PDA

Visualizza versione completa : Politica & co.: full throttle! [Parte II]


Pagine : 1 2 3 4 5 6 7 8 9 [10] 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20

infinitopiuuno
15-02-2006, 17.07.09
Originariamente inviato da Gigi75


Sulla separazione delle carriere tra pm e giudicante.
L'avvocato dell'accusa deve essere estraneo al giudice quanto lo è quello della difesa, non può essere un "collega" con il quale prende il caffè nelle pause e chiacchiera dei fatti suoi.

E' una cosa sacrosanta per la giustizia :)


Mi sembra sensato.

mariolino
15-02-2006, 23.20.28
Originariamente inviato da robbi


Ragionamento che specularmente si puo' applicare ai democristiani del CS!

Stanno con Caruso, Ferrando (se non lo segano prima) e Luxuria??

I democristiani hanno combattuto i fascisti al fianco dei comunisti dando un determinante apporto alla guerra di liberazione.
E insieme ai comunisti hanno formato il primo governo, quando Togliatti fu ministro dell'interno ecompì il grandissimo imperdonabile errore di emanare l'infelice amnistia a favore dei fascisti.
Tale esperienza di governo finì ben presto per ordine degli Stati Uniti e non è detto che non sia possibile ripeterla con una "sinistra" che, a parte le boutade di Berlusconi, con il comunismo non ha proprio nulla a che vedere.


Perchè, lo confesso, se invece lo avesse li voterei con convinzione.

Gigi75
15-02-2006, 23.28.33
Non vale ripetere ciò che hanno appena detto all'Infedele su La7 :o

:D:D:D

Flying Luka
15-02-2006, 23.32.44
Originariamente inviato da Gigi75
Non vale ripetere ciò che hanno appena detto all'Infedele su La7 :o

:D:D:D

Vero... stavo gurdando pure io la trasmissione ed ho notato una certa similitudine. :D:D:D

Gigi75
15-02-2006, 23.44.33
Berlusconi parlera' a Congresso Usa
Prima di lui solo i premier De Gasperi, Craxi e Andreotti

http://www.ansa.it/main/notizie/awnplus/topnews/med/c52d3045b402dbed0d062acab714c769.jpg

(ANSA) - ROMA, 15 feb - Berlusconi, tra febbraio e marzo, torenera' in Usa per incontrare Bush e intervenire al Congresso americano, convocato a Camere riunite. Quest'ultimo e' un onore riservato a pochi leader italiani e che, dal dopoguerra a oggi, era toccato solo ad altri tre presidenti del Consiglio: Alcide De Gasperi, Bettino Craxi e Giulio Andreotti. E solo due presidenti della Repubblica intervennero nella storia repubblicana al Congresso in sessione plenaria: Giovanni Gronchi e Antonio Segni.
http://www.ansa.it/main/notizie/awnplus/topnews/news/2006-02-15_844662.html

mariolino
16-02-2006, 00.35.37
Originariamente inviato da Gigi75
Non vale ripetere ciò che hanno appena detto all'Infedele su La7 :o

:D:D:D

Dato che io non guardavo la7 è con me che l'hai? :confused:

mariolino
16-02-2006, 01.11.06
Originariamente inviato da Gigi75

In ogni caso sembra che si stia parlando del nulla, a giudicare dalle dichiarazioni di oggi del Berlusca, di Fini e di Alemanno :)

.............Quanto a Saya (http://www.corriere.it/Primo_Piano/Politica/2006/02_Febbraio/15/an.shtml) (ex Dssa), Berlusconi spiega dalle frequenze radio di non aver mai sentito il nome del fondatore del Nuovo Msi. E dice di non ricordare di aver dato udienza alla moglie di Saya...................
http://www.repubblica.it/2006/b/ARCHIVE/homepage/images/sezioni/politica/versoelezioni24/prober_HM/este_15171508_59070.jpg
Il premier con la moglie di Saya



Berlusconi fu gentilissimo e, come sempre, dimostrò tutta la sua statura politica. Mi spiegò infatti che la presenza della fiamma tricolore, il nostro amato simbolo, è fondamentale nelle sue liste. Gli porteremo, lui ne è convinto, tutti i voti dei nostalgici e di quelli che non si riconoscono nell’attuale destra. Moscia e venduta». Maria Antonietta Cannizzaro, moglie di Gaetano Saya, Corriere della Sera, 15 febbraio

Nothatkind
16-02-2006, 09.54.24
Muahahah, che memoria lunga :D :D

Nothatkind
16-02-2006, 11.54.33
Rai, la satira di Cornacchione rischia di essere fermata

ROMA - La satira di Cornacchione (che rappresenta il premier come un "malato di mente"); lo stile di conduzione di Fabio Fazio (che gli fa da spalla senza mai arginarlo); gli ospiti stessi del programma (come il politologo Sartori) rappresentano una "violazione gravissima" della par condicio, dunque un pericolo per la Rai. Con questi argomenti i consiglieri polisti della tv di Stato sferrano un attacco mirato a RaiTre e a "Che tempo che fa", di cui chiedono la "chiusura". Sono gli stessi consiglieri polisti che vogliono rimpiazzare il direttore di Rai Due Ferrario con Marano proprio mentre la Seconda Rete ospita l'evento chiave dell'anno, le Olimpiadi. E le nomine di fine legislatura saranno molte di più, sembra: fino a 25.

Due lettere. Testa di ariete del Polo è il consigliere Petroni (Forza Italia). E' lui, il 13 febbraio, a scrivere una prima lettera al direttore generale Meocci. Petroni critica la presenza a "Che tempo che fa", domenica sera, di Giovanni Sartori. Perché chiamare - si chiede - proprio il politologo che nel suo libro ("con toni di parte") ha criticato il federalismo voluto dal centrodestra? Petroni attacca poi gli "accenti sapidi" con cui Cornacchione ha imitato il premier Berlusconi. Ma critica soprattutto il conduttore Fazio "che irride alla par condicio", animato da una "specifica volontà di ignorare le norme in vigore".

Un atteggiamento che esporrebbe l'azienda a gravi sanzioni. Per evitarle, l'unica è congelare Fazio fino a elezioni celebrate. Il 14 febbraio, Petroni scrive ancora. Stavolta ricorda a presidente, direttore generale e consiglieri della Rai che spetta a loro evitare sanzioni di cui sarebbero chiamati a rispondere in prima persona.

Lo scontro. Intorno a Cornacchione, i consiglieri dell'Unione fanno quadrato. Curzi, Rizzo Nervo, Rognoni partono da Mediaset, dalla sua satira irriverente e divertente. La tesi è che se la Rai arrivasse a chiudere la sua, di satira, avvantaggerebbe il diretto concorrente, libero di prendere in giro i politici, da Zelig a Striscia.

Le nomine. In consiglio, il direttore generale Meocci apre questa seconda partita con una mossa a sorpresa. Elenca 25 posizioni dirigenziali che andrebbero assegnate, anche perché scoperte. Ci sono cariche di rilievo, la guida dell'agenzia pubblicitaria Sipra, le Direzioni Acquisti, Immobili, Finanza. Sotto il naso dei consiglieri dell'Unione insomma penzola un osso ghiotto. Il messaggio è chiaro: coraggio, accordiamoci sulle nomine perché c'è qualcosa di buono anche per voi. Freccero, ad esempio, ora in un angolo, è già immaginato al canale in digitale "Rai Futura".

La mossa di Petruccioli. Meocci non fa nomi, per questi 25 incarichi. Eccetto che per uno. A RaiDue propone la staffetta tra Ferrario (direttore leghista amico di Calderoli) e Marano. Che è un altro leghista, ma nel cuore del ministro Maroni. La guida dei Diritti sportivi, liberati da Marano, andrebbe a Meocci in via provvisoria. I consiglieri Curzi, Rizzo Nervo e Rognoni non ci stanno. Ricordano che la Rai non ha mai fatto nomine in campagna elettorale. Sarebbe la prima. Ricordano che Marano sta facendo bene ai Diritti Sportivi, mentre ha fatto male alla guida di RaiDue (dal 2002 al 2004, quando era lui a dirigerla).

E chiedono che il capo della Seconda Rete sia scelto tra professionalità collaudate come Minoli e lo stesso Freccero, e non per forza tra i leghisti. In questo clima di battaglia, appigliandosi a un articolo del codice civile, il presidente Petruccioli scioglie la riunione. I consiglieri polisti protestano e, mentre vanno via, già chiedono un nuovo consiglio per domani, al più tardi lunedì.

(16 febbraio 2006)


Nuovo editto, nuovo regalo :o

Robbi
16-02-2006, 11.56.46
NOOOOOOO!
Non mi devono toccare Cornacchione :crying: :crying:

:p

Gigi75
16-02-2006, 13.10.50
Originariamente inviato da mariolino


.............Quanto a Saya (http://www.corriere.it/Primo_Piano/Politica/2006/02_Febbraio/15/an.shtml) (ex Dssa), Berlusconi spiega dalle frequenze radio di non aver mai sentito il nome del fondatore del Nuovo Msi. E dice di non ricordare di aver dato udienza alla moglie di Saya...................
http://www.repubblica.it/2006/b/ARCHIVE/homepage/images/sezioni/politica/versoelezioni24/prober_HM/este_15171508_59070.jpg
Il premier con la moglie di Saya



Berlusconi fu gentilissimo e, come sempre, dimostrò tutta la sua statura politica. Mi spiegò infatti che la presenza della fiamma tricolore, il nostro amato simbolo, è fondamentale nelle sue liste. Gli porteremo, lui ne è convinto, tutti i voti dei nostalgici e di quelli che non si riconoscono nell’attuale destra. Moscia e venduta». Maria Antonietta Cannizzaro, moglie di Gaetano Saya, Corriere della Sera, 15 febbraio










Sulla repubblica di ieri c'era una intervista a Berlusconi dove diceva di averla incontrata e di aver fatto una foto con lei (puntualmente uscita).
NOn è che la cosa mi soprenda più di tanto. Ma non c'era nessuna intenzione di alleanza.
Persino Alemanno ha dichiarato "saya lo eviterei".

Secondo me sono stupide strumentalizzazioni che allontanno dalla preoccupazione dei problemi reali, e dai programmi.
Stiamo ancora una volta affrontando la politica come fosse calcio.:rolleyes:

Robbi
16-02-2006, 13.27.46
Originariamente inviato da Gigi75


Secondo me sono stupide strumentalizzazioni che allontanno dalla preoccupazione dei problemi reali, e dai programmi.
Stiamo ancora una volta affrontando la politica come fosse calcio.:rolleyes:

(Y)
Svegliaaa orsu'!

Brunok
16-02-2006, 15.46.22
Originariamente inviato da Gigi75
Berlusconi parlera' a Congresso Usa
Prima di lui solo i premier De Gasperi, Craxi e Andreotti

http://www.ansa.it/main/notizie/awnplus/topnews/med/c52d3045b402dbed0d062acab714c769.jpg

(ANSA) - ROMA, 15 feb - Berlusconi, tra febbraio e marzo, torenera' in Usa per incontrare Bush e intervenire al Congresso americano, convocato a Camere riunite. Quest'ultimo e' un onore riservato a pochi leader italiani e che, dal dopoguerra a oggi, era toccato solo ad altri tre presidenti del Consiglio: Alcide De Gasperi, Bettino Craxi e Giulio Andreotti. E solo due presidenti della Repubblica intervennero nella storia repubblicana al Congresso in sessione plenaria: Giovanni Gronchi e Antonio Segni.
http://www.ansa.it/main/notizie/awnplus/topnews/news/2006-02-15_844662.html


(Y)(Y)(Y)

Nothatkind
16-02-2006, 15.57.17
Speriamo che Ilvio faccia la persona seria e non racconti barze sulla Condoleeza :D :D

Ghandalf
16-02-2006, 16.49.24
Originariamente inviato da Gigi75




Secondo me sono stupide strumentalizzazioni che allontanno dalla preoccupazione dei problemi reali, e dai programmi.
Stiamo ancora una volta affrontando la politica come fosse calcio.:rolleyes:

Non so gigi, il nuovo sistema elettorale ha fatto sobbalzare tutti i partitelli che inseguono il 4%.

Addirittura stanno facendo una lega, tra la Lega Nord ed il Movimento indipendentista Siciliano. Tutti ex DC. Vediamo se va in porto...se cosi' dovesse essere mi aspetto ancora che quelli della lega vadano gridando che loro i voti mafiosi non li hanno presi.

Io cannerei tutti i partiti e farei, conservatori e democratici. Un programma unico...a chi piace si candida a chi no nulla.

Io per l'idea di grillo, si fa il programma e POI si scelgono gli uomini per realizzarlo.

Gigi75
16-02-2006, 17.00.40
Appunto Raf coem vedi è un discorso sui programmi e sull'assetto del parlamento ed è corretto.
Ciò che secondo me è stupido è farsi irretire da queste polemicucce. Tu schieri i neri, tu i bianchi, tu i verdi.. che alla fin fine non cambiano di una virgola i problemi e le soluzioni che si dovranno adottare nella prossima legislatura.
Non sarà un Seya o un Caruso a stabilizzare il lavoro, a riformare le pensioni.. e tutto il resto :)

Ghandalf
16-02-2006, 17.31.15
(Y), in considerazione del fatto, che almeno che di contentini, questi individui non avranno voce in capitolo.

Però, oggettivamente, come mi brucia avere in parlamento una persona che legittima la violenza...vedi ultimi fatti a sinistra. Mi infastidisce avere il fondatore di forza nuova a destra...non che nella lega (ed alcuni allenazisti) siano più moderati :D ..però!

Intanto...bene o male abbiamo uno dei due programmi...ora aspettiamo quello di destra e se smettessero di discutere chi candidare...visto che già abbiamo pregiudicati, corruttori, pduisti...magari riescono anche a fare qualcosa di costruttivo per la campagna elettorale.

Ormai le parole sono inflazionate. Tutti dicono tutto ed il contrario di tutto.

Gigi75
16-02-2006, 17.49.34
Io odio la campagna elettorale subdola, fatta di insidie stupide e faziose, elementi sparati sospettati negati o confermati che servono solo a screditare l'immagine (mai badando alla sostanza) dell'avversario.

Prendiamo l'articolo di repubblica presente in prima pagina.
Mira a dire che la società di sondaggi a cui si è affidato Berlusconi e che ha previsto il sorpasso del CD fa schifo, sbaglia sempre e mena lì senza meglio spiegare, ma giusto per portare un sospetto subdolo, che faccia regali.

Be' allora vorrei sapere, cosa c'è di strano se una società che ferma per 10 minuti una persona facendogli delle domande, prevede un "regalo", un gadget in dono per ricompensare della scocciatura dell'essere intervistati?

Cosa c'è di strano? Nulla.. e allora perchè dirlo?
E siamo sempre lì.

Ancora più significativa la chiusura dell'articolo.

Perché allora i potenti del mondo si affidano in massa alla Psb? Forse perché l'accuratezza dei sondaggi non è la cosa più importante, quando si vuole vincere un'elezione. Sono importanti i mezzi a disposizione (e gli americani ne hanno in abbondanza) e soprattutto la percezione che si riesce a creare nell'elettorato: "La missione principale della Psb", si legge in uno dei documenti sulla società americana che si trovano su internet, "è formare la percezione che il gruppo al potere in un Paese goda di ampia popolarità".

Bene giusto, vero verissimo. Ma questo vale per tutti!
Sia per i sondaggi della cd che del cs, è normale, fisiologico, e come un allenatore che prima di una finale dice.."vinceremo perchè ce la metteremo tutta".
Sta nel gioco delle cose.
Mica i sondaggi si fanno per prevedere la realtà, ma per informare gli indecisi chi saranno i vincitori.

E questo lo sa la società incaricata dal cd, sia quelle incaricate dal CS.
Altrimenti sarebbe molto strano che a vincere le elezioni è sempre il committente dei sondaggi.

Io odio questi atteggiamenti falsi e subdoli, di qualunque colore siano.
Prodi è uguale agli altri, un po' pelo più intelligent del cavaliere e molto più cretino di Fini.

E continuamo a fare finta che queste siano le cose importanti.. affidandoci ai "bookmakers" :rolleyes:

infinitopiuuno
16-02-2006, 17.49.51
Originariamente inviato da Ghandalf


Intanto...bene o male abbiamo uno dei due programmi...

Quale? Sulla Tav c'è un accordo? E sulle politiche sociali come la droga? Sull'amnistia e giustizia? Sulla politica estera come siete messi? I Pacs li fate o no?

Forse solo delle buone bottiglie di vino vi potranno unire:devil:

infinitopiuuno
16-02-2006, 17.51.20
Per i sondaggi occorrerebbe fare una "media":D :D :D

Gigi75
16-02-2006, 17.53.45
No è per i media che si dovrebbe fare un sondaggio: chi il più fazioso? :rolleyes:

Io che non stim il sistema americano quasi in nessun campo, debbo dire che lì i media sono una corporazione che cerca di essere indipendente.
Merito della loro essenza anglosassone, demerito della nostra eredità post latina, zotici che attendevano in piazza il proclama del vassallo di turno! :rolleyes:

Nothatkind
16-02-2006, 17.55.27
I dati commissionati negli Usa. Le cifre della società Psb disegnano il sorpasso: "Cdl al 48,4, Unione al 48,2". I Ds come primo partito: al 26% contro il 25% di FI. Ma gli istituti italiani danno avanti l'Unione

Sorpasso o no? E' guerra di sondaggi tra Cdl e Unione.
E Silvio Berlusconi diffonde un'analisi che vede la Cdl in vantaggio: rilevazione eseguita dalla società americana Penn, Schoen & Berland Associates.
Il premier Silvio Berlusconi lo aveva annunciato ad un convegno di Forza Italia ma fino ad oggi il sondaggio era rimasto segreto. Questa mattina è stato reso pubblico: secondo la Psb Associates la Casa delle Libertà è in vantaggio sull'Unione.

Il centrodestra sarebbe al 48,4%, mentre il centrosinistra sarebbe al 48,2%. Il primo partito resta quello dei Ds (25,9%). Forza Italia è al 24,9%.
Stando allo studio della Pbs "si registra un sostanziale pareggio statistico”, anche se "Berlusconi e la Casa delle libertà registrano un trend favorevole che a partire da dicembre ha visto un aumento di 7 punti contro un calo di 10 punti dell'Unione".
La casa demoscopica precisa, nei documenti di accompagnamento del sondaggio, che il margine di errore è del +/- 2,2% dell'intero campione.

DATI ITALIANI
Di diverso segno invece i dati dell'Abacus in un sondaggio commissionato da SkyTg24. L'Unione è stabile al 51%. La Cdl in leggero recupero: 47%, +0,5% rispetto alla precedente rilevazione.
In crescita anche Forza Italia: 21,5%, rispetto al 20% precedente. I Ds invece sono al 24%, in calo dello 0,5% rispetto alla scorsa settimana.
In base al sondaggio, sui 630 seggi della Camera, 340 andrebbero al centrosinistra e 277 al centrodestra (non entrano nel computo il seggio della Valle d'Aosta e i 12 seggi degli Italiani all'estero).
Mentre, sui 315 seggi del Senato, 158 andrebbero al centrosinistra e 151 al centrodestra (non entrano nel computo i 6 seggi degli Italiani all'estero).

Secondo il sondaggista Nicola Piepoli il distacco tra i poli è di 3,5 % con l'Unione tra il 50,5 e il 51% e la Cdl tra il 47 e il 47,5 per cento. Per il sondaggio Abacus-Skytg24 la Cdl recupera un altro 0,5% sull'Unione attestandosi al 47% contro il 51% del centrosinistra che rimane comunque stabile.

QUANTO VALE LA GALASSIA NERA
Il sondaggio della Swg poi fotografa la galassia nera al centro dell'attenzione in queste ore: Alternativa sociale di Mussolini è all'1,1%, la Fiamma Tricolore allo 0,5%, il Mis di Pino Rauti allo 0,3. In Senato i numeri non si distaccano troppo da quelli della Camera, con una prevalenza dell'Unione, attestata al 52%, mentre la Cdl si ferma al 47,5%.

Il caso sull'opportunità di candidare esponenti di estrema destra è, secondo il premier "inesistente, perché queste persone non sapevo neppure che esistessero fino a ieri sera. Avevo sentito il nome di Tilgher e quello di Fiore. Ma non sapevo chi fossero, perché vengo da un mondo molto lontano dalla politica. E' solo una montatura della sinistra".

Così il Cav. ha confermato l'alleanza elettorale con l'Alternativa sociale di Alessandra Mussolini ma ha detto no a "candidature discutibili" come quella di Adriano Tilgher e Roberto Fiore. Ai microfoni di Radio Capital News il Cavaliere ha sottolineato: "Abbiamo trattato con la signora Alessandra Mussolini che è un onorevole italiano eletto nel Parlamento europeo con cui abbiamo lavorato bene per molti anni. Lei è una figura democratica e quindi soltanto con lei abbiamo trattato.

E' chiaro - ha avvertito il presidente del Consiglio - che chiederemo alla signora Mussolini di non avere in lista persone che siano così discutibili e che, comunque, possano far sorgere dei casi come questi".
Comunque, sottolinea il premier, "sono certo che la signora Mussolini, come mi ha assicurato, metterà in lista solo candidati della cui democraticità sarà lei stessa garante".

da Panorama



FRANK LUNTZ «NON È VERO CHE LAVORO PER LUI, E QUEI DATI NON ESISTONO»

«Non lavoriamo per il presidente del Consiglio italiano ma per un istituto accademico legato al centrosinistra, Berlusconi perderà le elezioni». A parlare è Frank Luntz, il sondaggista conservatore che lavorò per Forza Italia nel 2001, indicato da «Il riformista» come l’autore del sondaggio americano che, secondo Berlusconi, dà Forza Italia in vantaggio. «Stiamo monitorando le attitudini e le preoccupazioni dell'elettorato italiano - spiega parlando al telefono dalla sede della sua società ad Alexandria in Virginia - sono stato di recente nel vostro Paese e credo che Berlusconi sarà sconfitto perché ha deluso gli italiani, non ha rispettato il contratto che fece con loro cinque anni fa».
Luntz non è sorpreso dal fatto che Berlusconi parli di un «sondaggio americano» secondo il quale la Casa delle Libertà sarebbe in vantaggio. «Non è vero, sta mentendo - afferma - la sua tattica è dire tutto quello che gli serve per vincere ma non gli servirà, ciò stiamo appurando è un'attitudine del pubblico a lui contraria, la gente è delusa». Fu Luntz nel 1994 a suggerire a Newt Gingrich l'idea del «Contratto con l'America» che consentì ai repubblicani di conquistare il Congresso così come è stato lui ad aiutare prima Rudolph Giuliani e poi Michael Bloomberg a vincere tre capagne elettorali di seguito per il sindaco di New York. Nel 2004 Time lo ha definito «uno dei 50 leader americani più promettenti sotto i 40 anni» mentre per il «Boston Globe» è il «sondaggista più di moda della nazione».
In alcuni ambienti democratici Luntz è considerato invece inaffidabile, non a caso il sito Internet Salon.com - una roccaforte dei liberal sul web - lo accusa di essere un polemista di parte che «non ha nulla a vedere con i numeri» e le cui previsioni sono spesso condizionate da opinioni politiche. Fra i nemici giurati di Luntz c'è l'«American Association for Public Opinion Research» gli contesta una metodologia che «tradisce la realtà».
Alla genesi di tali discordanti opinioni c'è il metodo «qualitativo» con cui Luntz conduce i rilevamenti di opinione. A differenza dei tradizionali sondaggi «quantitativi» realizzati con il conteggio numerico delle risposte telefoniche, il metodo «qualitativo» punta sulle interviste dirette con gruppi di elettori riuniti in un luogo al fine di sondare le opinioni che hanno e che non riescono ad esprimere attraverso risposte a domande preconfezionate.
Uno degli esempi che gli analisti della Luntz fanno a riguardo è l'opinione degli americani sulle leggi che garantiscono agli afroamericani una quota di posti in università e scuole. Ebbene, chiedendo «sei favorevole o contrario» al telefono l'esito dà una maggioranza a favore mentre ponendo l'interrogativo a gruppi separati di elettori afroamericani e bianchi si arriva a risultati differenti.
Tale esempio per la Luntz porta ad affermare che il condizionamento sociale e l'ambiente in cui ci si trova obbligano spesso a dire di votare in una maniera differente da ciò che poi in realtà si fa nel seggio.
Da qui l'immagine di Frank Lunz come esperto di un particolare settore di elettorato, gli «swing voters» ovvero i votanti «in bilico», che non appartengono a nessuno schieramento possono far vincere entrambi i contendenti.

La Stampa 16 Febbraio 2006


Vabbè, basta mettersi d'accordo :D :D

Dav82
16-02-2006, 21.02.59
Corriere (http://www.corriere.it/Primo_Piano/Politica/2006/02_Febbraio/16/brogli.shtml)


ROMA - Un nuovo duro attacco al centrosinistra. Se per caso vincesse il centrosinistra, «anche per una certa capacità di modificare i risultati elettorali, che appartiene ad una certa parte politica, e cosa a cui stiamo cercando di porre rimedio», io «mi sentirei obbligato a restare in Italia per vigilare sulla liberta». Lo ha detto il premier Silvio Berlusconi, intervistato nel corso della trasmissione «Tappeto Volante» di Canale Italia.


continua... (http://www.corriere.it/Primo_Piano/Politica/2006/02_Febbraio/16/brogli.shtml)




:rolleyes: :rolleyes: :rolleyes:

Nothatkind
16-02-2006, 21.16.02
Ma non doveva andare a Tahiti, se perdeva? :D :D

Dav82
16-02-2006, 21.17.29
Io trovo queste affermazioni GRAVISSIME. E spero di non esser l'unico...

Flying Luka
16-02-2006, 21.42.39
Originariamente inviato da Dav82
Io trovo queste affermazioni GRAVISSIME. E spero di non esser l'unico...

Perchè le trovi gravi - pardon - GRAVISSIME? Sarebbe interessante che tu argomentassi punto per punto i motivi di sifatta gravità.

Nonchè sarebbe uno stimolante spunto di dibattito.

Nothatkind
16-02-2006, 21.44.35
"una certa capacità di modificare i risultati elettorali"

al massimo dovrebbe argomentare Ilvio, piuttosto che noialtri.
Cosa intende?

Dav82
16-02-2006, 21.51.37
Eh già!

Dire che una fazione politica è avvezza a truccare i risultati delle elezioni, a commetere brogli... beh, deve essere un'affermazione suffragata da prove!

Berlusconi vuol far passare il fatto che i Komunisti truccano le elezioni (e non è la prima volta: già con le regionali - se non sbaglio, o cmq una consultazione recente - ha detto che i presidenti e gli scrutatori sono quasi tutti della sinistra, che col tempo ha occupato tutti i posti).


La Cassazione ha sancito che non si può dare del pirla ad una persona.

Direi che un presidente del consiglio che afferma, senza portare prove evidenti, che la fazione politica avversa è solita a, è abituata a, è capace di truccare i risultati elettorali è un fatto ben più grave.

jedy48
16-02-2006, 22.24.44
e poi se viene querelato dice che è colpa delle toghe rosse come sempre.....se prima di aprire bocca mettesse in moto il cervello sarebbe meglio...

Brunok
16-02-2006, 22.28.47
ha ragione (come sempre) :p

Ghandalf
16-02-2006, 22.57.29
Originariamente inviato da infinitopiuuno


Quale? Sulla Tav c'è un accordo? E sulle politiche sociali come la droga? Sull'amnistia e giustizia? Sulla politica estera come siete messi? I Pacs li fate o no?

Forse solo delle buone bottiglie di vino vi potranno unire:devil:

Ma voi chi? Parli della classe dirigente? Il fatto che li voti non vuol dire che mi senta rappresentato..:p...

Blaterano per l'elettorato. Su 250 pag, la tav la considerò l'ultima priorità.

Per le politiche sociali ovviamente medieranno, spero nei PACS, spero in politiche diverse per le droghe e per la detenzione.
Si dovranno mettere d'accordo loro.

Hanno firmato un programma, lo hanno sottoscritto, carta alla mano cosa c'è scritto? non l'ho neanche letto...ho imparato che i programmi non servono...:D

Ghandalf
16-02-2006, 23.01.38
Originariamente inviato da Dav82
Corriere (http://www.corriere.it/Primo_Piano/Politica/2006/02_Febbraio/16/brogli.shtml)


ROMA - Un nuovo duro attacco al centrosinistra. Se per caso vincesse il centrosinistra, «anche per una certa capacità di modificare i risultati elettorali, che appartiene ad una certa parte politica, e cosa a cui stiamo cercando di porre rimedio», io «mi sentirei obbligato a restare in Italia per vigilare sulla liberta». Lo ha detto il premier Silvio Berlusconi, intervistato nel corso della trasmissione «Tappeto Volante» di Canale Italia.


continua... (http://www.corriere.it/Primo_Piano/Politica/2006/02_Febbraio/16/brogli.shtml)




:rolleyes: :rolleyes: :rolleyes:

E' giusto, lui prende i voti della mafia e gli altri taroccano le elezioni.

Si è perso il contatto con la realtà politica oramai.
Suppongo la sua idea di rimedio sia abolire le elezioni e sciogliere il parlamento...magari invadere l'italia con gli eserciti padani per portare la democrazia!! :D E' un mito!

Tom Sawyer
16-02-2006, 23.39.13
Originariamente inviato da jedy48
e poi se viene querelato dice che è colpa delle toghe rosse come sempre.....se prima di aprire bocca mettesse in moto il cervello sarebbe meglio...

Non è il solo, ad ongi modo! :rolleyes:

nikzeno
17-02-2006, 11.49.51
Il programma della Cdl: come 5 anni fa
Stesso copione stesso errore

di
Francesco Giavazzi


Il programma con il quale cinque anni fa Berlusconi si presentò agli elettori poteva non piacere, ma era frutto di un ragionamento coerente. Nel triennio che precedette quel voto, 1998-2000, l'economia europea era cresciuta un po' più del 3% l'anno. Nel 2000 il tasso di crescita era stato addirittura del 3,5%, non lontano dal 3,7 degli Stati Uniti; persino l'Italia era cresciuta del 3%, non accadeva da quindici anni. I conti pubblici erano in buona salute: il 2000 si era chiuso con un avanzo di bilancio, al netto degli interessi, vicino al 6% del prodotto interno lordo (pil) e il rapporto tra debito e pil era sceso dal 117 al 111 per cento.

La strategia di Berlusconi — e del suo ministro dell'Economia, Giulio Tremonti — si reggeva su una speranza: che la crescita continuasse, consentendo di tagliare le tasse, aumentare la spesa sociale e finanziare le opere pubbliche senza intaccare gli equilibri di bilancio.

Così fu in effetti sino all'11 settembre 2001. Ma proprio in quei mesi Berlusconi e Tremonti fecero il primo errore. Anziché ridurre subito le tasse, come si erano impegnati a fare, Berlusconi si occupò solo di come fermare i suoi processi; Tremonti perse l'estate in una futile polemica con il suo predecessore. Negli stessi mesi George W. Bush, insediatosi alla Casa Bianca solo poco prima di Berlusconi, condusse in porto la più grande riduzione delle tasse della storia degli Stati Uniti.

Dopo l'11 settembre tutto apparve più difficile, a cominciare dai conti pubblici. In quel momento Berlusconi commise il secondo errore. Aveva di fronte a sé due strade: sfidare Bruxelles e procedere comunque con la riduzione delle tasse, contando, come Ronald Reagan, che il taglio fiscale avrebbe stimolato la crescita e quindi si sarebbe ripagato da solo. Oppure cambiare strategia e puntare su privatizzazioni e liberalizzazioni, misure che non costano nulla ma che avrebbero anch'esse — a mio parere ancor più che il taglio delle tasse — stimolato la crescita.

Invece non scelse né una strada né l'altra. Non solo, ma lasciò che la spesa corrente delle amministrazioni pubbliche corresse: in tre anni, nonostante i decreti taglia-spese e i poteri speciali attribuiti al Ragioniere generale dello Stato, i consumi pubblici crebbero di 2 punti rispetto al pil, gli stipendi dei dipendenti di mezzo punto. E il premier dedicò tutte le sue energie alla battaglia sull'articolo 18 — che non era un punto del suo programma — solo perché stava a cuore all'allora presidente di Confindustria, e alla fine perse anche quella.

Il programma che oggi Berlusconi propone agli elettori riproduce sostanzialmente i punti di cinque anni fa; meno tasse e più spesa, aumenti delle pensioni minime, buoni- casa, più risorse per scuole e ospedali, aiuti alle imprese, infrastrutture. Oggi però, contrariamente a cinque anni fa, quando nessuno poteva prevedere l'11 settembre, i rischi sono tanti e ben noti: il prezzo del petrolio, gli aumenti dei tassi di interesse negli Stati Uniti e ora anche in Europa, l'eventualità di un'epidemia aviaria, la possibilità che i prezzi degli immobili, troppo elevati in molti Paesi, cadano repentinamente, trascinando con sé i consumi. E quel 6% di avanzo nei conti pubblici nel frattempo ce lo siamo mangiati.

Berlusconi ha già sprecato una legislatura perché non è stato capace di cambiare strategia di fronte al mutare delle condizioni esterne. Che cosa farà questa volta se, come è possibile, l'economia europea non trascinerà l'Italia? Ripeterà che avrebbe voluto fare di più, ma che ancora una volta è stato sfortunato?
17 febbraio 2006

http://www.corriere.it/Primo_Piano/Editoriali/2006/02_Febbraio/17/giavazzi.shtml

Giudizio decisamente impietoso, direi

infinitopiuuno
17-02-2006, 12.08.45
Se Francesco Giavazzi oltre all'aviaria avesse citato lo tzunami sarei stato d'accordo con lui:D:D:D

In realtà ha ragione su molti punti.

E in qualsiasi caso la vedo brutta per tutti noi.

nikzeno
17-02-2006, 14.28.59
:D

Nothatkind
20-02-2006, 17.08.12
ROMA - L'ex ministro Roberto Calderoli è indagato dalla Procura di Roma per l'ipotesi di reato di vilipendio alla confessione religiosa. L'indagine è stata avviata d'iniziativa dopo l'intervento di Calderoli alla trasmissione di Clemente Mimun durante la quale ha mostrato una maglietta con le vignette anti islamiche. Il reato, che è stato depenalizzato, prevede una multa da 1000 a 5000 euro.

CALDEROLI, BASTA POLEMICHE TORNIAMO ALLA POLITICA

"Dopo le polemiche di questi giorni e dopo aver analizzato la situazione con Bossi e con Maroni, abbiamo deciso di chiudere definitivamente la vicenda delle mie dimissioni e di ristabilire un clima di serenità": lo ha detto all' Ansa l' ex ministro delle Riforme, Roberto Calderoli, a poche ore dall' inizio del Consiglio federale della Lega Nord.

"Oggi al Consiglio federale della Lega proporrò 4 punti da inserire nel programma Cdl, oltre agli altri già concordati, e a cui condizionare la nostra adesione alla coalizione: difesa delle radici cristiane dell' Europa e contrasto a ogni forma di fondamentalismo; impegno esplicito a sostenere il sì al referendum sulla devoluzione; federalismo fiscale; reddito familiare": lo ha annunciato l' ex ministro delle Riforme.

BONAIUTI, 4 PUNTI LEGA IN SINTONIA CON PROGRAMMA FI
"I quattro punti programmatici che sono stati preannunciati da esponenti della Lega Nord, per quanto ci riguarda sono in sintonia con il programma e le posizioni di Forza Italia". Lo dice il portavoce del premier Paolo Bonaiuti.

FINI, ORA STRATEGIA CONTRO IGNORANZA E FANATISMO
In una realta' internazionale complessa ora ''occorre una strategia contro l'ignoranza e il fanatismo''. Lo ha puntualizzato il ministro degli Esteri, Gianfranco Fini intervenendo al forum ed economico in corso a Palermo a palazzo dei Normanni. Fino a questo momento, ha sottolineato il vice premier ''abbiamo puntato sullo sviluppo economico e sociale. Bisogna invece fare un ulteriore sforzo per rimuovere soprattutto l'ignoranza e il fanatismo''.


ansa.it

Nothatkind
20-02-2006, 17.10.15
MILANO. Si definisce «un idiota», per aver firmato la lettera consegnata al suo commercialista nella quale ammette di aver ricevuto 600 mila dollari come “regalo” da Silvio Berlusconi per non metterlo «in un mare di guai» con le sue testimonianze: «Ogni mattina mi guardo allo specchio e mi dico: tu sei completamente idiota, ma non un disonesto». Respinge le accuse di corruzione e dice di sentirsi «una pedina in una caccia alle streghe lanciata in vista delle prossime elezioni politiche italiane». Ribadisce di aver fornito ai magistrati italiani «tutte le prove» riguardo al fatto che il denaro ricevuto non proveniva da Berlusconi o da persone a lui legate.

Sorvola ovviamente sul fatto che altri insospettabili testimoni, il suo commercialista, il fiscalista e altri suoi clienti chiamati in causa, lo abbiano smentito finora su tutta la linea delle tardive ritrattazioni. Muto e sdegnoso con i giornali italiani, ieri l’avvocato inglese David Mills, più noto in patria come «Jowell’s husband», cioè marito del ministro della cultura britannica Tessa Jowell, è stato invece munifico con i quotidiani inglesi, rilasciando diverse dichiarazioni al Telegraph e all’Observer.

Alcune assai pesanti. In particolare quando accusa i pubblici ministeri milanesi Alfredo Robledo e Fabio De Pasquale di avergli estorto in pratica la confessione a verbale del 18 luglio del 2004, quando ammise la paternità della lettera al suo commercialista e spiegò che quei soldi erano stati un regalo per aver coperto gli affari di Berlusconi: «I due magistrati erano molto ostili, giocavano a fare il poliziotto buono e quello cattivo e a mettermi in bocca le parole. L’interrogatorio durò 10 ore. Loro erano molto, molto ostili.

Al termine di quelle dieci ore, dopo avermi fatto l’ennesima domanda io dissi loro: “Scrivete qualcosa e io lo firmo”». In altre parole, il verbale depositato agli atti venerdì scorso durante l’udienza preliminare per i fondi neri Mediaset, sarebbe ne più nè meno che un falso. Mossa azzardata quella di Mills, visto che durante l’interrogatorio era presente anche il suo legale, Filippo Cecconi che non risulta ebbe nulla da obbiettare alla conduzione del confronto. Per ora la procura tace. Si sa che i pubblici ministeri in questioni ieri sono andati a caccia dei giornali britannici e che oggi valuteranno insieme al procuratore capo Minale quali iniziative intraprendere.

Di certo Mills l’altro ieri era in gran forma quando ha deciso di passare al contrattacco mediatico: «Alcuni miei documenti privati sono stati intercettati e interpretati in maniera grossolana e maliziosa da persone che hanno motivo di farlo - ha dichiarato il legale all’Observer - Ma torniamo ai fatti: questi magistrati accusano Berlusconi di avermi corrotto. Devono dimostrare che mi ha dato del denaro e che io l’ho ricevuto. Loro snano per certo che il denaro non proveniva da nessuno che avesse a che fare con Berlusconi».

Sul punto, secondo le carte dell’inchiesta, Mills omette però di raccontare che quando, dopo aver confessato la tangente, si ripresentò in Procura con una memoria difensiva che ritrattava le precedenti dichiarazioni di quattro mesi prima («Mi sono inventato tutto»), affermò un paio di cose importanti. La prima: che quei 600 mila dollari gli erano arrivati dall’armatore napoletano Diego Attanasio in un periodo preciso, il 23 luglio 1997. La seconda: che da nessuna parte Mills e il suo legale scrissero che la precedente ammissione gli era stata estorta. Quanto alla prima affermazione, va rilevato che il giorno in cui Mills sostiene che Attanasio gli versò il denaro, tra l’altro solo “in gestione”, l’armatore si trovava in un carcere di Salerno per un’accusa di corruzione.

Di più. Non solo i magistrati hanno le carte che dimostrano come i soldi dati «in gestione» da Attanasio in realtà erano di Mills, il quale li usò per comprarsi una casa, ma lo stesso armatore, interrogato nel dicembre del 2005 sui suoi rapporti con Mills, lo smentisce completamente: «Francamente pensare di dare istruzioni a Mills dal carcere sarebbe stato, oltre che quasi impossibile, rischioso perché gli inquirenti di Salerno erano particolarmente interessati alle mie relazioni d’affari con lui.

In ogni caso escludo nella maniera più categorica di aver dato ordine alla mia banca di travasare quei soldi sulla banca CIM di Ginevra (indicato da Mills nel memoriale, ndr), banca che sento nominare in questo momento per la prima volta». Attanasio aggiunge di ricordare di aver lasciato a Mills una procura e dei fogli in bianco firmati: «...Era un avvocato affermato...»

lastampa.it

Ludwig
22-02-2006, 19.15.11
Proposta choc di Prodi:
«Confronto con le tre punte sulle reti Mediaset. Non chiedo la luna, mi diano una risposta. Sì alla sfida Tv, ma con Fede arbitro».

ROMA - Sì alla sfida televisiva con Silvio Berlusconi e le altre due punte della Cdl. Ma sulle reti Mediaset e con Emilio Fede arbitro. Con regole sul modello di quelle concordate per il duello Bush-Kerry negli Stati Uniti e a patto che «la controparte» rinunci alla conferenza stampa finale del presidente del Consiglio che la commissione di Vigilanza ha previsto sulle reti Rai.

È la proposta che Romano Prodi, dal suo sito, lancia al leader della Cdl. «Non mi sembra, francamente, di chiedere la luna - scrive Prodi concludendo un lungo articolo - Anzi, credo con questa proposta di avere concesso ai miei avversari il massimo di quanto potessi loro concedere anche ad evitare in via definitiva che si continui a dissertare sui motivi della mia assenza dal teleschermo. Attendo di conoscere il loro punto di vista».

Corriere della Sera

Flying Luka
22-02-2006, 21.02.52
Prodi: 2500 euro per ogni figlio

"Sostenere famiglie in difficoltà"

Il Professore sceglie Napoli per annunciare "una nuova stagione delle politiche sociali" con al centro la famiglia. Prodi , candidato premier dell'Unione, dal tir giallo tira fuori la proposta per un assegno di 2.500 euro per ogni bambino da 0 a 3 anni, con l'obiettivo di sostenere tutte le famiglie in difficolta', e un piano nazionale con la realizzazione di 3000 asili nido in tre anni per dare ospitalita' a circa 100 mila bambini.

"Una misura che, successivamente, sarà estesa, "compatibilmente con le esigenze di bilancio", fino alla maggiore eta'. Prodi sottolinea che si tratta di un "intervento strutturale che offre la certezza di un sostegno continuo anche a chi oggi non percepisce nessun aiuto e che sostituisce gli interventi spot e le una tantum adottati dal governo Berlusconi".

Questa misura comportera' una spesa aggiuntiva, rispetto gli oneri attuali di circa 800 milioni di euro per il primo anno, con un aumento di 270 milioni all'anno negli anni successivi. Prodi ha anche annunciato che l'Unione si impegnera' a realizzare nei primi tre anni 3mila asili nidi per dare risposte al diritto alla maternita' e a quello dei bimbi di crescere e di socializzare.



Sarebbe MOLTO interessante sapere DOVE pensa di prendere questi fondi.
Temo di sapere la risposta: Tasse, tasse e tasse ancora! :(

Fonte: http://www.tgcom.mediaset.it/politica/articoli/articolo297646.shtml

Robbi
22-02-2006, 21.27.28
:D
queste sono bufale elettorali :rolleyes: neanche tanto divertenti.

Per par condicio devo dire che anche dall'altra parte con la promessa dell'innalzamento della pensione minina a 800 euro, ci vanno leggeri :D considerato che i pensionati al minimo dovrebbero essere 4/5 milioni..i conti sono presto fatti!

altro che Svezia.. questo e' il paese dei balocchi!!
:D

Flying Luka
22-02-2006, 21.31.30
Sì ma il dramma è che ci sarà gente che ci crederà pure (e lo voterà)!
Poi, ponendo anche il caso che ciò avvenga, oltre a capire (se mai ci sarà dato di sapere) da dove verranno presi i capitali, sono quasi certo che il D.L. conterrà tanti di quei balzelli ed eccezioni che alla fine, su 1.000 potenziali famiglie aventi diritto o presunto tale, quelle che ne beneficeranno saranno 2 o 3. :(

nikzeno
22-02-2006, 22.25.15
Per fare una partita alla "Repubblica" occorre essere iscritti a una compagine politica:
ce ne son decine tra cui scegliere a seconda del colore (anche se ultimamente il nero va per la maggiore).
Una volta che si è in squadra - o in squadraccia - è importante aver le natiche al posto della faccia per riuscire a reggere la fase atletica, con più tensioni: la campagna acquisti, detta anche "le elezioni".
Caratteristica della "Repubblica" è di esser gioco a palla multipla, ma senza limiti di numero, volume o qualità di sorta: ognuno inventa le sue palle e poi le spara a propria volta.
E il pubblico pagante che finora è stato zitto decide chi tifare, esercitando un suo diritto, credendo a quelle palle che lo fanno più contento e premiandone l'autore con un posto in Parlamento.

Quando sei in cabina e giochi la schedina ricordati che sei colonna di un sistema.
Valuta un po' prima: rametto o bandierina? Scegli attentamente il tuo prossimo problema.

II Parlamento è uno stadio tutto pazzo: 2 curve a gradinate senza un vero campo in mezzo, rinchiuse in 2 palazzi in cui s'attizzano gli scazzi tra schiamazzi e rubamazzi, istituzionalizzando gli intrallazzi.
Si aprono le danze tra le squadre elette e parte il valzer delle alleanze, in cui vengono stretti tutti i gatti con i sorci, i cani con i porci, in quell'unico bestiario che dovrebbe governarci.
La maggioranza vince, il resto fa l'opposizione, un manipolo di eletti forma una delegazione, va dall'arbitro sul colle per prestare giuramento forgiando nuove palle da buttare in Parlamento.
'Ste palle - dette "leggi", per via del peso scarso - avuto un voto, un veto, un Vito ed un ricorso, galleggiano tra i banchi tutto quanto il santo giormo: da destra a sinistra a destra e poi ritorno.

Quando sei in cabina e giochi la schedina ricordati che sei colonna di un sistema.
Valuta un po' prima: rametto o bandierina? Scegli attentamente il tuo prossimo problema.

Nell' ultimo periodo il gioco è fatto statico, monotono, le palle son talmente enormi che manco rimbalzano, ma schiacciano le regole e all'arbitro che estrae un cartellino danno pure del daltonico: bazzecole, il peggio ha da succedere.
Stanno convincendo il pubblico a pagare senza scegliere, abbonandosi al satellite e restando tutti a casa, usando il nome di "Repubblica" per tutta un'altra cosa: uno sport che si gioca su una piazza da un balcone, dove uno urla qualcosa e tutti gli altri che ha ragione.
Brutta razza 'sti tizi che in terrazza dirigon con la mazza un gioco in cui s'ammazza chi non si sollazza!
Da un bel pezzo c'è st'andazzo e non prendetemi per pazzo se ipotizzo 'ste compromissioni storiche, ma qui nel nostro Stato il campionato vien giocato solamente da due squadre con le maglie identiche.

Quando sei in cabina e giochi la schedina ricordati che sei colonna di un sistema.
Valuta un po' prima: rametto o bandierina? Scegli attentamente il tuo prossimo problema.

;)

mariolino
22-02-2006, 22.47.32
Originariamente inviato da Flying Luka
Sì ma il dramma è che ci sarà gente che ci crederà pure (e lo voterà)!
Poi, ponendo anche il caso che ciò avvenga, oltre a capire (se mai ci sarà dato di sapere) da dove verranno presi i capitali, sono quasi certo che il D.L. conterrà tanti di quei balzelli ed eccezioni che alla fine, su 1.000 potenziali famiglie aventi diritto o presunto tale, quelle che ne beneficeranno saranno 2 o 3. :(

E il dramma di chi crede a Berlusconi dove lo metti? E il dramma ancora più grande è che lo voteranno.


Che è ancor più dramma, perchè quel che dice Prodi gli elettori del CS lo scremano.

Quel che dice Berlusconi gli elettori della CDL lo bevono tutto.

mariolino
22-02-2006, 22.53.27
Proposta choc di Prodi
«Sì alla sfida tv, ma con Fede arbitro»


Mipiacemipiacemipiace!!!!!!!!!



Troppo forte il prode Prodi!:jump:

mariolino
23-02-2006, 00.46.26
Visto che questa sera sono tutti davanti al dio pallone occupo brutalmente lo spazio e apro il tema :
come taroccare un sondaggio (http://www.unita.it/index.asp?SEZIONE_COD=HP&TOPIC_TIPO=&TOPIC_ID=47600) (ovvero il mitico sondaggio americano)

Domanda :
«Il capo del governo è riuscito ad aumentare i posti di lavoro. Malgrado questo lei sceglie di votare Prodi?».

Se rispondo si, che voterò Prodi confermo comunque che il capo del governo ha aumentato i posti di lavoro
Se rispondo no confermo ugualmente che il capo del governo ha aumentato i posti di lavoro

Domanda .
«C’è stato un visibile miglioramento della sanità nazionale e questo non la convince a votare Berlusconi?»

Se rispondo che questo non mi convince a votare Berlusconi confermo comunque che c'è stato un miglioramento nella sanità.
Se rispondo che mi convince confermo ugualmente che c'è stato un miglioramento nella sanità

Per cui risulta che il 100% degli intervistati ha approvato l'operato di Berlusconi

mariolino
23-02-2006, 00.51.32
Basta altrimenti mi bastonano.

Robbi
23-02-2006, 10.56.53
la Cassazione ha ammesso il Referendum confermativo sulla proposta di modifica alla Costituzione recentemente emendata dal Parlamento.

Riporto la notizia per sottolineare che contrariamente ai normali referendum abrogativi, per il referendum Costituzionale NON si applica la norma del quorum del 50% + 1 degli aventi diritto.

Per cui occhio a chi e' intenzionato a NON andare a votare per inficiarne il risultato!
:)

infinitopiuuno
23-02-2006, 11.59.08
Se il sondaggio è stato veramente fatto così...fa pena!

Servirebbbero delle fonti più attendibili:devil:

mariolino
24-02-2006, 01.08.46
Originariamente inviato da robbi
la Cassazione ha ammesso il Referendum confermativo sulla proposta di modifica alla Costituzione recentemente emendata dal Parlamento.

Riporto la notizia per sottolineare che contrariamente ai normali referendum abrogativi, per il referendum Costituzionale NON si applica la norma del quorum del 50% + 1 degli aventi diritto.

Per cui occhio a chi e' intenzionato a NON andare a votare per inficiarne il risultato!
:)

Me ne frega niente.
Io a votare normalmente non ci vado, ma a dire il mio no a codesto obbrobrio mi ci metterò invece in coda per essere il primo.
E lo avrei fatto anche per la "cosa" fatta dal precedente governo, ma allora nessuno ha avuto le palle per raccogliere le firme.

Sono stati due atti mostruosi che hanno completamente snaturato la Costituzione, considerata internazionalmente una delle migliori al mondo.

Se non la migliore.



Aveva un solo difetto. Non è mai stata appplicata integralmente.

A nessun partito è mai convenuto applicarla e, quindi, se ne sono ben guardati dal farlo.

mariolino
24-02-2006, 01.18.43
Originariamente inviato da infinitopiuuno
Se il sondaggio è stato veramente fatto così...fa pena!

Servirebbbero delle fonti più attendibili:devil:

Al Silvio non servono fonti attendibili (direi che le rifugge)

A lui servono fonti "potabili" per chi beve tutto quel che dice.

:inn:

Robbi
24-02-2006, 09.00.16
Originariamente inviato da mariolino


Me ne frega niente.
Io a votare normalmente non ci vado, ma a dire il mio no a codesto obbrobrio mi ci metterò invece in coda per essere il primo.


mariolino, ho capito che a votare il referendum ci vai :) allora perche' esordisci con un "mi frega niente"??

Sul fatto che la nostra attuale Costituzione sia una delle migliori al mondo e' assolutamente vero, in un post di qualche mese fa ho anche espresso cio' che penso a tale proposito!

infinitopiuuno
24-02-2006, 09.56.43
Originariamente inviato da mariolino




A lui servono fonti "potabili" per chi beve tutto quel che dice.



Questo è un errore che commetto pure io e cioè pensare che l'"avversario" politico pensi esattamente quello che il partito o l'uomo di spicco di questo, pensa e dice.

Credi che io mi beva tutto quello che dice Berlusconi? Credi che non sappia che sia "sceso in campo" per difendere i suoi interessi(e non andare in galera) oltre che per governare?

Datemi un CS credibile e lo voto.

Flying Luka
24-02-2006, 10.04.32
Originariamente inviato da infinitopiuuno



Datemi un CS credibile e lo voto.

Ti consiglio allora di farti devoto a Santa Rita da Cascia: l'avvocata dei casi impossibili! :rolleyes:

The_Prof
24-02-2006, 10.34.03
Originariamente inviato da infinitopiuuno
Datemi un CS credibile e lo voto.

Devi avere pazienza, e soprattutto sperare che il CS vinca le elezioni.

Ciao :)

infinitopiuuno
24-02-2006, 10.43.32
Originariamente inviato da The_Prof


Devi avere pazienza, e soprattutto sperare che il CS vinca le elezioni.

Ciao :)

Eh sì ma l'unico che mi piace è Fassino. Prodi mi sembra un vecchio democristiano e tutto sommato non mi dispiace, solo che non governerà lui o meglio sarà supercondizionato dal PRC che mi sembra poco disponibile ad accordarsi con gli altri...e questo lo sapete bene birbantelli:D :D :D

Ghandalf
24-02-2006, 10.45.57
Prodi a me ricorda un prete...nei modi e nell'aspetto...per tale ragione di lui diffido!..:D

Giaky
24-02-2006, 11.17.18
Originariamente inviato da The_Prof


Devi avere pazienza, e soprattutto sperare che il CS vinca le elezioni.

Ciao :)


Si, cosi poi quella faccia diventa da così :) a così :mad:

Robbi
24-02-2006, 11.22.21
Originariamente inviato da infinitopiuuno


Prodi mi sembra un vecchio democristiano


Prodi E' un vecchio democristiano ;)

Ghandalf
24-02-2006, 11.26.54
Originariamente inviato da robbi



Prodi E' un vecchio democristiano ;)

I democristiani si sono spalmati trasversalmente in tutto il parlamento...sono una persecuzione...solo il tempo ce ne libererà! ;)

Flying Luka
24-02-2006, 11.28.23
Originariamente inviato da robbi



Prodi E' un vecchio democristiano ;)

Non si scrivono queste cose robbi.

Vuoi farti lapidare (all'islamic style) dai politically correct per un'affermazione del genere?!?!? :eek: :eek: :eek:

Robbi
24-02-2006, 11.29.58
Originariamente inviato da Ghandalf


I democristiani si sono spalmati trasversalmente in tutto il parlamento...sono una persecuzione...solo il tempo ce ne libererà! ;)

Certo che se sono tutti longevi come Andreotti o Scalfaro, giusto per fare 2 nomi.. stiamo freschi :p
:D

Robbi
24-02-2006, 11.30.58
Originariamente inviato da Flying Luka


Non si scrivono queste cose robbi.

Vuoi farti lapidare (all'islamic style) dai politically correct per un'affermazione del genere?!?!? :eek: :eek: :eek:

ebbene si! sono pronto... fatevi sotto! :devil:
vendero' cara la pelle

:D

Giaky
24-02-2006, 11.34.06
Comunque, cercate di guardare la situazione come sta e come è stata in modo ogettivo: che cosa ha dovuto affrontare il governo Berlusconi?

Prima di tutto l'Euro, che di certo non era stato deciso da un governo di CD, e tutte le speculazioni che ad esse sono duvute.

Dopodichè, l'11 settembre: voi pensate che se ci fosse stato il CS al governo, l'Italia non sarebbe andata in Iraq? Fantapolitica!

Il momento di crisi di tutta l'economia, a livello mondiale, con l'arrivo della Cina a scombussolare la globalizzazione del commercio..

Signori, non crediate che sia stato facile governare in una simile situazione! E l'opposizione per caso ha dato una SOLA buona idea? Nooo, sempre pronti a criticare :rolleyes: ..

Anche se di fatto risulta marginale, il governo B. risulta ad oggi il più longevo della storia della Rep. Italiana.. anche con il reimpasto dell'aprile scorso..


Vabbé, vedremo alle elezioni, cosa decideremo, POVERI italioti.. :rolleyes:

infinitopiuuno
24-02-2006, 13.32.04
Che casino con i 256 simboli da crocettare il 9 aprile:(

infinitopiuuno
24-02-2006, 13.34.36
A me Andreotti piace:)..adesso posso dirlo perchè non può più far danni:D e cmq è migliore di tanti nuovi della politica...ed anche vecchi:p

Brunok
24-02-2006, 14.27.36
Originariamente inviato da Giaky
Comunque, cercate di guardare la situazione come sta e come è stata in modo ogettivo: che cosa ha dovuto affrontare il governo Berlusconi?

Prima di tutto l'Euro, che di certo non era stato deciso da un governo di CD, e tutte le speculazioni che ad esse sono duvute.

Dopodichè, l'11 settembre: voi pensate che se ci fosse stato il CS al governo, l'Italia non sarebbe andata in Iraq? Fantapolitica!

Il momento di crisi di tutta l'economia, a livello mondiale, con l'arrivo della Cina a scombussolare la globalizzazione del commercio..

Signori, non crediate che sia stato facile governare in una simile situazione! E l'opposizione per caso ha dato una SOLA buona idea? Nooo, sempre pronti a criticare :rolleyes: ..

Anche se di fatto risulta marginale, il governo B. risulta ad oggi il più longevo della storia della Rep. Italiana.. anche con il reimpasto dell'aprile scorso..


Vabbé, vedremo alle elezioni, cosa decideremo, POVERI italioti.. :rolleyes:


(Y)(Y)(Y)

Brunok
24-02-2006, 14.31.16
Originariamente inviato da Nothatkind
ROMA - L'ex ministro Roberto Calderoli è indagato dalla Procura di Roma per l'ipotesi di reato di vilipendio alla confessione religiosa.

L’Associazione Vittime del Terrorismo: sono responsabili di “istigazione di comportamenti delittuosi”
Rizzo e Diliberto denunciati per gli slogan anti-italiani


Roma - L’ormai ex ministro delle Riforme Roberto Calderoli non sarà il solo a dover rendere conto alla giustizia delle proprie iniziative politiche. L’Associazione Vittime del Terrorismo ha infatti deciso di sporgere una denuncia formale nei confronti di Oliviero Diliberto e di Marco Rizzo in relazione “all’esposizione di striscioni inneggianti al terrorismo iracheno” durante la manifestazione indetta sabato scorso a Roma dal Partito dei Comunisti Italiani a sostegno della causa palestinese. La denuncia, presentata ieri dal presidente delle “Forze Cristiane per le Vittime del Terrorismo” Bruno Berardi e dai due legali Luciano e Annunziato Randazzo fa anche accenno ai “ripetuti ed ossessivi slogan” con cui i 19 caduti di Nassiryia sono stati ricordati “non certamente come martiri del terrorismo omicida ma come degni depositari di un interesse imperialistico e colonialistico e come tali giusti obiettivi del terrorismo”. Tali affermazioni, si sostiene nelle denuncia, costituiscono “una forma di incitamento a commettere attentati contro appartenenti alle Forze Armate italiane” e ciò in palese violazione “delle disposizioni normative recentemente introdotte in tema di terrorismo internazionale”. “Il dato più grave e veramente inconcepibile”, per Berardi, è tuttavia rappresentato dalla presenza in prima fila degli onorevoli Oliviero Diliberto e Marco Rizzo. «Le violazioni specifiche dei reati ipotizzabili nella fattispecie sono a tutela dell’interesse pubblico con l’aggravante specifica del reato di istigazione. Appare pertanto grave - si legge nel documento - il reato contro la pietas dei defunti allorché questi ultimi rappresentano l’onore italiano e sono stati anche insigniti della medaglia al valore». Sulla scorta di queste considerazioni Berardi chiede “che si proceda penalmente nei confronti di Diliberto, di Rizzo e di tutti coloro che, in concorso, abbiano commesso i reati di cui agli articoli 290, 291 e 292 del Codice Penale (vilipendio delle istituzioni costituzionali e delle Forze Armate, vilipendio alla nazione italiana e vilipendio nei confronti di emblemi dello Stato italiano)”. A costoro viene inoltre contestata “la violazione dell’articolo 302 per l’istigazione di comportamenti delittuosi e dell’articolo 724 per aver organizzato una manifestazione oltraggiosa verso i defunti”.
Come già accennato nelle argomentazioni, l’Associazione Vittime del Terrorismo chiede infine che si proceda penalmente anche per la violazione delle norme specifiche in tema di terrorismo e che vengano acquisiti i filmati relativi alla manifestazione di sabato.

nikzeno
24-02-2006, 14.33.29
Originariamente inviato da Brunok


L’Associazione Vittime del Terrorismo: sono responsabili di “istigazione di comportamenti delittuosi”
Rizzo e Diliberto denunciati per gli slogan anti-italiani

(Y)

Brunok
24-02-2006, 14.45.03
Originariamente inviato da mariolino
Visto che questa sera sono tutti davanti al dio pallone occupo brutalmente lo spazio e apro il tema :
come taroccare un sondaggio (http://www.unita.it/index.asp?SEZIONE_COD=HP&TOPIC_TIPO=&TOPIC_ID=47600) (ovvero il mitico sondaggio americano)




visto che la fonte è l'Unità non cè dubbio che abbiano taroccato... e raccontato l'ennesima balla!

mariolino
24-02-2006, 22.36.03
Originariamente inviato da Brunok
visto che la fonte è l'Unità non cè dubbio che abbiano taroccato... e raccontato l'ennesima balla!


Visto che per contestare una notizia di pubblico dominio, riportata anche in Tv e facilmente controllabile sui tabulati della società non hai trovato un miglior argomento bisogna proprio dire che a destra non ci sono argomenti.


Soddisfacente considerazione! Ottima dire. Sono fiero di me!


Ora, infatti, senza inutili e costosissimi sondaggi posso asserire con matematica certezza che destra e sinistra sono pari.:D

Giaky
24-02-2006, 22.42.09
Mariolino, perchè invece di replicare a post chiaramente ironici e satiri, non rispondi, magari ARGOMENTANDO ciò che dici a post tipo questo (NON per autolodarmi, ma solo per cercare di ragionare)?

Originariamente inviato da Giaky
Comunque, cercate di guardare la situazione come sta e come è stata in modo ogettivo: che cosa ha dovuto affrontare il governo Berlusconi?

Prima di tutto l'Euro, che di certo non era stato deciso da un governo di CD, e tutte le speculazioni che ad esse sono duvute.

Dopodichè, l'11 settembre: voi pensate che se ci fosse stato il CS al governo, l'Italia non sarebbe andata in Iraq? Fantapolitica!

Il momento di crisi di tutta l'economia, a livello mondiale, con l'arrivo della Cina a scombussolare la globalizzazione del commercio..

Signori, non crediate che sia stato facile governare in una simile situazione! E l'opposizione per caso ha dato una SOLA buona idea? Nooo, sempre pronti a criticare :rolleyes: ..

Anche se di fatto risulta marginale, il governo B. risulta ad oggi il più longevo della storia della Rep. Italiana.. anche con il reimpasto dell'aprile scorso..


Vabbé, vedremo alle elezioni, cosa decideremo, POVERI italioti.. :rolleyes:

mariolino
24-02-2006, 22.54.52
Originariamente inviato da infinitopiuuno


Questo è un errore che commetto pure io e cioè pensare che l'"avversario" politico pensi esattamente quello che il partito o l'uomo di spicco di questo, pensa e dice.

Credi che io mi beva tutto quello che dice Berlusconi? Credi che non sappia che sia "sceso in campo" per difendere i suoi interessi(e non andare in galera) oltre che per governare?

Datemi un CS credibile e lo voto.

Quante volte devo ripetere che io non ho avversari politici?:mad:

Mi provocano solo una strana impressione tutti quei (non so come definirli) che in una convention, che mi ricorda tanto quelle delle vendite piramidali, acclamano Silvio Silvio con lo sguardo vacuo e vuoto, ebete direi.
Si sentono liberatori del paese dal comunismo e non si rendono conto di far parte della più stalinista delle organizzazioni politiche.
Ove il culto della personalità è spinto ai massimi eccessi, ove non è permesso votare per i quadri del partito, ove "qui comando io e basta", ecc.

E che tu non "beva" posso anche crederlo. Ma allora perchè cavolo voti per uno che ha fatto solo ed esclusivamente leggi a suo favore, leggi che per di più hanno favorito in modo indegno la mafia e la grande delimnquenza internazionale? Una per tutte, l'indegno provvedmento relativo al rientro dei capitali dall'estero senza domande. Miliardi e miliardi di proventi derivati dalla droga, dalla prostituzione, da traffici illeciti portati in banca, depositati e lavati senza alcuna giustificazione sulla loro provenienza.
Un regalo orrendo.



Cosa avrà poi fatto di buono lo chiedo da anni ai suoi estimatori, ma nessuno è mai riuscito a spiegarmelo. Buono in senoo grande, come il dannoso ovviamente.



Neppure quelli di sinistra, a dire il vero, sanno spiegarmi cosa hanno fatto di buono loro, visto che, a mio parere, l'unica cose decente che avrebbero potuto fare era bloccare Berlusconi ed in 5 anni non ci sono riusciti.



Ma poi perchè mi scaldo tanto? Siete voi che andate a votare, mica io!






Disclaimer:prima di farmi sgridare chiarisco che il "voi" è un pluralis generalis che si riferisce agli italiani tutti.

Giaky
24-02-2006, 23.01.02
Originariamente inviato da mariolino
Ma poi perchè mi scaldo tanto? Siete voi che andate a votare, mica io!


Mariolino, scusa, ma tu di dove sei?

mariolino
24-02-2006, 23.23.07
Originariamente inviato da Giaky
Mariolino, perchè invece di replicare a post chiaramente ironici e satiri, non rispondi, magari ARGOMENTANDO ciò che dici a post tipo questo (NON per autolodarmi, ma solo per cercare di ragionare)?


Prima di tutto l'Euro, che di certo non era stato deciso da un governo di CD, e tutte le speculazioni che ad esse sono duvute.

L'euro non l'ha deciso il governo CD ma il governo CD aveva il dovere e l'obbligo di controllare affinchè non avvenissero speculazioni. Non è stato fatto, e a mio parere non è stato fatto per permettere a chi doveva speculare di farlo. In Francia , ho davanti a me una fattura del 7 febbraio, è ancora riportato l'importo in FF.



Dopodichè, l'11 settembre: voi pensate che se ci fosse stato il CS al governo, l'Italia non sarebbe andata in Iraq? Fantapolitica!


Non faccio la storia con i se, non serve a niente; posso solo dirti qual'è la mia posizione: non sono d'accordo con l'aggressione all'Irak come non lo sono stato con quella alla Jugoslavia.




Il momento di crisi di tutta l'economia, a livello mondiale, con l'arrivo della Cina a scombussolare la globalizzazione del commercio..

Un signore notoriamente favorevole alla globalizzazione (non so se per convinzione personale e per servilismo nei confronti del suo amico) non può poi venirmi a piangere sulla spalla per la Cina


Signori, non crediate che sia stato facile governare in una simile situazione! E l'opposizione per caso ha dato una SOLA buona idea? Nooo, sempre pronti a criticare


Governare non è mai stato facile per nessuno in nessun momento della storia.
Inondare il Paese di piagnistei per trovare scuse alla prorpia incapacità di reagire è semplicemente infantile. I bambini dell'asilo sono più seri.
Per quanto riguarda le idee del CS mi sono espresso poco più sopra.


Anche se di fatto risulta marginale, il governo B. risulta ad oggi il più longevo della storia della Rep. Italiana.. anche con il reimpasto dell'aprile scorso..


Lasciamo perdere la longevità.
Esistono i vecchi saggi ma esistono anche i vecchi rimbambiti.






Ti ringrazio di non aver tirato in ballo anche le torri perchè "NON per lodarti, ma solo per cercare di ragionare" mi è già venuto il mal di testa.





Per favore non non cercate più di farmi ragionare, vi prego!http://www.u2star.com/forum/html/emoticons/worthy.gif

mariolino
24-02-2006, 23.28.22
Originariamente inviato da Giaky


Mariolino, scusa, ma tu di dove sei?


Di pura razza piemontese.

mariolino
24-02-2006, 23.44.14
Originariamente inviato da Giaky
Mariolino, perchè invece di replicare a post chiaramente ironici e satiri,


E proprio per farti contento affinchè tu non possa piu dire che mi limito a replicare a post satiri ne posto uno io di post satiro:p


http://img506.imageshack.us/img506/9523/big055ek.jpg

-------------------------------------------


Ahhhhhhhh [sospiro di sollievo] sono di nuovo mariolino!!
:jump: :jump: :jump: :jump: :jump:

mariolino
24-02-2006, 23.45.27
sbagliato

infinitopiuuno
25-02-2006, 00.04.40
Forse non voterai ma hai una visione sinistrorsa nel senso che spesso attacchi il CD e poco il CS, diciamo.....

Per le convention di Berlusconi sono d'accordo con te...sanno di vendite multilevel e comunque parla solo lui come al solito.

Perchè lo voto? Io non so se voterò FI, AN o la Lega, ancora non lo so ma di là non sono uniti o d'accordo su niente, credimi e non vedo l'ora di vedere il CS salire al potere e discutere sulla Tav per esempio o sulle opere pubbliche da fare(non al sud che c'è la Mafia!).
Su discorsetti come l'amnistia e l'indulto o sul voto agli immigrati(su questo sembra siano d'accordo).

Sul rientro dei capitali dall'estero...cosa dire, a parte il guadagno per l'Erario,se rimanevano in Svizzera erano più sicuri dato che poi molti hanno potuto investire in borsa e perdere moltissimi soldi con Parmalat e Argentinas bonds.

Pensavo votassi a sinistra...con te allora non c'è gusto a parlare:D

mariolino
25-02-2006, 01.17.49
Originariamente inviato da infinitopiuuno
Forse non voterai ma hai una visione sinistrorsa nel senso che spesso attacchi il CD e poco il CS, diciamo.....

E' il tragico destino di chi è al potere.
E con chi mi potrei diveetirmi a fare il criticone.
Chi il potere non l'ha non puo fare leggi da criticare.
Le leggi ignobili, in questi 5 anni, le ha fatte il Berlusconi.
Poi vedremo, dopo le elezioni, con chi mi divertirò.

Originariamente inviato da infinitopiuuno
Sul rientro dei capitali dall'estero...cosa dire, a parte il guadagno per l'Erario,se rimanevano in Svizzera erano più sicuri dato che poi molti hanno potuto investire in borsa e perdere moltissimi soldi con Parmalat e Argentinas bonds.

I soldi puliti sono rimasti dove erano.
Pochi in Svizzera (ormai li ce li metono solo i pensionati al minimo:D) il più in quelle isolette del Pacifico dove erano e dove sono rimasti. E comunque sia non è che con la percentuale applicata l'erarioci abbia poi guadagnato un gra chè.

Originariamente inviato da infinitopiuuno
Pensavo votassi a sinistra...con te allora non c'è gusto a parlare:D

Come potrei votare a sinistra?

Impossibile, io sono comunista.
:o

mariolino
25-02-2006, 01.29.40
Originariamente inviato da robbi


mariolino, ho capito che a votare il referendum ci vai :) allora perche' esordisci con un "mi frega niente"??

Sul fatto che la nostra attuale Costituzione sia una delle migliori al mondo e' assolutamente vero, in un post di qualche mese fa ho anche espresso cio' che penso a tale proposito!

Me ne frega niente di costoro:
Per cui occhio a chi e' intenzionato a NON andare a votare per inficiarne il risultato!

Anzi non glie lo dico. Meno gente va a votare più possibilità ci sono che i fogli su cui hanno scritto codesto obbrobrio vadano a finire appesi nel posto più acconcio. Sperando si tratti di carta morbida. Sino ad ora, dal raggiungimento della maggiore età, sono entrato in un seggio elettorale una sola volta,per votare a favore dell'abolizione della caccia.
Ora ci entrerò per la seconda volta.

Sarà mica una cosa da Guinnes?:cool:

Gigi75
25-02-2006, 01.33.11
NOn ho ancora deciso se è meglio disertare sperando nel quorum non raggiunto o far vincere il no.

E' troppo importante però. davvero lo scatascio dell'Italia.

Ci penserò.. leggendo anche un po' di previsioni..non può e non deve passare! :rolleyes:

Dav82
25-02-2006, 01.52.42
Originariamente inviato da Gigi75
NOn ho ancora deciso se è meglio disertare sperando nel quorum non raggiunto o far vincere il no.


Il referendum costituzionale non prevede il superamento di un quorum ;) Ergo... ti conviene votare no :)

Gigi75
25-02-2006, 01.55.16
Originariamente inviato da Dav82



Il referendum costituzionale non prevede il superamento di un quorum ;) Ergo... ti conviene votare no :)

azz.. e c'hai ragione!Non c'avevo pensato! :rolleyes:

Bene.. enigma risolto :p

Dav82
25-02-2006, 01.57.01
Originariamente inviato da Gigi75

azz.. e c'hai ragione!Non c'avevo pensato! :rolleyes:

Ma che avvocato sei? :p :p


:inn:

Gigi75
25-02-2006, 01.58.51
Originariamente inviato da Dav82


Ma che avvocato sei? :p :p


:inn:

Diritto costituzionale dato a febbraio 1996..e quando mai è capitato un referedum costituzionale :p

Magari le migliaia di cose teoriche che ho studiato mi fossero servite a qualcosa...o che avessi studiato le migliaia che poi mi sono servite..

.. problema comune a tutte le università :rolleyes: :)

Robbi
25-02-2006, 12.28.46
Originariamente inviato da Gigi75
NOn ho ancora deciso se è meglio disertare sperando nel quorum non raggiunto o far vincere il no.



E si che l'ho scritto grande che non c'e' il quorum! :D


Originariamente inviato da Gigi75


quando mai è capitato un referedum costituzionale :p




cmq Gigi un referendum costituzionale c'e' stato nella storia repubblicana nel 2001 per la modifica del titolo V della Costituzione

;)

Robbi
25-02-2006, 12.37.26
Originariamente inviato da mariolino


Anzi non glie lo dico. Meno gente va a votare più possibilità ci sono che i fogli su cui hanno scritto codesto obbrobrio vadano a finire appesi nel posto più acconcio.

E invece e' proprio questo l'errore.
Di norma la gente che non va a votare e' perche' non gli frega nulla del tema proposto, avvantaggiando di fatto chi invece vuole quel tipo di riforma. QUI' IL QUORUM NON C'E'!
Se fossi in te... farei esattamente il contrario per raggiungere lo scopo che ti prefiggi, ovverro appendere la riforma nei cessi delle stazioni, di ai tuoi amici di andare a votAre NO!

mariolino
25-02-2006, 22.19.16
Oggi il signor Berlusconi ha occupato per quasi tutto il pomeriggio gli schermi della sua rete4 inanellando la sua solita cantilena di piagnistei e menzogne.
Avvolto dall'entusiasmo di una selezionata claque, munita di tutti i più classici strumenti da congresso stalinista, ha magnificato i disastri commessi dal suo malgoverno, a partire dalla imbecille riforma scolastica via via sino all'obbrobriosa modifica della costituzione.
Ora aspetto di vedere se sarà concesso lo stesso tempo, nello stesso orario, anche al signor Prodi affinchè possa raccontarci le sue di storie.
Conformemente alla legge sulla par condicio: a tot palle devono corrispondere tot palle.
Lo stesso tempo nello stesso orario.

Oppure se con la sua consueta arroganza dimostrerà ancora una volta il suo disprezzo per le leggi che regolano la vita di questo paese. Una legge può essere gradita o non gradita, ma sino a quando è in vigore, va rispettata. Anche dal signor Berlusconi.

Brunok
26-02-2006, 00.27.42
Originariamente inviato da mariolino
Oggi il signor Berlusconi ha occupato per quasi tutto il pomeriggio gli schermi della sua rete4 inanellando la sua solita cantilena di piagnistei e menzogne.
Avvolto dall'entusiasmo di una selezionata claque, munita di tutti i più classici strumenti da congresso stalinista, ha magnificato i disastri commessi dal suo malgoverno, a partire dalla imbecille riforma scolastica via via sino all'obbrobriosa modifica della costituzione.
Ora aspetto di vedere se sarà concesso lo stesso tempo, nello stesso orario, anche al signor Prodi affinchè possa raccontarci le sue di storie.
Conformemente alla legge sulla par condicio: a tot palle devono corrispondere tot palle.
Lo stesso tempo nello stesso orario.

Oppure se con la sua consueta arroganza dimostrerà ancora una volta il suo disprezzo per le leggi che regolano la vita di questo paese. Una legge può essere gradita o non gradita, ma sino a quando è in vigore, va rispettata. Anche dal signor Berlusconi.


definire Berlusconi stalinista è veramente il colmo visto che proprio a Stalin si ispira invece una buona fetta della parte opposta.... stai confondendo mi sa...

sul resto guarda manco ti rispondo perchè non merita nemmeno perder tempo in una risposta visto il solito muro di gomma.....

mariolino
26-02-2006, 00.54.10
Non ho detto che è stalinista; non l'ho mai detto. Ho solo detto e lo ripeto che l'organizzazione di FI richiama in maniera inoppugnabile quella del PCUS ai tempi di Stalin, a partire dall'esasperato culto della personalità alla assoluta e totale assenza di consultazioni democratiche all'interno del partito.

Che poi tu salti su con il "il resto non merita una risposta" mi fa sorgere il dubbio che tu la risposa non l'abbia.

Altrimenti avresti potuto soddisfare la mia curiosità rispondendo alla semplice domanda che ho posto : quando rete4 mi farà assistere all'esibizione di Prodi (stesso orario, stesso tempo)?

Abbiamo sempre avuto Gianni e Pinotto, Totò e Peppino, Rick e Gian, Crick e Crock, ecc.
Cosa me ne faccio solo di Berlusconi? Ormai non mi diverte più. Mi sembra tanto uno i quei comici stantii e superati che si trascnano in Galleria elemosinando una improbabile scrittura somministrando agli annoiati presenti vecchie barzellette che ormai nessuna ascolta più.

Ma è evidente che forse è una risposta che non mi puoi dare ed allora è più facile defilarsi rifugiandosi nel vecchio "non sei degno di me"

Cosa vuoi che ti dica, mi terrò la mia curiosità.
E'l'unica che mi rimane; l'altra, chivincerà le elezioni, l'ho già soddisfatta. Vincerà quasi certamente Berlusconi, magari di poco, ma vincerà. Vincerà perchè il popolo si farà infinocchiare ancora una volta. Ma il popolo è li apposta, per farsi infinocchiare. Da secoli.

cin cin (D)

Gigi75
26-02-2006, 02.12.26
http://www.repubblica.it/2005/l/gallerie/manifesti/fotolettori1/esterne131717271402152043_big.jpg


Che soggetto! :D

Dav82
26-02-2006, 02.29.29
E vabbè :D :D :D


(pure uno del mio paese ha sto cognome... si pronuncia con l'accento sulla "i" :p)

Brunok
26-02-2006, 14.33.36
Originariamente inviato da mariolino
Non ho detto che è stalinista; non l'ho mai detto. Ho solo detto e lo ripeto che l'organizzazione di FI richiama in maniera inoppugnabile quella del PCUS ai tempi di Stalin, a partire dall'esasperato culto della personalità alla assoluta e totale assenza di consultazioni democratiche all'interno del partito.

Che poi tu salti su con il "il resto non merita una risposta" mi fa sorgere il dubbio che tu la risposa non l'abbia.

Altrimenti avresti potuto soddisfare la mia curiosità rispondendo alla semplice domanda che ho posto : quando rete4 mi farà assistere all'esibizione di Prodi (stesso orario, stesso tempo)?

Abbiamo sempre avuto Gianni e Pinotto, Totò e Peppino, Rick e Gian, Crick e Crock, ecc.
Cosa me ne faccio solo di Berlusconi? Ormai non mi diverte più. Mi sembra tanto uno i quei comici stantii e superati che si trascnano in Galleria elemosinando una improbabile scrittura somministrando agli annoiati presenti vecchie barzellette che ormai nessuna ascolta più.

Ma è evidente che forse è una risposta che non mi puoi dare ed allora è più facile defilarsi rifugiandosi nel vecchio "non sei degno di me"

Cosa vuoi che ti dica, mi terrò la mia curiosità.
E'l'unica che mi rimane; l'altra, chivincerà le elezioni, l'ho già soddisfatta. Vincerà quasi certamente Berlusconi, magari di poco, ma vincerà. Vincerà perchè il popolo si farà infinocchiare ancora una volta. Ma il popolo è li apposta, per farsi infinocchiare. Da secoli.

cin cin (D)



non ti preoccupare che la risposta ce l'ho
ma ho deciso di non dar più troppa corda a sto 3d perchè ormai è un loop costante (comunque stavolta te la dico: ogni giorno rete4 da spazio alternativamente ad uno dei candidati per un confronto virtuale a distanza mandando in onda discorsi convention etc)

in quanto a FI paragonala pure a chi vuoi ma non certo al PCUS di Stalin come ti ho già detto sono ben altre le forze che hanno ancora dentro i seguaci di quel criminale...

gli italiani che si fanno infinocchiare facilmente son quelli della sponda prodiana perchè francamente un personaggio così sarebbe davvero una cosa molto grave che possa prendere le redini del paese per mandarlo ancora una volta allo sfacello come già fece burattinato dai suoi tristi soci...

Berlusconi non è certo perfetto ma di fronte a Prodi diventa automaticamente nettamente superiore sotto ogni profilo...

magari non vincerà forse si mi auguro lo faccia non perchè sia il migliore ma perchè in sto marasma è senz'altro il meno peggio...

(B)

real7
26-02-2006, 16.03.39
Originariamente inviato da Brunok

Berlusconi non è certo perfetto ma di fronte a Prodi diventa automaticamente nettamente superiore sotto ogni profilo...

magari non vincerà forse si mi auguro lo faccia non perchè sia il migliore ma perchè in sto marasma è senz'altro il meno peggio...

(B)
non c'è niente da aggiungere
(Y) (Y) (Y)

Nothatkind
26-02-2006, 16.13.22
Milano, 26 Febbraio 2006 - Parigi annuncia la fusione tra Gas de France e Suez e blinda l’industria energetica d’Oltralpe contro il possibile assalto dell’Enel.

Allarmata la replica del nostro ministro dell’economia Giulio Tremonti: «La corsa degli Stati europei a costruire barriere protettive va fermata, siamo ancora in tempo. Se si va avanti così si rischiano gli effetti dell’agosto 1914. Nessuno voleva la guerra ma la guerra avvenne».

L’arrocco del governo transalpino è stato ufficializzato ieri dal primo ministro Dominique de Villepin, dopo un summit con il ministro delle finanze Breton e i capi delle due società energetiche, Jean Francois Cirelli per Gaz de France e Gerard Mestrallet, presidente di Suez.

Il board di Suez aveva già dato il suo pieno appoggio ad una alleanza con la compagnia Gaz de France, controllata per l’80% dallo stato francese. Le modalità della fusione verranno esaminate nelle prossime ore dai cda delle due società e i dettagli del piano saranno illustrati al mercato domani.

«L’indipendenza delle forniture elettriche è di importanza strategica per noi e la fusione tra Gas de France e Suez appare oggi la via più appropriata» ha commentato De Villepin. «L’obiettivo è di di creare uno dei primi gruppi mondiali».

Sarà un gigante dell’energia, dell’acqua e dei servizi ambientali con oltre 64 miliardi di fatturato, 200 mila dipendenti e 215 milioni di clienti in dieci paesi. A sostegno dell’alleanza di Suez- Electrabel con Gaz de France si è schierato anche il governo del Belgio.

La fusione annunciata rappresenta una accelerazione in chiave difensiva nel «grande poker europeo dell’energia», con il risultato di esasperare le relazioni in tema di concorrenza e di libero mercato e con il ritorno ai monopoli, come avverte Loyola de Palacio, vicepresidente della Commissione Europea.

Il ministro Tremonti non nasconde una forte preoccupazione di fronte al ritorno a logiche protezionistiche: « Nessuno vuole il blocco del mercato europeo ma se uno Stato fa un ultimatum, un altro Stato fa una legge e un altro ancora un’altra legge, allora il rischio c’è».

Critico anche il responsabile economico dei Ds, Pierluigi Bersani: «Il processo di consolidamento del mercato energetico europeo — ha detto — non sta avvenendo ad armi pari».

La clamorosa mossa di Parigi giunge alla vigilia dell’incontro italo-francese al quale era prevista la partecipazione del ministro Claudio Scajola ma ieri il ministero ne ha annunciato l’annullamento. «La Francia ha violato gli accordi con l'Italia» commenta Mario Valducci, sottosegretario con delega all’Energia. « Spero che l'Europa intervenga impedendo una concentarzione così rilevante in settori strategici».

E l'Italia? Ci sarà una reazione a una mossa che si configura come un vero e proprio schiaffo al nostro paese? «Più che il governo italiano è l'Europa che deve far sentire la sua voce. Verrebbe voglia di ripristinare il blocco anti-Edf per impedire la conquista di Edison».


E poi ci si domanda perchè tra Francia e Italia ci si detesti nemmeno troppo cordialmente.

nikzeno
26-02-2006, 16.22.53
Originariamente inviato da magicwizard

non c'è niente da aggiungere
(Y) (Y) (Y)
Ci sarebbe una cosa da aggiungere, in verità

Voi dimenticate il fatto che in un qualunque altro paese civile, dove hanno una legge sul conflitto di interessi degna di questo nome, il signor Berlusconi non sarebbe nemmeno eleggibile.
Secondo me questo è un dato che dovrebbe far riflettere.

Cinque anni fa ero uno di quelli disposto chiudere un occhio sulla faccenda per vedere come avrebbe governato. Ora che ho visto i risultati, mi dispiace, ma chiudere un occhio solo non è più sufficiente.

mariolino
26-02-2006, 16.51.12
Su questo non sono d'accordo. Il signor Berlusconi deve avere ed ha il diritto di essere eleggibileperche noi viviamo in un paese civile.
Dichiarare ineleggibile un cittadino, salvo che per seri motivi giudiziari,sarebbe un gravissimo attentato alla libertà di tutti noi.
Il diritto che il signor Berlusconi non ha è di poter utilizzare il diritto di essere eleggibile per fare i proprii personali interessi.

mariolino
26-02-2006, 16.55.25
Originariamente inviato da Brunok


non ti preoccupare che la risposta ce l'ho
ma ho deciso di non dar più troppa corda a sto 3d perchè ormai è un loop costante (comunque stavolta te la dico: ogni giorno rete4 da spazio alternativamente ad uno dei candidati per un confronto virtuale a distanza mandando in onda discorsi convention etc)

in quanto a FI paragonala pure a chi vuoi ma non certo al PCUS di Stalin come ti ho già detto sono ben altre le forze che hanno ancora dentro i seguaci di quel criminale...

gli italiani che si fanno infinocchiare facilmente son quelli della sponda prodiana perchè francamente un personaggio così sarebbe davvero una cosa molto grave che possa prendere le redini del paese per mandarlo ancora una volta allo sfacello come già fece burattinato dai suoi tristi soci...

Berlusconi non è certo perfetto ma di fronte a Prodi diventa automaticamente nettamente superiore sotto ogni profilo...

magari non vincerà forse si mi auguro lo faccia non perchè sia il migliore ma perchè in sto marasma è senz'altro il meno peggio...

(B)

Risposta scontata

cin cin(D)

Flying Luka
26-02-2006, 17.05.04
Originariamente inviato da Brunok


ma ho deciso di non dar più troppa corda a sto 3d perchè ormai è un loop costante (comunque stavolta te la dico: ogni giorno rete4 da spazio alternativamente ad uno dei candidati per un confronto virtuale a distanza mandando in onda discorsi convention etc)

cut...

Berlusconi non è certo perfetto ma di fronte a Prodi diventa automaticamente nettamente superiore sotto ogni profilo...

magari non vincerà forse si mi auguro lo faccia non perchè sia il migliore ma perchè in sto marasma è senz'altro il meno peggio...

(B)

(Y);)

...ed aggiungo come è strano che "il popolo" dimentichi in fretta la frittata TAV (leggesi conflitto di interesse made by Prodi).