione meno a sinistra di Rifondazione, a radicalizzarsi, insieme ai Verdi...

:mm:

mao
10-03-2006, 15.40.07
Storace si è dimesso, per la questione dello spionaggio ai danni degli avversari politici:

http://www.repubblica.it/2006/c/sezioni/cronaca/ladrisegr/stordim/stordim.html

Al di là della questione politica, che è vergognosa e c'è la magistratura che indaga, vi prego di leggere la trascrizione delle telefonate: sono sublimi, meglio di qualsiasi pezzo comico, meglio di totò e peppino, o di verdone. Se queste sono le spie italiane, stiamo messi bene! (so che sono "investigatori" privati, si fa per dire)

http://www.repubblica.it/2006/c/sezioni/cronaca/ladrisegr/intercettazioni/intercettazioni.html

NightMan
10-03-2006, 15.44.15
Dopo il coinvolgimento nello "spionaggio" organizzato ai danni di Marrazzo e Mussolini, il ministro della Salute lascia. "Sono addolorato e indignato"

ROMA - Il ministro della Salute Francesco Storace ha comunicato al presidente di An e vicepresidente del Consiglio, Gianfranco Fini, di voler rassegnare le dimissioni dal suo incarico al presidente del Consiglio Silvio Berlusconi e al Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi. L'esponente di An era rimasto coinvolto nelle intercettazioni riguardanti l'inchiesta sulle spie che hanno danneggiato Piero Marrazzo e Alessandra Mussolini nella campagna elettorale delle Regionali del 2005.

"Il semplice sospetto - dice Storace - che io possa aver architettato una manovra contro i miei avversari politici mi addolora e mi indigna. Sento, più di chiunque altro, il diritto di conoscere in tempi brevissimi la verità, perché nulla è più importante del mio onore personale e politico".

"Ho il diritto - prosegue il ministro - di difendermi e avverto, parimenti, il dovere di sottrarre la mia comunità politica e il governo dalle strumentalizzazioni della sinistra. Ho esposto tutto ciò al presidente di An, onorevole Gianfranco Fini, al quale ho altresì comunicato la mia decisione di rassegnare le dimissioni dalla carica di ministro, che formalizzerò al Capo dello Stato e al presidente del Consiglio".

http://www.repubblica.it/2006/c/sezioni/cronaca/ladrisegr/stordim/stordim.html

I testi di alcune intercettazioni: http://www.repubblica.it/2006/c/sezioni/cronaca/ladrisegr/intercettazioni/intercettazioni.html

SCANDALOSO!!!

Altro che casa delle libertà...

:mad: :mad: :mad:

Robbi
10-03-2006, 15.44.43
In un paese dove tutti stanno ben attaccati alla "cadrega", riconosco a Storace dignita' politica, colpevole o innocente che sia!

NightMan
10-03-2006, 15.45.39
Originariamente inviato da mao
Storace si è dimesso, per la questione dello spionaggio ai danni degli avversari politici:

http://www.repubblica.it/2006/c/sezioni/cronaca/ladrisegr/stordim/stordim.html

Al di là della questione politica, che è vergognosa e c'è la magistratura che indaga, vi prego di leggere la trascrizione delle telefonate: sono sublimi, meglio di qualsiasi pezzo comico, meglio di totò e peppino, o di verdone. Se queste sono le spie italiane, stiamo messi bene! (so che sono "investigatori" privati, si fa per dire)

http://www.repubblica.it/2006/c/sezioni/cronaca/ladrisegr/intercettazioni/intercettazioni.html

ops, ho inserito la notizia anche io mentre la inserivi tu... vabbè... repetita iuvant

NightMan
10-03-2006, 15.47.38
Originariamente inviato da robbi
In un paese dove tutti stanno ben attaccati alla "cadrega", riconosco a Storace dignita' politica, colpevole o innocente che sia!

scusami ma Storace non è quel ministro che due giorni dopo aver perso il lazio si è fatto dare il ministero della salute???
A me non è mai piaciuto, se sta storia è vera come sembra, IN GALERA!!!

mao
10-03-2006, 15.47.43
@robbi
scusa, se questa vicenda è vera, come credo, di dignità politica ne vedo molto poca, al di là della cafonaggine personale del personaggio di cui parliamo: un gentleman come pochi.

Nothatkind
10-03-2006, 15.54.18
Originariamente inviato da robbi
In un paese dove tutti stanno ben attaccati alla "cadrega", riconosco a Storace dignita' politica, colpevole o innocente che sia!

Beh insomma, è stato pur sempre trombato e promosso in rapida sequenza, non mi pare politicamente dignitoso...

In questo caso, però, ha comunque fatto bene a dimettersi, ci mancherebbe. ;)

Robbi
10-03-2006, 15.54.25
Originariamente inviato da mao
@robbi
scusa, se questa vicenda è vera,

hai detto bene SE!

Al di la' del merito che verra' valutato, io di solito aspetto, nel fare valutazioni avrebbe potuto benissimo stare al suo posto, come per esempio ha fatto Fazio per la nota vicenda. Questo almeno glielo riconosco.
Se! e' colpevole e' giusto che paghi! Ma prima voglio la condanna di un tribunale

afterhours
10-03-2006, 16.24.23
Mediaset, chiesti 2 rinvii giudizio
Per Berlusconi e avvocato Mills
La procura di Milano ha chiesto il rinvio a giudizio di Silvio Berlusconi e dell'avvocato David Mills con l'accusa di corruzione in atti giudiziari. L'inchiesta è incentrata su 600mila dollari che l'avvocato inglese, marito di Tessa Jowell, ministro del governo Blair, avrebbe ricevuto per fare false dichiarazioni nell'ambito di due processi: quello per le tangenti alla GdF e quello per la vicenda All Iberian.






La lettera e il verbale di interrogatorio che potete leggere in versione integrale fanno parte di un troncone dell’inchiesta milanese sui presunti diritti gonfiati da Mediaset per l’acquisto di film. Questi documenti riguardano i rapporti tra il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi e l’avvocato inglese David Mills. Entrambi sono accusati di corruzione in atti giudiziari. Secondo i magistrati Fabio De Pasquale e Alfredo Robledo, Silvio Berlusconi ha dato 600 mila dollari a Mills per aver mentito durante le sue testimonianze ai processi “tangenti Guardia di finanza-Fininvest” e “All Iberian” tra la fine del 97 e l’inizio del ’98. In entrambi i processi tra gli imputati c’era Silvio Berlusconi. Questi documenti ci sembrano molto significativi. Soprattutto la lettera, dato che David Mills quando l’ha scritta non poteva neppure immaginare che sarebbe finita nelle mani dei magistrati. Mills l’ha spedita al suo fiscalista per spiegare perché non vuole pagare le tasse su quei soldi: sono un “gift”, un regalo di Berlusconi. Una versione confermata nell’interrogatorio in Procura a Milano il 18 luglio 2004 ( come potete leggere) e poi invece ritrattata per due volte, in un memoriale consegnato ai magistrati e in un’intervista a un giornale inglese. Quei 600 mila dollari per Mills non sono più un regalo di Berlusconi come ringraziamento per non averlo messo “in un mare di guai”, ma soldi dell’armatore Diego Attanasio che si sono incrociati con quelli di Flavio Briatore e Paolo Marcucci.
Ma la nuova versione di Mills fa a pugni con i suoi movimenti bancari ricostruiti dai Pm De Pasquale e Robledo e con le testimonianze degli imprenditori chiamati in causa. Attanasio, Briatore e Marcucci lo hanno smentito categoricamente quando sono stati ascoltati dalla Procura milanese.


Lettera AVV. Mills
http://www.radiopopolare.it/fileadmin/iniziative/eventi_speciali/inchiesta_mills/letteramillsbozzacorretta_2_.pdf

Verbale interrogatorio AVV. Mills

http://www.radiopopolare.it/fileadmin/iniziative/eventi_speciali/inchiesta_mills/verbale_mills.pdf

Silence
10-03-2006, 17.04.45
Originariamente inviato da robbi


hai detto bene SE!

Al di la' del merito che verra' valutato, io di solito aspetto, nel fare valutazioni avrebbe potuto benissimo stare al suo posto, come per esempio ha fatto Fazio per la nota vicenda. Questo almeno glielo riconosco.
Se! e' colpevole e' giusto che paghi! Ma prima voglio la condanna di un tribunale

Beh, Fazio credo c'azzecchi poco...in fondo manca un mese alle elezioni...non lo vedo come un grande sacrificio quello di essersi dimesso. Comunque prima di dare giudizi aspetto di vedere cosa accade, anche se sono concorde anche io nel ritenere triste, ma già lo dissi tempo fa, che uno "segato" alle regionali del Lazio, venga immediatamente promosso ministro...ma d'altronde non avevano candidato anche Bud Spencer? :rolleyes: :D :D

exion
10-03-2006, 18.57.43
Originariamente inviato da robbi
In un paese dove tutti stanno ben attaccati alla "cadrega", riconosco a Storace dignita' politica, colpevole o innocente che sia!


dignità politica?? :D

Ma se è diventato ministro della salute come contentino per essere stato segato alle regionali! :D

Robbi
10-03-2006, 19.18.36
Originariamente inviato da exion



dignità politica?? :D

Ma se è diventato ministro della salute come contentino per essere stato segato alle regionali! :D

Oh signùr Mat.. anche tu? :D Mi credi un ingenuo della politica... so perfettamente come funzionano certi meccanismi interni ai partiti, per i rappresentanti diciamo di spicco!

Mi riferisco nel merito della questione. E' stato coinvolto a ragione o a torto.. ancora non si sa o forse si sa gia' viste le intercettazioni :D

Comunque.. dico solo che perlomeno ha avuto il buon senso di non utilizzare la sua carica istituzionale finalizzandola strumentalmente a interessi privatistici come di norma succede in questi casi.
Questo lo vogliamo riconoscere o no?' Non si tratta di destra o sinistra. Si tratta di un gesto che personalmente trovo dovuto, corretto e basta!

Mi sono spiegato ora?? ;)

Eccerto che ora lo faranno rientrare da qualche altra parte... Nel Cs cosa stanno facendo con Prodi?? :D

Gigi75
10-03-2006, 19.21.27
concordo con robbi :)

nikzeno
10-03-2006, 19.51.30
Originariamente inviato da robbi
Comunque.. dico solo che perlomeno ha avuto il buon senso di non utilizzare la sua carica istituzionale finalizzandola strumentalmente a interessi privatistici come di norma succede in questi casi.
Questo lo vogliamo riconoscere o no?' Non si tratta di destra o sinistra. Si tratta di un gesto che personalmente trovo dovuto, corretto e basta!

Sai qual'è il punto? E'che in un qualsiasi altro paese civile il gesto delle dimissioni in casi come questo è proprio il minimo. Da noi invece ci si ritrova ad elogiare chi fa una cosa che dovrebbe essere assolutamente scontata.

Allora "bravo" Storace che si è dimesso, ma ci mancherebbe che non l'avesse fatto.

Spero di essermi spiegato :)

Dav82
10-03-2006, 19.52.46
Originariamente inviato da nikzeno

Sai qual'è il punto? E'che in un qualsiasi altro paese civile il gesto delle dimissioni in casi come questo è proprio il minimo. Da noi invece ci si ritrova ad elogiare chi fa una cosa che dovrebbe essere assolutamente scontata.

Allora "bravo" Storace che si è dimesso, ma ci mancherebbe che non l'avesse fatto.


Appunto :)

Gigi75
10-03-2006, 19.53.37
Proprio perchè è come dici tu che lo elogio.
Finalmente un gesto da paese civile ogni tanto.

Vero che sarebbe il minimo, ma noi a sto minimo non siamo abituati :)

exion
10-03-2006, 20.27.27
Originariamente inviato da robbi


Oh signùr Mat.. anche tu? :D Mi credi un ingenuo della politica... so perfettamente come funzionano certi meccanismi interni ai partiti, per i rappresentanti diciamo di spicco!

Mi riferisco nel merito della questione. E' stato coinvolto a ragione o a torto.. ancora non si sa o forse si sa gia' viste le intercettazioni :D

Comunque.. dico solo che perlomeno ha avuto il buon senso di non utilizzare la sua carica istituzionale finalizzandola strumentalmente a interessi privatistici come di norma succede in questi casi.
Questo lo vogliamo riconoscere o no?' Non si tratta di destra o sinistra. Si tratta di un gesto che personalmente trovo dovuto, corretto e basta!

Mi sono spiegato ora?? ;)

Eccerto che ora lo faranno rientrare da qualche altra parte... Nel Cs cosa stanno facendo con Prodi?? :D


Sarò cinico e dietrologo: altro che gesto nobile! :devil: Secondo me lo hanno costretto alle dimissioni perché probabilmente la sua posizione è indifendibile e, col passare dei giorni, avrebbe arrecato un danno irreparabile nella campagna elettorale :p

Robbi
10-03-2006, 20.39.28
Macchissenefrega di Storace.. stiamo a fare la punta allo sto@@o... Piuttosto, spiegami che cappero sta succedendo in Francia alla Sorbona che mi interessa!!
:p

:)

exion
10-03-2006, 20.40.11
Originariamente inviato da nikzeno

Sai qual'è il punto? E'che in un qualsiasi altro paese civile il gesto delle dimissioni in casi come questo è proprio il minimo. Da noi invece ci si ritrova ad elogiare chi fa una cosa che dovrebbe essere assolutamente scontata.

Allora "bravo" Storace che si è dimesso, ma ci mancherebbe che non l'avesse fatto.

Spero di essermi spiegato :)


Ehm... forse nei paesi nordici e/o scandinavi... E ancora... sarebbe tutto da dimostrare!

Scusate questa crisi di esterofilia e sciovinismo, ma stasera ci sono tante cose d'attualità in Italia che sembrano la fotocopia di cose già successe in Francia :p

Nel 2002 l'ex ministro dell'Interno e allora presidente della provincia "Hauts-de-Seine", Charles Pasqua, fu incriminato per intercettazioni ambientali illegali. Durante il suo periodo di permanenza al ministero degli interni, avrebbe ordinato ai servizi segreti interni migliaia di intercettazioni illegali ai danni di tutti i suoi potenziali concorrenti politici, di sinistra come di destra, che furono tutti schedati, anche con dovizie di particolari sulle loro vite private.

Appena ricevuta la notifica dei capi di accusa, Charles Pasqua si dimise in fretta e furia dal suo incarico di presidente della provincia più ricca di Francia.

Senso di responsabilità, dignità politica, desiderio di affrontare con equità e serenità il processo per affermare la propria innocenza?

No affatto: semplicemente in quel modo Pasqua poté reintegrare a tutti gli effetti la sua funzione di parlamentare europeo, con tanto di immunità parlamentare, mettendosi al riparo da qualsiasi pretesa della giustizia francese. Giusto il tempo necessario per mandare in prescrizione i reati che gli erano imputati :D


Tutto il mondo è paese alla fine :D

Robbi
10-03-2006, 20.44.37
Originariamente inviato da Gigi75
Proprio perchè è come dici tu che lo elogio.
Finalmente un gesto da paese civile ogni tanto.



ma veramente... una volta che ci comportiamo secondo uno stilema non di chissa' quale spessore politico, ma almeno di buon senso, e' cosi' difficile accettarlo per quello che e' ??

:)

exion
10-03-2006, 21.19.51
Originariamente inviato da robbi
Macchissenefrega di Storace.. stiamo a fare la punta allo sto@@o... Piuttosto, spiegami che cappero sta succedendo in Francia alla Sorbona che mi interessa!!
:p

:)


azz... Stasera volete farmi fare il Primo Consigliere Affari Consolari e Stampa dell'ambasciata di Francia a Roma???

E' già il 4 post di fila in cui parlo di Francia :D




Cosa succede in Sorbona.... (e in molte altre Università di Francia nonché in numerosi licei).

Intanto una piccola premessa: nella maggioranza di governo, guidata dall'UMP, c'è una guerra fratricida in corso, in vista delle prossime presidenziali del 2007.
Da una parte c'è Sarkozy, primo segretario dell'UMP, uomo politico rampante, considerato "l'uomo nuovo" della politica francese. Per me è un pallone gonfiato, ma ovviamente è una personalissima considerazione. I fatti invece ci dicono che lui si è autoproclamato con molta arroganza, senza consultare né i vertici né la base del partito, il futuro candidato alle presidenziali.

Dall'altra c'è Chirac, che con la sconfitta personale nel referendum sulla costituzione europea, e dopo una serie di errori marchiani, ha perso quasi ogni possibilità di rielezione (ieri è venuto a visitare la Alcatel a Cannes, e non c'era il minimo "comitato di accoglienza" di protestatari e delusi vari che sono venuti a manifestare, usuale in ogni spostamento del presidente: mia zia lo considera un segno di agonia! :D).
Consapevole di ciò, e consapevole anche della sua età non più giovanissima, Chirac ha deciso di far correre al posto suo per le presidenziali un cavallo di razza: Villepin, attuale primo ministro. Per intenderci, quello che quando fu ministro degli esteri non le mandò a dire a Bush in quel famoso discorso all'ONU. Uno che si vuole "uomo di ferro".

Chi ha il vento in poppa al momento è Sarkozy, e per questo Chirac e Villepin tentano di giocarsi la carta della disperazione mettendo in campo una politica dai toni "alti", dal programma chiaro (10 obiettivi definiti prioritari da realizzare in 100 giorni, che mania! :D), e soprattutto severa, all'immagine stessa di quella del suo avversario Sarkozy.

Uno di questi famosi 10 progetti prioritari (secondo in lista) è il CPE, "Contrat Première Embauche", ovvero "Contratto di primo impiego".

E' un contratto rivolto ai più giovani (meno di 26 anni) i cui punti principali sono:

- durata indeterminata
- diritto a una formazione gratuita dopo 2 mesi
- aiuto dello Stato ai lavoratori con CPE per il pagamento di una cauzione per l'affitto della casa
- esonerazione, per tutte le aziende che assumono giovani con il CPE, da tutti i contributi sociali su quel contratto per 3 anni
- diritto a una indennità di disoccupazione forfettaria di 480€ durante due mesi per chi ha lavorato almeno 4 mesi (ma bisogna sapere che l'indennità di disoccupazione per un lavoratore in contratto a durata indeterminata normale, che abbia lavorato almeno 6 mesi, è pari all'80% dell'ultimo stipendio, versato per due anni)

I risvolti negativi sono solo due, ma di peso. Il primo è atroce: il CPE prevede un periodo di prova di 2 anni, durante il quale il lavoratore può essere, in qualsiasi momento, licenziato senza alcuna giustificazione da parte del datore di lavoro. Arriva la lettera, "caro dipendente, dalla prossima settimana non lavori più con noi, ciao..." e via.
Il pericolo è che arrivati a 2 anni meno due settimane di contratto, il datore di lavoro si sbarazzi del suo dipendente non perché non sia bravo, ma perché preferisce assumerne un altro alle stesse vantaggiosissime condizioni. Il rischio è inferiore nelle professioni più qualificate, impiegatizie, tecniche, etc... Ma è altissimo in quelle professioni non qualificate, come omino dei panini da McDonald o pulitore di cessi alle ferrovie, che si prevede saranno i campi di maggior applicazione del CPE.

E' chiaro che se per formare bene un dipendente ci vuole un anno, probabilmente alla fine del secondo me lo tengo. Ma se per formarlo bastano un paio di settimane, è molto probabile che io voglia rimpiazzarlo con "sangue fresco" appena possibile.

Il secondo lato negativo è che l'esenzione dai contributi alle aziende che assumono col CPE si tradurranno, si stima, in 50 milioni di euro in meno per le casse del tesoro francese. Come si compenserà questo ammanco, al momento non è chiaro, ma è facile immaginarlo.

Per tutti questi motivi, gli studenti, che ovviamente si sentono parte in causa, manifestano il loro dissenso contro il CPE da più di un mese, con toni anche abbastanza duri, chiedendone il ritiro puro e semplice.

I margini di compromesso sono quasi nulli: gli studenti, con la loro classica giovanil foga tipica, chiedeno il ritiro del contratto tout court. Villepin, i cui obiettivi sono strategici, presidenziali, e in funzione anti-Sarkozy è costretto, forse persino suo malgrado, a mostrarsi duaremente intransigente e per nulla disposto al dialogo (si rifiuta persino di commentare davanti ai giornalisti le manifestazioni studentesche, liquidandole come "velleitarie"). Sul CPE Villepin si gioca tutta la sua credibilità: anche volendo, non può più fare marcia indietro.

Allo stato attuale, le organizzazioni studentesche parlano di 45 università occupate o bloccate su 84, e di diverse decine di licei nelle stesse condizioni. Sempre le stesse organizzazioni, parlano di 1 milioni di manifestanti in tutta la Francia domenica scorsa.

Il ministero dell'istruzione e quello degli interni hanno risposto che le università "ferme" sarebbero solo 11, e che le manifestazioni di domenica avrebbero chiamato nei cortei circa 400.000 persone.

Solito balletto delle cifre, probabilmente la verità sta in mezzo.

Quel che è sicuro è che a me questi contratti fanno molta paura. Non tanto il CPE, che non mi riguarda per raggiunti limiti di età, quanto la sua controparte gemella "CNE", che è un contratto del tutto simile ma applicato ai più di 25 anni. Sono talmente simili che al momento non ho ancora capito bene le differenze, dovrò studiarmelo un pò.

Intanto io negli ultimi 5 anni ho già firmato ben 3 contratti a tempo indeterminato, e continuo malgrado ciò ad essere precario. Ora... Se questo trend, che per quanto mi riguarda è stato molto antipatico ma dovuto al caso, dovesse confermarsi in regola e diventare comune a tutti, mi girerebbero non poco le balline!


edit: sono talmente abituato che le manifestazioni in Italia si fanno la domenica, che ho scritto una cavolata :D
La manifestazione era, se non ricordo male, mercoledì.

Robbi
10-03-2006, 21.39.07
Bene! Grazie.. non ci ho capito una mazza :D ma ti ho fatto scrivere per mezz'ora :devil:

No dai! scherzo :inn: ;)
Caspita! e' un problemino mica da ridere :eek:
Sulla falsa riga della riforma del lavoro introdotta in Italia dal governo di Cs e "perfezionata" dalla legge Biagi??
Precariato rulez!! Oggi essere un giovane di 25/30 anni e' un casino mica da poco con il lavoro.

Fare un progetto per la vita poi, rischia di essere una pura esercitazione accademica. Un sistema bancario che ormai e' praticamente una sorta di associazione.. non posso dire l'altra parola.. :( se non hai garanzie assolute, chiedere un prestito minimo per un'attivita' o un mutuo casa e' pura utopia a meno che non ti chiami Calisto Tanzi.. giusto per fare un esempio :inn:

Se la cavano meglio i "vecchi" come me occupati e garantiti.
Finche' dura!

exion
10-03-2006, 22.07.06
Originariamente inviato da robbi
Bene! Grazie.. non ci ho capito una mazza :D ma ti ho fatto scrivere per mezz'ora :devil:

No dai! scherzo :inn: ;)
Caspita! e' un problemino mica da ridere :eek:
Sulla falsa riga della riforma del lavoro introdotta in Italia dal governo di Cs e "perfezionata" dalla legge Biagi??
Precariato rulez!! Oggi essere un giovane di 25/30 anni e' un casino mica da poco con il lavoro.

Fare un progetto per la vita poi, rischia di essere una pura esercitazione accademica. Un sistema bancario che ormai e' praticamente una sorta di associazione.. non posso dire l'altra parola.. :( se non hai garanzie assolute, chiedere un prestito minimo per un'attivita' o un mutuo casa e' pura utopia a meno che non ti chiami Calisto Tanzi.. giusto per fare un esempio :inn:

Se la cavano meglio i "vecchi" come me occupati e garantiti.
Finche' dura!

Gli scontri politici e le modalità ricordano più la questione dell'articolo 18 che non la riforma Biagi.
Anche il ruolo svolto dal Medef, la Confindustria francese, è simili a quello che aveva voluto giocare Amato... D'Amato? Come cavolo si chiamava quello là? :p

nikzeno
10-03-2006, 22.33.58
Toto-dichiarazione! Chi ha detto:

I GIUDICI SONO COMUNISTI E NON PERSEGUONO FINI DI GIUSTIZIA, MA INTENDONO FAVORIRE LA SINISTRA ED USANO LE LORO FUNZIONI PER SCREDITARE GLI AVVERSARI POLITICI

???









































Mi sa che avete sbagliato :p

Trattavasi di

TOTO’ RIINA
25/9/1994 - TRIBUNALE DI REGGIO CALABRIA

Eh, non è copa mia se mi danno questi calci di rigore da tirare. :o

nikzeno
10-03-2006, 22.38.26
Originariamente inviato da robbi


ma veramente... una volta che ci comportiamo secondo uno stilema non di chissa' quale spessore politico, ma almeno di buon senso, e' cosi' difficile accettarlo per quello che e' ??

:)
E' che siamo pignoli, ci piace mettere i puntini sugli i :o

;)

exion
10-03-2006, 23.53.08
ARGGHHHH!!! DILIBERTO CU####!!! :D

Ma stattene a casa comunista del cavolo!!!!!! Che vai a fare il confronto tu con Berlusconi?!?! :x:

E' come se il portinaio della baita in montagna di Chirac andasse a colloquio da Bush! Ma per favore!!! :D

afterhours
11-03-2006, 02.19.24
a me stasera è piaciuto molto Diliberto... parla chiaro senza troppi fronzoli e inutili slogan


da ovazione poi quando Berlusconi l'ha attaccato per aver introdotto l'amnistia nell'89 e Diliberto gli ha ricordato che nel 90 tale amnistia l'ha utilizzata proprio Berlusconi... :p :devil:

Dav82
11-03-2006, 02.23.09
Diliberto mi è piaciuto stasera (Y)

Io in alcuni punti sarei andato giù molto più duro (ka##o sono più komunista di un komunista di partito :eek: :D) e citando robe che sono ormai patrimonio di tutti ("misera, terrore, morte"), ma Diliberto ha retto, e di più, il confronto.



(poi quella della "staderam" veramente... ma lol :D)

Dav82
11-03-2006, 02.37.07
Oh, cmq il signor Berlusconi continua ad insistere sul fatto che la sua era una famiglia povera. Menomale che almeno Diliberto gli ha fatto notare che suo padre era procuratore generale e direttore di banca! (banca Rasini, da qualche anno inglobata nella popolare di Lodi, e usata in tempi successivi, secondo quanto risulta, per strani movimenti finanziari...)


No perchè questa sta diventando una leggenda.
Se lui era povero, io muoio di fame; e chi veramente muore di fame non so come possa essere definito...

exion
11-03-2006, 03.09.12
Originariamente inviato da Dav82
Oh, cmq il signor Berlusconi continua ad insistere sul fatto che la sua era una famiglia povera. Menomale che almeno Diliberto gli ha fatto notare che suo padre era procuratore generale e direttore di banca! (banca Rasini, da qualche anno inglobata nella popolare di Lodi, e usata in tempi successivi, secondo quanto risulta, per strani movimenti finanziari...)


No perchè questa sta diventando una leggenda.
Se lui era povero, io muoio di fame; e chi veramente muore di fame non so come possa essere definito...

Beh è tutto relativo... In confronto alla sua ricchezza attuale, non c'è dubbio: suo padre era un cencioso poveraccio :p

Nothatkind
11-03-2006, 10.21.32
Originariamente inviato da exion

Ma stattene a casa comunista del cavolo!!!!!!



:ban:

:D

infinitopiuuno
11-03-2006, 10.25.04
Perchè Diliberto non avrebbe dovuto fare il confronto?:confused: :confused: :confused:

In altri paesi avrebbe solo lo spazio sul giornale di partito e adesso, con l'attuale censura mediatica e giornalistica del CD:o, si passa due ore davanti al premier!!!

Bravo o non bravo dipende sempre dalle simpatie:)

Le persone intelligenti sono spesso quelle che la pensano come la pensiamo noi o no?

Nothatkind
11-03-2006, 10.44.50
Cmq poche storie, ieri Diliberto l'ha smerdato (Y)

Non lo voterò e non mi piacciono alcune politiche dei CI, però è stato notevole... povero Ilvio, mi domando se anche stavolta manderanno il confronto in replica in prima serata :devil:

infinitopiuuno
11-03-2006, 11.06.28
Originariamente inviato da afterhours
a me stasera è piaciuto molto Diliberto... parla chiaro senza troppi fronzoli e inutili slogan


da ovazione poi quando Berlusconi l'ha attaccato per aver introdotto l'amnistia nell'89 e Diliberto gli ha ricordato che nel 90 tale amnistia l'ha utilizzata proprio Berlusconi... :p :devil:

Anche i DS hanno usufruito di una norma dello stato(il condono) e come loro moltissimi che hanno votato contro Berlusconi...non ci vedo nulla di strano o di illegittimo....

Strana o forse no, è la miseria che viene rappresentata nei talk show politici dove ci si accusa di aver fatto o non fatto, detto o non detto ma la sola questione aggragante del CS è di mandar via Mr B. poichè i programmi sono retorica e spesso irrealizzabili..parlo del centro sinistra che con Diliberto e RC non avrà vita facile in politica estera, sulla TAV, nelle questioni di mercato e di competitività delle imprese, nella giustizia con Di Pietro contro le amnistie e gli indulti(poretto l'altra sera era insieme a Luxuria:D ) e la rosa nel pugno, forse l'unico partito o movimento fuori dalle logiche di potere e cmq con delle idee forti anche se non sempre condivisibili.

Tutto sarà lecito pur di mandar via l'ottavo nano ma poi il governo di cadrà inesorabilmente nonostante l'appoggio mediatico della stampa.

exion
11-03-2006, 12.19.15
Originariamente inviato da Nothatkind
Cmq poche storie, ieri Diliberto l'ha smerdato (Y)

Non lo voterò e non mi piacciono alcune politiche dei CI, però è stato notevole... povero Ilvio, mi domando se anche stavolta manderanno il confronto in replica in prima serata :devil:


beh allora va bene :D

Robbi
11-03-2006, 13.34.42
Diciamo che ieri Silvietto ha preso un paio di pugnattoni da KO.

Diliberto non e' certo un naif della politica. Berlusconi con sta storia di vedere sempre e comunque comunisti dappertutto, quasi non si e' accorto di averne uno davanti che gli ha fatto un mazzo tanto...

exion
11-03-2006, 14.35.58
E il professor Oliviero Diliberto (insegna Diritto romano alla Sapienza di Roma), si prende anche la soddisfazione di bacchettare il premier sul latino: "Aggreditus non tenet stadera in manu", dice Berlusconi parlando della legittima difesa. "Staderam", lo corregge Diliberto. "Sarà latino maccheronico - prosegue il premier - è quello che mi hanno insegnato nelle aule dell'università, che ho frequentato con profitto". Ma Diliberto non demorde e commenta: "Non sembra...".



Favoloso!!!! L:DL


Spero di trovare presto la registrazione in rete!!!!!! :D

Dav82
11-03-2006, 14.39.07
Quella è stata da rotolarsi, Mat :D Ma proprio da rotolarsi :D :D :D

Avevo notato pure io il nominativo al posto dell'accusativo e mi son detto "beh, sto qua insegna diritto romano, il latino lo saprà bene, e visto che è pure tagliente, vuoi che non glielo faccia notare? :devil:"

Nothatkind
11-03-2006, 14.49.47
Lasciasse perdere il latino, le citazioni "dotte" sono sempre un'arma a doppio taglio :D

afterhours
11-03-2006, 15.36.22
Martedi' ci sarà il confronto Prodi - Berlusconi su rai1


come conduttore forse Clemente Mimun

Nothatkind
11-03-2006, 15.42.28
Originariamente inviato da afterhours

Clemente Mimun

:mpp: :ban:

Dav82
11-03-2006, 15.44.44
La proposta (nb: proposta) come conduttore per il secondo scontro è Floris :p

Non credo che a Ilvio piacerà :D

Nothatkind
11-03-2006, 15.46.42
Propongo Lerner, Colombo, Curzi. :o :D

Anche Funari, almeno si ride tutti insieme allegramente :D

exion
11-03-2006, 15.58.14
Originariamente inviato da Nothatkind


:mpp: :ban:

Sì, Mimun è giusto.

Lo vuole anche l'Unione, sul serio :D

Se ci pensi un attimo, è chiaro il perché ;)

Nothatkind
11-03-2006, 16.00.05
Perchè essendo in quota governativa l'Unione può fare la parte della vittima? :D

dai, io l'ho buttata lì per sfottere, ma tu che pensi?

exion
11-03-2006, 16.11.15
Originariamente inviato da Nothatkind
Perchè essendo in quota governativa l'Unione può fare la parte della vittima? :D

dai, io l'ho buttata lì per sfottere, ma tu che pensi?

Perché non si può immaginare di trovare, in Italia oggi, un conduttore televisivo, giornalista, non schierato. E' impossibile.

Allora in queste condizioni un direttore di telegiornale è la soluzione migliore, perché in quanto direttori, in regime di par condicio, sono quelli che se si azzardano a fare i furbi rischiano di più, in prima persona.

afterhours
12-03-2006, 16.17.06
Berlusconi interrompe intervista tv
All'Annunziata: "Lei ha pregiudizi"

"Lei ha dei pregiudizi nei miei confronti, per questo vado via. Dovrebbe provare un po' di vergogna". Con questa frase Silvio Berlusconi ha interrotto l'intervista con Lucia
Annunziata durante la registrazione della trasmissione 'Mezz'ora'. "E poi dicono che la Rai è controllata da me!", ha aggiunto il presidente del Consiglio, rivolgendosi alla giornalista.

"Io la saluto, complimenti: lei ha dimostrato come si comporta una persona che sta a sinistra e ha dei pregiudizi". Così Berlusconi ha lasciato gli studi dopo pochi minuti di registrazione del programma di Lucia Annunziata.In precedenza, il presidente del Consiglio aveva apostrofato Annunziata come "una persona violenta". "Lei è una violenta e sta cercando di non farmi dire delle cose". Immediata la replica della giornalista che così risponde al premier: "Lei sta approfittando della mia buona educazione...", e Berlusconi di rimando: "Mi faccia parlare del programma... le chiedo cortesemente di farmi dire qualcosa di concreto".

Il presidente del Consiglio ha quindi aggiunto: "Lei deve farmi la cortesia di lasciarmi rispondere, sennò mi alzo e me ne vado. E questa cosa rimane come una macchia nella sua carriera professionale. Lei mi ha fatto delle domande e mi lasci rispondere". Lucia Annunziata risponde a tono al premier definendo "offensive" le sue parole e chiedendogli apertamente di porgerle le scuse e di "ritirare" quello che aveva detto. Ma così non è stato e Berlusconi decide di andarsene.

Prima di interrompere l'intervista il premier aveva toccato diversi temi, tra cui la paura di brogli elettorali. "Temo i brogli -dice- elettorali perchè rientrano nella storia della sinistra. Alle elezioni del '96 qualcuno si vantò di aver fatto invalidare a Forza Italia un milione 600 mila voti manipolando le schede". Da qui l' esigenza di "mandare persone perbene" nei seggi per controllare il corretto svolgimento del voto.

NightMan
12-03-2006, 16.32.58
Originariamente inviato da afterhours
Berlusconi interrompe intervista tv
All'Annunziata: "Lei ha pregiudizi"

"Lei ha dei pregiudizi nei miei confronti, per questo vado via. Dovrebbe provare un po' di vergogna". Con questa frase Silvio Berlusconi ha interrotto l'intervista con Lucia
Annunziata durante la registrazione della trasmissione 'Mezz'ora'. "E poi dicono che la Rai è controllata da me!", ha aggiunto il presidente del Consiglio, rivolgendosi alla giornalista.

"Io la saluto, complimenti: lei ha dimostrato come si comporta una persona che sta a sinistra e ha dei pregiudizi". Così Berlusconi ha lasciato gli studi dopo pochi minuti di registrazione del programma di Lucia Annunziata.In precedenza, il presidente del Consiglio aveva apostrofato Annunziata come "una persona violenta". "Lei è una violenta e sta cercando di non farmi dire delle cose". Immediata la replica della giornalista che così risponde al premier: "Lei sta approfittando della mia buona educazione...", e Berlusconi di rimando: "Mi faccia parlare del programma... le chiedo cortesemente di farmi dire qualcosa di concreto".

Il presidente del Consiglio ha quindi aggiunto: "Lei deve farmi la cortesia di lasciarmi rispondere, sennò mi alzo e me ne vado. E questa cosa rimane come una macchia nella sua carriera professionale. Lei mi ha fatto delle domande e mi lasci rispondere". Lucia Annunziata risponde a tono al premier definendo "offensive" le sue parole e chiedendogli apertamente di porgerle le scuse e di "ritirare" quello che aveva detto. Ma così non è stato e Berlusconi decide di andarsene.

Prima di interrompere l'intervista il premier aveva toccato diversi temi, tra cui la paura di brogli elettorali. "Temo i brogli -dice- elettorali perchè rientrano nella storia della sinistra. Alle elezioni del '96 qualcuno si vantò di aver fatto invalidare a Forza Italia un milione 600 mila voti manipolando le schede". Da qui l' esigenza di "mandare persone perbene" nei seggi per controllare il corretto svolgimento del voto.

L'ho visto in tv... Che squallido spettacolo...
Berlusconi che fa la vittima (come sempre) e se ne va perchè un giornalista, non lacchè come gli altri, lo incalza e lo mette in difficoltà su argomenti scomodi è davvero un'immagine di uno squallore incredibile, però devo ammettere che pure la Annunziata poteva essere un pò più flessibile e non volere per forza contrattaccare un uomo in evidente difficoltà ad ogni risposta. Cioè, non dico che l'Annunziata doveva far sconti a Berlusconi; Si sarà pure comportata da giornalista d'assalto ma con un pò più di furbizia e qualche piccola concessione poteva evitare di far fare a Berlusconi la parte del perseguitato vittima e offeso

exion
12-03-2006, 17.34.25
Originariamente inviato da ssj


L'ho visto in tv... Che squallido spettacolo...
Berlusconi che fa la vittima (come sempre) e se ne va perchè un giornalista, non lacchè come gli altri, lo incalza e lo mette in difficoltà su argomenti scomodi è davvero un'immagine di uno squallore incredibile, però devo ammettere che pure la Annunziata poteva essere un pò più flessibile e non volere per forza contrattaccare un uomo in evidente difficoltà ad ogni risposta. Cioè, non dico che l'Annunziata doveva far sconti a Berlusconi; Si sarà pure comportata da giornalista d'assalto ma con un pò più di furbizia e qualche piccola concessione poteva evitare di far fare a Berlusconi la parte del perseguitato vittima e offeso


Sono ragionamenti che, dal mio punto di vista, non hanno più senso.

Credo che soffra di un disturbo bipolare molto importante, ciclotimia forse o disturbo bipolare a cicli rapidi.

Probabilmente, nei momenti di oggettiva difficoltà come questo, il lato patologico, che si manifesta con alternanza di tracotante sicurezza nella fase maniacale e di scatti di rabbia incontrollati in quella depressiva, prende il sopravvento sulle strategie politiche elaborate dal partito a tavolino.


Comunque fare la vittima, in campagna elettorale, qualsiasi siano le condizioni, in qualunque paese del mondo, è sempre stata una strategia perdente.

Dav82
12-03-2006, 17.58.39
Sì sì, riguardando la registrazione del programma, mammamia... una cosa assurda :eek:


http://repubblicaradio.repubblica.it/player.php?mode=focus&ref=2172



Vogliamo un programma del dott. Silvio Berlusconi, il dott. Silvio Berlusconi conduttore! Yeah :jump: :jump:

Almeno potrà "esigere" di fare le domande, e non che le faccia - ma toh va che strano :D - il conduttore del programma... se è conduttore può fare domande :o

exion
12-03-2006, 18.08.22
Ma quella zampa di gallina mostruosa proprio all'angolo dell'occhio destro?? http://niappanige.supereva.it/mmm.gif

Non c'era quella......


Sta cedendo. Credo che stia combattendo la sua Stalingrado.

Dav82
12-03-2006, 18.17.13
Cmq io ho una convinzione che non mi tolgo dalla testa.

Il dott. Berlusconi sa a memoria alcune cose, diciamo alcuni "pezzi", e nei dibattiti deve solo fare lo sforzo di capire di quale argomento si sta parlando, per poi partire con il "pezzo" imparato a memoria (noterete che fra una trasmissione e l'altra variano solo poche parole, ormai potrei recitare a memoria pure io ogni singolo intervento).
Non che risponda alla precisa domanda, no: parte ogni volta dall'inizio del "pezzo", come lo studentello che ha imparato a memoria, a pappardella, una lezione o una poesia.


Se la domanda esce dai soliti binari, ecco lì pronto il patatrac.

Nothatkind
12-03-2006, 18.22.30
"vorrei invece che lei mi domandasse..."

Pensava di essere da Marzullo, "si faccia una domanda e si dia una risposta"? :mm:

bah.

exion
12-03-2006, 18.24.32
Originariamente inviato da Dav82
Cmq io ho una convinzione che non mi tolgo dalla testa.

Il dott. Berlusconi sa a memoria alcune cose, diciamo alcuni "pezzi", e nei dibattiti deve solo fare lo sforzo di capire di quale argomento si sta parlando, per poi partire con il "pezzo" imparato a memoria (noterete che fra una trasmissione e l'altra variano solo poche parole, ormai potrei recitare a memoria pure io ogni singolo intervento).
Non che risponda alla precisa domanda, no: parte ogni volta dall'inizio del "pezzo", come lo studentello che ha imparato a memoria, a pappardella, una lezione o una poesia.


Se la domanda esce dai soliti binari, ecco lì pronto il patatrac.


Si è vero, ma non credo sia un problema di contenuti ma di forma. Tecnica di marketing applicato.

Il problema per lui, è che in una campagna di marketing, non ci sono le associazioni di consumatori in diretta che ne contestano il contenuto e il messaggio. In politica, almeno in quella normale, sì.

TyDany
12-03-2006, 19.24.02
Secondo me lo scandalo è che una televisione di stato sia TOTALMENTE di parte, quella non era un intervista, era un processo. Faceva domande che sembravano accuse aspettandosi che lui si proclamasse colpevole... appena le risposte prendevano una piega che a lei non piaceva lo interrompeva.
Secondo me Berlusconi ha fatto bene e, anzi, è stato fesso ad accettare il confronto con Prodi con quelle regole assurde e il rinuciare al discorso di fine mandato!
Sembra che già comandi la sinistra :eek: ... e comunque il berlusca ha ragione IMHO quando dice che i mezzi di comunicazione sono in mano alla sinistra e anche quando dice che in Italia esiste la magistratura a comando... sempre poco prima delle elezioni.
Mi sto convincendo sempre più, stavolta non pacco le elezioni, ci vado e mi sa che voto pure Berlusconi :o

Flying Luka
12-03-2006, 19.40.15
Originariamente inviato da TyDany
Secondo me lo scandalo è che una televisione di stato sia TOTALMENTE di parte, quella non era un intervista, era un processo. Faceva domande che sembravano accuse aspettandosi che lui si proclamasse colpevole... appena le risposte prendevano una piega che a lei non piaceva lo interrompeva.
Secondo me Berlusconi ha fatto bene e, anzi, è stato fesso ad accettare il confronto con Prodi con quelle regole assurde e il rinuciare al discorso di fine mandato!
Sembra che già comandi la sinistra :eek: ... e comunque il berlusca ha ragione IMHO quando dice che i mezzi di comunicazione sono in mano alla sinistra e anche quando dice che in Italia esiste la magistratura a comando... sempre poco prima delle elezioni.
Mi sto convincendo sempre più, stavolta non pacco le elezioni, ci vado e mi sa che voto pure Berlusconi :o
(Y)
Putroppo Ty questa è una consuetudine molto scorretta e molto tipica di quelli di sinistra: il non lasciare mai parlare l'avversario, anche quando l'avversario dice le castronate più ovvie e gigantesche.

Mi ricordo certi dibattiti televisivi tipo Porta a Porta ma non solo, dove appena l'avversario apriva bocca veniva zittito. Sempre.
E se il malcapitato tentava disperatamente di dire la sua, gli veniva sovrapposta la voce dell'opposizione a colpi di decibel sempre più altisonanti.
E a nulla valevano le proteste tipo: "scusa, tocca a me, vorrei dire una cosa anche io"... a nulla: l'altro continuava inesorabile il monologo/attacco (es. Rutelli).

E il guaio è che non sapremo mai, giusto o sbagliato che fosse, quale sarebbe stata la risposta.

Questa non è politica, è solo buona educazione che spesso manca all'opposizione per questa loro cronica ed atavica credenza in una superiorità etica, indipendentemente da Berlusconi o da chiunque altro che stia seduto al governo che non sia uno di loro.

Gigi75
12-03-2006, 19.43.08
Originariamente inviato da Nothatkind
"vorrei invece che lei mi domandasse..."

:D:D:D

afterhours
12-03-2006, 19.48.19
Originariamente inviato da TyDany
S
Mi sto convincendo sempre più, stavolta non pacco le elezioni, ci vado e mi sa che voto pure Berlusconi :o



http://www.geocities.co.jp/Milkyway-Orion/5959/pic/urlo.jpg




:devil:




piuttosto che votar berlusconi io voterei la mussolini :o :D

exion
12-03-2006, 19.52.32
Originariamente inviato da TyDany
Secondo me lo scandalo è che una televisione di stato sia TOTALMENTE di parte, quella non era un intervista, era un processo. Faceva domande che sembravano accuse aspettandosi che lui si proclamasse colpevole... appena le risposte prendevano una piega che a lei non piaceva lo interrompeva.
Secondo me Berlusconi ha fatto bene e, anzi, è stato fesso ad accettare il confronto con Prodi con quelle regole assurde e il rinuciare al discorso di fine mandato!
Sembra che già comandi la sinistra :eek: ... e comunque il berlusca ha ragione IMHO quando dice che i mezzi di comunicazione sono in mano alla sinistra e anche quando dice che in Italia esiste la magistratura a comando... sempre poco prima delle elezioni.
Mi sto convincendo sempre più, stavolta non pacco le elezioni, ci vado e mi sa che voto pure Berlusconi :o

Ti posso assicurare che qui in Francia, dove tutte ste menate di TV di parte, conflitto di interesse, etc, non esistono, i giornalisti quando intervistano i politici, di qualunque "colore" siano, ci vanno giù molto ma molto più duro.

L'intervista che hai visto oggi a Berlusconi in Francia sarebbe considerata come scandalosamente compiacente. Fai un pò te.

Comunque faccio anche a te la proposta che ho fatto a tutti gli elettori del centrodestra di questo forum: non intendo minimamente convincerti che sia meglio votare Prodi, prima di tutto perché rispetto la tua scelta e non sono tanto stupido da venirla a criticare. Se ci credi, hai ragione a crederci.

Però almeno vota AN. (Y)

exion
12-03-2006, 19.56.34
Originariamente inviato da Flying Luka

(Y)
Putroppo Ty questa è una consuetudine molto scorretta e molto tipica di quelli di sinistra: il non lasciare mai parlare l'avversario, anche quando l'avversario dice le castronate più ovvie e gigantesche.

Mi ricordo certi dibattiti televisivi tipo Porta a Porta ma non solo, dove appena l'avversario apriva bocca veniva zittito. Sempre.
E se il malcapitato tentava disperatamente di dire la sua, gli veniva sovrapposta la voce dell'opposizione a colpi di decibel sempre più altisonanti.
E a nulla valevano le proteste tipo: "scusa, tocca a me, vorrei dire una cosa anche io"... a nulla: l'altro continuava inesorabile il monologo/attacco (es. Rutelli).

E il guaio è che non sapremo mai, giusto o sbagliato che fosse, quale sarebbe stata la risposta.

Questa non è politica, è solo buona educazione che spesso manca all'opposizione per questa loro cronica ed atavica credenza in una superiorità etica, indipendentemente da Berlusconi o da chiunque altro che stia seduto al governo che non sia uno di loro.

Si vabbeh dai :D

Sei americano come io sono francese. Abbiamo la fortuna di avere un punto di vista ulteriore a quello italico. Usiamolo.

Lo sai benissimo che un politico americano che si fosse permesso di dire al giornalista "mi ponga la domanda che le dico io! non le sue!" sarebbe un uomo finito politicamente. :)

Flying Luka
12-03-2006, 20.00.42
Sì, senz'altro. :)

Infatti non ho detto che Berlusconi avesse ragione assolutamente. Secondo me le colpe di questo triste dibattito televisivo vanno equamente distribuite.

Riguardo al mio intervento di prima era una considerazione in generale. (B)

exion
12-03-2006, 20.01.55
MEDIASET: BERLUSCONI,LASCIO POLITICA SE DIMOSTRANO ACCUSE

"Giuro sui miei figli, sulla loro testa che non so nulla" dei soldi che sono stati dati all'avvocato inglese, David Mills. "Da presidente del Consiglio giuro che lascio la politica" se dimostrano le accuse nei "miei confronti", dice Silvio Berlusconi a Pescara.





Questo mi conforta sempre più nella mia diagnosi: è in piena fase depressiva.
Un politico non lo direbbe mai nemmeno per scherzo, nemmeno come "tesi per assurdo" come in questo caso, che si ritira dalla politica.

Arthur85
12-03-2006, 20.05.07
Originariamente inviato da TyDany
Secondo me lo scandalo è che una televisione di stato sia TOTALMENTE di parte, quella non era un intervista, era un processo. Faceva domande che sembravano accuse aspettandosi che lui si proclamasse colpevole...

Io non lo trovo scandaloso che Rai3 sia di parte, o meglio, non lo trovo, dato che Rete4 è quella che è...ovviamete (ed è legittima), la tua obbiezione è inerente al fatto che Rete4 è privata, ma offrendo un servizio pubblico deve sottostare alle regole di tutte le altre Tv, comprese quelle pubbliche...Rai3 è di parte, ma insieme a La7 è quella più vicina all'oggettività, quantomeno nella presentazione dei fatti, non nella strumentalizzazione che i giornalisti possono fare...ricordo che quando ci sono state le regionali, su Rete4 si sono saputi "3 giorni dopo i risultati"... mentre tutti ne parlavano, Fede parlava del più e del meno...io non giustifico in assuluto la faziosità di Rai3, ma la considero una necessità dovuta dai fatti...

Originariamente inviato da TyDany
appena le risposte prendevano una piega che a lei non piaceva lo interrompeva.

Hai visto bene gli ultimi 5 minuti? L'Annunziata ha chiesto in buona sostanza: "che ne pensa delle critiche di Confindustria?"
Berlusconi ha eserdito dandole dell'ignorante economica (delegittimandola) e cominciando (ovviamente) ad accusare i governi precedenti e "la situzione congiunture ereditata..."

Originariamente inviato da TyDany
Secondo me Berlusconi ha fatto bene e, anzi, è stato fesso ad accettare il confronto con Prodi con quelle regole assurde e il rinuciare al discorso di fine mandato!
[/COLOR]

Un confronto dove alla fine uno può sputare veleno sull'avversario?!...altro che democrazia...
A quel punto non si tratterebbe più di confronto legittimo...


Originariamente inviato da TyDany
Sembra che già comandi la sinistra :eek: ... e comunque il berlusca ha ragione IMHO quando dice che i mezzi di comunicazione sono in mano alla sinistra e anche quando dice che in Italia esiste la magistratura a comando... sempre poco prima delle elezioni.[/COLOR]

Sono in mano alla sinista, oppure in mano di persone che ritengono il governo Berlusconi un colossale fallimento?
Istat, Eurosta, Confindustria, Eurispes....sono tutti unanimi nella condanna totale o parziale del governo ... sono comunisti?

E poi...in Italia , 98,8% dei magistrati (quanti hanno scioperato) sono comunisti?
Chiunque dica una piccola cosa contro Berlusconi è un comunista? Non è che magari le critiche ci sono perchè vere?!
Berlusconi ha parlato di catto-sinistrismo pure di Famiglia Cristiana...e ha detto "ci sono troppi preti rossi"...

Questo è! Chiunque non è con lui è contro di lui...non mi convince...

Originariamente inviato da TyDany

Mi sto convincendo sempre più, stavolta non pacco le elezioni, ci vado e mi sa che voto pure Berlusconi :o[/COLOR]

Io non penso che se andrà al governo la sinistra le cose andranno da "così a così"...anzi...per i cittadini medi non cambierà nulla (forse), ma a mio parere, votare FI è immorale (a mio parere, ma comunque è giusto, ovviamente, che un soggetto voti per il partito che ritiene maggiormente espressivo dei propri interessi...anche se si tratta di FI), se uno è di destra è molto più dignitoso votare UDC oppure AN (ma piuttosto anche MSI)

CIAO

Silence
12-03-2006, 20.08.43
L'intervista un processo? Cioè...io mi aspetto che qualcuno parli delle cose che non vanno e non di spot elettorale senza il minimo contraddittorio...altrimenti ti fai un bel collegamento da casa e lodi il tuo partito.

Dopo anni che studio comunicazione (non per questo sono un guru sia chiaro), trovo scandalosa la reazione di Berlusconi.

In qualsiasi altro paese del mondo, LIBERO, sarebbe stata considerata un'intervista come tante, qua si grida allo scandalo. Forse è vero...ci meritiamo solo talk show costanziani-defilippiani e reality.

Ma nessuno vede qualche programma estero? Nessuno legge qualche quotidiano non italiano?

Quando nell'intervista si parlava del conflitto di interessi, e la Annunziata ha detto che Berlusconi sarà ricordato dai colleghi esteri come l'uomo del conflitto di interessi maggiore dell'occidente, Berlusconi ha risposto, col suo solito sorrisetto, che l'opinione che i colleghi europei hanno di lui, è tutt'altra, esortandola a parlare di cose che interessano DAVVERO agli italiani :rolleyes:

Beh...sarò ripetitivo però, se qualcuno ha davvero voglia di vedere come ci vedono all'estero, e cosa ne pensano del nostro presidente del consiglio, si vada a vedere questo:

http://video.google.com/videoplay?docid=-926629105834987595

NB. Non stò lodando la sinistra, io voglio semplicemente un paese dove ci siano giornalisti coi co@@ioni capaci di fare domande scomode e non i soliti in stile Fede...ma cacchio...ho visto uno spot in Francia dove, simulando la scena di Pulp Fiction, ammazzavano Chiraq reo di non aver rispettato i suoi impegni coi francesi.

Qua? Beh qua si manda via Biagi (quello che diede la notizia della liberazione dal nazifascismo, tanto per dire) con l'accusa (e lo ha ribadito Berlusconi) di aver invitato Benigni da lui...BENIGNI!!!!

Scusate la lunghezza del post, sono amareggiato, inca22ato, deluso :(

Gigi75
12-03-2006, 20.12.51
per me so tutte fregnacce :o


non le vostre..ma queste questioni stupide di confronti tv e simili

Gigi75
12-03-2006, 20.15.41
Originariamente inviato da Tristezza

http://video.google.com/videoplay?docid=-926629105834987595

:eek:

Non avevo mai visto il video per intero!
Come si permette il tedesco di fare ironia sui nostri simboli risorgimentali (Garibaldi e Cavour) e accomunarli a simboli sportivi? (Maldini e Del Piero)

Ma chi si crede di essere??


Puah!Spocchioso e maleducato!

exion
12-03-2006, 20.16.03
Originariamente inviato da Tristezza
L'intervista un processo? Cioè...io mi aspetto che qualcuno parli delle cose che non vanno e non di spot elettorale senza il minimo contraddittorio...altrimenti ti fai un bel collegamento da casa e lodi il tuo partito.

Dopo anni che studio comunicazione (non per questo sono un guru sia chiaro), trovo scandalosa la reazione di Berlusconi.

In qualsiasi altro paese del mondo, LIBERO, sarebbe stata considerata un'intervista come tante, qua si grida allo scandalo. Forse è vero...ci meritiamo solo talk show costanziani-defilippiani e reality.

Ma nessuno vede qualche programma estero? Nessuno legge qualche quotidiano non italiano?

Quando nell'intervista si parlava del conflitto di interessi, e la Annunziata ha detto che Berlusconi sarà ricordato dai colleghi esteri come l'uomo del conflitto di interessi maggiore dell'occidente, Berlusconi ha risposto, col suo solito sorrisetto, che l'opinione che i colleghi europei hanno di lui, è tutt'altra, esortandola a parlare di cose che interessano DAVVERO agli italiani :rolleyes:

Beh...sarò ripetitivo però, se qualcuno ha davvero voglia di vedere come ci vedono all'estero, e cosa ne pensano del nostro presidente del consiglio, si vada a vedere questo:

http://video.google.com/videoplay?docid=-926629105834987595

NB. Non stò lodando la sinistra, io voglio semplicemente un paese dove ci siano giornalisti coi co@@ioni capaci di fare domande scomode e non i soliti in stile Fede...ma cacchio...ho visto uno spot in Francia dove, simulando la scena di Pulp Fiction, ammazzavano Chiraq reo di non aver rispettato i suoi impegni coi francesi.

Qua? Beh qua si manda via Biagi (quello che diede la notizia della liberazione dal nazifascismo, tanto per dire) con l'accusa (e lo ha ribadito Berlusconi) di aver invitato Benigni da lui...BENIGNI!!!!

Scusate la lunghezza del post, sono amareggiato, inca22ato, deluso :(

Anzi... In Francia ci sono persino dei fenomeni affascinanti da questo punto di vista.

Il ministro degli interni, Sarkozy, ha alcuni tratti in comune con Berlusconi, specialmente riguardo alla "politica spettacolo".

Il bello di Sarkozy però è che lui non si sottrae mai, ma proprio mai, alle domande di giornalisti a volte anche palesemente ostili.
Vedere come ogni volta se la cava egrgiamente, tirandosi fuori da qualsiasi pantano con metodi oratori di una rara finezza, me lo rende assolutamenet affascinante. Sebbene il suo programma politico sia una accozzaglia di annunci senza sbocchi nella realtà.

Così vanno le cose. Qualunque domanda ponga il giornalista, fosse anche una domanda oggettivamente infamante, sta al politico dimostrarsi più bravo, a beneficio dei suoi elettori, e rimandare la stilettata al mittente. Mica alzarsi e andare via.

Silence
12-03-2006, 20.18.00
Originariamente inviato da Gigi75


:eek:

Non avevo mai visto il video per intero!
Come si permette il tedesco di fare ironia sui nostri simboli risorgimentali (Garibaldi e Cavour) e accomunarli a simboli sportivi? (Maldini e Del Piero)

Ma chi si crede di essere??


Puah!Spocchioso e maleducato!

Infatti...fosse stato dopo la batosta nazionale-juve-milan l'avrei capita pure :D :D :D

Nothatkind
12-03-2006, 20.20.08
Ilvio ha detto "non gioco più!" e se ne è andato via col pallone, catìvo! :(

:D

Gigi75
12-03-2006, 20.20.44
Turisti della democrazia! :D:D:D

exion
12-03-2006, 20.25.49
Originariamente inviato da Nothatkind
Ilvio ha detto "non gioco più!" e se ne è andato via col pallone, catìvo! :(

:D

tanto io ci ho il super-tele!! gioco lo stesso!!! lallalalero!!! :D

exion
12-03-2006, 20.28.08
Originariamente inviato da Gigi75


:eek:

Non avevo mai visto il video per intero!
Come si permette il tedesco di fare ironia sui nostri simboli risorgimentali (Garibaldi e Cavour) e accomunarli a simboli sportivi? (Maldini e Del Piero)

Ma chi si crede di essere??


Puah!Spocchioso e maleducato!


perché colui che fa ironia sui campi di concentramento cos'è allora?


su dai.... eh :)

Nothatkind
12-03-2006, 20.30.18
La cosa più bella di quel video è la musichetta in sottofondo quando Ilvio fa la filippica, un montaggio fantastico :D

exion
12-03-2006, 20.41.22
Originariamente inviato da Nothatkind
La cosa più bella di quel video è la musichetta in sottofondo quando Ilvio fa la filippica, un montaggio fantastico :D


La cosa più triste è il liberale Pat Cox che, con senso di responsabilità, ha dovuto tagliare la sessione parlamentare per mettere a tacere il comportamento vergognoso del presidente di turno e porre lui personalmente a nome del parlamento le scuse che Berlusconi ha rifiutato di dare.

Non l'avevo mai visto. E' incredibile...

infinitopiuuno
12-03-2006, 20.49.04
Bel montaggio veramente:)...il passaggio finale poi con il paragone Mr.B. e Mussolini è stato grande!

E' un bel paese l'Italia...se non ci vogliamo stare noi perchè dovrebbero venire gli stranieri?:)

A proposito chi è Shults? Nel Parlamento europeo ci vanno gli scarti di casa salvo eccezioni...Bossi è là per esempio ma ce ne sono altri...anche noglobal.

Il problema dell'Italia ha radici storiche lontane ma non sono certo io a doverle spiegare!

Un crucco che non conosciamo nemmeno accusa(anche giustamente se poi consideriamo la stampa che legge;) )il Primo Ministro della nostra Nazione e noi cosa facciamo? Ci dividiamo tra amici e nemici, destra e sinistra.

Fossimo più patriottici avremmo detto..ma che ca220 vuole sto crucco?

Ed invece qua a criticarlo...spero che venga presto il 9 aprile e se vincerà il CS, saremo più intelligenti tutti...se sarà riconfermato l'attuale governo, resteremo ignoranti:)

Flying Luka
12-03-2006, 20.53.14
Sinceramente, visto il filmato, Berlusconi è vero che ha fatto una battuta davvero squallida e di bassa levatura (mi riferisco alla faccenda del kapò), ma anche questo Schultz ci è andato giù davvero pesante mi sembra: prima con delle accuse davvero pesanti e permettendosi di "pontificare" sul nostro paese senza diritto ne competenza, poi con un vittimismo un po' eccessivo.

IMHO, ovviamente. :)

infinitopiuuno
12-03-2006, 20.56.11
"Altrimenti io me ne vado...."...."Ritiri la frase: Io me ne vado"...SI ciaooo! Berlusconi è un leader ed non è abituato a farsi comandare...voi vi fate comandare?

E' come se nel gioco Ogame:D un newby dicesse ai top 100 cosa devono fare.

Due cose sono certe: Berlusconi non è certamente avvezzo a ricevere ordini e la Rai non è certo di centrodestra e l'ultima cosa mi fa molto piacere unendola allo sfogo di Mieli:)

Una domanda? Quale testata giornalistica deve leggere uno di Centro Destra moderato?

:D :D :D

Attendo risposte.

Silence
12-03-2006, 20.58.23
Originariamente inviato da Flying Luka
Sinceramente, visto il filmato, Berlusconi è vero che ha fatto una battuta davvero squallida e di bassa levatura (mi riferisco alla faccenda del kapò), ma anche questo Schultz ci è andato giù davvero pesante mi sembra: prima con delle accuse davvero pesanti e permettendosi di "pontificare" sul nostro paese senza diritto ne competenza, poi con un vittimismo un po' eccessivo.

IMHO, ovviamente. :)

Si Luka, è questo il punto...pesante per il modo che abbiamo noi di intendere il contraddittorio. Nel resto del mondo è normale...per quello mi incavolo.

Poi diciamola tutta...Schulz ha detto cose non vere???

Silence
12-03-2006, 21.01.19
Originariamente inviato da infinitopiuuno
Un crucco che non conosciamo nemmeno accusa(anche giustamente se poi consideriamo la stampa che legge;) )il Primo Ministro della nostra Nazione e noi cosa facciamo? Ci dividiamo tra amici e nemici, destra e sinistra.

Parli del ministro Tedesco o dell'intera sala che, eccezion fatta per fini e affini :D applaudiva mentre parlava? ;)

infinitopiuuno
12-03-2006, 21.09.02
Originariamente inviato da Tristezza


Parli del ministro Tedesco o dell'intera sala che, eccezion fatta per fini e affini :D applaudiva mentre parlava? ;)

Questo la dice lunga di come siamo visti all'estero caro mio...mica tanto da ridere.

Nel 1990 quando nella prima missione in Iraq gli italiani furono tirati giù(Cucciolone un nome così), alla notizia tutti i giornalisti ridevano e lo sai perchè? Perchè ci ritenevano e ritengono il ventre molle dell'Europa e non solo per Berlusconi.

E' chiaro che io difendo i miei e tu i tuoi e così si va avanti ma se siamo "attaccati", nemmeno lì riusciamo a stare uniti.

Siamo italiani e sembra che ce ne dobbiamo vergognare in europa....spaghetti e mandolino ma va bene tanto l'importante è vincere le elezioni e poi ci mandiamo D'Alema e la storia cambierà:)

infinitopiuuno
12-03-2006, 21.15.27
E per dirla tutta il Parlamento Europeo ha una carta costituzionale che sembra il programma dell'unione al quadrato ed ora capisco anche il perchè i Francesi se ne starono fuori.

Parlamento che legifera, sanziona e ammonisce ma non conta nulla se non nel chiedere timidamente di tamponare il disavanzo dei singoli stati membri.

Serve soprattutto per difendere le politiche agricole.

Ma poi cosa avrebbe dovuto rispondere il Premier?? Qualcuno lo sa?
Dico questo per riportarvi un po' a terra coi piedi dall'euforia data da una battuta stonata del nano..l'ottavo.:D

Silence
12-03-2006, 21.21.26
Originariamente inviato da infinitopiuuno
E' chiaro che io difendo i miei e tu i tuoi e così si va avanti ma se siamo "attaccati", nemmeno lì riusciamo a stare uniti.

Ma dico...hai letto il mio post...quello dove linkavo il video.

Io difendo i miei e tu i tuoi? :eek:

Ma dico stai scherzando?

E dovrei unirmi di fronte agli attacchi esterni? No, proprio no, specialmente se questi attacchi hanno un fondamento di verità. Non difendo proprio nessun schieramento io (se avessi letto bene il mio post l'avresti capito) solo non condanno chi attacca e fa il ruolo che dovrebbero avere i nostri giornalisti.

Ma si sa, se lo fanno sono dei cattivoni, o comunisti

Silence
12-03-2006, 21.23.13
Originariamente inviato da Tristezza


Ma dico...hai letto il mio post...quello dove linkavo il video.

Io difendo i miei e tu i tuoi? :eek:

Ma dico stai scherzando?

E dovrei unirmi di fronte agli attacchi esterni? No, proprio no, specialmente se questi attacchi hanno un fondamento di verità. Non difendo proprio nessun schieramento io (se avessi letto bene il mio post l'avresti capito) solo non condanno chi attacca e fa il ruolo che dovrebbero avere i nostri giornalisti.

Ma si sa, se lo fanno sono dei cattivoni, o comunisti

Infi, ho scritto 20 volte "Ma dico"...

Non farci caso stò stonato :D :D :D

Ad ogni buon conto (B)

exion
12-03-2006, 21.35.58
Originariamente inviato da infinitopiuuno
E per dirla tutta il Parlamento Europeo ha una carta costituzionale che sembra il programma dell'unione al quadrato ed ora capisco anche il perchè i Francesi se ne starono fuori.

Parlamento che legifera, sanziona e ammonisce ma non conta nulla se non nel chiedere timidamente di tamponare il disavanzo dei singoli stati membri.

Serve soprattutto per difendere le politiche agricole.

Ma poi cosa avrebbe dovuto rispondere il Premier?? Qualcuno lo sa?
Dico questo per riportarvi un po' a terra coi piedi dall'euforia data da una battuta stonata del nano..l'ottavo.:D


Avrebbe dovuto rispondere una cosa qualunque che non mettesse nell'imbarazzo il presidente Cox e il parlamento tutto.